L'importanza di giochi educativi per insegnare matematica a sordi e ascoltatori

0
647
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
Classificar o Artigo!
ARTIGO EM PDF

SILVA, Angela Maria de Sousa e [1], MOREIRA, Verônica Pereira [2]

SILVA, Angela Maria de Sousa e. L'importanza di giochi educativi per insegnare matematica a sordi e ascoltatori. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. anno 03, Ed. 06, vol. 07, pp. 13-33, giugno 2018. ISSN:2448-0959

Questo articolo mira a dimostrare come l'uso di educativi giochi come il materiale d'oro, i blocchi logici, la scala, il Tangran e il Cuisinaire Geoboard aiutare nella comprensione conoscenza matematica degli studenti, se ascoltatori o sordi. È il risultato di ricerche bibliografiche. Include anche un'esperienza di aula nella classe del secondo anno di scuola elementare, composto di quindici studenti ascoltatori e uno studente sordo.

Parole chiave: Sordi, chili, inclusione, giochi educativi, matematica.

1. Introduzione

Questo lavoro riguarda l'inclusione di studenti sordi in regolari classe della scuola elementare, nell'insegnamento della matematica. L'inserimento di studenti non udenti nelle scuole pubbliche è stata discussione tra molti insegnanti, perché in generale, dicono che non hanno avuto nel loro curriculum di formazione, una preparazione adeguata per lavorare con questi studenti.

Molti insegnanti ancora non sanno come insegnare in classi regolari con gli ascoltatori e sordi. La storia della formazione dell'educatore che lavora o lavorerà con gli studenti sordi in tutta la lotta il diritto alla propria lingua. Ed è nel XX secolo Brasile in questa battaglia è combattuta, risultante in un periodo di lotta per il diritto dei sordi di utilizzare la lingua dei segni brasiliana (Libras, lingua di segno-spaziale modalità cui origine ritorna per l'alfabeto manuale francese, che è venuto in Brasile nel 1856 portato dal professor e. Huet). Solo nel secolo successivo è che le richieste sono stati incluse con la legge n. del 10.436 2002 riconoscendo i chili come mezzo di espressione, regolato dal decreto n. 5.626, del 22 dicembre 2005.

L'inclusione di studenti sordi nelle classi regolari è già una realtà e ribadendo il diritto e i benefici dell'educazione degli studenti sordi e ascoltatori nelle classi regolari, ci sono procedure appropriate e all'interno dei parametri legali per quanto riguarda l'inclusione di studenti non udenti nell'insegnamento della matematica.

In questo articolo, cerchiamo di raccogliere informazioni utili e guida agli insegnanti di matematica in modo che essi possono guidarli nell'insegnamento agli studenti di essere essi sordi o ascoltatori attraverso giochi educativi.

2. L'importanza dei giochi didattici nell'insegnamento della matematica

Dizionario della lingua portoghese Houaiss definisce come segue il gioco di parole: "1 – agitazione: movimento, oscillazione; 2-scommessa: lance, mano, arresto e partenza; 3-ruse: astuzia, 4-swing: swing; 5-scherzo: allegria, baldoria e giochi; 6-collezione: impostare; 7-combattimento: concorrenza, lotta, battaglia, sostenitori; 8-divertimento: divertimento; 9-derisione: grocejo, motejo, beffa, ridicolo; 10-funzionamento: in movimento; 11-incostanza: capriccio, instabilità, irregolarità, variabilità, volubilità, Costanza, evariabilidade, regolarità; 12-dupe: ludibrio; 13-gestione: manovra, movimentazione; 14-movimento: destrezza, abilità, mobilità; 15-partenza: concorso, concorso, spettacolo, battaglia, gioco di carte: giochi di carte ". (Houaiss, 2003). Da questa definizione e riaffermando i benefici che le caratteristiche del gioco, può essere detto che l'uso in classe aiuta a comprendere la conoscenza matematica.

Imparare la matematica è una cosa molto difficile per la maggior parte degli studenti. E come queste difficoltà nella realizzazione di nuove idee e concetti aumenterà, la disciplina gradualmente diventerà un "big deal".   Abbiamo bisogno di capire le ragioni di queste difficoltà al fine di rendere la matematica una disciplina come tutte le altre e consentono agli studenti un più sano e coerente di apprendimento attraverso giochi. Comunque, ci vuole un sacco di visual e concreto supporto per meglio insegnare ed essere capito dagli studenti.

Molti educatori dicono non dovrebbe presentare la matematica come una disciplina difficile, astratta, o contesto di realtà e molti insegnanti stanno già utilizzando risorse educative, quali i giochi, per insegnare il contenuto in aula. Quindi, se entrambi i listener studenti sugli studenti sordi, promuovere l'inclusione di scuola.

Da un'età molto precoce bambini spendono energia e parte del vostro tempo e di riproduzione. Per osservare un bambino in situazioni di gioco, come si sviluppa la capacità di formulare ipotesi e a risolvere i problemi.

