REVISTACIENTIFICAMULTIDISCIPLINARNUCLEODOCONHECIMENTO

Patologie dell’asfalto dovute ai lavori di sostituzione della rete a Gurupi-TO

DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI
SOLICITAR AGORA!
Rate this post

CONTEÚDO

ARTICOLO ORIGINALE

SALES, Marcus Vinicius Ribeiro [1], BARROS, Jefferson Alves [2], SOUZA, Fernando Henrique Fernandes [3]

VENDITE, Marco Vinicio Ribeiro. BARROS, Jefferson Alves. SOUZA, Fernando Henrique Fernandes. Patologie dell’asfalto dovute ai lavori di sostituzione della rete a Gurupi-TO. Revista Científica Multidisciplinar Núcleo do Conhecimento. Anno 05, ed. 10, vol. 12, pagg. 65-83. Ottobre 2020. ISSN: 2448-0959, Link di accesso: https://www.nucleodoconhecimento.com.br/ingegneria-civile/patologie-dellasfalto

RIEPILOGO

Nella realtà del nostro Paese è sempre più frequente imbattersi in situazioni di precarietà che causano disagi agli utenti sulle strade, oltre che su autostrade e viali. La valutazione della corretta qualità delle pavimentazioni è legata ad un insieme di attività che devono essere svolte. Designare le proprietà e le qualità dei rifiuti di pavimentazione. La metodologia si è basata su riferimenti bibliografici sull’argomento per ottenere basi teoriche e attraverso visite e registrazioni di informazioni raccolte lungo il viale. La raccolta dei dati è stata effettuata sul campo, lungo un percorso di circa 1500 metri sull’Avenida Maranhão tra la 12a e la 20a strada nel centro della città di Gurupi – TO, dove sono presenti diverse patologie dell’asfalto sulla rete fognaria e di approvvigionamento. Sulla base dei dati raccolti e con l’aiuto di un ingegnere che opera sul territorio, è stato possibile raccogliere le informazioni complementari e necessarie per identificare le varie patologie riscontrate nel luogo. Molti dei difetti riscontrati indicano che le cause sono principalmente legate ai processi di esecuzione e comportano l’uso non corretto dei materiali e anche la mancanza di investimenti per realizzare una pavimentazione durevole e di buona qualità in cui dovrebbe offrire comfort agli automobilisti che circolano su questa strada .viale.

Parole chiave: Patologie, asfalto, viale.

1. INTRODUZIONE

Secondo Aguiar (2012), la pavimentazione è una struttura progettata per resistere alle azioni dei carichi e fornire anche una migliore condizione per la circolazione dei veicoli. Questo dovrebbe offrire comfort e sicurezza ai suoi utenti, tuttavia è stato sempre più comune nelle strade e nei viali delle città imbattersi in patologie sull’asfalto, quindi in qualsiasi momento si può essere soggetti a cadere in qualche buca, o qualcosa di atipico.

Secondo Caldeira et al. (2018), tali patologie possono essere definite come qualsiasi tipo di imperfezione della struttura della pavimentazione, ovvero tutto ciò che differisce da quanto inizialmente previsto. E portando questo concetto di patologie nelle pavimentazioni in asfalto, si può osservare che la maggior parte delle cause di queste patologie sono direttamente legate a carichi eccessivi, drenaggio inefficiente, cattiva esecuzione della fondazione della pavimentazione ed anche dovute alla naturale usura nel lungo periodo.

Pickett (2004) afferma che è necessario comprendere gli impatti ambientali prima di adottare le misure di riabilitazione, al fine di evitare problemi in seguito. Sulla base di questi aspetti, viene sviluppato un processo per la risoluzione dei danni attraverso la realizzazione e riparazione di pavimentazioni in asfalto.

