REVISTACIENTIFICAMULTIDISCIPLINARNUCLEODOCONHECIMENTO

Revista Científica Multidisciplinar

Pesquisar nos:
Filter by Categorias
Agronomia
Ambiente
Amministrazione
Amministrazione Navale
Architettura
Arte
Biologia
Chimica
Comunicazione
Contabilità
cucina
Di marketing
Educazione fisica
Etica
Filosofia
Fisica
Formazione
Geografia
Informatica
Ingegneria Agraria
Ingegneria ambientale
Ingegneria chimica
Ingegneria Civile
Ingegneria di produzione
Ingegneria di produzione
ingegneria elettrica
Ingegneria informatica
Ingegneria meccanica
Legge
Letteratura
Matematica
Meteo
Nutrizione
Odontoiatria
Pedagogia
Psicologia
Salute
Scienza della religione
Scienze aeronautiche
Scienze sociali
Sem categoria
Sociologia
Storia
Tecnologia
Teologia
Testi
Turismo
Veterinario
Zootecnici
Pesquisar por:
Selecionar todos
Autores
Palavras-Chave
Comentários
Anexos / Arquivos

La contabilità come strumento di supporto alla gestione nelle aziende di e-commerce

RC: 123559
50
Rate this post
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI
SOLICITAR AGORA!

CONTEÚDO

ARTICOLO ORIGINALE

MENEZES, Vinícius dos Santos Gonzaga [1], MONTEIRO, Harrison Lucas [2], ROBERTO, José Carlos Alves [3], SERRA, Meg Rocha da Cunha [4], LOPES, Nelânia Ferreira [5]

MENEZES, Vinícius dos Santos Gonzaga. Et al. La contabilità come strumento di supporto alla gestione nelle aziende di e-commerce. Revista Científica Multidisciplinar Núcleo do Conhecimento. Anno. 06, ed. 11, vol. 10, pagg. 47-71. Novembre 2021. ISSN: 2448-0959, Link di accesso: https://www.nucleodoconhecimento.com.br/contabilita/strumento-di-supporto

RIEPILOGO

La contabilità è essenziale per il sistema di gestione delle aziende, in quanto fornisce informazioni dettagliate sul patrimonio di una società commerciale. Sulla base del contesto delle innovazioni tecnologiche, è stato rilevato che i sofisticati dispositivi generati dagli anticipi, modificavano i meccanismi delle aziende sia all’esterno che all’interno delle aziende, e ciò comportava la necessità di un continuo aggiornamento da parte del commercialista nel suo modo di operare, contribuendo all’emissione di di una migliore rendicontazione finanziaria e contabile, sfociando in una gestione predisposta con il supporto della contabilità direzionale per decisioni oculate, sia in situazioni di pace sia in casi estremi. Per aiutare l’approfondimento del tema, è stato affrontato il seguente problema: in che modo la contabilità come strumento aiuta un business digitale con un grande volume di informazioni e la misurazione dei risultati? La presente ricerca si propone di presentare l’importanza dello strumento contabile per le società di e-commerce, dimostrando la natura societaria di un’impresa, il sistema fiscale e tutti i passaggi che compongono il processo di creazione, legalità e sostenibilità delle imprese, con l’obiettivo di guidare il pubblico verso una gestione qualificata. La ricerca si è basata su ricerche bibliografiche in libri, articoli, riviste scientifiche, dalla natura basilare. Questo articolo presenta una motivazione che contribuisce con le informazioni generate dalle relazioni finanziarie e contabili, e sul ruolo che la contabilità può aggregare in generale, in quanto canalizza i dati stabiliti dalle transazioni e dalle attività delle società, dimostrando che un’entità che non ha il controllo contabile , è vulnerabile ai cambiamenti del mercato. Si conclude che la contabilità come strumento di gestione delle società fisiche e virtuali è fondamentale per la sua capacità analitica e per la sua raccolta di dati che esprimono l’intera situazione patrimoniale delle società in un arco di tempo, e questo può essere monitorato dal commercialista, in quanto è il professionista qualificato per comprendere e svolgere funzioni che aiutano un’entità in diversi modi, indirizzando l’azienda verso il percorso migliore da intraprendere.

Parole chiave: Contabilità di gestione, E-Commerce, Corporate nature, Fiscalità.

1. INTRODUZIONE

Questo articolo si propone di dimostrare, alla luce dello studio bibliografico, l’importanza della contabilità come strumento per le aziende di e-commerce, in vista dell’utilizzo di libri, riviste, articoli, che forniscono basi teoriche e arricchiscono la ricerca scientifica, guidando i lettori sul funzionamento delle imprese grazie al miglioramento dei sistemi per le attività interne ed esterne provocate dai progressi tecnologici, presentando i modelli di natura societaria, le tipologie di tassazione delle imprese e verificando le somiglianze degli obblighi fiscali e tributari delle imprese fisiche e digitali.

Il mercato digitale si è ampliato, portando alla luce nuove possibilità per le aziende, puntando sulla produzione di prodotti specializzati nel gusto dei clienti. Per il corretto funzionamento di tali aziende, è necessario unire professionisti formati che mantengano le aziende in una struttura di prospero sviluppo (KOTLER, 2017).

Sulla base delle informazioni presentate, il problema dell’articolo è stato concepito a causa della contemplazione della crescente ricerca ed esplorazione nel mercato digitale, mirando al business e alla redditività. L’obiettivo generale di questa ricerca è identificare l’importanza di gestire un grande volume di informazioni e misurare i risultati, tenendo conto della valutazione del livello di gestione qualificata di un business digitale attraverso l’utilità dei metodi e delle conoscenze contabili, analizzando le dinamiche delle relazioni strutturali della natura gestionale delle entità virtuali, e il risultato dei processi delle società in modo legalizzato e sostenibile, intendendo destinare al pubblico di interesse l’idea di un’adeguata gestione tecnologica.

In questo modo, il problema dell’indagine indica lo scopo dello studio, visualizzando il contenuto da verificare sulla base dei dati ottenuti attraverso la ricerca in materia contabile, in modo da fungere da ausilio per le aziende del ramo virtuale, evidenziando il funzionamento di aziende in funzione dei significativi cambiamenti generati dalle innovazioni tecnologiche. Il problema della ricerca è un modo per delineare il tema, portare profondità e focus a un argomento legato al tema, sotto forma di domanda (MAZUCATO, 2018). Pertanto, in che modo la contabilità come strumento aiuta un’azienda digitale con un grande volume di informazioni e la misurazione dei risultati?

