Politiche pubbliche in materia di istruzione: qualità dell'istruzione e della riforma universitaria

0
245
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI [ SOLICITAR AGORA! ]
Classificar o Artigo!
ARTIGO EM PDF

FERNANDES, Edinamar Farias [1], SANTOS, Rosimeire Martins Régis dos [2]

FERNANDES, Edinamar Farias; SANTOS, Rosimeire Martins Régis dos. Politiche pubbliche in materia di istruzione: qualità dell'istruzione e della riforma dell'Università. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. anno 03, Ed. 06, vol. 04, pp. 5-22, giugno 2018. ISSN:2448-0959

Nonostante l'aumento degli studenti nelle università pubbliche in Brasile sono aumentate nel corso degli ultimi 12 anni, la qualità dell'istruzione è ancora delle cause di insoddisfazione da molti critici e dalla domanda degli studenti che utilizzano i servizi e la formazione. Partendo da questo presupposto, questo studio mira a rendere una formazione pertinente politiche orientata verso l'istruzione superiore, come esse sono, e quali interessi che servono. In questo modo, lo studio fa una pertinenza dei programmi dell'istruzione nel governo di Luiz Inacio Lula da Silva sono stato creato e come essi corrispondono alle aspettative della popolazione brasiliana, soprattutto sui requisiti della qualità dell'istruzione. A partire da questo presupposto, questo studio si propone di presentare come l'universo di ricerca il tema: "le politiche pubbliche per l'istruzione: qualità dell'istruzione superiore e riforma universitaria". Questa ricerca cerca di discutere la riforma universitaria, vale a dire, per scoprire quali tale interesse è politica dell'istruzione e come si siede istruzione superiore alle università pubbliche del Brasile. Questa ricerca è di carattere qualitativo, utilizzando metodi esplorativi e descrittivi per decifrare meglio l'oggetto in fase di studio. Il materiale bibliografico per costruzione teorica di questo studio erano libri e articoli scientifici. I risultati dell'indagine ha mostrato che i programmi di formazione orientati all'istruzione superiore ha presentato più quantità che qualità.

Parole chiave: Qualità, formazione, riforma dell'Università.

Introduzione

Questa ricerca è solo un saggio teorico sulla qualità dell'istruzione superiore e la riforma dell'Università, che mira a discutere come è la qualità dell'istruzione nelle nostre università pubbliche. In questo modo, cerca di indirizzo politica pubblica istruzione, il contesto e come sono posizionati più a soddisfare gli interessi del mercato che gli interessi e le esigenze degli studenti.

Questo studio discute circa i programmi di formazione mirati all'istruzione superiore e fragilità, come sono stati programmati, si cura più circa la quantità nell'insegnamento che con la propria qualità.

In questo contesto, i punti di studio la necessità di una riforma universitaria, sottolineando la discussione da alcuni critici teorici, il vostro bisogno e la dimensione per le università pubbliche del Brasile.

Basato su questo presupposto, la ricerca presenta una riflessione sul tema: "le politiche pubbliche per l'istruzione: qualità dell'istruzione superiore e riforma universitaria". Questo studio presenta una riflessione dell'Università che vogliamo.

La metodologia utilizzata in questa ricerca è un studio bibliografico con un approccio qualitativo.

1. Politiche pubbliche per l'istruzione in Brasile

L'istruzione è l'unico modo umanamente parlando in quanto uomo può comprendere se stessi e altri, che possono comprendere il mondo e il suo ruolo in essa, e quando non riesce, l'essere umano è ad alto rischio di crollo, ristagnare e atrofia Pertanto spetta a tutte le formazione di governo come una priorità per la società, la nazione e il tuo paese.

Formazione prima di diventare una pratica nelle istituzioni educative e nel sistema educativo brasiliano, è necessario prima di tutto stop da una politica incentrata sull'educazione, e che anticipano ciò che in realtà deve essere fatto, come da effettuarsi, dove essere fatto e da fare.

Il primo presupposto per la formulazione di politiche incentrate sulla formazione è nella Costituzione federale del 1988, che nel 2005 articolo afferma di essere "la formazione diritto di tutti e dovere dello stato e della famiglia, sarà promosso e incoraggiato con la collaborazione di società".

In questo contesto, la costituzione stabilisce che l'istruzione è un diritto di tutti e al tempo stesso, un dovere dello stato e la famiglia, con la collaborazione della società.

Il primo stato elabora politiche affinché questo diventi una realtà nella vita di ogni cittadino brasiliano, e allo stesso tempo è un dovere della famiglia, contribuiscono a garantire che l'individuo ha accesso alla scuola e accoppiato a queste due istituzioni in forma di educazione Inoltre la società di un aiuto diretto o indiretto per garantire che i cittadini hanno il diritto all'istruzione. Tuttavia, non è sufficiente avere solo il presagio della Costituzione che l'istruzione è un diritto per tutti, ma che è qualcosa con qualità.

La qualità è ciò che conta davvero, quando si tratta di qualsiasi tipo di servizio offerto alla società. Questo principio vale anche quando si tratta di educazione. È fuor di dubbio che il paese ha bisogno di giovani istruiti, come la più grande garanzia per assicurare il progresso, sviluppo e maturità della società attuale e a venire. Famiglie e studenti che cercano di migliorare la loro vita, investire nell'istruzione, nella convinzione che, non appena si rendono conto i loro sogni. Semplicemente tutti noi crediamo che la scuola fa la differenza". (JULIATTO, 2005, pag. 47).

