Sorvegliata Rapporto d'allenamento – Educazione Speciale e Integrazione Scolastica [1]

0
296
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
Classificar o Artigo!
ARTIGO EM PDF

OLIVEIRA, Rosane Machado de [2]

OLIVEIRA, Rosane Machado de. Supervisionati Rapporto d'allenamento – Educazione Speciale e Integrazione Scolastica. Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center. Edizione 08. Anno 02, Vol. 03. pp 115-138, novembre 2017. ISSN:2448-0959

1. INTRODUZIONE

L'attività di tirocinio in educazione speciale e inclusiva è un'attività che costituisce un'analisi critica della realtà educativa, le azioni sviluppate nel mezzo, procedure e risorse per l'insegnamento utilizzato e adattato alle esigenze educative degli studenti con bisogni educativi speciali, che istituisce un colpo d'occhio ampio e sensibile alle incorporati nella vita scolastica di tutti i giorni di educazione speciale e inclusiva. La fase in educazione speciale e inclusiva è un punto di riferimento di grande importanza nella costruzione dell'identità professionale sia del educatore che ha lavorato per anni nel campo della educazione speciale, e per l'educatore che sta iniziando la sua carriera professionale. La fase vede la realtà dei fatti nel contesto messa in scena, ma anche la riflessione e l'analisi critica di livello di istruzione speciale e inclusiva, scuola confrontarsi con la realtà con la realtà sociale. Il tirocinio permette di valutare le varie impostazioni educative, in quanto consentono numerose riflessioni sugli aspetti didattici e pedagogici, amministrativo, politico, psicologico, filosofico, curriculari e altri che compongono l'istituto scolastico.

La fase del corso di specializzazione in Educazione Speciale e Integrazione Scolastica è stata condotta da me corso accademico di Laurea Rosane Machado de Oliveira, ha iniziato il 5 settembre del 2016 e concluso il 20 novembre dell'anno 2016, la scuola istruzione di base Adriana Bonordt EI – EF / primi anni – fase EJA I e tipo di educazione speciale e inclusiva, fondata il 29 ottobre del 2005. La fase in materia di istruzione speciale e inclusiva finalizzato all'analisi e le implicazioni didattiche e pedagogiche, come la progettazione curriculum, i contenuti, gli obiettivi, i metodi, la valutazione e le relazioni educative l'inclusione di studenti processo con bisogni educativi, rendendo possibile identificare le procedure e le risorse adattato alle esigenze degli studenti, stabilendo un'analisi critica della realtà scolastico in corso, riflettendo sul tema della docente asso avanti nuove esigenze nel sistema scolastico ordinario nel processo di inclusione sociale, e alle possibilità delle nuove tecnologie per l'educazione speciale e inclusiva. Fase guida positivamente insegnanti, studenti, ricercatori, curiosi e interessati ad attività di ricerca della pratica pedagogica nel contesto educativo inclusivo. Si ritiene che la ricerca è uno dei più importanti principi scientifici per la costruzione della conoscenza, volontà indispensabili la formazione degli insegnanti come stagista si sentirsi istigato dalla curiosità, il desiderio di cercare e superamento, è in grado di lavorare con gli indicatori che si presentano durante la raccolta dei dati, dal momento che l'intero processo è importante, non solo i risultati raggiunti, in breve, la fase in contesti educativi favorisce il processo di apprendimento di insegnare il futuro, che lo porta a informarsi sulle proposte adottate dalla scuola verso gli studenti con bisogni educativi speciali. Il tirocinio in educazione speciale e inclusivo è uno strumento indispensabile ed importante per la formazione futura in materia di specializzazione in educazione speciale e l'educazione inclusiva, perché attraverso fase si analizzano gli aspetti essenziali per la pratica di insegnamento in inclusione scolastica e sociale attraverso un curriculum adattato alla costruzione di identità e il riconoscimento della diversità umana. Il palco, in pratica, ha fornito una formazione ABB di riferimento per consentire il contatto reale e diretto con la scuola, docenti, personale e soprattutto con gli studenti.

Attraverso osservazioni e domande, abbiamo analizzato la proposta metodologica fatta da educatori della scuola si basa su un insegnamento significativo e benefico e l'apprendimento ci sono tutte le persone con limitazioni, tra cui in educazione al rispetto per i diversi tassi di apprendimento. In tirocinio relazione è stata utilizzata molte procedure metodologiche come ad esempio le lezioni in diretta via satellite (teleaulas) con interazione tramite 0800, le attività di sviluppo di riflessione e di dibattito tra studenti / docenti tramite ambiente di apprendimento virtuale (forum) , dibattiti e spiegazioni via radio web con rispondendo alle domande con l'insegnante soggetto, lo studio nel percorso di apprendimento. Abbiamo anche usato, indagine bibliografico della biblioteca comunale e universitaria di persona polo Capanema – PR, così come la ricerca in campo educativo scolastico istituto Adriana Bonordt.

Gli elementi che saranno elaborati in questa relazione sono: Identificazione e caratterizzazione della scuola messa in scena, la caratterizzazione della classe e professionisti, il record del profilo del gruppo osservato, la registrazione di incontri descrittivi nelle scuole, il rapporto degli educatori, la descrizione e analisi riflessiva delle attività di tirocinio di formazione speciale e istruzione inclusiva, lo script per la partecipazione e l'osservazione a scuola, la preparazione del piano di lezione applicando lo stesso e la preparazione del piano d'azione nelle scuole.

2. Identificazione e caratterizzazione scena DELL'ISTITUZIONE

Il lavoro tirocinio in educazione speciale e inclusiva è stata condotta a scuola l'educazione di base Adriana Bonordt EI – EF / primi anni – fase EJA I e tipo di educazione speciale e inclusiva. L'istituzione è stata fondata il 29 ottobre del 2005, che si trova nelle aree rurali in comunità linea Coxilha Bonita, la via principale s / n, che si trova a Bela Vista Caroba nella regione sud-occidentale del Paraná, CEP: 85.745-000, il contatto con la scuola Adriana Bonordt può essere fatto per telefono (46) 3557-1275 o e-mail apaesonhoencantadobvc@hotmail.com, CNPJ al n 07.703.016 / 0001-00.