Le procedure metodologiche dell’articolo si sono svolte attraverso l’interesse a designare al pubblico informazioni accurate e tecniche, utilizzando le Scienze Contabili come strumento gestionale per l’e-commerce, con l’obiettivo di guidare gli utenti contabili nell’individuazione di modalità adeguate per il ramo elettronico, aiutare ad avere una buona gestione aziendale e finanziaria. La natura utilizzata nella ricerca è stata strategica, considerando che le procedure, gli strumenti, i mezzi e i fini sono stati progettati secondo l’indagine del tema, dimostrando la rilevanza dello strumento contabile per gli enti di e-commerce e raccogliendo dati per collaborare con società finanziarie e gestione aziendale all’interno del commercio elettronico. Per quanto riguarda le finalità della ricerca, si è scelto di essere descrittivo sulla base di documenti, libri, riviste e articoli già pubblicati, utilizzando le informazioni esistenti che hanno contribuito al tema, caratterizzanti lo scopo dell’utilizzo della contabilità per le aziende di e-commerce. Quanto ai mezzi, questo articolo si è basato su una ricerca bibliografica, utilizzando citazioni e dati che hanno avallato il tema con l’obiettivo di aggregare informazioni che hanno trovato la contabilità come dispositivo per regolarizzare un’azienda che opera nel ramo virtuale, dimostrando l’importanza di utilizzare it per la gestione finanziaria e aziendale e, di conseguenza, mantenere lo stato di salute del patrimonio in modo positivo.

Gli obiettivi specifici hanno individuato l’incremento della prospezione nei confronti delle imprese digitali per via dell’uniforme e continua esperienza, effettuando un’analisi nella trasformazione delle emergenze e delle improvvisazioni derivanti dalle attività delle imprese virtuali con l’ausilio del commercialista e delle loro conoscenze di business gestione, generando un business fiorente.

Pertanto, presentando la rilevanza dell’uso dello strumento contabile in conformità con la corretta applicazione nelle aziende digitali attraverso l’aiuto del contabile, tutto il suo meccanismo sarà analizzato e dimostrato, dovuto al contesto dei progressi tecnologici; la strada da seguire per la regolarizzazione delle entità virtuali; oltre al controllo stabilito in ottemperanza agli obblighi interni ed esterni con l’utilizzo del dispositivo contabile per il sistema di gestione finanziaria e aziendale.

2. FONDAZIONE TEORICA

Il fondamento teorico è la classificazione dell’articolo che individua i punti vitali dell’indagine svolta dal ricercatore. È un testo strutturale che contiene tutto ciò che è già stato menzionato o pubblicato da altri autori che sono legati al tema e al problema della ricerca. Pertanto, è attraverso il quadro teorico che diventa possibile verificare la condizione del problema in esame, considerando la consistenza dello studio e la direzione dell’aspetto teorico.

Todo trabalho científico, necessita de um embasamento e suporte teórico, por meio de pesquisas (livros, podcast, artigo…), dessa forma trazendo aprofundamento na área de pesquisa e passando maior qualidade informativa em seus projetos (CARVALHO, 2019).

2.1 CONTABILITÀ

La contabilità manipola, interpreta e identifica fatti e atti contabili che sono generati dalle transazioni e dalle conseguenze del patrimonio netto di un’entità. Per patrimonio netto si intende che si tratta di attività e diritti più requisiti, che possono essere rappresentati, genericamente, dal risultato ottenuto dalla somma di attività e passività. Pertanto, la contabilità cerca di mettere in pratica tutte le comprensioni contabili attraverso i registri e i conti economici per l’anno, aiuta le aziende in varie situazioni, analizzando fatti e atti derivanti dalle operazioni delle società in un determinato periodo.

Per Montoto (2018, p. 74) “si tratta di una scienza sociale che studia il patrimonio di un ente economico-amministrativo, persona fisica o giuridica, con l’obiettivo di ottenere registrazioni classificate e sintetizzate dei fenomeni che ne influenzano la situazione”.

A contabilidade atua diretamente ao patrimônio, por meio dela é possível analisar onde recursos estão sendo empregados e o retorno deles para com a lucratividade da entidade. Fiscaliza, filtra e classifica todas as informações financeiras, buscando transparência, credibilidade e instruir (LYRIO, 2015).

La contabilità è importante per le aziende, poiché è la scienza che studia l’attività direttamente associata ai beni dell’entità. Pertanto, è essenziale smettere di usarlo per mantenere la salute finanziaria ed economica di un’impresa.

Un buon affare si riconosce dalla presentazione della redditività e del ritorno sull’investimento, in modo organizzato e completo, e questo diventa possibile proprio con l’ausilio di un professionista formato nell’area delle scienze contabili. Il professionista abilitato a trattare i numeri e le informazioni del patrimonio aziendale è il commercialista, in quanto specialista nell’identificare e codificare i dati generati da operazioni e operazioni che producono effetti sul patrimonio aziendale, essendo responsabile dell’intera area economica e patrimoniale. Inoltre, genera report che generano trasparenza sulle informazioni fiscali delle attività svolte dalla persona giuridica. La contabilità dimostra l’intera salute finanziaria delle aziende, analizzando costi, ricavi, spese e redditività, ovvero dimostra la situazione delle attività e delle passività. Inoltre, le osservazioni effettuate dalla contabilità vanno al di là dell’interno della società, individua fatti esterni che possono influenzare la natura della performance aziendale, oltre a verificare il funzionamento dell’ente.

2.2 AZIENDE DI E-COMMERCE IN BRASILE

L’e-commerce è un e-commerce, una piattaforma di commercio digitale o può essere semplicemente indicato come una vendita non faccia a faccia. È il meccanismo delle vendite effettuate attraverso uno strumento elettronico, ad esempio smartphone, computer o tablet. È emerso come risultato dell’uso di Internet e ha causato agilità e facilità nelle interazioni tra produttori e consumatori. Si possono evidenziare punti positivi circa l’utilità del commercio tecnologico, come la praticità fornita a utenti e clienti, il modo più veloce per creare annunci, e la notevole osservazione delle procedure in base ai risultati, stimolando anche l’acquisizione di clienti nel rispetto del monitoraggio.

Secondo Teixeira (2015, p. 22), “sembra che l’accesso a Internet sia cresciuto molto negli ultimi anni, il che è stato fondamentale per l’espansione del commercio elettronico nel mondo, e anche in modo significativo in Brasile”.

Com a chegada do acesso à internet, o mundo encontrou-se numa era evolutiva, também conhecida como a era da “revolução digital”, com o passar do tempo, as pessoas passaram a fazer praticamente tudo online ou utilizar a internet como facilitador para tal. O comércio ganhou uma nova perspectiva, além de ter a internet como alavancadora de imagem, foi possível sair do modelo tradicional onde para tudo se era necessário ir à loja física, agora é possível fazer pedidos de produtos e recebê-los na comodidade de seus lares ou estabelecimentos (CLARO, 2013).