Gli studenti presentano grande facilità di ragionamento e capacità di risolvere situazioni problematiche, con oggetti e alla ricerca di una risoluzione sulla linea elucidações propria basata. Così, i giochi su insegnamento in classe regolare risorse assistono utilizzato in tutti i livelli di istruzione e sono molto importanti per lo sviluppo sociale, perché ha gli studenti in classe sono impauriti fare le vostre domande e il gioco non dispone di Questo comportamento.

L'obiettivo generale di questo articolo è dimostrare come l'uso di educativi giochi come il materiale d'oro, i blocchi logici, la gamma di Cuisinare, il Tangram e il battuto aiuto nella comprensione delle conoscenze matematiche dei bambini, se gli ascoltatori o sordi. E gli obiettivi specifici sono: (I) descrivere che cosa è un gioco e come utilizzarlo in classe; (II) raccontano come il materiale d'oro, blocchi logici, Cuisenaire, la gamma di Tangran e il battuto può essere sviluppato dettagliare la metodologia di applicarli in aula; (III) opportune strategie di questi giochi si riferiscono a studenti sordi.

Questo articolo è il risultato di ricerche bibliografiche eseguite dopo il completamento del corso di miglioramento in presenza educativa specializzata per sordi studenti-8a edizione, promosso da (i) facoltà di educazione (di fronte), Università federale di Uberlandia, collegata al centro del programma di insegnamento, ricerca, estensione e servizi di formazione.

Come dice Paulo Freire (1979):

(…)  Ora dire a noi come educatori: guai a loro, che interrompere la vostra capacità di sognare, inventare il coraggio di denunciare (il sogno possibile). Guai a loro e quelli che, invece di visitare ogni ora e poi domani, il futuro, per il profondo impegno con oggi, con il qui e ora, quindi guai a coloro che invece di questa costante viaggiare a domani, se tirati su un passato di sfruttamento e di routine.

Così, questo articolo è inteso come una risorsa per gli insegnanti che vogliono saperne di più sull'insegnamento della matematica, pensando l'inclusione di studenti sordi e risveglio al valore dei giochi educativi in classe.

3. Le difficoltà nel settore dell'istruzione per i non udenti

La difficoltà nell'insegnamento a studenti sordi può essere percepita dal XVI secolo, quando i primi educatori sordi ha cominciato ad agire. Prima di questo, se sai grande pregiudizio con i non udenti, provenienti anche dalla Chiesa cattolica, che li considerava come nessuna anima immortale e passando da Aristotele che li considerava come incapace di ragione.

L'educazione dei sordi non viene molto successo dimostrato nel corso della storia, oltre alle insegnanti e ascoltatori dei metodi utilizzati nella scuola (Skliar, 1998) e a causa della sua disabilità, molte persone non udenti sono state accusate per questo. Tuttavia, senza affrontare la questione linguistica, che è il problema principale e la fonte di tutti i problemi identificati nell'educazione dei sordi, non può rendere l'istruzione delle persone sorde uguale all'ascoltatore. Questo problema linguistico si è evoluti molto tempo dopo la creazione della legge n º 10.436, del 24 aprile 2002, che prevede, per il brasiliano in lingua dei segni-chili-e altre questioni, riconoscendo le libbre come la lingua madre dei sordi.

Molte persone non udenti sono da ascoltatori di famiglie e che ostacola il processo di acquisizione del linguaggio. La mancanza di un linguaggio comune in famiglia rende questi sordi rimanere segregati, separati dalle conversazioni, sentimenti condivisi, storie vengono raccontate, comunque, ambiente dove la conoscenza è informalmente costruito (Bernardino, 2000).

A scuola, questa difficoltà esiste anche, anche in quelli in cui la sterlina è già riconosciuta come la prima lingua dei sordi. Ma dopo il decreto di 2005 5626 questa situazione sta cambiando, perché i chili ora è già nei programmi di formazione degli insegnanti. In Brasile, molte persone non udenti già ricevano un'educazione bilingue (libbre/Portoghese), con supporto in camera standard con un interprete, oltre l'insegnante.

Con il decreto n. 5.626, del 22 dicembre 2005, che regola il diritto presso 10.436, del 24 aprile 2002, che dispone anche il brasiliani lingua dei segni-libbre e arte. 18 della legge in 10.098, del 19 dicembre 2000 è previsto che tutti i sordi imparano a vostra madrelingua sterline e poi la seconda che, nel caso del Brasile è il portoghese. Ma molti studenti non sono abili in lingua portoghese, causando difficoltà di comunicazione che possa condurre ad un'educazione decontestualizzati, meccanica, senza significato e comprensione, non sviluppando l'autonomia.

La difficoltà principale, oltre alla comunicazione con i sordi, è quello di adattare il linguaggio della matematica. Noi crediamo che una delle possibili soluzioni per risolvere questo problema sarebbe l'aspetto ludico, considerando che l'educazione dei sordi è spazio – visual, che soddisfa i giochi matematici.

