Proposta per l’attuazione di un sistema di controllo dell’inventario per ridurre i costi di input e di uscita degli input: caso di studio presso Casa Monsenhor

0
15
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

ARTICOLO ORIGINALE

FARIAS, Jordan Jonathas da Silva [1], MONTEIRO, Matheus Mota [2], RODRIGUES, Tarcísio Matheus Freitas [3], ROBERTO, José Carlos Alves [4]

FARIAS, Jordan Jonathas da Silva. Et al. Proposta per l’attuazione di un sistema di controllo dell’inventario per ridurre i costi di input e di uscita degli input: caso di studio presso Casa Monsenhor. Revista Científica Multidisciplinar Núcleo do Conhecimento. Anno 06, Ed. 05, Vol. 05, pp. 48-70. maggio 2021. ISSN: 2448-0959, Link di accesso: https://www.nucleodoconhecimento.com.br/economia-aziendale/sistema-di-controllo ‎

Questo articolo mira a “Riorganizzare la struttura fisica dell’inventario e sviluppare la formazione sul controllo dell’inventario”. Con l’aiuto dello strumento 5W2H nel settore dell’inventario dell’azienda Casa Monsenhor, al fine di ridurre gli sprechi di articoli e le perdite finanziarie. Ampliando così la redditività e mantenendo la qualità dei prodotti. Casa Monsenhor è caratterizzata come una microimprese e opera nel settore dei servizi alimentari. Secondo il case study, la diagnosi organizzativa indica che la zona più critica è nel settore logistico, perché l’azienda non ha inventario, generando rifiuti. Lo studio ha condotto un’indagine approfondita, attraverso tecniche metodologiche e metodi scientifici, oltre a fare un approccio quali-quantitativo e, sulla base di ricerche esplorative. Per dare più scientificità e successo al tema, abbiamo utilizzato la ricerca bibliografica di autori che si avvicinano al tema proposto, al fine di avere una base teorica più concreta dei fatti proposti. Per dare seguito allo studio, si è constatato la necessità di attuare una formazione per il processo delle somme produttive di produzione. Attraverso lo strumento 5W2H, è stato possibile formulare una strategia dettagliata per migliorare l’organizzazione dell’ambiente, poiché l’azienda non presenta uno inventario e con la strutturazione di esso, i dipendenti avranno un controllo ordinato e una visione di dove i materiali e i materiali saranno conservati per la fornitura di servizi di qualità ai propri clienti. Migliorare il servizio, l’organizzazione nei settori e di conseguenza incrementare le vendite nell’azienda Casa Monsenhor.

Parole chiave: inventario, formazione, azienda.

1. INTRODUZIONE

Questo articolo è nato dal caso di studio condotto a Casa Monsenhor attraverso la diagnosi organizzativa, secondo analisi e indagini, ha individuato un problema esistente nell’azienda e ha riconosciuto la necessità di miglioramenti nel settore logistico. Date le analisi effettuate nelle aree funzionali di Casa Monsenhor, si è riscontrato che la mancanza di inventario è uno dei principali fattori della disorganizzazione e del controllo delle insum dell’azienda, causando incertezze per l’impresa, perché è necessario che l’organizzazione abbia un controllo dell’inventario, in modo che non vi sia alcuna perdita di credibilità.

Detto quanto sopra, si comprende che il gestore deve creare strategie per la riorganizzazione e l’implementazione di uno stock, come modo per garantire la riduzione dei costi, l’aumento della produttività e nella pianificazione degli acquisti di prodotti specifici, per mantenere lo standard di qualità del prodotto.

La qualità dei servizi corrisponde alla soddisfazione del cliente. Tuttavia, soddisfare i clienti non è un compito facile, poiché le persone tendono ad avere gusti ed esigenze diverse, diventa difficile soddisfare tutti. La difficoltà è nel rivelare ciò che vogliono veramente, perché spesso questi soggetti possono pasticciare con il lato emotivo degli individui, influenzando la scelta dei prodotti.

Le organizzazioni cercano di offrire prodotti e servizi ai propri clienti, mantenendo il loro standard qualitativo e cercando di soddisfare tutti i livelli di domanda di ogni cliente, valorizzando e offrendo prodotti di alta qualità, con differenziale nel servizio e nella formazione dei propri dipendenti, per soddisfare la domanda di cui il mercato ha bisogno. La ricerca mira a suggerire l’implementazione della gestione e del controllo dell’inventario, per migliorare il servizio e di conseguenza aumentare la redditività dell’azienda.

Pertanto, l’articolo mira a identificare gli strumenti di gestione dell’inventario, che possono eseguire il controllo dell’ingresso e dell’uscita dei prodotti dell’azienda in modo più efficiente, consentendo un controllo più efficace degli input, considerando che la gestione dell’inventario è qualcosa di fondamentale per un’azienda, essendo grande, media o piccola in modo che ci sia organizzazione. Questo articolo ha lo scopo di presentare l’importanza del controllo e/o della gestione dell’inventario, con l’obiettivo di garantire una forma di prevenzione per eventuali problemi e garantire la soddisfazione del cliente.

2. FONDAZIONE TEORICA

Il dubbio può causare incertezza e difficoltà nel risolvere i problemi, che possono essere facili o difficili da risolvere. E per questo, la scienza offre concetti teorici, considerevoli e la presentazione dell’evoluzione della conoscenza in alcune aree, che mira ad aiutare il fondamento teorico del lavoro.

La fondazione teorica serve da supporto, perché porta riferimenti teorici basati su studi e ricerche già condotti, come ricerche su giornali, rapporti, articoli, libri e altre forme di ricerca.

Per Vergara (2016), il quadro teorico è una parte essenziale del progetto, in quanto mira a presentare gli studi basati sul tema, o esclusivamente sul problema già svolto da altri autori.