Dall’antichità all’età contemporanea è possibile notare la crescita esponenziale della tecnologia dovuta al ritmo accelerato delle innovazioni, e questo incide anche sulle dinamiche del mercato, sebbene in passato il business fosse evidenziato dalle prestazioni di attività, attualmente questo è cambiato a causa dei progressi digitali. Una buona parte dei clienti si è spostata e ha iniziato a fare acquisti e ordini di prodotti su internet, ed è proprio a questo punto che anche il mercato ha iniziato a diventare digitale, puntando ad adeguare le modalità operative e ad attrarre efficacemente i clienti in ambito operativo e contesto economico delle imprese. Molte società che operavano in virtù di attività svolte in modo fisico hanno dovuto adattarsi al ramo virtuale per soddisfare la domanda dei consumatori. L’agilità nelle operazioni aziendali ha richiesto cambiamenti significativi nello stigma aziendale, mirando agli investimenti nei centri di stoccaggio e nell’allineamento dell’acquisizione elevata nella tecnologia logistica. Le aziende di e-commerce in Brasile hanno mostrato una crescita sotto diversi aspetti, dove l’innovazione è diventata, nel tempo, il punto decisivo per il business.

2.2.2 PROFILO DEL RESPONSABILE E-COMMERCE

Il profilo di un e-commerce manager è quello di un professionista che ha il controllo del negozio online di un’azienda. Conosciuto anche come e-commerce manager, è fondamentalmente un amministratore delegato (CEO – Chief Executive Officer), ovvero ha le caratteristiche fondamentali per allineare un’entità e un team per trionfare, oltre ad avere l’alta autorità per fare decisioni. Per essere compatibile con il profilo di un e-commerce manager, è necessario possedere e sviluppare la capacità strategica e dimostrare una visione globale e, di conseguenza, analitica. Inoltre, va notato che, poiché opera nell’ambiente virtuale, è necessario avere un’affinità con Internet, padroneggiare le risorse di marketing digitale e avere esperienza con la vendita di prodotti per unità o in piccole quantità. In altre parole, avere una notevole conoscenza del commercio al dettaglio, oltre a presentare capacità di leadership.

Per Ribeiro (2011, p. 15), “in questa nuova realtà di globalizzazione e digitalizzazione, qualunque sia il settore, credo che vinceranno gli attori che hanno maggiore adattabilità e velocità nell’implementazione di nuove forme di gestione”.

O gestor e-commerce deve possuir uma série de habilidades e manejo ao utilizá-las, uma das principais é a adaptação, visto que o mercado está em constante atualização, para que uma empresa ou empreendedor autônomo se mantenha relevante em meio ao mercado digital, é necessário que seus produtos sejam modernos e diferenciados, quanto mais atualizado, maior qualidade e melhores preços, maior será a captação de clientes. Outra habilidade a ser observada é a capacidade de controlar estoques, em um ramo tão competitivo qualquer análise equivocada gerará prejuízos a empresa, logo a expertise em administrar a questão “oferta e demanda” se faz bastante essencial para reduzir perdas e ressaltar lucros (CHAFFEY, 2014).

Il manager delle società di e-commerce ha il controllo basato sulle procedure strategiche che aiuteranno l’azienda a fissare i suoi obiettivi, è responsabile dell’organizzazione dell’intera azienda in virtù del commercio elettronico. Gestisce progetti che coinvolgono prodotti sui siti web, visualizza tutta la logistica incentrata sulla consegna e lo stoccaggio nei centri di distribuzione situati in punti favorevoli, effettua collezioni virtuali e progetta la consegna dei prodotti ai suoi consumatori. Inoltre, utilizza tecniche di ricerca sui prodotti da pubblicizzare e attraverso queste ricerche genera prospezione di nuovi prodotti. L’e-commerce manager è in grado di essere creativo nelle proprie operazioni.

Tuttavia, sebbene questa posizione attualmente sembri essere una carriera promettente per coloro che investono in attività digitali, ci sono pochi professionisti qualificati sul mercato per riempire il posto vacante di un gestore commerciale elettronico. Il manager ha un ruolo molto importante per le società tecnologiche, in quanto è responsabile della raccolta dei dati rilevanti, previa analisi dell’intero sistema operativo delle società. Il suo modo di agire in pratica si identifica attraverso la vendita online, l’analisi delle informazioni generate dalle transazioni, la produzione di report, l’osservazione dello scenario competitivo e il monitoraggio dei fornitori, tenendo conto degli obiettivi stabiliti nella progettazione dell’entità virtuale.

2.3 AZIENDE E-COMMERCE E NATURA AZIENDALE

Le società di e-commerce sono società che operano attraverso il commercio elettronico e che creano un collegamento tra il consumatore e il produttore. Le entità di questo settore vendono il servizio o il prodotto tramite mezzi virtuali ed è generalmente noto per la consegna elettronica. L’e-commerce è associato alla vendita effettuata su Internet, causata sia dal produttore che dal rivenditore, sui social network o su qualsiasi altra piattaforma elettronica.

La natura societaria, intesa anche come natura giuridica, è la determinazione dell’intero sistema operativo e strutturale di un’impresa, sia esso fisico o giuridico.

Secondo Schwab (2016, p. 29), “per rimanere competitivi, le aziende ei Paesi devono essere alla frontiera dell’innovazione in tutte le sue forme”.

A natureza societária de uma empresa é responsável pela indicação do caminho a ser seguido por uma empresa, após a devida análise, os sócios saberão em que determinação se encontra a empresa, direitos que passa a possuir e as normas que deverá seguir (SILVA, 2021).

La natura societaria delle società, detta anche natura giuridica, è intesa come la fase che definisce la struttura e le modalità operative dell’ente, sia esso privato o pubblico. Pertanto, quando si crea un’azienda è necessario sapere quali saranno gli obblighi di legge in base al tipo di struttura e di attività che l’azienda assumerà. Nel definire la natura strutturale e il ramo specifico della persona giuridica, è necessario conoscere gli obblighi che le leggi definiscono a cui attenersi e, sulla base di tali leggi, saranno applicati secondo la valutazione del numero dei soci, a cura di capitale sociale della società, e tra gli altri fatti identificabili.

Per il governo la natura societaria è una forma di riconoscimento che consente un controllo stabile delle operazioni sul territorio nazionale, il governo applica requisiti basati sulla natura societaria della società, visualizzando l’oggetto della persona giuridica e la sua appartenenza. Per quanto riguarda le società di e-commerce, si può affermare che le tipologie si basano sulle relazioni delle società digitali, sui loro obiettivi e sulla natura del business, molto simili al funzionamento delle società fisiche.