4. L'uso di giochi didattici nell'insegnamento della matematica

Se sai che l'insegnamento della matematica offerto nelle scuole pubbliche si presenta, solo nel cosiddetto "sputare e gesso" e "rote apprendimento", dove lo studente memorizzare, memorizza e non impara in realtà. Gli insegnanti usano le stesse metodologie basate sulla memorizzazione di matematica di insegnamento per i sordi e gli ascoltatori. Questo rende l'insegnamento della matematica essere sparsi e incoerente. Noi crediamo che molti di questi insegnanti fanno per ignoranza del soggetto.

Molti insegnanti trasformano matematica in attività meccaniche riducendola a una semplice risoluzione di addizioni e sottrazioni. Lezioni di matematica sono molto importanti attività e aiuto in relazione alla scuola e la realtà, quando dà gli studenti vive presso la scuola di esperienze della vostra vita quotidiana.

La necessità di comprensione delle situazioni astratti non è un compito facile anche per gli ascoltatori e gli studenti o per gli studenti che sono sordi. Per i non udenti, quindi è molto più difficile da raggiungere senza un linguaggio comune.

Lavoro con giochi promuove tutti i tipi di studente, se non udenti o non. Ci deve essere un cambiamento nelle pratiche pedagogiche ed è necessario sviluppare strategie che aiutano il processo di insegnamento e apprendimento della matematica per bambini sordi e ascoltatori, tenendo conto che portare matematica alla realtà e alla calcestruzzo è fondamentale per l'apprendimento degli studenti e sordo ancora meglio, perché si verifica principalmente attraverso la percezione visiva.

Per la valorizzazione degli elementi visivi per i non udenti, è comprensibile che i giochi che utilizzano mezzi di comunicazione visiva possono facilitare l'apprendimento della matematica. Sul presupposto che questa caratteristica si concentra sulla percezione visiva, diventa estremamente importante caratteristica per l'apprendimento Sordi (Skliar, 1998).

Gli studenti non udenti bisogno una pedagogia visiva e sensoriale e giochi e materiale manipolabile contribuiscono allo sviluppo dell'autonomia. La cosa interessante è che gli studenti incontrano il materiale e poi fare uso delle regole del gioco.

In questo modo, crediamo che per gli studenti, in particolare sordi, imparare la matematica più facilmente, è necessario utilizzare diverse strategie come quelle menzionate in precedenza, con una maggiore enfasi su quelle attività che mettono in risalto caratteristiche effetti visivi. Così, in questo articolo presenteremo alcune delle attività che sono state sviluppate in aula e che hanno contribuito molto all'apprendimento della matematica.

Notare che il gioco di parole ha una relazione importante con formazione perché non è collegato solo al divertimento, si tratta di divertimento e piacere, ma anche imparare come ragionamento, calcolo, operazione, tra gli altri. L'uso di attività ludiche in matematica e calcestruzzo materiali è strettamente legata allo sviluppo cognitivo del bambino. Uno deve riflettere che alcuni contenuti specifici della matematica non hanno alcuna relazione con l'idea di essere applicata usando giochi, ma in qualche modo promuovere un senso critico, investigatore, che aiuta nella comprensione e nella comprensione di argomenti particolari legati all'insegnamento di matematica.

La matematica è presente nella nostra vita quotidiana. Quando utilizzare il denaro o misurare qualcosa, stiamo usando concetti che abbiamo imparato a scuola. L'autore José Roberto Boettger Giardinetto contribuisce alla riflessione sul rapporto tra il quotidiano e la conoscenza di scuola, dove CITES che gran parte di questa conoscenza non è utilizzato nella vita reale nel suo libro: "Matematica e matematica della vita quotidiana".

Come già accennato, i giochi hanno lavorati in Aula devono avere regole, notando che queste sono efficienti, mostrando un'interferenza positiva nella costruzione dei concetti di conservazione studiato.

L'uomo sordo percepisce il mondo attraverso i sensi: olfatto, al tatto, gusto e, soprattutto, la visione. Il sequestro e la decodifica di immagini da elaborare, quindi, più "naturale". Nella monografia dal titolo "l'immagine nell'ambiente giusto mentre l'apprendimento elemento facilitatore con bambini sordi".

Insegnamento di matematica è quello di riflettere sul processo di matematica di insegnamento e apprendimento soprattutto nei primi anni di scuola elementare insegnamento materiali che rafforzano la pratica pedagogica, consentendo allo studente di sviluppare il vostro come precedentemente citato dell'autonomia intellettuale, il pensiero critico e anche il miglioramento delle abilità e competenze.

I giochi sono una risorsa educativa per la costruzione efficiente delle conoscenze matematiche, ma devono essere pianificate. Si è notato che, quando applicato a una classe abbastanza motivata, gli studenti presentano una performance migliore e meglio atteggiamenti davanti i processi di apprendimento.