Pertanto, l’inizio della discussione cerca di comprendere il concetto di inventario, i processi di insums e l’importanza di applicare un sistema di inventario, in modo che l’organizzazione abbia il potere di controllare gli insum.

2.1 PROCESSO DI PRODUZIONE PRODUTTIVA INSUMS

I materiali sono merci che possono essere trasformate puntualmente in prodotti, come la materia prima. Queste sono le risorse che muovono il sistema dell’organizzazione e delle grandi aziende, ed è anche essenziale per il risultato finale del prodotto, avere una buona forza lavoro, un buon capitale e attrezzature efficienti in modo che si aggiunse un valore al prodotto finale.

Con l’aumento della globalizzazione e delle nuove industrie, l’offerta di prodotti nel settore alimentare ha innalzato il livello di crescente domanda da parte dei consumatori.

Nell’industria alimentare, la gestione della qualità è fondamentale ed estremamente importante, poiché l’attenzione principale è rivolta alla soddisfazione che il prodotto fornirà ai propri clienti e, nella fedeltà dei nuovi entranti, con questa qualità è direttamente correlata alla salute e alla sicurezza alimentare e, per questo sono necessari test di laboratorio per ottenere prodotti di qualità.

Per Benallou (2018), nell’industria alimentare, i prodotti fabbricati vengono sviluppati attraverso la trasformazione fisica o chimica degli input utilizzati e sono costantemente necessarie molteplici trasformazioni negli input e nei test per conoscere la qualità dei prodotti che piace al consumatore.

L’obiettivo principale della gestione dell’inventario è massimizzare l’effetto lubrificante sul feedback delle vendite e adeguare la pianificazione della produzione e ridurre il capitale investito nelle inventario, in quanto sono costose e sono in costante aumento. Non c’è alcuna possibilità che nessuna azienda lavori senza inventario, la responsabilità dei suoi manager aumenta solo. Una delle priorità dei gestori finanziari è la riduzione delle inventario, ha affermato che questo articolo mira a chiarire la gestione dell’inventario.

2.1.1 CONTROLLO DELL’INVENTARIO

Il controllo dell’inventario è focalizzato sui prodotti che sono in vendita, sapendo che i prodotti possono essere deperibili o meno, correre il rischio di perdita per validità o mancata vendita del prodotto in magazzino, in modo che questo non sia un possibile problema per l’azienda, è necessario implementare strumenti che possano aiutare nella gestione dell’inventario.

Per Dandaro e Marteli (2015), l’uomo ha iniziato a utilizzare strumenti e creare propri macchinari che hanno permesso la produzione di beni di consumo, con lo sviluppo della produzione in serie, e con l’arrivo dell’evoluzione attraverso l’ausilio di computer, le grandi industrie iniziano a stabilire e dare maggiore importanza ai sistemi di controllo della gestione dell’inventario , utilizzando strumenti quali MPR ed ERP.

Pianificazione dei requisiti dei materiali (MPR) mira a ridurre gli investimenti in magazzino utilizzando il materiale giusto e nella giusta quantità. L’obiettivo dell’implementazione dell’MPR I è: ridurre i costi di inventario, controllare i prodotti deperibili, ridurre l’improduttiva, in modo che la produttività non sia influenzata dalla mancanza di materiali.

Ciò che lo strumento fa è controllare il saldo delle inventario, calcolando le previsioni e i requisiti di output in base ai dati a tua disposizione. Per raggiungere i propri obiettivi, tutte le aziende hanno bisogno di interazione tra i propri reparti o processi. Questa interazione dovrebbe essere il più efficiente possibile, in modo che gli sforzi dei servizi siano spariti.

Per Silva (2019), l’Integrated Business Management System, noto come Enterprise Resource Planning (ERP), è un software che ha il suo scopo di assistere nella gestione aziendale, automatizzando il processo e integrando le aree. L’utilizzo di questo strumento di controllo dell’inventario aumenta l’affidabilità e l’integrazione tra le aree. Sapendo che alcune aziende sono tenute dal governo a utilizzare il sistema per varie funzioni.

Per avere risultati positivi con questo sistema, l’azienda deve determinare una serie di indicatori di performance, insieme a politiche e obiettivi che corrispondono a questi indicatori o esigenze organizzative. Ove possibile, si anticipano i cambiamenti tecnologici. Per ottenere un cambiamento efficace, è necessario addestramento dei dipendenti che sono essenziali per dirigere le responsabilità dei sistemi di misurazione dei dati.

Ci sono diversi errori legati alla mancanza di controllo dell’inventario, che possono influenzare direttamente la sostituzione delle merci, perché senza un controllo o uno strumento che possa aiutare questa sostituzione, diventa impossibile conoscere l’ora e la qualità esatte necessarie per ripristinare l’usato.

Una sostituzione efficace ed efficiente, può essere mantenuta solo attraverso il controllo dell’inventario che è stato aggiornato, evitando così la mancanza di beni in grado di generare insoddisfazione del cliente, che potrebbe non trovare il prodotto desiderato, per mancanza del prodotto che dovrebbe essere a vostra disposizione quando richiesto.

Pertanto, nel controllo delle attività l’uso della tecnologia, è stato messo al fine di dare maggiore sicurezza e trasparenza alle operazioni, non è più possibile controllare la costante necessità di movimento degli inventario, senza l’effettiva partecipazione della tecnologia.

2.1.2 STRUTTURA FISICA DELLE INVENTARIO

La posizione di stoccaggio della materia prima è di grande importanza, perché le sue dimensioni determineranno l’esatta quantità di quanto materiale può essere allocato e di quanto inventario ha bisogno l’azienda per un determinato tempo prestabilito.

