Un'analisi di valutazione della scuola nell'educazione di base

0
760
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
Classificar o Artigo!
ARTIGO EM PDF

SALES, Gutemberg Martins de [1]

SALES, Gutemberg Martins de. Un'analisi di valutazione della scuola nell'educazione di base. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. anno 03, Ed. 07, vol. 02, pp. 5-17, luglio 2018. ISSN:2448-0959

L'articolo discute criticamente il sistema di valutazione adottato da istituti di istruzione brasiliano, affrontando il ruolo della valutazione nella società come mezzo di inclusione ed esclusione. La realtà di questo lavoro se spettacoli pertinenti per contribuire ad una riflessione sull'importanza della scuola istituzioni nella costruzione di una società più giusta e democratica; Inoltre, piccole modifiche a essere fatto dagli educatori al fine di consentire le modifiche necessarie per garantire che tutti abbiano accesso ad un'istruzione di qualità, formando cittadini critici e consapevoli del vostro ruolo nella società, così come la realtà di agenti di trasformatori. Attraverso la revisione della letteratura l'articolo ha come sostenere l'importanza dell'educazione per la costruzione di un paese più giusto che ritiene che i vostri bambini e giovani possono apportare una migliore mondo quando ricevono il diritto di annuire e soggiornare luoghi che essi valore come soggetti e degno.

Parole chiave: apprendimento, valutazione, formazione di base. 

1. Introduzione

La valutazione dell'apprendimento è un tema controverso nelle scuole, dove uno dei motivi principali di questa polemica è la persistenza delle antiche forme di valutazione che non soddisfano più la diversità culturale, con l'universalizzazione dell'accesso alla scuola, partecipare lo stesso.

In questo modo, intendiamo contribuire alla riflessione sui sistemi di valutazione adottati dalle istituzioni educative; educatori che consente di rivedere vecchie pratiche di valutazione al fine di costruire valutazioni coerenti che aiuteranno i bambini e giovani a diventare cittadini critici e soggetti della tua storia, sentire sicuri e in grado di superare la le sfide si troveranno nei loro percorsi.

Durante la discussione critica circa il sistema di valutazione adottato dalle istituzioni educative in Brasile, discutiamo il ruolo della valutazione nella società come mezzo di inclusione ed esclusione.

Cerchiamo di discutere le questioni attuali sulla valutazione dell'apprendimento a scuola, affrontare il potere di inclusione ed esclusione che una valutazione ha sottolineando come consistenza può contribuire alla democratizzazione efficace di accesso e la permanenza di Bambini brasiliani e adolescenti nello spazio scuola.

Osservare la valutazione come un importante strumento che fornisce i dati per l'insegnante, quindi è possibile pianificare e ripianificare le prestazioni di insegnamento, al fine di perfezionare, in modo che i loro studenti raggiungere più successo nell'apprendimento. Così la valutazione e la pianificazione sono inseparabili, ciò che cambia è la divisione degli obiettivi, contenuti e strategie di insegnamento.

Resta inteso valutare ciò che gli studenti di livello e stage sono osservando i ritmi e permettendo gli stimoli necessari per lo sviluppo di ciascuno.

In questo modo usiamo come la revisione di letteratura metodologia nei libri, articoli, riviste e internet come ricerca di supporto.

Abbiamo iniziato a discutere i tipi di valutazione e quindi vogliamo sottolineare un'analisi di valutazione della scuola nell'educazione di base, mostrando i risultati e discussione della ricerca.

2. Tipi di valutazione

Ci occuperemo in questa voce i tipi di valutazioni e la vostra importanza.

2.1 valutazione diagnostica

La valutazione diagnostica ha la funzione di fare una ricerca sulla conoscenza dello studente in determinati periodi di tempo per (ri) organizza i processi di interventi didattici e pedagogici.

Lei è strutturata da uno standard predeterminato (contenuti predefiniti e competenze nel curriculum e, di conseguenza, nel Curriculum ufficiale), vale a dire, prima di insegnare, professore cerca di indagare su ciò che lo studente già conosce o è in grado di fare.

L'analisi dei risultati di questa valutazione permette la regolazione dei curricula alle reali esigenze di studenti che imparano.

Accertamenti diagnostici devono essere applicati periodicamente, nel processo, per verificare che le azioni pedagogiche e interventi sviluppati stanno generando i risultati dell'apprendimento desiderato.

2.2 valutazione formativa

La valutazione formativa è il processo di insegnamento e di apprendimento.

