Benefici e metodo di insegnamento del Futsal nella scuola elementare: Revisione della letteratura

0
4395
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

SILVA, Leston Junio dos Santos [1],  AMARO, Diogo Alves [2]

SILVA, Leston Junio dos Santos e; AMARO, Diogo Alves. Benefici e metodo di insegnamento del Futsal nella scuola elementare: Rassegna di letteratura. Rivista scientifica multidisciplinare Core della conoscenza. Anno 01, numero 11, vol. 10, pp. 222-248. Novembre 2016. ISSN: 2448-0959

Questo progetto finale ha cercato di identificare i benefici dalla pratica di futsal nella scuola elementare, nonché le metodologie di insegnamento adottate dagli insegnanti di educazione fisica. Ha cercato di osservare, futsal mentre lo sport più popolare del Brasile ed evidenziare la rilevanza per la cultura del corpo del movimento della scuola e la conseguente influenza sull'apprendimento cultura e motore degli studenti. Le caratteristiche predominanti qualitative lavorano, utilizzando gli articoli pubblicati in riviste e disponibili su internet. Le procedure metodologiche si basavano sulla revisione della letteratura. È stato osservato che il motore di sviluppo ha grande importanza nella formazione del bambino e con l'aiuto del futsal sport può funzionare bene questo sviluppo.

Parole chiave: calcio indoor, benefici, educazione fisica, metodologie di apprendimento.

INTRODUZIONE

L'obiettivo centrale di questo studio è di indagare i benefici e i metodi di insegnamento calcio a scuola. In particolare, cerchiamo di capire i fondamenti teorici e metodologici che supportano la proposta di formazione di sport nella scuola elementare. Cerca in particolare, individuare gli elementi costitutivi della realtà e progettato dagli studenti nel contesto scolastico.

Quali supporti/legitimizes/giustificare l'insegnamento del futsal di sport a scuola sulle prospettive degli insegnanti? Obiettivi e prospettive pedagogiche assumono insegnanti per insegnare futsal? Come gli studenti comprendere e interpretano il contenuto di ciò che imparano a scuola di sport? L'analisi delle concezioni sono fatti da un ritaglio di teorico enfatizza diverse prospettive identificati nella letteratura per insegnare calcio a scuola.

Diverse produzioni teoriche di interpretare e capire le mediazioni pedagogiche fatta dai professori permette di comprendere le ipotesi che sostengono l'insegnamento del futsal nella scuola.

Per Voser e Giusti (2002), l'insegnamento di sport di futsal nella scuola è un elemento importante in quanto si mette come un mezzo di promozione della salute e l'educazione dei bambini. Secondo loro, lo sport è stato incorporato nella scuola come un modo per fornire un buon apprendimento, favorendo lo sviluppo degli aspetti fisici, psicologici e sociali.

La scuola svolge un ruolo importante per quanto riguarda l'acquisizione dell'abitudine di sport per i bambini. Scuole che davvero investono in educazione riconoscono educazione fisica interazione del bambino veloce con l'ambiente in cui vive, offrendo momenti di convivialità sociale. Proposte serie che mirano a democratizzare, umanizzare e diversificare la forma di insegnamento di educazione fisica e metodi di insegnamento che cercano di migliorare e integrare affettiva, dimensioni cognitive e socio-culturali degli studenti sta diventando un riferimento significativo contesto educativo, soprattutto all'ora della scelta da parte dei genitori, la scuola migliore per i loro figli (VOSER & GIUSTI, 2002, pag. 15).

Secondo Junior (1998), comprensione e apprendimento del futsal, come parte della formazione nelle prime fasi, deve essere presente e capito chiaramente e obiettivamente, modalità di insegnamento con varianti educativi, con elementi di regia le proprie comprensioni. Bello Junior (2008), discute l'insegnamento del futsal nella scuola, in una prospettiva legata ad aspetti biologici, come lo sviluppo del motore e di alcuni problemi di salute. Per Junior (1998, p. 71):

Futsal deve essere considerato come uno sport, con scopi diversi aciclici. Egli è aciclico a causa di sue variabili durante tutto il vostro movimento. I giocatori in ogni momento eseguire azioni volte a rompere una più agguerrita, cercando di distinguersi individualmente. Come in qualsiasi sport, la scuola diventa una fase fondamentale nella vita dei bambini, chiamati basic training da alcuni esperti, quindi dobbiamo lavorare dello sviluppo motorio, correzioni di difetti posturali, ecc.

Mutti (2003), in simili pedagogico di posizione, cioè, tradizionale, capisce che il Futsal è la modalità che permette di lavorare un insieme di tecniche e aspetti tattici del gioco, pensiero rapido, motore di competenze, questioni sociali, la cooperazione, rispetto e la leadership. Secondo lui, nel processo di apprendimento di questo sport di Futsal, bambini esperienza e passano attraverso varie situazioni di apprendimento.

Kunz (2006), d'altra parte, ritiene che è necessario costruire una pedagogia per l'educazione fisica e sport e formazione centrata su una critica design-emancipatore. Questo dovrebbe promuovere l'insegnamento di sport e giochi, segnati da un senso espanso, incorporando dimensioni etiche ed espressive dell'estetica di movimento umano. Superare il meramente strumentale e dimensione tecnica di educazione sportiva diventa per lui la grande sfida nella pratica di sport formazione futsal. Kunz si sposta all'interno di teorie critiche a pensare una proposta pedagogica educativa sport li pensando nella vostra dimensione educativa.

In questo studio sono indirizzati, in un primo momento, il diverso tradizionale e critica studi su futsal nell'istruzione scolastica e poi discutere le differenze tra questi, quindi analizzare le concezioni e le pratiche degli insegnanti su questo sport. Lo stesso è stato caratterizzato come un'indagine di tipo esplorativo. Nella prima fase dell'inchiesta, ha contattato con le indicazioni delle scuole e permesso richiesto per lo svolgimento di questo studio. Nella seconda fase eseguita gli insegnanti di educazione fisica del grado 8 e proposta di ricerca di grado 8. Nel corso dello svolgimento le lezioni sono state fatte in una terza gamba sono state fatte in discussione con gli insegnanti.

