Formazione aziendale e l’alfabetizzazione digitale: le TIC nelle piccole e microimprese

0
1037
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

STURARO, Laura Martinez Sturaro [1]

CRUZ, José Anderson Santos Cruz [2]

MATTOS, Michelle Godoy de Matos [3]

PINTO, Felipe Augusto Pinto [4]

STURARO, Laura Martinez; CRUZ, José Anderson Santos; MATTOS, Michelle Godoy de; PINTO, Felipe Augusto. Formazione aziendale e l'alfabetizzazione digitale: le TIC nelle piccole e micro imprese. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. Anno 1. Vol. 9. pp. 276-291, ottobre/novembre 2016. ISSN. 2448-0959

Riepilogo

Tecnologie dell'informazione e comunicazione sono presenti nella vita quotidiana della società, anche nelle organizzazioni, dalle tecnologie tecnologie obsolete di BI (Business Intelligence[5]). Con questa istruzione e alfabetizzazione digitale promuovere la tecnologia in tutti i settori e serve come un facilitatore, non solo per una maggiore agilità e ottimizzazione dei processi, ma anche come strumento per lo sviluppo di strategie e processi di comunicazione, formazione individuale e l'eccellenza nella gestione del business. Perché, in questi giorni, che le piccole imprese stanno mostrando più di loro potenziale sul mercato. Presto, questo libro intende sottolineare ed evidenziare le tecnologie dell'informazione e comunicazione nel contribuire ad un'efficace comunicazione interna ed esterna dall'educazione e l'alfabetizzazione digitale.

Parole chiave: formazione aziendale; Alfabetizzazione digitale; Istruzione e delle comunicazioni; Tecnologie dell'informazione e comunicazione.

INTRODUZIONE

Il presente lavoro rende la questione dell'alfabetizzazione digitale all'uso dell'ICT (informatica e tecnologia) in un ambiente aziendale di micro e piccole imprese. Quindi, attivare e delucidare l'importanza dell'alfabetizzazione digitale nelle micro e piccole aziende, non nel senso di valutare costi e investimenti, ma dimostrano l'importanza dell'alfabetizzazione e formazione aziendale.

Anche se il movimento di appropriazione del mezzo utilizzato per aderire alla rete richiede un insieme di specifiche abilità, c'è uno sforzo di governo per estendere l'accesso a internet per tutti i cittadini. Paesi investono in pubblico in modo che non diventino le tecnologie infovias dell'informazione e della comunicazione (TIC) – attraverso il mercato – fattore di esclusione sociale il […]primo significato si riferisce a come ordine di accesso di rete: proprio come i cittadini hanno il diritto di pubblica illuminazione, pavimentazione strade o servizi igienico-sanitari, la vita moderna richiede il diritto di essere collegato alla cultura digitale (BIZELLI 201[online]5).

Così, questo articolo è uno studio di caso di una società ne[6]l campo della riparazione di impianti elettrici, con analisi qualitativa dai questionari ai dipendenti (Totale 10) shopping settori, progetti, disegni e modelli, al fine di esaminare l'utilizzo di tecnologie dell'informazione e comunicazione. Concentrandosi sull'alfabetizzazione digitale – istruzione per l'uso aziendale di tecnologico strumenti-che anche se ci sono ancora relazioni in discussione per promuovere l'informazione e conoscenza per l'uso delle TIC nell'ambiente aziendale. La metodologia utilizzata era ricerca bibliografica esplorativa e descrittiva. Si tratta di un'indagine della intera bibliografia in forma di libri, riviste, pubblicazioni e singola stampa e online. "Il suo scopo è di mettere il ricercatore a diretto contatto con tutto ciò che è stato scritto su un argomento particolare" (MARCONI e LAKATOS, 2012, pag. 43).

Con l'avanzamento delle tecnologie dell'informazione e comunicazione, c'è stato un aumento di velocità di trasferimento dati. E, di conseguenza, è sempre più difficile per micro e piccole imprese trascurare l'importanza degli investimenti per una formazione incentrata sulla comunicazione, capacità organizzative e di alfabetizzazione digitale appropriato per un'integrazione, interazione e comunicazione efficace. In questo modo, diventa rilevante che non esiste un'istruzione per l'uso dei mezzi, di conseguenza, TIC diventano vitali nella società, tuttavia dovrebbe avere accesso e di proprietà, di riflessione e di tecnologie essenziali per nel suo utilizzo.

In questo quadro, abbiamo messo avanti i sistemi di formazione aziendale, per capire l'uso di risorse educative aperte (OER) istruzione e a distanza, generando competenze comunicative e l'alfabetizzazione digitale, preparazione dipendenti alle esigenze del mercato e promuovere la crescita professionale, causando il benessere personale. In questo modo, l'organizzazione funziona, troppo, con i precetti di una gestione socialmente responsabile, garantendo la vostra reputazione e immagine e portando benefici alla società (GORDON; CALONEGO; Teixeira, 2014, pag. [online]2).