Dovremmo scegliere giochi che stimolano il problem solving, specialmente quando il contenuto in fase di studio è astratto, difficile e pratica quotidiana non collegato; Non dimentichiamo di rispettare le condizioni di ogni classe e la mancanza di ogni studente, sempre rispettando la peculiarità di ciascuno. Queste attività non dovrebbero essere troppo facile o troppo difficile, come anche possono essere testati prima dell'applicazione, al fine di arricchire le esperienze attraverso proposte per nuove attività, fornendo più di una situazione di apprendimento.

Nei giochi con regole, gli studenti fare deduzioni che sviluppano il pensiero logico. Essi sono più adatti per lo sviluppo di abilità di pensiero di lavorare efficacemente con un determinato contenuto. Procedure e le regole devono essere presentate agli studenti prima di iniziare il gioco, che istituisce le possibilità e i limiti di azione di ciascuno.

4.1 un'esperienza in aula

4.1.1 oro materiale – matematica viva

Notiamo, come detto sopra, una seconda classe di anno della scuola elementare scuola con quindici studenti e ascoltatori un studente sordo che, utilizzata in classe, l'insegnante i giochi come risorse educative nelle loro lezioni di matematica, tra loro: il materiale d'oro, i blocchi logici, Cuisenaire, la gamma di Tangran e il battuto.

In questa sezione descriveremo come hanno usato questi giochi in classe di matematica, in classe di classe regolare del secondo anno di scuola elementare con ascoltatori e studente studenti sordi che chiameremo 'Y'.

Oro materiale Montessori è parte di un insieme di quei materiali progettato dall'educatore italiana Maria Montessori e medical. Montessorianos principi per la creazione di qualunque dei suoi materiali è l'educazione sensoriale. Si compone di cubi, barre, piastre e grande hub. Questo materiale è destinato alle attività che aiutano nel modo di esecuzione di operazioni fondamentali e nell'insegnamento e nell'apprendimento del sistema di numerazione posizionale decimale-.

I principali obiettivi dell'uso di questo materiale sono: (I) assistere nelle attività che supportano l'insegnamento e l'apprendimento il decimale posizionale sistema numerale-; (II) metodi di lavoro per eseguire operazioni di base; (III) rendere le relazioni numeriche per un'immagine più concreta astratto; (IV) sviluppare il logico matematico.

Ci sono altre proposte di lavorare con questi materiali sono: (I) stimolare l'autonomia dello studente e l'indipendenza e la fiducia in te stesso; (II) sviluppare la concentrazione, coordinazione e ordine; (III) generare esperienze concrete strutturate per condurre, aumentando gradualmente le astrazioni; (IV) causa lo studente proprio realizza i possibili errori che si impegna ad eseguire una certa azione con il materiale; (V) lavorare con sensi dello studente.

Pratiche di scuola come già detto, è ancora comune, gli studenti "dominano" gli algoritmi da esaurire pratica, ma senza essere in grado di capire in realtà molto bene. In classe l'insegnante erano il materiale d'oro, facilitando la comprensione del contenuto. È stato ottenuto, tanto più che un algoritmi di apprendimento. C'era un notevole sviluppo di ragionamento e di apprendimento è molto più bello. Egli è stato lavorato in attività individuali e di gruppo. Primo contatto dello studente con il materiale ha avuto luogo al fine di assicurarsi che essi svolgono per esplorare liberamente. Fu allora che si sono resi conto della forma, la costituzione e i tipi di pezzo di materiale.

L'uso di materiale d'oro è provocato da un apprendimento piacevole e significativo attraverso risorse fisiche e calcestruzzo. Come gli studenti sordi utilizzano più aspetti spaziali e visivo a conoscenza forma di ascoltatori di studenti, giochi come questo con pezzi di cemento sono stimolanti nell'insegnamento/apprendimento ed essenziale nelle classi di matematica.

Un'attività molto fruttuosa era il gioco chiamato "Facciamo un treno" per capire che il successore è quello di avere "un altro" in sequenza numerica. L'insegnante concordati con gli studenti a costruire un treno. Il primo automobile era un piccolo cucciolo. Il prossimo carro aveva un cubo più di quello precedente, e così via. L'ultima vettura era formata da due barre. Quando la classe ha finito per equitazione il treno, ci hanno dato lenzuola bianche su cui hanno scritto il codice per ogni auto. Questa attività ha portato alla formazione dell'idea di successore e facilitato l'idea di "one more" agli studenti, seguendo i numeri. Ha anche contribuito alla migliore comprensione del valore posizionale delle cifre nei numeri.

Una delle attività individuali svolte da nome del professore è "lasciando i cubi". In esso, ogni studente ha ricevuto un numero di cubi di scambiare per barre e piastre, sviluppando così la nozione di unità, di cui dieci e cento. Più tardi, lo studente ha scritto in un numero di foglio bianco corrispondente ai quantitativi di piastre, barre e cubi ottenuti che li rappresentano con uso della tabella. Questa attività è stata molto produttiva ed è diventato interessante, come stavano aumentando i numeri di cubi.