La caratterizzazione dell'edificio scolastico è ben strutturato, gli spazi sono ampi e luminosi, ha alcune strutture architettoniche come le esigenze di mobilità di alcuni studenti con specifiche limitazioni. L'illuminazione e la ventilazione sono di ottima qualità in tutte le classi, compresa la costruzione in generale, la pulizia è efficiente a (camere, caffetteria, corridoi, bevitori, tavoli, scrivanie, bagni, tennis e cucina), ci sono un sacco di igiene e dedizione, non solo da parte dei custodi, ma anche da parte degli insegnanti, la direzione e gli studenti, in cui si prendono cura per la scuola, evitando così la contaminazione e v'è una luce e aria sana per tutti. aule degli istituti presentano pareti decorate con grande creatività, come dipinti, immagini illustrative, alfabeto colorato mobili, manifesti con le frasi, l'insegnamento alfabeto stendibiancheria e gomma, tra le altre decorazioni.

Ci sono risorse fornite dalla scuola nel promuovere l'insegnamento e l'apprendimento degli studenti nel processo di inclusione, come le risorse tecnologiche assistive – la tecnologia adeguata degli ambienti virtuali, questi ambienti sono già nella vita quotidiana degli studenti con bisogni educativi speciali, tuttavia, l'accesso ai televisori, DVD e computer a scuola, di solito limitata a corsi di computer e giochi, in possesso di regole di utilizzo specifico, come la limitazione del tempo di accesso su internet, dove con l'aiuto degli studenti facilitatore rientrano nelle conoscenze digitali e la conoscenza del mondo, accedere a musei online, dipinti, giochi alfabetici, tra gli altri. L'arredamento in generale sono in perfetta conservazione e lo smaltimento della popolazione studentesca e della comunità scolastica. A scuola sala professori è grande e decorativo con l'accesso alla biblioteca e computer, lo spazio di servizi amministrativi ha una dimensione e la disponibilità di materiale di collaborazione eccellente, lo spazio pedagogico e sostegno a studenti e insegnanti è ampio e ha caratteristiche adattato alle esigenze specifiche degli studenti così come i materiali didattici e di insegnamento diversi e strumenti di apprendimento. Le aule sono spaziose, ben organizzata, sterilizzata, chiaro con ventilazione grande, portafogli e tavoli in aula sono disposte in file e cerchi. L'alimentazione è fornita dalla scuola, si osserva che la mensa scolastica è di qualità, il tempo di uscita per la ricreazione, nel pomeriggio è 15h15min, e permettendo 15 minuti per la ricreazione, la caffetteria della scuola dispone di servizi di qualità che servono legislazione corrente, come lo spazio, potenza e facilità di accesso per gli studenti con bisogni speciali.

La preparazione del cibo nella scuola segue un menu preparato da un nutrizionista che soddisfa i requisiti della nutrizione, della salute e della sicurezza alimentare. La scuola ha anche lo spazio non formale in cui gli insegnanti svolgono molte attività all'aria aperta con i loro alunni con bisogni educativi speciali, come ad esempio: attività fisiche di espressione, da basket, dipinti, la cultura e il tempo libero, tra cui asso aree verdi.

Il profilo dei professionisti nello spazio messo in scena è esemplare, sono organizzati e partecipativa con tutte le trasmettono sicurezza e solidarietà con gli studenti che arrivano a scuola. Gli insegnanti hanno continuato la formazione, la specializzazione in educazione speciale e inclusiva, tra cui i corsi offerti dalla SEED, seminari, consiglio di classe, consiglio scolastico, conferenze, personale docente, progetto pedagogico politica, competenze tecnologiche, dei media di istruzione e TV scuola, e alcune di queste formazioni accade a scuola, al lavoro questi professionisti che si affidano agli anni di servizio e hanno esperienza nel campo dell'educazione speciale. I responsabili per l'alimentazione e per la sicurezza degli studenti a scuola hanno corsi e formazione in servizio del pubblico "speciale". La scuola funziona la mattina del 07h15min asso 11h15min, e nel pomeriggio dalle ore 13:00 asso 17:00, lo stesso servizio offerta ci sono diversi tipi di formazione fornito ai primi anni di scuola elementare, l'educazione dei giovani e dell'educazione degli adulti degli adulti e l'educazione speciale e inclusiva . La scuola ha un sistema di diritto pubblico, ha 6 aule e serve un certo numero di 48 studenti iscritti, che vanno da 5 a 10 studenti per classe. La scuola ha una proposta pedagogica basata sull'inclusione educativo / sociale, dove ci vogliono circa atteggiamenti, valori, etica e le procedure alle esigenze di servizio al suo pubblico di istruzione. La scuola dispone di una metodologia diversa e qualitativo nella all'istruzione dei loro figli con bisogni educativi speciali, così come le caratteristiche su misura come sala risorsa multifunzionale.

2.1 CARATTERISTICHE DELLA CLASSE

In istituto in scena ha assistito e ha osservato la classe del 2 ° anno di scuola elementare B – Modalità speciale, nel pomeriggio, il gruppo era composto da nove studenti e sette ragazze e due ragazzi. In classe durante le attività didattiche, ho analizzato che c'era una ragazza e un ragazzo con ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder), che erano ogni secondo disattento in classe e le spiegazioni del docente, ma ha avuto anche lo stesso classe 2 ragazze con giftedness di grande talento, che ha mostrato una creatività intensa e le capacità motorie in attività. L'interazione degli studenti con bisogni educativi speciali con il suo maestro è stato costantemente e attivamente essendo molto significativo per il processo di insegnamento-apprendimento della stessa, in cui la comunicazione tra insegnante e studenti è stato molto gentile. L'educatore integrato con gli studenti con bisogni educativi speciali in modo efficace nella ricerca della conoscenza, gestione organizzazione, i valori e le norme di condotta sulla base di una pedagogia centrato sullo studente nelle loro difficoltà, ha bisogno / peculiarità e non solo nei programmi coperto.

