Il legame madre-figlio alla luce della psicoanalisi e il film "abbiamo bisogno di parlare di Kevin". [1]

0
345
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
Classificar o Artigo!
ARTIGO EM PDF

PEDRO, Eliane [2], BEZERRA, Érica Juliana de Macedo [3], LEITE, Laurence Bittencourt [4]

PEDRO, Eliane Pedro; BEZERRA, Érica Juliana de Macedo; LEITE, Laurence Bittencourt. Il legame madre-figlio alla luce della psicoanalisi e il film "abbiamo bisogno di parlare di Kevin". Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. anno 03, Ed. 06, vol. 04, pp. 118-129, giugno 2018. ISSN:2448-0959

Questo articolo proviene da una ricerca bibliografica cui campo concettuale si basa sulla psicoanalisi di freud prospettiva psicoanalitica-lacaniana e alcuni dei suoi seguaci, sul tema proposto. L'obiettivo di questo lavoro intende sviluppare articolazioni nel legame madre-figlio, che cercano di passare attraverso i movimenti e il soggetto di link diventare e come lo stesso è costituito come soggetto del desiderio, esecuzione di connessioni analitiche dal film Abbiamo bisogno di parlare di KEVIN, il controllo e tracing dei percorsi del Kevin dalla teoria psicoanalitica e la comprensione del legame madre-bambino espresso nella dinamica del film basato sulla teoria della psicoanalisi.

Parole chiave: Costituzione del soggetto, legame madre-figlio, psicoanalisi.

1. Introduzione

Questo articolo discute la costruzione del legame madre-figlio alla luce della psicoanalisi. A tal fine, abbiamo coperto le nozioni della maternità, i modi di diventa soggetto e come la stessa struttura entro i concetti psicoanalitici. Usiamo come l'oggetto di analisi del film che abbiamo bisogno di parlare di Kevin, hai nel tuo sguardo l'omicidio dei giovani in una scuola negli Stati Uniti, dal protagonista del film, nel caso di Kevin, personaggio adolescente che commette l'atto alla vigilia del tuo compleanno 16 anni e, a casa, uccidere tua sorella e padre di tua madre, essendo l'unico sopravvissuto.

Il film non è forma correlata a cronologico, utilizza il flashback per rimontare la storia di Eva e Kevin, che è, madre e figlio. Possiamo seguire questa relazione densa e circa lo stessi "costrutti" personalità di Kevin, che mostra la bandiera in vostra infanzia più iniziale che qualcosa ti manca (e madre) in una relazione madre-figlio, permettendo strutturarlo.

Che cosa è inteso, pertanto, era cercare di analizzare come la costruzione e l'impasse della maternità e come queste mozioni prenderanno parte nella costituzione del soggetto (nel caso specifico del film, Kevin) e come è stato costruito questo legame madre-figlio, la rilevanza per la sviluppo emotivo, sociale e cognitivo, come pure i problemi di questa relazione e il tuo impatto nella formazione di questo argomento nel corso della tua vita.

Tutto l'articolo, il lettore troverà cinque argomenti. Nel primo, ha reso un punto di affrontare "la costituzione del soggetto", negli argomenti seguenti teniamo avanti il concetto di "Soggetto" per la psicoanalisi, lungo termine pertinenza con le iniezioni di Jaques Lacan alla teoria psicoanalitica, in cui egli cercò di spiegare come questo soggetto alla luce della teoria psicoanalitica. Di conseguenza, si parla il legame madre-figlio, cercando di mostrare l'importanza di altro come fondamentale e strutturazione di questo argomento nel seguente argomento, cerchiamo di spiegare le strutture cliniche e l'importanza della costituzione del soggetto. Nel dissertamos paragrafo finale al fine di elencare come tutti precedentemente discorridos concetti attraverso il link articolo nell'analisi del film già citati, soprattutto nella struttura del carattere Kevin, che cercano di capire e mostrare come lo stesso è soggetto.

2. La costituzione del soggetto

Ci sono casi che sono marcati nella storia per avere nei loro contesti, giovani che finiscono per uccidere i loro compagni di classe e/o genitori o parenti stretti. Quando si verificano tali atti, ci chiediamo: come era la vita di questo soggetto? Ha dimostrato qualcosa che sarebbe dare indizi per tanta barbarie? Era un problema dell'educazione familiare. Quando i genitori hanno fallito? L'atto commit sarebbe qualcosa genetici o acquistati? Domande come queste sempre sorgono nella mente del cittadino medio.