2.3.1 TIPI DI TASSAZIONE

Per quanto riguarda le interazioni e le applicazioni fiscali delle società di e-commerce, è necessario essere a conoscenza delle principali imposte che vengono pagate dalle stesse, come IRPJ (Imposta sul reddito d’impresa), PIS (Programma di interazione sociale), COFINS (Contributo al finanziamento della previdenza sociale). Il sistema di riscossione delle società in ambito tecnologico è simile a quello delle società fisiche, tuttavia si possono osservare piccole differenze nel mantenimento della compliance fiscale, ovvero l’utilizzo di pratiche diverse nella procedura contabile e fiscale di una persona giuridica, che sono finalizzate agli adeguamenti degli attuali obblighi di legge.

“Non ci sono differenze in relazione al carico fiscale per l’imprenditore, tra una vendita effettuata da uno stabilimento fisico e una vendita virtuale”. (BERSELLI, 2016, p. 5).

Com o fortalecimento da internet e a melhora da estabilidade (qualidade), foi perceptível a atenção das pessoas e das empresas para o comércio eletrônico. Dessa forma, uma grande quantidade de dinheiro começou a rodar em circulação, como forma de fiscalização e captação de tributos, foram definidos uma série de impostos condizentes com a modalidade do comércio empregada, tendo o imposto sobre circulação de mercadorias e serviços (ICMS) como o principal (GOMES, 2018).

La forma di riscossione e l’incidenza delle tasse sono simili tra le operazioni delle aziende fisiche e digitali, e le modalità sono date dall’aumento dei ricavi delle attività svolte. Si possono citare come le principali imposte riscosse nelle imprese nel campo del commercio elettronico, le IRPJ, ICMS[6], PIS, COFINS, IPI[7], ISS[8], CSLL[9], tuttavia, ciò che spicca di più per la vendita e la commercializzazione di prodotti effettuata da entità virtuali è l’ICMS.

In questo modo è importante essere consapevoli degli obblighi a cui deve attenersi la persona giuridica (anche se le modalità di tassazione sono simili a quelle di una società nel ramo fisico), ed è obbligatorio mantenere l’attività regolare prima gli organi competenti. Pertanto, dal punto di vista della natura fiscale, l’operatività del patrimonio della società deve essere mantenuta all’interno degli obblighi fiscali di legge, poiché rispettando e procedendo in modo armonioso con i requisiti fiscali, di conseguenza, le complicazioni dell’Agenzia Federale Brasiliana in considerazione di le informazioni fornite saranno attenuate.

2.3.2 TIPI DI MARKETING

Il marketing riguarda il miglioramento dei profitti realizzati attraverso la produzione tattica dell’azienda, i servizi forniti e le offerte di merci che soddisfano le esigenze del gruppo di consumatori. Le tipologie di marketing si basano sul campo digitale o fisico, dove le aziende che operano in questi campi utilizzano questi due canali.

Il marketing genera diverse soluzioni per il business, oltre alle diverse strategie adatte alle tipologie di operazioni, concependo i risultati in base alla strategia applicata. I modelli di marketing sono generalmente intesi dalla forma della pianificazione e le strategie definiscono il risultato nell’attrarre clienti e, di conseguenza, il risultato dell’esercizio delle aziende.

Per Brito (2013, p. 19), il marketing “è l’insieme delle azioni rivolte al mercato consumer (quello in cui si vuole incontrare/creare bisogno e desiderio), in vista del raggiungimento dei risultati”.

Com a chegada da “era digital”, aumentou o nível de comunicação, avaliação, interação e formação de opinião. O marketing como ferramenta de atração entre as empresas e os clientes, tem como objetivo e desafio atrair mais clientes e aumentar o seu nível de interação com as marcas, mesmo com a internet tão presente no cotidiano, as pessoas ainda são alvejadas por informações de diversas fontes, logo cabe aos gestores de marketing buscar estratégias para melhor captar e atender aos seus clientes. (KOTLER, 2017).

Con l’arrivo dell’era digitale, le aziende hanno nuove possibilità di sfruttare i loro marchi, tuttavia, hanno nuovi obblighi nello spazio commerciale competitivo. In sostanza, tutte le aziende hanno dovuto optare per la modernizzazione dei propri processi operativi e del modo in cui pubblicizzano il proprio marchio e i propri prodotti. Previsto in precedenza dagli appassionati di tecnologia, le aziende che non si sono sviluppate e non hanno tenuto il passo con la crescita tecnologica sono state lasciate indietro, portando in molti casi alla chiusura dell’azienda.

L’accessibilità promossa da Internet, combinata con i progressi tecnologici al punto che le persone hanno “computer tascabili”, ha aggiunto nuove possibilità per la diffusione dei prodotti e, attraverso strategie, ha avvicinato le aziende al loro pubblico.

Attualmente esistono diverse tipologie e modelli di marketing, tuttavia i più utilizzati da chi vuole far leva sul brand e aumentare il numero delle vendite sono il content marketing, il digital marketing e il personal marketing. Il consiglio più grande di molti esperti (tra cui Philip Kotler, noto come il padre del marketing) è quello di indirizzare i prodotti di un marchio a un pubblico definito e investire tempo e risorse in strategie di assimilazione. Ben presto, l’obiettivo principale è diventato più della semplice vendita e ha iniziato a integrare i clienti all’interno dell’azienda, dove, oltre a promuovere il proprio marchio e prodotti, lo difenderà e farà leva sui social network.

2.3.3 TIPI DI CLIENTI

I tipi di clienti in un’azienda hanno profili diversi e questi profili fanno la differenza quando si tratta di pubblicizzare e vendere il prodotto. Nel campo del commercio digitale o anche negli esercizi fisici si trovano i profili più svariati, che hanno peculiarità inerenti alla scelta del prodotto, alla soddisfazione della qualità del prodotto, al servizio e ai servizi offerti dall’azienda.

Secondo Mehta (2017, p. 11), “ogni cliente e ogni cliente merita un’esperienza incredibile e un impegno instancabile per il proprio successo, da parte dei fornitori”.

Existem diversos tipos de clientes, de maneira simples e direta, do cliente que comprará praticamente tudo o que lhe for sugerido por alguém que lhe transmita credibilidade, ao cliente jogo-duro, que precisará investidas e negociações para que ele talvez se interesse pelo produto divulgado. O processo de captação do cliente começa desde o momento em que foi exposto a uma propaganda, até ao fechar uma compra no caixa, cabe ao bom vendedor se adaptar a cada cliente e lhe conduzir (HSIEH, 2017).

Le aziende devono continuare ad evolversi e fare dei cambiamenti la loro realtà costante, attirando l’attenzione, suscitando interesse e avvicinando le persone (clienti) ai propri obiettivi.

