Public Policy e l'inclusione sociale Sindrome di Down [1]

0
1712
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

SOUSA, Eliane Maria de [2]

SOUSA, Eliane Maria de. Public Policy e l'inclusione sociale Sindrome di Down. Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center. Problema 05. Anno 02, Vol. 01. pp 987-1050, luglio 2017. ISSN:2448-0959

SOMMARIO

La sindrome di Down è un'anomalia genetica in cui le persone che possiedono questa sindrome sono considerate persone con esigenze particolari, questa sindrome provoca ritardo mentale, tra i gruppi lieve e moderata. L'inclusione delle persone con esigenze particolari si sta gradualmente avanzando negli ultimi tempi, con l'obiettivo di promuovere la convivenza e la diversità e uguaglianza per tutti. Questo Completamento corso d'opera si propone di affrontare attraverso l'inclusione Public Policy sociale delle persone con bisogni speciali, e sui loro diritti nella società mettendo in evidenza la sindrome di Down. La ricerca è di tipo qualitativo e le caratteristiche esplorativi fine bibliograficamente avere più conoscenza a dispetto di vivere con le persone con bisogni speciali, e di intervistare l'istituzione direttore CECOF II situato a São Vicente – SP, che è una scuola per persone con esigenze speciali e interviste i genitori di uno studente con sindrome di Down. Nell'intervista è apparso chiaro che l'inclusione trova anche barriera, e che l'inclusione sarà possibile solo quando v'è pregiudizio e quando la gente imparare a convivere con le differenze.

Parole chiave: l'ordine pubblico, la sindrome di Down, l'inclusione sociale.

INTRODUZIONE

Il mondo si è evoluto nei confronti delle persone con disabilità, tra cui la sindrome di Down sotto l'aspetto fisico, mentale e intellettuale.

Secondo Sassaki (1997, p.15), le speciali esigenze termine, accompagna la persona parola o carrier, non sostituirsi alla specifica qualità di essere con esigenze particolari.

Questa ricerca farà menzione circa la storia della scoperta della sindrome di Down, causa genetica, i comportamenti, le caratteristiche e la cura delle persone con sindrome di Down.

Secondo Melero (1997, p. 205) alla base del concetto che fa sulla disabilità nelle diverse fasi della storia, c'è una teoria che sta alla base e influenza il modo di considerare o trattare le persone con disabilità.

Quindi questo studio è di circa politiche inclusive sia a scuola che nella vita sociale delle persone con sindrome di Down.

L'integrazione e l'inclusione vengono calpestati sul principio della normalizzazione non significa diventare normale per le persone con disabilità, ma di creare le condizioni in modo che il bambino ha le stesse opportunità e diritti, approfittando di loro in base alle proprie risorse. Significa quindi riconoscere e soddisfare le vostre esigenze nel rispetto dei propri diritti e dei cittadini. (Werneck, 1997, pag. 50).

Questo studio esamina come è nato il PP in Brasile, all'inizio, e qual è il ruolo dello Stato in relazione alle persone con disabilità. La politica pubblica oggi vuole l'inclusione dei bambini, sia nelle scuole e nella società, e hanno la possibilità di crescere in modo indipendente e di speranza per il futuro.

Secondo Mazzota (1989, p.4), "cure non rinunciare a causa dei limiti, ma soprattutto dallo sviluppo e variazione dell'essere umano."

La metodologia sarà qualitativo, sarà la base di interviste, che si occuperanno il comportamento dei bambini sia a scuola che nella vita familiare.

Per l'inclusione si intende l'adattamento della società per inserire le persone con bisogni speciali nei loro sistemi generali che li prepara ad assumere il loro ruolo (Sassaki, 2003, p. 41).

Wernec[3]k (1997, p. 53) spiega che l'inclusione implica una "inclusione piena e incondizionata" delle persone con disabilità nella società, integrando "l'inserto è parziale e incondizionato alle possibilità di ogni persona."

Questo lavoro ha due parti, dove la prima si basa sullo studio teorico e bibliografica, che è descritto sulla sindrome di Down, le caratteristiche, le malattie, il ruolo dello Stato e sui diritti delle persone con bisogni speciali.

L'altra parte della ricerca mostra l'importanza di includere sia a scuola e nella famiglia, socialmente, per finire con le interviste e le considerazioni finali.

Lo scopo di questo lavoro è la conoscenza, e attraverso le interviste c'è ancora pregiudizi e la mancanza di formazione degli operatori è la via per l'inclusione, nel colloquio con i genitori e il direttore dell'istituto scolastico.

E che questo lavoro possa contribuire e mostrare attraverso la ricerca e lo studio un po 'di sindrome di Down, e l'inclusione sociale, diritti e dovere dello Stato, e mostrare che senza pregiudizi e con la formazione, scarsa nome diventa amore, l'amore per il prossimo e l'amore di Dio.

Il carattere e l'intelligenza possono impressionare la gente, ma è l'amore che diamo a qualcuno che ci rende brillante e indimenticabile della tua vita … Perché l'amore rende le persone necessarie. Quindi, se si vuole accendere un sorriso, la luce un cuore o scia speranza che qualcuno ha bisogno di ricordare una cosa: le persone sono felici con la loro intelligenza, apprezzano il loro carattere, ma in realtà hanno bisogno è il tuo amore! Lo Spirito Santo ci fa guardare l'altro in un modo nuovo, vederli sempre in Gesù come fratelli e sorelle dobbiamo rispettare e l'amore (Papa Francesco).

1. COSA E 'SINDROME DI DOWN

La storia di sindrome di Down emersa nel VII secolo, con antropologi registra il ritrovamento di un teschio Sassone ha mostrato modifiche strutturali tipici per le persone con sindrome di Down.

Andrea Mantegna, artista del XV secolo è stato un pittore e dipinse diversi quadri di Madonne con Gesù bambino e le caratteristiche del ragazzo erano identiche al bambino con DS come la Vergine e il Bambino dipinto.

Figura 1 - pittura "Madonna col Bambino" di Andrea Mantegna - Mantova, Italia. Fonte: Sposta giù. Disponibile all'indirizzo: <http://www.movimentodown.org.br/2015/05/sindrome-de-down-na-historia-parte-03 srcset=
Imposta accesso. 2015.” width=”460″ height=”425″ /> Figura 1 – pittura "Madonna col Bambino" di Andrea Mantegna – Mantova, Italia. Fonte: Sposta giù. Disponibile all'indirizzo: <http://www.movimentodown.org.br/2015/05/sindrome-de-down-na-historia-parte-03/> Imposta accesso. 2015.

Nel 1618, un altro pittore Jacob Jordaens nel suo dipinto "Adorazione dei pastori", ha anche un bambino con caratteristiche di DS.

Figura 2 - pittura "adorazione dei pastori", Jacob Jordaens - Anversa, Belgio. Fonte: Sposta giù. Disponibile all'indirizzo: <http://www.movimentodown.org.br/2015/05/sindrome-de-down-na-historia-parte-03 srcset=
accesso Set.2015.” width=”492″ height=”436″ /> Figura 2 – pittura "adorazione dei pastori", Jacob Jordaens – Anversa, Belgio. Fonte: Sposta giù. Disponibile all'indirizzo: <http://www.movimentodown.org.br/2015/05/sindrome-de-down-na-historia-parte-03/> accesso Set.2015.

Secondo Schwartzman (1999),

La tribù di Olomecas, che visse nella regione del Golfo del Messico tra il 1500AC e 300DC, secondo reperti archeologici, hanno sculture, disegni e altri fossili che hanno caratteristiche fisiche simili a quelle dei pazienti con sindrome di Down.

Nella regione di Olomecas, sculture e disegni di adulti e bambini che sono stati trovati avevano le caratteristiche delle persone con sindrome di Down. E secondo le credenze del Olomecas persone con SD era un incrocio tra l'oncia e di un'età più avanzata con le donne.

Nel Medioevo i disabili erano discriminati e perfino abbandonato e non erano considerati come esseri umani, ma mostri e altre specie, ed è stato il risultato dell'unione tra il diavolo e la donna. Nel XVI secolo Lutero ha ordinato che la madre e il bambino disabile sono stati uccisi.

Secondo Pessoti (1994, pag. 6-8) il confinamento o esclusione è venuto a essere l'espressione di ambivalenza carità punizione come atteggiamento benevolo di garantire la sopravvivenza. Così, la società è stata risparmiata la comportamento inadeguato dei disabili.

Nel 1866 un medico inglese di nome John Langdon Down stava lavorando in una clinica con i bambini con ritardo psicomotorio nel Surrey, in Inghilterra, è stato il primo a descrivere sulle somiglianze fisiche e ritardo mentale in alcuni bambini dove è stato utilizzato il termine "mongolismo" e " idiozia mongoloide "a causa della condizione inadeguata e somiglianza dei popoli orientali. E secondo il medico ha spiegato che la deviazione standard è stata una regressione nell'evoluzione.

Figura 3 - Dr. John Langdon Down. Fonte: Wikipedia pagina. Disponibile all'indirizzo: <https://en.wikipedia.org/wiki/John_Langdon_Down accesso Set.2015.
Figura 3 – Dr. John Langdon Down. Fonte: Wikipedia pagina. Disponibile all'indirizzo: <https://en.wikipedia.org/wiki/John_Langdon_Down accesso Set.2015.

E 'stato nel 1959, Jerome Lejeune ha scoperto che la causa era genetica e chiamato la malattia genetica, come la sindrome di Down per onorare il Dr. John.

Dr. John meritato credito per distinguere i bambini con SD che aveva disabilità mentali e di riconoscere la fisica, e la loro influenza è stata data da Darwin Charles "L'origine delle specie".

"Questo è un grande rappresentante della razza mongola. Quando affiancati è difficile credere che questo non è gli stessi genitori … Gli occhi sono impostati obliquamente e commessura interna di loro sono distanti tra loro più del solito. La fenditura palpebra è molto stretta. Le labbra sono grandi, spessi e croce pieghe … "(Down, citato Pessotti 1984, p.143)

1.1 caratteristiche della sindrome di Down

Ciò che differisce da un bambino normale che ha una sindrome di Down sono le caratteristiche fisiche e dal medico a causa della diagnosi.

testa più piccola e leggermente appiattita (branquecefalia) arrotondati e si differenzia da un bambino normale. Alla nascita la fontanella (punti deboli) sono più grandi e richiedere più tempo per chiudere, in alcuni casi. Ei casi di alopecia parziale (capelli guasto) o alopecia totale (completa perdita di capelli);

Figura 4 - Bambino con sindrome di down. Fonte: studio di gruppo Blog. Disponibile all'indirizzo: <http://estudoemgrupo.webnode.com.br/biologia/sindromes/sindrome-de-down srcset=
accesso Set.2015″ width=”393″ height=”392″ /> Figura 4 – Bambino con sindrome di down. Fonte: studio di gruppo Blog. Disponibile all'indirizzo: <http://estudoemgrupo.webnode.com.br/biologia/sindromes/sindrome-de-down/> accesso Set.2015

La faccia ha un profilo piatto, l'osso nasale è affondata, naso piccolo e stretti passaggi nasali;

Occhi: palpebre strette e oblique, pieghe delle palpebre (pelle volte) agli angoli degli occhi come i neonati, e iris con macchie bianche (macchie Brushfield);

piccole orecchie e il bordo superiore dell'orecchio (elica), e condotti uditivi stretti;

Figura 5 - faccia caratteristica, occhio e l'orecchio del bambino con sindrome di Down. Fonte: Cerebromente.org. Disponibile all'indirizzo: <http://www.cerebromente.org.br/n04/doenca/down/down.htm srcset=
accesso Set.2015″ width=”671″ height=”233″ /> Figura 5 – faccia caratteristica, occhio e l'orecchio del bambino con sindrome di Down. Fonte: Cerebromente.org. Disponibile all'indirizzo: <http://www.cerebromente.org.br/n04/doenca/down/down.htm> accesso Set.2015

Bocca piccola, alcuni bambini sono lasciati con la bocca aperta e la lingua progettato, linguistiche con smagliature nelle persone anziane, labbra che sono screpolate in inverno, il palato (tetto della bocca) più stretto, denti da latte sono lenti per la progettazione, l'assenza dente o dente con formato diverso, mascelle piccole causando impilamento dei denti permanenti e ridotto indice carie dentale;

Figura 6 - lingua larga, sporgente inferiore e scanalato. Fonte: Cerebromente.org. Disponibile all'indirizzo: <http://www.cerebromente.org.br/n04/doenca/down/down.htm srcset=
accesso Set.2015″ width=”423″ height=”281″ /> Figura 6 – lingua larga, sporgente inferiore e scanalato. Fonte: Cerebromente.org. Disponibile all'indirizzo: <http://www.cerebromente.org.br/n04/doenca/down/down.htm> accesso Set.2015

larga e spessa collo e la pelle flaccida pieghe bambini ai lati del collo scomparire con la crescita del bambino;

Cassa (conica) affondata sterno o colomba torace osseo (progettato) e al torace globus quando il bambino ha ampliato cuore a causa di cardiopatie congenite. I bambini nati con problemi di cuore sono forti mormorio delle chiamate è a causa di un malfunzionamento di una valvola.

Alcuni bambini hanno i polmoni sottosviluppati (ipoplasia), e bambini che hanno malattie cardiache congenite hanno aumentato la pressione del sangue nei vasi polmonari causando polmonite.

Di solito i bambini addome muscoli sono deboli e possono avere un nodulo, fare una pausa nell'ombelico (ernia ombelicale) e in alcuni casi non richiedono un intervento chirurgico di chiusura quando il bambino cresce, ma in alcuni casi sono chirurgica.

I genitali di ragazze sono poco sviluppati come le labbra e il clitoride; ovulare normalmente, ma il periodo è irregolare e genitali maschili sono piccole e i testicoli non sono nello scroto e può essere trovato all'interno dell'addome o all'inguine.

I piedi e le mani sono piccole e di spessore e il quinto dito è curvo verso l'interno, e v'è una piega sul palmo o entrambe le mani. Le dita della SD con le gambe del bambino sono brevi e hanno un grande spazio tra l'alluce e il secondo dito del piede e una piega nella pianta del piede tra di loro.

FIGURA 7 - caratteristica mano di un bambino con la sindrome di Down: SIMEA piegare in plama e almeno un dito di piegatura. Fonte: pagina "Sindromi e il male" [4]
FIGURA 7 – caratteristica mano di un bambino con la sindrome di Down: SIMEA piegare in plama e almeno un dito di piegatura. Fonte: pagina "Sindromi e mali" I
n pelle infanzia è chiaro e generalmente maculato e quando il tempo è freddo la pelle diventa secca causando crepe nel volto e le mani e quando la pelle diventa ruvida adulti.

Non tutti i bambini con sindrome di Down hanno tutte le caratteristiche fisiche di cui sopra, e non tutti hanno aspetto simile, alcuni sono maggiore rispetto ad altri, e qualche cambiamento nel corso del tempo.

E anche con tutte queste caratteristiche fisiche di cui non interferiscono nella vita familiare e la vita sociale.

Melero (1999[4]) crede che l'intelligenza non definisce, ma è costruito, non essendo fisso e costante per tutta la vita. Sottolinea che la persona con sindrome di Down è molto più che il suo corredo genetico, è un'organizzazione che lavora nel suo complesso, e la genetica è solo una possibilità. Questo modo di funzionare nel suo complesso può anche compensare il loro trucco genetico mediante processi di sviluppo, a condizione che a migliorare i contesti in cui la persona vive (familiare, sociale e scuola).

1.2 CAUSA DI SINDROME DI DOWN.

La sindrome di Down è un caso che si verifica nella prima divisione cellulare dello zigote.

La SD è un cromossopatia, o di una sindrome "in cui il quadro clinico complessivo dovrebbe essere spiegato da uno squilibrio nella costituzione cromosomica", nel caso in cui la presenza di un cromosoma in coppia 21, caratterizzata trisomia 21 (Brunoni 2003) .

Trisomia significa che c'è un'anomalia nella cellula, perché una persona che ha le cellule normali cromosomi aggiungere 46, dove 23 sono la madre e il padre sono 23 che si verificano in 1 in 800 nascite.