Come attività individuale, è stato proposto lo svolgimento di un modo di dire. L'insegnante ha mostrato le carte, una alla volta, con numeri, e gli studenti erano mostrandogli le parti corrispondenti, utilizzando la minor quantità di esso. Questo gioco ha permesso che agli studenti si riferiscono a ciascun gruppo di pezzi per il valore numerico.

Un'attività che ha guadagnato buon vantaggio è chiamato "scambi", che si è verificato nel gruppo e aveva il suo gol del commercio era la comprensione dei gruppi di dieci in dieci (dieci unità formano una decina, dieci decine formano un centinaio ecc.), caratteristica del sistema decimale.  In questo gioco, ogni gruppo è stato dato contrassegnato da quattro a nove. Nel gruppo, ogni studente nel tempo, ha gettato i dadi e si è ritirato la quantità di cubetti corrispondente al numero che ha lasciato in. In questo modo, quel numero ha dato diritto di recedere soli cubi. E per unire dieci di loro ha fatto trading da un piccolo bar. E ogni cambio barra aveva il diritto di giocare di nuovo. Ciò è avvenuto con le barre che con l'adesione di dieci sono state scambiate per un piatto e il diritto di giocare di nuovo.

Questo gioco ha stimolato calcolo mentale degli studenti e si è conclusa quando lo studente "X" è riuscito a formare tre piastre. La comprensione dei gruppi sulla base di dieci è molto importante per la reale comprensione delle tecniche attive di operazioni fondamentali. Il diritto al gioco sviluppato di nuovo l'attenzione e la concentrazione di studenti in tutto il gioco.

Durante lo sviluppo di attività, l'insegnante ha chiesto che gli stessi studenti sono stati registrazione il modo volevano i nomi dei diversi pezzi del materiale. E nella misura in cui stavano giocando, gli studenti stavano facendo le relazioni numeriche concrete astratte, rendendolo più facile da capire ed è stato ricavato, quindi, in aggiunta alla comprensione di algoritmi, un grande sviluppo del pensiero logico, creatività e Motricità è molto piacevole.

4.1.2 logica blocchi-la semplicità dello strumento che aiuta a sviluppare il pensiero matematico

Generalmente i blocchi logici sono molto utilizzati nella serie iniziale, specialmente nell'educazione della prima infanzia e l'educazione di studenti sordi, perché permette di sviluppare le prime nozioni di operazioni logiche e le loro relazioni come ad esempio l'ordinamento e la congruenza fondamentale per l'apprendimento dei concetti matematici.

Essi formano un insieme di pezzi geometrici piccolo, distribuiti in triangoli, quadrati, cerchi, e rettangoli, che intende aiutare l'apprendimento degli studenti e ha 48 pezzi distribuiti in tre colori (blu, gialli e rossi), quattro forme (rettangolo, quadrato, triangolo e cerchio), due diverse dimensioni (piccoli e grande) e due spessori (sottili e spessi). Può essere fatto di diversi tipi di materiali (legno, gomma, plastica, carta).

In classe quando l'insegnante utilizza i blocchi logici, conoscenza fisica ha accaduto quando gli studenti hanno preso, osservati e identificati gli attributi di ogni pezzo. Logico-matematica si è verificato quando la banda utilizzato questi attributi senza bisogno di avere il materiale a portata di mano (ragionamento astratto).

Al primo gli studenti manipolato il livello di riconoscimento del materiale, poi ci hanno fatto disegni con le forme di blocchi logici, osservando e confrontando le dimensioni, colori e forme. Questo lavoro è stato fatto in piccoli gruppi, dove gli studenti arricchisce la conoscenza delle caratteristiche fisiche dei blocchi attraverso le conversazioni.

Per terminare questa attività, parti dei blocchi logici sono stati distribuiti e sparsi in cima il portafoglio, dove ogni studente individualmente scelto un pezzo e mettere al centro della confezione, in modo che i pezzi sono stati impilati uno per uno. I sordi studente ha fatto di tutto per la "Torre". Per lo sviluppo di questa attività, hanno dovuto ragionare che il pezzo giusto per base, medio o alto della Torre, lasciando il "peggio" per il prossimo collega. In questa attività, gli studenti hanno stimolato la capacità di discernere e di ragione, nonché a stimolare le capacità motorie. Lo studente interessato era estremamente sconvolto quando è caduto il "Torre". Ma il Maestro ha saputo aggirare la situazione quando ha insegnato a che fare con la tua frustrazione.

L'insegnante ha presentato un quadro per classificare gli studenti i blocchi e creato insieme agli studenti gli attributi che sono stati dati per i tipi di blocchi esistenti. I blocchi sono stati separati secondo le seguenti categorie: (I) le quattro forme (cerchio, quadrato, rettangolo e triangolo); (II) i due spessori (grosso e fini); (III) le due dimensioni (piccole e grandi); (IV) i colori (giallo, blu e rosso).

Poco dopo, l'insegnante fatto un dipinto su cartone, ha scelto alcuni attributi e chiesto agli studenti di dividere i blocchi secondo le selezioni effettuate. In primo luogo, ha scelto un solo attributo (Piazza). Esempio: separare solo i pezzi quadrati. Poi era aggiunta di attributi (rosso, sottile, piccolo). Gli studenti erano completando il telaio con pezzo quadrato, piccolo, sottile e rosso.