A causa di questo aspetto, le micro e piccole imprese visualizzando l'importanza delle tecnologie di confrontare o competere con le grandi aziende, ma per migliorare i processi tra settori, promuovere l'istruzione e formazione per l'uso delle TIC e, in particolare, promuovere la comunicazione interna ed esterna. Da questo aspetto, ci è una necessità di educare gli utenti dal concetto di alfabetizzazione digitale, utilizzando le strategie di formazione aziendale.

Negli ultimi anni, internet e il progresso tecnologico in generale, era in grado di modificare forme e comportamenti. L'eccesso di informazioni, la facilità e la flessibilità sono fattori che modificato il giudizio di tutti gli individui della società (TEIXEIRA; GORDON, 2015, pag. [online]2).

L'alfabetizzazione digitale in micro e piccole imprese è focalizzata sulla diffusione di informazioni e conoscenze utilizzando le TIC. Sì, le tecnologie di business sono presenti e sono diventato spesso i mezzi di lavoro e alcune attività essenziali nel mondo aziendale e nella società di oggi. In questo senso, c'è una missione: come le micro e piccole imprese utilizzano l'alfabetizzazione digitale per promuovere l'uso efficace delle tecnologie dell'informazione e comunicazione?

Le informazioni, che sempre ha avuto risalto nella società, conquistando sempre più riconoscimento e spazio. I mezzi di sussistenza della democrazia, che coinvolge l'esistenza delle condizioni di partecipazione nelle decisioni che influiscono sulle persone, dipende dall'accesso alle informazioni. L'idea della partecipazione, tuttavia, attraversa la discussione sul diritto all'informazione che, a sua volta, catene alla nozione di cittadinanza, considerata come l'esercizio di diritti e doveri civili, politici e sociali (TEIXEIRA; GORDON, 2015, pag.[online] 2);

Ha spiegato qui su informazione e tecnologie della comunicazione e loro impiego in grandi aziende, come le imprese crescevano, il follow-up delle tecnologie che erano presenti al momento, diventato essenziale al giorno d'oggi e oggi, con questa evoluzione tecnologica per diffondere informazioni e conoscenze. Di conseguenza, di capire come essi forniscono miglioramenti nella qualità del lavoro e della comunicazione. Ma la realtà è che le TIC non costituiscono solo nelle grandi aziende, sono realtà in micro e piccole imprese, tuttavia, senza lo sfruttamento corretto. L'applicabilità dell'alfabetizzazione digitale è rilevante per le micro e piccole imprese possono godere modo efficace delle TIC. Secondo Bizelli (2013) gli strumenti creano il modello virtuale della città, producendo quindi informazioni e conoscenza.

In generale, dimostrano l'importanza dell'alfabetizzazione digitale, ICT applicato per promuovere l'istruzione per l'uso efficace delle TIC nel micro e piccole imprese ha avuto due obiettivi specifici: tecnologie dell'informazione e comunicazione assistono in tutti i settori interni ed esterni dell'azienda. E così girando l'azienda più efficiente; la presentazione dei concetti di alfabetizzazione digitale, ICT e lo scenario delle micro e piccole imprese.

La presente ricerca è giustificata dalla diffusione di informazioni e analisi viene applicata all'alfabetizzazione digitale nelle micro e piccole imprese, come con l'esistenza della tecnologia, l'individuo deve entrare nel contesto digitale e l'uso delle TIC come strumenti di lavoro e promuovere differenziale positivo al fine di rafforzare la competitività, l'inclusione digitale, agilità e comunicazione d'impresa. Tuttavia, è spesso all'interno l'impostazione aziendale per imparare le funzioni appropriate di ciascuna tecnologia. In questo senso, formazione aziendale diventa rilevante per che gli individui possono usare le TIC per promuovere la qualità, accesso e l'appropriazione delle TIC.

Di conseguenza, trattare le tecnologie dell'informazione e comunicazione, formazione aziendale e l'alfabetizzazione digitale, porta esperienza da applicare nelle aziende, in cui diventa rilevante Visualizza loro utilità e loro influenza sulla comunicazione aziendale e formazione. Di conseguenza, facilitare l'alfabetizzazione digitale per la crescita professionale dell'individuo all'uso dei mezzi sia organizzativamente come anche nella formazione professionale e del cittadino.

CONTESTO DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE-TIC E L'ALFABETIZZAZIONE DIGITALE

Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) sono trovata nella maggior parte degli ambienti; in materia di istruzione, formazione dell'individuo, sia personalmente che in un ambiente aziendale, come è uno strumento di intrattenimento, studiare e lavorare. Con questo, Castells (2006) definisce ICT come estensione umani.

Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) si riferisce a tutta la tecnologia utilizzata per gestire comunicazioni, compresi i sistemi di telefono, sito Web, e flussi audio e video all'interno del contesto del business, ha avuto un grande impatto sulle comunicazioni interne ed esterne, trasformazione dei dati di marketing. Per aumentare l'efficienza e l'efficacia dell'organizzazione e a tutti i mezzi migliorare dipartimenti come utilizzare ICT nella loro organizzazione "(SANTOS, 2012, p. 19).

