L'accesso per l'ordine pubblico nelle zone rurali: uno studio della Famiglia agricoltori della estensione Brasileirinho, Manaus – AM [1]

0
373
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
L'accesso per l'ordine pubblico nelle zone rurali: uno studio della Famiglia agricoltori della estensione Brasileirinho, Manaus – AM [1]
5 (100%) 1 vote[s]
ARTIGO EM PDF

MENDES, Adonai de Moura [2]

MENDES, Adonai de Moura. L'accesso per l'ordine pubblico nelle zone rurali: uno studio della Famiglia agricoltori della estensione Brasileirinho, Manaus – AM. Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center. Numero 9. Anno 02, Vol. 01. pp 5-29, dicembre 2017. ISSN:2448-0959

SOMMARIO

Questa ricerca è un sondaggio di politica pubblica destinas campagna in estensione Brasileirinho, la zona ad est di Manaus, al fine di verificare che la comunità agricola è coperto da queste politiche, così come la percezione che questi agricoltori hanno circa questi politiche pubbliche. La prima fase della ricerca consisteva in uno studio esplorativo sull'argomento e la seconda volta abbiamo condotto uno studio qualitativo di ricerca sul campo in cui sono stati applicati questionari e interviste semi-strutturate con un campione di 15 agricoltori appartenenti Brasileirinho Producer Association per verificare se le politiche pubbliche stanno essendo efficace. Tra le fonti consultate, che ci ha aiutato in relazione alle politiche pubbliche e concetti di agricoltura familiare comprendono: Brose (1999), Cavallari (2015), Denardi (2001), Schneider (2004), Wanderley (1999), tra gli altri. Per quanto riguarda il processo di costruzione sondaggio sono: Bourdieu (2004), Goldenberg (2004), Thiollent (1987) e Oliveira (1996). I risultati di questa ricerca mostrano che il numero di agricoltori che hanno accesso efficacemente tali politiche è ancora molto bassa, la maggior parte di loro sono ancora inconsapevoli di ciò che tali politiche e dinamiche. La questione del posizionamento delle informazioni Acera politiche pubbliche in modo efficiente e che tenga conto delle specificità di comunità Brasileirinho Extension è un problema che deve essere affrontato congiuntamente dalla comunità stessa rappresentato dalla vostra associazione e gli organi competenti incaricati di promuovere questi politiche pubbliche.

Parole chiave: Famiglia Agricoltura, di ordine pubblico, di estensione Brasileirinho.

1. INTRODUZIONE

Riflettere sulla famiglia agricoltura è rilevante per la regione amazzonica in generale e più in particolare alla città di Manaus, il che corrisponde circa il 75% della popolazione amazzonica. La regione settentrionale è delle politiche pubbliche almeno di accesso per soddisfare le zone rurali e questo di per sé costituisce un problema degno di attenzione da parte dei ricercatori. Per ampliare le discussioni e le attuali proposte valide e fattibili per l'agricoltura familiare in Amazzonia è necessario rispettare le loro specificità come realtà sociale distinta.

Manaus, come la capitale, ora ha circa 2,1 milioni di abitanti, e Amazon ha il potenziale per lo sviluppo locale nell'ambito dell'agricoltura familiare. Ricordate che più della metà del cibo che arrivano alle famiglie delle tabelle provengono da piccoli produttori.

L'agricoltura familiare ha capito come una componente importante per lo sviluppo dell'economia brasiliana. E 'quindi uno strumento efficace di sostentamento di molte famiglie brasiliane a partire dalla genesi della nostra storia e istruzione e si è affermata come un modus vivendi (Wanderley 1999, p.38), con la loro specificità, la logica e la razionalità propria .

Questo è un tema che ha guadagnato l'attenzione dei ricercatori provenienti da diversi settori, è stato oggetto di dibattito per l'attuazione delle politiche pubbliche per incontrare gli agricoltori e di conseguenza contribuiscono allo sviluppo economico locale. Si è notato che la questione della efficacia e la fattibilità delle politiche pubbliche per l'agricoltura familiare è di fondamentale importanza per lo sviluppo di questo settore, così come un tentativo di saldare un debito storico a questa categoria sociale che tanto ha contribuito e contribuisce alla lo sviluppo dell'economia brasiliana.

Questa ricerca è stata uno sforzo per cercare di capire, anche se sinteticamente, le dinamiche e il funzionamento di agricoltura familiare nella regione amazzonica, ma in particolare da un taglio empirico, dove la ricerca ha avuto luogo nel campo di applicazione della agricoltura familiare in estensione Brasileirinho, situato nel distretto di Jorge Teixeira nella parte orientale della città di Manaus. La Comunità di estensione è di circa 3.000 famiglie, circa 12 Km asfaltato, altri rami sono per lo più sterrata. La comunità ha una scuola pubblica ed è assistito da una linea di autobus (066). In quanto si trova sul perimetro della città di Manaus contribuisce in modo significativo per l'economia locale.

Ha cercato di capire la categoria contadino famiglia nel suo contesto specifico, ambiente sociale, il loro status socio-economico, le loro richieste, progetti, pertanto, ci rivolgiamo ai concetti riguardanti questa categoria, progettato e sviluppato da autori specializzati che affrontano questo problema. La preoccupazione centrale di accesso per la ricerca in materia di politiche pubbliche per incontrare la famiglia del contadino residente Extension Brasileirinho, come queste politiche includono la comunità e il grado di efficacia della stessa.

In termini di metodologia, il primo passo consisteva in una revisione della letteratura sulle politiche pubbliche per soddisfare la fattoria di famiglia. Quindi ci avvaliamo di autori competenti che affrontare la questione delle fattorie di famiglia e le politiche del pube orientata per le aree rurali, (BROSE, 1999; Denardi 2001; Wanderley 1999, tra gli altri), così come le consultazioni con articoli specialistici. I concetti sono stati elaborati nella fattoria di famiglia e politica pubblica, cercando di capire il loro rapporto con entrambi i questionari sono stati contemplando gli aspetti socio-economici degli intervistati che mirano a tracciare il vostro profilo e il grado di inclusione nelle politiche pubbliche.

La letteratura è quella che ha luogo:

[…] dalle indagini di riferimenti teorici già analizzate e pubblicate per i media scritti ed elettronici, come libri, articoli scientifici, pagine del sito. Qualsiasi lavoro scientifico inizia con una ricerca bibliografica, che permette al ricercatore di sapere che cosa è stato studiato in materia (FONSECA 2002, p.32)

Nella seconda fase, con taglio empirica è svolta la ricerca sul campo, e l'universo della ricerca è stato adottato Brasileirinho il Producer Association, con un campione di 15 agricoltori. questionari e interviste semi-strutturate sono stati applicati al fine di verificare che questi agricoltori sono coperti da politiche pubbliche per l'agricoltura familiare, se sono a conoscenza di queste politiche e di questi agricoltori hanno un ruolo partecipativo nella costruzione, rielaborazione e il controllo di queste politiche pubbliche. Inoltre, come sono organizzati come una categoria sociale, che le loro richieste principali, gli ostacoli incontrati per l'accesso alle politiche pubbliche e sono assistiti dagli organi competenti e la percezione che gli agricoltori hanno circa le politiche pubbliche.