Non è sufficiente solo per mettere in atto nei sistemi giuridici e progetti politici che devono avere l'educazione per tutti se non torna ripiena in qualità di servizio e struttura.

È importante considerare in termini di accesso all'istruzione superiore, c'era una grande crescita di persone che entrano in un'università, che si tratti di scuola pubblica istruzione privata 2005 al 2010 si verifica questa crescita, questo è stato causa di "aumentare la prominenza mercato educativo, il regolamento discutibile "(SGUISSARDI, 2008, p. 994).

In questo contesto, l'istruzione superiore appare con maggiore enfasi sui collegi privati, mediato da una politica orientata al mercato.

Brandão (2005) analizzando la politica educativa dal 1995, afferma che gran parte del quadro giuridico istituzionale dell'educazione brasiliano era, interessando direttamente dell'istruzione superiore. In questo contesto, le principali leggi federali in questo momento sono la legge n. 9131/95, che crea il Consiglio nazionale dell'educazione (CNE) e che istituisce l'esame nazionale, noto come prova generale; la legge n º 9.192/95 modificando il processo di scelta i capi del Collegio; la legge n. 9394/96, che stabilisce le linee guida e le basi per l'educazione nazionale (LDB) e; la legge n. 10.172/01 che ha approvato il piano di formazione nazionale (PNE).

Il passaggio della nuova legge di orientamenti di Base di istruzione nazionale (LDB) rende alcune importanti modifiche nel sistema educativo brasiliano. In materia di istruzione superiore erano forme differenziate di processo di selezione controllata, l'introduzione di linee guida di curriculum per i corsi di laurea, differenziazione istituzionale (l'Art. 45 del LDB e decreto 2306/97).

Il risultato di queste politiche appaiono nella crescita espressiva nel campo delle istituzioni private. In questo modo, la politica educativa in effetti creato le condizioni giuridiche, politiche e ideologiche per stabilire, in Brasile, un mercato educativo in senso stretto – mercificazione della produzione di opere accademiche e la gestione delle Università pubblici che contribuiscono al sistema dell'istruzione superiore è diventato in un mercato delle materie prime (INEP/MEC, 2006).

Secondo Oliveira (2010), il sistema delle politiche di istruzione superiore nel governo del Brasile FHC è basato sulla teoria neoliberista, vale a dire, nella subordinazione del mercato dell'istruzione superiore, in materia di formazione professionale e la produzione di beni e servizi accademici, per raggiungere lo stato di valutazione e controllo del sistema, permettendo una maggiore competitività nel sistema.

In questo contesto, c'è stata una diversificazione e differenziazione del sistema, a causa della crescente domanda di posti nelle università, espansione del sistema, l'integrazione delle procedure di valutazione diversi.

La massa alle università è esbarrada da nuove forme di controllo e regolazione.

Politica pubblica in istruzione superiore dal 2005 istruzione superiore privati ammissibili imprese, diminuendo questo modo il carattere di responsabilità di istruzione superiore di università pubbliche e con l'attuazione del fondo di finanziamento degli studenti ( FIES) e l'Università per tutti i programma (ProUnic) che ha contribuito all'Università di istruzione superiore privati per aumentare il numero di studenti.

i) 10.973/04 (legge dell'innovazione tecnologica) che prevede incentivi per l'innovazione e la ricerca scientifica e tecnologica nell'ambiente produttivo). Questo standard consente l'allocazione delle risorse pubbliche alle imprese nei progetti di innovazione cosiddetto, nonché fornisce per la gratificazione dei ricercatori. Un'implicazione di questa legge sarebbe la subordinazione dell'agenda scientifica. b) legge 11.079/04 che stabilisce norme generali per l'offerta e i contratti di partenariato pubblico-privato (PPP) nel campo della pubblica amministrazione. Con questo standard risorse pubbliche possono essere utilizzate da enti privati. c) / 05 11.096 legge che stabilite l'Università per tutti i programmi (ProUnic) regola le attività delle organizzazioni di carità privata, se o non di lucro. Questo programma finisce che beneficiano di istituzioni private commerciali invece di creare centinaia di migliaia di slot in università pubbliche di notte (OLIVEIRA, 2010, p. 42).

Istruzione superiore pubblica politica dell'amministrazione Lula il backup l'agenda per la riforma dell'Università.

Politiche che estendono l'istruzione superiore in scuole private sono rappresentati dal Consiglio nazionale dell'educazione (CNE) e si basa su un sistema politico dominato dagli interessi del capitale, che avanza proposte che rispondono alle interessi del capitale (HELENE, 2011).

In questo senso, l'educazione brasiliano si presenta come una merce venduta da società private nel mercato, allontanandosi da un impegno etico per gli interessi della popolazione a basso reddito che non può permettersi la vostra formazione.

Il programma supporta i piani di ristrutturazione ed espansione delle università federali-riunire, creato da legge n. 6.096, del 24 aprile 2007 ha lo scopo di aumentare il numero di studenti alle università federali e studenti per insegnante in ogni aula; diversificare le modalità dei corsi attraverso l'uso di ODL, la creazione di corsi brevi, di cicli (base e Pro) e/o interdisciplinare gradi; incoraggiare la creazione di un nuovo sistema di valori mobiliari; aumentare il tasso di completamento dei corsi e incoraggiare la mobilità degli studenti tra istituti scolastici (pubblici o privati).

