REVISTACIENTIFICAMULTIDISCIPLINARNUCLEODOCONHECIMENTO

Diversità culturale e l’apprendimento significativo nella costruzione di cittadinanza

DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI
SOLICITAR AGORA!
Rate this post

CONTEÚDO

PAVAN, Fabiana Cruz [1]

PAVAN, Fabiana Cruz. Diversità culturale e l'apprendimento significativo nella costruzione di cittadinanza. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. Anno 1. Vol. 9. 632-647 pp., ottobre/novembre 2016. ISSN. 2448-0959

RIEPILOGO

Il progetto di insegnamento di diversità culturale e l'apprendimento significativo nella costruzione della cittadinanza, con la linea della serie iniziale di insegnamento della scuola elementare, è stato sviluppato con gli obiettivi di migliorare l'apprendimento significativo, perché ogni esigenze individuali per conoscerne la storia, riconoscere loro milieu culturale, nonché la diversità presente nella vita quotidiana. I professionisti di formazione sono responsabili di mediare un apprendistato dalla realtà, considerando le esperienze dei suoi studenti. L'obiettivo di questo progetto è quello di portare lo studente a riconoscersi come soggetto storico, che produce cultura e agente trasformativo e generatore della sua storia. I contenuti elencati sono storia e l'inno della città, gli eventi culturali, monumenti storici, paesaggio urbano e rurale e suoi cambiamenti nel tempo e una classe di campo, per capire i cambiamenti, problemi di infrastrutture, la cura e la pulizia. Le attività sono abbastanza creativo e interattivo. La lettura proposta, la produzione di testo, la descrizione di immagini, libri, modelli sarà fondamentale per il consolidamento degli obiettivi proposti. Per le attività sono stati utilizzati fogli di carta A4, colore matita, pastello, ricerca libri, carte, mestieri e materiali riciclabili. Gli studenti saranno valutati su base continuativa, per prestazioni e artigianato espresso in esecuzione dei compiti. Il tempo di svolgere sarà in base alla pianificazione e routine. Hanno contribuito a questo lavoro, importanti scrittori tra loro Vera Maria José Gimeno Sacristán, Paulo Freire, Candau, Philippe Perrenoud, David Ausubel, Ana María Salgueiro caldaia tra gli altri.

Parole chiave: diversità, cultura, apprendimento significativo, cittadinanza.

INTRODUZIONE

Il tema della diversità culturale e significative di apprendimento nella costruzione della cittadinanza è stato scelto tenendo conto che la scuola ha la funzione di fornire strumenti per lo studente a leggere la comprensione del mondo, così che egli può assumere l'acquisizione della conoscenza e della loro formazione permanente, basato sul quotidiano e storico che esperienze sua comunità che si costruisce nel tempo. Valorizzare la diversità culturale e capire la loro importanza nella costruzione di cittadinanza come un mezzo di comunicazione per l'apprendimento di tutti i giorni. Questo tema è stato sviluppato in linea di insegnamento per i primi anni di scuola elementare, cui focus di ricerca è quello di sottolineare l'importanza dello sviluppo integrale dei futuri cittadini.

Cittadinanza deve essere considerato lo spirito di una nazione, un fine unico di persone nella lotta e nell'esecuzione dei diritti, nell'apprezzamento della storia, della cultura, della sua formazione, è un popolo impegnato la sovranità e la prevalenza dei diritti umani. Questo progetto di formazione propone la valorizzazione della cultura, della storia, costruita e l'influenza che questo bagaglio culturale hanno sulla formazione attuale e futura della società.

Allora, qual è la diversità culturale? Che cosa è la cittadinanza? Qual è il rapporto tra cultura e cittadinanza? L'istruzione è uno strumento di formazione della cittadinanza? Il riconoscimento della cultura locale hanno importanza per un apprendimento significativo? Imparare a essere cittadino è, tra le altre cose, imparare ad agire con rispetto, responsabilità, giustizia, non-violenza; Imparare a utilizzare il dialogo, stabilire legami culturali e un impegno con ciò che accade nella vita della Comunità e il paese stesso.

L'obiettivo di questo progetto è arrivare allo studente di interagire con le pratiche culturali della loro comunità, con la società diversificata in cui viene inserita a riconoscersi come costruttore di soggetto della tua storia e trasformatore della realtà, prendere i principi etici quali situazioni esprimere reali. Sviluppare la capacità di analizzare e scegliere valori, conoscenza di funzionamento così piacevole, arricchendo e valorizzando la diversità, nel processo di socializzazione.