Il sistema di stoccaggio è di fondamentale importanza per l’azienda, questo è l’elemento responsabile del controllo dei processi da cui si possono evidenziare:

  • La ricezione del materiale, la registrazione, la conferenza degli articoli, la separazione degli articoli e la destinazione alle inventario;
  • l’immagazzinamento e l’assegnazione delle insums nel loro rispettivo luogo;
  • L’ingresso e l’uscita degli articoli in assistenza

Per Fabrimetal (2016), il sistema di stoccaggio delle materie prime richiede molta più attenzione rispetto allo stoccaggio del prodotto finale, per garantire produttività all’azienda, fornendo una riduzione dei costi attraverso il corretto controllo delle inventario e garantendo la distribuzione degli articoli in modo tempestivo, oltre alla separazione tra lotti per garantire una maggiore velocità di produzione o distribuzione.

Fabrimetal (2016), continua a discutere che il sistema di stoccaggio garantisce il miglior utilizzo dello spazio, l’uso razionale della manodopera, delle attrezzature e dell’energia, un maggiore fatturato degli articoli, il controllo delle perdite e un servizio più rapido alle varie esigenze dell’azienda.

La comprensione dell’intera area e la congiuntura della disposizione fisica completano il possesso di un piano amministrativo e queste informazioni possono dare efficienza nel processo di layout.

Pertanto, il magazzino è fondamentalmente la struttura utilizzata per immagazzinare prodotti o merci. Lo inventario è la quantità di un dato prodotto che è stata mantenuta. In molte aziende il termine inventario e magazzino si fondono e finiscono per diventare sinonimi. È importante differenziare i due, per una migliore comprensione di ciò che verrà trattato in questo articolo.

2.1.3 INVENTARIO CICLICO E INVENTARIO ROTANTE

L’inventario ciclico si riferisce al conteggio delle inventario che possono essere effettuate per periodi, che possono essere conformi a quello stabilito dalla società e possono essere effettuate a intervalli regolari durante tutto l’anno, sia giornalieri, mensili, bimematici o semestrali. Ogni misurazione dei prodotti è concentrata in un raggruppamento di articoli, in modo che alla fine di un determinato periodo tutto l’inventario sia contabiliato.

Gli articoli che verranno selezionati per l’inventario ciclico e il periodo di conteggio, hanno la loro definizione stabilita attraverso criteri e classificazione e ogni azienda utilizza ciò che è più diretto al suo tipo di attività e prodotto, in base alla sua situazione particolare e alla sua politica di controllo dell’inventario. Secondo queste definizioni si può considerare il fatturato dei materiali, il valore della merce, l’indice di perdita, tra gli altri fattori rilevanti. Per i principali criteri per l’uso nel conteggio dei cicli, possiamo menzionare:

  • Mediante campionamento, che ha la funzione di determinare una percentuale di prodotti da
  • Per gli articoli spostati, che è il conteggio solo delle merci che erano o sono state gestite in un determinato
  • Per qualità, il cui scopo è quello di analizzare la qualità di un particolare gruppo di
  • Per prodotti, nel caso del conteggio di un raggruppamento di merci che sono in
  • Per curva, in questo caso è un tipo di inventario ciclico che ha un’elaborazione più dettagliata, attraverso la quale è determinato dal turno del prodotto, ed è noto come Curva ABC. Gli elementi di Classe A rappresentano la maggior parte degli investimenti della società, raggiungendo una media dal 60% all’80% dell’investimento totale, mentre gli elementi di Classe B variano tra il 20% e il 30% del totale investito e gli articoli di Classe C simboleggiano in media, da Dal 5% al ​​10% del valore totale

Fenerich (2016), formula una visione generica in cui la classificazione ABC, può essere raggiunta calcolando la percentuale accumulata di qualsiasi variabile relativa alla quantità di articoli.

Come già spiegato, la scelta migliore di uno dei modelli di inventario ciclico, viene data la cui verifica adatta la specificità di ciascuna impresa, tuttavia nel determinare il piano dei conteggi ciclici, è essenziale considerare che tutte le voci di inventario sono contabilizzate almeno una volta all’anno.

L’inventario rotante, mira ad aumentare l’efficienza nei processi aziendali, perché questo tipo di inventario, può essere fatto senza interruzioni nei processi produttivi e può essere effettuato durante l’avanzamento dell’anno fiscale dell’azienda, diventando più vantaggioso, perché non richiede interruzioni di inventario o un elevato numero di dipendenti coinvolti nei conteggi, che possono essere eseguiti quotidianamente.

Per Almeida e Saraiva (2015), una buona gestione e Conservazione dell’inventario sono importanti e indispensabili, perché aiutano a prevedere le difficoltà e quindi elaborano azioni preventive.

Pertanto, l’inventario rotante, consente la correzione di possibili errori, mira anche a ridurre gli sforzi, perché come dimostrato non è necessario contare tutto lo inventario, ma solo una parte di esso, ottenendo risultati più rapidamente ed efficientemente, avendo un basso costo, perché il suo controllo viene fatto quotidianamente, quindi il team diventa specializzato per la realizzazione dell’inventario , poiché quando si applica questo sistema è possibile avere una maggiore precisione del inventario.

2.1.4 SERVIZI DI CONSEGNA, TRAMITE PIATTAFORME ONLINE

Con l’avanzata delle nuove tecnologie mobili presenti nello scenario brasiliano, si evidenzia che da qualche tempo stanno emergendo nuovi modelli di consumo, considerando il fattore legato alla popolarità degli smartphone a livello nazionale, c’è un’ampia nicchia di mercato per le aziende per entrare in questo nuovo mercato online.