È importante considerare che in alcuni istituti di istruzione superiore, la fragilità nell'insegnamento a distanza, perché tali istituzioni Cerca solo profitto e non presentano un servizio di alta qualità, d'altra parte, IHEs che svolgono un eccellente lavorando dietro un computer, non c'è un insegnante con impegno, pensando allo sviluppo intellettuale e sociale dello studente.

È considerato che politiche educative, soprattutto il programma riuniti presenta un curriculum scolastico con studente lavoro tassando il, per non parlare della mancanza di risorse per la costruzione della struttura fisica dei collegi, si riveli insufficiente a soddisfare la continua espansione e la qualità delle attività accademiche.

1.1 la qualità dell'istruzione nelle università pubbliche in Brasile

Se c'era un miglioramento della qualità dell'insegnamento negli studi di università pubbliche brasiliane e sondaggi mostrano che non. Non dal punto di vista del mondo accademico e della società.

[…] Che cosa è considerata qualità dal settore accademico possa entrare in conflitto con la qualità ricercata dai governi, con quella percepita dalla società o il corrispondente alle esigenze del settore produttivo (ABREU Jr., 2009, p. 259)

Lo standard di qualità stabilito dalla direzione del governo è spesso sconosciuto da coloro che godono di servizi pubblici di qualità nelle università brasiliana.

La qualità in questo senso deve essere caricato con un giudizio di valore in modo imparziale e non soggettivo carattere predominante nel processo di valutazione, ma seguire una standardizzazione e imparzialità.

Dal sottile & Rausch (2012, pag. 432), "lo sviluppo e la qualità nell'insegnamento dipende anche la valutazione costante nei processi educativi, strutturali e amministrative".

Oltre a questa valutazione, la valutazione da accademici è valida, anche perché solo se si conosce ciò che è stato soddisfacente colui che vive e si sente nella vostra vita quotidiana.

SEC (2003) e nipote (2010), la prima valutazione di istruzione superiore si verifica dal 1993, attraverso il programma di valutazione istituzionale delle università brasiliana (PAIUB).

Al nipote (2010), l'aumento di Istituto di istruzione superiore (HEI) e in un piccolo spazio di tempo hanno contribuito a diversi problemi, soprattutto nella qualità dell'istruzione che si verificano in poveri strutture fisiche, di assenza e di debolezza del infrastrutture per sostenere ricerca e formazione, gli insegnanti non addestrato correttamente, che cosa se un'adeguata formazione per comprendere l'istruzione superiore, corsi con bassi livelli di requisito accademico, con basso-abilità-professional.

Questo problema si verifica quando si preoccupa soltanto nella quantità e non la qualità, perché non c'è nessun punto passante attraverso diversi corsi e insegnanti se non si ottiene la qualità necessaria per una formazione nell'istruzione superiore.

Dal 2009, una valutazione dinamica sull'insegnamento di qualità nell'istruzione superiore. Valutata la IES SINAES – sistema di valutazione nazionale di istruzione superiore brasiliana. Valutato da 60 2009 IES, che sono aumentati di 676 l'anno successivo. Si è ritenuto che il gran numero di istituzioni e corsi, l'operazionalizzazione del sistema di valutazione, il carattere normativo costituiva grandi sfide per il governo e per la IES (POLIDORI, marine-AGUILAR & BARREYRO (2006).

In questo contesto, c'è stato un aumento nelle istituzioni di istruzione superiore, ma d'altra parte, c'era anche un deficit nella qualità dell'insegnamento, perché la quantità che se presentato, non era qualitativamente, che impegnata per la qualità nell'insegnamento per vari motivi e fattori che contribuiscono a tale realtà. In questa realtà la lavorazione degli insegnanti non qualificati, la velocità in formazione senza causa necessaria di apprendimento, corsi di lunga distanza, non appropriata struttura istituzionale, tra gli altri fattori.

Anche se è necessario disporre di una valutazione sulla qualità dell'istruzione superiore. Polidori, Mattiacci-Araújo & Barreyro (2006) si considera di essere un compito difficile in aspetti giuridici del regolamento e allo stesso tempo costruire una cultura della valutazione negli istituti di istruzione superiore che garantisce la qualità dell'istruzione superiore.

1.2 struttura e personale nell'istruzione superiore

La qualità nell'istruzione superiore è dal momento in cui che lo studente entra alla scuola che coinvolgono la sicurezza mentre era studente, il proprio patrimonio tanto istituzionali di sicurezza, da un adatto per lo studente di sentirsi al sicuro e può giocare una grande classe, o in caso contrario sarà sempre preoccupato circa il vostro patrimonio.

Un'istituzione di livello superiore dovrebbe comprendere un requisito strutturale, così può fare a meno con una buona qualità dell'insegnamento, e si tratta di camera con contenente una parte di studenti entro i requisiti di valutazione, con sedie in buone condizioni e appropriato, aria condizionata, immagine che può contemplare e assistere nella classe di visualizzazione, laboratori informatici, esperienza e sperimentazione, palestra per attività sportive, uno staff tecnico di insegnanti e di assistenti qualificati e in grado di eseguire un buon servizio per un'istruzione di qualità.