L'insegnante ha creato le condizioni che hanno promosso l'inclusione e l'integrazione dei loro studenti, fornendo problemi complessi per loro, dove gli studenti passo dopo passo sviluppato il loro apprendimento basato sulla creatività e gli stimoli esterni ed interni. L'insegnante ha offerto agli studenti l'opportunità di essere autonomi, a sviluppare la loro capacità / potenzialità perché non ci sono barriere con il supporto di un team di uno studente con bisogni educativi speciali (SEN) non può superare. La scuola, insieme ai loro insegnanti e la comunità scolastica, dovrebbe sempre tenere a mente e veramente credere nella capacità della persona per la rigenerazione "speciale", perché ogni essere umano è modificabile, indipendentemente dalle sue limitazioni iniziali, così come l'intelligenza di qualsiasi persona può essere "ampliato".

Feuerstein (2002) si basa sulla convinzione che ogni essere umano è in grado di modificare in sé, indipendentemente dalla loro origine, etnia, età o condizione genetica, definisce:

Mutevolezza (cognitivo) è la propensione (potenziale) di un individuo di cambiare sia attraverso esperienze dirette di apprendimento e mediato diretto alle esigenze strutturali e comportamentali. In risposta alla presentazione di interventi di mediazione che sono sistematiche, pianificati e ripetitivi nel tempo e attraverso 16 variazioni di esposizione a stimoli, il soggetto diventa plastico e modificabile esposizione sempre più favorevoli a stimoli diretti. La propensione per la variabilità può essere valutata attraverso procedure dinamiche, e può essere influenzata da EAM fornite in contesti situazionali strutturati. (FEUERSTEIN; Falik; FEUERSTEIN 2006, p.16).

Il rapporto pedagogico mediato, integrato e intenzionale da parte del educatore che aveva in mente la conoscenza, cioè, l'insegnante era un mediatore tra gli studenti, la conoscenza e le attività, le attività come "combinato" con le esigenze di apprendimento degli studenti , entrambi con obiettivi comuni, vale a dire, l'apprendimento significativo. La politica nazionale in materia di istruzione speciale, l'integrazione è definito come:

Un processo dinamico di partecipazione delle persone in un contesto relazionale, legittimando la loro interazione in gruppi sociali. L'integrazione implica reciprocità. E sotto l'approccio della scuola è un processo graduale e dinamico che può assumere forme diverse a seconda delle esigenze e delle capacità degli studenti (Brasile, 1994, p. 18).

Durante le osservazioni partecipative a scuola, si è esaminato, l'intenzione con cui è stato progettato ogni elemento della classe inclusiva da parte del docente, in cui è stato utilizzato diverse metodologie e modi di insegnamento e di apprendimento. Il tempo-attività nella scuola è ben preparato dal docente, che utilizza conoscenze pedagogiche con contenuto proposto legalmente obbedire alla legislazione con l'educazione speciale e inclusiva per l'anno / ciclo / e all'età degli studenti e le loro limitazioni specifiche di apprendimento . L'intenzione del docente è stato quello di creare alternative educativi che cercano di risvegliare l'interesse degli studenti per ciò che noi chiamiamo 'una classe diversa,' lavorare con dipinti, artigianato, collage, danze e canti.

L'educatore ha sviluppato molti lavorano con gli studenti con bisogni educativi speciali, che, attraverso questa organizzazione l'insegnante ha raggiunto il merito che è stato inteso in classe, la pianificazione concreta della dottrina è stato efficace per accadere l'apprendimento degli studenti in modo piacevole e redditizia. L'educatore è stato utilizzato per le procedure di svago per lavorare con gli studenti nel sistema scolastico regolare, che ha reso la differenza nello sviluppo cognitivo degli studenti con bisogni educativi speciali, quindi, di lavorare con la giocosità è quello di espandere la creatività e giocosità di stimolo complesso e arricchire il lavoro pedagogico, che deve essere utilizzato e apprezzato da insegnanti in entrambi gli ambienti formali in contesti non formali. A questo proposito Santos dice:

La formazione giocoso si basa su ipotesi che valorizzano la creatività, la coltivazione della sensibilità, il perseguimento di calore, nutrimento dell'anima, fornendo futuri educatori esperienze ricreative, esperienze del corpo, che vengono utilizzati in azione, pensiero e linguaggio, e nel gioco la loro fonte proattivo. (Santos; CROSS 1999, p.13-14)

Si è analizzato che molte delle acquisizioni positivi nella vita di questi studenti erano attraverso attività di gioco, vale a dire il gioco. L'influenza del giocattolo è evidenziata da Vygotskij (1989).

[…] E 'enorme giocattolo influenza nello sviluppo di un bambino, è il giocattolo che il bambino impara ad agire in una sfera cognitiva, piuttosto che una sfera visiva esterna, a seconda delle motivazioni e le tendenze interne, non da incentivi forniti da oggetti esterni. (Vygotskij, 1989, pag. 109)

A scuola la vita quotidiana degli studenti con bisogni educativi speciali dovrebbero essere sviluppati su base giornaliera in base a stimoli ambientali, così come, applicando per il gioco, ricreazione e varie attività nel perseguimento dello sviluppo di capacità motorie, sensoriali, intellettuali, l'attenzione, movimento ritmico, la conoscenza circa la posizione del corpo e cognitivo sviluppo degli studenti.

2.2 LOG PROFILO DI CLASSE

Si osserva che la classe è di solito maglie e dinamica, alunni con bisogni educativi speciali sono capirsi, godere di attività ricreative, balli, dipinti, artigianato, le parole di assemblaggio con l'alfabeto cellulare, lavorare con le immagini collage e le lettere, sui poster. E 'stato trovato nel contesto in scena, la sensibilità degli studenti nello sviluppo di attività formative, sia nel contesto formale, come in un ambiente non formale.

La classe è attiva e gli studenti sfidare se stessi per imparare, per fare i compiti, e capire le attività proposte.

2.3 DESCRIZIONE DEGLI INCONTRI DI ISCRIZIONE condotto nel contesto educativo

Per il completamento e lo sviluppo del lavoro di tirocinio supervisionato personalmente fatto diversi incontri nelle scolastico speciale Adriana Bonordt a Bela Vista Caroba – PR, dove ho frequentato le attività con l'insegnante e gli studenti con bisogni educativi speciali. Qui di seguito nella tabella uno, particolare nei tempi previsti così i giorni ho frequentato la scuola, ho osservato, partecipato, ho aiutato gli insegnanti in attività e applicato il piano di lezione nella classe di 2 ° anno B – Modalità speciale.