Sviluppato per una linea di insegnamento nei primi anni di scuola elementare, il progetto porta contenuti come storia locale; eventi culturali, monumenti storici; Foto e fatti che raffigurano e salvare i momenti della tua vita con la vostra famiglia nel corso degli anni; Inno locale; riconoscimento dei bisogni della Comunità e le aspettative future.

Il primo sarà lavorato la storia di São José de Ubá, RIO DE JANEIRO, attraverso la ricerca. Nella seconda fase saranno presentati, eventi culturali della città, che sarà rappresentata in un grande libro di foto. Nella terza parte sono elencati monumenti storici della città e gli studenti rappresenterà attraverso modelli. Nel quarto minuto, attraverso vecchie foto e attuale portato da studenti che lavorano per la costruzione della sua storia nel corso del tempo nella Comunità e la trasformazione dei paesaggi. La Quinta volta, sul sito inno. La sesta fase del progetto si svolgerà una classe di campo, una passeggiata nelle vicinanze della scuola per gli studenti a registrare con note e immagini, cosa potrebbe essere migliorato nella località. Dopo, ogni studente farà un testo che descrive la realtà e si desidera cambiare, questo testo verrà memorizzato in una capsula del tempo, per dieci anni e aperto per loro in una prossima riunione. Il progetto culminerà con la presentazione del lavoro svolto.

Le risorse utilizzate sono libri, fogli di carta A4, tessuti, gomma, pulsanti, vari tipi di carte e tessuti, nastri, colla, forbici, scatole di varie dimensioni, colori, pennelli, telefoni cellulari e fotocamere.

Lo studente sarà valutato continuamente, in azioni per le attività proposte, coinvolgimento e competenze sviluppate.

Per la cultura (2003) Candau è un componente attivo nella vita dell'essere umano. Già Forquin (2003), per educare e insegnare è necessario essere nel mezzo. Gimeni Sacristán (2001) spiega che la conoscenza cultura non è uno standard da seguire. McCarthy (1998) stabilisce l'importanza dell'incrocio di culture e Paulo Freire (2006) descrive questo apprezzamento nei rapporti con l'altro. E così Ausubel evidenzia il significativo apprendimento, Perrenoud e Santos (2002) parla l'importanza del lavoro del professor all'apprendimento, promuovendo l'apprezzamento cultura e formazione etica e sociale.

2. QUADRO TEORICO

La formazione dell'essere umano comincia nella famiglia e inizia il processo di umanizzazione e liberazione, percorso che cerca di fare il bambino una scuola civilizzata e presto si partecipa a questo processo. Con le conoscenze acquisite a scuola, lo studente si prepara per la vita, è il potere di trasformare e cambiare il mondo intorno a te. Educare è un atto che mira alla convivenza sociale e cultura, la cittadinanza e la consapevolezza politica.

Istruzione scolastica, così come la conoscenza scientifica, l'insegnamento deve preparare le persone per l'esercizio della cittadinanza. Cittadinanza è intesa come accesso ai beni culturali e materiali prodotti dalla società e significa ancora il pieno esercizio dei diritti e doveri stabiliti dalla costituzione della Repubblica.

Più che una caratteristica essenziale di una società, la cultura può essere considerata come l'elemento principale che si differenzia da una nazione da altra. I costumi, la musica, l'arte e, soprattutto, il modo di pensare e di agire, sono parte della cultura di un popolo e devono essere conservati in modo che non perderete mai la caratteristica che li distingue, che li rende unici.

Ogni persona appartiene a una nazione particolare, aggiunge i valori culturali, che si esprimeranno in modo specifico e facendo un meccanismo di adattamento importante, perché unisce i fattori cumulativi. Le modifiche che sono sviluppati e che sono stati portati da una generazione, passare a una generazione seguente e completano a vicenda per migliorare gli aspetti per le generazioni future.