Secondo Veloso (2012), la mera esistenza di un processo di informatizzazione e la sola presenza di risorse tecnologiche non significa che ICT sono stati appropriati da professionisti, essendo necessario per che, tra altri fattori, il suo utilizzo non è limitato all'automazione di compiti e attività o la sostituzione di professionisti del settore informatico e/o macchine, ma nella loro formazione personale e professionale.

Quando si pensa l'appropriazione delle TIC, è essenziale fare riferimento agli effetti che questi possono fornire in termini di risparmio di tempo e risorse, come la razionalizzazione del lavoro, o come fattore generatore di competitività e produttività, tra altri principi della logica capitalistica, produttivista e quantitativista si prende cura dei processi di gestione del contemporaneo, entrambi i bagni pubblici.  Più di ottenere la soddisfazione degli interessi manageriali, è pertinente a preoccuparsi delle condizioni necessarie e tendente a soddisfare le esigenze degli utenti dei servizi e delle azioni professionali e possibile adatta alla ICT svolge un ruolo importante a questo proposito (VELOSO, 2012).

La velocità nella ricerca e sviluppo è fondamentale per rimanere in cima la concorrenza nel mondo degli affari. Tecnologie dell'informazione offrono aziende con urgenza a tutti i livelli, tenersi in contatto come se fossero nella stanza accanto. Questo livello di connettività contribuisce a creare un'altro pari opportunità per entrambi i datori di lavoro trovare il tuo lavoro ideale e per le piccole imprese ad avere gli stessi vantaggi e accesso ai clienti come grandi aziende ". (Santi e MEDINA, 2012, p. 10).

Società ha iniziato ad applicare i progressi della tecnologia dell'informazione anni fa, con la creazione di siti web aumentando la loro visibilità presso locali, nazionale ed anche internazionale, attirando nuovi clienti. Oggi, molte aziende sono anche sfruttando la potenza di strumenti di social networking come Linkedin, Facebook e Twitter, che li aiuta a condividere le ultime notizie e raggiungere i propri clienti in modo più efficace. Il motivo è nell'interazione con questi strumenti, le aziende possono utilizzare il feedback immediato che viene visualizzato come un modo per accelerare l'inchiesta, aiutandoli a sviluppare e far crescere il vostro business più veloce (Santi e MEDINA, 2012).

Così, per avere competenza in alfabetizzazione digitale, è necessario la competenza nella cultura dell'informazione, perché, in generale, il primo è quello di avere conoscenza della tecnologia e l'uso della tecnologia, che richiede la seconda, cioè la capacità di ricerca e selezione di informazioni (GORDON; CALONEGO; Teixeira, 2014, pag. [online]2).

In questo modo, di conseguenza, la comunicazione d'impresa è comunicazione che esiste tra la società o istituzione e i suoi stakeholder che possono essere i dipendenti dell'azienda, i clienti, i media e la società in generale. "Essendo la comunicazione basata su qualsiasi processo amministrativo, è essenziale per motivi di lavoro pianificato. In questo caso, lei ha la sorprendente capacità di lavorare su diversi fattori positivi nell'organizzazione "(TAVARES, 2009, pag. 15).

La comunicazione aziendale è considerata uno strumento fondamentale per lo sviluppo e la crescita di qualsiasi organizzazione, funzionando come un legame tra la Comunità e il mercato. E una comunicazione efficiente porta a risultati che possono essere misurati in entrate della società. (PERSONA, 2003, pag. 4).

Per fornire ICT in ambiente aziendale, i lavoratori devono avere le abilità e le competenze per l'utilizzo di tutte le caratteristiche che essi offrono, facilitare e ottimizzare le comunicazioni, sia interni come esterni. Secondo Bahia (2006), in particolare, per essere efficace, sistemi o strutture di comunicazione aziendali devono essere presentazione professionale, la giusta consistenza, compatibilità di pensiero e di azione e mirando bi.

La questione di tecnologia è legata al riconoscimento del ruolo delle informazioni. Società dell'informazione cosiddetta, che si caratterizza per avere internet come paradigma, la tecnologia è riconosciuto da caratteristiche che cambiano il vecchio modo di comunicazione mediata, che può stare fuori: maggiore accesso alle informazioni; rappresentazione diversa di queste informazioni è in audio, video, testo o foto; venti di cambiamento, con velocità di generazione e l'accumulazione della conoscenza; possibilità di interattività; principio di comunicazione di rete e, soprattutto, cambiamenti nel polo, permettendo a tutti gli individui con le risorse tecnologiche e la conoscenza di usarli può inviare informazioni e recensioni (TEIXEIRA; GORDON, 2015, pag. [online]4).

Questo processo deve essere veramente vantaggioso per l'azienda, ai dipendenti e anche per i consumatori. Una formazione di sistema e le imprese di comunicazione dovrebbe essere guidata e indicazioni da concetti che sono comuni alle informazioni, personale formazione-dipendenti-e al business. "Come, ad esempio, il fatto che sia l'azienda come i media svolgono un ruolo fondamentale nel progresso e sviluppo della società moderna" (BAHIA, JUAREZ, 2006, pag. 17).