Ci sono tre casi di trisomia 21:

  • semplice trisomia non è cromosoma disgiunzione (separazione dei cromosomi non avviene correttamente ei due cromosomi 21 rimangono uniti e che la mancata disgiunzione) e si verifica nel 95% dei casi di sindrome di Down. Quando la sindrome di Down è causata da semplice trisomia, la sua origine è un difetto cromosomico si è verificato nella lingua di cellule riproduttive di un genitore (non disgiunzione pre-zygotic) oppure in sé influenzato la cellula iniziale è lo zigote (non post disgiunzione zygotic)
Figura 8 - SD raggiunti da non disgiunzione. Fonte: Wikipedia. Disponibile all'indirizzo: <https://pt.wikipedia.org/wiki/S%C3%ADndrome_de_Down srcset=
accesso Set.2015.” width=”486″ height=”415″ /> Figura 8 – SD raggiunti da non disgiunzione. Fonte: Wikipedia. Disponibile all'indirizzo: <https://pt.wikipedia.org/wiki/S%C3%ADndrome_de_Down> accesso Set.2015.
  • Trisomia da traslocazione si verifica quando la coppia cromosoma 21 è bloccato su un cromosoma, si ottiene il 46 cromosomi e anche allora la persona sta portando la sindrome di Down e si verifica in circa il 3% dei casi. Se un bambino è nato con la sindrome di Down a causa di genitori traslocazione avere possibilità di avere un altro bambino con sindrome di Down.

Il cromosoma 21 si sovrappone o traslocata ad un altro cromosoma, di solito circa 14,21 o 22. Se traslocazione si trova in un bambino con sindrome di Down, è importante esaminare i cromosomi dei genitori, dal momento che in un terzo dei casi, un genitore può essere responsabile di traslocazione. (Pueschel 2000, p.1-2)

Figura 9 - SD causata da una traslocazione Robertsoniana. Fonte: Wikipedia. Disponibile all'indirizzo: <https://pt.wikipedia.org/wiki/S%C3%ADndrome_de_Down srcset=
accesso Set.2015.” width=”480″ height=”434″ /> Figura 9 – SD causata da una traslocazione Robertsoniana. Fonte: Wikipedia. Disponibile all'indirizzo: <https://pt.wikipedia.org/wiki/S%C3%ADndrome_de_Down> accesso Set.2015.
  • trisomia Mosaico si verifica quando una persona ha le cellule normali che sono

46 cellule trisomiche e cromosomi o 47 cromosomi ed è presente nel 2% dei casi di sindrome di Down.

Secondo Epstein et al. (1995 citato Schwartzman, 1996, pag. 15), sono già attualmente possibile correlare il genotipo / fenotipo della sindrome di Down rendendo possibile, con questa precisazione, per evitare o ridurre al minimo il suo impatto.

1.3 malattie correlate

Molti bambini con sindrome di Down sono nati con anomalie congenite e alcuni possono rappresentare un rischio e minaccia per la vita.

cataratta congenita si verificano in circa il 3% dei bambini con sindrome di Down. E se non diagnosticato e rimosso dall'occhio, il bambino può diventare ciechi.

Nel tratto gastrointestinale si verifica il bloccaggio del tubo alimentare (esofago atresia), un collegamento del tubo di alimentazione (esofago) con il tubo d'aria (trachea); restringimento della presa stomaco (stenosi pilorica); blocco intestinale adiacente stomaco (atresia duodenale); l'assenza di alcuni nervi in ​​alcune parti dell'intestino (malattia di Hirschsprung); assenza di apertura anale (ano imperforato), e altre anomalie. Ciò si verifica in circa il 12% dei bambini con sindrome di Down.

difetti cardiaci congeniti si verificano in circa il 40% dei bambini con DS. Il problema che si verifica è più nella parte centrale del cuore tra i fori nelle pareti e tra le camere e funzionamento anomalo delle valvole cardiache che si chiama difetto endocardici o canale atrioventricolare.

I bambini con sindrome di Down hanno spesso infezioni respiratorie nell'infanzia e in particolare quelli con malattia cardiaca congenita; infezioni dell'orecchio, e alcuni adolescenti hanno infezioni della pelle soprattutto nelle cosce e glutei.

Ci sono rapporti che descrivono l'aumento della malattia di gomma nei bambini con sindrome di Down.

In 8% delle persone con DS ha un certo tipo di disturbi convulsivi. I bambini tra i 5 ei 10 mesi di età ha spasmi infantili; e le persone anziane possono sviluppare crisi epilettiche che possono essere associati con la malattia di Alzheimer.

E 'stata riportata anche in bambini con DS più record di apnea del sonno è causa di qualche ostacolo in gola, tonsille e adenoidi da grandi.

50% dei bambini con sindrome di Down hanno visioni di difficoltà, di vedere lontano e il 20% per uno sguardo più da vicino. Alcuni bambini hanno mostrato dotti lacrimali ostruiti; alcuni sono strabico (strabismo); è infiammazione delle palpebre (blefarite); e movimenti oculari rapidi volte (nistagmo), alcune persone con sindrome di Down possono sviluppare la cataratta durante l'età adulta.

60% al 80% dei bambini con sindrome di Down hanno deficit dell'udito lieve e moderata che causano l'aumento di cera (cerumen) dal canale auricolare, frequenti infezioni dell'orecchio e, talvolta, hanno dell'orecchio medio problemi di drenaggio della secrezione alla gola a causa di infezioni respiratorie superiori, congestione, grandi adenoidi o disfunzione del tubo di Eustachio (il collegamento tra l'orecchio medio e gola).

Nella maggior parte delle persone con sindrome di Down hanno problemi alla tiroide. La disfunzione si verifica quando v'è un aumento di ormoni tiroidei (ipertiroidismo) o quando è sotto l'ormone tiroideo (ipotiroidismo).

Le anomalie scheletriche sono comuni, ma ciò che più preoccupazioni sono i legamenti che sono facilmente disegnati. La maggior parte dei bambini con sindrome di Down hanno hiperxtensão articolazioni (joint allentato o doppie) e può portare ad un aumento della sublussazione (spostamento incompleta o parziale) e del ginocchio spostamento e dell'anca.

1.4 cura per le persone con disabilità.

Alla fine del secolo scorso, è stato segnalato il primo di ormone tiroideo farmaco dato al bambino con sindrome di Down. Nel 1940 è stato utilizzato acido glutammico e suoi derivati; ricercatori hanno riportato risultati positivi nel primo, e le recenti studi non hanno sostenuto i primi risultati.

In Europa è stato utilizzato il trattamento delle foglie secche (sicca cellul[5]e) sono preparati in iniezioni di organi animali cellule fetali, che stimola la rivendicazione crescita. In una ricerca fatta negli Stati Uniti, è stato messo in dubbio che le iniezioni non hanno avuto l'effetto previsto. E pubblicazioni scientifiche hanno riferito che questo componente quando iniettato in esseri umani può causare gravi reazioni allergiche (shock anafilattico) o malattie virali lente diversi anni più tardi.

Il caso di una singola malattia, ma un altro, un complesso insieme di sindromi di varie eziologie e quadri clinici diversi il cui unico comune denominatore è intellettuale insufficiente, la questione ritardo mentale coinvolge una vasta gamma di aspetti più diversi, dalla sua polo biologico-medico, anche i problemi sociali, il diritto, il lavoro, il benessere sociale, ecc, fattori che vengono convenzionalmente raggruppate in tre categorie correlate: biologici, psicologici e sociali (Stanislau Krynski, 1999).

E vari farmaci sono stati utilizzati per il trattamento della sindrome di Down, come ad esempio minerali, vitamine, enzimi, ormoni e sostanze chiamate serie U, e sono stati utilizzati da Henry Turkel. E nel 1964 con lo studio chiamato in doppio cieco ha rivelato che ha avuto alcun effetto e differenze nella funzione intellettuale dei bambini con DS. Ha usato anche l'estratto di pituitaria nel trattamento di bambini con DS, ma è stato accertato che non hanno ricevuto lo sviluppo intellettuale e sociale.

Secondo Amiralian (1997, p.35) A seconda della disabilità, ci possono essere le peculiarità legate alla sua condizione organica e di essere congenita, fisico o mentale, hanno implicazioni per lo sviluppo o la regolazione del bambino.

Non è necessario alcun trattamento specifico, ogni bambino che ha sia, disabilità intellettiva mentale o motore ha bisogno di essere stimolato la prima.

i bambini DS quando stimolato a seconda del livello intellettuale possono frequentare le scuole normali, collegi e funzionare normalmente.

Secondo Canning e Puesc[6]hel (2012), lo sviluppo mentale e capacità intellettuali di questi bambini coprono un ampio arco tra ritardo mentale grave e la prossima intelligenza normale".

Inoltre abbiamo professionisti che possono aiutare i genitori a stimolazione precoce, non solo per l'SD come altre carenze, come fisioterapisti, logopedisti e psicologi. E 'attraverso di loro che i genitori possono affrontare e aiutare i bambini con disabilità di avere una vita migliore, e vivere in società.

Secondo Casarin (1999, p.284):

[…] non vi sono strumenti specifici di valutazione psicologica per le persone con sindrome di Down, in modo che la procedura è la stessa per gli altri. La differenza sta nella interpretazione dei risultati dovrebbe prendere in considerazione i cambiamenti presenti nella sindrome.

Terapia fisica è un importante trattamento per la stimolazione dei bambini con sindrome di Down a causa dello sviluppo del motore, è attraverso esercizi di fisioterapia che consente l'inserimento, nella loro indipendenza e la vita sociale. E la prima iniziare il trattamento di fisioterapia, migliore sarà il risultato.

Secondo Melero (1997, p. 206), la condizione di definire e analizzare la persona con ritardo mentale, secondo la psicologia, si basa su paradigmi che sono supportati.

Pueschel (1995) Schwartzman (1999) e Voivodic (2007), sostengono che il ritardo significativo nello sviluppo del motore avviene in tutti gli individui con sindrome di Down. Ma l'ambiente in cui vivono possono influenzare questo sviluppo, portando grandi progressi.

Il trattamento si basa logopedia pe[7]r i bambini al momento della nascita che ha ipotonia (muscoli del viso e bocca morbida), e può minare l'allattamento al seno e lo sviluppo. Questo professionista si occupa dei seguenti problemi: difficoltà di alimentazione, come succhiare, masticare e deglutizione; articolazione sonora, la lingua orale, lettura e scrittura.

Il lavoro della psicologia nei bambini con DS è costituito da diversi modi: per valutare, fare consulenza, non solo per il bambino, ma anche i genitori per guidarli nella varie situazioni.

Attraverso le esperienze personali dei suoi significati carenze, lo psicologo sarà in grado di rivedere le loro emozioni, i sentimenti, imparare dai loro smentite, essendo in grado di "conquistare la percezione della disabilità come un oggetto condiviso e fornire il nostro cliente un ambiente caldo e agevolando condizioni per l'accettazione della condizione incoraggiando e consentendo loro sviluppo "(Amiralian 1997, pag. 34).

E l'obiettivo del lavoro è quello di: apprendimento degli studenti del monitor; guidare gli insegnanti sullo sviluppo degli studenti; incoraggiare la partecipazione dei genitori nel processo di sviluppo dei loro figli; guida / consigliare genitori o tutori per lo sviluppo dei loro figli; consultare gli studenti alle cure aggiuntive, come ad esempio l'assistenza clinica, psicoterapia, psichiatria e neurologia; partecipare alle riunioni in scuole di istruzione regolari, che svolgono una guida per i professionisti in queste scuole, se necessario; monitorare gli studenti di cui l'istruzione regolare; eseguire rivalutazioni di studenti; partecipare alle riunioni con il team di professionisti della scuola, in caso di necessità; partecipare a consigli di classe e Meeting controllante; I genitori mantenere gruppo o tutori, promuovendo un maggiore coinvolgimento di coloro che con la scuola, la vita sociale, lo scambio di esperienze e il lavoro di autostima; inclusione delle persone con sindrome di Down nel mercato del lavoro; promuovere la formazione su tematiche legate all'inclusione nelle scuole tradizionali; l'esecuzione di gruppi con adolescenti e adulti con sindrome di Down su temi specifici integrali alle loro esigenze utilizzando gli assunti della psicologia analitica.

In questa luce, il ruolo dello psicologo nel servire gli aumenti di disabili mentali. Egli lascia a punto in modo semplice e quantificare il grado di deviazione, a cercare strategie per promuovere la crescita interna, l'autonomia e l'indipendenza personale. Particolare attenzione dovrebbe essere data allo sviluppo di comportamenti e competenze che facilitano l'idoneità di questo individuo alle norme sociali, aumentando le loro possibilità di interazione sociale e professionale (Ferreira, 1993).

La cura e l'assistenza dipendono da vari concetti, il che implica un atto di cura, per fornire servizi di assistenza primaria per la salute. Si tratta di una specie di attività con dimensioni etiche, psicologiche, sociali e demografici, che tiene conto clinica, tecnica e di comunità. Le esigenze del caregiver possono essere valutati e studiati, che può essere messo in discussione il livello di qualità della vita. In termini di cura delle persone con bisogni speciali, è comune trovare sia badante pagato come badanti o monitoraggio terapeutico laici.

Le persone con disabilità fisiche hanno gruppi di badanti come caregiver primario, che è finanziariamente responsabile; il caregiv[8]er familiare; il caregiver pagati, con o senza legami familiari. badante a pagamento dipende dalla situazione finanziaria.

la ricerca secondi indica che il caregiver che coinvolge le persone con compiti diversi, ottenere buoni risultati. cura eccessivo di persone con disabilità mentale è il segnale iperprotezione. E overprotect, ostacola lo sviluppo e l'autonomia, grazie ai suoi propri limiti a causa della loro disabilità.

Anche se non è facile, alcune linee di confine dovrebbero essere prese in considerazione per disabili mentali non è più visto come una malattia specifica e passano da considerare come un insieme complesso il cui segno comune sarebbe nella variabile DEFIT intellettuale e dipende l'eziologia di fattori biopsicosociali (Choi, 1987, pag. 17).

2. ORDINE PUBBLICO

Negli ultimi anni il Brasile ha avanzato nella promozione sociale dei diritti delle persone con disabilità attraverso politiche pubbliche rispetto delle loro differenze.

La politica economica e sociale dovrebbe garantire l'universalità e rispettare le differenze se, genere, disabilità, etnico, razziale o qualsiasi altra differenza.

Secondo Jairnilson Paim (2002, 269 p.):

Non fa politica senza argomenti. Essi non implementano politiche senza risorse energetiche. Non possiamo essere illuminati, l'impunità, per tutta la vita. Se vogliamo formulare e attuare in modo efficace le nuove politiche sanitarie, o passare-potenza risorse che hanno origine nei vostri destinatari, o no lo faranno alternative, molto meno nuovo.

Per garantire la partecipazione della società brasiliana alle decisioni del governo sulle persone con disabilità, sono state effettuate due conferenze nazionali sui diritti delle persone con disabilità nel 2006 e 2008.

A Brasilia dal 12 al 15 maggio 2006 è stato segnato dalla prima Conferenza nazionale sui diritti delle persone con disabilità, che è stato istituzionalizzato la partecipazione della società civile e il governo e le tre livelli di governo, in cui il modello di gestione, come pure politiche sociali partecipative, diretto alle persone con disabilità. La CNDPD è stato promosso dal Segretariato speciale per i diritti umani, e il Consiglio Nazionale per i diritti delle persone con disabilità (CONADE).

Secondo il governo federale, CONADE [9]è stato creato in modo che le persone possono prendere parte al processo di definizione, pianificazione e valutazione delle politiche per le persone con disabilità, attraverso il coordinamento e il dialogo con le altre istanze di controllo sociale e responsabili amministrativi pubblica diretta e indiretta (Ministero della giustizia, 2009).

La seconda Conferenza Nazionale delle persone con disabilità di diritti ha[10] avuto luogo nel dicembre 2008 a Brasilia, con il processo decisionale. E l'obiettivo di CNDPD, valutare i progressi di politica pubblica, e l'integrazione delle persone con disabilità, e le proposte che propone l'inclusione sociale delle persone con disabilità.

  • Trattati internazionali e la fusione in Brasile

E 'avvenuto dal 1985, con il riconoscimento e il consolidamento dei diritti umani e il suo contesto processo di democratizzazione del paese e la costruzione di una nuova Costituzione federale del 1988. Dove era conosciuto come un periodo di transizione democratica e che ha stabilito la Nuova Repubblica. Il dibattito sui diritti umani a far parte dell'agenda politica.