Attraverso la costruzione e applicazione di strumenti, analisi dei dati ottenuti e sintesi dei risultati, la valutazione formativa consente all'insegnante di reimpostare l'insegnamento e l'apprendimento in linea con lo sviluppo degli studenti.

È un dialogo circa l'insegnamento e l'apprendimento: mentre l'insegnante cerca di esporre ed esporre dettagliatamente le vostre aspettative per quanto riguarda la capacità di apprendimento e contenuti della scuola, gli studenti fanno un'analisi e una riflessione su ciò che effettivamente riuscito a Imparare come e perché questo si è verificato.

Alla fine, sia l'altro individuare le esigenze dei processi di aggiustamento e si sforzano di correggere la rotta.

2.3 valutazione sommativa

La valutazione sommativa è una modalità di valutazione che rappresenta una sintesi dei risultati delle valutazioni o risultati, deve essere rappresentativi dell'apprendimento che si sono verificati in relazione apprendimenti attesi entro un determinato periodo di tempo (anno, serie, trimestre, ciclo).

La sua funzione principale è di individuare e classificare lo studente alla fine di un processo, mentre il punto di partenza, il viaggio e arrivo punto di apprendimento.

Normalmente, ha funzione amministrativa del record scolastico dello studente.

2.4 valutazione interna

Valutazione interna è quella che gli insegnanti fanno, sistematicamente, in aula, durante tutto il processo di insegnamento e apprendimento, vale a dire, la valutazione dell'insegnante per controllare i progressi dello studente, tenendo conto le aspettative di apprendimento previsti nel Curriculum ufficiale.

Gli insegnanti possono utilizzare diversi strumenti per effettuare queste valutazioni, poiché i risultati forniscono informazioni per identificare se la conoscenza (contenuto/competenze) in realtà si stanno consolidando nel tempo assegnato.

I risultati di questo tipo di valutazione indicano possibilità di follow-up della riflessione delle pratiche pedagogiche adottato nell'apprendimento di ogni studente in particolare. In questo modo, il riesame interno assume il ruolo di valutazioni diagnostiche, formative simultaneamente e, alla fine del processo, sommativa.

2.5 valutazione esterna

La valutazione esterna come dice il nome, va oltre quello svolto in aula; Esso è anche chiamato il sistema di valutazione e mira a garantire il principio del diritto di un'istruzione di qualità a tutti gli studenti.

Le loro scoperte forniscono indicatori per sistemi e scuole partecipanti al fine di contribuire allo sviluppo di azioni pedagogiche e amministrative diretto alla correzione delle distorsioni, superare le sfide e migliorare l'istruzione.

Esempi: valutazione nazionale di istruzione di base (Aneb), nazionale di valutazione del rendimento scolastico (Anresc) e sistema di valutazione delle prestazioni di scuola dello stato di São Paulo (Saresp).

Queste valutazioni sono utilizzati strumenti specifici e test standardizzati affinché i loro risultati sono affidabili e comparabili nel tempo e consentono ai responsabili per l'attuazione delle politiche pubbliche e unità della scuola un ritratto della tua performance.

2.6 valutazione del processo di apprendimento

Di carattere esclusivamente diagnosi, valutazione dell'apprendimento nel processo (AAP) è un tipo di valutazione proposto dal dipartimento dell'istruzione dello stato di São Paulo, creato nel 2012 e applicato all'inizio di ogni semestre per l'identificazione, nella scuola, il esigenze e delle priorità per l'insegnamento e l'apprendimento.

Dal agosto 2015, questo "prova" diagnostico standardizzato per la rete di stato di São Paulo è applicato bi-mensile e i risultati erano unici e verrà inviato il rispettivo Consiglio scolastico dell'istruzione, alla formazione di Segretario di stato di São Paolo.

Le proposizioni della AAP sono strumenti investigativi dell'apprendimento degli studenti in termini di competenze e abilità.

Il materiale è destinato a sovvenzionare il monitoraggio dell'insegnamento e dell'apprendimento, contribuire allo sviluppo e all'attuazione dei piani per l'insegnante di sostegno nello sviluppo del Curriculum ufficiale e la progressione di apprendimento ancora proprio ha puntato .

2.7 l'analisi della valutazione scolastica nell'istruzione di base

La valutazione ha senso solo all'interno della politica educativa quando non utilizzato come un controller o un pragmatista.

Come dice Luckesi (2011, pag. 28), "non dare valutazione né sarà un vuoto concettuale, ma dimensioni per un modello teorico del mondo e dell'educazione, tradotta in pratica pedagogica".