Tutti gli studenti hanno partecipato con grande entusiasmo delle attività proposte.

4.1.3. Cuisenaire bastoni-Introduzione alla costruzione dei fatti

Creato da Georges Cuisenaire (1891-1976) la scala è composta di coni retinici Cuisenaire di dieci colori, con ogni colore di formato differente da altra, su una scala proporzionale a un centimetro di differenza per ogni dimensione. Ci sono variazioni di questo gioco e, di conseguenza, le misure possono cambiare. Ma sono sempre rispettate le proporzioni di un bar a altro. In questo modo, tutti i bar di 1 cm sono dello stesso colore, allo stesso modo con i due centimetri e così via.

Questo gioco ha diversi obiettivi: (I) lavoro, confronto e inclusione successione numerica, le quattro operazioni, doppio, metà di una quantità e frazioni; (II) introdurre i concetti principali e secondari, grande/piccolo, uguale/diverso; (III) stimolare la curiosità e la creatività; (IV) mantenere la concentrazione e l'attenzione; (V) rendere concreti i concetti di base delle prime operazioni matematiche; (VI) facilitare la comprensione del rapporto quantità/numero e dimensione del confronto, tra numeri; (VII) incoraggiare lo sviluppo di logica e di strategie di pensiero; (VIII) lavorando sulla costruzione dell'idea di numero; (IX) lavorare la coordinazione motoria, analisi-sintesi, costanza percettiva della forma, dimensioni e colori; (X) riacquistare fiducia in se stessi e la fiducia nella condizione di apprendimento; (XI) stimolare la domanda di errore/hit, / Annulla; (XII) promuovere l'indipendenza e l'autonomia; (XIII) Visualizza la quantità numeriche, la composizione e la decomposizione; (XIV) sviluppare l'osservazione e la percezione visiva, tra gli altri.

Quest'ultimo obiettivo, per sviluppare l'osservazione e la percezione visiva, è di primaria importanza su apprendimento, come citato in sordi i paragrafi precedenti, il canale più importante per i non udenti è la visione. In questo modo, l'americano Owen Wrigley, autore del libro la politica della sordità (1996), che serve come una base teorica per vari lavori in Brasile, ha contribuito a smantellare la nozione che la sordità è qualcosa di concreto, esistenza stessa, indipendente dei sensi che Le diamo. In altre parole, egli contesta la sordità come un danno sensitivo nel corpo e che avrebbe portato alcuni ostacoli a vivere in un mondo che è fatto principalmente di suono. Per lui, la questione deve essere spostato da un problema del corpo individuale a un problema sociale, con il conseguente dibattito circa il privilegio di Visual canali a scapito di altre possibilità: invece l'attenzione per il canale uditivo, capire un canale visivo piena di possibilità.

In classe quando l'insegnante utilizzata la scala di Cuisenaire, lo studente sordo ha giocato molto bene l'attività, come pure la classe in generale. Lo scopo di utilizzo era per fare calcestruzzi i concetti matematici, molti dei quali sono difficili da assimilare quando focalizzato così astratto e riguardano le diverse dimensioni con diverse quantità, facilitando la comprensione delle operazioni matematica di base. Ad esempio: quattro barre di due centimetri è uguale a due barre di quattro centimetri. Presto, quattro + quattro = otto. Dopo aver lavorato il materiale concreto, l'insegnante ha preso la classe di lavorare sul foglio, rendendo l'abstract.

Il gioco ha favorito la corrispondenza tra le strutture mentali dello studente sordo e il rapporto che ha stabilito con le parti, per mezzo di attività. Come un'attività con questo materiale, l'insegnante ha chiesto agli studenti di creare oggetti, separati da dimensioni e colori, utilizzando solo le barre più piccole o il più grande di fare i Monti; o quelli che erano dello stesso colore.

Nel proporre lo sviluppo di ogni attività l'insegnante stava guardando lo sviluppo del gruppo. Come: (I) consegnato a gruppi di studenti carte con le immagini che erano della stessa dimensione e stesso colore di dieci battute, chiedendo loro di mettere insieme le figure, mettere le barre colorate sulle strisce corrispondenti; (II) di fornire una barra diversa per ogni studente. In un cerchio, stavano mostrando la barra ad un altro collega, confrontandoli. L'insegnante ha chiesto domande come: "chi ha il più grande bar? Chi ha il più piccolo bar? Per il PowerBar è superiore o inferiore lo studente x? "; (III) chiedere agli studenti di mettere le barre in ordine crescente e approfittano della loro posizione, chiedendo perché la barra viola è stato in questa posizione, o perché la barra arancione è l'ultimo.

4.1.4 – sette pezzi del Tangram che coprono la costruzione di concetti geometrici

Il Tangram è un puzzle composto da sette parti: cinque triangoli isosceli di diverse dimensioni, un quadrato e un parallelogramma, per consentire diverse figure differenti.