Con questi nuovi cambiamenti e con l’emergere dell’era digitale, le forme di relazione tra aziende e consumatori sono diventate più pratiche, e l’uso frequente da parte delle aziende ad esempio: social network, servizi di streaming e applicazioni di messaggistica, che è diventato uno strumento molto importante per le aziende, perché con l’aumento degli utenti sulle piattaforme digitali , le organizzazioni hanno trovato l’opportunità di diffondere i loro marchi e prodotti, e quindi riescono ad avere una maggiore portata per diverse persone, al fine di raccogliere nuovi segmenti di pubblico e conquistare i consumatori.

Anche con questo scenario promettente, il mercato brasiliano si sta ancora adattando a questa nuova strategia di mercato, ci sono indicazioni che questo fenomeno è ancora poco esplorato dalle aziende, perché non tutte le organizzazioni sono adattate a questa nuova era. Tenendo conto del fatto che attualmente, la grande massa della popolazione ha un dispositivo cellulare in mano, diventa più facile contattare aziende e ristoranti in tempo reale, dove i clienti possono effettuare ordini online e con la possibilità di pagamento remoto, ricevendo la richiesta senza molto sforzo rispetto al modello tradizionale, in cui il cliente deve spostarsi al ristorante per eseguire l’intero processo.

Moraes (2017), afferma che il cambiamento nel modo di consumare i prodotti è, derivante dall’influenza dell’innovazione incorporata dai dispositivi mobili, già adattata da professionisti specializzati come nuovo strumento di marketing, al servizio dei consumatori ovunque e in qualsiasi momento.

3. MATERIALI E METODI

Per Zanella (2013), il metodo è il modo e la forma che l’individuo ha scelto di acquisire conoscenza in un dato oggetto, fatto o fenomeno. Si tratta di una serie di procedure intellettuali e tecniche, per ottenere una certa conoscenza.

La Metodologia è una parola che può essere definita come un modo per realizzare qualcosa, può anche essere considerata come il campo della logica, dove vengono praticati i migliori metodi e strumenti per il miglior sviluppo della ricerca, oltre a descrivere in modo chiaro e oggettivo come è stata eseguita la ricerca.

Pertanto, questo lavoro utilizzerà diversi metodi efficaci, in modo che le soluzioni ai problemi incontrati nella struttura di gestione dell’inventario in Casa Monsenhor siano obiettivamente sviluppate.

3.1 PROCEDURE METODOLOGICHE

Le attuali procedure metodologiche utilizzate per elaborare la ricerca sono state sviluppate durante il lavoro scientifico, metodi che cercano di svelare le informazioni ottenute attraverso la ricerca sul campo. Fare interviste periodiche con l’azienda Casa Monsenhor, cercando di trovare il know-how più adatto alla soluzione dei problemi riscontrati nella struttura della gestione dell’inventario.

3.1.1 PER QUANTO RIGUARDA LA NATURA

Per Zanella (2013) c’è quindi un dubbio, e questo dubbio genera una domanda, che a sua volta innesca attività operative e intellettuali, specifiche per un’indagine scientifica.

La natura utilizzata in questo progetto era in modalità applicatore, poiché gli strumenti di processo e le tecnologie piantate, possono essere utilizzati dalla consegna di questo progetto.

La ricerca ha avuto un approccio quali-quantitativo, perché in un primo momento, un’analisi dei dati è stata eseguita attraverso interviste con i fondatori dell’azienda, e con il direttore generale di Casa Monsenhor, e le informazioni sono state raccolte con altri dipendenti, eseguendo anche un’analisi più soggettiva attraverso l’osservazione diretta qualitativa.

3.1.2 PER GLI SCOPI

Secondo Correa e Costa (2012), durante il caso di studio, la ricerca esplorativa dispone di strumenti adeguati, che aiuteranno nell’organizzazione del lavoro esplorativo, al fine di dipanare tutti i dubbi e fissare obiettivi.

Per quanto riguarda gli scopi, la ricerca esplorativa si è basata sul tema di come una strategia estoque, può contribuire con maggiore agilità nel completamento dei processi di vendita e una ricerca in modo di base e strategico.

3.1.3 PER QUANTO RIGUARDA I MEZZI

Carvalho (2019), discute i mezzi di una modalità di ricerca, che mira a definire un problema nella ricerca, attraverso la raccolta e l’analisi dei dati, hanno l’opportunità di formulare mezzi strategici per risolvere i problemi.

Per quanto riguarda i mezzi, si è basato sulla ricerca sul campo che avviene attraverso la raccolta di informazioni, interviste gratuite, indagini e interpretazioni dei dati raccolti, con obiettivi primari per l’elaborazione di una proposta di sintesi, basata su metodi induttivi didattici e dialettici.

3.2 CARATTERISTICHE DELL’AZIENDA

Comercio de Bolo LTDA, meglio noto come Casa Monsenhor, si trova in Rua 10 de Julho, 456, accanto alla chiesa di São Sebastião, nel centro di Manaus. L’azienda è stata fondata il 9 settembre 2016, come boutique di pane e dolci, inizialmente venivano vendute solo torte e, nel tempo, l’azienda è migliorata e ha iniziato a vendere pane, torte, bevande, tra le altre varietà.

Attualmente la Casa Monsea è ben vista dai residenti della regione, l’obiettivo dell’azienda è quello di espandersi a livello nazionale e internazionale. L’azienda ha 12 dipendenti, uno chef, stagisti e assistenti di cucina.

L’azienda ha come differenziale, la partecipazione a eventi come tè pomeridiani, con personaggi e feijoada nei fine settimana, diventando una boutique accessibile al pubblico, mantenendo il suo standard di qualità e cercando di soddisfare tutti i livelli di clienti, valorizzando e offrendo prodotti di alta qualità.