Pertanto, questo studio consisteva di una ricerca esplorativa di tipo qualitativo, come segue:

I dati qualitativi è costituito da descrizioni dettagliate di situazioni al fine di comprendere le persone alle loro condizioni. Questi dati non sono defaultable come dati quantitativi, costringendo il ricercatore ad avere la flessibilità e la creatività in tempo per raccoglierli e analizzarli. In assenza di regole e di passi da seguire precisi, buon risultato della ricerca dipende dalla sensibilità, l'intuizione e l'esperienza del ricercatore. (Goldenberg, 2004, p. 53)

Lo scopo di questa ricerca è quello di contribuire all'espansione e l'approfondimento delle discussioni relative al rilascio delle politiche pubbliche a tendono a agricoltura familiare nella regione amazzonica, se si considera che la regione settentrionale appare come la regione meno accesso politiche pubbliche a metà rurali, rispetto ad altre regioni del paese.

2. FAMIGLIA E ORDINE PUBBLICO AGRICOLTURA

Famiglia di agricoltori come una categoria di analisi è un concetto che presenta differenze in relazione alle loro impostazioni da parte di esperti che si occupano della questione. Figueiredo (2006) sottolinea che la fattoria di famiglia è costituito da un lungo processo di conquista, questa è una domanda a questo in quanto la genesi del nostro contesto storico e culturale.

Per gli ovini (1999), la fattoria di famiglia è definita come una sorta di unità di produzione in cui v'è una stretta relazione tra il lavoro, la terra e la famiglia in convergenza con altri autori a questa definizione. Per Martins (2001), si tratta di un istituto di allevamento familiare in rapporto diretto con la terra e la produzione. Per Abramovay (1997, p.3), l'agricoltura familiare:

[…] E 'quello in cui la gestione, la proprietà e la maggior parte del lavoro, provengono da individui che hanno tra loro legami di sangue o di matrimonio. Tale definizione non è unanime e spesso o operativa. E 'del tutto comprensibile, dal momento che i diversi settori sociali e le loro rappresentazioni costruire categorie scientifiche che servono determinati scopi pratici: la definizione di agricoltura familiare, ai fini di concessione di credito, potrebbe non essere esattamente la stessa di quella stabilita a fini di quantificazione statistica in studio accademico. La cosa importante è che questi tre attributi di base (gestione, di proprietà e di lavoro della famiglia) sono presenti in ognuno di essi.

Pertanto, la definizione di agricoltura famiglia prende dalla triade terra, famiglia e lavoro, il rapporto stabilito tra questa triade, agricoltura familiare è una sorta di molto particolare unità produttiva. In Wanderley (1999) il concetto di agricoltura famiglia appare genericamente e include più specificità. L'autore sottolinea che l'agricoltura familiare:

[…] conserva ancora molte delle sue caratteristiche agricoltori, sia perché devono ancora affrontare vecchi problemi, mai risolti, e perché, indebolito nelle condizioni di modernizzazione del Brasile, continua a fare affidamento, nella maggior parte dei casi con i propri punti di forza. (1999, p.52)

Un'altra discussione costruita nel tempo è sul tema della produzione familiare, un dibattito limitato su due aspetti teorici: da un lato un capannone difendere la permanenza dei contadini al momento ed attraverso un capannone difendere una certa metamorfosi contadina figura famiglia di agricoltori (Wanderley, 2003).

Nel contesto brasiliano, per lungo tempo, le grandi proprietà predominavano a scapito dell'agricoltura familiare, e lo sviluppo storico di questo è stato in gran parte legato agli interessi economici di questo. In questo senso, per quanto riguarda la questione delle politiche pubbliche per aziende a conduzione familiare quasi inesistenti, come gli investimenti contemplavano il latifondo.  In agricoltura familiare Brasile è il risultato di sviluppi nei settori politico, economico e culturale fin dai tempi della colonizzazione, e ha un carattere alternativo al modello di produzione guidata sulla monocultura e latifondo. Come mette in evidenza Mattei (2001, p.1):

Durante il processo di modernizzazione dell'agricoltura brasiliana, le politiche pubbliche per le aree rurali, la politica agricola in particolare, favorito i settori più capitalizzati e sfera produttiva di merci destinate al mercato internazionale, al fine di far fronte agli squilibri della bilancia commerciale il paese. Per il settore dell'agricoltura familiare, il risultato di queste politiche è stato molto negativo, dal momento che gran parte di questo segmento è stato lasciato fuori dei vantaggi offerti dalla politica agricola, in particolare nei settori del credito rurale, prezzi minimi e l'assicurazione della produzione.

L'agricoltura familiare si caratterizza per l'occupazione di piccoli appezzamenti di terreno, l'uso di tecniche rudimentali, e la produzione destinati principalmente per il consumo familiare (Peixoto, 1998). agricoltura familiare opera un'altra logica distinta di logica capitalistica (Chayanov, 1974), e come per tale scopo ultimo della produzione è profitto, in modo che la produzione mira a soddisfare i propri bisogni unità di produzione. Il surplus idea Utili altri significati in diverse aziende a conduzione familiare di razionalità capitalistica, cioè l'agricoltore famiglia produce per la propria sussistenza e mercati in eccesso di avere risorse per acquistare ciò che non poteva produrre da solo stabilimento.

Nonostante tutte le difficoltà incontrate all'interno della famiglia a coltivare la stessa continua ad essere una componente importante per lo sviluppo economico del Brasile. Toscano (2003) sottolinea che il 60% del cibo chagam tavole dei brasiliani sono provenienti da agricoltura familiare, mostra il grande potenziale dell'agricoltura familiare, questo potenziale non è limitato alla questione della produzione alimentare, ma anche per la questione di opportunità occupazione e reddito nelle zone rurali e anche la possibilità di un uso sostenibile delle risorse naturali.

2.1 PRONAF e il nuovo scenario delle politiche pubbliche

Secondo Souza (2006, p.26) la politica pubblica può essere definito come "il campo del sapere che si propone allo stesso tempo, 'mettere il governo in azione' e / o analizzare questa azione e, s[…]e necessario, proporre cambiamenti di direzione o di corso di queste azioni. "

Per quanto riguarda le politiche pubbliche per l'agricoltura familiare nella scena brasiliana c'era modifica sostanziale nel 1995 con la creazione del programma nazionale per il rafforzamento della famiglia Agricoltura – PRONAF. Con lo scoppio della PRONAF c'era un significativo passo avanti al fine di dare maggiore impulso a quel particolare settore. Questo programma è stato creato dal governo federale al fine di promuovere la generazione di reddito e la sostenibilità dei piccoli agricoltori e questo processo è stato significativo il contributo dei movimenti sociali (Flores, 2002), come ad esempio il declino della Confederazione Nazionale dei Lavoratori in Agricoltura ( CONTAG).  Fino al 1990 non c'era ancora alcuna politica specifica che considerava aziende a conduzione familiare. Pertanto, PRONAF è stato creato per soddisfare le esigenze di credito per lo sviluppo dell'agricoltura familiare (BIANCHINI, 2015).