La cultura può essere inteso come tutto ciò che è umano, cioè la produzione è il modo che ogni individuo ha di parlare, vestirsi, mangiare, manifesto. Candau (2003) gli Stati che la cultura sono un fenomeno plurale, multiforme che non è statica, ma è in costante trasformazione, che coinvolge un processo di creazione e di ricreazione. È un componente attivo nella vita dell'essere umano e si manifesta in atti più banali dei comportamenti individuali e nessun individuo che non ha cultura, anzi ognuno è creatore e propagatore della cultura. E a scuola, l'incontro di culture prodotte nella società, nelle comunità di cui gli studenti sono parte e arrivano all'ambiente scolastico caricato con informazioni e queste sono sapra ', aggiungendo e trasformando istituzionale. L'apertura della scuola alla cultura del proprio territorio, scegliere un curriculum che valorizza la pluralità e diversità culturale, lo scambio di scuola con le produzioni e i produttori di cultura nella società sono alcuni percorsi di istruzione e cultura si fondono.

Istruzione e cultura sono collegati tra loro, come se dal presupposto che educare è di treno e socializzare l'individuo o vedere la formazione come un modo di dominazione, che la formazione sarà qualcuno a qualcuno, che ciò accada richiede comunicazione, trasmissione e acquisizione di contenuti didattici (conoscenze, convinzioni, abitudini, valori, tra gli altri). Forquin, 2003 sostiene questa idea:

Educare, insegnare, è di mettere qualcuno in presenza di determinati elementi della cultura che questo qualcuno di loro nutrire, incorpora alla sua sostanza e costruire la vostra identità intellettuale e personale nella loro funzione. (pag. 24)

La scuola tutti i giorni, dove lo sviluppo dell'apprendimento consente inoltre una ricostruzione della conoscenza affettiva quando dà spazio per l'integrazione tra i diversi modi di espressione, aprendo possibilità per la scuola a riconoscere lo studente come soggetto della ricostruzione della conoscenza. Tutti i concetti educativi vengono rinnovati ogni generazione, dato che in ogni momento e tempo storico gli individui hanno una particolare visione del mondo, così come un insieme di conoscenze e valori. Questo rinnovamento non significa dimenticare il vecchio concetto, ma sta valutando nuovi modi di vivere che caratterizza un gruppo o società.

Il rapporto tra scuola e cultura sono parte del processo educativo, in assenza di educazione che non è immerso nella cultura dell'umanità e in particolare il momento storico in cui si trova. Si tratta di una riflessione che è parte dello sviluppo del pensiero pedagogico. Forquin dice: "la cultura è il contenuto sostanza della formazione (…) la formazione non è qualcosa fuori il raccolto e senza di essa. Ma, viceversa, che è da ed educazione (…) che la cultura si trasmette e se perpetua (pag. 14)

La scuola è un'istituzione costruita storicamente, nei diversi contesti culturali ed è sempre stata considerata come un mediatore quando si sviluppa la funzione sociale di primaria importanza: per trasmettere la cultura. Domande sorgono circa questo sapere, che la cultura viene trasmessa. Cosa si intende per produzioni culturali significative? Chi definisce gli aspetti della cultura, delle diverse culture che dovrebbero far parte del contenuto di scuola? Modalità di trasmissione dei cambiamenti e dei valori nel tempo? Quello che è considerato la cultura aziendale, che è stato riprodotto nella scuola?

Secondo Gimeno Sacristán (2001, pag. 21),

"Formazione significativamente contribuito a motivare e a mantenere l'idea del progresso come processo di marcia verso l'alto nella storia; così, contribuito a sostenere la speranza in alcuni individui, in una società, in un mondo e in un futuro migliore. Fede nell'educazione nutrire la convinzione che questo può migliorare la qualità della vita, lo sviluppo della razionalità, sensibilità, comprensione tra gli esseri umani, la diminuzione in aggressione, sviluppo economico, o il dominio della fatalità e la natura ostile dalla scienza e dalla tecnologia progresso propagato e incrementato di formazione. Grazie a lei, è diventato possibile credere nella possibilità che il progetto illustrato potrebbe riuscire a causa di sviluppo di intelligenza, la ricerca della razionalità, l'uso della conoscenza scientifica e la generazione di un nuovo ordine sociale più razionale. ”

Si tratta di un modello di educazione che selezionare conoscenze, valori e pratiche che ritenga adatto per il suo sviluppo. Modello che seleziona e dà la falsa idea che parità di diritti e l'accesso all'informazione, alla scuola. Questa standardizzazione della conoscenza non raggiungere tutti che ne hanno bisogno, in questo modo maldestro che la conoscenza cultura è un modello da seguire sfatare tutta la cultura prodotta da tutte le classi sociali. Si può vedere l'esistenza di una visione omogenea e standardizzata dei contenuti e dei soggetti presenti nel processo educativo. E per quanto riguarda quei soggetti che non sono adatti alla pratica di educazione monocultural?  La scuola è in realtà uno spazio di attraversamento, conflitti e dialoghi tra culture diverse. Modo Pérez Gómez (1998) propone oggi intendiamo la scuola come un "crocevia di culture", quindi è importante che la formazione professionale di vedere l'universo come un luogo dove culture si intrecciano, permettendo ci sia comunicazione tra di loro e che sono rispettati e il modo costruttivo questo sapere è la leva per l'acquisizione di nuove conoscenze.