L'alfabetizzazione digitale: formazione per le tecnologie di lavoro

L'alfabetizzazione digitale di termine si riferisce alle competenze che va oltre l'uso comune delle funzioni della tecnologia. Questo termine non è nuovo, ma è stato ampiamente usato negli ultimi decenni, osserva che, quando si lavora con alcuni autori, il concetto di alfabetizzazione digitale può distinguere uno da altro.

Quando la prima università d'Europa, Thomas Aquinas ha deciso di ordinare nella conoscenza e costruito una vigorosa sintesi filosofico-teologico dall'aristotelico pensato e scritto la Summae Theologiae. Il filosofo medioevale ha preso questa ditta che dura fino ai giorni nostri. Nel nostro tempo, Harold Bloom ha scritto il canone occidentale. In questo lavoro presumibilmente alimentato dall'angoscia di fare la scelta migliore nella scelta la migliore lettura, Bloom si avventurò un elenco delle opere che presumibilmente erano canone occidentale o, tradotto in un'espressione più informale, propone il meglio del meglio. "(RAMOS; Faria, 2012, pag. 33).

Secondo Capobianco (2010), l'alfabetizzazione digitale di termine è stato citato per la prima volta da Paul Gilster nel 1997, uno storico e professore di inglese, che scrive circa le TIC per oltre venti anni. E definisce l'alfabetizzazione digitale come la capacità di comprendere e utilizzare le informazioni da formati multipli e da diverse fonti, quando ha presentato tramite computer. E gli Stati che, oltre ad acquisire la capacità di trovare le cose; deve inoltre acquisire la capacità di utilizzarli nella vostra vit[7]a.

Studi sull'alfabetizzazione digitale possono promuovere l'integrazione tra diversi settori della conoscenza e contribuire alla creazione di portali, ambienti di apprendimento virtuali, database, tra le altre caratteristiche su misura per le esigenze degli utenti. In questo modo, tutta la società sarà in grado di godere dei benefici promossi dall'ICT appena gli scienziati, educatori, tecnici, pubblico e private organizzazioni possono utilizzare le conoscenze disponibili per facilitare i processi di comunicazione. "(CAPOBIANCO, 2010, pag. 26).

Di conseguenza, quando si utilizza l'alfabetizzazione digitale, l'individuo amplia le conoscenze sulle tecnologie e migliora il tuo lato professionale, così come probabilmente le tecnologie stesse o anche altri che sono nella società in generale, avere la capacità di migliorare la conoscenza e usarlo nella vita quotidiana.

Formazione aziendale può avere diverse linee guida nei loro sistemi educativi, vale a dire, può dar luogo a un'istruzione formale, con corsi di formazione accademica, formale o non, utilizzando, ad esempio, programmi con conoscenza orientata verso l'area specifica dell'azienda che comprende una formazione più completa sia professionale che personale. Formazione aziendale deve stimare, tuttavia, le varie modalità di formazione possa avere, tra cui il non intenzionale, informale quando sono esercitati influenza l'ambiente naturale, se sono derivati dalle abitudini, leggi e religione; L'informale, intenzionale, che è il caso, ad esempio, i mass media e, infine, l'intenzionale, formale ha obiettivi chiari educativi (OKADA et al., 2012 apud TEIXEIRA; GORDON, 2015, pag. 6[online]).

Le micro e piccole imprese uso di tecnologie dell'informazione e comunicazione, non per essere confrontare con grandi aziende e multinazionali e Sì per migliorare i processi e aumentare la competitività. "Essendo la comunicazione basata su qualsiasi processo amministrativo, è essenziale per motivi di lavoro pianificato. In questo caso, lei ha la sorprendente capacità di lavorare su diversi fattori positivi nell'organizzazione "(TAVARES, 09, pag. 15).

In secondo luogo Marino (2006) l'uso delle TIC consente una maggiore competitività per le piccole imprese, agevolando il flusso di informazioni esterne, consentendo un aumento nell'interazione con clienti e fornitori, così come promuovere l'intensificazione del flusso di comunicazione interno aumentando l'interazione tra i lavoratori.

Per Oliveira (2003), un modello di base contiene cinque risorse ICT: software, hardware, reti, dati e gli esseri umani. Nelle risorse umane, sono persone che utilizzano lo strumento sia il client che il direttore amministrativo; Risorse hardware includono dispositivi fisici e delle attrezzature utilizzate nell'elaborazione delle informazioni. Quindi abbiamo: sistemi informatici, che contiene unità di elaborazione centrale e una varietà di dispositivi periferici collegati tra loro. Esempi: computer e tablet, ecc.; E periferiche per computer, come una tastiera per l'immissione di dati e comandi, un monitor video o stampante per informazioni sull'output e Flash drive o HD esterno archiviare le risorse di dati.

Società dell'informazione è sempre più incorporando l'immenso volume di contenuti disponibili in rete. Accesso da dispositivi elettronici e la conseguente facilità di mobilità e portabilità feed discussioni sulla effettiva capacità di appropriazione di questa conoscenza che circola di cyberspazio (Croce; BIZELLI, 2014, pag. 1).

Risorse di dati, hanno una varietà di modi, tra cui dati alfanumerici, dati di testo, dati immagine e dati uditivi. Solitamente sono organizzati: database in cui memorizzare i dati elaborati e organizzati; e basi di conoscenza dell'archivio conoscenza in una moltitudine di modi come fatti, regole ed esempi sulle pratiche di business di successo.