Le condizioni di accesso al PRONAF (MDA, 2015) sono:

i. Esplora la particella di terreno a condizione di proprietario, affittuario, locatario, partner o rivenditore (seduto) del Programma Nazionale di Riforma Agraria (NARP);
ii. Risiedono in azienda o zona;
iii. Hanno, in qualsiasi modo, zona meno di quattro moduli fiscali;
iv. Almeno il 50% del reddito familiare è di provenienza sfruttamento agricolo e proprietà non agricolo;
v. Il lavoro di famiglia dovrebbe essere la base della creazione. Tuttavia, l'assunzione di dipendenti a tempo indeterminato è possibile perché l'importo è inferiore al numero di persone in famiglia occupato con l'azienda di famiglia;
VI. reddito annuo lordo familiare di $ 360.000,00, compresi i redditi delle attività svolte all'interno dello stabilimento e fuori di essa, da ogni membro della famiglia.

PRONAF è stata la "prima tutti programma incentrato su agricoltura familiare, si presenta come un primo passo verso la trasformazione della logica prevalente per il credito rurale in agricoltura brasiliana". (Mattei 2006, p.104). Pertanto, è evidente che il PRONAF è uno strumento precípua di rafforzare famiglie di agricoltori e ha portato dalla sua creazione, cambiamenti significativi nel contesto rurale brasiliana.

Abramovay (2005) sottolinea che il governo brasiliano ha cominciato a investire in agricoltura familiare come questo è un potenziale di sviluppo economico, nonché la questione della sicurezza alimentare.  Schneider (2005) mostra anche che dal 1990 nella fattoria di famiglia è stato legittimato e diventare di primo piano come una categoria sociale che sta contribuendo in modo significativo allo sviluppo rurale sostenibile.

L'accesso PRONAF linea di credito ha contribuito in modo significativo alla creazione e al mantenimento di posti di lavoro nel settore ed è stato il fattore di inibizione dell'esodo rurale. Secondo Aquino & Schneider (2010):

Lo studio di Campinas Economics Foundation (Fecamp, 2002), a sua volta, ha trovato che i produttori hanno avuto accesso alle risorse della politica di credito PRONAF nel 2001, notevolmente aumentato il loro livello tecnologico e la produttività agricola dei loro stabilimenti . Cioè, le funzionalità del programma hanno contribuito agli agricoltori ad adottare tecniche agricole moderne, sostituendo il credito tradizionalmente rurale intenzione di acquistare input chimici e macchinari.

Ci sono diversi fattori che possono contribuire alla mancanza di accesso alle politiche pubbliche nelle aree rurali: una questione burocratica, alti tassi di interesse, la difficoltà del contadino può rimborsare il prestito, l'emissione di documentazione di terreno, mancanza di interesse, etc. C'è anche il problema della mancanza di informazioni o di non divulgazione, che impedisce le politiche pubbliche hanno una maggiore portata e l'efficacia, dato che molti agricoltori sono ancora inconsapevoli delle politiche pubbliche per lo sviluppo delle aree rurali.

Pereira (2000) fa notare, ad esempio, che questo era un ostacolo alla realizzazione di PRONAF in una data comune di San Paolo ha studiato. Cerqueira e Rocha (2002) sottolineano inoltre la questione della mancanza di conoscenza come un ostacolo alla efficace PRONAF accesso. Così nasce l'emergere di efficienti meccanismi di interazione sociale per promuovere la diffusione e la vitalità di queste politiche pubbliche con famiglie di agricoltori nelle loro rispettive comunità.

Per quanto riguarda la distribuzione ineguale delle risorse PRONAF tra le regioni del Brasile è qualcosa di sintomatico e costituisce un problema degno di attenzione da parte dei ricercatori e studiosi della materia. Nel caso in termini di regione settentrionale e più in particolare per quanto riguarda il contesto amazzonica, questo si riflette in termini negativi per lo sviluppo locale, dato che la regione settentrionale è il minore accesso politiche pubbliche per soddisfare il mezzo rurale (Schneider, Mattei, Cazella, 2004). Quindi non v'è un divario tra famiglie di agricoltori e le politiche rurali (CAVALLARI (et al.), 2015).

Associazioni e cooperative dovrebbero avere un ruolo di primo piano nel cercare anche di modi efficaci per instaurare un dialogo con le agenzie responsabili delle politiche di credito rurale. E 'fondamentale che gli agricoltori, che sono oggetto di questo sviluppo, vengono a conoscenza di queste politiche e di articolare e mobilitare per avere accesso alla stessa, dato che questa categoria "è stato storicamente un settore bloccato, in grado di sviluppare il suo potenziale come una forma specifica di produzione sociale "(Wanderley 1999, p.37).

Perciò è importante che gli agricoltori, come categoria, sono anche i partecipanti nella costruzione e preparazione di politiche pubbliche, come, ad esempio, in relazione ad PRONAF come una politica pubblica, è ancora in fase di costruzione e deve essere migliorata costantemente (Mattei 2006, p.5). Questo è direttamente correlato alla questione della cittadinanza, vale a dire, l'effettiva partecipazione di queste categorie sociali nell'elaborazione delle politiche pubbliche in grado di garantire lo sviluppo economico e sociale delle comunità in cui vivono.

famiglie di agricoltori hanno bisogno, in modo rappresentativo, attraverso le loro associazioni o cooperative, avere accesso a queste politiche pubbliche, ma, di conseguenza, devono essere ben al corrente di quanto lo siano quelle politiche, come funzionano, quali sono le condizioni di accesso, etc. Per attraverso l'accesso a queste informazioni possono posizionarsi in modo critico e in posizione strategica di fronte alle difficoltà, dato che le politiche pubbliche:

[…] Dopo progettato e formulato svolgersi nei piani, programmi, progetti, database o le informazioni e sistema della ricerca. Quando messo in azione, la loro applicazione, essendo sottoposte a sistemi di controllo e valutazione. (SOUZA 2006, p.26)

Le politiche pubbliche per le aree rurali sono molto importanti (Carneiro, 1997), in modo che l'agricoltura familiare rappresenta un campo fecondo per lo sviluppo locale negli aspetti sociali ed economici. il termine sviluppo locale una serie di misure necessarie per la generazione di reddito e maggiori opportunità per questi agricoltori attuano la loro produzione. Fiori (2002, pagina 352) sottolinea che "i prodotti tradizionali aziende a conduzione familiare sono in grado di occupare più spazio nel mercato locale, nazionale e internazionale, beneficiando di valori che sono aggregati ai prodotti[…]."

In questo senso vediamo la necessità per la realizzazione e l'implementazione di politiche pubbliche per le aree rurali della regione amazzonica, perché è una regione con un grande potenziale, con grande capacità di innovazione, così come il tema dello sviluppo sostenibile, che tenga view "forme di produzione utilizzato da Amazon popolazione tradizionale è più vicino al riferimento sarebbe un sistema di produzione autosufficiente e sostenuta". (NODA (et al.), 2007, p.191), a fronte del nord e di conseguenza la regione amazzonica è ancora stato poco assistito da politiche pubbliche per aziende a conduzione familiare rispetto ad altre regioni del paese, è necessario per invertire questa situazione da nuove proposte e strategie.