Per valutare la corretta qualità di una pavimentazione, è necessario osservare le attività che sono state svolte congiuntamente, cioè osservare sia i materiali che il modo in cui questi materiali sono stati utilizzati. Pertanto, è corretto affermare che inerti privi di buone proprietà meccaniche possono rappresentare un rischio e compromettere in tal modo la qualità della pavimentazione.

Bernucci (2008) sottolinea che la forma delle particelle di aggregato può influenzare direttamente sia la lavorabilità che la resistenza alle forze di taglio delle miscele di asfalto e può anche modificare l’energia meccanica necessaria per una buona compattazione al fine di migliorare la densità di una data pavimentazione . . Pertanto, la migliore geometria da utilizzare nell’asfalto è quella cubica e non quella lamellare.

Bernucci (2008) afferma inoltre che eventuali difetti sulla superficie della pavimentazione possono manifestarsi precocemente sia a medio che a lungo termine. Ciò è dovuto ad errori e inadeguatezze, come errori di progettazione, errori o inadeguatezze sia nella scelta che nel dosaggio o anche nella produzione dei materiali. Sottolinea inoltre che questi errori portano a una riduzione della durata del progetto.

In vista di questa esposizione, il presente lavoro mira a identificare le principali patologie presenti nella pavimentazione di Avenida Maranhão dopo il completamento della manutenzione e dell’installazione rispettivamente delle reti di approvvigionamento e fognatura della città. E presentare anche possibili procedure ai fini della correzione e persino della prevenzione dei problemi presentati.

2. REVISIONE DELLA LETTERATURA

Secondo Bernucci (2008) la pavimentazione è una struttura in cui sono presenti più strati a spessori finiti, sovrapposti e che sono costruiti sul sottofondo, cioè destinati a resistere agli sforzi derivanti dal traffico veicolare e anche da quelli climatici Azioni.

La classificazione delle pavimentazioni può essere rappresentata in tre classi differenti, si tratta di pavimentazioni flessibili, rigide e semirigide. Per quanto riguarda le pavimentazioni flessibili, il DER/SP-PRO (2006) afferma che essa è costituita da un rivestimento in asfalto sullo strato di base del terreno stabilizzato e che gli strati che costituiscono tale struttura hanno la funzione di assorbire gli sforzi provenienti dal traffico di veicoli.

Bernucci et al. (2010) affermano inoltre che le pavimentazioni rigide sono quelle il cui rivestimento è costituito da lastre di cemento Portland, ovvero questi rivestimenti hanno una rigidità molto elevata rispetto agli altri strati ed inoltre hanno uno spessore fisso in funzione della resistenza alla corrosione. di questi piatti.

Gli strati di pavimentazione ricevono le seguenti classificazioni, come si può vedere nella Figura 1.

Figura 1 – Strati di pavimentazione rigida e flessibile.

Strati di pavimentazione rigida e flessibile
Fonte: Bernucci (2006).

Come si può vedere in precedenza nella Figura 1, gli strati della pavimentazione sono suddivisi in rivestimento, base, sottobase, rinforzo del sottofondo e sottofondo. Le definizioni di ciascuno di questi livelli sono descritte di seguito.

Balbo (2016) afferma che il rivestimento del pavimento ha la funzione di ricevere carichi statici o dinamici, senza subire grandi variazioni elastiche, disaggregazioni di componenti o perdita di compattazione. Pertanto, deve essere composto da materiali ben agglomerati e disposti in modo da evitarne lo spostamento orizzontale.

Per quanto riguarda la classificazione dei rivestimenti in asfalto, Balbo (2016) afferma anche che essi sono spesso divisi in due o più strati a causa delle procedure e dei costi di costruzione. Tra questi strati, specifica come strato portante, strato adesivo, strato livellante e strato di rinforzo.

Per quanto riguarda i basamenti e sottofondi pavimentali, Balbo (2016) afferma che per la necessità di alleggerire la pressione sugli strati inferiori del suolo, compaiono gli strati di base e sottofondo, che possono anche svolgere un ruolo importante nel drenaggio del sottofondo .superficie dei pavimenti. E sottolinea che la funzione della base è quella di distribuire gli sforzi agli strati inferiori.