Il lavoro di educazione fisica nelle scuole elementari è molto importante in quanto permette agli studenti con un ingrandimento di visione sulla cultura del movimento del corpo e permette quindi di autonomia per sviluppare una pratica personale e la capacità per interferire nella Comunità, sia in servizio che nella costruzione di spazi di partecipazione in attività culturali come giochi, sport, wrestling, ginnastica e danza, motivi di piacere, espressione di sentimenti, affetti ed emozioni. Resinificar questi elementi di cultura e di costruire loro collettivamente è una partecipazione costante e responsabile nella società.

1. METODOLOGIA

Sul piano metodologico, quest'opera ha adottato il metodo di ricerca bibliografica per l'indagine del problema, utilizzando il tipo esplorativo, esecuzione di vasta indagine bibliografica per servire come quadro di riferimento teorico per approfondire i concetti utilizzato e ratificare la posizione difesa qui.

Ricerca sistematica è stata eseguita di articoli scientifici nel database del lillà, SCIELO e Google Scholar. L'indagine bibliografica è stata effettuata nel periodo dal gennaio al luglio 2016. Definito come limiti di ricerca articoli, pubblicati tra gli anni 2000 il 2016. Le parole chiave utilizzate nella ricerca sono stati: attività fisica, futsal, benefici, bambini, scuola elementare, metodologia di insegnamento.

I criteri di inclusione per lo studio sono stati trovati per avvicinare i benefici del futsal all'educazione dei figli. Esclusi gli studi che rivolge il futsal nella loro altre variabili, ma non affrontato la pratica del futsal all'educazione dei figli.

1.1 vantaggi di FUTSAL

La capacità dell'individuo deve controllare la sua movimenti solo essere acquisito nel tempo. Il continuo mutamento che si verifica nel comportamento deriva dall'interazione tra requisiti fisici e meccanici, la biologia dell'individuo, che comprende la natura, ereditarietà e fattori intrinseci e ambiente fisico e socio-culturali, legate ai esperienze e quindi un processo dinamico, dove il comportamento del motore si pone dai vari concetti che riguardano il comportamento (CAETANO, 2005).

L'ambiente in cui si relaziona il bambino diventa essenziale per lo sviluppo del motore completo, e lo sfruttamento di quell'ambiente è influenzato dalle possibilità di movimento, per adattarsi alle diverse condizioni in modo soddisfacente portate da Medio (2010).

La scuola è un luogo di scoperta, dove le esperienze sociali, culturale, educative e individuale, sono sollecitate, non appena il bambino è in ambienti diversi da quello che siete abituati a quando sei con la tua famiglia. Uno spazio e un tempo in cui lo sviluppo del bambino, il mondo in cui si vive e la soggettività di essere integrati per i contesti sociali che coinvolgono, attraverso esperienze che sono oportunizadas e l'incoraggiamento della loro esperienza in questa fase di addestramento il bambino (BASEI 2008).

Il movimento può essere inteso come un'attività, nel caso, che si manifesta attraverso il gioco, sport, danza o ginnastica. La palestra ha un svolgimento e una fine per raggiungere il tuo obiettivo educativo nel contesto scolastico legato al movimento. La scuola richiede solitamente l'educazione sportiva come una strategia, ed è facile da vedere in ogni istituzione, anche se non ha una struttura adatta per questa pratica (BELLO JUNIOR, 2008).

Attività fisiche all'interno della scuola portare miglioramenti in aspetti come la conoscenza di sé, consapevolezza del proprio corpo, spazio e temporale che il bambino è, il potenziamento di alcuni processi mentali, oltre il campo delle capacità motorie e fisiche Tutto questo si sta lavorando in lezioni di educazione fisica, sempre con le preoccupazioni individuali e collettive degli studenti (CONEGLIAN e SILVA, 2013).

Lo sport che è stato giocato nelle scuole, ha rappresentato solo nelle regole di contenuto e standard, dove il gioco è compiuto dalle loro regole e spazi appropriati. Tenendo conto di questo, diventa difficile per opportunità di sperimentare altri movimenti, che potrebbero essere creativi sviluppato per i bambini, secondo le vostre esigenze. Così, è stato fondamentale che lo sport è considerato come un'importante fonte di conoscenza che lo studente dovrebbe possedere, oltre all'importanza di ciò che egli ha contestualizzato come pratica sociale in lezioni di educazione fisica. In questo modo, l'insegnamento dello sport nel contesto scolastico non dovrebbe basarsi solo sulle tecniche e le regole del gioco (terra, 1996).

Futsal è diventato un grande strumento che gli insegnanti hanno in lezioni di educazione fisica, tenendo conto che permette l'esplorazione delle diverse competenze secondo obiettivi educativi. La maggior parte del tempo il gioco è iniziato presso la scuola in una fase della vita in cui i bambini e gli adolescenti si trovano ad affrontare entrambi cambiamenti biologici, psicologici e sociali. Di conseguenza, è estremamente importante e spetta l'insegnante di educazione fisica di rimanere sintonizzati con la modalità con cui lo sport è insegnato ai bambini (JOSÉ JUNIOR et al., 2010).

La pratica di sport, considerato come contenuto in lezioni di educazione fisica della scuola, è imperativo che l'opportunità di sport esperienza dagli studenti, per lo sviluppo integrale dei bambini e degli adolescenti. Futsal è uno sport che porta alcune facilità di eseguire poiché ha bisogno solo una palla, uno spazio e giocatori per un gioco. Tra gli sport praticati futsal è molto popolare e ha guadagnato la preferenza di molti (CONEGLIAN e SILVA, 2013).

In contesti cognitivi, affettivi e sociali, l'educazione fisica porta un impatto molto positivo sulla conoscenza nel suo complesso, vale a dire, completamente nella vita dell'essere umano. Inoltre, è essenziale per essere d'accordo che il bambino ha sviluppato completamente e stimolata dal movimento, miglioramenti di funzionalità nella costruzione di uno sviluppo di vita sana, creando un'armonia tra corpo, mente e spirito (OLIVEIRA, 2002).

Nelle loro classi, l'insegnante di educazione fisica non deve considerare gli insegnamenti del futsal solo allo scopo di insegnare la tecnica, ma deve dimostrare in grado di lavorare tutti i diversi aspetti che saranno di estrema importanza per lo sviluppo globale della bambini e adolescenti e possono sviluppare cognitivi, motore competenze, sociale e psicologica (CONEGLIAN e SILVA, 2013).