Tabella 1. Schedule – Osservazione e partecipazione a scuola speciale

Data / mese / anno orario Classi osservati / controllate durante la prima fase
2016/09/16 13: 00hrs 17: 00hrs Attività con l'immagine, sulla base del tema – l'ambiente, poi tagliato e incollato nel quaderno degli studenti, per formare frasi brevi sulle immagini.
2016/09/20 13: 00hrs 17: 00hrs Sviluppato diverse attività ricreative in uno spazio non formale, come i giochi di montaggio, domino, materiale d'oro, basket e cattura.
2016/09/27 13: 00hrs 17: 00hrs Attività sviluppato attraverso breve lettura e interpretazione del testo (Flauto Luanda) tenuto dal docente / mediatore. Poi proposto agli studenti un questionario con piccole domande a cui rispondere sul testo presentato e discusso dal educatore.
2016/05/10 13: 00hrs 17: 00hrs produzione materiale – artigianato e dipinti.
25/10/2016 13: 00hrs 17: 00hrs Attività con balli, canti e prove per la presentazione di un teatro (A Gaucho Cultura Rio Grande).
31/10/2016 13: 00hrs 17: 00hrs Attività svolte in un cerchio in ambiente formale con racconti di poesie e lo sviluppo di piccole frasi, così come semplici calcoli matematici.
2016/11/10 13: 00hrs a 15: 00hrs Piano delle lezioni Application (alfabetizzazione)

Fonte: Rosane Machado de Oliveira

Visite a scuola erano essenziale non solo per lo sviluppo del lavoro di laurea in Educazione Speciale e Integrazione Scolastica, ma era rilevante e la conoscenza significativa è stata ottenuta attraverso la pratica e l'osservazione in tutto il contesto educativo.

Il parco giochi a scuola è di quindici minuti per studenti e insegnanti. Da allora, è stato osservato nel parco giochi della classe è molto gentile e fare code per essere serviti. L'alimentazione è preparato per i cuochi della scuola e servita da un alimento consegna ausiliaria agli studenti. Durante la ricreazione della classe prende uno spuntino, mentre il dialogo, sedere nei tavoli mensa e assistere i colleghi con i bisogni più gravi o limitazioni che il vostro.

L'osservazione in classe è stato gratificante, ho analizzato che il curriculum è composto di metodologie adeguate per le esigenze degli studenti, dove il carico di frammentazione di fuori contenuti della realtà dello studente cessa di essere il compito principale nei programmi scolastici, e sostituisce la qualità la formazione offerta agli studenti. Nelle classi il lavoro viene svolto con dedizione totale degli studenti con bisogni educativi speciali, tra posti di lavoro, sono, artigianato, dipinti, collages, scritto con alfabeto cellulare, domino, roba d'oro e le opere sviluppate con attività ricreative, tra gli altri. Le procedure metodologiche che l'insegnante ha assunto le sue lezioni facilitato l'apprendimento della classe, ho notato che quando i materiali sono obiettivi diversificati per trasformare le idee in situazioni concrete, rendendo gli studenti a comprendere le nuove conoscenze. Si noti, che l'interazione tra gli studenti con bisogni educativi speciali e l'insegnante in classe è stato grande, la folla era molto partecipativo e comunicativo. Il dialogo è rimasto in classe, nei giochi, nello scambio di idee, domande, risposte, dibattiti, letture, la conoscenza delle parole e la valutazione continua delle attività. Così, si è constatato che il dialogo è fondamentale nel processo educativo dialettica, sia in riferimento metodologico come il rapporto insegnante-studente, in cui l'insegnante e gli studenti sono soggetti attivi nel processo di insegnamento-apprendimento, produrre e costruire le proprie conoscenze .

Il processo educativo di istruzione speciale e l'educazione inclusiva è un processo democratico, e inclusivo da educatori e scuola, essendo un processo di etica, il valore della diversità umana. Alcuni educatori riferiscono che la scuola è eticamente inclusiva, e ha la sua proposta curricolare concentrati per raggiungere il suo target di riferimento, in cui le persone con bisogni educativi speciali sono inclusi con la democrazia a scuola, e la scuola con gli insegnanti, i genitori, la comunità in generale, è in grado di sviluppare le funzioni cognitive, le abilità motorie e il potenziale dei loro studenti a poco a poco.

Sottolineando difendere il cosiddetto movimento, incluso il diritto alla diversità, sulla base del documento di guida chiamato (Integrazione Scolastica: diritto alla diversità), lo stesso elaborato dal Ministero della Pubblica Istruzione MEC. Il conto per gli educatori che i concetti di educazione speciale e istruzione inclusiva sono complementari, e si riferisce a un movimento che comprende l'educazione come un diritto umano, essenziale per la vita nella società e la base per un paese più giusto con la sua popolazione, in particolare con quelli con limitazioni specifiche, interessate a soddisfare tutte le persone indipendentemente dalle loro caratteristiche, svantaggi e le difficoltà e consentire tutte le scuole di incontrare nella vostra comunità, concentrandosi su coloro che sono stati maggiormente escluse dalle opportunità educative.

La legislazione scolastica dell'istituto mira a soddisfare le etici, pratici ed efficienti i bisogni educativi dei loro studenti. Sulla base di questo, c'è l'atti legislativi specifici per l'educazione speciale. La Dichiarazione di Salamanca (1994, p. 43) sottolinea che il principio fondamentale di una scuola inclusiva è che tutti dovrebbero imparare insieme. Spetta a scuola "riconoscere e rispondere alle diverse esigenze dei loro studenti ospitare entrambi gli stili e ritmi di apprendimento e garantire un'istruzione di qualità a tutti attraverso un'adeguata curriculum."

L'integrazione scolastica accoglie tutte le persone senza eccezione, gli studenti con disabilità, le persone con disabilità mentali, dotati e per tutti i bambini che sono discriminati per qualsiasi altro motivo. A scuola in scena l'educazione speciale e inclusiva mira a mettere tutte le persone con bisogni educativi speciali nel sistema scolastico ordinario, basandosi sulla Costituzione federale 1988, che garantisce a tutti il ​​diritto c'è uguaglianza (art. 5.).