Esistono diversi modi per definire le tipologie di clienti (persone target), i loro modi di pensare e come agganciarli, tuttavia, cercando definizioni più sintetiche e dirette ci imbattiamo in due tipologie di clienti “i fedeli e i non fedeli”. Indipendentemente da quanto sia buona la strategia, la portata delle pubblicità e le chiacchiere del promotore (o del venditore), servirà solo ad attirare il cliente, non a trattenerlo. Quando si parla di fidelizzare il cliente, la parola d’ordine è “lealtà”, come suggerisce la parola stessa, si tratta di essere fedeli e costanti.

L’adattamento e l’innovazione sono ciò che attrae e mantiene, la lealtà è qualcosa che deve essere perfezionata costantemente, questa forma di posizionamento è ciò che rende i clienti fedeli o solo un cliente occasionale. Mentre il cliente fedele ha sentimenti e legami con una determinata azienda, il cliente occasionale “salta da un ramo all’altro”, senza doversi. Pertanto, non può essere conteggiato con precisione come obiettivo di una campagna di marketing o sviluppo prodotto. Tuttavia, il potere dei clienti fedeli non solo mantiene gli acquirenti misurabili, ma cattura nuove persone e informa in modo uniforme le operazioni e i lanci futuri.

2.4 LA CONTABILITÀ COME SFIDA PER IL COMMERCIO ELETTRONICO

La contabilità come sfida per l’e-commerce si adatta sempre allo scenario aziendale in evoluzione, per quanto riguarda i progressi tecnologici che aumentano le nuove possibilità in tutti i social media. È necessario un aggiornamento costante per generare progressi nel mercato e mantenere la salute patrimoniale dell’organizzazione, negli aspetti finanziari, sociali ed economici. Software, applicazioni, sistemi sofisticati e soluzioni basate sulle attività delle aziende, sono pratiche che fanno parte dello spazio delle entità.

Per Marion (2015, p. 28) “la contabilità generale, necessaria per tutte le società, fornisce le informazioni di base ai propri utenti ed è obbligatoria ai fini fiscali”.

A contabilidade atua como ferramenta para a gestão patrimonial, por meio dela se faz possível melhor qualidade nas tomadas de decisões, tanto em questões burocráticas como em questões judiciais, reduzindo prejuízos e levando maior aproveitamento dos recursos da entidade, além de auxiliar diretamente no cumprimento das obrigações fiscais (BRINCKMANN, 2014).

Il commercio elettronico o e-commerce si presenta come un’opportunità per le persone che vogliono migrare al mercato digitale o iniziare il loro percorso nell’imprenditorialità.

In ambito digitale, l’importanza del commercialista è rilevante quanto per l’ambiente tradizionale (aziende fisiche, servizio faccia a faccia). Così come la tecnologia ha portato innovazioni e cambiamenti, anche il professionista della contabilità è cambiato di fronte alle opportunità e ha risposto alle esigenze del mercato. È passato dall’essere un ispettore ad essere un indicatore di possibilità e assistenza nel processo decisionale, con diverse funzioni comuni all’ambiente di lavoro tradizionale, con le seguenti funzioni principali:

– Assistere l’azienda in materia fiscale;

– Sviluppo del Registro Nazionale delle Persone Giuridiche (CNPJ);

– Controllo del bilancio;

– Assistere nel processo decisionale in merito alle azioni dell’azienda e dei partner;

Come accennato in precedenza, il commercialista ha iniziato ad avere la posizione di consulente (detto anche consulente contabile), agendo direttamente nella formazione delle idee, nel processo decisionale e, spesso, come responsabile commerciale all’interno dell’azienda assistita.

2.4.1 CONTROLLO DI GESTIONE

La contabilità di gestione aziendale comprende pratiche che aiutano nel processo decisionale. La direzione contabile analizza e studia le migliori azioni per l’azienda, generando strategie in senso ampio e specifico per l’ente. Pertanto, il ruolo manageriale prevede l’analisi del flusso delle azioni delle società, il controllo delle spese, il ritorno sull’investimento applicato a un’azione, la determinazione del prezzo dei prodotti e la verifica delle modalità per evidenziare l’azienda sul mercato. La contabilità di gestione è correlata al modo in cui i manager dimostreranno e otterranno la redditività in base alla pianificazione per l’azienda.

Secondo Santos (2018, p. 18), “la contabilità di gestione misura e riporta informazioni finanziarie e altri tipi di informazioni che aiutano i manager a raggiungere gli obiettivi dell’organizzazione”.

A contabilidade voltada para o ramo empresarial atua por meio de relatórios contábeis, atuando na apuração do patrimônio e nos resultados da organização. O papel da contabilidade de maneira simplificada é traçar metas cabíveis a empresa e regular, já a contabilidade gerencial atua diretamente com os gerentes das organizações, visto que são grandes responsáveis pelo cumprimento de metas e controlar o andamento da entidade (MONTOTO, 2018).

La contabilità di gestione opera direttamente all’interno dell’azienda, dove il commercialista opera attraverso l’analisi interna, cercando di verificare ogni tipo di reportistica del settore finanziario e contabile, oltre ad analizzare la dimensione reale del patrimonio aziendale.

Attraverso la contabilità gestionale, analisi interne dettagliate e studi di mercato, il commercialista potrà presentare report con punti che devono essere osservati e monitorati internamente e fungerà direttamente da consulente per le decisioni rilevanti per lo sviluppo dell’azienda.

2.4.2 CONTABILITÀ FISCALE

Accounting Science ha diversi rami, tra i quali la parte fiscale è diventata rilevante per qualsiasi attività, piccola, media o grande che sia. La contabilità fiscale si basa sulle operazioni delle società che le assoggettano a obblighi fiscali. Secondo le regole ispettive stabilite dalla legge, la parte contabile tributaria è incaricata di registrare le operazioni della società per poi presentare i pagamenti e le dichiarazioni dei redditi. Tutta questa analisi e tutto questo processo fiscale è svolto dal commercialista, che è il professionista appropriato per affrontare questa situazione. Pertanto, sarà lui a svolgere l’organizzazione e il controllo completo di tutti i beni dell’ente, determinando i registri fiscali e gli utili.

Per Neto (2019, p. 32), “la base di calcolo, secondo la Costituzione federale, deve essere definita in una legge complementare e la sua modifica è soggetta ai principi di legalità”.

A contabilidade fiscal tem por objetivo analisar o patrimônio da empresa, buscando apurar ao máximo seus dados, promovendo maior exatidão em seus relatórios, dessa forma o contador proverá um melhor planejamento tributário, possibilitando que a empresa se encontre em meio a todas as legalidades fiscais. (CREPALDI, 2014).

Contabilità fiscale o contabilità fiscale si riferisce alla sua principale area di attività, che sono le tasse e la conoscenza su di esse, consentendo una maggiore precisione nel pagamento delle tasse.