Le azioni degli individui, quando considerate collettivamente, portano la necessità per le tattiche di strategie dinamiche del team, è necessario regolare per vincere le strategie che formerà la squadra avversaria. Tuttavia, le particolarità del gioco anche impongono diverse sfide per l'educazione dei bambini e formazione dei giovani. Tutte queste dimensioni spiegano l'incantesimo che esercizi di calcio e perché il vostro grande popolarità fra tutti. Aspetti lavorato in doti calcistiche e sottolineano la capacità tecniche individuali, nonché per il coordinamento tattico pre-stabilito. Tuttavia, è ancora non dedicato attenzione allo sviluppo dei processi di percezione e il processo decisionale, in particolare nel contesto del tattico (FIGUEIRA e GRECO, 2008).

Educazione fisica, che porta in un ampio spazio per la discussione dei conflitti tra i valori esistenti all'interno, si rivela il partecipante obbligatorio ruolo nello sviluppo del bambino. È l'importanza dell'educazione fisica nel processo di formazione professionale che dovrebbe assumere consapevolmente e mettere in pratica il ruolo di mediatore e consulente nello sviluppo integrale dei bambini, che serve come base e riferimento (GUIMARÃES, 2001 ).

Il calcetto o futsal, è uno sport che porta in un sacco di dinamismo, con varie situazioni, essi portare importanti contributi allo sviluppo dei bambini, sono i soli bisogni forza e velocità, ma anche di coordinamento e soprattutto, intelligenza tattica, che si rivela nel rapporto tra la percezione e il processo decisionale necessario per risolvere i problemi presentati nel gioco. Questi elementi compaiono durante i giochi di mosse individuali, nei giochi di piccoli gruppi di giocatori e tattiche squadra gioca nel suo complesso (FIGUEIRA e GRECO, 2008).

Lo sviluppo del motore è un processo di cambiamenti del livello di funzionamento di un individuo, dove viene acquistata una maggiore capacità di controllare i movimenti nel tempo. Questo continuo cambiamento di comportamento si verifica dall'interazione fra i requisiti dell'attività (meccanici e fisici), la biologia dell'individuo (eredità, natura e fattori intrinseci, limitazioni strutturali e funzionali dell'individuo) e l'ambiente ( socio-culturale e fisiche, formazione o esperienza fattori), caratterizzata come un processo dinamico in cui il comportamento del motore nasce da diverse restrizioni che circondano il comportamento (CAETANO, 2005).

È estremamente importante che l'insegnante di educazione fisica capisce bene che cosa è il bambino, come si muove come imparare e come manifestato loro emozioni e sentimenti. Alla luce di queste caratteristiche è che l'insegnante stabilirà gli obiettivi del contenuto e il metodo di insegnamento per essere posizionato per i bambini. L'insegnante dovrebbe funzionare sempre in base alla fase di sviluppo motorio, cercando sempre la migliore qualità di controllo del movimento del bambino (OLIVEIRA, 2002).

Lo sviluppo del motore è considerato come un processo sequenziale, continuo e correlate all'età cronologica, da cui gli esseri umani acquisiscono una quantità enorme di capacità motorie, che progredisce da semplici movimenti e disorganizzato per l'attuazione delle capacità motorie altamente organizzata e complessa (WILLRICH, 2009). Lo sviluppo del motore è un processo di cambiamenti del livello di funzionamento di un individuo, dove viene acquistata una maggiore capacità di controllare i movimenti nel tempo. Questo continuo cambiamento di comportamento si verifica dall'interazione fra i requisiti dell'attività (meccanici e fisici), la biologia dell'individuo (eredità, natura e fattori intrinseci, limitazioni strutturali e funzionali dell'individuo) e l'ambiente ( socio-culturale e fisiche, formazione o esperienza fattori), caratterizzata come un processo dinamico in cui il comportamento del motore nasce da diverse restrizioni che circondano il comportamento (CAETANO, 2005).

Comprendere che lo sviluppo delle capacità motorie è un contenuto del comportamento motorio, capire i primi tentativi di andare in giro in varie forme e in varie direzioni, per compiere i primi passi e, più tardi, saltare e correre azione in natura recinzione, è pertanto un'attività motivante e impegnativo per i ricercatori del movimento umano (OLIVEIRA, 2002).

Sebbene futsal sport formazione è diretto alle caratteristiche dello sport, l'iniziazione di sport la messa a fuoco è più aperta e consente ai thread come motricità fine, la motricità globale e lo schema del corpo sono beneficiati. Sono migliorate anche altre più generalizzata presenza motori componenti ad attività sportive, come equilibrio, spaziale e organizzazione temporale, favoreggiamento nell'apprendimento di abilità motorie trasferire più (roccia, 2010).

È molto importante considerare lo sviluppo motorio dei bambini, perché ritardi comportano perdite che possono motori estendono fino all'età adulta. Di conseguenza, i fattori di rischio per ritardo dello sviluppo motorio dovrebbe essere eliminati quando possibile (WILLRICH, 2009).

Lo sviluppo del motore come un campo di studio e una sottozona del comportamento motorio, ha avuto origine nel XVIII secolo, basata su due soggetti, biologia e psicologia dello sviluppo, ma è, come del 1928, ha sviluppato più rapidamente e se indipendente a causa dell'interesse di molti ricercatori a esplorare questa zona. È necessario conoscere e capire questo approccio di sviluppo di schemi motori fondamentali di fare questa analisi (OLIVEIRA, 2002).

1.1 Futsal nella scuola elementare

Per unire la pratica del futsal, i bambini diventano parte di un'altra forma di socializzazione, in questo caso l'insegnante può lavorare attraverso tre dimensioni: concettuali, procedurali e atitudinal secondo Cavalcante (2013).

Negli obiettivi procedurali sono che i bambini nella pratica possono hanno variato i movimenti, ritmi, situazioni di gioco e nozioni di base; già il concettuale, che dovrebbe integrare la sopra, si propone di presentare la storia di questo sport, le modalità di attuazione nelle loro forme corrette, sviluppando una criticità dagli studenti, dal momento in cui che avete la conoscenza. Già la dimensione di atitudinal si sviluppa negli studenti i loro atteggiamenti, i valori etici e morali, mostrando rispetto per i colleghi, gli avversari, insegnanti e genitori, tuttavia, un lavoro di cooperazione tra l'altro (di DARIDO e RANGEL, 2005).