3. Primi contatti con attività di ricerca: SFIDE E NUOVE LOOK

La ricerca sul campo è stato un taglio empirica che si terrà con gli agricoltori che fanno parte del Piccolo produttori brasiliani Association, che in totale sono 85 membri, in cui la ricerca è stata da un campione che coinvolge 15 contadini. Questo angolo è specifico per si tratta di un lavoro di ricerca scientifica, ed è stata presa in considerazione anche la questione della logistica, come i rami in cui le interviste e questionari non sono asfaltate e stabilimenti molto distanti si sono tenute ogni altri. Si è deciso di limitare la ricerca agli agricoltori che fanno parte dell'Associazione, con una vista che di avere accesso alle politiche pubbliche per gli agricoltori rurali devono soddisfare una serie di requisiti, tra cui la questione di essere affiliati ad un'associazione o cooperativa.

Nel corso della ricerca sul campo ha avuto la possibilità di, per la prima volta, sperimentare le sfide che coinvolgono tale domanda, notando in atto per fare ricerca è un'attività dialettica in cui la teoria e la pratica appaiono intrecciate. Il campo di ricerca con tutte le sue specificità è un luogo di molte scoperte e sfide, che risveglia capacità euristica, che ci invita a fare un più critico e curioso sulla realtà. Si tratta di un universo nuovo e stimolante, nella maggior parte dei casi, in altri, un rapporto molto stretto la realtà, in cui il ricercatore inserita appare come costituenti parte di essa. In entrambi i casi il ricercatore deve essere consapevole delle implicazioni e dei limiti del loro lavoro intellettuale, nelle reti sociali che si instaurano nel campo di ricerca.

Il testo di Roberto Cardoso de Oliveira (1996) Guarda, ascolta e scrivere, ad esempio, tra gli altri, è stato di fondamentale importanza per pensare che il lavoro sul campo richiede una certa cautela e posture dal ricercatore, senza la quale il dispiegarsi della ricerca così come i risultati ottenuti possono essere disturbati. Il testo era molto provocatorio, perché sottolinea l'importanza della "formazione" l'aspetto, ascoltare e scrivere, come tre dimensioni intrinseche e inseparabili nel processo di apprensione e di interpretazione del fenomeno oggetto di studio. Campo realizzare l'importanza di rilevare le informazioni, di essere a conoscenza degli intervistati, cercando di stabilire relazioni e connessioni strutturali, cioè, per esempio, una variabile non inclusi inizialmente nel presente studio ha dimostrato di essere rivelando per comprensione del fenomeno studiato, questo era il caso con la questione dei conflitti di terra.

Mi rendo conto che non solo passare al campo intriso di concetti di ricerca e le teorie, questa è solo una dimensione del processo, ma anche è anche necessario avere un certo grado di consapevolezza, un occhio allenato, e che si acquisisce non accedono solo concetti e teorie ma nell'atto stesso di fare ricerca, quando si è nel campo di fronte alle sfide che impone il ricercatore. La questione del conflitto per noi, oltre ad una variabile non incluso inizialmente abilitato nuovi look, ci ha costretto a pensare un po 'di più nelle loro implicazioni per la questione dell'accesso alle politiche pubbliche e al progresso e l'esecuzione della ricerca.

Bourdieu (2004) allude alla questione di che la ricerca costituisce un rapporto sociale. Dato questo è senza dubbio preciput la ricerca ricercatore, nel limite del possibile, l'esercizio costante di vigilanza epistemologica, cercando di districarsi dagli atteggiamenti che provocano l'imposizione del problema in sociocentrismo, etnocentrismo, etc. In questo senso cerchiamo di stabilire strategicamente una rete di relazioni dalla figura del presidente della Piccola Associazione produttori brasiliani, dato che vive in estensione Km 12, da oltre 15 anni e conosce i residenti di estensione. Nel presentare il proprietario proposta di ricerca Ange[3]la ha dimostrato di essere molto disposto a collaborare, ci ha indicato tra gli abitanti del ramo, che vivono più a lungo nella comunità. Ha avuto, nel corso del sondaggio, questa preoccupazione con l'emissione di vigilanza epistemologica, in particolare per situarci in un mondo, in un modo diametralmente opposti a cui siamo abituati, la campagna, con le sue peculiarità, con la sua logica struttura e la comprensione della realtà.

Il ricercatore deve tener conto delle specificità del suo oggetto, gli agenti sociali coinvolti, che hanno i loro propri codici, modi di vedere e interpretare il mondo, distinto dal ricercatore. Ciò comporta la necessità, per esempio, per quanto riguarda i questionari e interviste, preparare gli stessi in forma intelligibile al pubblico, che sarà intervistato. Si dovrebbe tenere conto dei codici linguistici e culturali degli intervistati, il ricercatore non può ignorare il fatto che la conoscenza di questi codici è essenziale per la comprensione del fenomeno oggetto di studio. Abbiamo avuto un problema nel corso della ricerca, per capire un po 'di più La ricchi significati universali, consapevoli del fatto che per farlo avrebbe bisogno più di noi tenere gli intervistati, quello che abbiamo fatto, per quanto possibile, non solo ascoltarli e prendere appunti ma cercando di stabilire relazioni tra le linee dello stesso con la realtà.

4. Il Brasileirinho ESTENSIONE E ACCESSO ALL 'ORDINE PUBBLICO

Il lavoro sul campo ha avuto luogo nella Brasileirinho Extension, che fa parte del distretto di Jorge Teixeira nella zona est di Manaus. L'estensione è di circa 12 Km, e tutta asfaltata. La posizione è tra le seguenti quartieri: Jorge Teixeira, Puraquequara, Distretto industriale II, Colonia Alexis Antonio d'estensione e fatturato Ipiranga Comunità. La comunità ha una linea di autobus, il 066, che durante la settimana di solito va ogni ora, come nei fine settimana, in cui il flusso di persone in estensione è molto maggiore perché ci sono molti "bagni", il linea 066 passa ogni mezz'ora.

Pertanto, abbiamo cercato di affrontare, dal tuo punto di vista degli agricoltori Extension Brasileirinho, la percezione che hanno sulle politiche pubbliche per la campagna, se hanno conoscenza e l'accesso a queste politiche e modalità di accesso o no l'accesso si riflette in termini di sviluppo delle comunità locali. Il criterio di selezione degli intervistati sono stati: essere residente in estensione Brasileirinho, essendo un agricoltore e di essere membri della piccola Associazione produttori brasiliani. Abbiamo cercato di intervistare preferibilmente soci che hanno più tempo di permanenza nella comunità.

Il mio contatto con la comunità brasiliana poco è stato dato dai miei genitori, che nel 2015 ha acquisito un appezzamento di terreno di 167x100M. Hanno lavorato gli anni 2015/2016, con piantagione di limone, cocco, banana, tra gli altri generi, ma mi sento in dovere di "dare" la zona a causa di conflitti per la terra in estensione. Oltre ai miei genitori, due zii hanno anche sul sito di estensione Km 12, ma vai al sito sporadicamente dal momento preferito di non impiegare manodopera sulla terra, mentre la situazione di conflitto non si risolve. Nel 2015 i miei genitori mi hanno introdotto Dona Angela, presidente della Piccola produttori brasiliani Association, che ha esistenza legale dal 1997. I social network relazioni stabilite per effettuare la ricerca di se stessi realizzati con il contributo significativo Dona Angela.

Secondo la signora Angela attualmente risiedere in Brasileirinho circa 3.000 famiglie, molti di questi residenti non sono direttamente coinvolti con l'agricoltura familiare, molti solo vivere nella comunità, alcuni con casa e lavoro al di fuori della comunità, molti altri hanno siti nella comunità e appaiono solo nei fine settimana per riposare o per svolgere altre attività.