Con la fine della guerra fredda, il tema dei diritti umani nella comunità internazionale, è diventato un problema globale. Il paese è stato volgendo al termine di 20 anni di autoritarismo e ha chiesto atteggiamenti urgenti verso la loro dichiarazione.

La Costituzione federale ha avuto un particolare impegno per sostenere i disabili. Le persone con disabilità è stato prenotato una percentuale di posti di lavoro del governo, e la legge deve definire i criteri per l'ammissione. in modo da guardare l'integrazione delle persone disabili sia nel servizio pubblico e nelle aziende private (Ferreira Pinto, V.Ii, 1991).

Dopo la costituzione, nel 1992, c'è stata la ratifica dei trattati di tutela dei diritti umani, il Patto internazionale sui diritti civili e politici, il Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali e la Convenzione americana sui diritti umani, nel 1996 la composizione del Brasile in due protocolli opzionali alla Convenzione americana sui diritti umani, nel 1998 il riconoscimento della competenza della Corte interamericana dei diritti umani, consolidare la posizione del Brasile in relazione alle forme internazionali di tutela e dei diritti.

La posizione che il Brasile ha preso in difesa e protezione dei diritti umani condivide alcuni accordi e gli sforzi della scena internazionale.

2.1 ORIGINE DI ORDINE PUBBLICO IN BRASILE

Il PP in Brasile ha avuto origine durante il periodo coloniale in cui le persone con disabilità sono stati esclusi dalla interazione della società, confinato dalle famiglie, si sono riuniti per la Santa Casa o prigioni. L'arrivo della Corte Portoghese in Brasile e l'inizio del periodo imperiale ha cambiato questa realtà.

Per entrare in questo universo di informazioni, sembra che, nei tempi antichi, le persone con disabilità sono stati nemmeno considerati esseri umani, essere rifiutati dalla società (Correa, 2005).

Tuttavia, se il bambino sembrava "brutto, deforme e fragile", che indica un qualche tipo di limitazione fisica, gli anziani erano con il bambino, e per conto dello Stato, la portarono in un percorso noto come Apothetai (che significa "depositi") . E 'stato un abisso in cui è stato gettato il bambino, "hanno avuto il parere che non era buono per il bambino o per la repubblica lei a vivere, dal momento che fin dalla nascita, che non mostra ben consolidata di essere forte in buona salute e noci per la vita "(Licurgo Plutarco citato Silva, 1987, pag. 105).

2.1.1 ISTITUTI IN EMPIRE

Durante il periodo Regencial nel 1835, il Direttore Cornelius Ferreira la Francia, l'Assemblea Generale Legislativa, proposto che ogni provincia ha avuto un insegnante di prime lettere per il sordo e cieco, e come il Brasile stava attraversando un periodo turbolento politico, e aveva solo 13 anni che il Brasile era indipendente, è stata ripresa solo nel 1850.

Il Brasile è stato il primo in America Latina nella cura per le persone con disabilità, dove ha creato nel 1854 [11]l'Istituto imperiale dei ragazzi ciechi (ora Benjamin Constant – IBC), e nel 1856, l'Istituto Imperiale di Dumb Deaf (ora Istituto Nazionale della Pubblica Istruzione sordo-INES).

Anche se il Brasile è il primo presenti sono stati offerti un numero limitato di posti vacanti durante il periodo Regencial. Gli unici difetti che sono stati rilevati in Brasile nel XIX secolo era la cecità e la sordità. E le istituzioni erano in base all'esperienza europea, ed erano nella struttura pubblica amministrazione. E le istituzioni sono state classificate come istituzioni educative.

  • L'Istituto dei Blind Boys

Nel 1854, il BMI, l'imperatore Dom Pedro II, per insegnare ai bambini non vedenti è stato creato, l'istituto è stato situato a Rio de Janeiro e ha avuto come modello, i ragazzi non vedenti dell'Istituto a Parigi, dove i suoi metodi di insegnamento sono stati i più avanzata. E il giovane cieco discorso ed ex studente dell'Istituto di Parigi José Alvares de Azevedo, persuasero l'imperatore per la istituisce.

BMI nel primo anno ha incontrato solo due province, Rio de Janeiro e Ceará. Ed entro la fine del periodo di reggenza, ha ricevuto ragazzi e ragazze provenienti da varie province come Alagoas, Bahia, Espirito Santo, Minas Gerais, Pará, Piauí, Rio Grande do Sul, Santa Catarina e San Paolo. E gli studenti sono stati accettati solo con l'autorizzazione del Ministro e del Segretario di Stato per gli Affari Impero.

  • Istituto per sordomuti

Nel 1856, l'Istituto di Sordomuti è stato creato dai francesi Hernest Huet,[12] professore sordi ed ex direttore dell'Istituto per sordomuti a Bourges. Le prime attività sono state finanziate da sovvenzioni e si è conclusa nel 1857, e la legge n 939 del 26 settembre 1857, la legge di bilancio allocate risorse pubbliche e trasformato l'istituzione privata sovvenzionata, e Huet diretto l'istituzione di cinque anni, e 1861, l'istituto ha distorto i suoi obiettivi.

Nel 1856 l'istituto ha incontrato solo tre persone. E con il passare del tempo il servizio si è ampliato, e gli studenti sono stati: Alagoas, Bahia, Ceará, Rio Grande do Sul, Rio Grande do Norte, San Paolo, Maranhão, Minas Gerais, Paraná, Pernambuco e Santa Catarina.

Nel 1868, il capo della Segreteria di Stato, Tobias Rabelo Leite, ha condotto un'ispezione delle attività e delle condizioni dell'istituto. E nella sua relazione, ha trovato la deviazione dei suoi scopi, diventando l'asilo sordi. Tobias Leite divenne direttore dell'istituto fino al 1896, ed è stato potenziato come riferimento in materia di istruzione sordi in Brasile.

E l'insegnamento consisteva di alcuni materiali secondari. E l'istruzione professionale costituito in tecniche agricole, e la maggior parte degli studenti provenivano da famiglie povere e nelle aree rurali. Nel 1870, sono stati installati laboratori di formazione di legame e di scarpe.

2.1.2 iniziative della società civile

Nel 1889, con la proclamazione della Repubblica, le istituzioni hanno cambiato i loro nomi. Con la caduta della monarchia, il nome di "Istituti imperiali per i Blind Boys," è stato rinominato "Istituto dei Blind Boys." E nel 1890, l'Istituto Nazionale Ciechi, e nel 1891, a Benjamin Constant (IBC) Istituto, in onore del suo direttore. L'Istituto Imperiale del Sordomuti anche non è più un'istituzione imperiale e fu rinominato l'Istituto di Sordomuti, fino al 1957, e dopo aver cambiato il suo nome in Istituto Nazionale di Deaf Education (INES).

Nella Repubblica l'azione dello Stato in relazione alle persone disabili non è cambiato molto. Nel 1926, fondò l'Istituto di San Rafael, a Belo Horizonte; nel 1929, l'Istituto dei Ciechi Padre Chico, a San Paolo; nel 1959, l'Istituto Londrinense della Pubblica Istruzione dei Sordi (ILES) a Londrina, e tutto funziona ancora.

Nel 1920, ha iniziato l'industrializzazione e l'urbanizzazione, ed è stato approfondito 1940-1950, in cui una società civile è emerso, e nuove organizzazioni concentrandosi sulle persone con disabilità. E nuove organizzazioni per altri tipi di disabilità e modi di diversi posti di lavoro, per alcuna restrizione in materia di istruzione e le prestazioni in materia di salute.

Senza informazioni e risorse finanziarie coinvolte in un contesto in cui la sopravvivenza è l'evento principale, i disabili sono dimenticate in un angolo dalla famiglia, la comunità e le autorità. Essi sono emarginati dalla società, senza cittadinanza, senza dignità. (Resende, 1996, p.16)

2.1.3 Centri di riabilitazione

Il primo centro di riabilitazione in Brasile è stato il brasiliano Compassionevole Associazione di Riabilitazione (ABBR), che è stata fondata nel 1954 dall'architetto Fernando Lemos, il cui figlio aveva sequele della poliomielite, l'ABBR ha avuto il sostegno finanziario di imprenditori, Percy Charles Murray è stato il presidente l'associazione, ed era la poliomielite vittima.

ABBR[13] ha creato una scuola di riabilitazione per formare professionisti come i fisioterapisti e terapisti occupazionali, la mancanza di questi professionisti. Nel mese di aprile 1956, ha iniziato i corsi di laurea in fisioterapia e terapia occupazionale, con i modelli curriculari Riabilitazione Scuola della Columbia University. E nel settembre 1957, è stato inaugurato il centro di riabilitazione da parte del presidente, Juscelino Kubitschek.

Diverse organizzazioni caritatevoli sono sorti a causa dello scoppio dell'epidemia poliomielite come a San Paolo l'Associazione di assistenza per bambini difettosa (AACD), e oggi con il nome di Associazione per l'Assistenza ai bambini disabili, ed è stata fondata nel 1950; Nel 1956, il Rehabilitation Institute di Bahia (IBR); 1958 Fluminense Associazione di Riabilitazione (AFR). Gli ospedali sono diventati centri di riferimento nella riabilitazione di persone con la poliomielite sequele, come ad esempio: Ospedale da Baleia e Arapiara Hospital, che si trova a Belo Horizonte – MG. AACD iniziata solo per assistere le persone con bisogni speciali nel 1963, pur essendo fondato prima ABBR.

In Brasile nel 1960, ha cambiato il profilo delle persone che hanno utilizzato i centri di riabilitazione, a causa di urbanizzazione, l'industrializzazione e la società, e campagne di vaccinazione nazionali ha portato a due effetti: riduzione dei casi di poliomielite sequele, e aumento della disabilità a causa della violenza, da incidenti stradali (auto e moto), immersioni e armi da fuoco. Con l'inizio della riabilitazione fisica, il modello medico della disabilità è emerso, secondo la quale il problema è stato attribuito solo alle persone con disabilità. Le difficoltà di disabilità potrebbero essere superate con l'intervento di specialisti come medici, fisioterapisti, terapisti occupazionali, psicologi, assistenti sociali e altri.

Il modello ha rappresentato la svolta nella cura delle persone con disabilità e si è basata su carenza clinica patologica. La disabilità è vista come la causa di disuguaglianza e svantaggio vissuto dalle persone.

Dal momento che l'Impero fino al 1970, parte della storia delle persone con disabilità, che non aveva ancora libero di decidere la propria vita. E per le persone con disabilità, è stato un momento di bisogno per l'organizzazione di movimenti disposti a combattere per i loro diritti e l'autonomia, in piedi fuori come di primaria importanza, la cura e decidere la propria vita.

Con il Decreto n ° 82 del 18 luglio 1841, è stata fondata il 9 dicembre 1852 il primo ospedale per il trattamento dei pazzi, l'Ospizio Dom Pedro II, che è stato legato alla Santa Casa de Misericordia di Rio de Janeiro . Nel 1854, fondò l'Istituto imperiale dei Blind Boys, e nel 1856 l'Istituto Imperiale per sordi Mute.

Nel 1904, è stato installato il primo spazio, per i bambini con disabilità, il Padiglione-scuola Bourneville.

Dal 1940 al 1950, ci sono stati nuovi organizzazioni per le persone con disabilità su iniziativa della società civile. Le nuove organizzazioni erano destinati per altri tipi di disabilità in forma di lavoro.

L'iniziativa di incontrare persone con disabilità intellettiva sono stati i movimenti Pestalozzi[14] e Apaeanos[15]. E fino alla metà del XIX secolo, disabilità intellettive sono stati considerati pazzo e sono stati trattati in ospedali psichiatrici.

Conformemente fico (2008 115 p.):

Se fino ad allora la persona disabile ha camminato in silenzio, escluso o segregati in istituti dal 1981. Anno Internazionale delle Persone con Disabilità – presa di coscienza di ogni altro, ha cominciato a organizzarsi politicamente. E di conseguenza, di essere notato nella società, raggiungendo risultati significativi in ​​poco più di 25 anni di militanza.

All'inizio del XX secolo, le indagini sono state avviate sulla disabilità intellettuale, e primi studi sono stati condotti in Brasile durante la Repubblica. Il primo lavoro scientifico sulla disabilità intellettive in Brasile era una monografia scritta dal Dr. Carlos Eiras nel 1900 per l'istruzione e l'insegnamento trattamento medico di "idioti".

In breve, il Brasile non è più ritirarsi nella promozione e nella difesa dei diritti umani delle persone con disabilità. E sempre avrà un forte movimento sociale e impegnata a guidare lo stato di approfondire questi risultati. Questa lotta andare avanti! (Paul Van)

2.2 DIRITTI DEI DISABILI E STATO del dovere.

La carenza è qualsiasi perdita o struttura anormale o di una funzione psicologica, fisiologica o anatomica che gestisce l'incapacità di attività per le prestazioni nell'ambito della normale preso in considerazione per gli esseri umani (art. 3 °, I, dicembre N ° 3298, dicembre 1999).

La legge non dovrebbe essere una fonte di privilegi o persecuzione, ma regolatore della vita sociale che ha bisogno di un trattamento equo a tutti i cittadini. Questo è il contenuto ideologico assorbita dal principio di uguaglianza e juridicizado i testi costituzionali in generale, o in qualsiasi modo assimilati dai sistemi normativi attuali. In breve: non subisce alcun dubbio che adempiendo una legge, tutti coperti da essa ricevono un trattamento parificado, dato anche che il proprio dictum legale è vietato concedere varie discipline per situazioni simili.

(Bandeira de Melo, 1981, pag. 236-237).

L'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1976, si posiziona come il povero con QI inferiore a 70. Giù per la classificazione della persona con disabilità mentali i seguenti livelli: Sub leggera normalità – IQ 50-69; Sub moderata la normalità – IQ 20-49; Sotto grave la normalità – QI 0-19 (Fonseca1987, p. 45).

I – Uno dei diritti è il vantaggio di Cash continuo, che garantisce un salario minimo a persone disabili di qualsiasi età con disabilità per la vita indipendente e il lavoro, e per gli anziani dai 65 anni. E per ottenere questo beneficio non può ottenere mezzi per la loro sopravvivenza. Il beneficio è regolato dalla Legge Organica di Assistenza Sociale n ° 8742, del 7 dicembre 1993 (LOAS), e regolata dal decreto federale n 6.564, del 12 settembre del 2008, regolato da Joint Ordinanza MDS / INSS # 1 di 29 maggio 2009.

II – invalidità La pensione è un beneficio concesso ai lavoratori in caso: di malattia o infortunio, dove sono considerati dal perito medico della previdenza sociale, in grado di svolgere le loro attività, o qualsiasi altro tipo di servizio che garantisce il loro sostentamento. Secondo la legge federale n 3.048, del 6 maggio, del 1999.

E di fruire di questo vantaggio, deve aver contribuito alla sicurezza sociale almeno 12 mesi, che in caso di malattia, in caso di incidente, non è necessario periodo di grazia, ma deve essere registrato con la sicurezza sociale.

Quando hai già la malattia o infortunio, per iniziare a contribuire alla INSS non può andare in pensione sulla disabilità, a meno che a causa del peggioramento della malattia o infortunio.

III – Il pass gratuito è un diritto delle persone con esigenze particolari, se trovato provata poveri, con un reddito pari o inferiore al salario minimo, e dà il diritto di gratuità anche per il compagno, in base alla Legge Federale n 8899 del 29 giugno 1994.

IV – posti pubblici prenotazioni, le aziende di trasporto pubblico dovrebbe prenotare esigenze preferite e posti a sedere per l'uso di persone con esigenze particolari debitamente contrassegnati o ridotta mobilità, anziani di età superiore ai 65 anni, le donne incinte e le persone con bambini come la legge federale n 10,048, 8 novembre 2000 e 10.098 del 19 dicembre 2000, regolato dal decreto n 5,296, del 2 dicembre 2004 e legge dello Stato 887, del 10 settembre 1985 e la legge comunale 317 del 12 aprile 1982 e n 3107 del 18 settembre 2000.