Basi tecniche, come calci, passaggio, dribbling, sfera e guida, marcatura secondo Voser (1996), possono essere passati ai bambini, non importa che età vi sono, ma deve essere attraverso attività ricreative adatte secondo il livello a cui il Il gruppo è. Queste forme di insegnamenti forniscono il bambino perde la sua inibizione con gli altri, come pure per la socializzazione e l'apprendimento.

Le tecniche di insegnamento negli anni di apprendimento devono essere assunto per la parte ludica, con giochi che incoraggiano i bambini a piace lo sport, secondo Santana (2014). Nella pratica del futsal, la principale attrazione per i bambini è il gioco, anche se non sono sviluppati sufficienti competenze per il gioco del futsal stessa. Tuttavia, se non avete il gioco nel futsal, il bambino sarà partono frustrato e quindi non appaiono più in formazione evidenzia, (MUTTI, 2003).

Così Freire (2006, pag. 36) sottolinea che "il bambino quando si tratta di scuole di sport dovrebbe continuare a giocare lo sport, essendo il sistematizações per l'acquisto di dovrebbe verificarsi lentamente, sottilmente."

Per la comprensione dell'importanza dell'attività fisica e soprattutto per bambino di scuola elementare di futsal, è necessario segnalare a noi studiosi che hanno dimostrato che lo sviluppo del bambino è direttamente collegato alle zone di psicomotricità, aree cognitive e affettive, come vediamo negli studi di Balbé et al (2009):

Lo sviluppo del motore rappresenta un aspetto del processo inerente allo sviluppo che è intrinsecamente legato alle aree cognitive e affettive del comportamento umano, essendo influenzato da molti fattori. L'importanza di sviluppo motorio ideale non deve essere ridotta a icona o considerata secondaria rispetto alle altre aree di sviluppo. Pertanto, il processo di sviluppo motorio dimostra di essere fondamentalmente dai cambiamenti nel comportamento motorio, il bambino all'adulto, è un processo permanente di apprendimento necessari per spostare in modo efficiente, in reazione a ciò che dobbiamo affrontare ogni giorno in un mondo in costante aggiornamento (GALLAHUE; OZMUN, 2002 apud BALBÈ et al., 2009).

Ricerca sull'importanza dello sviluppo del bambino in tutte le aree è perché, per la maggior parte lei favorisce per il bambino di acquisire autonomia, non solo fisicamente, ma anche del corpo e della mente. Antunes (2006) come ottenere l'autonomia è uno degli obiettivi primari dell'educazione della prima infanzia, in un processo continuo, incoraggiando il bambino a interagire con l'ambiente di apprendimento e con l'altra, sono sport eccellente ambiente di apprendimento a scuola e gli spazi non-scuola.

A questo proposito è importante che l'insegnante incoraggia e valori del bagaglio che il bambino porta a casa le interazioni sugli ambienti street e svago e pratiche sportive fanno parte del contesto della maggioranza dei nostri studenti.

Per Sayao (1999), il mondo nel tuo apprendimento posteriore e interferisce nello sviluppo del bambino:

Il bambino, mentre il soggetto storico, rappresenta le varie manifestazioni culturale singolarmente a cogliere nella loro quotidiana attività in famiglia, nella scuola, nelle relazioni che si blocca con gli adulti, con altri bambini, con il mondo. Quando ti esprimi, rende tutto il corpo, attraverso i gesti, di oralità. Lei non è un caporale ora e dopo cognitivo. Nel gioco, il bambino è un essere unico che dimostra attraverso i suoi movimenti, una totalità. Romperlo e frammentare i modi in cui si può prendere per la costruzione di nuove conoscenze, è irrispettoso. (SAYAO, 1999, p. 12).

Lo sport è senza dubbio un fenomeno sociale ed economico di primaria importanza nel mondo moderno. Così ha un'influenza per aumentare la partecipazione di ammissione dei bambini nello sport, sia per l'occupazione del tempo libero, come la ricerca per una vita sana, o addirittura come una professione. È estremamente importante che noi sappiamo ciò che motiva queste persone di entrare, soggiornare o persino ad abbandonare lo sport.

La motivazione per la pratica degli sport è un modo fruttuoso di ricerca psicologica, e l'applicazione della conoscenza è stato utilizzato dalla professionale di sport e attività fisiche. Resta inteso che è necessario per un buon sviluppo di accettazione ed un apprendimento migliore di attività fisica, un programma relativo agli interessi degli individui che partecipano a queste attività. Anche se lo sport è altamente benefico ed eccitante in tutti i suoi aspetti, alcune persone perdono la loro motivazione e l'interesse.

Santos (2014, pag. 11) afferma che "la squadra di futsal praticata a scuola, per soddisfare il vostro ruolo educativo, dovrà soddisfare realtà dello studente, avendo cura di assicurare che la vostra pratica può contribuire allo sviluppo sociale della pupilla". L'autore segnala che la squadra di futsal all'interno della scuola dovrà essere ben pianificata che contribuiscono a un carattere socializzante in cui lo studente sviluppare diverse competenze.

Pertanto, lo stesso autore sopra contribuisce dicendo che la pratica pedagogica di futsal è di grande importanza per lo sviluppo degli studenti, ma allo stesso tempo, è necessario comprendere le diverse possibilità di imparare a realizzare incontrare le difficoltà incontrate nell'aula.

Mata (2011, pag. 16) pensare futsal,

Così come altri contenuti, devono essere trattati in lezioni di educazione fisica della scuola come una conoscenza. Diverse dal modo in cui che voi siete stati trattati – come una sportiva. Capiamo che rispettato loro fasi del soggetto, è possibile fornire un modo metodologico eccitante, studente e insegnante sono oggetto di un processo orizzontale, e in questo modo, entrambi imparare e cogliere più e meglio.

L'autore ritiene che futsal è lavorato in una prospettiva diversa del modello tradizionale, in cui l'educazione fisica classi per mantenere un rapporto costruttivo il Maestro e allievo, rispettando il soggetto a livello educativo e in un contesto in cui si trova, sviluppare un partenariato di cooperazione.

Per i Santi (2014), una delle funzioni di base di insegnante di educazione fisica, poi, è da considerare alcuni articoli per rendere la tua Lezione piani, questo basato su una sequenza logica di insegnamento. Questi sono gli elementi: il contesto sociale; livello di esperienza e maturità di vita degli studenti.