Ogni imprenditore in Brasile deve pagare le tasse, oltre ad avere conoscenza delle complicazioni nell’interpretazione delle leggi e nel calcolare correttamente l’importo delle tasse da pagare. Tenendo presente ciò, è consigliabile che l’imprenditore investa nella formazione di un buon team per quanto riguarda l’analisi fiscale e la responsabilità.

In questo processo, il commercialista che ha la corretta conoscenza delle leggi e ha accesso ai bilanci e alle relazioni della società, può agire direttamente nel ruolo di commercialista, tuttavia vi sono riserve che possano verificarsi errori dovuti a calcoli imprecisi o mancanza di fornitura di documenti rilevanti per la transazione.

2.4.3 RELAZIONI CONTABILI

Le relazioni contabili sono uno strumento importante ed efficace per il sistema di gestione dell’azienda. In questo modo è possibile essere informati sui problemi presenti e futuri della società, elaborando forme di soluzioni da verificare. I bilanci, relazioni o relazioni, sono documenti contabili che vengono generati in virtù dei dati acquisiti dal sistema finanziario ed economico delle società in un determinato periodo, che sono importanti per determinare la situazione del patrimonio dell’impresa. In questo modo, disponendo di questo strumento nel funzionamento dell’azienda, il manager è in grado di avere il controllo delle spese e di avere accesso alla redditività dell’azienda, raggruppando informazioni molto importanti per l’organizzazione e riducendo anche il problema delle tasse.

Secondo Santos (2018, p. 16), “il sistema informativo contabile (SIC) è costituito da parti manuali e informatizzate, interconnesse e interdipendenti, che si avvalgono di processi quali la raccolta, la classificazione, la sintesi, l’analisi e la gestione dei dati”.

Os relatórios contábeis têm por finalidade verificar a realidade patrimonial que uma empresa ou entidade possui, após devida análise e pesquisa interna e externa. Após etapa de pesquisa, o relatório passará a ser informativo, relatando a realidade da empresa de maneira detalhada e transparente, estando sujeito a futuras análises e julgamentos. (SILVA, 2015).

Le relazioni contabili sono svolte dai settori contabili, cercano di trasmettere informazioni tecniche e rilevanti per le questioni finanziarie dell’azienda (spese, inventario, costi…). Tali informazioni sono raccolte internamente, cercando di trasmettere la maggior quantità di dati per la composizione dei report.

Le segnalazioni vengono effettuate periodicamente, variando in base alla nicchia dell’azienda, al segmento in cui opera e alle dimensioni della linea di produzione. In alcuni casi, i rapporti vengono eseguiti mensilmente. Tuttavia, ci sono report che vengono effettuati in un arco di tempo più lungo (trimestrale, annuale), apportando un nuovo apparato informativo e una nuova valutazione ai report prodotti in precedenza.

Ci sono report obbligatori dall’azienda, solitamente assegnati a questioni esterne (accountability, informazioni per investimenti, stato patrimoniale, …), e ci sono report interni, detti anche non obbligatori, che hanno la funzione di rafforzare il processo decisionale e analisi precedenti, sottolineando i punti di osservazione all’interno di un’organizzazione.

2.5 RESOCONTI FINANZIARI

I report finanziari sono associati al flusso finanziario che si verifica in base alle operazioni delle società, tuttavia, per avere report accurati, è necessario disporre di un’intera pianificazione mirata alla misurazione e agli obiettivi. I documenti finanziari, oltre a servire il settore finanziario per il semplice fatto di presentare dati economici, presentano anche la salute finanziaria di una persona giuridica. Cioè, i rapporti finanziari sono informazioni condensate e descrittive dei fatti finanziari di un’azienda durante un determinato periodo. In questo modo, è il modo principale per condurre le aree di attività di un’azienda, grazie alle informazioni. Attraverso l’analisi dei report è possibile definire e delineare obiettivi di miglioramento della crescita a breve, medio e lungo termine.

Per Diniz (2015, p. 72) i rendiconti finanziari sono “tutti i bilanci predisposti dall’organizzazione, che serviranno da base informativa per l’analisi economico-finanziaria”. Fanghi, “raccolgono tutto ciò che ha informazioni finanziariamente rilevanti, dalle valutazioni tecniche, alle informazioni sui flussi di cassa, oltre alle informazioni contenute nei rapporti di settore contabile e amministrativo” (GELBCKE, 2018).

I rapporti finanziari comprendono gli studi effettuati internamente in un’azienda e mirano a riferire in modo trasparente come l’azienda è finanziariamente.

Normalmente, le relazioni finanziarie sono realizzate con la raccolta di informazioni interne ai vari settori di un’azienda, tenendo conto delle informazioni ottenute dal settore amministrativo e contabile, oltre alle informazioni contenute nella relazione di entrambi i settori per comporre un gruppo di informazioni che saranno trasmesse ai gestori.

Il ruolo dei report finanziari è quello di analizzare in dettaglio l’azienda (stato patrimoniale, spese, costi, crediti, liquidità) e contribuire alla redditività dell’azienda e alla riduzione dei costi.

2.5.1 PROGETTO FINANZIARIO

La pianificazione finanziaria è il documento che indica la strada da tracciare da parte dell’azienda, ed è essenziale per generare un buon business. Questo documento mira a dimostrare un controllo che garantisca, attraverso funzioni, il positivo esito dell’esercizio in salute del contante, e che tenga conto degli obiettivi del business plan, e tali procedure possono essere di breve, medio o lungo termine. In questo modo nessuna azienda può rinunciare al business plan, indipendentemente dall’entità della sua performance sul mercato, l’entità deve essere completa, considerando il macro e micro ambito di attività, e deve essere generata con l’aiuto di un commercialista che sia il professionista preparato per questo.

Secondo Marion (2015, p. 435), “solo conoscendo il passato (cosa è successo) si può fare una buona proiezione dei flussi di cassa nel futuro”.

O corpo de doutrinamento contábil faz uma série de sugestões e normatiza alguns procedimentos, com o intuito de melhor estabelecer o processo de desenvolvimento econômico. O planejamento financeiro está incluído nisso, por meio dos relatórios referentes ao setor financeiro e com base nas metas futuras, é bastante recomendado que o faça para maior desenvolvimento socioeconômico (SILVA, 2021).

La pianificazione finanziaria è essenziale per generare ordine negli affari, poiché stabilisce obiettivi che l’azienda dovrà seguire sulla base di istruzioni strategicamente definite. Genera un controllo sulle azioni in anticipo, ovvero effettua un’intera analisi degli obiettivi, siano essi a breve, medio o lungo termine.

