Educazione fisica e l’obesità infantile

0
767
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
ARTIGO EM PDF

OLIVEIRA, Luís Fernando de Lima [1]

COSTA, Célia Regina Bernardes [2]

OLIVEIRA, Luís Fernando de Lima; COSTA, Célia Regina Bernardes. Educazione fisica e l’obesità infantile – Multidisciplinare Core Scientific Knowledge Magazine, 1 anno. Vol. 10, Pp. 87-101.  Novembre 2016-ISSN. 2448-0959

RIEPILOGO

L'obesità infantile è un problema importante di sanità pubblica, che solleva i tassi di morbilità e mortalità tra i bambini. Ricerca a fuoco ha come obiettivo di capire l'importanza dell'educazione fisica come un fattore nella prevenzione dell'obesità di infanzia. La metodologia utilizzata nella ricerca è stato la revisione di letteratura, per la ricerca di articoli pubblicati in basi di dati on-line. È omogenea tra gli autori che l'inattività fisica e una dieta povera sono cruciali per il mantenimento dell'obesità. Ridurre al minimo il tempo davanti alla tv e scegliere cibi sani sono condotti che aiutano nella perdita di peso. Dimostrare ai bambini che il lato positivo di una vita sana è il ruolo dei genitori e la scuola. Durante l'educazione fisica lezioni dovrebbero essere fornite al contatto del bambino con una varietà di attività, debitamente monitorati da un professionista, lo sviluppo psicomotorio vari. È importante che la scuola sviluppa un lavoro con i bambini, per imparare a scegliere il vostro cibo, basando il suo valore nutrizionale.

Parole chiave: educazione fisica. Obesità infantile. Prevenzione. Trattamento.

INTRODUZIONE

L'obesità durante la fase di infanzia è già considerato un problema importante di sanità pubblica. Questa patologia aumenta i tassi di morbilità e mortalità tra i bambini, come pure rivelare malattie croniche come l'intolleranza al glucosio, colesterolo alto, malattie cardiache, problemi articolari, tra gli altri.

Il mondo tecnologico ha portato numerosi vantaggi all'umanità, ma ha portato a una profonda trasformazione sociale ed economica. L'individuo che in precedenza era attivo, oggi è sedentaria. La diminuzione nelle pratiche fisiche e dieta povera, connesso con l'uso continuo di smartphone, computer e automobili, porta numerosi rischi per la salute.

Per quanto riguarda i bambini, sono inseriti in una società inerte. La violenza "imprigiona" piccolo nelle loro case; così, hanno di giocare con giochi elettronici, che difficilmente amplifica qualsiasi dispendio calorico o lavoro cardiovascolare. Reti di fast food inducono il consumo di cibi non sani, che aumenta gradualmente il peso, avendo scosso la loro salute fisica e mentale. Abbiamo bisogno di dare ai bambini adeguate abitudini alimentari e la pratica di attività fisiche.

Su questo argomento, il presente studio cerca di rispondere al problema: nella misura in cui le pratiche dell'educazione fisica possono contribuire alla prevenzione dell'obesità infantile?

Attraverso l'applicazione di esercizi fisici durante il periodo scolastico è possibile promuovere la consapevolezza degli studenti sull'importanza della cura del corpo, come quello di avere un'alimentazione adeguata, praticare esercizi fisici e mantenere armonia psicofisica. È possibile, attraverso questa strategia, garantendo più salute e qualità della vita per i più piccoli.

Lo studio ha come obiettivo generale per capire l'importanza dell'educazione fisica come un fattore nella prevenzione dell'obesità di infanzia. E, come obiettivi specifici: identificare le principali cause dell'obesità infantile e riconoscere l'importanza della scuola, la famiglia e la società in generale, nella sensibilizzazione e nella lotta contro questo problema.

Ricerca a fuoco ha come base il significato di attività fisica, mettere in pratica e la sua concezione teorica sotto il tempo di inattività come studenti con divertimento e giochi che contribuiscono a una vita più sana, fornendo un fisico, psichico, emotivo e sociale. Gli esercizi fisici, soprattutto il collettivo, beneficio della socializzazione e aspetti psicologici di una convivenza sociale completo.