Risorse software includono tutti i set di istruzioni di elaborazione delle informazioni. Così non solo il set di istruzioni operative chiamato programmi, che gestiscono e controllano l'hardware, ma anche l'istruzione imposta di elaborazione delle informazioni richiesta dalla gente, chiamata procedure. Esempi che fanno riferimento a caratteristiche del software: software di sistema, ad esempio sistema operativo, un programma che controlla e supporta le operazioni di un sistema informatico; applicazione software sono programmi che elaborano diritto di uso privato dei computer per gli utenti finali. Gli esempi includono un programma di analisi delle vendite, un programma di gestione delle retribuzioni e un programma di elaborazione testi; e procedure, che sono istruzioni a chi utilizzeranno uno strumento ICT. Esempi sono le istruzioni per la compilazione di un modulo cartaceo o per l'utilizzo di un pacchetto software.

E l'ultimo, è la risorsa di rete che si compone di computer, processori di comunicazione e altri dispositivi collegati dai mezzi di comunicazione e comunicazioni controllato via software. La risorsa comprende: mezzi di comunicazione – esempi includono doppino, cavo in fibra ottica, sistemi di comunicazione satellitare e forno a microonde. E rete supporto-include tutte le risorse umane, hardware, software e dati che supportano direttamente il funzionamento e l'uso di una rete di comunicazioni. Esempi sono i processori di comunicazione come modem e inter-rete processori e comunicazioni controllo software quali sistemi operativi di rete e pacchetti browser internet.

Dopo l'uso del computer e di internet, se perfezionato tecnologie e se hanno affrontato la società in generale. E venuto il notebook, tablet e smartphone.  Tecnologie mobili hanno attivato il processo di comunicazione e trasmissione di informazioni si verificano nel tempo e spazi diversi.  Secondo pepe (2006), la società può utilizzare eBusiness o reti e-business, che si basa sullo sviluppo di strategie basate sull'uso generalizzato delle comunicazioni globali. E-business rappresenta un più ampio coinvolgimento di business virtuale, quali e-commerce.

E-commerce è un sistema di vendita online (tramite il World Wide Web o www, cellulari, digitale TV ecc.) che consente una comunicazione diretta e interattiva con i clienti, portando vantaggi a costi e tempi delle transazioni. Tuttavia ci sono diversi fattori che interferiscono nelle decisioni sulla scelta della tecnologia da impiegare nelle piccole imprese, le più frequenti sono: umane e finanziarie. Ma i fattori più eclatanti PMBOK porta nella scelta di una tecnologia.

Secondo il PMBOK (2013), i fattori che possono influenzare la scelta della tecnologia di comunicazione includono: urgenza della necessità di informazione-it è necessario prendere in considerazione l'urgenza, la frequenza e il formato delle informazioni devono essere comunicate, in quanto possono variare in base al progetto e anche nelle diverse fasi di un progetto; Disponibilità di tecnologia-it è necessario garantire che la tecnologia necessaria per facilitare la comunicazione è compatibile, è disponibile e può essere letta da tutte le parti interessate durante il ciclo di vita del progetto; Facilità d'uso-it è necessario per garantire che la scelta delle tecnologie di comunicazione è appropriata per i partecipanti al progetto e che sono in programma eventi di formazione adeguata, se del caso; Progetto ambiente-it è necessario determinare se la squadra si riunirà e opererà in persona o in un ambiente virtuale; Se sarà situato in uno o più fusi; Se si utilizzano più lingue nelle comunicazioni e, infine, se ci sono eventuali altri fattori ambientali, come progetto culturale, che può influenzare la comunicazioni; Sensibilità e riservatezza delle informazioni è necessario determinare se le informazioni comunicate sono informazioni sensibili o riservate, e se o non, dovrebbero essere adottate ulteriori misure. Inoltre, il modo più appropriato per comunicare le informazioni dovrebbe essere considerato (PMBOK, 2013, pag. 292).

Alfabetizzazione digitale come attuazione del progetto per una formazione aziendale

Internet in un ambiente aziendale permette decisioni da prendere sono più agilità, ottimizzare i processi e assiste anche tra rapporto dell'azienda con i propri stakeholder. Ma per accedere alle informazioni dipendenti bisogno di usare così consapevoli dei vantaggi che possono offrire le tecnologie vecchie e nuove.

L'integrazione delle nuove tecnologie come strumento per lo sviluppo dell'apprendimento, nonché l'incorporazione di apprendimento metodi che portano al lavoro attivo ed autonomo, fornire le condizioni per lo sviluppo della capacità di agire in un contesto di molteplici fonti di informazione, continua ricerca e confronto dei dati, offrendo l'opportunità individuali per sviluppare le tue abilità come un dipendente e il cittadino in grado di vivere con dignità nella società delle incertezze del XXI secolo. La società della conoscenza e lo scenario brasiliano, domanda di cittadini più critici, proattivi e autonomi in relazione la formazione stessa. Persone commessi al vostro itinerario di formazione e disposti ad investire in sviluppo personale. (MARINELLI, 2007, pag. 19).