In generale, la famiglia di questi giovani finirà per far soffrire le pressioni della società, che a lungo per una risposta, cercando di trovare indizi che mostrano in che momento della costruzione del soggetto era un "errore".

Per ottenere una spiegazione che poteva rappresentare atti come l'esposto nel film già citati e a partire da una prospettiva teorica della psicoanalisi, pensiamo che sia importante distinguere tra un concetto centrale della teoria, che è il complesso di Edipo. È da lui, secondo la teoria psicoanalitica che il soggetto si struttura e si organizzano mentre umano.

Costruzione della teoria psicoanalitica, già nel 1897, Freud racconta le prime tracce e i contorni del complesso di Edipo termine, tuttavia, sarà solo dal 1910 che diventa ampiamente espresso.

1897 Freud comincia a tracciare il complesso di Edipo attraverso un sogno con tua figlia Mathilde. Questi primi rapporti si è verificato in scambi di lettere con il tuo amico Wilhelm Fliess.

Freud inizia la lettera a Fliess annunciando una sensazione ben presto scoprì la fonte della moralità e seguire un sogno che si riferisce ai sentimenti "supercarinhosos" a tua figlia Mathilde. (MATTHEWS, 2004, pag. 2)

Base di Freud il termine complesso di Edipo dal greco Gioca Edipo re di Sofocle 406-496 A.c. Il pezzo parla di una profezia dalla consultazione dei re Laio (padre biologico di Edipo) a Oracle, dove lo stesso bordo che tuo figlio, Edipo, verrà ucciso e poi si sposerà con tua moglie, Giocasta. Il risultato, pertanto, è che Edipo sarà uccidere il proprio padre e sposare la propria madre. Freud fonda il complesso di Edipo da movimenti che coinvolgono un triangolo, padre, madre e figlio. Il bambino avrà il tuo desiderio diretto, (nel caso il ragazzo), alla figura di madre, dove l'ingresso a altro, rappresentata dalla figura del padre porterà irrequietezza, angoscia e rivalità del bambino con questo terzo.

È obiettivo di tutti noi, forse, di guidare il nostro primo impulso sessuale a nostra madre e nostro primo assassino l'odio e la lussuria, al nostro padre. I nostri sogni in convinto che questo è ciò che sta accadendo. Edipo re, che ha ucciso tuo padre Laio e sposò Giocasta, tua madre, ci mostra semplicemente la realizzazione dei nostri desideri.  (FREUD.1900, p. 179).

È quindi dal complesso di Edipo per vedere come l'altro avrà un ruolo importante nella costituzione del soggetto, dove saranno strutturate funzioni fondamentali. Secondo Moreira (2004, pag. 1), "è da Edipo che il soggetto sarà strutturare e organizzare il vostro divenire." Così, Edipo sarà avvolto e portare proposte nelle strutture familiari ed elemento strutturante nello sviluppo del soggetto.

2.1 il concetto di soggetto in psicoanalisi

Il concetto del soggetto comincia a essere utilizzato nell'ambito della teoria psicoanalitica, da Jacques Lacan, psicoanalista francese e psichiatra, dove lo stesso proporrà che è per un'altra mediazione, altri questo, secondo Lacan, è determinante nella costituzione del soggetto, un tempo per essere come tale, questo dovrà cedere (primo sulla lingua, da un lato), come pure lasciare la assujeitação posizione soggettiva il desiderio materno per un altro, possibile uscita quando l'ingresso nel rapporto tra madre e figlio di un altro, un terzo, in questo caso, il padre, che avrà una funzione importante, in questi primi link come un modo per stabilire e sviluppare il nostro apparato psichico, permettendo l'avvento del soggetto. È attraverso questo altro che noi possiamo derivano mentre soggetto.

Per Lacan sono sottoposti prima della nostra nascita. Il nostro nome è un esempio di questa sottomissione alla volontà di altro, ed è attraverso il linguaggio che ci prenderà in prestito il Regno delle parole e dei loro significati che abbiamo determinare e segnare.