Per Manfé et al (2010) educazione è nei servizi educativi, risorse umane e infrastrutture. Da questi fattori possono avere un riferimento a un'educazione che mostra buona qualità nell'insegnamento.

Questi fattori quali meccanismi educativi, risorse e infrastrutture sono parametri fondamentali per una valutazione in materia di istruzione presentato da università pubbliche, fermo restando che altri fattori alla base di questi devono essere legate alla valutazione al fine di avere un risultato positivo o negativo dell'educazione permanente a questo livello d'istruzione.

Secondo Lima (2005), il programma di politiche pubbliche si riuniscono al lavoro insegnamento intensificazione avviene nelle università, come questi insegnanti hanno il compito di lavoro eccessivo alla laurea e così, non si sviluppa o si sviluppa la rende molti limitazioni di progetti di ricerca e/o estensione, che non pubblica o se rende, pubblica, non ha il tempo di scrivere e partecipare a eventi scientifici.

In questo senso, la perversità che il programma si è riunito presenta quando si estende la quantità di attività ma maltratta la qualità al servizio dell'insegnamento in istituti di istruzione superiore in Brasile. Questo si estende anche il pregiudizio di educare senza la qualità necessaria per una formazione di studenti eseguendo tutte le attitudine accademica.

1.3 la qualità della pratica pedagogica in istruzione superiore pubblica

La formazione di qualità nell'istruzione superiore folla presenta diversi fattori, fra loro è la qualità degli insegnanti che gestiscono la scuola, perché la qualità nell'insegnamento è impregnata di varie situazioni, compresa la formazione dell'insegnante e la capacità per rendere il vostro lavoro un ceara di frutta buona, significa che lo studente non è solo un visualizzatore, ascoltatore, vittima di un sistema che l'insegnante insegna allo studente e far finta di far finta di imparare.

Per pepe & Anastasiou (2008), l'espansione quantitativa dell'istruzione superiore è anche un aumento del numero di insegnanti. Secondo l'UNESCO, il numero dei professori universitari, nel periodo dal 1950 al 1992, ci era un aumento di 25000 per 1 milione, vale a dire un aumento di 40 volte, tuttavia, in più, sono improvvisati, che gli insegnanti non sono disposti a sviluppare il ricerca e funzione senza formazione pedagogica.

Gli insegnanti impreparati è una realtà in centri universitari della sfera pubblica e il risultato degli studenti con scarsa formazione.

Secondo Bordenave & Pereira (2005), a causa della mancanza di preparazione didattica, molti insegnanti dimostrano l'insicurezza nel vostro rapporto con gli studenti, autorità presenti, utilizzando gli atteggiamenti protettivi prescritti nelle comunicazioni formali, esagerate il livello di requisito di prova, ironie e sarcasmo per sottomettere i ribelli, tra gli altri fattori.

La mancanza di preparazione dell'insegnante trasparisce in tuo così maleducati e ignoranti per essere, quando non rispetta la persona dello studente e non considerato come una persona di pensiero, a volte le loro credenziali qualificare per la professione, a volte non so, tuttavia, chi soffre è lo studente quando il pr Insegnamento di Attica si sente la necessità di una pedagogia che può realizzare loro difficoltà e limitazioni e non uno sforzo di mettere il contenuto sulla testa dello studente senza una metodologia strategica, logica e che può causare lo studente ad essere un essere, il pensiero critico , proprietario dei suoi propri concetti, idee e pensieri non un mero alieni Repeater.

Secondo pepe (2008), la debolezza della qualità dell'istruzione superiore, in particolare, graduazione, segnala la fragilità della formazione pedagogica dei loro insegnanti.

L'impreparazione del professore trasparisce in classe sulla inefficacia della qualità pedagogica che non cerca di rendere l'allievo un intellettuale, decodificatore della realtà che lo circonda, ma in un semplice ripetitore di idee.

La legge di linee guida e le basi per l'educazione nazionale (LDBEN), legge n. 9.394 del 20 dicembre 1996, che stabilisce gli orientamenti e le basi per l'educazione nazionale e 5.773 decreto, 9 maggio 2006, il sistema federale di formazione, cause tali insegnanti hanno la preparazione necessaria per l'esercizio dell'insegnamento pedagogico nell'istruzione superiore e i professori hanno livello graduate, conformemente all'articolo 66 del LDBEN che stabilisce quanto segue: "la preparazione per l'esercizio delle insegnamento superiore deve essere a livello graduate, principalmente nel programma di master e dottorato."

Rispetto delle linee guida è importante per un insegnante di primo livello è completo amministrare le necessarie lezioni, così ho chiesto di avere una laurea e se non, il dottorato.

Come il decreto 2.207/97, nel secondo anno della vostra durata, istituti di istruzione superiore devono contare con il 15% dei loro insegnanti tenute a stricto sensu studi universitari, di cui 5% dei medici; nel quinto anno, con il 25%, di cui il 10% e l'ottavo anno di durata, con un terzo, di cui il 15% dei medici.

Resta inteso che questo standard non è esperto in università pubbliche, come molti insegnanti sono deboli nell'insegnamento, mostrando che non sono sufficientemente addestrati per prendere l'esercizio di ufficio.