Secondo Zannini e Gallant (2008) i parametri curricolari nazionali (PCN) è uno dei documenti che regola e supporta le discipline. In materia di educazione fisica al liceo questo documento CITES che degli obiettivi devono essere descritta in modo ludico ed educativo, utilizzando metodologie che permetteranno agli studenti di imparare contenuti diversi.

Da questo pensiero, l'autore stesso continua a dire che un grande punto negativo in educazione fisica del liceo di facile è il divario tra teoria e pratica, che rende difficile per gli insegnanti per capire le definizioni proposte dai PCN per Se si lavora all'interno delle lezioni pratiche.

È necessario, come una questione di urgenza, che gli insegnanti cercano di lavorare con i contenuti di carattere giocoso al liceo; Questo potrebbe essere favorevole alla crescita associativa e la partecipazione degli studenti nelle pratiche di futsal nel giocose abilitazione nuove esperienze, cercando di creare e sviluppare le capacità che superano le aspettative degli studenti (GUIMARÃES, 1980).

Di fronte, tuttavia, con il presente all'interno della scuola, Visualizza i risultati di ricerca che da sempre venire con nuove proposte per le carte, ma fino ad allora, le pratiche del futsal team sono ancora guidate da un aspetto ripetitivo, in un editor di processo e alienato. Ci sono anche diversi motivi che portano questi problemi di mancanza di interesse degli studenti, essi sono: mancanza di spazi e strutture, alcuni materiali, metodo e formazione inadeguata, insegnanti tra gli altri (MOYA, 2008).

Come Moya (2008), orientamenti curriculari, in uno dei suoi ruoli, propongono che i professionisti di educazione fisica fanno un'educazione fisica trasformativa in esecuzione di una pedagogia che può trasformare le relazioni sociali attraverso le loro pratiche , in cui gli studenti possono, attraverso di loro, imparare a rispettare le difficoltà e le differenze nelle loro classi.

Serpa e nipote (2015) credono in una pedagogia che ci potrebbe essere un coparticipation in classe decisionale, perché il piano di lezione non può essere che qualcosa di definito, ci deve essere un metodo in cui l'obiettivo principale è soddisfare le esigenze degli studenti.

Gli stessi rapporti di autore che è ancora una mancanza di responsabilità pedagogica dell'insegnante se egli cerca di migliorare le attività pratica orientata solo verso pratiche di routine, è necessario che l'insegnante uso differenziato attività e ricerca di materiali Per alternativa, oltre alla pratica, attività che valorizza la partecipazione di tutti.

Haas (2013) pone la pianificazione come nuova prospettiva, perché l'insegnamento del futsal deve includere una pianificazione partecipativa e mantenere un dialogo che può fornire lezioni per la vita cultura e sociale, permettendo, così, sviluppare concetti e valori che caratterizzano il metodo come strumento nella formazione come un supporto critico per sviluppare l'autonomia degli alunni.

Infine, Serpa e nipote (2015) concludere che all'interno di una critica pedagogica prospettiva-emancipazione, gli insegnanti devono fare riflessioni direttamente e insieme agli studenti, con un'analisi diagnostica se necessario cambia per il prossimi corsi, si verifichi un coparticipation dello stesso nell'insegnamento e nell'apprendimento.

1.3 metodologia introdotta nell'insegnamento di futsal

Si crede che la squadra di futsal dovrebbe essere insegnata a scuola, come parte di una conoscenza trattata di educazione fisica denominata cultura del corpo. Vale a dire attraverso questo sport, l'essere umano anche stabilito un rapporto di scambio e interagito con la società.

Accettare la cultura del corpo come conoscenza della zona dell'educazione fisica, porta nuovi contributi teorico-metodologico circa l'organizzazione della conoscenza.

L'essere umano deve essere considerato come un soggetto del processo storico di umanizzazione, così, questa idea deve essere trasportata all'ambito. La critica sollevata, la prospettiva dal collettivo di autori (1992), difendendo l'idea della storicità del corpo umano, fu usata come una base per sostenere questo lavoro.

Ciò è coerente con la prospettiva che, secondo Bracht (1997), è il modello di formazione di sport nel contesto scolastico, dove troviamo come base di apprendimento dello sport delle caratteristiche di rendimento, rendendolo incorporato nella scuola valori come: reddito, concorrenza, ricordate, razionalizzazione e cientificarão.

La scuola deve adottare nuove posture metodologiche, sviluppare una riflessione sullo studente sulla conoscenza insegnata, affinché egli sviluppa una comprensione della zona nella tua interezza, consentendo di eseguire una lettura della realtà.

Così, è chiaro che abbiamo bisogno di adottare un nuovo atteggiamento di fronte l'educazione sportiva che deve passare attraverso una rielaborazione, in cui è possibile adottare diversa significato del modello corrente.

Secondo Daolio (2002), lo sport, in questo caso il futsal, deve essere visto come un elemento della cultura che trascende la dimensione tecnica strumentale. Deve essere visto come un fenomeno storico-culturale, quindi ecco perché deve essere analizzato antropologicamente e non solo bio-costruito.

Questa ricerca produce strategie teoriche sull'insegnamento del futsal, partendo dall'idea che questa modalità è una forma di linguaggio del corpo, che è usato come la lingua.

Lo sviluppo di questo metodo ha un'esperienza in cui lo sport è stato studiato e applicato di fuori del contesto scolastico. Si ritiene che questa esperienza può essere trasportata al contesto scolastico, perché non si è di fronte a una restrizione il sesso o l'età cronologica e anche perché presenta lo stesso fondamento teorico.

Si ritiene che è possibile eseguire sport efficienza della muffa, posizionata di sopra, l'adozione di nuove posizioni. La cosa importante è sottolineare che lo sport non dovrebbe essere ignorato e così, non è insegnato a scuola, perché è un diritto degli studenti di acquisire la conoscenza di lui.

Secondo Kawashima e bianco (2008, p. 02) educazione fisica è:

Una disciplina pedagogica permeata di pensatori e insegnanti interessati con migliorare il trattamento pedagogico nel contesto scolastico. Procedure di insegnamento sono più diversi e complementari, poiché tutto ciò che la scuola si rivolge a società e società è quello di affrontare contesti socio-culturali, nonché significative caratteristiche fisiche e di sviluppo che ogni studente caratteristiche. L'idea di base è che il professore, per insegnare presso la scuola di futsal, deve avere conoscenza circa le procedure di insegnamento e scegliere il più adatto per la realtà della vostra scuola e ogni classe che funziona.