V – qualificazione per le persone con bisogni speciali, le persone con esigenze particolari sarà in grado di ottenere o rinnovare la propria licenza di guida nazionale, ai sensi della risoluzione 80 del 19 novembre 1998, il Consiglio Nazionale di Transito (CONTRAM), ma deve essere approvato in prove di idoneità fisica e mentale, e test di valutazione psicologica. Nell'allegato I, punto 10.3, vieta il conducente del veicolo adattato ad esercitare attività retribuite, ed è stata abrogata ai sensi della delibera 61 del 14 dicembre 2007, il CONTRAM. E con la risoluzione 267 del 15 febbraio 2008, il CONTRAM era regolata adattamenti, che dovrebbero essere fatte su veicoli per l'utilizzo da parte di persone con esigenze particolari professionisti qualificati nelle categorie C, D, ed E.

VI – Diritto alla Salute, ai sensi della legge 7853 del 24 ottobre 1989 e regolamentata dal decreto 3298 del 20 dicembre 1999, le garanzie per le persone con bisogni speciali appropriata e la priorità di trattamento, fatte salve le altre persone, e le seguenti misure: creazione di servizi di assistenza sanitaria, riabilitazione delle persone con esigenze particolari a tutti i livelli di complessità, insieme con i servizi sociali, educativi e del lavoro.

L'accesso ai settori della sanità pubblica e privata, e il trattamento adeguato per le persone con bisogni speciali è di circa norme tecniche e standard adeguati di condotta. Considerando anche l'assistenza sanitaria a casa, dove la carenza è grave e non ricoverati in ospedale.

Gli ausili tecnici che sono ausili uditivi, visivi e fisici; plantari; attrezzature, macchinari e attrezzature di lavoro adatto; elementi che facilitano la comunicazione, informazione e segnalazione; materiali didattici adeguati per l'educazione speciale, la formazione e la ricreazione; adattamento ambientale che garantiscano il libero accesso; sacchetti di raccolta per stomia e farmaci ad alto costo.

Secondo la legge dello Stato 3411 del 29 maggio 2000, tutti gli stabilimenti sanitari dovrebbero fornire le condizioni e rimanere a tempo pieno, le persone che seguono in caso di ricovero di persone con bisogni speciali, e in caso di assoluta necessità medica, sigillare la permanenza della scorta, il medico responsabile deve riportare nella cartella clinica del paziente.

Tutte le persone con disabilità hanno diritto ad una relazione medica sulla disabilità. Si tratta di un documento che dimostra la loro disabilità, e ha valore legale.

Il referto medico dovrebbe descrivere il tipo di disabilità e il Disease International (ICD) corrispondenti alle malattie e sequel. Il referto medico dovrebbe essere emesso dalla salute pubblica e contratta dal Sistema Sanitario singolo (SUS).

2.2.1 CARATTERISTICHE DEI DISABILI BY (ART. 4 DI DICEMBRE N ° 3298, dicembre 1999).

I – disabilità fisiche

modifica completa o parziale di uno o più segmenti del corpo umano, con conseguente alterazione della funzione fisica, apparendo nella forma di paraplegia, paraparesi, monoplegia, monoparesi, quadriplegia, quadriparesi, triplegia, triparesia, emiplegia, emiparesi, amputazione o assenza membro, paralisi cerebrale, membri con deformità congenite o acquisite, tranne deformità cosmetico e quelli che non causano difficoltà per lo svolgimento delle funzioni.

II – Disabilità auditiva

perdita parziale o totale dell'udito possibilità sonore di diversi gradi e livelli nel modo seguente: 25 a 40 decibel (dB) – sordità lieve; 41-55 db – sordità moderata; 56-70 db – grave sordità; 71-90 db – grave sordità; sopra 91 dB – sordità profonda; e anacusis.

III disabilità visiva

minorazione visiva che caratterizzano uguale o inferiore a 20/200 nell'occhio meglio dopo correzione migliore, o campo visivo inferiore a 20 (tabella Snellen), o presenza simultanea di entrambe le situazioni. E nel caso che la somma di misurazione visiva in entrambi gli occhi del campo visivo è uguale o inferiore a 60.

IV – DISABILITA 'INTELLETTUALE     

funzionamento intellettivo significativamente sotto la media, che si manifesta prima dell'età di diciotto anni e le limitazioni associate a due o più aree di abilità adattive, quali: la comunicazione, la cura personale, le abilità sociali, uso della comunità, la salute e la sicurezza, le competenze accademiche, il tempo libero e il lavoro .

La diagnosi di disabilità intellettuale può essere raggiunta solo se la persona ha il notevole funzionamento intellettivo inferiore alla media e hanno limitazioni associato a due o più aree per il comportamento adattativo, che si riferisce alla comunicazione, la cura personale, abilità sociali, l'uso della comunità, le competenze accademiche, l'indipendenza nella locomozione, la cura di sé, il tempo libero e il lavoro (Luckasson et al, 2002 citato Shmidt, 2009, p. 27).

V – DEFICIT MULTIPLO

disabilità multiple – associazione di due o più anomalie

Per Henri Wallon "L'individuo è sociale non a seguito di circostanze esterne, ma in virtù di una necessità interiore".

L'inclusione sociale è stata studiata e dibattuta nel corso del tempo, che coinvolge molti professionisti, ricercatori e lavoratori. Ciò che sentiamo, in particolare nei mezzi di comunicazione sull'inclusione sociale.

Secondo Hannah Arendt "L'essenza dei diritti umani è il diritto ad avere diritti".

Con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, un nuovo ciclo nella vita di tutta l'umanità e in quasi tutti i paesi del mondo a livello mondiale. La DUDU 1948, aveva due caratteristiche che ribadiscono i diritti anteriori che era: universalità, che è stato destinato a tutti gli uomini; e positività, che sosteneva la protezione della legge per il quale è stato previsto anche contro lo stato.

Secondo Mader (1997, p.47) "L'inclusione determina come legittima tutti i membri della società."

Scozia nel giugno 1994, un gruppo di giovani adulti con DS, ha firmato la prima dichiarazione dei diritti delle persone con DS.

Abbiamo il diritto di: la vita; vale a dire che abbiamo la sindrome di Down e che cosa significa per noi; Non essere trattato come un bambino; essere trattati come adulti, e circa uguale; di votare e di partecipare alla vita sociale; fino ad oggi, fare sesso, sposarsi o vivere con qualcuno, se lo si desidera; di avere figli; per controllare i nostri soldi; per avere occupazione e l'istruzione; essere indipendenti e, allo stesso tempo, per richiedere assistenza quando vogliamo; parlando di noi; per fare ciò che riteniamo giusto e non ciò che gli altri pensano sia giusto; di sfruttare le nostre possibilità professionali; dire di no. (Werneck, 1997, pag. 227).

I diritti delle persone con disabilità è stato anche fornito alla Costituzione federale del 1988.

Secondo Silva (2005, P.200); […]la vita, oltre ad essere un diritto fondamentale dell'individuo, è anche una preoccupazione che non solo lo Stato, ma l'umanità stessa, per la sua conservazione, si conservano.

E 'dovere dello Stato e della famiglia, obbligo morale e legale di fare qualcosa, e far rispettare i diritti dei bambini e degli adolescenti.

"Il dovere è una cosa molto personale; Esso nasce dalla necessità di agire, e non la necessità di sollecitare gli altri a fare qualsiasi cosa. " (Madre Teresa di Calcutta)

Secondo Sontag, Smith e Sailor (1977):

L'enfasi educativo per questi gruppi di bambini ha cominciato sul serio intorno al 1970. Oggi, ogni tipo di disabilità è definita da particolari condizioni allegate ad ogni singolo interagire con le esigenze specifiche dell'ambiente. Sorge allora, l'educazione dei bambini con disabilità, modello ecologico funzionale, che percepisce il bambino in complesse interazioni con le forze ambientali.

  • Istruzione e inclusione

Per quanto riguarda l'istruzione inclusiva, educazione speciale storicamente, stato collegato a visioni erronee. Questo punto di vista è stato spesso legato alla possessione demoniaca o soprannaturale, dal momento che, fino al XVIII secolo, le nozioni sulla disabilità erano fondamentalmente legati al misticismo e l'occulto, non v'è alcuna base scientifica per le nozioni realistici (Drago, 2005, p.271) .

La Dichiarazione di Salamanca (cit MEC, 1994) ha come principio:

  • Ogni bambino ha il diritto fondamentale all'istruzione e dovrebbe essere data la possibilità di raggiungere e mantenere un adeguato livello di apprendimento;
  • Ogni bambino ha caratteristiche uniche, gli interessi, le capacità e le esigenze di apprendimento sono unici;
  • I sistemi di istruzione devono essere progettati e programmi educativi dovrebbero essere attuate al fine di tener conto della grande diversità di queste caratteristiche ed esigenze;
  • Quelli con bisogni educativi speciali dovrebbero avere accesso alle scuole regolari che li dovrebbe ospitare all'interno di una pedagogia incentrata bambino, in grado di soddisfare tali esigenze;
  • scuole regolari che hanno questo orientamento inclusivo sono il mezzo più efficace per combattere gli atteggiamenti discriminatori con la creazione di comunità accoglienti, costruire una società inclusiva e raggiungere l'istruzione per tutti; Inoltre, queste scuole offrono una formazione efficace per la maggior parte dei bambini e migliorare l'efficienza e, infine, l'efficacia dei costi dell'intero sistema scolastico.

Il principio della parità uno dei più difficili trattamenti legali. Questo perché l'intreccio esistente nei suoi ingredienti fondamentali del diritto e gli elementi meta-legali. sostanziale uguaglianza postula un trattamento uniforme di tutti gli uomini. Non si tratta, come si vede, di parità di trattamento di fronte alla legge, ma in una vera ed effettiva uguaglianza prima che i beni della vita (Celso Roberto Bastos, V.Ii, 1989).

L'inclusione è una questione di cittadinanza. Includere significa anche avere accesso alle informazioni e disciplina diritti e doveri (Werneck, 1997, p. 40 e 171).

Inclusione sociale in Brasile è iniziata nel 1996 con l'approvazione della Legge di direttive e basi della Pubblica Istruzione Nazionale 9394/96 su Art. 58, dove si dice, che l'educazione speciale per i fini della presente legge, le modalità di istruzione scolastica è offerto preferenzialmente nel sistema scolastico regolare, per le persone con bisogni speciali.

Per che la diversità umana può essere presente come un valore universale, la scuola deve assumere una costruzione postura di uguaglianza, al fine di includere nel tessuto sociale coloro che sono stati esclusi sistematicamente. (Gesù, 2004: 38).

Scuola inclusione delle persone con sindrome di Down ha un ruolo chiave nello sviluppo, e consente tra le altre cose come l'interazione sociale, sviluppo psicomotorio, lo sviluppo del linguaggio, l'alfabetizzazione, e la partecipazione alle attività ricreative, i limiti di impostazione, e l'apprendimento vita quotidiana, funge da base per la sopravvivenza e l'integrazione sociale, per esempio, la cura dell'igiene personale.

Così la scuola deve agire, lavorare con le possibilità includendo diminuendo i confini tra l'ambiente scolastico e il mondo nel tentativo di indebolire le idee preconcette sulle differenze, dal momento che la scuola non è mai stato lo stesso spazio. E con questo, contribuire a rappresentazioni discriminatorie sono decostruita Fare spazio per il rispetto delle differenze (Rodrigues, 2007).

Come dice l'autore la scuola ha la partecipazione e il ruolo nel promuovere entrambe le persone con esigenze particolari e anche di non possedere.

La scuola ha la funzione di base consentono alle persone di essere, da un lato gli utenti competenti del sistema di lettura e scrittura, cioè, le persone completamente alfabetizzate e d'altra parte, in grado di interagire con le conoscenze accumulate dalle varie discipline scientifiche e la modo per costruire la conoscenza che è caratteristica della scienza (Oliveira, 1996, pag. 99).

Il LDB[16]EN, predire l'insorgenza di scolarizzazione di età 0-6 anni tenuto in asili, per le persone con disabilità mentale, a partire da dopo la nascita.

"Sfruttando l'accelerazione della fase myelination che si verifica nelle prime fasi di sviluppo umano quando reti neurali crescono e struttura", a seconda della stimolazione ricevuta (Fonseca 1987 p.53 e 18).

Per le persone con istruzione SD non inizia nelle scuole materne, per la cura di cui hanno bisogno, e visualizzare i loro impegni. Subito dopo la diagnosi di deviazione standard, che ricevono il più presto possibile un servizio speciale.

Secondo Franco (1995, p.3), fornire al bambino esperienze di carattere bio-psico-sociale ed educativo, che consentono ridurre i loro deficit e aiutarli a sviluppare le loro competenze nei primi anni di vita.

Un programma che dispone di un team multidisciplinare che si compone di un fisioterapista, assistente sociale, psicologo, terapista occupazionale e logopedista, con la pianificazione integrata nelle aree di sviluppo del bambino, è un programma appropriato per i bambini con DS.

Secondo Franco (1995, p.9): "Questo servizio è stato implementato nel APAE di San Paolo dal 1975 da un pedagogo olandese".

inclusione scolastica serve a preparare, dotare il bambino per tutta la vita e di fornire lo sviluppo delle capacità fisiche e le abilità sociali; e aiutare i bambini con sindrome di Down per raggiungere la sensazione del rispetto di sé, la soddisfazione e l'autostima.

Secondo Oliveira (1996, p.99):

[…] la scuola ha la funzione di base consentono alle persone di essere, da un lato gli utenti competenti del sistema di lettura e scrittura, cioè, le persone completamente alfabetizzate e d'altra parte, in grado di interagire con le conoscenze accumulate dalle varie discipline scientifiche e la modo di costruire conoscenza che è propria della scienza.

I bambini con sindrome di Down hanno la capacità di imparare, frequentare le lezioni regolari in base alle loro esigenze.

Secondo Martin e Marchesi (1995, p. 30).

Consiglia gli studenti con difficoltà di apprendimento o problemi di lingua, così come ritardo nell'apprendimento a causa di disturbi comportamentali o disadattamento sociale, l'insegnante stabilisce: "situazioni in[…]terattive di apprendimento sociale attraverso il quale gli studenti vanno internalizzazione meccanismi di controllo e la pianificazione del proprio comportamento ".

Per Mazzotta (1982, p. 16): l[…]'educazione è costituito da un lavoro razionale per incoraggiare, la diversità di opportunità, ogni individuo che può essere una persona, il significato più alto che può essere attribuito al termine.

L'età cronologica del bambino con sindrome di Down è diverso da età funzionale, quindi non dovrebbe aspettarsi la stessa risposta alla risposta dei bambini senza la sindrome.

Il fatto che il bambino non ha sviluppato una competenza o di dimostrare immaturo condotta certa età rispetto ad altri con la stessa condizione genetica, non significa impedimento di acquisire in un secondo momento, è possibile che matura lentamente. (Schwartzman, 1999, p. 246).

Questi problemi si verificano soprattutto a causa dell'immaturità nervoso e non in fibra mielização possono ostacolare funzioni mentali quali: capacità di usare concetti astratti, la memoria, la consapevolezza generale, le competenze tra cui l'immaginazione, relazioni spaziali, l'immagine del corpo, l'abilità nel ragionamento dello stoccaggio materiale appreso e apprendimento trasferimento. Le carenze e le debolezze di queste funzioni principalmente ostacolano le attività della scuola.

Tra le altre carenze che hanno un impatto sullo sviluppo neurologico dei bambini con sindrome di Down, possiamo determinare difficoltà nel prendere decisioni e avviare un'azione; lo sviluppo del pensiero astratto; nel calcolo; la selezione e l'eliminazione di alcune fonti di informazione; il blocco delle funzioni percettive (attenzione e percezione); in funzioni motorie e cambiamenti di emozione e affetto. (Schwartzman, 1999, p. 247)

Di conseguenza, il bambino nato con la sindrome di Down, ha la capacità di sviluppare e le attività quotidiane, per ottenere la formazione, sviluppare il linguaggio e le attività come la lettura.

Secondo Troncoso (1998, p.69): "I giovani con sindrome di Down di oggi in relazione alle generazioni passate avere capacità di lettura che permettono loro di accedere alle informazioni scritte in generale, migliorando in tal modo le possibilità di interazione personale e le competenze sociali" .