Secondo Nambiar (2009, p. 77-78)

[…] ruolo l'insegnante di nell'istruzione superiore è quello di aiutare lo studente a comprendere, a rassegnare le dimissioni, a cogliere e critica del caso e creativamente del contenuto. Pertanto, la carta va oltre la trasmissione, ha a che fare con la costruzione di una metodologia che prende in considerazione lo stile di apprendimento degli adulti, le condizioni concrete degli studenti e dei critici, soprattutto la mentalità dell'apprendimento. Questo può sembrare ovvio, ma spesso si verifica l'apprendimento e l'insegnante non si vede, quando il vostro obiettivo primario è la trasmissione.

Quando l'insegnante non ha una funzione di insegnante della capacità di amministrare una lezione, non sarebbe mai stato in grado di coinvolgere lo studente nell'applicazione della conoscenza, perché l'insegnamento non è solo avere in mano un gesso o il testo sta discutendo un argomento, volontà per, inoltre, che è, l'insegnante ha il dominio che si sta trattando e sapere hanno metodi strategici al fine di penetrare la conoscenza completa e questo rivoluzionerà la testa dello studente, in modo che la conoscenza genera la vita in mente e corpo dell'apprendista.

Per Libâneo (2010, p. 25-26)

La didattica indaga i giardini, le condizioni e modalità di istruzione e l'insegnamento di successo. Suoi obiettivi socio-politico ed educativi convertitore si inserisce nell'insegnamento obiettivi, selezionare i contenuti e metodi alla luce di questi obiettivi, stabilire i legami tra insegnamento e apprendimento, ai fini dello sviluppo delle capacità mentali studenti.

Questa carenza pedagogica e didattica si presenta nel corso di pubbliche di istruzione superiore, dove si può assistere con chiarezza la fragilità e la debolezza come insegnanti espongono le loro classi, la mancanza di un insegnamento strategico, che compromette la apprendimento degli studenti, un modo o in altro la propria morte del potere immaginativo, creativo, prospettico e studente di intellettuale. Quando queste idee mai istiga apparirà, cioè, non nella sua propria aula che lei salirà, perché spetta l'insegnante istigazione allo studente lavorando sul tuo ragionamento, la percezione, le idee, il tuo modo di vedere il mondo, in modo che la conoscenza può diventare il tuo sangue, la tua storia. In caso contrario, si verifica solo nel formalismo didattico e superficiale.

1.4 riforma universitaria

Capire i punti discussi nella riforma universitaria non è un compito facile. Secondo Lima (2004), ci sono coloro che difendono la modernità dell'Università, così lei può servire più fedelmente al mercato; Ci sono coloro che difendono il passato, chi vuole lei a prendere il posto dello stato nell'attuazione delle politiche pubbliche, da parte degli studenti, ciò che più è intravisto l'intenzione di modificare il rapporto interno di potere, poiché pretende di essere l'estensione della partecipazione degli studenti nelle decisioni dell'istituzione.

C'è anche, secondo l'autore, l'influenza dei sindacati degli insegnanti e dei lavoratori, oltre a quelli che difendono l'Università come la fonte primaria solo della produzione di conoscenza. Ancora ci sono anche coloro che vogliono istruzione superiore per essere una merce di scambio come possibile e coloro che vogliono una riduzione della spesa con le istituzioni pubbliche di governo.

Indipendentemente dal grado a cui le discussioni, l'attuale sistema federale di istruzione superiore, hanno regole disciplinate dalla legge di linee guida e le basi di formazione e-LDB istituito dalla legge n. 9.394/96 e dal decreto n. 2.306/1997 e le caratteristiche, nel vostro Organizzazione, le distinzioni che esistono tra università, Università, Università, collegi e istituti superiori integrato.

Ai fini di contestualizzazione del tema, c'è una nota del cuneo (1997), che evidenzia l'obiettivo basato sulla crescente necessità del paese, che il numero di studenti Università deve raggiungere la percentuale del 30% della popolazione tra 18 e 24 anni fino all'anno del 2007.  Tali obiettivi sono stati stabiliti nel piano nazionale di formazione, tuttavia, ho intravisto come il governo intende l'espansione degli investimenti nell'area dell'istruzione superiore, tanto meno l'attuazione di un efficiente sistema di valutazione che consente la verifica effettiva della l'eccellenza dei corsi proliferare attualmente sul mercato.

Su questa proliferazione, che, fino a metà degli anni 60, le istituzioni pubbliche erano responsabili del 65% di Iscrizioni nell'istruzione superiore, con il resto a carico delle istituzioni di istruzione privata. Nel XXI secolo, il rapporto è 25% delle iscrizioni nelle università pubbliche, mentre il 75% sono con istituzioni private. (NAIR, 2004).

Gli studi che indicano l'inversione di questa crescita indicano che tale quadro riflette il "casting" dei posti vacanti offerto in rete pubbliche di istruzione superiore, che non è riuscito a seguire il framework di sviluppo degli anni 70 e 80, che per far fronte alla domanda della settore produttivo, ha aumentato la pressione sull'accesso all'istruzione superiore, senza il governo che testimoniano quanto l'espansione di questo insegnamento e, quindi, per accompagnare la vostra qualità.

Per quanto riguarda questo aspetto, apud Chauí (1995) Silva (1999, pag. 36), sottolinea che la misura di qualità Università attraverso i concetti di competenza e di eccellenza, che deve essere delimitato dal "soddisfare le esigenze di modernizzazione dell'economia e lo sviluppo sociale ".