In questo approccio il discente è visto come essendo fine attiva e dinamica, la costruzione della propria conoscenza, cioè educare è per allenarsi e imparare oltre a costruire proprio sapere, in cui la valutazione comprende le dimensioni e non può essere ridotto solo in assegnazione gradi .

La valutazione degli studenti è la pragmatica azione educativa, uno dei dilemmi principali dell'educazione. Il dilemma che si verifica tra le aspettative della società in relazione al sistema di istruzione che richiede il rilascio di certificati e la selezione e le aspettative degli studenti stessi, che vogliono un sensibile alle loro esigenze e ritmi di apprendimento (MARCHESI di apprendimento ; MARTIN, 2003, pag. 30).

Essendo l'istituzione scuola uno spazio così importante, che è essenziale che la stessa è assolutamente democratica in relazione all'accesso e la permanenza degli studenti in quanto è in questo spazio, è possibile condividere valori fondamentali collettivi.

I successivi repetências e l'alto grado di elusione degli studenti, fattori negativi derivanti da variazioni nell'apprendimento mostrandoci in pratica che sono derivanti da una concezione inadeguata del significato della conoscenza e la caratterizzazione dei processi di valutazione.

La valutazione è un processo di raccolta dati e analisi, al fine di accertare se gli obiettivi sono stati raggiunti, rispettando le caratteristiche individuali e l'ambiente in cui lo studente vive. La valutazione deve essere considerare lo studente come un totale completa e integrata e non frammentato. Lo studente impara quando superare conflitti. Per non essere autoritario e conservatore, la valutazione ha il compito di essere, che è, deve essere lo strumento di dialettica del progresso, dovrà essere lo strumento di identificazione di nuove direzioni (LUCKESI, 2011, pag. 39).

"La valutazione deve smettere di essere il grande cattivo del brasiliane scuole di pensiero come una grande finestra attraverso la quale si può entrare per cambiare le azioni e le relazioni della scuola" (SAUL, 1994, pag. 77).

L'atto di valutazione fornisce i dati, che consentono di controllare direttamente il livello di apprendimento degli studenti e anche indirettamente determinano la qualità del processo di insegnamento. Quando si valutano i progressi degli studenti nell'apprendimento, l'insegnante può ottenere preziose informazioni circa il proprio lavoro (OZÓRIO, 2002, pag. 36).

Una valutazione è adatta solo quando il vostro obiettivo è la crescita degli studenti e il pieno sviluppo. Una singola valutazione non ha detto esattamente ciò che una persona è o quanto lei sa. Stand è necessaria affinché un giudizio essere fatto abbastanza.

Valutazione diagnostica legittima deve avere le seguenti caratteristiche: dovrebbe essere presupposto come strumento di apprendimento comprensione fase dove lo studente, al fine di adeguati e soddisfacenti le decisioni così si può progressi nel vostro processo di apprendimento (LUCKESI, 2011, pag. 81).

La valutazione significa azione provocatoria dell'insegnante, sfidando lo studente a riflettere sulle situazioni con esperienza, per formulare e riformulare le probabilità, a piedi per una conoscenza arricchita.

La valutazione è basata su host una situazione, per allora il giudice la qualità, al fine di dare supporto per il cambiamento, se necessario. La valutazione, come diagnosi, ha l'obiettivo di inclusione e non esclusione; l'inclusione e non la scelta che comporta necessariamente l'esclusione (LUCKESI, 2011, p. 172).

"Qualsiasi modello di valutazione non può essere solo appropriato o ideale. Prima di tutto ha bisogno di essere assimilato e trattati dal docente nel vostro contesto reale, considerando tutte le limitazioni che questo ha "(HOFFMANN, 2011, pag. 58).

C'è, ancora oggi, una visione nostalgica di esigenti scuole, disciplinare e rigide, ma che non trova supporto nella realtà. Queste scuole non erano competenti, perché essi non potevano conto per tutti che sono entrati di insegnamento.

La maggior parte delle scuole offre un elevato numero di studenti iscritti della serie iniziale di scuola elementare, tuttavia, questo numero diminuisce considerevolmente se confrontato con il numero di studenti iscritti nelle seguenti serie. Il motivo del calo delle immatricolazioni in serie più avanzate si verifica principalmente per effetto dei meccanismi di rigetto adottati dalle istituzioni educative (HOFFMAN, 2011, pag. 44).