Il concetto di soggetto non è, pertanto, l'ordine naturale, non hanno uno status biologico e, sì, naturalmente. Tale status può essere solo pensato per l'inserimento del nome di padre del significante, dove attraverso questo diventano assenti.

3. Il legame madre-figlio

La costruzione del legame madre-figlio alla luce della psicoanalisi hanno nella tua costituzione il soggetto nella vostra primi prematurità. Il bambino umano alla nascita è evidenziato nella tua estrema impotenza, che hanno bisogno di essere curato da un altro che deve fornire e alleviare i bisogni di base primi come fame, sonno, dolore, disagio, ecc. Tali esigenze sono espresse attraverso il pianto, e che sarà interpretato da altri (in questo caso, la madre, o chi esegue questa funzione) come la ricerca per l'eliminazione di questi bisogni fondamentali. In questa ricerca per bisogno di stare attenti, il bambino risponde alla lingua come mezzo di salvezza e creare un legame amorevole con questo grado di soddisfare queste esigenze.

Freud (1950/1985/1989) sottolinea che la prima esperienza di soddisfazione segna nella psiche in modo tale che ogni volta alcuni disagio se presentifica, il bambino cerca di salvare tale esperienza (soddisfazione) per un allucinato. Perché non indulgere, i bambino piange, l'altro sostiene in qualche modo. Tuttavia, questa prima esperienza non è pienamente rappresentata, alcuno di esso è perso, c'è un periodo di riposo che persiste senza rappresentanza e si costituisce come un buco dove possa sorgere il desiderio.

Per il bambino di essere immersi in un universo cultura e simbolico pre-esistente già alla nascita, è necessario che un altro simile agisce come riferimento e che l'inserto nel linguaggio. La madre si comporterà in questo rapporto come un altro. Lacan (1957-1958) spiega il ruolo della madre come l'incarnazione del grande altro, come che veicola una prima volta, accanto al bambino, l'atto simbolico della cultura, e che vi fornirà il primo specchio attraverso cui lui in una sola volta se aliena ed è.

Per Freud durante il complesso di Edipo il bambino normale è teneramente attaccato al genitore del sesso opposto, mentre l'ostilità è focalizzata sul genitore dello stesso sesso. Seguiamo (in un primo tentativo di portare il film scelto come oggetto di studio) che durante il film c'è un'inversione, Kevin bond in relazione alle ostilità della madre e il padre di benevolenza.

Nel complesso di Edipo positivo, nel caso il ragazzo, daremo un'occhiata a presto un objetal cathexis per quanto riguarda l'identificazione con il padre, che appare solo nel tuo modo conflittuale, in un momento quando i desideri sessuali del bambino dalla madre sono accentati e mamma. La sua identificazione con il padre si assume un'intensità ambivalente. La possibilità di mantenere la madre come oggetto d'amore apparirà attraverso l'intensificazione di identificazione con il padre. (MATTHEWS, 2004, pag. 6).

Possiamo pensare nel contesto familiare in cui Kevin è immerso, dove identificazione con questo papà lo mette in grado di ottenere il vostro oggetto del desiderio, la madre, dimostrando in tal modo, come non possiamo sfuggire l'Edipo.

4. Strutture cliniche nella costituzione del soggetto

Le strutture cliniche di termine nei suoi primi giorni non è segnalata nelle opere di Freud. Lo stesso citerò il termine "struttura", discutendo l'importanza della riunione voi in modo che il trattamento potrebbe avere il tuo corso.

Secondo gli autori – e marine (2011)

Freud non ha usato molto spesso la struttura a termine e non menziona neppure le strutture cliniche di termine; Tuttavia, questi sono impliciti nel vostro lavoro fin dai suoi inizi, per quanto riguarda l'importanza della diagnosi differenziale per lo svolgimento dell'esame (2011, s/n).

Il termine strutture cliniche, infatti, inizierà a essere disegnato e descritto da Jacques Lacan, dove dalla tua analisi e studio dei concetti di strutturalismo comincia a ricamare il termine strutture cliniche.