4. RISULTATI E DISCUSSIONI

Sulla base degli studi effettuati in fase di diagnosi organizzativa, e sulla base di analisi esplorative, è stato possibile individuare che l’azienda in esame ha punti positivi e negativi, sulla base del Grafico 01: Performance Measurement che presenta il punteggio di ogni area: Amministrativa, Operativa, Finanziaria, Marketing, Logistica e Risorse Umane.

Grafico 01: Misurazione delle prestazioni

Fonte: Preparato dal team sulla base della ricerca sul campo, 2020.

Una ricerca quantitativa è stata condotta con i dipendenti della Casa Monsenhor, dove sono stati valutati dieci fattori critici tra 1,0 (punto molto debole) e 5,0 (punto molto forte), dove la somma dei punti ha portato al grafico precedente. Si verifica che le aree di amministrazione e marketing abbiano punteggi di prestazioni migliori. Finanza, risorse umane e operazioni sono aree di media performance, mentre la logistica è considerata l’area più sensibile dell’organizzazione, con un punteggio inferiore alla media che richiede maggiore attenzione da parte dei manager.

Con l’individuazione del punto critico, è stato possibile elaborare la proposta di soluzione, con l’obiettivo di proporre le migliori strategie di soluzioni per il successo dell’organizzazione. Di seguito è riportata la tabella logistica, area valutata come la più critica.

Tabella 01: Logistica

 

 

AREA FUNZIONALE

 

 

LIVELLO O GRADO DI VALUTAZIONE

 

 

logistica

 

Punto molto forte 5

 

Punto di forza 4

 

Punto medio 3

 

Punto debole 2

 

Punto molto debole 1

 

1

Il processo di rifornimento è conforme ad alcuni criteri di categoria o classe  X
 

2

L’accuratezza dei prodotti di rivendita è controllata a livello sistemico  X
 

3

L’inventario è organizzato per categorie di prodotti e o classi.  X
 

4

L’organizzazione dispone di attrezzature per spostare prodotti compatibili con le esigenze dell’operazione  X
 

5

L’area di stoccaggio ha condizioni adeguate dal punto di vista di ” Illuminazione, aria condizionata, Pulizia “  X
 

6

Lì l’azienda ha “Flotta propria per la consegna dei suoi prodotti”  X
 

7

Lì la società ha ” Registri di consegna delle società per i risultati della consegna “  X
8 Compromesso; Costi (vs) velocità di consegna X
 

9

Controllo su prodotti obsoleti o scaduti o c’è una vittoria  X
10 Logistica di ritorno: cambi e resi X
TOTALE (Ʃ) 10 4 3 4 4
MEDIA PER GRADO (PER COLONNA) 1 0,4 0,3 0,4 0,4
PRESTAZIONI DELL’AREA  2,5

Fonte: Elaborato dagli autori sulla base della raccolta dei dati, 2020.

Secondo i fattori critici indicati nella tabella 01, nell’area logistica di Casa Monsenhor vengono identificati fattori fondamentali, estremamente importanti per la produzione di prodotti di qualità e un efficiente processo di finitura. Data la mancanza di inventario, gli insum non hanno condizioni adeguate e la mancanza di controllo e registrazione dei prodotti ostacola l’organizzazione dei materiali, causando un disturbo in azienda.

4.1 PIANIFICAZIONE DELL’AZIONE

La pianificazione delle azioni, è uno strumento che ha come obiettivo principale, generare e organizzare le idee, per raggiungere un certo obiettivo prestabilito nello sviluppo dell’azione, al quale spetta sviluppare ciascuno di essi e verificare l’avanzamento della pianificazione.

Inoltre, è necessaria un’analisi approfondita di ogni area dell’organizzazione, in modo che le debolezze che potrebbero essere dannose per l’azienda si trovano in futuro, dopo aver verificato le debolezze, sarà possibile sviluppare e sviluppare soluzioni ai problemi che sono stati incontrati all’interno dell’organizzazione.

Tabella 02: Azioni d’intervento

ARTICOLO AZIONE D’INTERVENTO CRONOLOGIA DURATA COSTO
 

 1.

Implementare una formazione per il processo di produzione produttiva somme Apr/21  

 15 giorni

 

 

R$ 500,00

 

2.

Sviluppare la formazione sul controllo dell’inventario. 21 maggio  07 giorni  

R$ 500,00

 

3.

 Riorganizzare la struttura fisica dell’inventario Giu/21  14 giorni  

R$ 2.500,00

 

4.

 Implementare l’inventario ciclico e l’inventario girevole.  Luglio/21  14 giorni  

R$ 700,00

 

 5.

Stabilire il servizio di consegna

Attraverso piattaforme online.

 

 Luglio/21

 

 07 giorni

 30% in cima a ogni vendita.
Totale R$ 4.200,00

Fonte: Preparato dagli autori, 2021.

Dopo aver eseguito analisi in ogni area funzionale e aver trovato i fattori critici nell’area logistica, sono state sviluppate azioni interventise che sono suggerimenti produttivi. È stata utilizzata la proposta di soluzione di ogni azione, tabelle 5W2H, uno strumento di qualità efficace, con l’obiettivo di identificare le azioni ed eseguire un lavoro, con l’obiettivo di rispondere a sette domande fondamentali.

Secondo Mello (2016), lo strumento 5W2H è definito come un piano d’azione che si concentra su una lista di controllo per rendere il risultato necessario e accurato, per questo è importante formulare le domande efficaci, che acconsentiranno attraverso risposte coerenti, una buona pianificazione generale per il processo decisionale.

Tabella 03: ATTREZZO 5W2H

5W 2H
WHAT? WHO? WHEN? WHERE? WHY? HOW? HOW MUCH?
Che cosa?  Chi?  quando?  dove?  Perché?  come?  Quanto?