Dona Angela prese la piccola Associazione brasiliana dei produttori nel 2013, ha detto, all'inizio l'Associazione arrivò ad avere più di 300 membri. La ragione principale data dal Dona Angela inizialmente Brasileirinho Producer Association contare su circa il 10% della comunità Brasileirinho estensione è stata la questione della comunità interessi comuni sulla questione di fronte alla lotta per la regolarizzazione delle terre. Attualmente solo 85 sono associati agricoltori. Le principali difficoltà hanno sottolineato che l'Associazione deve affrontare la questione della creazione di partnership con agenzie e istituzioni che consentono lo sviluppo locale preoccupazione, il tono del maestro di parole Angela e la maggioranza degli intervistati lamentato del fatto che c'è una certa trascuratezza e la mancanza di attenzione alla comunità dagli organi competenti.

Le 15 famiglie di agricoltori intervistati risiedono nel Km 12 e l'estensione dei giapponesi, le estensioni che fanno parte dell'estensione di Brasileirinho. L'estensione dei giapponesi, come suggerisce il nome, è stato composto da giapponese che ha lavorato con i fiori, secondo una degli intervistati giapponesi "abbandonati" zona a causa di conflitti di terra. L'estensione di 12 km, nonché l'estensione del giapponese non sono asfaltate, e le piogge costanti piuttosto ostacolato il progresso della raccolta dei dati. Negli ultimi viaggi in campo ha avuto più difficoltà a venire, come pure l'estensione della all'ingresso del Km 12 si stabilì un carico di circa 200 a 250 persone. Nel lavoro sul campo, il tentativo è stato sventato nella raccolta dei dati a causa di conflitti e confusione, anche violentemente.

4.1 Profilo degli agricoltori Estensione del Brasileirinho

Tra i contadini intervistati espresso il seguente profilo: 63% degli intervistati hanno più di 50 anni di età, e il 60% lavora come agricoltore per oltre 15 anni, molti di questi hanno riferito che hanno sempre lavorato con l'agricoltura, e alcuni addirittura prima della sosta su Extension Brasileirinho. Pertanto, si tratta di un pubblico che ha già Right Management con la terra, e che addirittura conosce le vicissitudini affrontate dalle famiglie di agricoltori, che conoscono da vicino i principali problemi della comunità in cui vivono.

Per quanto riguarda il numero dei membri del gruppo di famiglia 46% (7 intervistati) hanno 03 membri, 7% (una famiglia tra gli intervistati) hanno 04 membri, il 20% (tre intervistati) con 05 membri, e il 27% (4 rispondenti) hanno più di 05 membri nella loro composizione della famiglia.  Si è notato che la questione del numero dei membri della famiglia del gruppo è ben al di sopra della media nazionale, che indica che il numero medio di figli per coppia corrisponde a 1,6 (IBGE, 2013). membri dei gruppi familiari che fungono da unità di produzione e di consumo nei rispettivi stabilimenti Perciò così configurati, ricordando che l'agricoltura familiare è un'impresa che utilizza la stessa mano d'opera famiglia e che rimane la gestione diretta produzione. Oltre a questo, si distingue anche: per lo più famiglie di agricoltori hanno basso livello di istruzione, il censimento del 2006 agricolo (IBGE) riferisce che la maggior parte dei capi degli stabilimenti hanno la scuola elementare incompleta (42.92%), e solo il 10% sa leggere o scrivere dati che questi riflettono una tendenza strutturale dell'istruzione in Brasile rurale. Il censimento dimostra anche che 97.27% degli stabilimenti sono gestiti dallo stesso contadino, che è, l'agricoltore, allo stesso tempo riesce loro proprietà e dirige le attività agricole nel proprio stabilimento.

Essere grandi famiglie logica di approccio chayanoviana si applica in modo da capire che i più membri del gruppo familiare più lavoro necessario per produrre il necessario per la loro riproduzione sociale, cioè, una maggiore disponibilità a lavorare. Questo è stato evidente da una delle famiglie intervistate la composizione del gruppo di famiglia ha 11 membri (dei rispondenti di ottenere il massimo composizione), ognuno dei quali lavorano sulla proprietà.

Il sondaggio mostra anche che il 53% degli intervistati ha qualcuno del gruppo di famiglia che lavora all'esterno dello stabilimento, e il 50% ha presentato come la ragione principale la questione di integrare il reddito familiare e il 50% indicato come motivo la questione di studi e professione che vengono esercitate al di fuori della comunità.

Le principali attività economiche di questi agricoltori hanno la seguente configurazione: il 24% è dedicato a lavorare con giardino, lavoro 3% con piante ornamentali, il 10% per il pollame, 5% con l'allevamento di suini, tra le altre attività presentate apparire banane (22%), manioca (14%), cupuacu (8%), di cocco (6%), arancione (5%) e soursop (3%). Tra questi generi banane e manioca figura come alimento principale consumate da manauaras. Per quanto riguarda la produzione di agricoltura familiare nella regione amazzonica v'è una diversificazione, cioè, v'è preoccupazione nella produzione di vari generi, questo può essere inteso come una questione strategica nel cibo di sopravvivenza. Nota anche il fatto che l'agricoltura familiare nella regione amazzonica è significativo in considerazione delle specificità della regione in cui la prevalenza dell'uso di strategie e tecniche di generazione tramandata in generazione, quindi è l'agricoltura che contribuisce alla mezzi di sostentamento di famiglie di agricoltori, ma allo stesso tempo anche contribuisce in modo significativo allo sviluppo economico e sostenibile della regione.

Questi agricoltori per lo producono per il proprio fabbisogno e vendere il surplus e il 53% vendere ciò che producono nel mercato locale. Ciò mette in evidenza una delle specificità della famiglia contadina per quanto riguarda la questione di ciò che viene prodotto nello stabilimento è destinato non solo marketing, ma soprattutto è consumata dagli agricoltori stessi contribuiscono al loro sostentamento. In questo senso anche ci si rende conto che la questione della cifra autoconsumo come una sorta di strategia necessaria per l'autonomia e corrisponde ad un elemento di coesione sociale nelle zone rurali.

La produzione dell'agricoltura famiglia è diversa e mira a soddisfare le esigenze della proprietà stessa e il surplus viene venduto con lo scopo di ottenere il reddito per questi agricoltori acquisire altri generi che non possono produrre sui propri stabilimenti. La produzione in eccesso in questo contesto, non segue la logica capitalista di accumulazione, il profitto, il lavoro in questo settore non è visto come un modo per arricchirsi, ma per soddisfare le esigenze di base del nucleo familiare e la sua riproduzione sociale.

Una delle principali difficoltà è la domanda di escoação produzione, dato che la difficoltà del prolungamento 12 Km e l'estensione di giapponese non sono asfaltate, e anche la domanda di molti di questi agricoltori non aventi un proprio veicolo, che porta dove la sua produzione è venduta sull'oggetto immobiliare. Uno degli intervistati alluso alla figura intermediario per segnalare il fatto di non avere i propri mezzi di trasporto di merci e venderle sul mercato locale. Ciò riflette direttamente sulla questione dei prezzi di questi prodotti vengono losche e dando così meno profitto per l'agricoltore che ha impiegato sia lo sforzo e il lavoro nella produzione di questi alimenti. In una conversazione informale con Dona Angela a AGROUFAM, ci rendiamo conto che l'unica comunità che partecipa a questo mercato aperto, altri individui, intermediari, erano al loro posto vendere ciò che viene prodotto in comunità Brasileirinho.