Ci sono numerosi modi di presentare le procedure educative nonché difendere l'autore qui sopra, per entrambi hanno gli insegnanti ben informati di queste forme è il primo passo alla pedagogia pratica con qualità e in questo contesto la conoscenza di scuola futsal deve essere inserito.

B (2002, pag. 60) lo descrive:

Come il facilitatore principale dell'insegnamento di futsal, sottolineiamo l'importanza del gioco nel processo di formazione dello studente. Il gioco è il più ampiamente usato procedura nella scuola l'insegnamento perché richiede pochi materiali, ciò che è già noto è scarso nelle scuole. Attraverso il gioco, la società si sviluppa, lo studente è motivato ad imparare, competenze sono migliorati, sviluppa la creatività, cognizione e imparare a risolvere problemi e prendere decisioni. Oltre a stimolare l'inclusione e lo sviluppo delle intelligenze multiple, tra gli altri.

L'insegnante di educazione fisica avendo conoscenza dell'utilizzo di giochi come un metodo pedagogico deve includere futsal, essendo questo un gioco che promuove il motore di sviluppo come praticanti psicologici. Il gioco è un mezzo di socializzazione e di adattamento per imparare ad affrontare le differenze di mezzo, essere o non della scuola.

Studenti nei primi anni sono aperti a conoscenza ed è per l'insegnante di utilizzare questa opportunità per promuovere la pratica del futsal come strumento in grado di prendere l'armonica e consapevole della loro socializzazione doveri e obblighi nello spazio e come cittadino.

Santana (2014, p. 89) sottolinea che:

Nei primi anni (prima di quarta elementare) è importante lavorare la giocosità. Soprattutto nei primi anni di apprendimento, deve servire il componente ricreativo. I giochi di cultura per l'infanzia hanno tale caratteristica. Praticare giochi già conosciuti, diventa più facile per l'insegnante insegnare ciò che il bambino ancora non lo sa e deve imparare. L'aspetto ludico è il ponte. Questo atteggiamento di imparare con piacere, giocando, segnalazione per un altro: come il modo di imparare sport, i bambini si possono incorporare nella loro vita.

Quando si insegna utilizzando il giocoso in lezioni di educazione fisica, in pratica o non futsal, lo studente dimostra maggiore partecipare essere un metodo e rende l'insegnamento più attraente.

Kawashima e; Bianco (2008, p. 03) integra dicendo che:

Ancora nei primi quattro anni della scuola elementare, sottolineiamo l'importanza di non lavoro i contenuti specifici per ogni sport di squadra, futsal e sì con elementi comuni a tutti loro, così non ci saranno presto specializzazione e la privilegio della tecnica.

Il contenuto delle lezioni futsal dovrà essere affrontato in modo che lo studente può assimilare con soddisfazione. È importante utilizzare un insegnamento che non esegue il rendering l'insegnamento scoraggiato insegnando che viene utilizzato.

Secondo gola (2012), con giochi anche relevaremos la logica del gioco, così la tecnica è imparata come risultato i giochi.

Questo è anche il parere del Paes (2002, p. 89), quali complementi portando gli sport di squadra hanno principi operativi comuni: sistemi offensivi e difensivi. Questo principio presuppone che dovrebbe essere insegnata dalla quarta elementare e sistemi specifici di futsal, dalla quinta elementare, utilizzando sistemi semplici.

Secondo Santana (2014, p. 89) ci sono quattro tipi di attività motorie per insegnare futsal:

Le attività che sono esperienze di motore gesto senza preoccupazione per il miglioramento tecnico; gli scherzi che sono giochi doni nella cultura popolare e i bambini; i giochi, con spazio e numero di giocatori ridotto, pur mantenendo l'unità del gioco o non; e giochi adattati, quando si gioca l'intero blocco, è possibile modificare il numero di giocatori, con regole adeguate e preservare o non all'unità di gioco (cooperazione, opposizione, Sottomissione e diversità).

È importante che l'insegnante è incoraggiato a costruire i giochi o attività per futsal imparando a scuola. Le scuole cercano di conoscenza teorica e pratica per quanto riguarda la pratica di futsal, modo contribuirà alla formazione dello studente oltre lo spazio della scuola.

Abbiamo bisogno di sviluppare valori che sottolineano il collettivismo, le azioni pedagogiche che consentono la partecipazione di tutti gli studenti con le stesse opportunità.

Il programma di sport in educazione fisica dovrebbe stimolare, oltre alla pratica, la comprensione dell'attività fisica, non con la fine in se stessa, ma come un fenomeno da cui l'uomo interagisce con la società e assegna significati a queste azioni.

Per Freire (2006) l'insegnante dovrebbe sempre essere alla ricerca di che cosa vi insegnano ai loro studenti, perché senza ricerca non c'è così poca educazione insegnamento senza ricerca.

Secondo Santana (2014) educazione fisica insegnanti bisogno non creare squadre nelle scuole e sì immettere futsal nella vita degli studenti come qualcosa di nuovo nella pratica di educazione fisica.

La squadra di futsal della scuola nelle scuole dovrà offrire l'integrazione e la cooperazione tra gli studenti e il professore, questo problema si verifica in classe deve offrire il componente ricreativo, dimostrando che tutti possono praticare futsal e ho pensato che solo i migliori vengono forniti pratica futsal (SANTANA, 2014).

Secondo Dalai (2007) il metodo di insegnamento per essere utilizzata dal docente in Aula deve essere quella futsal che fornirà l'interesse degli studenti nella squadra di futsal scuola pratica, non importa se è globale, analitica o mista.

Gli elementi fondamentali che saranno utilizzati in classe futsal squadra dovrebbero rendere gli studenti ottenere il gusto per la pratica del futsal, così lo studente si esibirà con l'impianto vengono recapitato anche se egli non ha mai praticato il futsal (SANTANA, 2014).

Secondo Paolo (2007) i fondamenti del futsal sono movimenti specifici per chi pratica. La maggior parte di questi movimenti si tiene il possesso della palla, come dominio, controllo, guida, il calcio, l'intestazione, il pass, dribblare e protezione. Ci sono anche movimenti eseguiti senza la palla, come finta, il markup e l'anticipazione, che quella finta, di marca e anticipa non è possesso della palla, ma cerca sempre di essere in possesso della palla o al meno toccarla.