All'articolo 205, la Costituzione si occupa del diritto di tutti v'è l'educazione, volto a "pieno sviluppo della persona, la sua preparazione per l'esercizio della cittadinanza e la sua qualificazione per il lavoro" (BRASILE 2004). L'articolo 206, comma I, si pone come uno dei principi per l'insegnamento di "pari condizioni di accesso e permanenza a scuola" (BRASILE 2004). In conformità con questa Costituzione, il Congresso Nazionale, con il Decreto Legislativo n 198 del 13 giugno 2001, ha approvato la legge in base alle disposizioni della Convenzione del Guatemala, che si occupa con l'eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le persone disabili e rende chiara l'impossibilità di disparità di trattamento per i disabili.

Brasile, accettando alla Dichiarazione mondiale sull'educazione per tutti, proclamata nel 1990 a Jomtien, Thailandia, e dei principi della Conferenza Mondiale su Special Educational Needs (accesso e di qualità), tenutasi nel 1994 a Salamanca, Spagna optato la costruzione di un sistema di istruzione inclusivo. Salamanca Statement (1994), La dichiarazione aggiunge:

Tutti i bambini hanno un diritto fondamentale all'istruzione e dovrebbe essere data l'opportunità di ottenere e mantenere un adeguato livello di conoscenza. Ogni bambino ha caratteristiche uniche, interessi, capacità ed esigenze di apprendimento che sono loro proprie. I sistemi di istruzione devono essere progettati e programmi attuati in modo da tenere in vista la gamma completa di queste diverse caratteristiche ed esigenze. Le persone con esigenze particolari dovrebbero avere accesso alle scuole regolari che li dovrebbe integrare in una pedagogia centrata sul bambino in grado di soddisfare queste esigenze. scuole regolari con questo orientamento inclusivo, rappresentano il mezzo più efficace per combattere gli atteggiamenti discriminatori, creare comunità accoglienti, costruire una società inclusiva e raggiungere l'istruzione per tutti, e di fornire una formazione efficace per la maggior parte dei bambini e migliorare sia l'efficienza il rapporto costo-efficacia dell'intero sistema di istruzione. (UNESCO 1994)

Uno dovrebbe preservare la diversità culturale, utilizzare lo stesso come arricchire la pratica dell'educazione, sociale e lo sviluppo personale delle persone con bisogni speciali. Le scuole con i loro professionisti dell'istruzione dovrebbe promuovere un insegnamento e l'apprendimento collettivo, significativo, benefica modificabili e ci sono tutte le persone con limitazioni, anche nel loro processo di insegnamento rispetto per i diversi tassi di apprendimento.

Piano delle lezioni

identificazione:

a) Intern: Rosane Machado de Oliveira
b) Scuola Adriana Bonordt EI – EF / primi anni – fase I e EJA educazione speciale
c) Oggetto: portoghese
d) Classe Ore: 13.00 alle 15:00 ore
e) Classe: 2 ° Anno B
f) Soggiorno: n ° 02
g) Pr ° reggente: Jana Deonézio Schardosin

3.1 SOMMARIO

LINGUA PORTOGHESE: Interpretazione, pronuncia e scrittura sull'inclusione sociale.

3.2 OBIETTIVI

Obiettivo generale: Per esplorare l'alfabeto mobile e la scheda con lettere in formazione delle parole, in modo che gli studenti con bisogni educativi speciali imparano usare correttamente i testi e il suono degli stessi nella produzione di frasi brevi e piccoli testi.

Obiettivi specifici:

  • Sviluppare le capacità motorie di lettura e scrittura
  • Sviluppare cognitivo degli studenti con bisogni educativi speciali attraverso l'interpretazione.
  • Riflettere con gli studenti sulle risorse adeguate per l'apprendimento, ma anche la realtà di inclusione sociale alfabetico, facendo domande e risolvere i problemi.

4. SOMMARIO DELL'INVENZIONE OGGETTO

Utilizzando l'alfabeto mobile e la scheda con le lettere a lavorare frasi e testi con gli studenti con specifiche esigenze di apprendimento, in cui l'alfabeto insieme con la lettura / scrittura, sono attività che possono essere sviluppate su manifesti fissi sul muro della scuola o bloccato sul notebook gli studenti poi ogni lettera ha un suono e un significato diverso, che fa la differenza in tempo per insegnare a leggere e scrivere. Il processo di alfabetizzazione è più che le semplici tecniche di dominio meccaniche di scrittura e lettura. E 'la padronanza di queste tecniche in termini coscienti. Si capisce che cosa leggere e scrivere ciò che si capisce.

Secondo Emilia Ferreiro, in ritardo la scuola sembra riferirsi direttamente al fatto di ignorare la conoscenza degli studenti quando entra nella scuola elementare e anche a causa della scuola di usufruire di una concezione sbagliata della scrittura come oggetto ermetica e statico, "ha insegnato" maniera strumentale e tecnicista, come è avvenuto nella formazione di antichi scribi, gli studenti "imparano" a dare modo automatico senza capire ciò che leggono. Così, questa lingua scritta "insegnata" da parte della scuola non corrisponde realmente al linguaggio scritto come un oggetto sociale e dinamica, ma solo come "disegno lettere e parola suono". Quando la conoscenza che gli studenti abbiano già sulla scrittura viene scartato, la scuola, contraddittoriamente, insiste a sviluppare "desalfabetizadoras pratiche" che scoraggiano e rendono l'apprendimento poco o nulla di significativo.

5. LEZIONE

A scuola, ho stagista già noto dalla classe di studenti della modalità speciale di 2 ° anno B, a causa della fase di osservazione e la partecipazione tenutosi nei giorni a scuola, mi reintrodotto alla classe e questa volta come responsabile per l'attività portoghese . Poi ha parlato agli studenti circa l'importanza dell'alfabeto mobili, le risorse di tecnologie assistive, e bordo lettere. Ho cercato di riflettere con gli studenti circa l'importanza di ogni lettera, che spesso non notare il significato, ma è il testo che fanno la differenza nel tempo di scrivere una frase, una parola, una lettera, un mestiere tra gli altri. Poi ha introdotto l'alfabeto scritto su l'alta scatola modello di bordo per gli studenti passano un foglio di legame, e l'altro foglio di solfito consegnato alcune domande già elaborati digitalmente da me. Poi ho chiesto la banda in attesa di buone risposte.