Fonte: preparato dagli autori, 2021.

4.1.1 ATTUARE UNA FORMAZIONE PER IL PROCESSO DI PRODUZIONE

La proposta attraverso un Workshop, per la qualifica della gestione delle inventario dell’azienda Casa Monsenhor. Formazione che arriva incontro per verificare le competenze e le tecniche dei dipendenti e del manager aziendale. Per evitare l’accumulo di prodotti non necessari, la perdita di prodotti per durata di conservazione, lo scarso stoccaggio di inum che sono legati alla produzione di prodotti come pane, torte, torte e altri.

Ed evitando anche l’acquisto eccessivo di prodotti giornalieri, come è stato fatto attualmente in azienda. Con la gestione dell’inventario i dipendenti impareranno come requisire i prodotti che verranno utilizzati mensilmente, come alimentare il foglio di calcolo dei prodotti che vengono utilizzati quotidianamente in azienda, come mantenere la fornitura di inventario rotanti e controllare il prodotto più richiesto dai loro clienti.

Tabella 04: 5W2H – Implementare una formazione per il processo di insum produttivi.

IMPLEMENTARE LA FORMAZIONE PER IL PROCESSO DEGLI INGRESSI PRODUTTIVI
che cosa? Formazione sulla gestione dell’inventario
Perché? Per la standardizzazione delle inventario
dove? Azienda Casa Monsenhor
quando? Aprile 2021
Chi? Manager che lavora direttamente con il inventario
come? Attraverso un Workshop per il Company Manager, per l’apprendimento dei processi di Gestione dell’Inventario e la standardizzazione dei prodotti stock dell’azienda.
Quanto? R$ 550,00

Fonte: Preparato dagli autori, 2021.

L’implementazione della formazione sarà effettuata da un professionista nell’area della gestione dell’inventario, che servirà a standardizzare la procedura di forniture produttive dell’azienda Casa Monsenhor, in corso nell’aprile 2021, attraverso un workshop diretto al responsabile dell’azienda, in modo che possa adattarsi alla gestione dell’inventario e alla standardizzazione delle forniture. In base ai prezzi del mercato della formazione delle persone, il valore di mercato è di R $ 550,00 reais.

4.1.2 SVILUPPARE LA FORMAZIONE SUL CONTROLLO DELL’INVENTARIO

Durante le ricerche presso Casa Monsenhor, si è scoperto che l’azienda non ha un controllo dell’inventario, generando così un fatturato nell’acquisto di prodotti, dove il manager ha dovuto lasciare andare le sue cose da fare, per andare al supermercato per effettuare l’acquisto di insumos. Il controllo dell’inventario è responsabile della fornitura di dati affidabili per una gestione efficace degli acquisti.

Con una formazione sul controllo dell’inventario che registra il flusso di prodotti in entrata e in uscita, consente l’ottimizzazione e l’efficienza per il rifornimento dell’azienda e riduce al minimo la necessità di acquisti giornalieri per soddisfare le esigenze di determinati prodotti.

Tabella 05: 5W2H – Sviluppare la formazione sul controllo dell’inventario.

 

SVILUPPARE LA FORMAZIONE SUL CONTROLLO DELL’INVENTARIO

che cosa? Formazione sul controllo dell’inventario
 

Perché?

 Per la standardizzazione nella sostituzione
dove? Azienda Casa Monsenhor
quando? Maggio 2021
Chi? Dipendenti dell’unità che lavorano quotidianamente con lo inventario
 

come?

 Attraverso un Workshop indirizzando ai dipendenti che lavorano nell’area della requisizione e sostituzione delle insum per il inventario dell’azienda.
Quanto? R$ 450,00

Fonte: Preparato dagli autori, 2021.

Lo sviluppo di una formazione di controllo delle inventario, sarà effettuato da un professionista del territorio, con l’obiettivo di migliorare il controllo sostitutivo dei materiali nella società Casa Monsenhor, che avrà la direzione per i dipendenti del salone e del pre-salone della rispettiva azienda, in corso di attuazione nel maggio 2021, al valore studiato nel mercato di R $ 450,00 reais.

4.1.3 RIORGANIZZAZIONE DELLA STRUTTURA FISICA DELLO INVENTARIO

Il controllo dell’inventario garantisce che l’azienda abbia una sicurezza totale sui prodotti immagazzinati, rendendo ogni output e voce noti al responsabile, in modo che l’azienda sappia quale prodotto richiede il rifornimento.

Con lo sviluppo di inventario fisse, il manager mantiene più organizzati i suoi prodotti e tiene traccia del ritiro delle inventario, evitando perdite e perdite che possono generare perdite per l’azienda.

Pertanto, con il controllo dell’inventario effettuato quotidianamente, si possono mantenere più organizzati gli input assegnati in azienda, facendo cessare di essere giornaliero il fatturato dei prodotti in entrata e in uscita per una sostituzione che può diventare mensile o addirittura bimestrale.

Tabella 06: 5W2H – Riorganizzare la struttura fisica delle inventario.

RIORGANIZZARE LA STRUTTURA FISICA DELLO INVENTARIO.
che cosa? Immettere un inventario fisso
Perché? Mancanza di spazio di archiviazione per i prodotti.
dove? Hall and Pre – Sala della Casa Monseman
quando? Luglio 2021
Chi? Manager e altri dipendenti dell’azienda Casa Monsenhor
   come? Con formazione e preparazione di un foglio di calcolo per il controllo quotidiano del titolo inventario in azienda.
Quanto? R$ 250,00

Fonte: Preparato dagli autori, 2021.