Riconoscere le diverse materie socio-culturali presenti nel contesto scolastico, spazi all'aperto per manifestazioni e l'apprezzamento delle differenze è la più grande sfida da affrontare. Disprezzo la diversità culturale nella pratica educativa è quella di negare il multiculturalismo presente ed evidente a McCarthy (1998), nella sua discussione sul processo di ibridazione culturale, gli scambi di informazioni tra le culture, è essenziale capire il suo contesto, in pratica pedagogica, oltre la visione delle culture multiculturale come correlati tra loro, come reciprocamente generato e influenzato e cercano di facilitare la comprensione del mondo con l'aspetto del subaltern.

Secondo i parametri curricolari nazionali (PCN), è una funzione della scuola, affrontando la pluralità cultura con i bambini nelle prime classi di scuola elementare. Dal primo al quinto anno, stanno cominciando a formare opinioni e adottare valori. I genitori e gli insegnanti devono essere consapevoli del fatto che essi influenzano il modo di agire e di pensare dei bambini. L'insegnante svolge un ruolo fondamentale nella costruzione dell'identità dello studente; è un soggetto socio-culturali nello spazio educativo, e dovrebbe essere un professionista che cerca la formazione di un essere umano meglio, affinché a scuola egli cerca per l'umanizzazione del popolo e deve assumere un carattere di pratiche di sviluppo e non una rottura con la storia e con la realtà. Quando discutere i temi proposti da PCNs, diventa chiaro che mentre esplorare idee e differenti opinioni, gli studenti interagiscono con a vicenda, con l'insegnante, con la comunità scolastica e della società. Questo scambio di conoscenza permette agli studenti di avere un apprendimento abbastanza significativo, perché si può tracciare un parallelo tra la teoria discussa in aula con la pratica, cioè con le loro esperienze acquisite di fuori dell'ambiente scolastico. Così, teoria e pratica sono lavorati insieme al fine di raggiungere un equilibrio che avvantaggia la convivenza nella società e mettere l'allievo un cittadino consapevole, che la diversità culturale è importante per l'interazione tra persone. Le varie concezioni del mondo, condividere idee, sogni e principi da culture diverse si sommano e completano a vicenda causando la formazione delle identità.

Secondo Paulo Freire:

Formazione deve essere nel suo contenuto, nei suoi programmi e nei suoi metodi-adattato alla fine che se va a caccia: consentire l'uomo ad essere soggetta, costruire se stessi come una persona, cambiare il mondo, per stabilire con le altre relazioni di reciprocità, gli uomini fanno la cultura e la storia una […]educazione che di rilascio, che non si adatta, domare o sottomettere. (2006, p. 45)

Così costruito, nell'apprezzare la meraviglia e la realtà della vita quotidiana, le relazioni con l'altro, tutta l'educazione rende apprendimento e costruzione della conoscenza, piena di significati. Pratiche pedagogiche così sviluppate possono raggiungere risultati rilevanti nella vita sociale, intellettuale, cultura e politico. Posizione di formazione professionale davanti a questo tipo di apprendimento è un fattore fondamentale, perché una delle preoccupazioni principali dell'insegnamento scolastico riguarda l'apprendimento degli studenti, poiché è necessario che essi assumono proprietà delle conoscenze acquisite, con conseguente loro sviluppo cognitivo. Questo processo non è sempre così semplice come può succedere lo studente impara meccanicamente, senza avere un senso del significato reale delle informazioni che viene passate. Quindi è importante fornire l'apprendimento significativo, essendo più facilmente interiorizzato con meno probabilità di essere dimenticato.