Qual è l'alfabeto cellulare? La scheda con le lettere? Qual è l'importanza delle risorse adattato alle esigenze particolari? Quante lettere ha l'alfabeto? Quali sono i suoni delle lettere? Quali sono le vocali? Quali sono le consonanti?

Dopo le domande proposte agli studenti con bisogni educativi speciali, c'era una conoscenza preventiva della classe in generale. Poi ho organizzato la classe in circoli, proposto un'attività con l'alfabeto mobile e con la tavola, dove gli studenti formarono piccole frasi, con le parole scritte da me sotto. Da allora consegnato di nuovo un altro foglio di legame ad ogni studente, e la mediazione li ha aiutati a pasta sul foglio di quaderno con le seguenti domande per leggere e rispondere in mio aiuto.

– Scrivi il tuo nome per intero

– Nome e cognome dei genitori

– Il nome completo del suo maestro (a)

– Il nome della tua scuola e la sua posizione

– La posizione di residenza (urbano, rurale)

– Il nome del suo amico (a)

– il nome della sua città natale

Seguito nella performance del portafoglio di ogni studente, in cui il loro sviluppo è stato significativo, hanno risposto alle domande sollevate acimas e alla fine della lezione eseguita una presentazione orale, in cui ogni studente ha avuto commenti positivi circa la classe adatta a loro nella disciplina lingua inglese .

6. CARATTERISTICHE:

alfabeto mobili, colla, a bordo, di gomma, foglio di legame, notebook, scheda di gesso, matita e penna addensato. (Assistive Technology).

7. VALUTAZIONE:

Alla fine della lezione di educazione speciale e inclusiva, ha valutato gli studenti in modo positivo, per tutti interagito e ha partecipato in classe modo creativo e critico, che ha saputo sfruttare le loro conoscenze e approfondire le loro idee insieme con me ed altri colleghi, c'era il rispetto e il silenzio il tempo per ascoltare le mie spiegazioni circa l'importanza dell'alfabeto e le parole, conoscendo le caratteristiche di ogni suono prodotto nel processo di alfabetizzazione / di alfabetizzazione, sono stati disciplinati e interessati, in modo efficace ha contribuito allo sviluppo delle attività, così come nel loro sviluppo cognitivo.

RIFERIMENTI

BUDEL, GISLAIINE COIMBRA. Imparare la mediazione in materia di istruzione speciale / Gislaine Coimbra Budel, Mark Meier. – Curitiba: InterSaberes 2012. – (Serie inclusione sociale).

FABBRO, EMILIA. processo di alfabetizzazione. Sao Paulo: Cortez, 2004.

FREIRE, Paulo. L'educazione come pratica di libertà. Rio de Janeiro: la pace e la Terra del 1967.

FINALE

La formazione supervisionata curricolare nell'istruzione speciale e l'educazione inclusiva è stata sviluppata sulla base della osservazione sarà pratica di insegnamento, la partecipazione attiva, per aiutare l'insegnante in attività e la produzione di materiale. Essa ha analizzato il metodo di inclusione sociale, l'insegnante – rapporto studente, gli stimoli ambientali e del giocattolo e la conquista della Modificabilità Cognitiva di studenti con bisogni educativi speciali.

A scuola ho sperimentato tante azioni positive / significativi attraverso azioni investigative, le interviste, la conoscenza, il dialogo, il rispetto, la democrazia, varie relazioni e culture, rinvii metodologici, contenuti e competenze nell'insegnamento – processo di apprendimento. Il ruolo della scuola, la società e la famiglia è molto importante nella lotta per invertire questa situazione di pregiudizio e discriminazione attraverso i quali passano le persone con esigenze particolari dovute avrà limitazioni specifiche.

adattamenti pedagogici devono essere costanti per arricchire la conoscenza, la pratica e le competenze di docenti e studenti in modo che essi possono compiere con le loro azioni tecniche dopo un organizzazione tattica e coerente e possono venire a conoscenza degli obiettivi, conoscere i processi di educazione, e investire nella loro formazione continua per espandere l'insegnamento e l'apprendimento degli studenti e deve sempre rispettare lo sviluppo cognitivo degli studenti, la pianificazione e le attività di regia che coinvolgono lo studente come agente attivo del processo di insegnamento-apprendimento, ma anche analizzando tutto ciò che lo studente fare: alla scoperta di ciò che egli domina, con le sue possibilità di capire il loro modo di pensare, cioè, il valore che gli studenti con bisogni educativi speciali sono già conoscenza.

Per quanto riguarda le contraddizioni derivanti dal lavoro e il ruolo dell'insegnante / educatore è spesso considerata un'azione isolata, non è importante nella società, essendo una società capitalistica che spesso i valori troppo le strutture scolastiche, i loro mezzi di comunicazione, credendo è essenziale e necessario per il comfort dei loro figli, svalutando a volte le prestazioni sforzo e insegnante (a) il lavoro di insegnante (a) da più valore, non dire che non viene, ma è bisogno di maggiore comprensione, riconoscimento della formazione, una maggiore massa salariale a questa figura professionale, e spesso hanno le scuole con grandi risorse educative, ma manca la formazione più essenziale è il maestro, accade che spesso non hanno gli insegnanti a lavorare nelle scuole, e questo deve essere discusso, visto e riflessa dalla nostra società in generale.

La fase in materia di istruzione speciale e inclusiva mi ha fornito una grande esperienza di apprendimento e un solido background sul conto della partecipazione reale nel contesto educativo "speciale" per avere il riflesso c'è la realtà a vista, dove analizza i processi di inclusione x esclusione e la capacità vincere per modificabilità cognitiva umana, indipendentemente dalle limitazioni specifiche di ogni persona. estremità a forma di del lavoro tirocinio, si può dire che i contributi del lavoro sono stati a poco a poco significativo sarà il mio futuro la formazione degli insegnanti. Si è constatato che l'inclusione sociale è possibile e attraverso di essa per ottenere maggiori opportunità e la capacità di stabilire legami e sviluppare fisicamente e cognitivamente tutte le persone con bisogni speciali.