Una scuola democratica è quella che contribuisce alla vostro gli studenti possono godere la tua promozione come cittadini, che comprendono l'educazione come un diritto per tutti-un'istituzione in grado di fare critiche e reivindicadoras persone che frequentano una scuola di qualità.

Non è possibile vivere democraticamente e allo stesso tempo, mantenere scuole elitarie, contribuendo alla disuguaglianza e all'esclusione sociale.

Il percorso di sviluppo è un'educazione uguale, che abbracciano i figli di una generazione in conflitto e design questa generazione in futuro, consapevole del vostro ruolo in una possibile trasformazione. Se questo bambino è considerato fin dall'inizio come un futuro impossibile, non avrà un tempo di dimostrare quanto possiamo contare su di esso (HOFFMAN, 2011, pag. 18).

Valutazioni dovrebbero essere utilizzate per diagnosticare lo stato di avanzamento del processo educativo, che indica il progresso, successi, fallimenti e, da questi indicatori, iniziare la ricerca di soluzioni a quello, comunque la scuola compiere il vostro dovere per la società.

Tuttavia, le valutazioni vengono utilizzate per approvare o disapprovare gli studenti in un sistema che separa il momento di imparare e il tempo di valutare. Il secondo, per innumerevoli volte, panico tra gli studenti e danneggiare il risultato di molte recensioni. La valutazione deve smettere di essere il grande cattivo del brasiliane scuole di pensiero come una grande finestra attraverso la quale si può entrare per cambiare le azioni e le relazioni scuola (SAUL, 1994, pag. 77)

La possibilità di cambiamenti nelle pratiche di valutazione diventa alternative per la separazione di guasto lavoro e scuola, ancora così presente nelle scuole. Pratiche di scuola spesso diventano molto distanti dalla realtà esperte educando, creando un divario tra istruzione scolastica e il mondo reale. Questa distanza rende difficile a volte, l'assimilazione dei contenuti che non sarà in grado di aiutare bambini e giovani persone a superare le sfide quotidiane.

Il processo di valutazione dovrebbe essere piacevole, aiutare nella crescita e passare la sicurezza. Questi aspetti aiutano nell'insegnamento del processo di apprendimento. Se la valutazione è un processo, è necessario che i diversi strumenti sono utilizzati e innovare utilizzando altri metodi consente un'analisi più equa.

Una valutazione è adatta solo quando il vostro obiettivo è la crescita degli studenti e il pieno sviluppo. La valutazione consente inoltre l'educatore l'opportunità di riflettere sulla vostra pratica di insegnamento. Indica quanto la metodologia adottata è appropriata per i risultati si ottengono. Quando vengono utilizzati i risultati servono a mostrare nuovi percorsi per l'insegnamento che il processo di apprendimento.

In materia di istruzione, più precisamente nella valutazione abbiamo bisogno di trattare gli studenti come cose. Di conseguenza la nota, concetto, ecc sono richiesti a tutti i costi. Di conseguenza, più alto il più obiettività la procedura dalla caratteristiche umane (OSÓRIO, 2002, pag. 37).

Una valutazione più completa è di seguire quotidianamente lo sviluppo del ragionamento dell'allievo, sul presupposto che la conoscenza è costruita da un processo in cui passi possono essere accompagnate dall'educatore. Attraverso l'osservazione dell'educatore circa le attività svolte da educare lo stesso può registrare i commenti rendendosi conto, durante l'anno scolastico, i progressi compiuti dallo studente. È possibile, troppo, rendersi conto che i punti devono essere esaminati.

Inoltre, la sostituzione dei concetti per i record con commenti, sarebbe consentire ai genitori una migliore comprensione del processo di formazione di tuo figlio che lo rende un ausiliario il figlio di modo coerente.

Quando i record sono fatti chiaramente, lo studente potrebbe capire che cosa era sbagliato in che hanno bisogno di migliorare e, principalmente, per sentirsi eccitato e felice con gli aspetti positivi evidenziati da educatore.

Infine, modificare il tradizionale sistema delle annotazioni di prestazioni contribuisce ad una formazione di qualità, più umana e più interessata a promuovere la cittadinanza. È possibile, dalla riflessione sulle pratiche valutative, rendendosi conto di quante azioni contribuiscono per l'esclusione di molti bambini e giovani di spazio scuola. Queste azioni sono crudeli per rigidità e l'arresto la connessione con gli studenti.