Le aziende possono ottenere un professionista qualificato già, quello che lei ha bisogno, o investire in formazione aziendale per i propri dipendenti. Perché non dobbiamo solo avere accesso alle informazioni, ma anche buon uso con criticità, di riflessione e di proprietà.

Focus sull'alfabetizzazione digitale, qui inteso come la conoscenza e l'uso critico di strumenti informatici, applicato all'accesso, uso e produzione di contenuti focalizzati su settori chiave per le organizzazioni. Cioè, non è sufficiente formare le persone in una visione tecnica, insegnando loro ad utilizzare macchinari. L'idea principale è che l'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione è importante, ma non abbastanza, comunque si deve dare priorità alla formazione del cittadino e non il consumatore. Di conseguenza, quando si tratta di inclusione tecnologica deve essere pensato, troppo, nella cattura della tecnologia vocale e non solo nei programmi di apprendimento delle lingue per determinati scopi. In altre parole, difende l'integrazione tra formazione, la tecnologia e la cittadinanza. (GORDON; CALONEGO, 2012, p. 4).

Ci sono alcune impostazioni sulle piccole imprese, i dati che viene preso in considerazione sono ad esempio il numero di dipendenti e fatturato annuo lordo.

Il brasiliano servizio di supporto per Micro e piccole imprese (Sebrae), che limita il micro-quelli che impiegano fino a 9 persone, nel caso di commercio e servizi, o fino a 19 persone, nel caso di industriale o settori di costruzione. Già piccoli sono definiti come coloro che impiegano dei 49 10 persone, nel caso di commercio e servizi e da 20 a 99 persone, nel caso di aziende di industria e l'edilizia. Definizioni di Mses esistenti in Brasile e il suo trattamento metodologico sovvenzionano la produzione di informazioni cui l'omogeneizzazione è molto limitata. (Santi; KREIN; CALIXTRE, 2012, pag. 17).

Le micro e piccole imprese sono generalmente formate da membri della famiglia di una persona che aveva un desiderio di possedere il proprio stabilimento. Per questo motivo è comune trovare risorse umane come gestione e il controllo tecnologico centrale.

CASE STUDY: ANALISI E RISULTATI

Essendo una piccola impresa, le risposte non erano così distinte. Tuttavia, è possibile analizzare e scoprire che cosa alcuni dipendenti considerano importante o no.

Il rapporto di ICT come strumenti di comunicazione e se aiuta il rapporto, tra i dipendenti tutti d'accordo; Se ICT influenzano il modo di lavorare all'interno dell'organizzazione, vale a dire, la cultura organizzativa, tutti hanno convenuto di chiarire il fatto che l'azienda contiene una struttura e una gerarchia organizzativa dove i professionisti sono abituati.

In materia di TIC come strumento di lavoro e di contribuire al buon andamento dell'attività lavorativa, in cui considerato l'uso delle TIC come strumento di lavoro efficace all'interno dell'azienda, tutte erano positive.

Quando sulla questione se l'azienda ha fornito formazione o qualificazione del proprio personale di sviluppare o migliorare le competenze in essa / ICT, più sottolineato positivamente, probabilmente perché alcuni settori hanno un maggiore miglioramento e qualificazione in alcune risorse tecnologiche rispetto agli altri.

E infine, una delle domande ha cercato di sottolineare l'uso professionale di alcune funzionalità che lo smartphone in grado di offrire accesso a e titolarità delle informazioni, in questo aspetto la maggioranza è stata positiva. Quindi dimostra come le tecnologie sono presenti al centro dell'azienda. Per illustrare visivamente questo questionario, sotto figura 1, il grafico con le risposte:

Figura 1: ricerca dati

Fonte: autori

Quattro fattori erano completamente positivi e quindi dimostra che le TIC sono già usate e personale capire l'importanza e la praticità che poteva offrire quando usato correttamente.  I fattori sono: a) la società sa che il supporto ICT nel rapporto tra clienti, dipendenti, collaboratori e fornitori; (b)) la società capisce l'influenza che ICT porta sotto forma di lavoro di persone all'interno dell'organizzazione, vale a dire, la cultura organizzativa; c) tutti hanno la percezione di come le TIC facilitano e contribuiscono alla loro attività; d) la società ritiene che l'uso delle TIC come strumento di comunicazione interna efficace, questo diventa un passo avanti, perché il focus dell'azienda diventa la comunicazione esterna. Perché avere un'efficiente comunicazione interna dimostra che il rapporto tra dipendenti e tra i settori della società, porta fiducia, rispetto e cosi dipendenti saranno soddisfatti più lavorato.

Principalmente ci sono due fattori che sono state sollevate durante la ricerca: in primo luogo, considerare sacrificabili ICT come strumento per la competitività. Pertanto, è probabile che in una piccola impresa uso delle TIC può essere ritardata, ma non ha negato che lei porta facilità. La seconda volta, per la comunicazione, ottimizzazione di processo, sviluppo di abilità e competenze, oltre l'inclusione digitale, contribuisce all'uso efficiente delle TIC e può ottenere questa prestazione più veloce ed efficiente.