Dopo gli altri strati, c’è l’armatura del sottofondo e del sottofondo. Balbo (2016) ammette che si dovrebbe pensare di correre sul sottofondo, poiché presenta una piccola resistenza agli sforzi verticali che si verificherebbero sulla sua superficie, riflettendo il modo migliore per assegnare un’armatura sullo strato superficiale in modo che la fondazione sottostante sperimenti meno pressione in compatibilità con la sua forza.

E per quanto riguarda il sottofondo, Balbo (2016, p.37) afferma che le forze sovrapposte alle sue superfici saranno alleggerite nella sua profondità, quindi dovrebbe esserci maggiore attenzione per i suoi strati superiori, che richiedono sforzi più intensi. Il sottofondo sarà composto da “materiale naturale consolidato e compattato (nel caso di taglio del corpo stradale) o da materiale trasportato e compattato, come nel caso delle discariche”.

Per quanto riguarda le patologie, il DNIT (2003) classifica i possibili guasti della pavimentazione delle reti fognarie, come guasti delle prestazioni funzionali e delle prestazioni strutturali. Il primo deriva dalla scarsa capacità di assolvere alla sua funzione principale, ovvero quella di non rispettare i termini della qualità portante. Il secondo, in questione, fa riferimento alla sua integrità strutturale senza mostrare difetti significativi nei suoi strati. Ciò è in gran parte correlato alle fessure, deformazioni e disaggregazioni della pavimentazione.

Secondo Prestes (2001) queste classificazioni comprendono un insieme di attività volte ad ottenere dati, informazioni e parametri che consentono di diagnosticare problemi e interpretare le prestazioni presentate dalla pavimentazione, in modo che possa rilevarne le esigenze di manutenzione attuali e future.

A causa di queste, in diverse varianti di casi di patologie, nasce la necessità di effettuare manutenzioni coerenti con il grado di instabilità della pavimentazione, che finiscono cioè per generare nuove spese e anche maggiori disagi dovuti ai lavori di ripristino della strada.

Secondo Guilherme et al. (2017) dal punto di vista degli utenti, le funzioni funzionali della pavimentazione sono le più importanti, poiché i difetti della superficie della pavimentazione influiscono direttamente sul comfort e sulla sicurezza, oltre ai costi di esercizio.

3. STUDIO DI CASO

La ripavimentazione lungo Avenida Maranhão tra la 12a e la 20a strada a causa dei lavori di sostituzione delle reti della società di approvvigionamento e fognatura della città, sotto le strade urbane, ha causato continui problemi alla pavimentazione a causa della cattiva esecuzione. Questi hanno generato grande disagio e insicurezza per gli utenti della strada. Verranno quindi presentate le principali cause e, di conseguenza, le soluzioni per le manifestazioni patologiche riscontrate lungo il percorso.

Il percorso utilizzato per studiare e analizzare le patologie può essere visto di seguito in Figura 2.

Figura 2 – Sezione studiata di Avenida Maranhão.

Sezione studiata di Avenida Maranhão
Fonte: Google Earth (2020).

Sulla base di studi di riferimenti teorici e fotografie ottenute in loco, è stato possibile osservare la proporzione di questi difetti al fine di presentare soluzioni preventive e correttive.

Le soluzioni preventive sono legate a come deve essere svolto il servizio al fine di evitare future manifestazioni delle manifestazioni patologiche riscontrate. E la soluzione correttiva è come risolvere i problemi esistenti.

Il lavoro riporta inoltre l’importanza del controllo del grado di compattazione dei materiali, dell’utilizzo di materiali idonei, manodopera qualificata e attrezzature specifiche per tali servizi al fine di ottenere una buona resa del rifacimento.