Un bambino attivo può prevenire malattie croniche più facilmente; Queste malattie che colpiscono l'essere umano precedente e versioni precedente. Famiglia, scuola e società hanno un ruolo vitale nella ricerca di qualità della vita e della salute dei bambini e professionisti che lavorano con gli agenti e i driver delle azioni dei bambini.

La metodologia utilizzata nella ricerca è stato la revisione di letteratura, per la ricerca di articoli pubblicati in basi di dati on-line.

Dati raccolta web-saggio, tra marzo e ottobre 2016, è stato guidato da articoli pubblicati tra il 2006 e il 2016; essere radicati per parole chiave: obesità infantile, lo sviluppo del bambino, infanzia salute, qualità della vita del bambino e scuola della formazione fisica.

Per raggiungere i risultati attesi, attraverso questa ricerca vengono analizzati e discussi studi che affrontano una vasta gamma di aspetti essenziali dell'obesità infantile; così come il ruolo della scuola, l'insegnante e la società nella diffusione dell'esercizio fisico e stile di vita sano.

1. OBESITÀ INFANTILE

1.1 concetto di obesità

L'obesità è una condizione medica, definita come l'eccessivo deposito di grasso nel corpo, che provoca danni alla salute. È un disordine ereditato con cause multiple, dove fattori di preoccupazione ambientale, psicosociali, culturali, genetici, ormonali e metaboliche. "È l'accumulo di grasso oltre al corpo sano necessario equilibrio funzionale e morfologico. " (1)

La grande quantità di tessuto adiposo durante le prime fasi di vita coinvolge improprie abitudini alimentari, propensione genetica, etnia, aspetti psicologici e condizione economica. Importante sottolineare che il 95% dei casi di obesità hanno causato importanti fattori esterni; il restante 5% delle situazioni sono attribuiti ai cambiamenti ormonali e carico genetico. In questo modo, uno stile di vita adatto è il miglior metodo di prevenzione per combattere l'obesità nell'infanzia o nella vita adulta. (1)

L'obesità è il risultato di eccessivo apporto energetico. Questo consumo esagerato può iniziare durante i primi anni di vita, essendo determinato da influenze culturali e le abitudini familiari. Una persona è considerata obesa quando è 20% sopra il tuo peso ideale. (2) l'obesità possa essere divisi in quattro gruppi:

a) tipo obesità I, caratterizzata da grasso corporeo in eccesso senza alcun particolare concentrazione di grasso totale in una determinata regione del corpo; b) digitare l'obesità II, caratterizzata da grasso sottocutaneo in eccesso nella zona addominale e tronco (Android); c) tipo III obesità, caratterizzata da grasso addominale in eccesso-víscero; d) l'obesità di tipo IV, caratterizzata da eccesso grasso gluteo-femorale (ginoide). (2)

Negli ultimi decenni la malnutrizione è stato determinato come il problema del cibo più rilevante nei paesi in via di sviluppo; e, d'altra parte, l'obesità era caratteristica di persone nei paesi sviluppati. Questo scenario ha cambiato, Brasile, un paese in via di sviluppo e che già hanno tassi dell'obesità infantile in modo allarmante. Prima che la gente di ogni paese sono stata caratterizzata come unità omogenee; nello scenario attuale, c'è la formula mista deficit nutrizionali e in sovrappeso. (3)

1.2 l'obesità infantile e le sue cause

Possiamo dire che l'obesità infantile dipende da due fattori. Il primo è il fattore genetico (endogeno), formata da set di geni ereditati attraverso i genitori. Anche se i genitori non sono obesi, la prole può trasportare questo carico genetico. La minore età hanno e più pesante per il bambino, avrà una maggiore probabilità di avere queste particolarità genetiche. (2)