4.2 Estensione Brasileirinho e le politiche pubbliche volte a zone rurali

Il Brasileirinho estensione, anche se molto vecchio, e di contare su molte famiglie di agricoltori che producono, anche se su una piccola scala alimenti che forniscono le tabelle di molte famiglie manauaras, è in una zona in cui le politiche pubbliche in mezza rurale sembra essere ancora una realtà lontana. Degli intervistati ha solo una famiglia di agricoltori hanno accesso ad alcune politiche pubbliche per servire le zone rurali, in particolare il programma nazionale per il rafforzamento della famiglia Agricoltura – PRONAF.

Tra i principali ostacoli a punta di non andare politiche pubbliche per le aree rurali in estensione Brasileirinho è la questione della regolarizzazione delle terre, un prerequisito per accedere a queste politiche. La questione della regolarizzazione dei terreni è stato presentato dagli intervistati e il presidente della Brasileirinho Producer Association come la domanda principale della comunità, questa è una lunga lotta, e ora che la questione dei conflitti della terra si è intensificata, il problema passa da concordare nuovamente.

La maggior parte degli intervistati ha sottolineato che l'ordine del giorno principale delle riunioni del Piccolo brasiliano Producers Association, che si tengono mensilmente orbita attorno alla questione dei conflitti della terra. La comunità vive apprensione e paura, uno degli intervistati, che durante la raccolta dei dati ci ha mostrato le loro proprietà, le colture, pollame e maiali, riferito di aver avuto più di 100 maiali, ma per mostrarci i luoghi dove i maiali sono presto resi conto non essere lì, ma circa 30 maiali. Il convenuto quindi ha detto che ha dovuto mandare gli altri maiali, più della metà, a un altro sito remoto, a causa della questione dei conflitti di terreno.

Parlando di questa intervista e altri era evidente che nella loro percezione del problema dei conflitti della terra influenzano direttamente la produzione di questi agricoltori, scoraggiarli e generando insicurezza. Sono agricoltori che vivono in estensione da oltre 15 anni e sono stati in lotta per un lungo periodo di tempo per rimanere a terra e la possibilità di continuare a lavorare per la loro riproduzione sociale.  A quanto pare con la rimostranza dei terreni risulta in conflitto alcuni agricoltori stanno già cercando di mobilitare in modo da associare al fine di difendere i loro interessi comuni: la permanenza e la proprietà della terra.

Per lo più gli intervistati si sentono meno abbienti da parte degli organi competenti. Secondo loro, ricevere visite in associazione di istituzioni come EMBRAPA, IDAM, UFAM, Pastorale della Terra, ecc, ma queste visite sono diventati molto limitata e sporadica.

L'assistenza tecnica che la comunità riceve dal Development Institute Agricole e Forestali del Rio delle Amazzoni – IDAM è stata molto sporadica, secondo la signora Angela, e molti altri intervistati, dal momento che da otto mesi che l'IDAM non appare nella comunità. Gli intervistati percepiscono questa situazione ha vinto questi contorni soprattutto con le questioni riguardanti il ​​danno di dispute sulla terra, hanno detto questa situazione ha causato, in una certa misura, questa mancanza di assistenza. Eppure, secondo gli intervistati, il brasiliano Agricultural Research Corporation – EMBRAPA è stato quello di aiutare la comunità in relazione a piantare guaranà, ma non ha fatto ritorno a causa anche dal punto di vista degli intervistati, la situazione conflittuale della terra. Così gli agricoltori si sentono senza assistenza e con poche prospettive di ulteriore sviluppo locale.

Alla domanda sulle principali richieste della comunità titolare Angela elencato il seguente: l'emissione di documentazione di terra, che non è solo una questione formale della proprietà della terra, ma è una condizione necessaria per l'accesso alle politiche pubbliche da contemplare famiglie di agricoltori. Questo è un problema che permea il salvataggio e il recupero degli agricoltori familiari come una categoria sociale che contribuisce in modo significativo allo sviluppo economico locale. Quindi la domanda di possesso della terra è la possibilità di permanenza di questi agricoltori nei loro stabilimenti, mentre facilitando l'accesso alle politiche pubbliche.

Anche se la comunità deve avere abbastanza tempo essere, la questione della regolarizzazione della terra è ancora uno dei principali ostacoli allo sviluppo locale. Altre questioni sollevate: il miglioramento delle estensioni, estensioni del Km 12 e l'estensione dei giapponesi per non essere asfaltata difficile escoação produzione; più scuole per soddisfare la domanda, come nella comunità v'è una sola scuola pubblica, ma che non tiene conto di incontrare la comunità, con conseguente la maggioranza degli studenti devono iscriversi in scuole situate in quartieri vicini alla comunità senza dire il problema della difficoltà che gli studenti sono per arrivare a scuola.

Durante le interviste realizzate, dalle intervistate, non v'è necessariamente una mancanza di informazioni sulle politiche pubbliche volte a zone rurali, sono socializzati nella comunità attraverso la Brasileirinho Producer Association. Ma la questione è preoccupante in quanto tiene conto del fatto che questo universo di 15 membri agricoltori, solo il 33% sa o sentito parlare di qualsiasi politica pubblica rivolta alle zone rurali, in particolare il programma nazionale per il rafforzamento della famiglia Agricoltura – PRONAF, e solo il 7% in realtà accedere a una politica pubblica. Il restante 67%, durante l'intervista delineato non conoscono la politica pubblica per soddisfare i contadini, o ha modo reticenti hanno sentito qualcosa al riguardo, ma che non ha potuto specificare.

Questo ci porta a pensare che forse c'è problema di comunicazione e socializzazione di queste informazioni, o le istituzioni o anche l'Associazione non ha rispettato in modo efficace con il suo ruolo di socializzazione informazioni rilevanti per il tema delle politiche pubbliche per la metà rurale in modo efficiente. Una variabile che deve essere preso in considerazione è anche la questione della scarsa iscrizione di questi agricoltori, tenendo conto delle parole di alcuni che hanno sentito parlare di queste politiche pubbliche e tuttavia non ricordava nessuno di loro e non sanno come è il funzionante.

La comunicazione e la socializzazione delle informazioni rilevanti per le politiche pubbliche per le aree rurali non possono essere dati arbitrariamente. Non solo le proprie politiche rivolge a zone rurali, ma anche la socializzazione degli stessi nelle comunità di famiglie di agricoltori deve essere effettuato nel contesto, dal momento che ogni regione del paese, e anche all'interno di una regione, ci sono delle specificità tra le comunità di agricoltori distinguerli dagli altri.

Alcuni di questi agricoltori intervistati, anche sapendo che ci sono le politiche pubbliche per soddisfare le loro, ma non sono in grado di accedere a tali politiche pubbliche a causa di diversi fattori: la questione della regolarizzazione delle terre, la mancanza di documenti personali, un po 'per mancanza di interesse un certo punto la questione degli interessi e delle incertezze coinvolte in una simile impresa, etc.