3.1 PATOLOGIE DEI PAVIMENTI FLESSIBILI E SEMIRIGIDI

Le patologie riscontrate nella pavimentazione sono:

  • Fessure;
  • Affondamenti;
  • Corrugazioni o ondulazioni trasversali;
  • Essudazione;
  • Usura o disaggregazioni;
  • Buchi o “panelas”.

3.1.1 FESSURE

Nella norma DNIT 005/2003 – TER si definisce fessure qualsiasi discontinuità sulla superficie della pavimentazione che porta ad aperture più o meno grandi. Questi possono assumere la forma di fessure, nonché fessure longitudinali o trasversali isolate e fessure interconnesse come pelle di alligatore o tipo blocco. Queste fessure possono essere classificate in FC-1, FC-2 e FC-3. Inoltre, le fessure FC-3 presentano erosione ai bordi (BRASIL, 2003).

Le fessure trovate sulla pavimentazione in asfalto di Avenida Maranhão possono essere viste a diverse scale per tutta la sua lunghezza, molte delle quali sono esposte su rattoppo di riparazioni precedenti.

Queste manifestazioni patologiche trovate nel sito possono essere viste di seguito nella Figura 3.

Figura 3 – Fessure su rattoppo sul viale.

Fessure su rattoppo sul viale
Fonte: proprio autore (2020).

3.1.2 AFFONDAMENTI

Secondo Novo Asfalto et al. (2017), l’abbassamento è una deformazione permanente con una depressione sulla superficie della pavimentazione, che è spesso accompagnata da un cedimento, questo può essere sotto forma di cedimento plastico o cedimento di consolidamento. Il verificarsi del primo caso è dovuto all’influenza plastica degli strati della pavimentazione o del sottofondo, mentre il secondo è causato dal consolidamento differenziale di questi strati. Pertanto, gli affondamenti sono classificati in due tipi: affondamenti locali (dimensioni inferiori a 6 m) e affondamenti della carreggiata (estensioni continue e maggiori del precedente).

Come mostrato nella figura 4 sottostante, si può osservare la presenza di varie forme di affondamenti lungo la lunghezza del binario. In figura 4 (a) questo tipo di patologia è visibile in una striscia di asfalto sopra rete e in figura 4 (b) è illustrato l’affondamento causato dall’influenza plastica sulla pavimentazione.

Figura 4 – Affondamenti.

Affondamenti
Fonte: proprio autore (2020).

3.1.3 CORRUGAZIONI O ONDULAZIONI TRASVERSALI

Il DNIT (2005, p.381) definisce queste patologie come deformazioni caratterizzate da ondulazioni o corrugazioni trasversali di natura plastica e permanente sulla superficie della pavimentazione. Si precisa che le probabili cause di tali ondulazioni o corrugazioni della pavimentazione sono dovute alla “instabilità della miscela bituminosa dello strato di rivestimento e/o della base di una pavimentazione; Eccesso di umidità dagli strati sottostanti; Contaminazione della miscela di asfalto da parte di materiali estranei; Ritenzione idrica nel conglomerato bituminoso”.

Queste ondulazioni sopra descritte sono state rilevate lungo l’intero percorso analizzato. Nella Figura 5, appena sotto, è rappresentato un caso di ondulazione riscontrato nel sito.

Figura 5 – Corrugazioni sulla strada.

Corrugazioni sulla strada
Fonte: proprio autore (2020).

3.1.4 ESSUDAZIONE

La principale causa di essudazione dell’asfalto è l’eccesso di materiale bituminoso utilizzato nel processo di esecuzione della pavimentazione. Normalmente quando la temperatura è elevata, l’asfalto tende a dilatarsi e questi leganti vengono diretti sulla superficie della pavimentazione, per la difficoltà di occupare gli spazi vuoti della pavimentazione o perché in eccesso.