Tuttavia, gli stimoli famiglia, la scuola e la società nei confronti di queste persone contribuiscono in modo che siano membri attivi e indipendenti nella costruzione della conoscenza. In conclusione, i momenti di osservazioni e la partecipazione attiva nello spazio messo in scena sono stati momenti in cui è stata osservata la descrizione dei soggetti tra cui la cultura, stato sociale, i comportamenti, le difficoltà incontrate, il modo di parlare e di altre specifiche. La ricostruzione del dialogo è stata analizzata, e ho usato le parole dei soggetti rendendo il documento più precisa e affidabile, dove il sito è stato messo in scena dettagliato nel miglior modo possibile.

Dovremmo cercare la conoscenza, quando si tratta circa là speciale e l'educazione inclusiva in quanto è una pratica innovativa che viene sottolineato e ha bisogno di un po 'di qualità nell'insegnamento e nell'apprendimento di tutti gli studenti, dobbiamo richiedere la scuola per aggiornare tutti i giorni, e noi insegnanti siamo perfezionati nelle nostre pratiche di insegnamento. Si tratta di un nuovo paradigma che sfida la routine scuola brasiliana. Sono barriere da superare da parte di tutti: professionisti dell'istruzione, della comunità, genitori e studenti. Abbiamo bisogno di imparare di più su diversità umana, al fine di comprendere i diversi modi in cui ogni essere umano guarda il mondo e la società in cui vive.

riferimenti

BRASILE. Ministero dell'Istruzione e dello Sport. Politica nazionale in materia di istruzione speciale. Brasília, DF: Dipartimento di Pedagogia Speciale, 1994.

____________. Costituzione della Repubblica federativa del Brasile 1988 Brasília, Executive, 5 ottobre 1988

____________. I procuratori federali Fondazione procuratore Pedro Jorge de Melo e Silva organizzatori. L'accesso degli studenti con disabilità alle scuole e classi di rete regolare mainstream. Brasilia: procuratore federale per i diritti dei cittadini, del 2004.

BUDEL, Gislaine Coimbra. Imparare la mediazione in materia di istruzione speciale / Gislaine Coimbra Budel, Mark Meier. – Curitiba: InterSaberes 2012. – (inclusione sociale Series)

Dichiarazione di Salamanca e la linea d'azione sui bisogni educativi speciali. (1994, Salamanca). Brasilia: CORDE, 1997.

FABBRO, EMILIA. processo di alfabetizzazione. Sao Paulo: Cortez, 2004.

FEUERSTEIN, Reuven. La valutazione dinamica della modificabilità cognitiva: l'apprendimento propensione operativa: teoria, strumenti e tecniche. Gerusalemme, Israele: ICELP Press, 2002.

FEUERSTEIN, Reuven. Falik, Louis H. FEUERSTEIN, Rafi. concetti essenziali e le definizioni dei termini: un glossario di lavoro. Gerusalemme, Israele: ICELP Printshop 2006. FEUERSTEIN

FREIRE, Paulo. L'educazione come pratica di libertà. Rio de Janeiro: la pace e la Terra del 1967.

UNESCO. Dichiarazione di Salamanca e la linea d'azione sui bisogni educativi speciali. Brasilia, CORDE, 1994.

SANTOS, S.M.P.; CRUZ, D.R.M. Il giocoso nella formazione degli insegnanti. In. SANTOS, Santa Marli Pires (Org.). Il giocoso nella formazione degli insegnanti. 3.ed. Petropolis: Voci 1999. p.11-17.

Vygotskij, LEVI. La formazione sociale della mente. Sao Paulo: Martins Fontes, 1989.

PROPOSTA DI INTERVENTO EDUCATIVO – educazione speciale ED EDUCAZIONE INCLUSIVA: Lo strumento LUDIC COME NEL SALVATAGGIO DI STRUTTURALE mutevolezza COGNITIVA

1. SITUAZIONE CARATTERIZZAZIONE:

Un ambiente tranquillo e sulla base di stimoli fa la differenza nella costruzione e il recupero della modificabilità cognitiva di qualsiasi struttura mentale umana. Da allora, vediamo l'istituto ha organizzato due studenti dotati e una ragazza e un ragazzo con Attention Deficit Disorder e iperattività (ADHD). Con questa situazione, siamo in grado di mettere in evidenza l'importanza di condurre durante la settimana a scuola, varie attività del tempo libero nello spazio formale e non formale, e quindi sfruttare al massimo il potenziale della classe in generale. Per l'insegnamento-apprendimento basato su pareti del telaio, non basata in particolare sulla diversità culturale presente nel contesto scolastico. L'educazione dovrebbe essere basata su diverse forme di apprendimento in contesti diversi e le impostazioni formali e non formali, e il giocoso come strumento favorisce qualitativamente l'insegnamento-apprendimento in educazione speciale.

2. MOTIVI PER L'esecuzione del progetto presso l'istituto:

L'intervento proposto sulla base di giocosità è molto importante nel campo della educazione speciale e inclusiva, e hanno come obiettivo primario il salvataggio della modificabilità cognitiva strutturale degli studenti, così come prova della teoria Reuven Feuestein circa l'importanza di giocosità, gli stimoli e l'ambiente in insegnamento e l'apprendimento in educazione speciale. Si noti la necessità di offrire un intervento pedagogico peculiare nel contesto inclusivo / educativi speciali, che spesso caratterizzano la situazione pedagogica è un po 'frammentato a causa della mancanza di stimoli per l'insegnamento e l'apprendimento degli studenti, il rapporto insegnante-studente può essere più attivo nel contesto formale e non formale. Gli ambienti dovrebbero essere meglio riutilizzati con varie attività ricreative nella conquista della modificabilità cognitiva strutturale degli studenti con bisogni educativi speciali. L'ambiente formale e non formale offerta stimoli che devono essere utilizzati con competenza dal mediatore nel salvataggio di modificabilità cognitiva, la costruzione della conoscenza, l'autonomia, la mediazione e la consapevolezza dello studente, dove "normali" i bambini si scambiano idee, sentimenti e giocare con i bambini considerati "speciali".