Il secondo aspetto è l'influenza dell'ambiente (fattore esogeno). I bambini che sono a casa, in considerazione della TV e videogiochi, vivono una vita sedentaria, che contribuisce molto all'obesità di infanzia. (2) Inoltre, la stile di vita e fattori nutrizionali, come la scelta di cibo, così come la quantità e la frequenza che vengono ingerite, sono le piu ' importanti nel contesto dell'obesità infantile. Secondo diversi studi nella zona, attualmente sono evidente basso consumo di verdure, frutta e verdura e l'aumento del consumo di zucchero raffinato e soda. La sostituzione di pasti equilibrati per gli spuntini, con valori nutrizionali inadeguati aggrava molto troppo. (3)

Aspetti durante la gravidanza e pós-gestacionais occorrenze dimostrano-se i fattori di rischio per l'obesità infantile. La maggiore incidenza di sovrappeso si verifica nei bambini neonati di madri che non ha fatto avere nascita precedente e hanno presentato alla nascita un peso maggiore di appropriato, sviluppato sovrappeso e obesità durante l'infanzia, mantenendo che, i bambini che nascono con un peso maggiore hanno maggiore probabilità di presentare obesità rispetto ad altri bambini nati con peso normale o sottopeso. Un altro fattore determinante è l'allattamento al seno. Se il ritiro non è corretto, presto o aggiunto a errori alimentari nei primi anni di vita, aumenta il rischio di obesità. Allattamento al seno esclusivo per sei mesi o più è un'importante protezione a sovrappeso e obesità. (3)

1,3 complicazioni dell'obesità infantile

Precedentemente, l'obesità è stato visto solo come un fattore strettamente estetico. Oggi, i disordini di bambino obeso collegato sono notevoli l'overload scheletrico ed il sistema circolatorio, relazionati alle prestazioni individuali e sociali. Diversi processi metabolici iniziati durante l'infanzia continuano nell'età adulta. Tra le ragazze, c'è un'anticipazione del menarca, mestruale e variazioni più una bassa statura. (4)

L'eccesso di peso è un fattore determinante per l'insorgenza di malattie cronico-degenerative. Il più a lungo una persona rimane obesa, maggiore è la probabilità di sviluppare complicazioni. (2)

Tra le malattie associate all'obesità sono: ipertensione, malattie cardiovascolari, intolleranza al glucosio, steatosi epatica e colelitiasi, alterazioni scheletriche, problemi, scarsa qualità del sonno, lesioni cutanee, la morbosità aumentata e persistenza dell'obesità durante vita adulta di respirazione. Secondo diversi studi, il bambino obeso prima dell'età di sei ha il 25% più probabilità di essere un adulto obeso. (4)

Un altro fattore aggravante è l'aspetto psicosociale. Il bambino che è in sovrappeso ha colpito la tua autostima e conseguente isolamento, rifiuto e la depressione. Quando ripartiti dal vostro corpo, hanno disturbi emotivi che possono diffondersi gli eccessi di cibo maggiore. (4)

1.4 trattamento

L'obesità infantile colpisce neonati e bambini fino a 12 anni di età, l'individuo è caratterizzato come obeso quando supera il 15% del peso medio corrispondente come ideale alla sua età. Trattamento dell'infanzia l'obesità è compiuta forma sistematica, accompagnato da un team multidisciplinare. (5)

Il trattamento si basa su cambiamenti nella dieta e un aumento nella pratica di esercizi fisici. Inoltre, il medico può raccomandare soppressori dell'appetito. (5) durante la rieducazione delle abitudini alimentari deve essere diete disponibili flessibile per soddisfare le esigenze di cibo del bambino, dal momento che diete molto rigide sono inefficaci, causando perdite allo sviluppo, oltre a più alti tassi di guasto. L'attività fisica deve avvenire tre a cinque volte a settimana, della durata di 50-60 minuti. L'esercizio Mantieni magra massa corporea e ridurre al minimo la riduzione del tasso metabolico. Combinato di dieta ed esercizi fisici sono più efficaci nella lotta contro l'obesità infantile. (2)