È uno strumento che assiste nello sviluppo della concentrazione, capacità di ragionamento logico, orientamento spaziale e la creatività di esercizio e può anche concentrarsi sulla cooperazione, quando questo gioco puzzle di montaggio viene effettuato in gruppo, che lo rende meno complessa.

Utilizzando il Tangram, l'insegnante può affrontare i seguenti aspetti della geometria: (I) identificazione di figure geometriche; (II) confronto; (III) la descrizione; (IV) classificazione; (V) disegni e rappresentazioni di figure piane; (VI) nozioni di zona e le frazioni (VII).

Può essere fatto di diversi tipi di materiali (legna, plastica, EVA, carta).

In classe quando l'insegnante utilizzato il Tangram, conoscenza fisica ha accaduto quando gli studenti osservato diverse figure e riprodotto. Inoltre, ha risposto a domande come, ad esempio: "Qual è il nome di questa immagine?".

In primo luogo, gli studenti ha studiato la leggenda di Tangram e vostra origine, poi riconosciuto e sfruttato il materiale di montaggio la piazza utilizzando i sette pezzi con l'aiuto dell'insegnante.

Dopo questa attività, l'insegnante messo sul tavolo alcune figure formano con il Tangram come barca, casa, gatto e anatra, impegnativo gli studenti a stabilire una figura come la sua.

Per cui l'attività è stata sviluppata, gli studenti hanno dovuto pensare a come risolvere la sfida.

In questa attività, gli studenti hanno sviluppato la capacità di discernimento, pensiero logico e abilità motorie. Lo studente interessato era estremamente sconvolto quando egli non poteva riprodurre la figura dell'insegnante. Ma lei sapeva come guidare la situazione, quando lo ha aiutato a giocare figura e gli ha insegnato come affrontare la tua frustrazione.

Tutti gli studenti hanno partecipato con grande entusiasmo e impegno delle attività proposte.

4.1.5 battuto-Introduzione a figure geometriche

Il battuto più utilizzato è la piazza realizzata con legno e piccoli chiodi insieme formando un reticolo che può essere utilizzato con un pezzo di corda di gomma o elastico.

È stato utilizzato per lavorare: (I) perimetro e area; (II) diagonali e simmetria; (III) calcolo delle figure simmetriche, spigoli, vertici, costruzione di poligoni tra altre situazioni che coinvolgono la geometria piana.

L'obiettivo principale del battuto è di avere studenti di esplorare le figure poligonali attraverso la visualizzazione e la costruzione, più facilmente sviluppare le capacità di esplorazione dello spazio.

Il battuto è stato utilizzato dal Professor in situazioni che coinvolgono il calcolo di figure simmetriche, bordi, area, perimetro, vertici, costruzione di poligoni tra altre situazioni che coinvolgono la geometria piana. È stato molto bello il modo che gli studenti hanno assimilato il contenuto geometrico, il risultato è stato davvero grande e motivante.

Come già accennato, non per costruire la conoscenza matematica attraverso metodologie meccaniche. Il modo migliore per assimilare il contenuto geometrico è attraverso la gestione, costruzione, esplorazione e rappresentazione di forme geometriche, e il battuto sviluppa diretta e semplice modo tutti questi principi.

Considerazioni finali

Come già sappiamo, l'inclusione è garantita dalla legge, ma per farlo davvero effetto e per gli studenti sordi e gli ascoltatori hanno una formazione di qualità che è necessario che l'insegnante hanno addestramento specializzato. Un bambino non è nato sapendo, ha superato gli insegnamenti. Il ruolo dell'insegnante in questo senso è il Mediatore, per lui deve produrre i giochi per stimolanti come attività che lo studente scoprire sentieri che portano a essere soggetto fine, creativo e costruttori di conoscenza e trasformazione di un mondo migliore.

Partendo da questo principio, è necessario che l'insegnante cerca di imparare nuove pratiche pedagogiche e metodologiche nel perseguimento del successo nell'apprendimento dei loro studenti. E di guardare avanti e montare le varie forme di istruzione per gli studenti, sordi o ascoltatori, portando la conoscenza alla vita.

Tuttavia, ciò che si osserva nel contesto della didattica insegnamento della matematica, è che c'è una preoccupazione costante da parte l'insegnante per rendere gli studenti "imparare la matematica" e con l'uso della scuola giochi diventano più attraente e stimolante abolendo la l'apprendimento della matematica come un mero esercizio meccanizzazione, regole e segni convenzionali privo di qualsiasi significato agli studenti. Nel caso specifico di materiale d'oro, relazioni numeriche astratte sono un'immagine concreta, facilitando la comprensione del contenuto. Ottiene, così, di là della comprensione di algoritmi, un notevole sviluppo di ragionamento e di apprendimento è molto più bello.