Con l'implementazione di attività ricreative, si prevede che gli studenti con bisogni educativi speciali, sviluppare le capacità motorie, l'attenzione, il movimento ritmico, la conoscenza circa la posizione del corpo e lo sviluppo cognitivo degli stessi.

3. OBIETTIVI

3.1 OBIETTIVO GENERALE: Proporre, descrivere e applicare una metodologia alternativa di lavoro nell'insegnamento – apprendimento con attività divertenti in ambienti formali e non formali.

3.2 OBIETTIVI SPECIFICI:

  • Approfondire la conoscenza e il concetto di stimoli che fanno la differenza nell'insegnamento e nell'apprendimento, psicomotorio, cognitivo, lo sviluppo emotivo, sociale e culturale degli studenti.
  • Presentare la scuola, gli insegnanti e gli studenti della teoria di Reuven Feuerstein, che si basa su stimoli nell'ambiente e gestisce la riabilitazione dei più gravi casi di limitazione specifica agli studenti con bisogni educativi speciali.
  • Offrire agli studenti diverse esperienze in ambienti non formali, in modo da poter esplorare l'ambiente, e fare tentativi di sviluppare cognitivo.
  • Identificare concretamente una metodologia ludica ha bisogno di essere sviluppato sia nel contesto formale, come in un ambiente non formale.

4. METODOLOGIA

Nel cercare di preparare una proposta di intervento educativo nel campo della educazione speciale e di educazione inclusiva, si basava su letteratura e campo di ricerca condotta in biblioteche e scuole pubbliche nel comune di Bela Vista Caroba-Pr (libri metodologia ludici , letterarie, libri, riviste, giornali, quotidiani e messo in scena istituzione scolastica di educazione speciale).

4.1 elaborazioni ATTIVITÀ:

Le attività dovrebbero essere sviluppati una volta alla settimana a scuola per 4 mesi di fila, stanno effettuando attività di 8, per un totale di due ore per ogni attività applicato. Di seguito in dettaglio le attività elaborate.

  • Mimics GRUPPI IN

La classe dovrebbe essere diviso in gruppi, ogni gruppo composto da due studenti, attraverso gesti e azioni rappresentate dalla educatore in attività ricreative, il gruppo è sfidato a colpire ciò che le attività di gioco presentato dall'insegnante attraverso il mimo, che ha colpito di più attività attraverso gesti e azioni sarà il gruppo che proporrà insieme con l'educatore nuova mimo con attività ricreative.

  • GIOCATTOLI COSTRUITI

Con la mediazione di alunni con bisogni educativi speciali (SEN), giocattoli di costruzione che passano attraverso un processo e sviluppare le capacità motorie degli studenti, come ad esempio, barca di carta, segnavento e bottiglia barca di petti, in cui, dopo aver costruito si rifletterà con la classe circa i molti usi di materiali riciclati nella costruzione di vari materiali per le attività di gioco in un ambiente formale e non formale.

  • Disegni e dipinti

Eseguire la lettura del testo a Luanda flauto, e un foglio bianco legame, chiedere ad ogni studente disegnare ciò che si ottiene dalla comprensione della lettura, dopo aver progettato come la comprensione, l'immaginazione e la creatività di ogni vernice può si terrà diversificato secondo il gusto degli studenti con gouache, matite colorate o pastelli, pastello colorato, tra gli altri.

  • Argilla di giochi: carattere modellazione

Per leggere e riflettere sulla storia di Biancaneve con gli studenti, poi aggiungere che essi sono liberi di sviluppare e scegliere quali personaggi della storia che è più identificabili e quindi di disegno / modello con argilla colorata i personaggi scelti e la natura. Dove ogni studente ha avuto il tuo libro illustrativo con la storia.

  • ACCOUNT FA SIMBOLICO

Essere usato per giocare come il "make – a – conto" per permettere agli studenti di svolgere il ruolo che si desidera al momento del gioco. Tali attività in contesti non formali di cercare con competenza a sviluppare le competenze degli studenti come psicomotorio, cognitivo, emotivo, sociale, culturale, imitazione, immaginazione, la fantasia e l'assimilazione della realtà.

  • Rimes

Sviluppare diversi rime popolari insegnamento e l'apprendimento come, "uno, due, fagioli e riso", "Saw, ha visto, Sawyer" "Domani è Domenica, pipe up", accompagnato da canzoni, giochi ruota e cerchi.

  • Danze e canti popolari

Lavorando danze popolari, in questo senso, per usare le canzoni, si muove in cerchio, in gruppo e in coppia. Danze popolari hanno un insegnamento che consente più profonde e risultati migliori e la comprensione delle altre culture, che viene insegnato e analizzati con gli studenti i testi, la melodia, suoni, movimenti del corpo, i gesti, l'insegnamento azioni di inclusione e diversità culturale di ogni regione.

  • TEATRO MUTE

Nel gruppo 3 studenti, distribuire ogni gruppo tre parole formate differente, in cui con l'intervento del educatore ogni gruppo prepara una piccola scena teatrale da tre parole ricevuto, allora il gruppo introdotto attraverso gioco organizzato mimico.

4.2 RISORSE

colla bianca e colorata, quaderni, barchetta di carta, spazzatura barca, segnavento, illustrazioni e fatti a mano, ambiente formale e l'ambiente non formale, glitter, bottiglia di petti, carta per scrivere, rime, matita nera, matita colorata, matita cera, colorato pasta del gioco, musica, gouache, i testi, le forbici, libri letterari e informativi, illustrazioni e lavagna.

[1] rapporto di stage sotto la supervisione come requisito parziale per l'ottenimento del titolo di specializzazione al Corso di Laurea in Educazione Speciale e Integrazione Scolastica, l'International UNINTER Centro Universitario.

[2] Laurea in Formazione (Facinter) corso di laurea completo in 2 ° semestre Storia (Facinter), Specializzazione in speciale e Integrazione Scolastica (Facinter) Insegnamento Specializzazione in Higher Education (St. Louis School).

 

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here