Il trattamento dell'obesità infantile, in generale, deve essere efficiente, non solo per estetica e peso corporeo in diminuzione e si torna a psicopatológicas relazioni. (6) la terapia cognitivo comportamentale è spesso utilizzata nel trattamento dell'obesità infantile. È un metodo di breve durata, in cui il paziente è richiesto di cooperare nel cambiare le proprie azioni che contribuiscono alla loro obesità. Il trattamento usi alimentari record, modifica delle abitudini alimentari, strategie per minimizzare il contatto con situazioni di consumo insufficiente di cibo, la formazione per la risoluzione dei problemi, nonché la prevenzione delle ricadute. Attraverso questi atteggiamenti, il bambino migliora l'integrazione con ambiente familiare e sociale, modificando le loro abitudini, affinché siano il più sano possibile. (7)

2. SOCIETÀ E L'OBESITÀ INFANTILE

2.1 la famiglia di sostegno per il bambino obeso

Famiglia: un gruppo di persone che può o non può avere legami di sangue, ma che sono caratterizzati come tali dal sistema giuridico. La famiglia è formata all'interno del nucleo sociale per la conservazione e il benessere dei suoi membri, creando legami di affetto. (2)

Le famiglie sono di riferimento per bambini più grandi a parlare di cibo. Questo comprende influenza poiché l'acquisizione di cibo per il consumo familiare, fino a quando praticato la religione e la cultura in cui sono inseriti. È possibile determinare che i genitori sono contributori ai bambini in sovrappeso e grande sotto la sua responsabilità per lo sviluppo sano del piccolo. (8)

Il coinvolgimento della famiglia per combattere l'obesità infantile è essenziale. L'ambiente rappresenta per il bambino l'esempio di condotta che deve seguire. In questo modo, se il fast food "fast-food e stile di vita sedentario preponderarem di quelle che compongono questa famiglia, ci sono grandi probabilità di seguire il bambino le stesse abitudini. "Bambini e adolescenti sono direttamente influenzati dalle abitudini del mezzo in cui vivono. " (2)

Uno dei grandi dilemmi registrati negli studi relazionati al tema è la difficoltà che i genitori devono riconoscere l'obesità dei loro bambini. È necessario che i genitori avvertono che il vostro bambino è in sovrappeso e le conseguenze che questa diagnosi può portare alla sua salute. Solo con l'identificazione di questa malattia è che trattamento e cambiamenti nello stile di vita sarà efficace. (8)

Un altro aspetto importante che dovrebbe essere descritto è l'associazione del cibo con affetto. In alcune famiglie, da quando il bambino comincia a mangiare cibi solidi, lode e ricompensa l'infante, se mangi troppo, creando così un collegamento "abbuffate" e affettività. Come gli adulti, per sentire da soli, che questi individui cercheranno in compenso per la mancanza di affetto, che ha reso più volte si trasforma in costrizione. (9)

I genitori dovrebbero aiutare i bambini ad adottare abitudini sane. In questo modo, dovrebbe evitare l'acquisto di alimenti trasformati, concentrandosi sulla introduzione di casa varietà di frutta e verdura e preferibilmente, preparare le verdure al vapore. Il bambino dovrebbe evitare che offre bevande analcoliche, succhi di frutta naturali e acqua. Durante il pasto, è importante che il bambino si nutre di un piatto a misura di bambino, è importante evitare che lei essere distratti da giochi o televisione. (5)

Per consentire al bambino di spendere più energia attraverso esercizi fisici, si possono adottare misure. L'uso del computer e altri supporti elettronici dovrebbe essere limitato; d'altra parte, il bambino dovrebbe essere incoraggiato dalla famiglia per praticare attività all'aperto. È importante trovare le attività di cui i bambini giocano, affinché la pratica fisica non diventa un obbligo. (5)

Anche nella terapia cognitivo-comportamentale, i genitori dovrebbero assistere nel corso del trattamento. I genitori e la famiglia sono le persone che hanno la maggior parte con il bambino, è molto importante che tutti hanno nuove abitudini, stimolando il bambino a cambiare loro. (7)