In alcuni punti queste patologie non sono state presentate in modo significativo, tuttavia, anche così, è ancora un problema in questione. Questa patologia può essere vista nella Figura 6.

Figura 6 – Punti di essudazione sulla pavimentazione.

Punti di essudazione sulla pavimentazione
Fonte: proprio autore (2020).

3.1.5 USURA O DISAGGREGAZIONI

L’usura è il processo in cui si caratterizza per il progressivo sfilamento degli inerti presenti nella pavimentazione, determinando così rugosità sulla superficie del rivestimento. Questa perdita di aggregati è dovuta a sollecitazioni tangenziali alla pavimentazione.

Le cause principali di questa patologia sono legate alla mancata adesione tra il legante e l’aggregato, presenza di acqua e sovrapposizione di vuoti sullo strato di asfalto, problemi esecutivi ed anche nella progettazione degli impasti che verranno utilizzati.

Anche l’usura è stata costantemente presente in pista. In alcuni casi sono piuttosto critiche da un punto di vista funzionale e strutturale sulla pavimentazione. Questo caso è visibile in Figura 7 (a), in cui è esposta una situazione in stato critico, e in Figura 7 (b), in cui avviene la disaggregazioni delle particelle di pavimentazione sulla rete di alimentazione.

Figura 7 – Disaggregazioni

Disaggregazioni
Fonte: proprio autore (2020).

3.1.6 BUCHI O “PANELAS

I buchi , detti anche “panelas“, ricevono la seguente definizione:

Os buracos ou panelas são rupturas estruturais localizadas, que está mais enfraquecida do que o seu entorno. Não sendo reparados, rapidamente conduzirão à decomposição dos trechos adjacentes, vindo a comprometer ainda mais seriamente a rodovia (DNIT, 2005, p. 321).

E le sue probabili cause sono dovute a carichi eccessivi sulla pavimentazione, carenza nella preparazione ed esecuzione della pavimentazione, e all’azione dell’acqua per infiltrazione.

Forse questo è uno dei problemi più comuni su tutte le strade del paese, a causa della mancanza di manutenzione stradale. Sebbene, in alcuni tratti, non fosse così visibile, sul rivestimento in asfalto c’erano alcuni segnali di possibile emersione di queste patologie. Questa patologia può essere vista nella Figura 8.

Figura 8 – Buchi nella pavimentazione.

Buchi nella pavimentazione
Fonte: proprio autore (2020).

3.1.7 RATTOPPO

I rattoppo non sono propriamente un difetto, in quanto sono una procedura per correggere buchi o altri tipi di avvallamenti della pavimentazione, tuttavia, se non eseguiti correttamente, possono causare patologie su scala più ampia e anche disagio agli utenti della strada.

In breve, è definito come:

Revestimento onde o material original foi removido e substituído por outro material (similar ou diferente). Remendos existentes são em geral considerados falhas, já que refletem o mau comportamento da estrutura original, gerando normalmente incremento na irregularidade longitudinal (DNIT, 2005, p. 385).

Le principali cause che deteriorano il cerotto sono il traffico veicolare pesante sul posto, l’uso di materiali di scarsa qualità, la cattiva esecuzione e anche l’azione dell’ambiente. Il deterioramento delle rattoppo può essere descritto come un insieme di danni già esistenti, dovuti cioè alla fragilità che esiste nel luogo.

Lungo il percorso si sono viste diverse situazioni di utilizzo del cerotto come soluzione correttiva, applicato però in modo improprio sulla pavimentazione. Questi casi possono essere visti nella Figura 9 di seguito.

Figura 9 – Rattoppo.

Rattoppo
Fonte: proprio autore (2020).

La Figura 9 (a) e (b) mostra alcuni punti di rattoppo sulla strada. Mentre in figura 9 (c) e (d), mostrano il luogo più critico dell’intera estensione studiata, in cui si possono osservare rispettivamente alcuni punti critici di rattoppo e altre patologie sopra discusse e una misurazione dello strato utilizzato.