In pratica, ciò che si osserva è che tali criteri sono utilizzati per definire i contratti di gestione e non a una valutazione che permette di conoscere i livelli di eccellenza dell'insegnamento pubblico.

Anche nella neve (2004), è l'osservazione che la politica dell'istruzione superiore anche sofferto con l'avanzamento del paese verso il mondo globalizzato delle politiche neoliberiste. Note che, dal 1995, i paesi partecipanti dell'accordo generale sul commercio dei servizi (GATS) dell'organizzazione mondiale del commercio (s), conto di liberalità nella commercializzazione dell'istruzione superiore, come un modo di eliminare le barriere e facilitare accesso ai mercati.

Cosa succede se discute la gratuità o meno di istruzione superiore, tuttavia, è il modo di facilitare l'ammissione in un'università, una porzione significativa della popolazione, che non hanno mezzi economici per intraprendere un corso in un privato istituzioni di istruzione superiore, ma che aspira anche sviluppo culturale e professionale. Inoltre, la questione della qualità di questo insegnamento non può superare le barriere imposte dalla mancanza di risorse che vengono immerse queste istituzioni.

Cardoso (1996) apud Silva (1999), quando considerando la proposta di miglioramento della qualità dell'istruzione superiore offerti da istituti di istruzione superiore sia pubblici che privati, stabilisce che le misure di quanto dovrebbe essere presa verso il raggiungimento di questi obiettivi, si erge la cui principale, tra gli altri: a) l'attuazione di un sistema di valutazione che incoraggia la produzione accademica; b) la modernizzazione dei laboratori di ricerca scientifica e sviluppo tecnologico; c) la stimolazione e la razionalizzazione del sistema di elaborazione del primo livello personale secondo le esigenze di sviluppo del paese.

Lo scopo del sistema di valutazione contenute in tali procedure, la creazione di disposizioni di legge per garantire il MEC conducendo prove periodiche ampio e in grado di fornire parametri misurabili della qualità dei servizi offerti. Ulteriormente, gli articoli 48-50 del LDB/96, prevedono l'acquisizione del diploma superiore solo come prova della licenza, ma mancanza meccanismi che mirano a stabilire la reale capacità dei laureati alla pratica della professione.

Da questa prospettiva, si osserva che i metodi valutati non soddisfano la maggior parte della comunità accademica, per quanto riguarda la preparazione degli insegnanti, che richiedono l'intervento di altre agenzie federali per ottenere una misura di livello più plausibile le conoscenze acquisite.

L'esistenza di corsi di bassa qualità hanno motivato i consigli di classe (OAB, CFM,…) a mettere nuovi ostacoli, in modo che gli allievi possono svolgere le loro funzioni professionali. Questi fatti sono indicativi di un indebolimento dell'istituzione Università. (LIMA, 2004, pag. 67).

È opportuno notare che, secondo l'autore, che le proposte di riforma universitaria non erano complete o abbastanza efficace per discussioni di piombo che potrebbero condurre efficacemente l'adeguatezza dei curricoli lag nelle grandi virtù della velocità conoscenza generata, o circa l'autonomia didattica, amministrativa e finanziaria che potrebbe portare a Università pubblica a uno stato finale di monitoraggio dello sviluppo sociale ed economico della nostra nazione.

Anche note di Chauí (1999), la riforma universitaria condotta negli anni 90 ha i criteri per misurare i risultati della qualità della formazione legate ad aspetti quantitativi, che comprendono l'osservazione delle dimensioni dell'impianto, il numero di risorse tecnologia, la quota della facoltà e gli studenti, senza impostare una verifica del livello di formazione degli insegnanti, il contenuto dei libri disponibili o sull'attività svolte nei laboratori.

Inoltre, c'è una mancanza di alcuni concetti radicati che hanno ostacolato la modernizzazione dell'istruzione superiore in Brasile, che fondamentalmente mancano esigenze di pianificazione di scollegamento. Schwartzman apud Lima (1999) determina alcuni "ostacoli" (il corsivo è mio) questo miglioramento in termini di qualità, come ad esempio, l'espansione demografica, le prospettive per quanto riguarda l'economia, l'inefficienza nell'uso delle risorse, l'elitarismo, il corporativismo e la mancanza coinvolgimento con i problemi normativi ed etici.

Quando si smette di queste cose, è una riflessione su ciò che si vuole raggiungere in termini di sviluppo – se economico, culturale, educativo, alloggio, tra altre variabili – una volta che gli obiettivi non sembrano camminare simmetricamente. Assmann (1998, p. 46) hanno dichiarato che "il sistema educativo di un paese è un'estensione di un sistema sociale e politico. Di conseguenza, non sarà in grado di essere più ' tardi 'o' più 'in anticipo' di questo. ".

In questo senso, quando dichiarano obiettivi di crescita economica, si devono anche stabilire le proiezioni circa la qualità del livello educativo, in particolare quello che più correttamente causerà società a riflettere sui suoi obiettivi, come nel caso di insegnamento Superior. Come proclama Saviani (1988, pag. 57), "la formazione non è un atto strettamente pedagogico, è un atto politico".