Pertanto, la famiglia è dato la responsabilità di guidare il bambino nelle loro abitudini e scelte alimentari, promuovere un'alimentazione sana e un conseguente sviluppo appropriato. I genitori dovrebbero impegnarsi intensamente con il bambino, la sua carta scientifica esponendo i punti di forza di una dieta equilibrata. Il percorso di un sano stile di vita non dovrebbe essere raggiunta attraverso vincoli critici, perché tale comportamento solo peggiorare il quadro dell'obesità, poiché i bambini denaro in cibo vostre frustrazioni. I riconoscimenti e l'esempio ad acquisire buone abitudini alimentari sono il modo migliore di agire. (2)

2.2 psicologico e sociale le difficoltà del bambino obeso

L'obesità porta una forte sofferenza psicologica, sia di pregiudizio sociale o discriminazione. La borsa di persona obesa per la propria immagine, guidato da una preoccupazione per il corpo, che provoca insicurezza in tempo per mantenere il peso sotto controllo. La sensazione di isolamento e umiliazione sono carica negativa grandi fattori. (1)

Il disagio emotivo di chi è obeso può spesso essere il più importante fattore negativo in questa patologia. Soprattutto nella società occidentale, il corpo magro è generalmente considerato un attributo di grande bellezza. Così, chi è in sovrappeso è condizionato a essere insicuro circa il vostro corpo, avendo bassa autostima e parecchi altri disordini psicologici. (10)

Discriminazione ed estigmatizarão sociale collaborano allo sviluppo di sentimenti negativi. Ogni giorno, i bambini obesi sono presi in giro dai suoi compagni, essendo che meno accettati all'interno della società. In età adulta, questa situazione crea un individuo con diverse difficoltà di socializzazione e limitato hanno attività di routine come datazione, di comprare qualcosa o di studio. (10)

Molto tempo fa, si credeva che i bambini e gli adolescenti non erano inclini a sviluppare depressione. Tuttavia, attualmente, parecchi studi dicono il contrario. I sintomi depressivi possono interferire profondamente nella vita del bambino, danneggiando il loro rendimento scolastico e delle relazioni interpersonali. L'obesità si presenta spesso come conseguenze di difficoltà comportamentali, interferendo nel rapporto del bambino. (11) "la depressione è il più comuni disturbi psicologici tra l'obesità infantile. Osservazioni cliniche stanno ricevendo sostegno da studi epidemiologici e suggeriscono una relazione tra l'eccesso di peso e sintomi psicologici. "Depressione in bambini obesi presenta con improvvisi cambiamenti di comportamento che non siano giustificate da fattori di stress, oltre a sintomi di tristezza, irritabilità e aggressività. Adulti che vivono con il minore devono essere attenti a questi atti, perché il bambino non può riferirsi al suo stato emotivo con il peso in eccesso. (1)

L'ansia è un altro disturbo psicologico che può essere correlato all'obesità, soprattutto le sensazioni sgradevoli sperimentate dai bambini obesi che generano tensione e apprensione da parte loro. (11) ", frequente pianto, tristezza e irritabilità suggeriscono una depressione e ansia, perché i due sono strettamente collegati. " (1)

Come sopra, l'obesità può portare conseguenze economiche sociali e psicologiche. In generale, come studi nella zona, i soggetti obesi rimangono per meno tempo a scuola, hanno un indice più piccolo di matrimoni e un reddito familiare inferiore. Insoddisfazione per l'immagine del corpo contribuisce molto all'efficacia di queste situazioni. (11)

Analizzando l'obesità alla luce della psicologia, l'atto del mangiare, vale a dire mantenere meccanismi orali attivi, è legato alla paura di subire privazioni, bisogno di amore, il desiderio di eliminare animosità e notando una perdita. Psicoanalisi determina una comprensione dell'obesità come un sintomo che rappresenta una posizione dell'inconscio dell'individuo, che combatte nel tuo uomo interiore dalla soluzione di un conflitto. (10)