Se vogliamo davvero una società giusta ed equa, in cui tutte le persone hanno uguale e pari valore a destra, abbiamo bisogno di rivalutare il nostro modo di operare nelle nostre scuole di fornire agli studenti con disabilità le opportunità e le competenze per partecipare alla nuova società che sta emergendo ( Stainback 1999, p. 29).

3.1 COMPORTAMENTO SCUOLA

I bambini con sindrome di Down non ha problemi di comportamento, il loro comportamento è correlato al livello del suo sviluppo.  I bambini con sindrome di Down crescono in lotta, e sono tenuti a soddisfare la loro vita quotidiana, essendo difficile da raggiungere a causa dei problemi nel linguaggio e il linguaggio, la memoria uditiva a breve termine, il ritardo nella coordinazione motoria e minore concentrazione e difficoltà l'apprendimento. In un primo momento i problemi di comportamento dei bambini con la sindrome è basso rispetto ad altri studenti. Quindi, essi tendono ad essere ansiosi e frustrati più facilmente.

Lo sviluppo di SD singolo vettore è tanto quanto quella di qualsiasi non-carrier, il risultato di influenze sociali, culturali e genetici; compresi havidas ivi aspettative del loro potenziale e delle capacità e aspetti affettivo-emotivo di apprendimento (Bissoto, 2005, p. 87).

Uno dei problemi comportamentali è l'uso di strategia di manipolazione, e la ricerca mostra che molti bambini con sindrome di Down tendono ad adottare queste strategie, ostacolando il processo di apprendimento, e alcuni di loro usano comportamenti sociali per distrarre l'attenzione dagli adulti, per evitare di apprendimento. Quindi è bene prestare attenzione alla strategia di manipolazione, che separa il comportamento immaturo di comportamento inappropriato.

Le difficoltà incontrate dalla regolazione disabili intellettuale in base alle situazioni della vita sociale e culturale, in cui si richiede che ogni soddisfa i criteri previsti per fascia di età (Coelho 2001 citati nel Sousa, 2009).

Il comportamento dei bambini ha le sue caratteristiche: fare i capricci prima di frustrazione mostrare i sentimenti come la vergogna, la paura o incubi, la comprensione che richiede e il supporto di genitori e insegnanti.

Il tuo comportamento inappropriato è motivato da: attenzione, confusione o incertezza, rabbia e frustrazione, bisogno di controllo, immaturità.

si riferisce quindi alla visione meccanicistica di Descartes, in cui l'uomo è paragonato ad un orologio. E un individuo normale è un orologio ben fatto e un orologio anormale sarebbe difettoso. Così, all'interno di questo uomo visione meccanicistica, le persone con bisogni educativi speciali, sono visti come anormale non si adattano agli standard normali imposti dalla società (Micheletto, Serio, 1993).

Ecco alcune strategie per i bambini con DS: regole chiare; Lo studente deve capire che cosa si aspetta da lui; la squadra deve sapere che il bambino deve essere disciplinato uguale ai suoi colleghi; istruzioni chiare e brevi e il linguaggio del corpo per il rinforzo; che può distinguere, di cui non servono; sempre incoraggiare i comportamenti positivi immagine incoraggiamento per il buon comportamento con; buoni collegamenti con i genitori e discutere con loro strategie comportamentali.

Supporto I-

Tutti gli studenti con sindrome di Down hanno bisogno ad un certo punto di appoggio, non specificamente una squadra in più o specifica.

E 'evidente che la famiglia e la scuola sono istituzioni che hanno anche una grande influenza sullo sviluppo della persona e formano le loro rappresentazioni sociali. Queste istituzioni hanno una cosa in comune, preparare gli individui ad agire nella società, dal momento che sono nati in un mondo già strutturato da rappresentazioni sociali e attraverso di loro, svilupperanno e faranno parte di un insieme sistematico di relazioni e pratiche sociali (Duveen, 1999).

I membri del personale della scuola devono essere consapevoli dei bisogni degli studenti e lavorare bene con loro, dando supporto quando necessario, ma non può essere aiutato per tutto il tempo. Il punto che viene inserito e spinto il gruppo di superare i suoi limiti. Il supporto può essere dato dai loro stessi colleghi.

La domanda è quello di offrire a questi studenti i servizi di cui hanno bisogno, ma in ambienti integrati, e fornire agli insegnanti aggiornare le loro competenze. Le caratteristiche della scuola a grandi trasformazioni sociali i tempi stanno cambiando, e gli insegnanti hanno bisogno di acquisire nuove competenze per lavorare con gli studenti universitari e socialmente diversa (Scholoss 1992, p.242 citato Stainback, Stainback 1999 p.25).

La strategia di lavoro in piccoli gruppi o in doppia ottenere risultati migliori per l'apprendimento di tutti. E gli studenti che vengono rimossi dal gruppo di apprendimento, e sono supportati da professionisti possono avere difficoltà a lavorare insieme, diventando indipendente e la separazione dalla società.

Gli studenti con disabilità intellettive come ogni studente ha bisogno di sviluppare la loro creatività, la capacità di vedere il mondo e te stesso, non solo superficialmente o attraverso ciò che l'altro pensa. Il nostro più grande errore è la dotazione mentale di persone con disabilità in un sempre molto bassa. Questo inganno, derivano tutte le azioni educative che non tengono conto del fatto che ogni persona è una persona che ha di sfondo diversa formazione, esperienze di vita ed è sempre in grado di imparare e di esprimere il suo pensiero. (BATISTA, 2005, p. 27)

II – Come sostenere

Il supporto è la responsabilità di tutto il personale, e tutti i membri devono essere integrate a: piano, comunicare, monitorare e feed back.

La sensibilità del professionista capire come una persona con sindrome di Down si trova di fronte a questi strumenti, l'interpretazione dei risultati da un'osservazione dinamica (Casarin, 1999, p. 285)

III – specifici di apprendimento

Le persone con sindrome di Down sono in ritardo nel loro sviluppo, e ha facilitato programmi esigenze. E il suo caratteristico profilo di apprendimento sono forti e deboli.

Questa definizione segna una nuova era nelle definizioni dei campi per deficienza mentale accentuare l'approccio educativo, dimostrando una preoccupazione per lo sviluppo, l'apprendimento e adattamento sociale (Fonseca 1987, pag. 44).

E ogni bambino ha le proprie caratteristiche e stile di apprendimento in base alle loro esigenze particolari.

Dato questo presupposto, se un individuo ha un particolare bisogno di istruzione, per non dire che egli sarà privato di interagire con l'ambiente sociale, ma avrà un particolare modo di appropriarsi della conoscenza ed è l'ambiente socio-culturale per fornire meccanismi di questo apprendimento e lo sviluppo si verificano (Vygotskij, 1997).

Le caratteristiche sono tipiche di molte persone con sindrome di Down, alcune con implicazioni fisiche e altri cognitiva, e molti hanno entrambi.

  •  Il danno visivo

Circa il 70% dei bambini con sindrome di Down sono nati ipovedenti e non ha bisogno di indossare occhiali prima delle sette, e passare inosservati a causa della loro disabilità.

Alcuni segnali possono essere identificati a scuola come indicatori di comportamento di ipovisione, come ad esempio gli occhi acquosi; tremito della pupilla; l'esitante passeggiata; intervento costante; difficile trovare la direzione di oggetti, in grado di deviare; Avvicinandosi oggetti a faccia; fastidio e chiarezza compromessa e sensibilità. Può essere osservato movimento ripetitivo movimento o spinning, corpo oscillare avanti e indietro ancora e ancora, stropicciandosi gli occhi e muovere le mani e le dita davanti agli occhi. Queste sono le prove che gli insegnanti possono osservare e sostituire le attività, l'uso dei sensi, come il tatto.

È quindi verifica visiva un processo che cerca di determinare la capacità funzionale dell'occhio, che rappresenta con un'espressione numerica che, in sostanza, è il risultato di una misura angolare.  Questa misura è ottenuta sottoponendo i osservata occhio discrime immagini stampate di crescente grandezza da quelli presentati sotto un angolo minuto a dieci volte di valori angolari.  Tali simboli, figure o lettere ottotipi sono chiamati, sia minore angoli più acuti e quindi maggiore è l'acuità visiva, che ci permette che acuità visiva crescere in ragione inversa l'angolo che misure (Paiva Goncalves 1979. P.31).

E per i bambini con DS è buono suggeriscono in generale che: i genitori di allerta per effettuare regolare esame visivo e occhiali da vista in caso di necessità; studenti sempre in prima fila in aula; figure e testo più la stampa; Testo scritto con la penna con inchiostro nero e carta gialla e non bianco.

Quando il bambino ha un basso indice di visuale: l'uso della matita 6b o pennarello o 3b; disegni sagomati e indipendenti; toccare e guardare gli oggetti; utilizzare tutte le lettere maiuscole.

  • disturbi dell'udito

I bambini con sindrome di Down di solito hanno una perdita parziale dell'udito alla nascita, e molti di loro sviluppano otite della ripetizione, a causa di accumulo di liquidi, causata da infezioni delle vie respiratorie. Linee guida per la cura delle persone con SD il Ministero della Salute indica che è necessario valutazione annuale uditiva.

Per quanto riguarda la visione di impairment la laurea, si può applicare l'audizione. Accanto alle persone senza udito, ci saranno quelli con lieve perdita di udito. Ci saranno sempre, quindi, la necessità del singolo analisi del caso per determinare se l'individuo con poco udito trova difficile adattarsi alla realtà sociale ha vissuto (Baker, 1950, vol. I P.29).

E la strategia di scoprire DEFIT sentire è: mettere il bambino vicino al adulti nel lavoro di gruppo; parlare con il bambino; accentua l'inizio e la fine delle frasi; migliorare il discorso con le espressioni facciali, segni o gesti; migliorare discorso con supporto visivo; riformulare e ripetere le risposte e le frasi che potrebbero non essere stati ascoltati bene.

Sebbene il concetto di beneficio pensione di invalidità ai fini di concessione è diverso dal concetto di disabilità per la persona con disabilità ai fini di protezione, il concetto di 'capacità uditiva ridotta' è indipendente dalla incapacità (Revised … 2001 p. 60-70)

  • Gara momentaneamente abilità motorie e fini.

Con basso tono muscolare (contrazione minima di un muscolo), i bambini hanno ritardo motorio nel loro sviluppo, hanno legamenti sciolti, il che significa elevata flessibilità e la gamma di movimento. E con l'aggiunta del pollice flessibile, insieme con il tono basso nelle dita e polso, dita e più in basso attrito, può compromettere la scrittura.

Strategie per aiutare: riposare i piedi su una superficie solida, mentre il bambino è seduto; utilizzare una tavola inclinata o prenotare per mantenere una postura eretta; pratica Extra; attività varie e materiali multisensoriali; esercizi manuali; esercizi per rafforzare i polsi e le dita; coordinamento esercizi tra gli occhi e le mani; taglio esercizio; brandire come una matita; linee segnate da evidenziatore per la scrittura.

  • Difficoltà di parola e del linguaggio.

I bambini con sindrome di Down hanno un certo grado di disabilità in parola e del linguaggio e molti di loro cominciano a parlare solo tre anni. E tutti possono comunicare in anticipo, anche senza l'uso del linguaggio, ma attraverso i gesti, i segni di utilizzo e il linguaggio del corpo.

Una difficoltà di apprendimento si riferisce a un ritardo, inconveniente, o lento sviluppo in uno o più processi di discorso, la lingua, la lettura, la scrittura, l'aritmetica o di altri settori della scuola a causa di una disabilità causata da una possibile disfunzione cerebrale e / o il cambiamento emotivo o condutal. Non è il risultato di ritardo mentale, sensoriale o dreprivação fattori culturali e didattici. (Kirk, 1962 p. 263, Apud in Garcia, 1998).

Il ritardo del linguaggio è causata da una combinazione di fattori fisici, e le difficoltà percettive o cognitive. Il ritardo nell'apprendimento e la comprensione e l'utilizzo di linguaggio, portano a ritardi cognitivi. capacità ricettive sono superiori al espressiva, questo significa che capiscono più di quello che parlano.

Alcuni tratti che sono comuni nella acquisizione del linguaggio: le istruzioni di difficoltà la comprensione; più piccolo vocabolario; difficoltà di apprendimento regole grammaticali; difficoltà di apprendimento in lingua sociale.

Garcia (1998) afferma che per molti anni si è ipotizzato che tutti gli studenti con difficoltà di apprendimento avevano sperimentato qualche tipo di danno cerebrale. Ma, come lo stesso autore che la difficoltà non viene da danni cerebrali.

Alcune strategie per aiutare l'apprendimento: dare il tempo di elaborare il linguaggio; ascoltare con attenzione; faccia a faccia di contatto e il contatto diretto con gli occhi; linguaggio semplice e familiare, frasi brevi e concise; chiedere al bambino di ripetere le istruzioni; evitare vocabolario ambigua; migliorare discorso con espressioni visive, gesti e segni; Evitare domande chiuse; incoraggiare il bambino a parlare ad alta voce; utilizzando materiali concreti.

3.2 INCLUSIONE E ADATTAMENTO

Sassaki (. 1997, pag 170), sottolinea alcuni principi guida di inclusione:

Celebrazione delle differenze; diritto di appartenenza; apprezzamento della diversità umana Pari importanza delle minoranze; la cittadinanza con la qualità della vita.

Ogni bambino ha il diritto all'istruzione, in modo da deve permettere a tutti di progredire e imparare. Dobbiamo cercare, mezzi e metodi che permettono agli studenti di imparare educativi.

Learning risveglia vari processi interni di sviluppo, che sono in grado di funzionare solo quando il bambino interagisce con le persone nel loro ambiente o in collaborazione con i loro partner (Vygotskij, 1988, p.101).

Educazione impone su se stesso il dovere di ciascuno di noi una persona con un'identità ben definita dai canoni della normalità, i canoni che segnano quello che dovrebbe essere abituale, ripetuta, dritto, in ognuno di noi (Perez de Lara Ferre 2001: 196).

Un bambino con sindrome di Down hanno la capacità di imparare, ma ha difficoltà a imparare e adattarsi. Di conseguenza l'adattamento educativo rilevante (gli obiettivi, i metodi, valutazione, ecc), ha lo scopo di realizzare progressi progressive.

Atto integrazione Scarso (LISMI) nel 1982 ha subito un cambiamento che ha definito che i disabili devono essere integrate nel sistema ordinario di istruzione generale, ricevendo programmi di sostegno e tutte le risorse necessarie. E d'altra parte, per coloro che risultano scolarizzazione impossibile in centri di educazione speciale.

L'Ordine generale della legge sull'istruzione (perdere) nel 1990, afferma che tutti i sistemi di istruzione devono avere le risorse necessarie per il bambino con bisogni educativi speciali in grado di raggiungere gli obiettivi fissati per tutti gli studenti.

Gli insegnanti devono essere preparati, centri educativi, devono essere organizzate e risorse fisiche e materiali per promuovere l'apprendimento degli studenti. E 'necessario che gli insegnanti svolgono adattamenti curriculari necessari per gli studenti per ottenere la corretta educazione.

Per questi progressi abbiano effetto è necessario per garantire la formazione di tutto il personale della scuola, l'adattamento curriculum e il sostegno dei genitori (Voivodic, 2004)

I – Curriculum

Si tratta di un progetto che determina gli obiettivi di formazione scolastica, seleziona tutto ciò che è possibile insegnare, cosa insegnare in ambito scolastico, specifica come e quando insegnare, e come momento di valutare. Il curriculum è flessibile, in modo che tutti i centri si adattano le basi particolari.

[…] promosso cambiamenti nel piano di studi, l'insegnante, al fine di consentire e promuovere la partecipazione produttiva degli studenti con bisogni speciali nel processo di insegnamento e di apprendimento nella scuola regolare, con i loro coetanei partner (coetanei della stessa età). Sono denominati in piccola (non significativo), perché la sua attuazione è sotto la responsabilità esclusiva e l'azione del maestro e non richiede autorizzazione o seconda azione di qualsiasi altro tribunale superiore, nel campo politico, amministrativo e / o tecnico (Mec brillante Primer, fasc.6).