Per quanto riguarda gli studenti non udenti è necessario rispettare e accettare che la differenza è il linguaggio stesso, in caso le libbre, della vostra forma nella percezione del mondo e anche nella costruzione della conoscenza. Pertanto, è necessario agli insegnanti che lavorano con l'integrazione scolastica al fine di soddisfare queste peculiarità dei sordi e gli ascoltatori, perché ogni studente è unico.

Costruisce la conoscenza attraverso la visione. Questa differenza deve essere capito, rispettato e tutti gli studenti entrambi ascoltatori come i sordi hanno loro peculiarità con valori e rispettato. È necessario sforzarsi per nuove pratiche pedagogiche che aiutano nelle varie aree di conoscenza della costruzione della conoscenza, principalmente attraverso l'esperienza visiva, la principale via di accesso alla conoscenza per gli studenti sordi.

Considerando la percezione visiva, la principale via di accesso alla conoscenza per non udenti e aspetti tale valore il ruolo attivo del soggetto come costruttore di vostra conoscenza, e che apprezzano il tipo di innesco di questa costruzione, evidenziare il valore di come regole di fuochi d'artificio di intervento pedagogico, consentendo agli studenti di entrambi i listener le contraddizioni di esperienza Sordi, per creare strategie, fare le letture di osservabili, costruire coalizioni che vengono risvegliate riflettente e astrazioni coscienza.

Noi crediamo che la motivazione e il miglioramento nell'apprendimento della matematica in questa classe durante queste attività si è verificato a causa dell'uso di giochi educativi. Non proponiamo ricette, ma suggerimenti per essere adattato a ogni realtà e contesto. Più di questo, mi auguro che con l'articolo di attirare l'attenzione a questa materia, soprattutto in relazione alla necessità di ulteriori studi che aiutano ad per approfondire questo tema importante.

Riferimenti

Brasile. Politica nazionale sulla formazione speciale dal punto di vista dell'integrazione scolastica. Ministero dell'istruzione, 2008.

Brasile, Ministero dell'istruzione-Basic formazione Segretariato. Curriculum di ´ S-nazionale PCN parametri. Brasilia: MEC/SEF, 1998.

BEHARES, Luis. Ernesto. La lingua madre e acquisizione ascoltatore interazioni – atti di bambino sordo del seminario: ripensare l'istruzione per la persona sorda, Rio de Janeiro, INES, 1996.

BERNARDINO, Elidea. Assurdo o logica? Produzione linguistica dei sordi. Belo Horizonte: Editora profetizzando vita, 2000.

BROUGÈRE, Gilles. Il bambino e la cultura giocosa. Trad. Tizuko Kishimoto. Rivista della facoltà di educazione dell'Università di São Paulo. Vol. 24 n. 2, São Paulo, 1998.

COUTO-LENZI, Álpia. "50 anni; una parte della storia dell'educazione dei sordi ". Win: AIPEDA, 2004.

FALZETTA, Ricardo. Costruire, logica di blocco per blocco. In: nuova scuola, 111 ed., aprile 1998, p. 20-23.

FREIRE, Paulo. Educazione come pratica della libertà. 17ed. Rio de Janeiro: Paz e Terra. 1979.

GH, Snm. Il gioco e le sue possibilità metodologiche nel processo di insegnamento-apprendimento della matematica. Tesi di laurea alla facoltà di educazione, UNICAMP, Campinas, 1995.

HOUAISS, Antonio; VILLAR, Mauro de Salles; FRANCO; Francisco Manoel de Mello. Houaiss dizionario della lingua portoghese. Rio de Janeiro: Objetiva, 2003 p. 400.

Masashi KISHIMOTO, Tisuko Morchida. (Org). Gioco, giocattolo, gioco e formazione. São Paulo: Cortiz, 2000.

PACHECO, Alice Therese. Materiale d'oro; Blocchi Multibásicos. In: rassegna di educazione matematica, 4 ed., 2002, p. 51-56.

Piaget, Jean. Il giudizio morale del bambino. São Paulo: Summus, 1994.

SKLIAR, Carlos. Gli studi di sordi in formazione: mettere in discussione la normalità. In SKLIAR, sordità c. (org): uno sguardo alle differenze. Porto Alegre: Editora, 1998.

BROUGÈRE, Gilles. Gioco e formazione. Trad. Patricia Chittoni Ramos. Porto Alegre: New Haven, 1998a. Disponibile in <http: www.policon.com.br/dados/erra_66.pdf="">dia21/08/11 letta.</http:>

GH, Snm. Il gioco nella formazione: aspetti didattico-metodologici del gioco in didattica della matematica. 2001. Disponibile a:<http: www.cempem.fae.unicamp.br/lapemmec/cursos/el654/2001/jessica_e_paula/jogo.doc=""> letta il giorno 22/08/11.</http:>

[1] Laurea Magistrale in educazione da USAL-Argentina, pedagogo di UNIPLI, un esperto di disturbi dell'apprendimento da UERJ, pedagogia per UNIPLI, gestione scuola di AVM, educazione della prima infanzia di FACNEC.

[2] Master in matematica applicata al calcolo scientifico da UERJ, laurea in matematica da UERJ.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here