Apprendimento profondo avviene quando lo studente cerca di comprendere il significato di studiare, facendo il rapporto con quello che hai imparato in precedenza, la comprensione e l'interazione con lo stesso. In questo modo diventa essenziale che l'insegnante è quello di sostenere gli studenti, organizzazione del lavoro e dell'orario pedagogica affinché gli studenti si sentono motivati ad entrare nel mondo della conoscenza.

La scuola, nella prospettiva della costruzione di cittadinanza, necessario prendere apprezzamento della sua cultura, superando i limiti, permettendo agli studenti l'accesso al sapere. È a scuola che gli insegnanti e gli studenti interagiscono e costruire conoscenza, come uno spazio di formazione che conduce per l'apprendimento del contenuto che incoraggerà lo studente nella vita quotidiana, dando la possibilità di sviluppare abilità, capacità, per comprendere i fenomeni sociali, culturali, economici e, inoltre, essere in grado di intervenire per promuovere lo sviluppo e la socializzazione. La pratica della scuola è costantemente progettata e continuo, la scuola deve avere una pratica al fine di aiutare lo studente a diventare proprietario del contenuto di senso critico e costruttivo ed è il professore di scuola quotidiana acquisisce conoscenze essenziali per sviluppare un'efficiente pratica pedagogica.

Perrenoud (2002) Stati che l'insegnante nel suo lavoro dovrebbe creare situazioni che stimolano la capacità di ragionamento dei vostri studenti, utilizzando metodi alternativi per facilitare e sviluppare le conoscenze, le competenze di questi. Si è osservato che ogni momento storico il professore ha una tendenza, costruire la vostra pratica e l'insegnamento.

La costante cambia nel mondo, scientifico, sociale, cultura, istruzione e riflettere nel modo di educare, insegnare e formare futuri cittadini. L'insegnante non può essere statico, perché la modalità di insegnamento di anni fa non sarà sempre efficace nei tempi attuali e se non sei pronto dobbiamo potenziare.

L'insegnante deve essere collegato con il processo educativo, realizzando nelle loro esperienze, metodologie e modi per promuovere l'apprendimento che può realmente funzionare come strategie per facilitare la costruzione della conoscenza del suo allievo. Un altro fattore, che è nel corso del tempo, storico e cambiamenti strutturali si verificano in quanto l'insegnante deve essere consapevole, comunque, non tutto ha continuità.

Costruire cittadinanza, rafforzare i legami di futuri cittadini nella costruzione della sua storia e la società è fondamentale lavoro. Cultura del lavoro e i loro Multiplicities sono attaccato a un apprendimento significativo, in cui il lavoro dell'insegnante è di fondamentale importanza, perché egli guida e media relations tra conoscenza e nuovo sapere e promuovere lo sviluppo delle attività che risvegliano la formazione di una coscienza critica e riflessiva.

La "preparazione per l'esercizio della cittadinanza" (BRASILE, 1996 art. 2), secondo la legge di linee guida e basi per formazione nazionale (LDB) è uno degli scopi dell'educazione brasiliano. Così, la cittadinanza è incluso in uno degli obiettivi presentati dai parametri curricolari nazionali (PCN), che evidenzia la necessità per gli studenti di essere preparati per l'esercizio della cittadinanza. Cittadinanza che punta il soggetto come titolare di diritti e doveri e posti tutti gli individui come uguali davanti alla legge. Così, il cittadino è uno che attraverso le loro azioni che cercano il loro efficace inserimento nella società. Essendo un Istituto di scuola che consente la formazione di questo cittadino e luogo di convivenza sociale e apprendimento, promuovere azioni che favoriscono relazioni etiche e democratiche del rispetto delle differenze e diversità, è la sua funzione.

L'essere umano vive con altre persone con gli stessi diritti e doveri, ma con caratteristiche diverse ed è in questo contesto che la cittadinanza si installa come strumento primario per la vita nella società, nella ricerca dell'armonia tra gli altri. Diritti e doveri del cittadino dovrebbero essere parte del contesto sociale, che dovrebbe essere insegnata fin dall'infanzia, deve essere intesa come rispetto reciproco, come regole, confini, presupposti di base per la convivialità.

Esercizio della cittadinanza è un atteggiamento che dipende la cultura ed è relativo all'economia e la politica di una società. Modo che l'individuo può combattere per i loro diritti, egli deve prima conoscere loro. Per l'esercizio della cittadinanza attiva è necessario educare gli individui per la libertà di pensiero al senso critico, non passività sulle informazioni, per nessuna ripetizione di ciò che è imposto, per la costruzione di nuovi concetti. Educazione ai media da costruzione per la cittadinanza, perché fornisce strumenti per la realizzazione di questa partecipazione motivata e competente, sugli interessi personali e sociali.