L’introduzione del inventario nella società Casa Monsenhor, sarà preparata da un professionista del territorio, che utilizza un posto appropriato all’interno dell’azienda, per la gestione degli input di cucina, salotto e pre-salone, che saranno liberamente accessibili al manager e agli altri dipendenti, sulla base della preparazione del foglio di calcolo dell’inventario degli input produttivi, in corso di attuazione nel luglio 2021.In base al valore studiato sul mercato è di R $ 250,00 reais.

4.1.4 ATTUARE L’INVENTARIO CICLICO E L’INVENTARIO ROTANTE

Con il controllo mensile trimestrale e annuale, il gestore ha in mano la possibilità di sapere quale dei suoi prodotti è più richiesto dai clienti e quale prodotto ha meno domanda.

Con l’organizzazione di questi processi, il manager ha il pieno controllo sulle spese degli ingredienti che vengono utilizzati in azienda, essendo in grado di fare bilanci per verificare il tuo prodotto con più domanda, il famoso prodotto stellato.

Per Kotler e Keller (2016), il prodotto star è definito come prodotto con un’elevata crescita delle vendite all’interno dell’azienda, mentre il prodotto con meno domanda si chiama prodotto all’ananas, generando così perdite, ma che viene in qualche modo utilizzato per riempire la varietà nell’esposizione dei prodotti in inventario che è in vendita ai clienti, quindi è un prodotto che genera anche perdite , serve a completare lo spazio nell’inventario delle vendite.

Pertanto, la verifica delle richieste giornaliere mensili e trimestrali può aiutare nella percezione dei prodotti che generano entrate attraverso l’accettazione del pubblico in generale e, prodotti che non generano entrate.

Tabella 07: 5W2H – Implementare l’inventario ciclico e l’inventario rotante

IMPLEMENTARE L’INVENTARIO CICLICO E L’INVENTARIO ROTATIVO
che cosa? Formazione mensile, trimestrale e annuale sul controllo
Perché? Mancanza di controllo dell’entrata e dell’uscita del prodotto
dove? Azienda Casa Monsenhor
quando? Luglio 2021
Chi? Manager e collaboratori
 

come?

Con la preparazione di un foglio di calcolo per il controllo, fornendo il controllo dell’input e dell’output e l’acquisizione di un software per il controllo.
Quanto? R$ 750,00

Fonte: Preparato dagli autori, 2021.

Con l’aiuto di un professionista del territorio, che preparerà il controllo mensile trimestrale e annuale dell’inventario ciclico e dell’inventario rotante dell’azienda Casa Monsenhor, in considerazione della mancanza di controllo dell’ingresso e dell’uscita dei prodotti e degli input produttivi dell’azienda. Formazione rivolta a manager e altri dipendenti, che avranno la gestione del software di apprendimento (Micros/ Pathfinder), che ha come supporto un foglio di calcolo per il controllo dell’ingresso e dell’uscita dei prodotti, a luglio 2021, in base al valore studiato sul mercato è R $ 750.00 reais.

4.1.5 STABILIRE L’ATTUAZIONE DEL SERVIZIO DI CONSEGNA, CON DOMANDE DI CONSEGNA ONLINE

Con l’organizzazione del suo inventario, l’azienda è ora in grado di iniziare il flusso dei suoi prodotti, essendo in grado di farlo con piena autonomia, e con questo l’organizzazione ha la libertà di stabilire partnership con le società di consegna online. Sapendo che ci sono richieste quotidiane per questo tipo di servizio, con globalizzazione e progressi tecnologici, ci sono grandi cambiamenti nell’ambiente aziendale, che influenzano direttamente le organizzazioni.

Con lo scoppio del nuovo coronavirus, le vendite delle applicazioni alimentari sono aumentate di oltre il 90% (novanta percento) secondo il sito web Consumidor Moderno, oltre ai download in aumento di circa il 70% (settanta percento) secondo il sito web ecommercebrasil.com.br. In considerazione di queste crescite e verificando che si tratti di un mercato di nicchia, l’azienda sta perdendo opportunità di profitto, in quanto non ha opzioni di consegna, sapendo che può essere una grande opportunità per espandere il proprio business. L’implementazione del servizio di consegna, può essere visto come uno strumento per pubblicizzare l’azienda ei suoi prodotti e un modo per ottenere redditività.

TABELLA 08: 5W2H – Stabilire l’implementazione del servizio di consegna, con applicazioni di consegna online.

  STABILIRE L’IMPLEMENTAZIONE DEL SERVIZIO DI CONSEGNA, CON APPLICAZIONI DI CONSEGNA ONLINE.

che cosa? Registrati presso le società di consegna online.
Perché? Per lo smaltimento dei prodotti.
dove? Monsesignor Company
quando? Luglio 2021
Chi? Per i manager e i manager dell’azienda.
come? Con la registrazione nelle società di consegna online, per lo smaltimento dei prodotti dell’azienda.
Quanto? 30% (trenta per cento) sul valore di ogni vendita.

Fonte: Preparato dagli autori, 2021.

La società dovrebbe verificare e registrarsi insieme alle società di consegna online, che sono disponibili attraverso applicazioni smatphone, verificando quale società di consegna online si adatta meglio al profilo della società Casa Monsenhor, essendo responsabile dei manager e del manager dell’azienda, in corso di attuazione nel luglio 2021, con un valore di mercato del 30% sul valore di ogni vendita.

5. CONSIDERAZIONI FINALI

L’analisi effettuata nell’azienda Casa Monsenhor, ha permesso di osservare che l’area funzionale più sensibile dell’azienda è la logistica, per mancanza di inventario. Questo fatto può causare una bassa efficienza e persino la perdita della qualità dei prodotti offerti. Per sviluppare una soluzione efficace, è stato necessario raccogliere informazioni attraverso questionari e un’analisi approfondita delle aree funzionali dell’organizzazione.