3. IL RUOLO DELL'EDUCAZIONE FISICA NELLA LOTTA CONTRO L'OBESITÀ INFANTILE

I tassi in modo allarmante dell'infanzia obesità sono registrati in Brasile dimostrano quanto sia importante per la prevenzione del sovrappeso, essendo la scuola il sito considerato ideale per eseguire gli interventi necessari, soprattutto attraverso l'educazione fisica. Come una disciplina che si caratterizza per la promozione della salute, professionisti dovrebbero fungere da ripetitori dei loro studenti sempre adottare uno stile di vita attivo. La pratica regolare di esercizi fisici durante la scuola incoraggia l'adozione di abitudini sane per tutta la vita. (12)

La scuola è il protagonista nella prevenzione e nel trattamento dell'obesità infantile, poiché i bambini trascorrono la maggior parte della loro giornata centri di insegnamento. In questo modo dovrà figurare sul curriculum scolastico, oltre ad essere offerti spuntini sani a scuola e un grande incentivo per la pratica di esercizi fisici. (8)

Sapendo quanto la pratica di attività fisica è importante per la salute è estremamente necessaria, poiché molti bambini scelgono di guardare la tv e giocare con i videogiochi che correre, saltare, giocare a palla. L'inattività fisica durante l'infanzia è molto dannoso. Fattori come pubblica insicurezza e della violenza nella società moderna collaborano molto ad aggravare questa situazione. (13)

In questo contesto, l'educazione fisica è diventato uno dei pochi posti per i bambini alla pratica di attività fisiche, avendo la possibilità di beneficiare dei vantaggi di avere un'attività diretta da un professionista in forma, con la consulenza non solo durante l'attività proposta, ma questioni legate alla salute in generale. (14)

I metodi di prevenzione e di lotta contro il sovrappeso e l'obesità dovrebbero essere iniziati in età scolare, che si terrà negli anni successivi per essere efficace. Ci deve essere un maggiore sforzo per garantire che le pratiche siano adottate dagli studenti, soprattutto per i dieci anni, perché al momento sono ha suscitato l'interesse e la comprensione circa le abitudini sane. (15)

Durante le lezioni di educazione fisica, la stimolazione di bambini in sovrappeso per praticare attività è aumentata se c'è una preferenza per attività non agonistica, perché di solito vengono eliminati questi bambini obesi. (2)

Attualmente, l'educazione fisica è trascurata. Gli studenti non hanno a volte nessun interesse nell'esecuzione di mosse, imparando poco o nulla circa il vostro corpo e la cura che dovrebbero avere con lui. Idoneità fisica deve essere intesa come il coinvolgimento dell'individuo attraverso pratiche fisiche insegnate, danza, sport, ginnastica o giochi. (12)

Questo corso, anche la sofferenza l'influenza delle tendenze meno pratica, dovrebbe prendere la responsabilità di essere il diffusore benessere, la salute e la qualità della vita degli studenti, consapevoli di loro circa i pericoli di una vita sedentaria e gli aspetti positivi di una sana alimentazione. (12)

Gli insegnanti di educazione fisica sono spesso inteso come supporto giocatori e persone che sono lì solo per far divertire gli studenti. Questo professionista dovrà essere valutato, che incorpora una nuova postura del sistema educativo, di fronte dove si adottano nel loro classi correlate agli obiettivi di promozione di salute, lo sviluppo e l'organizzazione di esperienze che mettono gli studenti in situazioni in cui vedere l'importanza di adottare uno stile di vita sano. (15)

L'obiettivo principale dei programmi di educazione sanitaria attraverso l'educazione fisica è quello di fornire le basi teoriche e pratiche che può portare agli studenti di integrare la conoscenza, in modo tale che il credencie di praticare attività fisica correlata con la salute non solo durante l'infanzia, ma anche in futuro nell'età adulta. Informazioni sulla relazione di attività fisica con malattie cronico-degenerative e incentivi più evidenti per la pratica regolare di attività fisica dovrebbero essere tra le priorità in lezioni di educazione fisica di scuola, accanto all'edificio della conoscenza e dello sviluppo psicomotorio. (15)