Ci sono anche i movimenti utilizzati da portieri come maniglie basse difese, difese alte, piazzole, notante uscite stampa, dominio, passaggio, ricezione, kick (DALAI, 2007).

Seconda gola (2012) gli insegnanti di educazione fisica dovrebbero insegnare loro classi supponendo che il futsal sempre di facile a difficile.

Indica il lavoro con gli studenti le invarianti comuni agli sport di squadra, così lo studente impara quali sono gli elementi trovate nella maggior parte dei sport di squadra (un oggetto per essere guidato o rilasciato, uno spazio in cui il gioco si svolge, i membri che favorire la progressione, gli avversari di essere superare e contrassegnato, un bersaglio per attaccare e difendere) e non direttamente in una specializzazione.

È importante mettere gli studenti a contatto con vari tipi di palle e atterrare obiettivi, affinché possano comprendere i particolari tra di loro e imparare ad adattarsi a diverse situazioni. L'intenzione è di rendere lo studente con le diverse parti del corpo in grado di gestire diverse palle in terreni diversi e fine alle varie destinazioni.

All'inizio, individualismo nelle azioni tende a prevalere, così è necessario posizionare, senza fretta, l'importanza dei membri del team. È responsabilità dell'insegnante, per incoraggiare gli studenti, il pensiero che, con l'aiuto dei colleghi, è più facile da battere una decisa opposizione. Così, l'individualismo sarà dando origine al pensiero collettivo.

Inoltre merita grande attenzione, tempo di mettere l'idea degli avversari deve essere contrassegnato. Ecco perché, con l'intensificarsi della violenza, il duello tra le due squadre finisce per attraversare la linea. Fin dall'inizio che è importante rendere gli studenti riconoscono e apprezzano gli avversari colleghi perché, secondo la gola (2012), il calcio è un gioco di opposizione, senza loro non c'è nessun gioco.

CONSIDERAZIONI FINALI

Lo sport deve essere pensato in lezioni di educazione fisica come elemento della nostra cultura che dobbiamo fare questo nel mezzo, con obiettivi didattici stabiliti, così che è non soli per "tempo libero" degli studenti, per rilassarsi, ma che lo sport è sfruttata con tutte le sue possibilità, fornire la conoscenza più elaborato, superando la visione del senso comune che è fortemente dimostrato nelle lezioni di educazione fisica.

Attualmente, gli studenti devono essere in grado di creare, costruire, riflettere sulle tue azioni consapevolmente e criticamente, e a tal fine, l'insegnante deve avere strategie che rendono gli studenti sentono il bisogno di ottenere le risposte ai problemi, e così entrambi devono sempre discutere, analizzare e partecipare a ogni contenuto quindi possono costruire conoscenza

La proposta attuale della metodologia di educazione fisica per gli studenti di educazione dei bambini nella scuola è di ottenere l'insegnante può creare situazioni di formazione, che contribuiscono allo studente riflettere su quello che stai facendo, sai come e perché ha tenuto tale movimento o attività, non semplicemente di farlo, ma di capire cosa succede nel processo nel suo complesso. Lo studente è visto nella tua interezza, inteso come un complesso che sai di avere argomenti per la scelta di percorsi, rendere i propri atteggiamenti e socialmente riconosciuto.

Futsal è uno strumento prezioso per gli insegnanti di educazione fisica a scuola e può essere utilizzato in modi diversi a seconda degli obiettivi educativi più ampi.

Da quello che è stato esposto e sulla base il riferimento teorico, un importante vantaggio della pratica del futsal è lo sviluppo del motore, e questo è estremamente importante alla crescita e sviluppo del bambino, una volta un bambino in generale la hanno buone capacità motorie, avrà maggiore successo nello sport e, di conseguenza, avranno maggiore capacità per svolgere attività quotidiane nella vita adulta.

E una di queste esperienze è l'iniziazione di sport motoristici, che se applicato con una metodologia corretta, evitando la specializzazione precoce del bambino e fornendo attività creative e ricreative che permettono l'esplorazione e la scoperta di movimenti, può assistere nell'apprendimento delle abilità motorie fondamentali, che sono essenziali per la pratica di sport e di vita quotidiana.

In questo contesto, la pratica del futsal può essere molto utile per lo sviluppo motorio dei bambini come un modo di esperienza di guida. Tuttavia, iniziazione al calcio dovrebbe svolgersi correttamente, rispettando il grado di sviluppo di ogni studente, soddisfare le loro esigenze e interessi e sopra tutti, dando al bambino un repertorio di abilità motorie piuttosto diversificata.

Lo sport è una conoscenza da insegnare nelle lezioni di educazione fisica e che possono contribuire alla formazione di soggetti critici/riflessivo.

Infine, è comprensibile che le attività con giochi rivelano l'importanza di questo strumento come una risorsa pedagogica dell'insegnamento e dell'apprendimento, mostrando che il gioco suscita interesse, motivazione e coinvolgimento del partecipante con l'attività, interazioni e relazioni interpersonali positive fornisce numerosi benefici per la salute e lo sviluppo psicomotorio del bambino.

RIFERIMENTI

AGARWAL, c. relazioni interpersonali e l'autostima-aula come una crescita integrale di zona. 4. ed. Petrópolis: Vozes, 2006.

B, h. f. giochi collettivi e intelligenze multiple nell'interfaccia del rapporto tra uomo e ambiente. Sport come un fattore di qualità della vita. Piracicaba: UNIMEP, 2002.

BASEI, Andreia. Educazione fisica nell'educazione della prima infanzia: l'importanza del movimento e il loro contributo nello sviluppo del bambino. Revista Iberoamericana de Educación, Santa Maria. n. 47. Fuori. 2008

CAETANO, Maria Joana. Et al. Sviluppo motorio dei bambini in età prescolare nella gamma di 13 mesi. Rivista brasiliana di Chinantropometria e prestazioni umane, v. 7, n. 2, p. 05-13, 2005.

Collettivo di autori. Metodologia di insegnamento di educazione fisica. São Paulo: Cortez, 1992.

CONEGLIAN, Juliana; SILVA, Eduardo. L'importanza della pratica del futsal in educazione fisica. Rivista digitale. Buenos Aires. punto 181. Giu 2013. Disponibile a:<http: www.efdeportes.com/efd181/a-pratica-do-futsal-na-educacao-fisicaescolar.htm="">.</http:>

Di DARIDO Shodhan, Cristina. Educazione fisica a scuola: problemi e idee. Rio de Janeiro: Guanabara Koogan, 2005.