Per questo, è necessario studiare i prossimi passi del business, analizzare le possibilità, prestare attenzione alle variabili di mercato e disporre di un insieme di procedure correlate per comprendere e organizzare la gestione delle risorse finanziarie, in un’ottica di redditività, migliorando il bene -essere dell’azienda, e la visualizzazione del ritorno del capitale investito nell’azione. Tali azioni si riferiscono a costi, spese sostenute, ricavi conseguiti o ottenuti e allo scenario inerente alle situazioni di mercato. Oltre ad essere un documento di business plan, indica le performance dell’impresa, e si occupa dell’utilizzo di strumenti di controllo che possano garantire la salute dei flussi di cassa della persona giuridica, tenendo conto degli obiettivi raggiunti durante l’esercizio dell’attività della società.

3. MATERIALI E METODI

Secondo Amorim (2016, p. 139), “la tecnica e i metodi da utilizzare nell’indagine scientifica possono essere scelti dall’esposizione del problema, dalla formattazione del presupposto e dalla limitazione dell’oggetto scientifico”.

La metodologia è espressa dalla necessità di utilizzare metodi adeguati per spiegare un approccio ad una determinata area della conoscenza. Esprime il carattere scientifico dell’articolo, sottolineando ogni fase della ricerca. Pertanto, la metodologia consiste nel mostrare il percorso intrapreso dal ricercatore verso il risultato dell’indagine, presentando gli strumenti, i mezzi ei fini sulla natura scientifica della materia.

3.1 PROCEDURE METODOLOGICHE

Secondo Severino (2013, p. 108), “le procedure possono essere modificate e utilizzate in diversi modi o fasi. Coerenti con la ricerca e metodi compatibili”.

Le procedure metodologiche di questa ricerca sono state svolte attraverso l’interesse ad attribuire al pubblico informazioni accurate e tecniche, con l’obiettivo di orientare, identificare e assistere.

3.1.1 QUANTO ALLA NATURA

Per Libório e Terra (2015, p. 40), “la struttura di una ricerca è modellata secondo la natura del lavoro scientifico, dall’area di conoscenza e dal tema affrontato dal progetto”.

Per Soares et al. (2018, p. 27), “il procedimento tecnico è concepito attraverso l’ordinata contemplazione degli eventi, l’attività di ricerca, le conclusioni e la veridicità della scienza nelle conseguenze dello studio scientifico”.

La natura della ricerca è stata strategica di base, in considerazione dell’approccio compiuto attraverso la ricerca bibliografica, attraverso indagini svolte in libri, articoli e riviste di carattere scientifico, estraendo e utilizzando citazioni che hanno arricchito la ricerca accademica.

3.1.2 PER QUANTO DEGLI SCOPI

Secondo Amorim (2016, p. 134), “è necessario un oggetto finale per guidare le fasi di uno studio o di una ricerca scientifica”.

Secondo Vergara (2016, p. 78), “è inteso che una ricerca descrittiva mira all’analisi e alla rivelazione di informazioni da una parte metodologica”.

Per quanto riguarda le finalità, la ricerca è stata scelta per essere descrittiva, basata su documenti, libri, riviste e articoli scientifici pubblicati, utilizzando le informazioni esistenti che possono collaborare con il tema, organizzando i fatti e presentando la rilevanza.

3.1.3 QUANTO AI MEZZI

Per Mazucato et al. (2018, p. 70), “è evidente che è necessaria per l’elaborazione di un lavoro scientifico la qualità delle informazioni che serviranno da base per la formazione dei contenuti contenuti nell’opera”.

Secondo Zanella (2013, p. 36), “la praticità per l’attività di ricerca, attraverso fonti rilevanti come strumento di conoscenza informativa e ausiliaria, emerge come un privilegio”.

Quanto ai mezzi è stata scelta la ricerca bibliografica, che è lo studio svolto attraverso la raccolta di dati da articoli, libri e riviste di carattere scientifico, utilizzando citazioni che possano avallare il tema con l’obiettivo di aggregare informazioni che fungeranno da fondamento nella creazione di proposte.

4. CONSIDERAZIONI FINALI

Questo lavoro di ricerca mirava a raccogliere informazioni sul ruolo della contabilità per le aziende focalizzate sul mercato digitale, cercando di dettagliare per fasi ogni partecipazione che il professionista della contabilità può avere nei confronti dell’azienda e del suo sviluppo socioeconomico.

Pertanto, questa ricerca ha avuto l’obiettivo generale di raccogliere le informazioni necessarie per trasmettere l’importanza della contabilità nell’e-commerce, dal processo di creazione iniziale al passaggio finale che sarebbe l’acquisto effettivo di servizi o prodotti. Questa conoscenza è stata trasmessa in un saggio, raccogliendo informazioni da fonti come articoli scientifici, riviste accademiche, siti Web e libri.

Alla luce della domanda sul problema del lavoro: in che modo la contabilità come strumento aiuta un’azienda digitale con un grande volume di informazioni e la misurazione dei risultati? Ciò è stato risolto attraverso le informazioni generate dai report finanziari e contabili, oltre al ruolo che la contabilità può aggregare in generale, in quanto canalizza i dati stabiliti dalle transazioni e dalle attività delle società, dimostrando che un soggetto che non ha una contabilità controllo, è vulnerabile ai cambiamenti del mercato. Il commercialista indirizza l’azienda verso il miglior percorso da intraprendere, ed ha il compito di guidare l’azienda su base strategica, utilizzando metodi contabili e analizzando il patrimonio aziendale, nel breve, medio e lungo termine, attraverso dispositivi contabili, al fine di progettare benefici economici e finanziari per la salute del business, fisici o digitali.

L’obiettivo specifico iniziale è stato raggiunto citando le tipologie di clienti e le fasi della loro conquista. Questi passaggi mirano a segmentare correttamente ogni tipologia di cliente, da quelli instabili a quelli più affezionati che diventano sostenitori e propagatori di un brand.

Il secondo obiettivo specifico ha raggiunto l’obiettivo spiegando l’importante ruolo del commercialista per quanto riguarda la qualità della gestione, oltre a citare l’importanza della collaborazione di professionisti di aree interconnesse, che lavorano insieme per risolvere eventuali problemi, analisi interne ed esterne, nonché la prevenzione di possibili eventi riguardanti l’azienda.

Il terzo obiettivo specifico è stato raggiunto attraverso citazioni, spiegazioni ed esempi delle prestazioni di un qualificato commercialista o di un versatile manager in ambito digitale, arricchendo così le conoscenze del lettore e avvicinandolo a ciò che cerca.