3.2 SOLUZIONI

A causa del gran numero di problemi riscontrati nella pavimentazione in asfalto del viale, ci sono possibili soluzioni per tali problemi da riparare o almeno ridurre al minimo.

O tratamento superficial consiste em aplicação de ligantes asfálticos e agregados sem mistura prévia, na pista, com posterior compactação que promove o recobrimento parcial e a adesão entre agregados e ligantes. O tratamento conforme a seguinte sequência: ligante é colocado primeiro e agregado depois (BERNUCCI, 2008, p. 191).

Le possibili soluzioni tecniche includono:

  • Rivestimento in microasfalto;
  • Fresatura;
  • Rattoppo.

3.2.1 RIVESTIMENTO MICRO ASFALTO

Micro revestimento asfáltico é uma técnica que pode ser considerada uma evolução, pois usa o mesmo princípio e concepção, porém utiliza emulsões modificadas com polímero para aumento a sua vida útil, uma mistura a frio processada em usina móvel especial, de agregados minerais, fíler, água e emulsão com polímero, e eventualmente adição de fibras (BERNUCCI, 2008, p. 186).

Figura 10 – Applicazione del microrivestimento.

Applicazione del microrivestimento
Fonte: Fircon (2020).

3.2.2 FRESATURA

Secondo Yoshizane (2005), il rifacimento strutturale è la costruzione di uno o più strati di asfalto sulla pavimentazione esistente, e solitamente include uno strato per correggere il livellamento della vecchia pavimentazione, seguito da uno strato con spessore uniforme.

Fresagem é a operação de corte, com uso de máquinas especiais, do revestimento asfáltico existente em um trecho de via, ou de outra camada do pavimento, para restauração da qualidade ao rolamento da superfície, ou como melhoramento da capacidade de suporte (BERNUCCI, 2008, p. 188).

Figura 11 – Processo di fresatura.

Processo di fresatura
Fonte: DVS Fresagem (2020).

3.2.3 RATTOPPO

In generale, tutte le pavimentazioni necessitano di manutenzione nella loro struttura a causa dei continui effetti del traffico veicolare e delle azioni climatiche.

Os remendos constituem o método de reparo mais utilizado na manutenção de rodovias e ruas, porque todos os pavimentos, uma hora ou outra, vão apresentar buracos, resultados do tráfego, de reparos das redes de água, gás, esgoto, telefone, energia elétrica, entre outros (YOSHIZANE, 2005, p.7).

Na execução de remendos em condições climáticas desfavoráveis e em se tratando de remendos emergenciais, é recomendado o uso de pré-misturados a frio (PMF). No caso de reparos permanentes é recomendado o uso de CBUQ (ODA, 2003, p .43).

Figura 12 – Correzione della pavimentazione con rattoppo.

Correzione della pavimentazione con rattoppo
Fonte: Único Asfaltos Rio (2020).

4. CONSIDERAZIONI FINALI

Attraverso i difetti riscontrati, si può affermare che una delle cause principali delle patologie presentate è principalmente legata al processo costruttivo, poiché la maggior parte delle patologie sono state riscontrate nei rattoppo.

I difetti nel processo costruttivo che contribuiscono all’insorgere di patologie sono nella scarsa compattazione del letto e del sottofondo, ed anche dello stesso strato di pavimentazione in asfalto, nell’utilizzo di materiali contaminati, nella granulometria degli inerti, inerte/legante rapporto.

La scarsa compattazione è l’errore più comune del processo di costruzione, nella sezione analizzata tutte le rattoppo presentavano questo errore, che può essere visto nella figura 9(d) La scarsa compattazione spesso si verifica di proposito, non riuscendo a compattare bene al momento dell’esecuzione di il cerotto per il traffico per finire di compattare, dove spesso non si verifica e lascia un’increspatura sulla strada causando disagio agli utenti, oppure quando il traffico riesce a finire di compattare, i rattoppo si incrinano causando altri tipi di patologie, e talvolta si verifica l’affondamento.