Dovrebbe abolire la pratica di condurre test su giorni contrassegnati, invece, eseguendo attività più piccole, senza la preoccupazione di assegnare concetti e analizzare lo sviluppo degli studenti durante tutto il processo. È un'alternativa diversa da tradizionale, ponendosi come una nuova proposta di valutazione cui scopo è quello di fornire il successo di molti giovani e bambini, a che qualsiasi decisione, dai risultati ottenuti dalle valutazioni , deve prendere in considerazione il beneficio che rappresenta per lo studente.

Il modo di realizzazione della valutazione riflette l'atteggiamento dell'insegnante nella vostra interazione con la classe e il suo rapporto con lo studente. In questa prospettiva, si ritiene che la valutazione aiuta lo studente nella vostra progressione di apprendimento, e il professore perfeziona la pratica pedagogica.

La valutazione del punto critico della vista, non può essere uno strumento di esclusione degli studenti dalla classe lavoratrice. Deve essere democratica, dovrebbero incoraggiare lo sviluppo della capacità dello studente di assumere la proprietà di conoscenza scientifica, sociale e tecnologica prodotta storicamente e deve essere il risultato di un processo collettivo di valutazione diagnostica (VEIGA, 1995, p. 32).

Per Gatti (nel 2012: PMI, 2015, pag. 21) "quando si tratta di valutazione che raggiunge le persone nella vostra vita di scuola, così nella vostra vita sociale, ci sono indispensabili per prendersi cura". Coinvolge questioni etiche, ale per coinvolgere le conoscenze scientifiche e tecniche.

La valutazione deve essere considerare lo studente come un totale completa e integrata e non frammentato. "Il processo di valutazione è essenzialmente il processo di determinazione del limite a cui obiettivi formativi sono stati effettivamente raggiunti, attraverso i programmi del curriculum formativo" (TYLER, 1950, p. 31 apud SOUZA, 2012, pag. 12).

Una buona valutazione Mostra percorsi e indica se l'opzione migliore è la continuità di un'opera o il totale la modifica. "La valutazione deve essere utilizzata sempre per migliorare, mai di eliminare, selezionare o segregare" (ALVAREZ MENDES, 2005, pag. 27).

3. Risultati e discussioni

Una valutazione coerente deve essere contestualizzata e soprattutto contribuire allo sviluppo di competenze multiple da educare, dando significato all'istruzione, dal momento che lo stesso ha diversi collegamenti alla realtà, fornire allo studente un vasta conoscenza delle possibilità di vita, attraverso la conoscenza di sé, la fiducia e l'autostima. Ciò diventa possibile quando si utilizza metodologie dinamiche, riflessiva e analitiche giocoso.

Socialmente la valutazione è difeso come una garanzia della qualità dell'insegnamento e che posizione è patrimonio dei sistemi di produzione fordista e Taylorista, cioè, il lavoratore è un esecutore passivo che svolge i suoi compiti senza dubbio. Questo modello è stato assimilato dalla società e questo si riflette negli atteggiamenti assunti a scuola richiede allo studente una posizione esecutore e passivo, senza domanda e mostrando buone nozioni nelle loro valutazioni.

Tuttavia, la corrente deve richiedere nuovi atteggiamenti, un'educazione che è in grado di ampliare gli orizzonti, insegnamento lo studente a vivere in gruppi, comunicare, riflettere e imparare, in circostanze diverse, diverse situazioni di guasto e disuguaglianza di assistere bambini e giovani persone a superare le sfide quotidiane.

Funzioni di valutazione sono potenzialmente due: diagnosi e classificazione. La prima, si presume che l'insegnante e lo studente per rilevare i punti deboli di questo ed estrarre le conseguenze rilevanti su dove mettere l'accento sull'insegnamento e l'apprendimento. Il secondo ha l'effetto di classificare e ordinare gli studenti. La scuola predica in parte basato sulla prima funzione di valutazione, ma impiega principalmente per la seconda (ENGUITA, 1995, pag. 23).

Capire l'errore come una fase del processo di apprendimento è un passo importante verso l'insegnamento efficace, poiché è il punto di partenza per l'azione educativa. Uno studente non può essere giudicato dalla capacità di memorizzare o riprodurre il contenuto, ma dalla capacità di creare soluzioni per il problema stesso.

La valutazione consente l'educatore l'opportunità di riflettere sulla vostra pratica di insegnamento che indica come la metodologia adottata è appropriata per i risultati si ottengono. Quando vengono utilizzati i risultati servono a mostrare nuovi percorsi per l'insegnamento che il processo di apprendimento.