Infine, è il parere di Lima (1999), per la mancanza di una diagnosi grave dell'area educativa, mentre manca l'università brasiliana a sottoporsi ad un processo di valutazione, in quanto le questioni legate alla qualità della ricerca e dell'insegnamento sono state considerate, sono fattori che si riferiscono all'osservazione delle distorsioni esistenti in queste istituzioni.

La qualità nell'insegnamento in Brasile, in particolare, nelle università pubbliche non è un problema puramente educativo, ma politico, perché l'intero processo, in particolare, l'istruzione pubblica in Brasile sta avvenendo principalmente da una politica, e questo ha lasciato ancora molti difetti nel vostro cammino di preparazione e di gestione.

1.5 una riflessione sull'università pubblica che vogliamo

Istruzione superiore un giorno lungo per e che vogliamo avere prima di essere passato da una profonda riflessione, basato interamente su una critica politica pubblica e, soprattutto, la pratica di questa politica.

Istruzione superiore inizia con la serietà delle politiche di istruzione e quindi nella vostra pratica.

Vogliamo un'istruzione superiore pubblica che si è impegnata per gli interessi e le esigenze dei loro studenti.

Vogliamo un continuo do di università. Dove molti già sanno molte cose; Di conseguenza, formata da persone in grado di riflettere e aprire la riflessione, lo scambio di idee, partecipazione a iniziative costruttive. In questi termini, la necessità di insegnanti-studenti-leader, tutto il corpo, a impegnarsi con la riflessione, creazione di lei, prendere in giro lei, permettendo che lei e lottando continuamente per conquistare spazi che garantiscono la riflessione (LUCKESI, 2011, pag. 42).

 L'Università che vogliamo deve essere basato su una formazione che ha una metodologia in grado di causare lo studente ad essere in grado di riflettere e aprire la riflessione, la flessibilità curricolare anche rimorchio. Tuttavia, ciò che si sente è un corpo di università senza anima e senza vita, incapace di impegnare a una riflessione critica, che è focalizzata sui cambiamenti nell'ambiente universitario e coerente con la realtà che le università pubbliche.

Io non immaginare un modello definitivo dell'Università, ma l'intenzione di trovare, inventare, conquistare, capire meglio e più profonda alla realtà, al punto che stiamo costruendo. In questi termini, vogliamo creare un'inter/relacionamento professore studente, basato sul principio di creatività incoraggianti, critica, discussione, allo studio e, con esso, il coo/responsabilità nello svolgimento del proprio processo di marcatura. È, quindi, per creare una relazione tra due ragazzi impegnati a costruire la riflessione critica: da un lato l'insegnante, oggetto di creazione, con proposta di studi, domande e dibattiti; un altro, l'allievo, soggetto-oggetto – mai il vostro apprendimento, esercitare e sviluppare il vostro potenziale critico, attraverso un intelligente sforzo di assimilazione, di creazione e di interrogatorio (LUCKESI, 2011, pag. 42).

Non si può immaginare un'università omogenea, come ogni regione del Brasile presenta una realtà, cultura, abitudini diverse particolarità.

Considerazioni finali

Il primo punto da prendere in considerazione in questo studio è la debolezza con cui le politiche pubbliche sono redatti, cioè i programmi di formazione che sono stati elaborati e attuati al fine di soddisfare una logistica di mercato la necessità degli studenti che bisogno di una formazione di qualità.

Un altro fattore importante per quanto riguarda i criteri di valutazione della qualità dell'insegnamento al livello superiore è solo quello di garantire i contratti di gestione e non a una valutazione che permette di conoscere i livelli di eccellenza dell'insegnamento pubblico.

In pratica, ciò che si osserva è che tali criteri sono utilizzati per definire i contratti di gestione e non a una valutazione che permette di conoscere i livelli di eccellenza dell'insegnamento pubblico.

Un altro fattore preoccupante trovato in questo studio è stata la qualità dell'insegnamento nelle università pubbliche che non può superare le barriere imposte dalla mancanza di risorse in cui sono immersi, non presentando queste istituzioni l'apparato necessario per la funzionalità di tali università.

È importante considerare la proposta di miglioramento della qualità dell'istruzione superiore offerti da Università, che deve raggiungere l'implementazione di un sistema di valutazione che incoraggia la produzione accademica, la modernizzazione della scientifica e laboratori di ricerca lo sviluppo tecnologico, la stimolazione e la razionalizzazione del sistema di elaborazione per il personale.

È importante controllare anche i programmi di formazione con il ProUnic che problemi quantitativi di fattore come la dimensione della struttura, il numero di risorse tecnologiche, la quota di docenti e studenti, senza impostare una verifica della livello di formazione degli insegnanti, il contenuto dei libri disponibili o su attività svolta nei loro laboratori. In questo contesto si può vedere la quantità di compiti svolti dagli insegnanti, senza tempo per condurre una ricerca con il loro tempo agli studenti per discussioni, decifrazione del mondo, fornendo un'educazione che rendono lo studente una persona di pensiero, critica e politicamente educato.

A partire da una considerazione di carattere generale per quanto riguarda la qualità dell'insegnamento nelle università pubbliche, resta inteso che il rilassamento nella qualità dell'insegnamento non è un titolo puramente didattico emettere, ma piuttosto la politica, fermo restando che tutti i processo pubblico, in particolare il Formazione di up del Brasile in primo luogo da un criterio, tuttavia, che finora ha lasciato molti difetti nel vostro cammino di preparazione e di gestione.