L'Associazione Brasiliana piccolo dei produttori, in qualità di rappresentante entità giuridica degli interessi degli agricoltori familiari Estensione del Brasileirinho, ha un ruolo importante da svolgere nella socializzazione di informazioni sulle politiche pubbliche volte a zone rurali, la creazione di partenariati con le agenzie governative, il municipio, ecc Dona Angela ha dimostrato impegno in questa direzione, ma, come sottolineato in precedenza, di stabilire partnership con l'obiettivo di sviluppo locale è stata anche una grande sfida per la comunità. Anche proprietario Angela e più uno degli intervistati, stanno partecipando ad un corso di estensione universitaria sulla politica pubblica presso il salesiano Don Bosco College.

Questo è significativo e forte associazione indica che cammina verso sempre più inserita nelle discussioni sulle politiche pubbliche per le aree rurali. D'altra parte, ci sono altre difficoltà da superare, oltre alla questione delle limitazioni derivanti a stabilire partenariati con le istituzioni che facilitano lo sviluppo locale, c'è anche un'altra questione, questa cultura, per quanto riguarda gli stessi agricoltori nel loro universo in creare le condizioni per una maggiore partecipazione di questi agricoltori su questioni che riguardano i propri interessi, dal momento che non vivono atomizzata, ma sono inseriti nella più ampia di tutta la società.

4.3 Il conflitto terreno

Il Brasileirinho è una zona dove ci sono conflitti terreni, e anche se questa variabile specificamente non essere preoccupazione iniziale della ricerca, in tutte le volte sono stato nel campo di raccolta di dati e la conduzione di interviste, a questa domanda in qualche modo è venuto a Baila, come l'agenda del giorno di quelle famiglie che si sentono preoccupati e sotto la costante minaccia di essere costretti nei loro diritti.

terra li contesta, secondo la mia percezione, anche significativamente influenzato l'avanzamento dei lavori, nel senso che mi sono sentito inizialmente da alcuni intervistati, la mancanza di reattività e la volontà di collaborare con la situazione della ricerca si guardò intorno un po 'prendendo forma un po 'di più negli stabilimenti di questi intervistati, cercando di stabilire ponti di dialogo, nel tentativo di mostrare loro la rilevanza della ricerca. Superare queste difficoltà era stato istituito il social network a poco a poco, ma sempre con un certo grado di resistenza. La situazione in estensione 12 km e Extension giapponese è costante apprensione e diffidenza. Il campo è stato sempre circondato da un colpo di paura di essere scambiato per "alcuni" di coloro che sono in contrasto con gli interessi della comunità.

Alcuni degli intervistati accennato al fatto che proprio prima del mio viaggio al campo è apparso qualcuno nella comunità presumibilmente passando da un ufficiale giudiziario, che ben presto si è rivelato, dalla comunità, non essere vero. Sono stato nella comunità l'applicazione dei questionari e interviste di 05 volte, e in alcune di queste situazioni non poteva continuare a lavorare a causa di situazioni di estensione 12 km che coinvolgono la questione dei conflitti della terra.

Questo scenario conflittuale ci ha portato a ripensare, in qualche modo, il modo di fare ricerca, in vista della domanda che questa è la mia prima esperienza con la ricerca sul campo. Ha cercato di stabilire ponti di dialogo, sul presupposto che, secondo Pierre Bourdieu (2004), la ricerca si compone anche di relazioni sociali, e ricerca sul campo è un rapporto sociale, il progresso della ricerca, in misura maggiore o minore, dipende da come queste relazioni sono stabilite in tutto il processo di ricerca.

In alcuni casi ho dovuto identificarmi con la mia carta di studente dell'Università Federale di Amazonas. Solo dopo molto dialogo, per presentare la proposta di ricerca e per mostrare come può essere significativo, non solo per il mondo accademico, ma anche per la comunità stessa, sono riuscito a raggiungere il successo e la fiducia necessaria per stabilire il ricercatore rapporto / ricercato era in costruzione, e la ricerca si stava rivelando fruttuosa.

FINALE

C'è una grande varietà di studi sulle politiche pubbliche per soddisfare la fattoria di famiglia nel contesto brasiliano, ma queste politiche, oltre a non soddisfare più efficacemente al nord del paese, appaiono ancora molto lontana dalla realtà concreta di ogni contesto delle comunità . Così sono politiche pubbliche senza tener conto delle specificità delle comunità in diversi settori del paese. Nel caso di Amazon in particolare, nonostante le ampie discussioni, studi e controlli già effettuati, per quanto rilevanti possano essere, sembrano non ancora rendere conto della complessità che coinvolge le aree rurali della regione. Questo non sminuisce in alcun modo il significativo contributo degli studi già effettuati, ma dimostra solo che c'è ancora molto da esplorare in questo vasto universo di significati che è la campagna.

La ricerca sulle Extension Brasileirinho riflette questo complesso tutto è famiglia di contadini nella regione amazzonica, dove si mostra una realtà permeata di dimensioni ricchi significati e potenzialità di sviluppo locale a base maniera consapevole e sostenibile, ma allo stesso tempo anche permeata dalla problemi strutturali, la comunità deve ancora affrontare molte difficoltà di accesso ai servizi di base come la sanità e l'istruzione, per esempio. L'accesso a politiche pubbliche per l'agricoltura familiare in questo contesto è la possibilità di cambiamento, lo sviluppo locale, l'attuazione di produzione di questi agricoltori, sulla scia loro riproduzione sociale. Gli agricoltori hanno bisogno di essere a conoscenza di queste politiche, loro di accedere in modo efficace, contribuendo direttamente alla loro costruzione, così dovrebbero fare da protagonisti in questo processo e non solo come semplici spettatori. I corpi, a loro volta, devono supportare e le condizioni necessarie per queste informazioni per venire a conoscenza di questi agricoltori in modo efficiente e modo contestualizzato.

La ricerca da parte degli agricoltori Brasileirinho l'estensione ha dimostrato che c'è ancora molto da fare per migliorare e attuare politiche pubbliche per le aree rurali. C'è già un progresso significativo, ma ci sono ancora problemi, in particolare per quanto riguarda la questione dei meccanismi più efficienti per la diffusione e la condivisione delle informazioni sulle politiche pubbliche. I problemi legati alla questione dei conflitti terra era ricorrente nel discorso degli intervistati in tutto il processo di ricerca. Questi cercano di stabilire partnership con le istituzioni e gli organi competenti al fine di ottenere la comunità di miglioramento, ma si trovano ad affrontare la triste realtà della mancanza di assistenza.

Ci sono ancora molti agricoltori della regione che non sono consapevoli di politiche pubbliche per l'agricoltura familiare, questa mancanza di informazioni si riflette direttamente nel fatto stesso di questi agricoltori che possono sperimentare dal l'accesso ad essi, destinati al loro servizio, un maggiore sviluppo economico locale. Prendiamo atto che l'accesso alle politiche pubbliche per l'agricoltura familiare è un problema che riguarda la stessa cittadinanza di questi agricoltori, il pieno esercizio dei loro diritti e doveri, così la possibilità di continuare a giocare socialmente, contribuendo allo sviluppo economico del paese.