Adottando esercizi diversificati che possono essere eseguiti da tutti i professionisti lasciare solo la tecnica e usi il giocoso, rendendo le attività più interessanti e fornire agli studenti che sono spesso esclusi dai giochi anche partecipare. Questa è la stimolazione di attività fisica piacevole, essere di fondamentale importanza per l'apprendimento e lo sviluppo di abitudini sane nei bambini. (14)

4. CONSIDERAZIONI FINALI

L'obesità infantile è un problema di salute pubblica che cresce sempre più in Brasile, genera la spesa pubblica, messo a fuoco cronico-degenerative che precedentemente non sono stati rilevati nei bambini, così come trasporta parecchi disordini psicosociali come ansia e depressione.

Attraverso questo studio, sono state descritte diverse posizioni sulla lotta e la prevenzione dell'obesità, essendo pensiero omogeneo tra gli autori che il confronto di inattività fisica e una dieta povera è la soluzione migliore. Diminuire il tempo davanti alla tv e videogiochi, nonché scegliere spuntini sani invece di fast food, sono condotti che aiuti nella perdita di peso.

Educare i bambini circa i benefici di un sano stile di vita è il ruolo dei genitori, che collaborano con la scuola. Centri educativi, deve essere fornito al bambino la pratica di attività fisiche, debitamente monitorato da un professionista e, se possibile, di fornire l'intera gamma di movimento, lo sviluppo di vari settori psicomotorie. Oltre la parte pratica, è importante che la scuola sviluppa un lavoro con i bambini che imparano a scegliere il vostro cibo, basando il suo valore nutrizionale.

Il bambino a comprendere i valori di un sano stile di vita diventa un adulto anche preoccupato di preservare la sua salute, essendo un grande modificatore di ogni famiglia. L'obesità è un male che deve essere combattuto, insieme a tutta la società.

RIFERIMENTI

1. GOMES, Roberta de Figueiredo; AMARAL, Renata Busin. Aspetti psicologici dell'obesità infantile. Efdeportes.com, anno 17, n. 173, ottobre 2012. Disponibile a: <http: www.efdeportes.com/efd173/aspectos-psicologicos-da-obesidade-infantil.htm="">.</http:> Acceduto a sopra: 18 ott. 2016.

2. EMANUELE, Fabiana Gonçalves; HECK, Natalia da Silva. Obesità infantile. 36p. Monografia (tecnico di professione d'infermiera)-Instituto Federal de Educação, Ciência e Tecnologia, Capetinga, 2010. Disponibile a: <http: www.muz.ifsuldeminas.edu.br/attachments/307_obesidade%20infantil.pdf="">.</http:> Accesso a: 17 ott. 2016.

3 Smith, Gabriel da Costa; et al. I fattori che influiscono sull'obesità infantile: una rassegna della letteratura. 8 p. 2011. Disponibile a: <http: apps.cofen.gov.br/cbcenf/sistemainscricoes/arquivostrabalhos/i40163.e10.t7059.d6ap.pdf="">.</http:> Accesso a: 19 ott. 2016.

4. GOMES, Ana Lidia Garcia; PINTO, Ricardo Figueiredo. Obesità infantile: qualche chilo in più oggi, alcuni anni di meno in futuro. 19 p. 2013. Disponibile a: <http: paginas.uepa.br/ccbs/edfisica/files/2013.1/ana_lidia_gomes.pdf="">.</http:> Accesso a: 15 ott. 2016.

5. BELTRAME, Beatrice. Come aiutare un bambino con peso in eccesso per perdere peso. Vostra salute, 2007. Disponibile a: <https: www.tuasaude.com/obesidade-infantil/="">.</https:> Accesso a: 16 ott. 2016.