Riferimenti

ABREU, JR., b. Valutazione sistema di istruzione superiore brasiliana. Notebook Cedes, Campinas, v. 29, n. 78, p. 257-269, può / ago. 2009;

ASSMANN, Hugo. Reencantar formazione: verso la società conoscitiva. Petrópolis: Vozes, 1998.

URI, r. c. che cosa è l'educazione. São Paulo: Brasiliense, 2005;

BORDENAVE, D, R, M, &. insegnare strategie di apprendimento. 26. Ed. Voci. Petropólis. 2005;

Marilena CHAUÍ. Ideologia neoliberale e l'Università. In: OLIVEIRA, Francisco; PAOLI, Maria Celia (org.). I significati della democrazia: il dissenso politico e l'egemonia globale. Petrópolis: Vozes, 1999.

CUNHA, Luiz Antônio. Nuova riforma dell'istruzione superiore: la logica ricostruita. In: Cadernos de pesquisa-Fundação Carlos Chagas. n. 101.Jul/1997. p. 20-49.

DAL SOTTILE C, B; RAUSCH, r., piano di b. sviluppo istituzionale delle Università federale in Brasile. Amministrazione: formazione e ricerca, Rio de Janeiro. v. 13, n. 3, p. 427-454, set… 2012;

HELENE, IL. La privatizzazione dell'istruzione superiore. In effetti, São Paulo Brasile: Brasile società editoriale di fatto, n. 441, 16 ago. 2011;

Juliatto, Clemente Ivo. L'Università nel perseguimento di eccellenza: uno studio della qualità dell'istruzione. Curitiba: Champagnat, 2005;

Latte, sguardo di curriculum di c. A sulla valutazione. In: latte, c. valutare la valutazione. Porto: Edizioni Asa, 2003;

Lima, riforma dell'istruzione superiore k. negli anni della controrivoluzione neoliberista: di Fernando Henrique Cardoso a Luiz Inácio Lula da Silva. 2005. Tesi di laurea (dottorato in educazione) – Universidade Federal Fluminense. Niterói, RJ: 2005;

LIBÂNEO, J. C. didattica. São Paulo: Cortez, 2010;

LUCKESI, Carlos et tutti. Frammenti del testo: fare Università: una proposta metodologica. SP: Cortez, 2011;

José Fernandes de Lima. Sulla riforma dell'Università. s. 1: Università, 2004. Disponibile a <http: www.universiabrasil.net/materia.jsp="">: letta: 11 maggio 2017</http:>

MANFÉ, BC. A; MACDONALD, R. E. F.; BARKER, M. R. S.  Benchmark di qualità come base per lo studio del corso di laurea triennale in amministrazione remota: un'analisi di materiali didattici, insegnanti e tutor. In: VII Simposio sull'eccellenza nella gestione e nella tecnologia, 2010, Resende/RJ. VII Simposio sull'eccellenza nella gestione e nella tecnologia, 2010;

NOGUEIRA, M, O, G. Student Learning: implicazioni per l'insegnamento della pratica nell'istruzione superiore. Curitiba: Ibipex, 2009;

NEVES, Lafayette. Il futuro dell'università brasiliana. s. 1.: persone Online Gazette, 2004. Disponibile a <http: www.universiabrasil.net/matéria.jsp="">: letta: 11 maggio 2017;</http:>

OLIVEIRA, J. F. La ristrutturazione dell'istruzione superiore in Brasile e il processo proprietario della metamorfosi delle università federali: il caso della Universidade Federal de Goiás (UFG). São Paulo, FE/USP. Tesi di dottorato. 2010;

PEPE, G. S.; ANASTASIOU, l. insegnamento nell'istruzione superiore. 3. Ed. São Paulo: Cortez, 2008;

POLIDORI, m. m., Marino-AHMAD, m. c. & BARREYRO, g. b. "SINAES: prospettive e sfide nella valutazione dell'istruzione superiore brasiliano". Analisi: valutazione delle politiche pubbliche in materia di istruzione, v. 14, 2006;

SGUISSARDI, v. regolamentazione statale rispetto alla coltura di valutazione istituzionale? Valutazione, Sorocaba, v. 13, n. 3, nov. 2008;

NIPOTE, D, j. valutazione e formazione brasiliane trasformazioni (1995-2009): il generale prova a SINAES. Valutazione, Campinas; Sorocaba, v. 15, n. 1, p. 195-224, mar. 2010.

SAVIANI, Piscitelli, 1944: la nuova legge sull'educazione: traiettoria, limiti e prospettive. 12. Ed. rivista-Campinas SP: autori associati, 2011;

SUNIL, Piscitelli. Scuola e democrazia. São Paulo: Cortez, associati autori, 1988.

[1] Concesso in licenza in pedagogia presso l'Università federale di Amazonas – UFAM. Laurea in teologia dalla facoltà di teologia integrati-fiorentini. Server pubblici statali-docente. Dottorando in insegnamento nell'istruzione superiore da Universidade Católica Dom Bosco-Lato sensu.

[2] Laurea in pedagogia e formazione degli insegnanti. Master e dottorato in educazione da Universidade Católica Dom Bosco (UCDB). Guida del lavoro di completamento del corso di post laurea corsi il UCDB.

Download PDF
Como publicar Artigo Científico

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here