È possibile che la percezione dell'uso e l'importanza delle tecnologie dell'informazione e comunicazione portare all'azienda può essere danneggiato a causa di questo secondo fattore, che è il caso dell'azienda non fornisce alcun tipo di formazione o di miglioramento in relazione al reparto di tecnologia. La piccola azienda ha la possibilità di proporre una sorta di allenamento per tutti i reparti e così i dipendenti possiedono l'alfabetizzazione digitale.

L'ultima domanda riguardava l'utilizzazione professionale di alcune risorse disponibili sul tuo smartphone, dove più ha anche risposto positivamente e così ancora una volta se si deve utilizzare lo smartphone come un dispositivo che è sempre più utile e versatile sia nel software, nella creazione di nuove piattaforme, applicazioni e problema hardware, diverse dimensioni e diverse resistenze.

Considerazioni finali

Il lavoro rivolto un'occhiata alfabetizzazione digitale nelle micro e piccole imprese, cui numero aumenta ogni anno in Brasile, essendo necessario distinguere il punto di vista comune, quando abbiamo a che fare con aziende, dovremmo vedere non solo le grandi aziende, ma anche il micros e piccole. E nemmeno considerato poco strategico di pianificazione è necessario in modo è possibile interagire con tutte le zone, anche con quelli che hanno centralizzato le amministrazioni. Questa interazione sarà dalla necessità della formazione aziendale focalizzata sull'alfabetizzazione digitale per tutti i soggetti coinvolti.

Con i progressi tecnologici, è stato possibile dimostrare l'importanza delle TIC, perché offrono la comodità di accesso e registrazione di informazioni e così facilitare la comunicazione sia internamente ed esterno. Per l'azienda utilizza appieno la capacità tecnologica che ha, lei ha la necessità di formare, qualificare o perfezionare le abilità e le conoscenze dei dipendenti, perché hanno intenzione di usare la tecnologia scelta da parte della società.

L'alfabetizzazione digitale dovrà interagire in tutte le aree, ed è possibile impostare diverse modalità di integrare la conoscenza, essendo portali, ambienti di apprendimento virtuali, database o altro, ma sempre adattandosi alle esigenze di utente.  Infine, indica all'azienda, promuovere l'istruzione di strategie di formazione aziendale ed elaborare un miglioramento di questa tecnologia così comune nella nostra vita quotidiana, e quindi la società potrebbe utilizzare alcune risorse di base per il funzionario essere familiari come possibile per il proprio lavoro.

Grazie: apprezzo immensamente il Dio per la forza e la salute per poter continuare in questo periodo. Miei genitori, per la vostra dedizione e pazienza in momenti difficili e gioie nel corso di questi anni; Miei colleghi e amici che hanno capito quanto sia stato difficile, tuttavia, essenziale nella mia vita questo laureato e quindi quest'opera; In particolare voglio ringraziare i miei colleghi che sono diventati miei amici dea Angelino e Patrícia da Costa, che anche occupato con articoli di loro, sempre con un sacco di pazienza, essi supportano entrambi da una conoscenza invisibile quanto consigli e incoraggiamenti; E l'insegnante e consigliere José Anderson Santos croce con molta saggezza e conoscenza mi ha riferito e attentamente mirati nel corso dei lavori.

Riferimenti bibliografici

GORDON, R.; CALONEGO, r. REA ed educazione aperta: pubbliche relazioni aziendali, formazione al lavoro con l'alfabetizzazione digitale in ambito organizzativo. Disponibile a: <http: docplayer.com.br/6618563-rea-e-a-educacao-aberta-corporativa-formacao-do-relacoes-publicas-para-atuar-com-literacia-digital-em-ambiente-organizacional.html="">.</http:> Acceduto a: 10 marzo 2016.

GORDON, R.; CALONEGO, r.: TEIXEIRA, n. a. il ruolo educativo della comunicazione interna: una proposta di formazione di competenze comunicative e Digital literacy in ambito organizzativo. Citofono 2014 annali. Disponibile in: < http://www.intercom.org.br/papers/nacionais/2014/resumos/r9-1201-1.pdf=""> </>. Accesso a: 29 lug. 2016.

BAHIA, j. Introduzione alla comunicazione d'impresa. 2ed. Rio de Janeiro: Ed. Mauad, 2006.

BIZELLI, j. l. innovazione: limiti e possibilità per l'apprendimento nell'era della conoscenza. São Paulo: Cultura accademica, 2013. Disponibile in: < http://culturaacademica.com.br/_img/arquivos/9788579834776.pdf=""> </>. Acceduto a sopra: 18 giu. 2016.

BIZELLI, J. L.  Accesso e tecnologia l'appropriazione nella società digitale. In: Anais citofono 2015[online]. Disponibile a: <http: portalintercom.org.br/anais/nacional2015/resumos/r10-2657-1.pdf="">.</http:> Accesso a: 05 gen. 2016.

L. comunicazione Capobianco e alfabetizzazione digitale su Internet. Disponibile a: <http: www.teses.usp.br/teses/disponiveis/27/27154/tde-16062010-110410/pt-br.php="">.</http:> Accesso a: 16 gen. 2016.