La ricerca è partita dall’ipotesi che con l’arrivo della nuova era tecnologica e del mercato digitale sempre più elevato, sia necessaria una buona base di conoscenze per migliorare le prestazioni in ambito digitale. Perché per emergenza e opportunità, il numero degli interessati in questo ambito è in aumento, portando molte persone inesperte o anche momentaneamente incompatibili con il mercato digitale. Attraverso questa domanda, il lavoro è stato preparato con l’intento di fornire informazioni e risolvere una parte delle principali problematiche legate all’agire in ambito digitale. Durante il lavoro, sono state condotte diverse ricerche attraverso libri, articoli, social network, siti Web, tra gli altri. Ed è stato trovato il lavoro nell’aiutare l’intero processo delle aziende di e-commerce. Già attraverso questa prima ricerca è stato possibile fornire risposte e soluzioni a diversi problemi che affliggono imprenditori e appassionati in ambito digitale.

Pertanto, la raccomandazione per ulteriori ricerche è di investire una buona quantità di tempo nello sviluppo di un modo che sia possibile guidare le persone indipendentemente dalla loro classe sociale, avvicinando le persone all’imprenditorialità e ai professionisti responsabili del suo mantenimento.

RIFERIMENTI

AMORIM, A. P. A. Metodologia do trabalho científico. Bahia: IMES, Instituto Mantenedor de Ensino Superior Metropolitano S/C Ltda, 2016.

BERSELLI, D. E-commerce: Manual de perguntas e respostas – Tributação e práticas. Brasília: Sebrae, 2016.

BRINCKMANN, R. Contabilidade básica. 3. ed. Florianópolis: Departamento de Ciências da Administração/ UFSC, 2014.

BRITO, A. L. S. Fundamentos de marketing. Aracaju: UNIT, 2013.

CHAFFEY, D. Gestão de e-business e e-commerce: estratégia, implementação e prática. 1. ed. Rio de Janeiro: Elsevier, 2014.

CLARO, A. Comércio eletrônico. São Paulo: Know How, 2013.

COSTA NETO, J. V. Contabilidade tributária I. Salvador: UFBA, Faculdade de Ciências Contábeis; Superintendência de Educação a Distância, 2019.

CREPALDI, S. A.; CREPALDI, G. S. Contabilidade fiscal e tributária: teoria e prática. São Paulo: Saraiva, 2014.

DINIZ, N. Análise das demonstrações financeiras. Rio de Janeiro: SESES, 2015.

GELBCKE, E. R. et al. Manual de contabilidade societária: aplicável a todas as sociedades: de acordo com as normas internacionais e do CPC. 3. ed. São Paulo: Atlas, 2018.

GOMES, M. F.; SOARES, M. C. M. Tributação sustentável no e-commerce: com ênfase no Imposto sobre circulação de mercadorias e serviços. Curitiba: Revista de Direito Econômico e Socioambiental, 2018.

HSIEH, T. Satisfação garantida: aprenda a fazer da felicidade um bom negócio. 2. ed. Rio de Janeiro: HarperColllins, 2017.

KOTLER, P. et al. Marketing 4.0. Rio de Janeiro: Sextante, 2017.

LIBÓRIO, D.; TERRA, L. Metodologia científica. 1. ed. São Paulo: Rede Internacional de Universidades Laureate, 2015.

LYRIO, E. F. Gestão contábil: aspectos introdutórios. Rio de Janeiro: NPG/UERJ, 2015.

MARION, J. C. Contabilidade empresarial. 17. ed. São Paulo: Atlas, 2015.

MAZUCATO, T. et al. (orgs.) Metodologia da pesquisa e do trabalho científico. Penápolis: FUNEPE, 2018.

MEHTA, N. Customer Success: como as empresas inovadoras descobriram que a melhor forma de aumentar a receita é garantir o sucesso dos clientes. 1. ed. São Paulo: Autêntica Business, 2017.

MENEZES, D. et al. (orgs.). Metodologia científica: teoria e aplicação na educação a distância. Petrolina-PE: UNIVASF, 2019.

MONTOTO, E. Contabilidade geral e avançada esquematizado. 5. ed. São Paulo: Saraiva Educação, 2018.

PEREIRA, A. et al. Metodologia da pesquisa científica. 1. ed. Santa Maria, RS: UFSM, 2018.

RIBEIRO, N. Gerir na era digital. Lisboa: Cooperativa de Educação e Reabilitação de Cidadãos Inadaptados, CRL. 2011.

SANTOS, M. A. dos. Contabilidade de custos. Salvador: UFBA, Faculdade de Ciências Contábeis; Superintendência de Educação a Distância, 2018.

SCHWAB, K. A quarta revolução industrial. Geneva: Edipro, 2016.

SEVERINO, A. Metodologia do trabalho científico. 1. ed. São Paulo: Cortez, 2013.

SILVA, C. A. T. Contabilidade geral. 3. ed. Florianópolis: Departamento de Ciências da Administração/ UFSC, 2015.

SILVA, M. Contabilidade societária: 80 anos de procedimentos contábeis no Brasil. São Luís – MA: CBL, 2021.

TEIXEIRA, T. Comércio eletrônico: conforme o marco civil da internet e a regulamentação do e-commerce no Brasil. São Paulo: Saraiva, 2015.

VERGARA, S. C. Projetos e relatórios de pesquisa em administração. 16. ed. São Paulo: Atlas, 2016.

ZAMBELLO, A. V. et al. Metodologia da pesquisa e do trabalho científico. Organizador: Thiago Mazucato, Penápolis: FUNEPE, 2018.

ZANELLA, L. C. H. Metodologia de pesquisa. 2. ed. Florianópolis: Departamento de Ciências da Administração/ UFSC, 2013.

APPENDICE – NOTA A PIÈ

6. Tassa sulla circolazione di beni e servizi.

7. Si concentra sui prodotti industrializzati.

8. Tasse sui servizi.

9. Contributo sociale sul reddito netto.

[1] Diplomato al corso di Scienze Contabili.

[2] Diplomato al corso di Ragioneria.

[3] Consulente. Master in Ingegneria della Produzione. Specialista in logistica aziendale. Laureato in Economia Aziendale con specializzazione in Marketing.

[4] Consulente. Master in Ingegneria dei Processi Industriali presso UFPA, specialista in Controllo e Revisione Contabile presso Ciesa, Laureato in Contabilità presso il Centro Universitário do Norte. Laureato in Scienze Economiche presso il Centro Universitário do Norte.

[5] Consulente. Specialista in Revisione Contabile, Finanziaria e Tributaria e Laureato in Scienze Contabili.

Inviato: Ottobre 2021.

Approvato: Novembre 2021.

Rate this post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

POXA QUE TRISTE!😥

Este Artigo ainda não possui registro DOI, sem ele não podemos calcular as Citações!

SOLICITAR REGISTRO
Pesquisar por categoria…
Este anúncio ajuda a manter a Educação gratuita