Ci sono due tipi di adattamenti curriculari che devono essere basati su principi:

– Principio di Normalizzazione: che favorisce e benefici agli studenti, quando possibile, il maggior numero di servizi educativi ordinari.

– principio di individualizzazione: Fornire agli studenti provenienti da interessi, motivazioni e in base alla loro abilità e disabilità, i ritmi di apprendimento, la risposta educativa per formare ogni persona come il vostro tempo.

Costruire un curriculum che incontra le persone con mezzi SD, prima di tutto, capire la guida di Rousseau che dice: "il bambino non ha modo di vedere, di pensare e di sentire che sono corre[…]t[e que, portanto, o seu conselho para os professores era]to cominciare a studiare gli studenti, perché sicuramente non so nulla "(Rousseau, citato Piaget 1998: 143).

II – adattamenti curricolari

Curricolare Adattamenti Accesso al Curriculum:

Sono modifiche di spazio, materiale, o comunicazione personale che possono facilitare gli studenti con bisogni educativi speciali e sviluppare il curriculum ordinario, o, nel caso particolare, il curriculum adattato. Gli studenti con disabilità fisiche e sensoriali, gli adattamenti curriculari possono essere di due tipi:

– Accesso fisico: l'eliminazione delle barriere architettoniche, l'illuminazione e il suono corretto, mobili adattato e il supporto di docenti specializzati.

– l'accesso alla comunicazione: supporto tecnico e tecnologico, comunicazione complementare, materiali didattici specifici e sistemi alternativi come Braille, lenti di ingrandimento, telescopi, computer, registratori e il linguaggio dei segni.

III – Adattamento curriculum individuale:

Sono aggiustamenti e modifiche, la proposta educativa, al fine di soddisfare le loro esigenze specifiche, lo studente con difficoltà educative e non possono condividere con gli altri studenti.

Il curriculum è costruito dal progetto educativo della scuola e facilita la sua attuazione, guidando le attività didattiche, i modi per eseguire loro e scopi di impostazione. Si può quindi essere visto come una guida, che suggerisce "che cosa, quando e come insegnare"; "Che cosa, quando e come valutare" (Carvalho, 1999).

Può essere di due tipi:

– non è significativo: sono adattamenti di strumenti di attività, metodologia, tecniche, e di valutazione. A un certo punto qualsiasi studente può avere esigenze particolari.

La scuola è trattare i poveri come eterno bambino: il vostro programma è sempre un programma di Child-ritagli Istruzione, collages, collegare figure, limite di vernice, capacità motorie treno come prerequisito per la scrittura e la lettura, di discriminare ciò che è uguale , che è diverso, ripetere, seguendo ancora una volta e tagliare il modello, pasta, cantano canzoncine (il diminutivo è intenzionale), pulizia tavoli, lavare il viso, lavarsi i denti, pettinarsi, abbottonarsi, legando, incollare, tagliare montaggio … "(Padilla, 2005, p. 122 e 123).

– Significativa o molto significativa: sono precedenti modifiche dopo la valutazione psico, che interessano gli elementi prescrittivi del curriculum ufficiale e queste regolazioni possono includere: obiettivi di adeguatezza, contenuti e criteri di valutazione; Dare priorità obiettivi certi, contenuti e criteri di valutazione; Cambiare la temporalità degli obiettivi e dei criteri di valutazione; Eliminare obiettivi, contenuti e criteri di valutazione del livello o ciclo corrispondente; Inserire i contenuti, obiettivi e livelli di criteri di valutazione.

L'inclusione di tutti, senza distinzione di condizioni linguistiche, sensoriali, cognitive, fisiche, etniche, emotivo, socio-economico o di altro e richiede pianificato e organizzato sistemi educativi che danno conto della diversità degli studenti e offrire risposte adeguate alle loro caratteristiche ed esigenze (Brasile, 1999: 17).

Secondo Torres Gonzalez (2002), la flessibilità e l'apertura del curriculum dovrebbero caratterizzare i processi di pianificazione e di sviluppo, al fine di razionalizzare le risorse, al fine di consentire l'adattamento curriculum alle singole esigenze degli studenti. Come dice l'autore il curriculum deve essere appropriato per ogni studente in base alle loro esigenze e capacità.

E continuando con la concezione dell'autore, "la risposta alla diversità materializza nel nostro sistema educativo attraverso il concetto curriculum adattabilità." (P.132).[17]

La grande sfida dell'educazione oggi viene quindi garantire agli studenti indipendentemente dalla loro diversità socio-culturale, l'accesso ai contenuti importanti cittadinanza accademica, in espansione con essa, la loro capacità di partecipare alla vita sociale (Ribeiro[18], 2006)

4. Inclusione delle persone con disabilità nel mercato del lavoro.

Tutte le persone con disabilità devono essere trattati uguali, ovunque e soprattutto sul lavoro.

Secondo Bobbio (1992, p. 17): "I diritti umani sono quelli che si adattano l'uomo in quanto tale." In questo modo tutti gli uomini dovrebbero avere gli stessi diritti a prescindere dalle loro differenze.

In Brasile, la Costituzione ha lo scopo di cercare tutto il benessere speciale, senza discriminazioni e il codice penale brasiliano è reati punibili e mancanza di rispetto.

In questo senso, l'inclusione costituisce un processo bilaterale in cui escludere le persone e la società cercare, in collaborazione, di equiparare i problemi, prendere decisioni per la loro soluzione e realizzare la parità di opportunità per tutti (SASSAKI, 1997).

Le persone con disabilità, quando assunto devono essere trattati come chiunque, e cosa ci si aspetta del dipendente: la professionalità, la dedizione e diligenza; questo significa indipendentemente scarsa o meno.

Ci sono numerose aziende che hanno bisogno i posti di lavoro più rudimentali che non richiedono skill, necessità o la capacità di coordinazione motoria acuta ragionamento (Ribas, 1985, pag. 88).

L'accesso al mercato del lavoro per le persone con bisogni speciali è molto importante, e la preoccupazione per la sua famiglia e gli amici è il modo in cui sono trattati e le basse aspettative nel loro rapporto con la società.

Si dovrebbe sempre cercare ascoltare coloro che hanno le loro vite colpite da azioni professionali e la proposta di inclusione. Anche se i professionisti in grado di offrire la scarsa consapevolezza della loro condizione psico-sociale e strumentazione a cercare per se stessi, migliori condizioni di vita, i soli professionisti non in grado di determinare quali siano tali condizioni di vita, o anche quello che il modo migliore per raggiungere tali restrizioni, perché effettivamente non saranno per rompere le barriere e di vivere queste vite. (GLAT, 1995, pag. 43).

Essi non possono costituire un impedimento alle limitazioni di entrata o di servizio continuato o carenze nel controllo sanitario, in cui la capacità persona eccezionale consente per l'esercizio dei compiti in base ai quali si svolge l'esame.

Abbiamo bisogno di persone di parlare per se stessi, perché sanno che cosa hanno bisogno dai loro aspettative e le difficoltà come qualsiasi cittadino. Ma non basta ascoltarli anche, è necessario proporre e sviluppare azioni che modificano e guidano modi di pensare nel loro inclusione. (Azevedo, 2008, p. 50).

Pensare in una società in cui le persone con disabilità a vivere meglio è pensare non solo nella situazione unica dove sono, ma anche i meccanismi che assorbono e circoscrivono tutte le persone (Ribas, 1985, p. 98).

E le persone con sindrome di Down, quando non sono al lavoro, tendono ad avere una bassa autostima e la depressione. E quando si sta lavorando, aiutare guadagnando responsabilità e sviluppare relazioni di gruppo, contribuendo allo sviluppo di cognitivi, competenze meccaniche e adattarsi alle diverse situazioni.

Ai sensi della Legge n ° 8.213 / 91, art. 93 aziende con 100 o più dipendenti hanno l'obbligo di riempire una parte delle loro posizioni per le persone con bisogni speciali. E il nome delle posizioni di riserva è conosciuta come la Legge di quota.

Essa afferma (Joaquim Barbosa Gomes, 2001, p. 35-38).

[…] Le azioni afimativas, in un primo momento, istigato e incoraggiato le autorità pubbliche, senza il loro essere necessario, di prendere decisioni a favore dei gruppi clamorosamente esclusi considerando la razza, il colore, il sesso e l'origine nazionale delle persone, fattori che fino a quel momento considerati Se irrilevante. La pressione di questi gruppi organizzati evidenziato l'ingiustizia e potenziato l'incentivo a compensazione delle politiche pubbliche in materia di accesso all'istruzione e al mercato del lavoro. Negli anni 1960 e 1970, prima che l'evidenza della inefficacia di semplici norme istigazione, e tenendo conto della maggiore pressione di gruppi discriminati, sono state adottate le quote rigide, obbligatoria, che è venuto a comporre nelle scuole, mercato del lavoro e in altri settori della vita sociale un quadro più rappresentativo della diversità delle persone.

4.1 POSIZIONI della prenotazione e la quota leggi.

Il sistema delle quote ha una bassa efficienza quando la società non vuole o non può ammettere i disabili. I vari sotterfugi, tra cui legale, vengono utilizzati per evitare di assumere. Alcune aziende assumono gli avvocati di presentare argomenti sofisticati per giustificare non assumere. Altri, più pragmatici, è sufficiente sollevare i requisiti di qualificazione per riempire il posto vacante. Così, essi limitano considerevolmente il numero di chi può applicare a quel lavoro (Pastore, 2000, p.184) le persone disabili.

Ai sensi della Legge n ° 8.213 / 91, art. 93 della Legge Quota, v'è una certa percentuale, che le società sono tenute per riempire le posizioni con le persone con bisogni speciali, ed è la proporzione, come la legge prevede, come:

I – 100 a 200 dipendenti ……………………………….. 2%

II – 201-500 …………………………………….. ………….. 3%

III – 501-1000 …………………………………….. ………. 4%

IV – di 1.001 su …………………………………….. … 5%

Garantire l'accesso al lavoro delle persone con disabilità è fornito sia in diritto internazionale e in Brasile. Questo risultato ha stimolato l'organizzazione di gruppi di cercare varie forme di rappresentanza di agire alla ricerca di nuovi diritti (PASTORE 2000).

Tuttavia, anche se è possibile far rispettare le leggi che richiedono alle aziende di accettare le persone con disabilità, non esiste una legge che garantisce la migliore forma di convivenza fra tutti (GLAT, 1995).

Condizioni di dimostrare che la persona ha disabilità: Premio medico del lavoro della società, che attesta il quadro occupazione legale per integrare la quota, e secondo le definizioni di cui la Convenzione n ° 159 dell'OIL, parte I, l'arte;. Decreto nº3.298 / 99 artt. 3 e 4 con le modifiche introdotte dall'art. 70 del Dlgs 5.296 / 04. La relazione deve specificare il tipo di disabilità e l'autorizzazione dei dipendenti per l'uso dello stesso per l'azienda. E riabilitazione professionale certificato rilasciato da INSS.

Il Brasile ha ratificato la quasi totalità di questi trattati e le convenzioni internazionali, e nel 1988, la Costituzione federale brasiliano ha incorporato misure di salvaguardia per le persone con disabilità, avendo come uno dei suoi principi fondamentali il principio di uguaglianza e il principio di uguaglianza, che vieta le differenze arbitrarie e discriminazione assurda, così che le persone devono essere trattati in modo diseguale, nel senso che se desigualam (Costallat, 2003).

4.2 lato positivo di INSERIMENTO NEL MERCATO DEL LAVORO

L'importanza di assumere lavoratori disabili, così come la generazione di occupazione e inclusione delle persone con disabilità nel mercato del lavoro, contribuendo a dare dignità a queste persone, e di includerli, offriamo non solo un salario, ma l'opportunità per la riabilitazione sociale e psicologica.

Come possiamo vedere, le grandi trasformazioni che ha subito l'umanità, in particolare dagli anni '90, riconosciuto come il mondo della globalizzazione, ha portato nuove sfide per riflettere, tra queste sfide è il rapporto del soggetto sociale con lavorare (SILVA, 2000).

La pratica professionale porta l'interazione con gli altri, la capacità di fare amicizia, il senso di cittadino produttivo, per trovare un amore, e di appartenenza ad un gruppo sociale. E il suo comportamento sulla sua famiglia cambia in meglio. La presenza di persone con disabilità nel mercato del lavoro contribuisce a umanizzare le imprese e arricchire l'ambiente e diverse esperienze.

Secondo Eugenia Augusta Gonzaga Favero (2004. p. 37-38):

L'integrazione, l'azienda ammette l'esistenza di disuguaglianze sociali e di ridurli, consente l'inserimento di persone che possono "adattare" per i suoi meriti in esclusiva.  Ancora, l'integrazione presuppone l'esistenza di gruppi distinti che possono aderire. Mentre che includono mezzi, prima di tutto, "non riescono a cancellare."  Si presuppone che tutti sono parte della stessa comunità e non diversi gruppi. Così, per "permette di cancellare", tra cui le richieste che il governo e la società in generale forniscono le condizioni necessarie per tutti. Pertanto, a differenza della integrazione non dovrebbe entrare unico che può "adattarsi", ma assicura l'adozione di azioni per evitare il preclusione. Di fronte a disuguaglianze già presente, richiede di fare uso di misure positive, le quote combinate per l'ordine pubblico, per esempio, per ridurlo.

L'inclusione delle persone con disabilità nel mercato del lavoro, istituito un nuovo gruppo di consumatori, con la generazione di reddito, che consumano volentieri perché ha molti bisogni, soddisfacendo i desideri come l'acquisto di tablet e smartphone. E con il reddito, le persone con bisogni speciali, che circola di più e avere un maggiore contatto con le persone senza disabilità.

La mancanza di struttura, movimento sociale e di governo che consentono la formazione professionale e la qualificazione delle persone con disabilità; b) la visione paternalistica o puramente di assistenza che si è creato intorno a queste persone; c) il marchio di disabilità come fallimento segnale o incapacità di lavorare; d) il rifiuto della società e le società si adattano le loro condizioni fisiche in modo favorevole per ottenere queste persone; e) assenza di tali associazioni o associazioni professionali con forza per la difesa dei loro diritti; f) un alto grado di dispersione che ha la gente in questa categoria; g) la diversificazione della natura della disabilità (visiva, motoria, sensoriale, psicologico, uditivo, etc.) e la complessità degli studi e tutti atta a lavorare in ambiente; h) uso massiccio di queste persone nell'economia informale o sottoccupati, ecc (Ronaldo Lima, 2003, p. 151-2).

E con l'inserimento di professionisti con esigenze particolari sul lavoro crea – sono opportunità per le imprese per generare più business. Una persona disabile ha più probabilità di affrontare situazioni difficili e risolvere i problemi, e oltre ad avere una visione diversa, contribuisce al processo di creazione o di processo decisionale.

4.3 INCLUSIONE SOCIALE NEL SETTORE PUBBLICO

Secondo la legislazione, è fornita alle persone con disabilità il diritto di iscriversi a gara pubblica in condizioni di parità con gli altri candidati alla carica di riempimento e di lavoro i cui compiti sono compatibili con la carenza di cui è portatore, essere prenotato almeno la percentuale del cinque per cento a fronte dei marchi ottenuta, concorrenti in tutte le posizioni (art. 37, e la sua § 1 del decreto n. 3.298 / 99).

[…] in qualsiasi momento, qualsiasi cittadino (tra cui l'offerente) può esercitare il diritto di petizione al Governo, 'in difesa dei diritti o contro atti illegali o abuso di potere' (art. 5, XXXIV, 'a', della Costituzione federale), e l'amministrazione, prima di qualsiasi nullità del bando avranno altra scelta se non di annullare l'evento (Celso Antonio Bandeira de Mello, 2001, p. 525)

Ai sensi della Legge n ° 8112/90, su prenotazione di posti vacanti nel sindacato pubblico servizio civile, le autorità locali e fondazioni pubbliche federali, dove l'art.5º e il paragrafo 2 stabilisce che le persone con disabilità è garantito il diritto di scrivendo nel bando pubblico per l'esercizio di uffici, i cui compiti sono coerenti con i loro bisogni speciali; il quale sarà riservato fino al 20% dei posti vacanti offerti al concorso.