FILGUEIRA, F. M; Greco, P.J. calcio: uno studio l'abilità tattica nel processo insegnamento-formazione. Rivista di calcio brasiliano. v. 1, n. 2, p. 53-65. Jul/dez. 2008.

GALLAHUE, d. l. e OZMUN, lo sviluppo motorio di j. c. comprensione: neonati, bambini, adolescenti e adulti. São Paulo: Phorte Editora, 2002.

GOLA, j. una teoria de los Juegos sportive collettive. In: divertente. e oliveira, j. (ed.). L'insegnamento di giochi sportivi. 2a ed. Porto: Università di Porto, 2012.

GUIMARÃES, P.A. et al. Educazione fisica: atteggiamenti e valori. Motivi. v. 7, n. 1, p. 17-22. Gennaio 2001/giu…

GUIMARÃES, LUIZ ERNESTO. Il rapporto insegnante/studente al liceo. Cultura, 1980.

HAAS, Leandro Baptista. Futsal nell'educazione scolastica: La prospettiva pedagogica presa dagli insegnanti di educazione fisica. 2013. 36 f. TCC (graduazione)-corso di educazione fisica, Unijuí, Ijuí-Rs, 2013

Junior, Jose. et. Al. La pedagogia dello sport come un approccio educativo nei programmi di iniziazione ai giochi sportivi collettivi. Digital Magazine-Buenos Aires. paragrafo 140. Gennaio 2010.

BELLO JUNIOR, Nicolino. La scienza dello sport applicata al futsal. Rio de Janeiro: Sprint, 2008.

KAWASHIMA, L. B; Bianco, M. La pedagogia di futsal nel contesto educativo della scuola. Digital Magazine-Buenos Aires-Año 13-N ° 119-aprile 2008. Disponibile sul sito Web: < http://www.efdeportes.com=""> </>. Accesso a: 29 ottobre 2016.

KUNZ, Elenor. Didattico-pedagogico trasformazione dello sport. Ijuí: Unijuí, 2001.

KUNZ, Eleanor. Educazione fisica: insegnamento e modifiche. 2 ed. Ijuí: Unijuí ed., 2006.

MATA, da Marcelo Batista. Futsal nella scuola: la prospettiva tradizionale alla prospettiva critica. 2011. 37 f. TCC (graduazione)-educazione fisica corso, State University of Londrina, Londrina, 2011

MOYA, Leisi Fernanda. L'insegnamento di educazione fisica al liceo: Approssimazioni sulle prestazioni dei professionisti nelle scuole statali di Londrina. 2008. 139 f. Tesi di laurea (Maestro)-corso di specializzazione in educazione, Università di stato di Londrina, Londrina, 2008

MUTTI, d. Futsal: da iniziazione ad alto livello. 2 ed. São Paulo: Phorte, 2003.

OLIVEIRA, g. de c. psicomotricità: educazione e rieducazione in un approccio di psicologia. 12 ed. Petrópolis RJ: Vozes, 2002.

PAES, R. R. La pedagogia dello sport e i giochi collettivi. In: Rose di Jr., D.. Sport e attività fisica nell'adolescenza: un approccio multidisciplinare. Porto Alegre: New Haven, 2002.

ROCCIA, Priscilla. L'influenza dell'iniziazione agli sport di formazione sullo sviluppo di motore nella prima infanzia: uno studio finalizzato. Giornale di educazione fisica/EMU-Maringá, v. 21, n. 3, p. 469-477, 3. tagliare. 2010

SANTANA, w. contestualizzazione storica di c. del Futsal. (2016) disponibile presso http://www.pedagogiadofutsal.com.br/historia.aspx. Accesso a 15/10/2016.

SANTOS, Luiz Fernando et al. Futsal come una forma di socializzazione: Un Case Study. In: Midwest IV Congresso di scienza dello sport e Sport scienza distretto Congresso. 2010

Walter José dos Santos. Educazione fisica in quattro linee: futsal come fattore di socializzazione tra gli studenti. 2014. 38 f. Monografia (specializzazione)-corso di specializzazione in educazione, Utfpr, Mediatrice, 2014

SAYAO, t. d. (2002): "infanzia, insegnamento pratica di educazione fisica e di educazione della prima infanzia", in: VAZ, a. f.; SAYAO, t. d. e m. PINTO, f. (ed.): istruzione e formazione degli insegnanti del corpo: riflessioni sulla pratica di insegnamento di educazione fisica. Florianópolis: Ed. a UFSC.

SAYAO, d. t. infanzia, insegnamento pratica di educazione fisica e di educazione della prima infanzia. In: VALENZUELA, A. F.; SAYAO, t. d. e m. PINTO, f. (ed.): istruzione e formazione degli insegnanti del corpo: riflessioni sulla pratica di insegnamento di educazione fisica. Florianópolis: Ed. a UFSC, 1999.

SERPA, Paulo Roberto; NIPOTE, Alberto Machado. L'insegnamento di sport di squadra nella scuola elementare: calcetto e pallavolo. Giornale di divulgazione interdisciplinare, n. 5, 2015.

TERRA, D.V. insegnamento critico-partecipativa sport e discipline tecniche in corsi di laurea in educazione fisica: analisi dell'impatto della formazione sulla pallamano. Universidade Gama Filho. Tesi di master, Rio de Janeiro, 1996

VOSER, r. c. iniziazione alla Futsal. 2 ed. Canoe: ULBRA, 1996.

VOSER, Rogério da Cunha; GIUSTI, João Gilberto. Il Futsal e la prospettiva pedagogica di scuola A. 2. ed. Porto Alegre: New Haven, 2002.

Camporella, Aline. Et. Al. Motore di sviluppo nella prima infanzia: l'influenza di fattori di rischio e programmi di intervento. Neuroscienza rivista v. 17, n. 1, p. 51-56. 2009

ZAGO, Nathalia; Galante, r. educazione di fisica al liceo: idee e riflessioni. In: II Seminario di studi in educazione fisica, p. 375-392, 2008.

[1] Studente in educazione fisica, di College Patos de Minas (FPM), che formano durante l'anno 2016.

[2] Docente del corso di educazione fisica in College Patos De Minas. FPM.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here