Nella maggior parte dei rattoppo si può notare una grande disparità tra la granulometria degli aggregati rispetto alla pavimentazione stessa, a volte con una granulometria più piccola, altre volte maggiore. I rattoppo con una grande granulometria degli aggregati hanno mostrato usura, dove si è verificata la disaggregazioni dei loro aggregati, ciò si verifica anche per il fattore aggregato/legante, che può essere associato all’uso insufficiente del legante. Quando c’è un eccesso di ligando nel fattore aggregato/ligando, si verifica essudazione.

Nella cosiddetta “perdita d’acqua” dalle tubazioni di alimentazione, l’acqua che fuoriesce impregna il terreno che fa parte degli strati di pavimentazione in asfalto, quindi il suolo viene contaminato. Il più delle volte in cui si verifica questo incidente, l’azienda responsabile utilizza lo stesso materiale per riaffilare dopo la manutenzione dell’impianto idraulico, in questo modo la compattazione del cerotto è compromessa dall’uso di terreno saturo, provocando l’affondamento e la fessurazione dei rattoppo.

In questo modo, le problematiche legate all’esecuzione, alla standardizzazione e all’uso dei materiali sono state le principali ragioni dell’insorgere di patologie nelle rattoppo lungo il viale. Pertanto, un’esecuzione più tecnica, una manodopera più qualificata, un controllo di qualità, sia nella compattazione dei materiali, come nell’uso effettivo dei materiali, possono fare delle rattoppo davvero una soluzione, ma quelle attuali sono diventate un problema in i modi. A causa delle tante irregolarità della strada, il modo migliore per correggere tali problemi sarebbe il rifacimento della superficie, rimuovendo tutto lo strato di asfalto ed eseguendo una nuova compattazione degli strati.

RIFERIMENTI

AGUIAR, A. S. Et al. Asfalto. Unama, Belém: 2012. Disponível em: <https://pt.scribd.com/doc/95302963/Asfalto-QUIMICA>. Acesso em: 27 de setembro de 2020.

AZAMBUJA, Andrey Reichelt. Pavimentos asfálticos: análises de patologias na repavimentação de trechos devido a obras de rede de esgoto sanitário. 2009. Dissertação (Graduação) – Universidade Federal do Rio Grande do Sul. Porto Alegre.

BALBO, José Tadeu. Pavimentação Asfáltica. 3ª ed. Oficina de Textos, 2016.

BERNUCCI, L. B. Et al. Pavimentação Asfáltica: Formação básica para engenheiros. 1.ed. Rio de Janeiro: Petrobras ABEDA, 2008. Disponível em: <https://www.ufjf.br/pavimentacao/files/2018/03/Cap-2-Ligantes-asf%C3%A1lticos.pdf> Acesso em: 04 de setembro de 2020.

CALDEIRA, M. V. M. et al. Patologias asfálticas na rodovia BR-153 na região sul do Tocantins, trecho Cariri – TO / Gurupi – TO, Fortaleza, 2019. Disponível em: <https://semanaacademica.org.br/system/files/artigos/patologias_asfalticas_na_rodovia_br-153_na_regiao_sul_do_tocantins_techo_cariri-togurupi-to.pdf >. Acesso em 04 de setembro de 2020.

DIRETORIA DE PLANEJAMENTO E PESQUISA / IPR. Defeitos nos pavimentos flexíveis e semi-rígidos Terminologia. NORMA DNIT 005/2003 – TER. Disponível em: <https://www.gov.br/dnit/pt-br/assuntos/planejamento-e-pesquisa/ipr/coletanea-de-normas/coletanea-de-normas/terminologia-ter/dnit_005_2003_ter-1.pdf>. Acesso em: 08 de setembro de 2020.