[…] tutto sarà risolto in competitório proprio. Se un tipo di posizione che richiede una prova di abilità fisica, probabilmente questo candidato, se si dispone di una vecchiaia, non riempire; ma se le prestazioni soddisfacenti nel test di abilità fisica, perché non in grado di fornire il lavoro? (Neri da Silveira Ministro)

Come l'arte. 39, I, II, III e IV del Dlgs 3298/99, i bandi devono riportare il numero di posti vacanti, e il totale che corrisponde, quelli per le persone con bisogni speciali, le responsabilità ei compiti per il posto, il prevedere l'adeguamento delle prove, il corso di formazione e stage di prova, in base alle esigenze particolari, e l'atto di iscrizione alla presentazione referto medico attestante la specie e il grado o livello di disabilità.

Secondo Larissa Carvalho Fonti (2007):

La Costituzione del 1988 ha inaugurato un ordine in cui, nonostante il riconoscimento dell'ingiustizia e della disuguaglianza, si assume come obiettivo l'adozione di politiche volte a raggiungere gli obiettivi adottati, giocando nello Stato una condotta attiva, positiva e non il semplice divieto di atteggiamenti discriminatori. Per queste ragioni, riteniamo che l'azione affermativa sviluppato con il desideratum per raggiungere gli obiettivi fissati dalla Repubblica federativa del Brasile non solo sono autorizzati dal l'ordine costituzionale, ma incoraggiati, voluta dal costituente.

Ai sensi della Legge n ° 8112/1990, il periodo di prova è destinato a tutti coloro che lavorano nel settore pubblico, che è andato tutte le procedure di gara e l'esercizio delle loro funzioni, le persone con bisogni speciali sono valutati per le loro capacità, fitness e le prestazioni di lavoro, osservato dal presenze, la disciplina, l'iniziativa, la produttività e la responsabilità.

E 'il periodo di esercizio del server durante il quale si osserva e determinata da parte della Direzione dell'opportunità o meno del suo mandato nel servizio pubblico, verificando i requisiti stabiliti dalla legge per l'acquisizione di stabilità carattere morale, il fitness, la disciplina, la diligenza, la dedizione servizio, efficienza, ecc (Meirelles 2003, p. 421).

E l'atto candidato di registrazione, è possibile scegliere di utilizzare o meno lo spazio riservato. E se si sceglie di utilizzare il posto vacante deve dichiarare la loro condizione sulla loro disabilità. La pubblicazione dei risultati non dovrebbe fare alcuna distinzione tra coloro che scelgono il posto riservato, e l'elenco delle approvato sarà per classifica generale.

Secondo David Luiz Alberto Araújo:

Se c'è, tra i primi candidati (nella lista generale) le persone con disabilità, saranno chiamati, si occupano i posti che occupavano nella lista generale, anche se sono stati registrati per il posto riservato. Cioè, ha fatto la gara sono stati approvati e non ha richiesto il beneficio costituzionale. Non utilizzare gli spazi riservati, anche se hanno fatto domanda di loro.  Dopo la classifica generale, con il riempimento dei posti vacanti regolari, inizia il riempimento dei posti vacanti riservati.  Se dieci riservato, per esempio, ci sono, all'interno delle voci per i posti rise[19]rvati, quanti candidati ottenuti al di sopra del minimo richiesto per la posizione, vale a dire, i candidati idonei per il servizio pubblico (approvato ma non ancora classificato) .  Questi candidati occuperanno i posti riservati. Sarà la media più alta, dal momento che al di sopra del minimo, e dal momento che già nella lista generale.  Così, noi onoreremo le persone con disabilità che hanno bisogno i benefici e non ogni persona disabile.

Completando con Meireles (2001a, p 403-404.) In ufficio pubblico per le persone con bisogni speciali:

mezzi tecnici messi a disposizione della Pubblica Amministrazione per ottenere la moralità, l'efficienza e il miglioramento del servizio pubblico e, allo stesso tempo, fornire pari opportunità a tutte le parti interessate che soddisfano i requisiti di l[20]egge, impostato in base alla natura e alla complessità del ufficio o di lavoro, a seconda determina l'art. 37, CF II / 88.

Secondo Sassaki (2006), l'inclusione sociale è il processo attraverso cui la società si adatta alle può includere persone e gruppi nei loro sistemi sociali.

Come affermato Stehr (2000), l'origine e la legittimità delle gerarchie sociali sono sempre legati al processo di produzione e la vostra organizzazione.

5. METODOLOGIA

Questa ricerca si propone di indagare lo sviluppo e le potenzialità delle persone con sindrome di Down, con la traiettoria, sociale e scolastico.

Secondo Gil (1993, p.19):

Si può essere definita come una procedura di ricerca razionale e sistematico che mira a fornire risposte alle vengono proposti i problemi. La ricerca è necessaria quando non si dispone di informazioni sufficienti per rispondere al problema, o se le informazioni disponibili sono in un tale stato di disordine, che non possono essere adeguatamente correlato al problema.

 5.1 OBIETTIVI DI RICERCA

Fornire informazioni sulla persona con DS per meglio essere compresa e rimuovere le idee indebite, e fare spazio nella scuola e nella vita sociale. Mostra sulla restrizioni che ancora soffre la persona SD, e la politica di identità, il modello comportamentale, l'interazione con la famiglia, e il comportamento nelle scuole. L'importanza della scuola di qualità nella formazione di persone con bisogni speciali, e la costruzione di una società più umana che rispetti le differenze delle persone con differenze.

E cercare di spiegare un problema da riferimenti teorici e / o revisione di opere di letteratura e documenti che riguardano l'argomento cercato. Va ricordato che, in ogni ricerca, richiede una revisione della letteratura, lo strumento di ricerca della letteratura, che permette di conoscere, comprendere e analizzare le conoscenze culturali e scientifiche già esistenti in materia, tema o problema indagato (Mattos; Rossetto Jr; Blecher, 2004, p. 18).

5.2 tipo di ricerca

Questo lavoro è costituito da un approccio qualitativo, la natura esplorativa o descrittivo e interviste semi-strutturate.

Secondo Alves-Mazzotti (. 1991, pag 54), la ricerca qualitativa "ha lo svantaggio di suggerire una falsa opposizione tra qualità e quantità, che dovrebbe inizialmente essere escluso: la questione è di enfasi e non esclusiva".

Nella ricerca per la comprensione e il significato di un fatto, e per comprendere le interrelazioni, che nasce dal contesto in cui si verifica il fenomeno.

Secondo Ludke e Andre (1986, p.57 e 69) indicano la possibilità di sollevare o di pochi indizi precoci intuizioni che costituiscono punti di partenza per lo studio.

I dati devono essere numerosi e descrittivo, e mirati "per il sequestro e la descrizione dei significati culturali del soggetto" (Andrew, 1998, p.45). Mezzi che non sono interpretabili solo messaggi di testo di relazione e così come le loro interrelazioni.

La caratteristica permetterà revisioni flessibilità, recensioni e riformulazioni che potrebbero portare alla ricerca di senso e comprensione della realtà (Andrew, 1998, p.45).

5.3 PERSONE COINVOLTE NELLA RICERCA

Questo lavoro si basa sulla ricerca e lo sviluppo e le potenzialità delle persone con sindrome di Down, con la vita sociale e scolastica. La ricerca ha avuto luogo nella Scuola Speciale con il nome di CECOF II, che si trova a São Vicente, Stato di San Paolo, con il direttore dell'istituto di istruzione e uno studente con il nome in codice scelto in modo chiaro, e con i genitori di stessa, per confrontare il rapporto, la scuola e la famiglia.

Il regista sarà rappresentato dalla lettera (D), il genitore con la lettera (P) e la madre con la lettera (M).

Il primo approccio è stato fatto al direttore dell'istituto CECOFF II, il 16/09/2015.

Nel primo interrogatorio è stato avvicinato tempo a lavorare con le persone con bisogni speciali,

– D:[…] 4 anni.

Seconda domanda. Cosa ne pensa l'inclusione sociale degli studenti speciali nella scuola regolare?

– D: […]Penso di grande importanza, perché, credo fermamente nel loro potenziale, la maggior parte purtroppo creato una barriera enorme, e la mancanza di ostacolare professionale molto.

A questo proposito, secondo Sassaki (2003, p 42.): Inclusione sociale è dunque un processo che contribuisce alla costruzione di un nuovo tipo di società attraverso i cambiamenti, grandi e piccoli, l'ambiente fi[…]sico e la mentalità di tutti persone.

Sulla terza questione. Secondo lei, gli ostacoli che ancora per l'inclusione?

– D: […]ci sono diverse barriere oltre il concetto principale è nel mio pregiudizio, questo è il tabù principale, perché ognuno dovrebbe funzionare questa parte.

E in secondo luogo (Carvalho, 2003, p.25): "Ma peggio di queste barriere fisiche è la barriera attitudinale è il rifiuto dichiarato e apparente della disabilità e dei disabili, sia per la loro espressione di tolleranza".

Nella quarta questione. Come si vive con le persone speciali, in particolare a quelli con la sindrome di Down?

– D: […]Sono sospetto di parlare, perché amo questo mondo, mi piace quello che faccio, cerco di dare il meglio per il benessere dei miei studenti e il potere principalmente per fornire loro tutto il meraviglioso, perché la loro felicità non ha prezzo perché ogni giorno è una vita saperne di più, e mi arricchisce come persona e come essere umano. "Mi piace il mondo speciale."

Quinto e ultimo. Cosa ne pensi del contributo statale nei confronti delle persone con bisogni speciali?

– D:[…] poveri, dovrebbe investire di più nella formazione dei professionisti e di fornire, agli studenti l'apprendimen[21]to decente e avere una visione ampia di vedere che sono in grado di volare molto più alto.

Il secondo approccio è stato realizzato con i genitori di uno studente che studia presso l'istituto CECOF II, sulla 2015/09/17.

Nel primo approccio, al fine di voler conoscere e capire se esiste una relazione, la gravidanza e il parto, il seguente è stato discusso:

– Come è stato il gravidanza?[…] M: la gravidanza era tranquillo, e non c'era nulla di insolito.

– La consegna era taglio cesareo normale o ha avuto qualsiasi occorrenza? M: l[…]a consegna è stata normale e 'successo nulla, i miei tre figli, è stato il migliore di gravidanza e si è verificato il parto.

– Dopo la nascita, come era una novità sapere che la figlia era speciale? M:[…] In principio voglio sottolineare che mi ha sorpreso, perché non sapeva che cosa era il nome la sindrome di Down, ma faceva male, questo è quello che il pediatra ha detto davanti a tutti che era in giro, per lo più tirocinanti di medicina, come ad esempio: – sarà un vegetale, non si mangia da solo e di più, che mi ha scioccato.

– E l'accettazione? M: In[…] un primo momento è stato difficile, più di quanta strada abbiamo socializzato l'amore è venuto, e ora l'amore la sua passione.

Secondo John B. Cintra Ribas (1985, p. 52) In generale, una coppia non ha mai avuto l'idea che un giorno può avere un bambino che nasce con qualsiasi tipo di disabilità. Una famiglia non ha idea che un membro possa un giorno avere un incidente che ti rende povero.

– Quanti anni ha iniziato il trattamento e come era inclusione scolastic[…]a? D: Lei ha iniziato il trattamento con un logopedista, psicologo e fisioterapista a sei mesi, per mancanza di conoscenza in materia, aveva una conoscenza e pediatri che hanno partecipato, si era allontanato prima di iniziare. E l'inclusione sociale nelle scuole normali, è stata una delusione, non riuscì ad adattarsi non solo gli studenti avevano pregiudizi, così come gli insegnanti.

In questa prospettiva, Carvalho (2004) sottolinea tre tipi di professionisti del rapporto insegnante / studente. Coloro che non teme sentono preparati, quelli che tollerano, adempiendo gli ordini di legge compreso, ma in realtà il bambino SD soffre di abbandono, la segregazione e di esclusione nella stanza, e, infine, quelli che la rifiutano, senza dire rendersi conto o studenti normali, mettendo colpa sulla mancanza di motivazione e bassi salari.

– Ciò che i genitori si aspettano la figlia in futuro? […]M e P: spero che dimentica quello che è successo in passato, quando ero a scuola regolare, condurre una vita normale, perché la sindrome di Down non è una malattia e che tutti sono consapevoli del fatto che non solo la sindrome di down o chiunque ha qualsiasi tipo di disabilità da trattare con dignità e rispetto.

E per completare la seconda in cui si af[22]ferma (Michels, 2006, p 06.):

Si può notare che la realtà sociale in cui viviamo attualmente non inseriti i valori di inclusione. Tutte le azioni che si svolgono in un dato momento storico si riflettono nella scuola inclusiva non è altro che il riflesso di una società inclusiva. Ma, allo stesso modo, si può dire che l'integrazione scolastica ha un impatto sulla società, rendendola più egualitaria, intollerante di pregiudizi e di inclusione.

CONCLUSIONE

Il tema studiato è stato fatto oltre a imparare un po 'di SD, comprendere tutti gli aspetti di cui l'inclusione sociale e il ruolo del governo.

Mi resi conto che con la ricerca e le interviste, il Brasile ha compiuto un grande passo nel processo di inclusione, ha bisogno di più ancora a camminare a sostegno delle persone con bisogni speciali. E la principale barriera che ostacola ancora l'inclusione è il pregiudizio. L'inclusione cresce ogni anno, e per garantire un'istruzione di qualità e che tutti seguono la crescita all'interno di un consenso che abbiamo bisogno di vivere con qualsiasi tipo di differenze, lo Stato deve fare la loro parte per consentire a tutti i professionisti che si occupano di le persone con bisogni speciali.

Nel colloquio con il direttore della istituzione scolastica, si riferisce che ci sono ancora barriere e uno di loro è il pregiudizio. E che lo Stato ha ancora molto da fare per il benessere di tutte le persone con esigenze speciali e la misura principale è quello di formare professionisti, non solo gli studenti, ma anche i professionisti che si occupano di persone con esigenze speciali, come riportato La madre di Clara.

Ma ciò che mi ha fatto felice è sapere che al di là di pregiudizi e mancanza di preparazione, ci sono ancora persone che non hanno bisogno di formazione, e che l'amore è la base migliore per rendere la vita migliore per sé e per gli altri.

E lo Stato sta cercando di migliorare e fornire tutte le persone con bisogni speciali una vita dignitosa, fornendo occupazione, scuola inclusiva e dei loro diritti garantiti dalla C / F 88.

RIFERIMENTI

Ceccim, Ricardo B. Esclusione e diversità: una pressa nota a una nota sulla disabilità mentale. In: Skliar, C (. Org) Istruzione e Exclusões- Sócias- antropologico si avvicina in educazione speciale. Porto Alegre: Mediazione, 1997.

MULLER, Iara. Consulenza alle persone con disabilità. São Leopoldo: sinodale del 1999. P. 16.

Brasile, Ministero della Pubblica Istruzione, Dipartimento Educazione Speciale. Progetto Scuola Viva – Garantire l'accesso e il mantenimento di tutti gli studenti a scuola – studenti con bisogni educativi speciali, Brasilia, C327 2000.

Gomes, Joaquim Barbosa B.. Affirmative Action & principio costituzionale di uguaglianza: la legge come strumento di trasformazione sociale. L'esperienza degli Stati Uniti. Rio de Janeiro: Reload 2001. P. 35-38.

il movimento verso il basso. Un profilo di apprendimento specifico. Disponibile a <http://www.movimentodown.org.br/2013/05/um-perfil-de-aprendizagem-especifico/> Accesso il 2 settembre 2015.

Canejo, Patricia Díaz; Apodaca, Rosa Ruiz. Correzioni di rotta (I). Inclusive. Disponibile a <http://www.inclusive.org.br/?p=43> Accesso il 28 agosto 2015.

Andare giù, quello che è. Disponibile a <http://www.movimentodown.org.br/sindrome-de-down/o-que-e/> Accesso il 30 agosto 2015.

ABC Health. Disponibile a <http://www.abcdasaude.com.br/pediatria/sindrome-de-down> Accesso in data 29 agosto 2015.

Citador. Disponibile a <http://www.citador.pt/> l'accesso nel mese di settembre del 2015.

Banbino, Leila. I bambini con l'inclusione di sindrome di Down. Availablein: <http://www.psicopedagogavaleria.com.br/site/index.php?option=com_content&view=article&id=32:inclusao-de-criancas-portadoras-da-sindrome-de-down&catid=1:artigos> Accesso il 28 agosto 2015.