CASTELLS, M. La società in rete. 9ED. São Paulo: Ed. Pace e terra s. a, 2006. 698p.

CROCE, S. J.; BIZELLI, j. l. società, tecnologie e formazione: informazioni e tecnologie di comunicazione e il pensiero della società concreta. In: Cad. Ed. TEC. Soc., Inhumas, v. 5, 2014. Disponibile in: < http://cadernosets.inhumas.ifg.edu.br/index.php/cadernosets/article/viewfile/191/96=""> </>. Accesso a: 03 gen. 2016.

FIGLIO, G. A; BLIKSTEIN, comunicazione assertiva i. e rapporto nelle imprese. Disponibile a: <http: www.http://bibliotecadigital.fgv.br/ojs/index.php/gvexecutivo/article/="" viewfile/20706/19443="">.</http:> Accesso a: 10 febbraio 2016.

MARCONI, A. M; LAKATOS, metodologia e. m. del lavoro scientifico. 7ED. São Paulo: Ed Atlas s.a., 2012.

MARINELLI, m. formazione aziendale: uno studio sulla valutazione dei programmi. 6ED. Fortezza: Ed UFC, 2007.

Marinho, a. m. inclusione digitale di micro e piccole imprese. Disponibile a: <http: www.dominiopublico.gov.br/pesquisa/detalheobraform.do?="">.</http:> Accesso a: set da 10. 2015.

OLIVEIRA, j. f. ICT information and communication technology. 1ED. São Paulo: Ed Hodan, 2003.

PERSONA, comunicazione aziendale, uno strumento strategico. Disponibile a: <http: www.bocc.ubi.pt/pag/pessoa-sonia-comunicacao-empresarial-estrategica.pdf="">.</http:> Accesso a: 17 gen. 2016.

Pepe, r. M. Business Communication. 5ED. Campinas: Ed. Comma (a), 2006.

RAMOS, A; Faria, p. digitale e informativo literacy: breve analisi dei concetti da una revisione sistematica della letteratura. Disponibile in:<http://repositorium.></http://repositorium.> sdum.UMINHO.PT/Bitstream/1822/33648/1/Literacia%20informacional-%20breve%20an%C3% A1lise % % 20conceitos % 20a 20dos % 20partir % 20di % 20uma % 20revis % C3% A3o % 20sistem % C3% A1tica % 20di % 20literatura.pdf >. Accesso a: 17 gen. 2016.

SANTOS, L. A; KREIN, J. D.; CALIXTRE, b. a. Micro e piccole imprese. Disponibile a: http://www.ipea.gov.br/agencia/images/stories/PDFs/livros/livros/livro_micro_pequenasempresas.pdf. >. Accesso a: 20 Feb. 2016.

SANTOS, N. V; MEDINA, D. Strumenti TIC di comunicazione organizzativa. Disponibile a: <http: www.portaldoconhecimento.gov.cv/bitstream/10961/2640/1/vonica-monografia.pdf="">.</http:> Accesso a: set da 10. 2015.

TABI, m. business comunicazione e piani di comunicazione. 2 ed. São Paulo: Ed. Atlas s.a., 2009.

Teixeira. V.; GORDON, r. il ruolo educativo della comunicazione interna: una proposta per la formazione dell'ambiente di alfabetizzazione digitale e competenze comunicative. Anais… Citofono 2015. Disponibile in: < http://www.portalintercom.org.br/anais/sudeste2015/resumos/r48-0307-1.pdf=""> </>. Accesso a: 29 lug. 2016.

Una guida per la gestione del progetto Knowledge (PMBOK Guide), quinta edizione in portoghese. Project Management Institute (PMI). Global Standard, 2013, Stati Uniti d'AMERICA. ISBN: 978-1-62825-007-7.

VELOSO, a. tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Speciale ed. São Paulo: Ed. Saraiva, 2012.

[1]Laureato in informatica da Faculdade Anhanguera Bauru/SP. Responsabile amministrazione in rappresentanza commerciale Engel. Studente laureato nella gestione di progetti.

[2]   Dottorato di PPG nell'educazione scolastica: gestione della formazione e della politica, FCLAr/UNESP. Master in televisione digitale: informazione e conoscenza (attuale corso di laurea media e tecnologie) di FAAC-UNESP-Bauru/SP. Professore e consulente, metodologia di project management della ricerca scientifica del corso di laurea in College Anhanguera, Campus Bauru/SP.

[3] Ha conseguito il master in comunicazione da UNESP Bauru/SP. Coordinatore di Anhanguera la scuola laureata di Bauru.

[4] Laurea in business administration presso l'Instituto de Ensino Superior de Bauru (IESB-UNIESP). Assistente commerciale presso Air Liquide Brasile Ltda

[5] Business Intelligence (BI) può essere tradotto come intelligenza di business o business intelligence. Ciò significa che è un metodo che ha lo scopo di aiutare le aziende a prendere decisioni intelligenti attraverso i dati e le informazioni raccolte dai vari sistemi informativi.

[6] L'azienda opera sul mercato da 18 anni e ha 45 dipendenti.

[7] Grifoni degli autori.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here