RIFERIMENTI

ABRAMOVAY, Ricardo. Paradigmi di capitalismo agrario in questione. Sao Paulo. Anpocs, Campinas, Hucitec 1992. Una nuova estensione alla fattoria di famiglia. In: Seminario Nazionale dall'assistenza tecnica e di estensione rurale. Brasília, DF, Atti, 1997.

AQUINO, R. & J. SCHNEIDER, S. 12 anni di politica del credito PRONAF in Brasile (1996-2008): A Critical. VIII Congresso latino-americano di Sociologia Rurale. Porto de Galinhas, PE: 2010.

BIANCHINI, Valter. Vent'anni PRONAF – 1995-2015: Progressi e sfide. Ministero dello Sviluppo Agrario. Brasilia: il 2015.

Bourdieu, Pierre. Il potere simbolico. Rio de Janeiro: Difel 1859.

BROSE, Markus. L'agricoltura familiare: lo sviluppo locale e delle politiche pubbliche. Rio Grande do Sul: Edunisc 1999.

CARDOSO DE OLIVEIRA, Roberto. Il lavoro dell'antropologo: guardare, ascoltare, scrivere. Journal dell'antropologia (USP), vol. 39, comma 1, San Paolo, 1996.

Carneiro, M. e J. famiglia pluriatividades agricoltori: tipologie e politiche. In:.. Costa, L. F. C; Moreira, A. J.; Bruno, A. (Ed.). mondo rurale e questa volta. Rio de Janeiro: Mauad / PRONEX 1999.

Cavallari, Alessandro A; Ferreira, E. Esvanio S; Soares, Keller R; Neves, Sandra M .; SEABRA JUNIOR, Santino. Il programma di acquisizione cibo nell'Amazzonia brasiliana. In: Journal of Social Studies. N.37, V.17, Cuiabá 2015. Disponibile in <file: /// D: /Documentos/Downloads/2600-8063-1-SM.pdf> accesso: Mar 2016.

Chayanov, Alexander V. La Organización de la unidad economia contadina. Buenos Aires: Ediciones Nueva Visión 1974.

CERQUEIRA, P. S; ROCHA, A. G. all'agricoltura familiare e PRONAF: elementi per un dibattito. Analisi e dati, Salvador. v. 12, n. 3, p. 105-117, 2002.

Denardi, R. agricoltura A. Famiglia e politiche pubbliche: alcuni dilemmi e le sfide per lo sviluppo rurale sostenibile. Agroecologia e lo sviluppo rurale sostenibile, Porto Alegre, v. 2, n. 3, p. 56-62, Luglio / Set. 2001.

FONSECA, J. J. S. Metodologia della ricerca scientifica. Fortaleza: UEC 2002.

FIORI, Murilo. l'assistenza tecnica e l'agricoltura familiare. In: LIMA, Dalmo Marcelo de Albuquerque; Wilkinson, John. (Ed.). L'innovazione nelle tradizioni di agricoltura familiare. Brasilia: CNPq./Paralelo. 2002. p.347-360.

Goldenberg, Mirian. L'arte della ricerca: come fare ricerca qualitativa nelle scienze sociali. Rio de Janeiro: Record 2004.

MARTINS, José de Souza. sociale e politico dispari sulla riforma agraria e agricoltura familiare in Brasile. Relazione presentata al seminario interno sul "dilemma e le prospettive per lo sviluppo rurale in Brasile, con l'accento sulla agricola e rurale nel primo decennio del XXI secolo", la FAO, Santiago, Cile, 11-13 dicembre 2001.

politiche Mattei, L. pubbliche di promozione dell'agricoltura familiare in Brasile: il caso recente del PRONAF. Florianópolis: UFSC 2001. Disponibile all'indirizzo: <http://www.sober.org.br/palestra/5/421>. Accesso: gennaio 2017

______ l'agricoltura familiare e dei contadini: cambiamenti e continuità. Società di Studi e l'agricoltura, Rio de Janeiro, il 21 ottobre, 2003: 42-61.

______ PRONAF 10 anni: mappa della produzione accademica. Brasilia, MDA / ADEN, 2006.

Mussoi, Eros Morion. l'agricoltura familiare, l'estensione rurale e la nuova politica nazionale di assistenza tecnica e l'estensione rurale. In: LIMA, Jorge Roberto Tavares; Figueiredo, Marcos Antonio Bezerra (ed.). estensione, le sfide dei tempi nuovi: agro-ecologia e sostenibilità. Recife Bagasse 2006. p. 99-106.

Noda, S. N. et al. formazione professionale dei lavoratori rurali e urbane per lo sviluppo sostenibile Pauini, in: Noda, Birth Sandra (ed.) Famiglia Agricoltura nelle acque di Amazon. Manaus: Editore della Università Federale di Amazonas, 2007, p. 191-206.

PEIXOTO, Sergio Elísio: Storia dell'agricoltura familiare in Brasile, Revista agricola Bahia, v.2. 1998.

PEREIRA, L. G. .T. valutazione C. PRONAF attraverso il comportamento degli attori sociali: un caso di studio in Espirito Santo do Pinhal – SP. Del 2000. Tesi (MA in Ingegneria Agraria), Università di Campinas, Campinas, 2000.

SCHNEIDER, Sérgio. La pluriattività e lo sviluppo rurale del Brasile. Notebook CEAM, Famiglia agricoltura e lo sviluppo territoriale – contributi al dibattito. Brasilia, Anno V, n. 17, p.23-42, febbraio Del 2005.

Schneider, Sergio; MATTEI, Lauro; Cazella, Ademir Antonio. Storia, recente caratterizzazione e la dinamica di PRONAF – Programma nazionale per il rafforzamento della famiglia Agricoltura. IN: SCHNEIDER, Sergio; SILVA, Marcelo Kunrath; MARQUES, Paulo Eduardo Moruzzi (Org.). La partecipazione del pubblico e delle Politiche Sociali in Rural Brasile. Porto Alegre, 2004, p. 21-50.

Souza, C. Public Policy: una revisione della letteratura. Sociologia, Porto Alegre, anno 8, # 16, Luglio / Dicembre 2006, pag. 20-45. Disponibile all'indirizzo: <http://www.scielo.br/pdf/soc/n16/a03n16>. Accesso: gennaio 2017.

THIOLLENT, Michel. critica metodologica, ricerche sociali e di lavoro sondaggio. Sao Paulo: Polis, 1987.

Wanderley, Maria di Nazareth Baudel. Le radici storiche dei contadini brasiliani. In: Tedesco, John Carlos (ed.). Famiglia Realtà agricole e prospettive. 2a. ed. Passo Background: EDIUPF 1999. Cap. 1, p. 21-55

[1] Questo testo è il risultato del Iniziazione Programma Scientifico – PIBIC eseguita sotto la guida del professor Mariana Vieira Galuch, da agosto 2016 / luglio 2017, con borse di studio presso l'Università Federale di Amazonas.

[2]  Maestro di scienza delle religioni da parte degli Stati Facoltà di Victoria. Laureando in Scienze Sociali presso l'Università Federale di Amazonas. complementazione pedagogico in Sociologia presso la Facoltà di Lettere Polis. Miglioramento in Educazione Religiosa scuola e Teologia Rispetto dalla Scuola Apri in Brasile. Laurea in Teologia presso la Facoltà Teologica di Boa Vista.

[3] nome fittizio adottato per riferirsi al presidente dell'Associazione di Brasileirinho produttore.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here