Ministero della Salute. l'assistenza sanitaria per le persone con sindrome di Down. Brasília 2012. Disponibile all'indirizzo: <http://bvsms.saude.gov.br/bvs/publicacoes/cuidados_saude_pessoas_sindrome_down.pdf> Accesso il 20 agosto 2015.

il movimento verso il basso. Istruzione e la sindrome di Down. Disponibile all'indirizzo: <http://www.movimentodown.org.br/educacao/educacao-e-sindrome-de-down/> 27 agosto, 2015.

il movimento verso il basso. Cittadinanza e partecipazione politica. Disponibile all'indirizzo: <http://www.movimentodown.org.br/direitos/cidadania-e-participacao-politica/> Accesso il 27 agosto 2015.

Bastos, Ana Patricia Beltran. Il processo di inclusione di chi soffre di sindrome di Down. Planet e l'educazione. Disponibile in: http://www.planetaeeducacao.com.br/portal/artigo.asp?artigo=860. Consultato il 25 agosto 2015.

Sindrome di Down. Citazioni. Disponibile all'indirizzo: <http://sindromededown1a2012.blogspot.com.br/2012/05/citações-como-uma-atencao-para-essas.html> Accesso del 15 settembre 2015.

PACIEVITCH, Thais. Inclusione sociale. Disponibile all'indirizzo: <http://www.infoescola.com/sociologia/inclusao-social/> Accesso il 10 settembre 2015.

SILVA, Lucia Gomes Da. Disabili, l'uguaglianza e l'inclusione sociale. Disponibile all'indirizzo: <http://www.ambito-juridico.com.br/site/index.php?n_link=revista_artigos_leitura&artigo_id=10839>. Consultato il 11 settembre 2015.

MIRANDA, Carlos Roberto. opportunità di lavoro per le persone con disabilità. Salute e lavoro. Disponibile all'indirizzo: <www.saudeetrabalho.com.br/download/oportunidades-miranda.doc>. Consultato il 15 settembre 2015.

Dipartimento di Supervisione del Lavoro. L'inclusione delle persone con disabilità nel mercato del lavoro. – Brasilia, 2007. Disponibile all'indirizzo: <www.apaeminas.org.br/arquivo.phtml?a=10414>. Consultato il 10 settembre 2015.

LIMA, Isabel Maria Sampaio Oliveira; PINTO, Isabela Cardoso de Matos; Pereira de Oliveira Silva. Politiche Pubbliche e persona con disabilità: Diritti umani, familiari e sociali. Salvador: EDUFBRA 2011. Disponibile all'indirizzo: <http://books.scielo.org/>

PIMENTEL, Susana Couto. Vivere con la sindrome di Down nella scuola inclusiva: la mediazione pedagogica e formazione dei concetti. Petropolis, RJ: Voci 2012.  (Istruzione Collection Inclusive)

SAAD, Suad Nader. Preparare la via di inclusione: sciogliere i miti e pregiudizi nei confronti della persona con sindrome di Down. 1. Ed. Sao Paulo: Vector 2003.

PUESSHEL, Siegfried (Eds.). Sindrome di Down: Una guida per i genitori e gli educatori. Trad. Lucia Helena Reily. 2. Ed. Campinas, SP: Papirus, 1995. (Serie Special Education)

Lanna JUNIOR, Mario Cléber Martins. Le prime azioni e le organizzazioni focalizzati sulla persona con disabilità. Bengala legale del 2011. Disponibile all'indirizzo: <http://www.bengalalegal.com/asprimeiras-historia-pcd> Accesso 11 settembre 2015.

MELO, Sandro Nahmias. Il diritto al lavoro della persona disabile: azioni positive; il principio costituzionale di uguaglianza. Sao Paulo: LTR 2004. P.110.

ARAUJO, Luis Alberto David. La tutela costituzionale delle persone con disabilità e che il principio della dignità umana. 4. Ed. Brasília, 2011.

Favero, Eugenia Augusta Gonzaga. Diritti della persona disabile: garanzia di uguaglianza nella diversità. Rio de Janeiro: WVA, 2004. P. 37-38.

Blog Notizie Brasile. movimento Pestalozzi. Disponibile a <http://brasilblog.com.br/?p=2622> Accesso settembre 2015.

Associazione di genitori e amici della eccezionale. Chi siamo. Disponibile a <http://www.apaebji.org.br/sobre-a-apae/quem-somos> Accesso settembre 2015.

PADILHA, A.M. Lunardi.  Pratiche pedagogiche in Educazione Speciale: La capacità di significare il mondo e l'inclusione dei disabili mentali. 2 ed. Campinas: FAPESP 2005.

Canning Claire D.; Pueschel, Siegfried M. aspettative di sviluppo: vista panoramica. In: Pueschel, Siegfried M. (Ed.). Sindrome di Down: guida per i genitori e gli educatori. 14. ed. Traduzione Lucia Helena Reily. Campinas, SP: Papirus 2012. P. 105-114.

MENDES, EG La radicalizzazione del dibattito sulla integrazione scolastica in Brasile. Rev. Bras. Educ., Rio de Janeiro, V.11, n.33, 2006, p. 387559http: //www.scielo.br/pdf/rbedu/v11n33/a02v1133.pdf> .Accesso il: 2015/10/24.

MTE, Ministero del Lavoro e l'occupazione. L'inclusione delle persone con disabilità nel mercato del lavoro. 3. ed. Brasília, 2009.

CELLULE TERAPIA Il CELULOTERAPIA. Disponibile all'indirizzo: <http://www.down21.org/salud/terapias/terapia_decelulas.htm. Consultato il 20 ottobre 2015.

ISTRUZIONE PORTALE. sindrome di Down: l'importanza di seguire un logopedista. Disponibile all'indirizzo: <http://www.portaleducacao.com.br/fonoaudiologia/artigos/51796/sindrome-de-down-a-importancia-do-acompanhamento-de-um-fonoaudiologo#ixzz3pXJtw1FT. Consultato il 18 ott 2015

III Conferenza nazionale sui diritti delle persone con disabilità. "Uno sguardo attraverso la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità delle Nazioni Unite:. Nuove prospettive e sfide" Brasília – DF. Dicembre 2012. Disponibile all'indirizzo: <http://www.pessoacomdeficiencia.gov.br/app/sites/default/files/arquivos/%5Bfield_generico_imagens-filefield-description%5D_4.pdf>. Consultato il 15 ottobre 2015.

STERLINE dizionario. Disponibile all'indirizzo: <http://www.dicionariolibras.com.br/website/artigo.asp?id=2608> Accesso il 20 ottobre del 2015.

APPENDICE A – Script interviste semi-strutturate

INTERVISTA SCRIPT semistrutturata

1. Domande preparate PER direttore dell'istituto CECOFII

  • Quanto tempo a lavorare con le persone con bisogni speciali?
  • Qual è il suo parere in merito alla inclusione sociale degli studenti speciali nella scuola regolare?
  • Secondo lei, gli ostacoli che ancora per l'inclusione?
  • Come si vive con le persone speciali, in particolare a quelli con la sindrome di Down?
  • Cosa ne pensi sul contributo dello Stato in relazione alle persone con bisogni speciali?

2. Domande preparate PER GENITORI

  • Come la gravidanza?
  • Il parto era parte normale o cesareo, ha avuto un incidente?
  • Il parto posta come era notizia sapere che sua figlia era speciale?
  • E come è stato l'accettazione?
  • A che età hai iniziato il trattamento e come era inclusione scolastica?
  • Ciò che i genitori si aspettano la figlia in futuro?

[1] Relazione presentata al Corso di Laurea Latu Sensu, MBA Specializzazione in Management pubblico e gestione del governo, come parte dei requisiti per ottenere il titolo di Specialista in Public Management e gestione del governo per il diritto Paulista School (EPD).

[2] Specialista in Public Management e Gestione Governo

[3] L'inclusione richiede una trasformazione scuola perché condivide l'inclusione nel studenti dell'istruzione regolari con eventuali deficit e bisogni. L'inclusione richiede pause. Nel inclusione educativa è il sistema scolastico adattarsi alle esigenze degli studenti e non studenti si adattano al modello di scuola. Werneck, Claudia: Nessun altro sarà Bonzinho la società inclusiva. Rio de Janeiro: WVA 1997 p.53.

[4] MELERO, M. L. (1999). Aprendiendo a conocer a las personas CON la sindrome di Down. Malaga: Ediciones Aljibe.

[5] trattamento con cellule per la sindrome di Down consiste di un numero di sospensioni cellulari di base da 12 diverse parti delle infezioni cerebrali fetali somministrate, come proencefalo, mesencefalo, talamo, ecc, miscelati in certe proporzioni. Le iniezioni sono somministrate ogni 5-6 mesi all'età adulta. Si afferma che nella sindrome di Down sono colpiti organi diversi dal cervello a causa di un difetto metabolico esistente sulla superficie delle cellule, e che la sindrome non è dovuta alla presenza di un cromosoma anormale, ma invece cromosoma soprannumerario è più un sintomo della malattia, e può anche essere riparato. Pertanto, si raccomanda che ulteriori trattamenti le cellule di altri organi sospensioni sono applicate.

[6] Canning Claire D.; Pueschel, Siegfried M. aspettative di sviluppo: vista panoramica. In: Pueschel, Siegfried M. (Ed.). Sindrome di Down: guida per i genitori e gli educatori. 14. Ed. Traduzione Lucia Helena Reily. Campinas, SP: Papirus 2012. P. 106.

[7] Il logopedista professionale incontra il bambino con DS e anche la famiglia del paziente e altri professionisti che si occupano di lui, sempre chiaro i principi di trattamento da eseguire. E 'essenziale che tutti i soggetti coinvolti è consapevole, fin dalla tenera età, il bambino con sindrome di Down avrà sempre il desiderio di comunicare, nonostante le difficoltà, e che questo sarà possibile grazie al trattamento con il logopedista e la partecipazione della famiglia.

[8] La famiglia che ha persone con disabilità mentali, hanno sempre un caregiver primario, e finanziariamente responsabile, e se il caregiver lavora, ha anche più operatori sanitari per portare a visite mediche. E spesso i bambini ei giovani trascorrono la maggior parte della giornata in istituti reabilitação.Certas caratteristiche osservate in condizioni psicopatologiche come l'autismo, gravi psicosi e demenza si confonde con disabilità mentali, prendendo gli errori nella diagnosi (Cavalcante 1997 , p. 17).

[9] Il Consiglio nazionale per i diritti delle persone con disabilità (CONADE) è un organo superiore della risoluzione comune, istituito per monitorare e valutare lo sviluppo di una politica nazionale per l'inclusione delle persone con disabilità e le politiche settoriali per l'istruzione, la salute, il lavoro, il benessere sociale , trasporti, cultura, turismo, sport, tempo libero e politica urbana volta a questo gruppo sociale. La CONADE fa parte della struttura di base del Segretariato per i Diritti Umani della Presidenza della Repubblica (SDH / PR).

[10] La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità delle Nazioni Unite-ONU è stata ratificata dal Brasile nel 2008 con l'emendamento costituzionale di equivalenza, un fatto che faro tutto combattere questa popolazione. Inserendo la persona con disabilità in cartella politica per i diritti umani, il governo federale riconosce che l'inclusione è, soprattutto, un diritto conquistato da questo segmento della popolazione da gran lotta.

[11]  Queste istituzioni, che fungevano da convitti, sono stati ispirati dai precetti di idee illuministe e ha avuto come obiettivo centrale per entrare i loro studenti nella società brasiliana, fornendo loro l'insegnamento della letteratura, scienze, religione e alcuni artigianato.

[12] Il linguaggio dei segni è stato portato dai francesi Hernest Huet, nel 1857, quando venne a Brasile su invito di Dom Pedro II, a fondare la prima scuola per bambini sordi, l'Istituto Imperiale per Sordomuti, attualmente, Istituto Nazionale della Pubblica Istruzione sordi (Ines), a Rio de Janeiro.

[13] Come l'installazione di un centro di riabilitazione richiesto un team altamente specializzato, il Technical Board e il Consiglio di ABBR scelti inizialmente attraverso la definizione di una scuola per la formazione di fisioterapisti e terapisti occupazionali – la prima al livello superiore del paese. In più di mezzo secolo di attività, ABBR riabilitato più di 400 mila persone con disabilità.

[14] L'inizio della Pestalozzian Movimento in Brasile ha avuto luogo nel 1926 a Porto Alegre con la creazione dell 'Istituto Pestalozzi di Canoas, Stato di Rio Grande do Sul, dal professor Thiago Würth. L'Istituto è stato trasferito tre anni dopo la città di Canoas ed è stato creato con una particolare attenzione per la cura per le persone con difficoltà di apprendimento.

[15] Il Movimento Apaeano è una grande rete che include migliaia di persone che insieme si battono per la difesa di una causa: migliorare la qualità della vita della persona carenza di porting. La cittadinanza, la giustizia, l'istruzione, il matrimonio, sono le parole d'ordine di genitori, amici e le persone con disabilità che uniscono l'amore e professionalità per ridurre l'esclusione sociale.

[16] La legge di linee guida di educazione e basi (LDB) definisce e regola il sistema educativo brasiliano sulla base dei principi enunciati nella Costituzione. E 'stata la prima volta nella Costituzione il 1934 e istituito nel 1961 (4024/61). Sulla base del principio del diritto universale all'istruzione per tutti, il LDB 1996 ha portato numerosi cambiamenti delle leggi precedenti, come ad esempio l'inserimento di educazione della prima infanzia (asilo nido e scuola materna) come il primo ciclo dell'istruzione di base. (Tra cui anche l'educazione speciale)

[17] TORRES GONZÁLEZ, José Antonio. Istruzione e la diversità: basi didattici e organizzativi. Porto Alegre: ArtMed Publisher 2002.

[18] RIBEIRO, Julia Cristina Coelho.  (2006). Significati nella scuola studio -A inclusiva sulle concezioni e le pratiche di insegnanti coinvolti nel inclusione scolastica. Tesi di dottorato, Università di Brasilia.  Brasilia / DF.Disponívelem: http: //repositorio.bce.unb.br/bitstream/10482/3288/1/J%C3%BAlia%20Cristina%20Coelho%20Ribeiro.pdf

[19]  Secondo il Ministero del Lavoro e dell'Occupazione (2009, p.17) considerate azioni positive come "misure volte a l'attuazione delle disposizioni obbligatorie o volontarie, derivanti da enti pubblici o privati ​​il ​​cui scopo è quello di promuovere l'inclusione dei gruppi notoriamente rotto, permettendo loro di accedere a spazi sociali e il godimento dei diritti fondamentali, al fine di realizzare un'effettiva uguaglianza costituzionale. "

[20] E secondo il consolidamento del Lavoro leggi n 5452/43, art.  2 "è considerata la società datore di lavoro, individuale o collettiva, che, assumendo i rischi di attività economica, assume, stipendi, e imposta l'erogazione dei servizi personali" e art.  2 § 1 "è equivalente al datore di lavoro, per il solo scopo di lavoro, le professioni, le istituzioni caritatevoli, associazioni ricreative o altre istituzioni senza scopo di lucro, che impiegano lavoratori in quanto datori di lavoro."

[21] Abbiamo bisogno di evolvere i bei discorsi per l'attuazione delle politiche pubbliche che si traducono nel garantire i diritti delle persone con disabilità, mostrandogli che oltre i suoi limiti è la conseguente possibilità di superare. Così, l'inclusione intesa come un processo pianificato deve essere graduale l'impegno di tutta la società, la condivisione delle responsabilità tra il governo e le organizzazioni non governative volte a garantire la dignità della persona umana come il fondamento di una società libera, democratica e giusta. (SOUZA, 2006). Disponibile all'indirizzo: <Http://jus.com.br/artigos/39159/os-direitos-das-minorias.>

[22] MICHELS, L. R. F. concetto di inclusione e il suo impatto sulla formazione. In: VI Seminario di ricerca in materia di istruzione da Southern ANPEd del Sud, 2006, Santa Maria. VI Seminario di ricerca in materia di istruzione Regione Sud-Sud ANPEd. formazione post-laurea: Nuove domande. Santa Maria: UFSM 2006. v. 1. p. 1-15.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here