[…] creare situazioni di apprendimento interdisciplinare; innescare situazioni per azione in situazioni reali che mettono gli studenti in contatto con il processo di risoluzione dei problemi – il privilegio strategia nell'identificazione e formulazione di soluzioni ai problemi; identificazione dei problemi etici, economici, sociali e politici trattati; portare a valori correlati con i contesti di azione (SANTOS, 2002, pag. 60) di ins[…]egnamento delle scienze

La formazione integrale dell'essere umano comprende educare per etica e solidarietà, per la vita di comunità e partecipazione attiva nella società, sviluppare il pensiero critico, creativo e riflessivo. Cittadinanza sviluppa e promuove fin dall'infanzia, parte della cultura di una società e prepara l'individuo la priorità al comune bene, per le persone a vivere modo fraterno, con abitudini di solidarietà, giustizia, condivisione, verità e rispetto per le differenze.

Pertanto, la scuola ha tutti gli strumenti per avviare e stimolare la formazione del cittadino, non solo discutere e formare opinioni, ma anche a combattere pregiudizi, nonché educare loro agenti della necessità di promuovere azioni concrete in cerca di una partecipazione attiva. Lei deve avere progetti che coinvolgono non solo la squadra della scuola, come la Comunità, l'integrazione di realtà a confronto culture, che formano in suoi studenti lo spirito di cittadinanza.

Pensare sul ruolo della scuola, riflettono l'apprezzamento della cultura locale, come punto di partenza e come parte del curriculum e di essere flessibile, secondo le esigenze culturali e le richieste relazionate al contesto scolastico. È necessario evidenziare la cultura locale nel curriculum della scuola, la scuola spesso non ha alcuna conoscenza della realtà culturale che viene inserita, come pure di essere attento a quello che sta succedendo nella Comunità, le loro lotte e i loro successi. Così, come per incoraggiare la cultura locale se la scuola stessa e dei suoi professionisti non partecipano o non riconoscono che fanno parte di questo processo cultura?

Tra i tanti fattori importanti davanti alla formazione del cittadino, sul presupposto che se avete bisogno di un apprendimento significativo per quello studente costruire una vera storia del suo ruolo nella società, il riconoscimento della storia locale, il culturale i riferimenti che sono la memoria e l'identità di una comunità, un paese, permette la costruzione di un senso di appartenenza e interesse nella risoluzione di problemi significativi per la propria vita personale e collettiva.

Così, il lavoro l'educazione al patrimonio ha tra i tanti, l'obiettivo di portare gli studenti a un processo attivo di riconoscimento critico, consapevole appropriazione nell'apprezzamento del loro patrimonio culturale, oltre a:

Stabilire relazioni tra il patrimonio cultura e storico conservato nel posto in cui vivono e le memorie e identità, locale, regionale, nazionale ed in tutto il mondo, percepire e criticando la predominanza dei punti di riferimento associati con le storie dei gruppi sociali dominanti, come criteri di selezione e impostazione del patrimonio essere conservati. Lo studente riconosce, in questo modo, la necessità di espansione del concetto di patrimonio storico e culturale, al fine di comprendere la produzione di diversi gruppi sociali e dalle principali attrazioni che fanno ricordare gli eventi significativi per questi gruppi. (PCN, 2002, p. 75)

In questo modo, diventa uno strumento che permette all'individuo di fare un mondo in cui vive, la comprensione dell'universo culturale e la traiettoria storica nel tempo in cui è inserito. In questo contesto, la scuola diventa un luogo privilegiato per queste azioni, dal momento che è la data delle molteplici culture, sapendo, facendo, cioè della diversità umana.

Per ovviare la cultura locale in aula, l'insegnante bisogno non solo avrà il dominio contenuto da affrontare, ma anche di come affrontarla. In questo modo, richiede attività elaborata non solo per soddisfare gli oggetti e fatti della cultura di una società, ma attività che portano a un'analisi critica del contesto storico-sociale e cultura in cui è inserito. L'educazione al patrimonio in Aula deve avvenire su base permanente e non in isolamento e in tempo. Senza escludere la possibilità di preparazione e attuazione di progetti specifici.