EQUIPAMENTOS, Fresagem, 2020. Disponível em: <http://fresagem.com.br/equipamentos/fresadora-w200/>. Acesso em: 04 de setembro de 2020.

GUILHERME, Deize Daiane Pinto. Et al. Avaliação funcional do pavimento flexível: estudo de caso – trecho da rodovia RN-016. Disponível em: <https://confea.org.br/sites/default/files/antigos/contecc2017/civil/45_afdpfedctdrr.pdf >. Acesso em 22 de setembro de 2020.

INDEX, Único Asfaltos Rio, 2020. Disponível em: <http://unicoasfaltosrio.com.br/index.html>. Acesso em: 04 de setembro de 2020.

MARCATO, V. D. e DE OLIVEIRA, R. F. Manifestações patológicas em estruturas asfálticas: estudo de caso na rodovia MG-190. Disponível em: <http://repositorio.fucamp.com.br/bitstream/FUCAMP/522/1/manifestacoespatologicasem.pdf>. Acesso em: 04 de setembro de 2020.

MICRO REVESTIMENTO ASFÁLTICO, Fircon, 2020. Disponível em: <http://www.fircon.com.br/nossos-produtos/643/micro-revestimento-asfaltico-a-frio>. Acesso em: 04 de setembro de 2020.

NOVO ASFALTO. Patologias em pavimento asfáltico. Disponível em: <https://novoasfalto.files.wordpress.com/2017/04/ebook-patologias-em-pavimento-asfc3a1ltico-completo.pdf>. Acesso em 27 de setembro de 2020.

PRESTES, Marilez Pôrto. Métodos de avaliação visual de pavimentos flexíveis – Um estudo comparativo. Dissertação (Engenharia dos transportes) – Universidade Federal Do Rio Grande Do Sul, Porto Alegre, 2001.

RÖHM, S. A. Consideração sobre penetrômetros dinâmicos leves aplicados na construção e avaliação de pavimentos de baixo custo. 1984. Dissertação (Mestrado) – Escola de Engenharia de São Carlos, Universidade de São Paulo, São Carlos.

SILVA, Cristiano de Araujo e GOULART, Cristiano. Estudo de caso de patologias em pavimento flexível em rodovia do oeste do paraná, Toledo, 2018. Disponível em: <https://tcc.unipar.br/files/tccs/31eeb2453bac65658d407b2332be764f.pdf > Acesso em: 04 de setembro de 2020.

TIPOS DE PATOLOGIA DO ASFALTO EM RODOVIAS, Dynatest, 2017. Disponível em: <http://dynatest.com.br/tipos-de-patologia-do-asfalto-em-rodovias/>. Acesso em 05 de setembro de 2020.

YOSHIZANE, Prof. Hiroshi Paulo. Defeitos, Manutenção e Reabilitação de Pavimento Asfáltico. Universidade Estadual de Campinas, Centro Superior de Educação Tecnológica CESET, Limeira, 2005.

[1] Laurea in Ingegneria Civile.

[2] Laurea in Ingegneria Civile.

[3] Consigliere. Master in Ingegneria Civile. Specializzazione in Ingegneria Ambientale e Indicatori di Qualità. Laurea in Ingegneria Civile.

Inviato: Settembre 2020.

Approvato: Ottobre 2020.

Rate this post

Leave a Reply

Your email address will not be published.

DOWNLOAD PDF
RC: 111332
POXA QUE TRISTE!😥

Este Artigo ainda não possui registro DOI, sem ele não podemos calcular as Citações!

SOLICITAR REGISTRO
Pesquisar por categoria…
Este anúncio ajuda a manter a Educação gratuita
WeCreativez WhatsApp Support
Temos uma equipe de suporte avançado. Entre em contato conosco!
👋 Ciao, hai bisogno di aiuto per inviare un articolo scientifico?