Considerazioni finali

Una valutazione coerente deve essere contestualizzata e soprattutto contribuire allo sviluppo di competenze multiple da educare, dando significato all'istruzione, dal momento che lo stesso ha diversi collegamenti alla realtà, fornire allo studente un vasta conoscenza delle possibilità di vita, attraverso la conoscenza di sé, la fiducia e l'autostima. Ciò diventa possibile quando si utilizza metodologie dinamiche, riflessiva e analitiche giocoso.

Essi concludono che una valutazione come una forma di punizione lo studente è un termine improprio e non dovrebbe essere che il motivo o la pratica. La valutazione che può effettivamente contribuire alla socializzazione è quella che consente l'educatore verificare, mediante i risultati conseguiti, il processo di costruzione della conoscenza e se i metodi per esso adottate siano appropriati e, da questi risultati decidere la prosecuzione del lavoro interamente in parti o il cambiamento totale della metodologia didattica.

È impossibile, dalla riflessione sulle pratiche valutate, capire quante azioni contribuiscono ad esclusione di molti giovani e bambini nelle scuole. Queste azioni sono crudeli di rigidità e chiudendo il contesto degli studenti.

Abolire la pratica di condurre valutazioni in determinati giorni e senza la preoccupazione di assegnare concetti, performanti minore attività e in corso, è un'alternativa che si pone come una nuova proposta per la valutazione. Tuttavia, per ottenere una valutazione coerente, al fine di considerare la realtà del discente, lo stesso deve essere progettato in conformità con il progetto pedagogico politico di ogni unità di scuola.

Riferimenti

ENGUITA, m. valutazione e apprendimento. Ali e radici di pubblicazione dell'articolo. 8. São Paulo: CENPEC, 1995, p. 23

HOFFMANN, mediatore di valutazione j.: una pratica in costruzione: prescolare all'Università. 31. Ed. Porto Alegre: mediazione, 2011.

HOFFMANN, j. Evaluating mito e sfida: una prospettiva costruttivista. 41. Ed. Porto Alegre: mediazione, 2011.

LUCKESI, C. Scuola di apprendimento: valutazione studia e proposizioni 22. Ed. São Paulo: Cortez, 2011.

MARCHESI, r. & MARTÍN, e. qualità dell'insegnamento in tempi di cambiamento. Porto Alegre: New Haven, 2003.

MENDEZ, j. m. r. valutazione di incontrarsi, esaminare per l'eliminazione. Patio anno IX rivista n. 34-maggio/luglio 2005, p. 27.

OSORIO, d. valutazione del rendimento scolastico: come strumento di esclusione sociale. In: BELLO, j. l. p. pedagogia a fuoco. Rio de Janeiro, 2002. Disponibile a: http://www.pedagogiaemfoco.pro.br/aval01.htm. Accesso in: 9 ottobre 2016.

SÃO PAULO. EMS-direzione di orientamenti tecnici. Programma di formazione più: 4 borse di studio: valutazione per l'apprendimento: esterno e con su larga scala. São Paulo: EMS/DOT, 2015.

SAUL, a. m. valutazione emancipatrice: un fondamentale approccio trasformativo. Tecnologie didattiche. Rio de Janeiro, v. 21, n. 104, p. 24-31, jan. /FEV. 1994.

TAYLER, r. w. principi base di curriculum e istruzioni. Chicago: l'Università Chicago, 1949. In: DAS, f. s. p. valutazione di apprendimento: discutere il processo di valutazione della scuola. UEPB, 2012. Disponibile a: http://dspace.bc.uepb.edu.br/jspui/bitstream/123456789/1371/1/PDF%20%20Pricila%20da%20Silva%20Florencio%20de%20Souza.pdf. Acceduto a: 13 novembre 2016.

VEIGA, I. P. A. La costruzione della prospettiva storico-critico di formazione di insegnamento: studio introduttivo. In: OLIVEIRA, m. r. n. s. (org). Didattica: rottura, impegno e ricerca. Campinas: Papirus, 1995.

[1] Laurea in matematica presso l'Università di Guarulhos, post-laurea in educazione con scuola amministrazione e supervisione, gli studi universitari in matematica, diploma post-laurea in insegnamento nell'istruzione superiore da Universidade Iguaçu (ROBERT). Esperienza professionale nel settore dell'istruzione pubblica e privata nelle discipline di matematica e fisica – coordinatore didattico, direttore e vice direttore della scuola.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here