La scuola ha un'azione educativa e questo significa che la loro funzione non è solo l'istruzione, è anche educativa, al fine di aumentare la capacità dell'individuo di essere soggetto, come soggetto di diritti e doveri nei confronti della società.

Oltre al contenuto base considerato school lavori di carta è conoscenza universale che consente alle persone di essere fornito soggetto sociale, che richiede, lavorare pure, valori, abitudini, atteggiamenti e comportamenti che consentono il pieno esercizio della cittadinanza. Così la scuola deve:

"Contribuire a sviluppare la tolleranza verso le minoranze (…); fornire l'apertura verso altre culture, l'uguaglianza di uomini e donne, partecipazione democratica alla vita politica, solidarietà per i meno fortunati, l'integrazione delle persone disabili, rispetto per l'ambiente, la tutela dei diritti umani, il rifiuto della discriminazione di ogni genere "(2000, Lan c'est demanin, p.p. 9-10. In: Philipe Perrenoud, 1994, pag. 21)

La costruzione della cittadinanza è legata direttamente al contenuto della vita quotidiana a scuola, nella formazione degli atteggiamenti, è la proposta dell'istituzione scuola, famiglia o società. Tutti sono parte per rassicurare i cittadini futuri diritti, così come insegnando loro il dovere, e se essi sono come persone buone. Ufficialmente, così registrato in LDB in articolo 2 dei principi e scopi dell'educazione:

Art. 2 educazione, la famiglia e lo stato, ispirato ai principi di libertà e gli ideali della solidarietà umana, mira allo sviluppo completo del discente, loro preparazione per l'esercizio della cittadinanza e la qualifica per il lavoro.

L'educazione alla cittadinanza è dovere di tutti, anche la scuola è un luogo privilegiato per la sua condotta, è compito della società di essere parte di questo processo. Educazione, cultura e cittadinanza, nonché altri diritti fondamentali sono garantiti anche dall'articolo 4 dello statuto del bambino e adolescente:

Art. 4 che è il dovere della famiglia, della Comunità, alla società e il governo di garantire, con priorità assoluta, l'effettuazione dei diritti relativi alla vita, alla salute, al cibo, all'istruzione, sport, tempo libero, formazione professionale, cultura, dignità, rispetto, libertà e famiglia e vita comunitaria.

3. IL PROCESSO DI SVILUPPO DEL PROGETTO EDUCATIVO

La didattica del progetto "la diversità culturale e l'apprendimento significativo nella formazione della cittadinanza, con la linea di insegnamento nei primi anni di scuola elementare, parla l'importanza di apprezzamento cultura e la sua diversità come mezzo di promuovere un apprendimento significativo, valorizzare la conoscenza e dalla realtà di educare, portando nuove conoscenze per sapere che ognuno porta da modificare e costruzione, l'acquisizione di nuovi concetti. Il tema favorisce la storia culturale di riconoscimento presente nella formazione di un popolo e la formazione di un futuro cittadino, attivo, consapevole e riflettente sul loro ruolo nella società.

Formazione è di fondamentale importanza per la costruzione e la produzione di competenze nel lavoro quotidiano, favorendo lo sviluppo del problema. Stabilire la connessione di contenuti disciplinari, dando bibliografico e supporto contribuendo non solo alla crescita professionale e per le persone.

4. CONSIDERAZIONI FINALI

Questo progetto era quello di mostrare la scuola come un luogo dove si verifica la formazione intenzionale, quindi ha bisogno di contribuire ad una società migliore. La scuola diventa un produttore di cittadinanza e genera cambiamenti, quando le pratiche sviluppate in esso vengono ad apprezzare la storia e la diversità culturale presente nella Comunità in cui è inserito, quando queste pratiche sono spesso escluse costruito storicamente le operazioni critiche e ha la prospettiva di costruire una pacifica convivenza tra i diversi.

Apprendimento significativo sulla base della lettura legata alla conoscenza del mondo, vale a dire, gli studenti, che rappresentano i vari gruppi etnici, razziale, religiosa e culturale della società, è un'alternativa a una consapevole e formazione che desfavorece l'apprendimento di massa. Ritiene che il riconoscimento di questo profilo storico tenuto con indagine delle storie, dimostrazioni, inno locale, gli antichi monumenti vengono incoraggiano la comunicazione con esperienza dello studente.  E che questa raccolta di informazioni consente di costruire un apprendimento innaffiato di significati e sensi. La classe del campo, non solo permette l'interazione con le impostazioni internazionali in modo differenziato, ma fornisce anche un modo diverso di trattare con la realtà dello studente, che lo porta a sentirsi come parte integrante e capaci di realizzare le esigenze di che cosa ha bisogno la vostra comunità.