Pertanto, era essenziale sviluppare strategie di miglioramento per rendere più efficiente la logistica dell’azienda, utilizzando soluzioni applicate attraverso l’implementazione di uno strumento di qualità nel settore dell’inventario. Si può osservare che l’obiettivo principale del lavoro era l’attuazione e la riorganizzazione della struttura del controllo dell’inventario, con l’aiuto dello strumento di qualità 5W2H.

Lo strumento 5W2H ha il compito di organizzare e presentare come ogni soluzione verrà realizzata secondo la proposta nel caso studio, in modo che possano promuovere miglioramenti all’interno dell’azienda Casa Monsenhor, sapendo che il settore delle inventario è un’area critica, di fondamentale importanza per evitare la perdita di produttività dovuta alla mancanza di input produttivi e, alla mancanza di prodotti in esposizione per i potenziali clienti.

Gli strumenti utilizzati per la gestione dei miglioramenti in azienda, dovrebbero essere utilizzati per controllare tutti i movimenti delle operazioni e le varie aree dell’organizzazione, avendo padronanza delle esigenze di Casa Monsenhor e la partecipazione di questo, acquisti e persino vendite, in modo che il controllo e la qualità dei prodotti e dei servizi offerti non siano persi.

La curva ABC utilizzata come strumento necessario avrà lo scopo di dimostrare quanta delle risorse sono richieste per i prodotti e può essere utilizzata per controllare lo inventario ciclico, migliorare l’input degli input produttivi e infine aumentare la produttività dell’azienda, oltre a promuovere miglioramenti nella gestione e nel controllo dell’inventario. Promuovendo così il miglioramento continuo dei processi aziendali.

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

ALMEIDA, Helmo Jerônimo; SARAIVA, Josélia; F. SOUZA, Mônica Sabrina. Uma avaliação do processo de gestão e controle de estoques realizado por uma  empresa prestadora de serviços logísticos in house. Disponível em: http://www.revistarefas.com.br/index.php/RevFATECZS/article/download/30/59, Acesso em: 24 de Março de 2021.

BENALLOU, Abdelhanine. Energy and mass transfers: balance sheet approach and basic concepts. London: Iste Ltd, 2018. 361 p.

CORRÊA, Júlio César da Silva; COSTA, Marilia de Melo. Metodologia da pesquisa1 e 2. Belém: IEPA, 2012.

DANDARO, Fernando, MARTELI, Leandro Lopez. PLANEJAMENTO E CONTROLE DE ESTOQUE NAS ORGANIZAÇÔES. Revista Gestão Indistrial, / v. 11, n. 02: p. 170- 185, 2015. EM: https://periodicos.utfpr.edu.br/revistagi/article/view/2733, Acesso em 20 de Março. 2021, D.O.I: 10.3895/gi.v11n2.2733

FABRIMETAL. Sistema de armazenagem. 2016. Disponível em: http://www.sistemadearmazenagem.com.br/sistemas-de-armazenagem-fifo-e-lifo. Acessado em 19 março de 2021.

FENERICH,     Francielle   Cristina.   Administração   dos    sistemas    de operações. Curitiba: Intersaberes, 2016. 196 p. (Administração da produção). Disponível em:<https://ucs.bv3.digitalpages.com.br/users/publications/9788544302392>.Acesso em: 24 de março. 2021.

KOTLER, Philip; KELLER, Kevin Lane. (2016). Marketing management (15th ed.). New York: Pearson.

MELLO, M .F. D. et. al. A importância da utilização de ferramentas da qualidade como suporte para a melhoria de processo em indústria metal mecânica- um estudo de caso. In: ENCONTRO NACIONAL DE ENGENHARIA DE PRODUÇÃO.36,2016, João Pessoa. Anais[…] João Pessoa,2016. Disponível em :. Acesso em: 15 de  Março de 2021.

Metodologia científica: teoria e aplicação na educação a distância /CARVALHO, Luis Osete Ribeiro. DUARTE, Francisco Ricardo. MENEZES, Afonso Henrique Novaes. SOUZA Tito Eugênio Santos [et al.]. – Petrolina-PE, 2019.

MORAES, T. A. Qualidade em Serviços e Dispositivos Móveis: Uma Análise a Partir da Aplicação do Modelo Servqual/Quality in Services and Mobile Devices: Na Analysis From Application of Servqual Model. Revista FSA (Faculdade Santo Agostinho), v. 14, n. 4, p. 19-39, 2017.

SILVA, Gabriel Rodrigues Tafelli. Sistema De Compra De Insumos Em Uma Indústria Do Ramo Alimentício. 2019. 25 f. Trabalho de Conclusão de Curso (Graduação em Engenharia Mecânica) – Universidade Federal de Uberlândia, Uberlândia, 2019, EM: https://repositorio.ufu.br/handle/123456789/24392, Acesso em Março de 21.

VERGARA, S. C. Projetos e relatórios de pesquisa em administração / Sylvia Constant Vergara. – 16. ed. – São Paulo: Atlas, 2016.

ZANELLA, Liane Carly Hermes. Metodologia de pesquisa / Liane Carly Hermes Zanella. – 2. ed. reimp. – Florianópolis: Departamento de Ciências da Administração/UFSC, 2013. 134 p. : il.

[1] Laureandosi al corso di corso di amministrazione.

[2] Laureandosi al corso di corso di amministrazione.

[3] Laureandosi al corso di corso di amministrazione.

[4] Consulente. Master professionale in ingegneria della produzione. Specializzazione in gestione della logistica aziendale. Laurea in Amministrazione con Enfasi in Marketing.

Inviato: Aprile 2021.

Approvato: Maggio 2021.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here