6. PARRA, Everaldo Martinez; MOTA, Gustavo Ribeiro. Obesità infantile: cause, conseguenze e la pratica di attività fisica nella prevenzione e nel trattamento. Efdeportes.com, anno 16, n. 165, Feb. 2012. Disponibile a: <http: www.efdeportes.com/efd165/obesidade-infantil-prevencao-e-tratamento.htm="">.</http:> Accesso a: 16 ott. 2016.

7. DÁQUER, Adriana Fernandes c. psicoterapia è un alleato nel trattamento dell'obesità. L'obesità infantile non! 2015. Disponibile a: <http: www.obesidadeinfantilnao.com.br/publicacoes/artigos/psicoterapia-e-aliada-no-tratamento-da-obesidade/="">.</http:> Accesso a: 15 ott. 2016.

8. ABREU, Joana Carolina Ramos. Obesità infantile: approccio nel contesto familiare. 326 p. Monografia. Facoltà di Scienze dell'alimentazione, Università di Porto. Funchal, 2010. Disponibile a: <https: repositorio-aberto.up.pt/bitstream/10216/54610/3/136640_1002tcd02.pdf="">.</https:> Accesso a: 15 ott. 2016.

9. OTTO, Ana Flávia Nascimento; RIBEIRO, Maria Alexina. Uniti attorno al tavolo: le dinamiche familiari nell'obesità. Studi di psicologia, v. 17, n. 2, maggio / agosto. 2012. Disponibile a: <http: www.scielo.br/pdf/epsic/v17n2/09.pdf="">.</http:> Accesso a: 16 ott. 2016.

10. SHARMA, Anaysa Camara; MELO, renea ventilatore. Obesità infantile: fattori psicosociali. Psicologado, mar. 2015. Disponibile a: <https: psicologado.com/atuacao/psicologia-clinica/obesidade-infantil-fatores-psicossociais="">.</https:> Accesso a: 19 ott. 2016.

11. LUIZ, Andreia Mara Angelo Gonçalves; et al. Depressione, ansia e competenza sociale nei bambini obesi. Studio. Psicol., v. 10, n. 1, gennaio/ABR. 2006. Disponibile a: <http: www.scielo.br/scielo.php?script="sci_arttext&pid=S1413-294X2005000100005">.</http:> Accesso a: 19 ott. 2016.

12. ARAÚJO, Rafael André; Brito, Ahécio Aguilar; SILVA, Francisco Martins. Il ruolo dell'educazione fisica sull'epidemia dell'obesità nei bambini e negli adolescenti. Recensione di educazione fisica, v. 4, n. 2, maggio / agosto. 2010. Disponibile a: <https: portalrevistas.ucb.br/index.php/efr/article/viewfile/1651/1159="">.</https:> Accesso a: 13 Oct. 2016.

13. SHARMA, Mohammed Mansour; et al. Attività fisica nella lotta contro l'obesità infantile: un modello di estensione per la promozione della salute di bambini e adolescenti nelle scuole pubbliche. 5p. 2011. Disponibile a: <http: www.prac.ufpb.br/enex/trabalhos/6ccsdfpprobex2013200.pdf="">.</http:> Accesso a: 13 Oct. 2016.

14. BENEDETTO, Leandro de Souza; et al. Educazione fisica: nella lotta contro l'obesità infantile. 12P. 2014.  Disponibile a: <https: www.inesul.edu.br/revista/arquivos/arq-idvol_31_1412631799.pdf="">.</https:> Accesso a: 15 ott. 2016.

15. GUIDO, Marcelo; MATHUR, José Fernando. Educazione fisica come prevenzione e trattamento per sovrappeso ed obesità: una recensione. Efdeportes.com, anno 15, comma 146, jul. 2010. Disponibile a:<http: www.efdeportes.com/efd146/educacao-fisica-sobrepeso-e-obesidade-infantil.htm=""> letta: 16 ott</http:> 2016.

[1] Studente in educazione fisica, di College Patos de Minas (FPM), che formano durante l'anno 2016.

[2] Docente del corso di educazione fisica della facoltà di Patos de Minas. Master in promozione della salute della Università di Francia.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here