Resta inteso che le attività che portano lo studente da confrontare, alzando ipotesi, identificano i bisogni e formalizzare soluzioni è uno dei modi per permettergli di essere coinvolto con questioni sociali nella vostra comunità e questo è quello di costruire la cittadinanza. Si rende conto che è necessario promuovere attività dove si verifica l'interazione tra studenti, perché in questo modo vi permetterà che accada, conoscenza scambiare opinioni, concetti, esperienze, comunque, e che tutto questo potrà svilupparsi idee e la volontà di rendere il vostro ambiente di vita più piacevole, Rico in informazioni. Queste informazioni per favorire l'instaurazione di una cultura locale per essere passati di generazione in generazione, in modo che è rispettata e stimata dai suoi sudditi.

Sulla proposta di questo progetto, potrebbe segnalare che Ponte di collegamento della scuola, è contro, è la fortezza di nook, è storia passata, è libertà, è coscienza, atteggiamento, è in procinto di chiudere. E ancora concludere che la memoria, così importante per mantenere viva la storia di un popolo, costituiscono la nostra identità e che, quando si costruisce la memoria, contribuiamo con la memoria al bisogno di altro esiste e deve essere condivisa.

RIFERIMENTI

Brasile. Statuto del bambino e adolescente. Brasilia: MEC, 2005.

Brasile. Ministero della pubblica istruzione. Educazione fondamentale Segretariato.  Parametri del Curriculum Nazionale. Pluralità di etica e culturale, 1998.

CANDAU, Vera Maria (org.). Società, istruzione e cultura: problemi e proposte. Petrópolis, RJ: Vozes, 2002.

CANDAU, Vera Maria (a cura di), (2003). Siamo tutti uguali? Educazione scuola, discriminazione e diritti umani. Rio de Janeiro: DP & A

FORQUIN, Jean Claude. Scuola e cultura: basi sociali ed epistemologiche della conoscenza. Porto Alegre: Arti mediche sud, 1993.

FREIRE, Paulo. Pedagogia della speranza: un incontro con la pedagogia degli oppressi. 13 ° ed. Rio de Janeiro: Paz e Terra, 2006.

GIMENO SACRISTÁN, Joseph (2001). Istruzione obbligatoria. Porto Alegre: New Haven

McCarthy, Cameron, (1998). Gli usi della cultura: istruzione e i limiti dell'appartenenza etnica. New York: Routledge.

MEC. PCN + liceo: Orientamenti educativi complementari ai parametri del curriculum nazionale. Brasilia: MEC, 2002. Disponibile a: http://portal.mec.gov.br/index.php. Accesso: 19 novembre 2010.

PEREZ GOMEZ, Angel, (1998). La cultura en la sociedad neoliberale scuola. Madrid: Morata.

PERRENOUD, Philippe; THURLER, Monica Gather. La scuola e il cambiamento. Lisbona, scuola editore, 1994.

Santos, Maria Eduarda luce Vaz Mascarenhas dos. Imparare a pensare attraverso "reinventions": curriculum di apprendimento concettuale per preparare per l'esercizio della cittadinanza. In: Rosa, Dalva E. Gonçalves;

SHARMA, Sameer Camilo (org.). Pratiche di insegnamento e apprendimento: interfacce con diverse conoscenze e posti di addestramento. Rio de Janeiro: DPA, 2002.

PORTAL.mec.gov.br/seb/arquivos/pdf/pluralidade.pdf.

[1] Insegnante di São José de Ubá, master in educazione.

Rate this post

Leave a Reply

Your email address will not be published.

DOWNLOAD PDF
RC: 5665
POXA QUE TRISTE!😥

Este Artigo ainda não possui registro DOI, sem ele não podemos calcular as Citações!

SOLICITAR REGISTRO
Pesquisar por categoria…
Este anúncio ajuda a manter a Educação gratuita
WeCreativez WhatsApp Support
Temos uma equipe de suporte avançado. Entre em contato conosco!
👋 Ciao, hai bisogno di aiuto per inviare un articolo scientifico?