Per entrambi gli autori, Freud e Lacan, strutture cliniche sono i modi con cui il soggetto struttureranno prima i movimenti della castrazione, del complesso di Edipo, la sessualità infantile e inconscia. Immersione del soggetto psicotico o nevrotico, perversi strutture, si verifica quando lo stesso durante l'allenamento, è avvolto dalle figure fondamentali engendrarão strutturare la vostra clinica.

Il contesto familiare in cui il soggetto è parte porta strutturazione dei problemi, come sarebbe addirittura assumere negli argomenti precedenti. Il complesso di Edipo è uno di questi concetti di estrema importanza per la teoria psicoanalitica, e i movimenti esperti in questa relazione edipica sarà parte della costituzione del soggetto nella vostra struttura, che si tratti psicotici, nevrotici o malvagi.

Il complesso di Edipo offerto il bambino due possibilità di soddisfazione, un attivo e uno passivo. Poteva mettersi al posto di tuo padre, il modo maschile e fare sesso con sua madre, come era suo padre, nel qual caso presto avrebbe sentito l'ultimo come disturbo o potrebbe desiderare di prendere il posto di sua madre e di essere amato dal padre, nel quale caso la madre sarebbe diventato superfluo. (FREUD, 1923-1925, p. 104).

All'interno della struttura del soggetto, dal complesso di Edipo, inizialmente, la volontà materna predominante funzione e agirà in forma di fornire cura e soddisfazione per il bambino, dove il bambino ha creduto per essere un'estensione di questo essere, in questo caso, la madre; Già il padre, all'interno di libidinal sviluppo del bambino, sarà il portatore della legge, che si muoverà il bambino per mostrare che c'è un altro di là di questa iniziale relazione fusionale con la mamma. Il modo in che questa funzione paterna è presentata, in particolare la madre, contribuirà a strutturare la vostra clinica.

Ciò che è essenziale è che la madre soffia il suo padre come un mediatore di quella che è di là della legge e il capriccio, che è, molto semplicemente, la legge come tale. È il padre, così come nome-del-padre, strettamente legato all'enunciazione della legge, come tutto lo sviluppo della dottrina freudiana su di esso annuncia e promuove. E questo è ciò che egli è o non è accettato dal bambino come uno che priva o non priva la madre del vostro desiderio. (LACAN, 1957-1958, p. 197)

La parte del bambino del principio che non c'è nessuna differenza anatomica tra i sessi, vale a dire, entrambi hanno il pene, quando ti rendi conto che la madre è un castrato e possessore del fallo, non il bambino sarà posizionato davanti la minaccia imminente di castrazione di identificarsi con la figur il padre come un modo per tenerti al sicuro; già la ragazza rendersi conto che la mamma è un castrato e si accende al padre come un modo per ottenere quello che ti manca, in entrambe le posizioni la voce della figura paterna agirà al fine di posizionare il bambino nella condivisione dei sessi e di essere responsabile per spostare il bambino fuori la relazione duale con la madre. Il modo il bambino si occuperà di questa altra voce e la castrazione complessa la struttura per spostarlo nella strutturazione delle nevrosi, psicosi o perversione.

Ora, tuttavia, l'accettazione della possibilità di castrazione, il riconoscimento che le donne sono state castrate, porre fine ai due modi possibili di conseguire la soddisfazione del complesso di Edipo, una volta che entrambi ha comportato la perdita del vostro pene – maschio come punizione e la ragazza come una precondizione. Se la soddisfazione di amore del complesso di Edipo il bambino dovrebbe costare il pene, è associato a sorgere un conflitto tra il vostro interesse narcisistico in questa parte del tuo corpo e il cathexis libidinal dei loro oggetti padre. (FREUD, 1923-1925, p. 104).

Come in precedenza, sarebbe anche prendere la castrazione complessa ha importanza fondamentale per la scelta del bambino nella sua posizione di soggetto, provocarlo in una strutture cliniche. Nel caso di strutturazione delle psicosi castrazione non è stata eseguita, la figura del padre che porta il divieto e la legge è stata presentata al bambino, in assenza dell'iscrizione di tale altra, promuovendo la separazione, presto, così il bambino non lascerà la relazione duale madre-bambino, Così nella posizione e l'entità dei desideri materni, non riconoscendo il proprio desiderio, ottenendo alienato desiderio.

La costruzione del nevrotico lungo quando l'input di un altro, la figura del padre, porterà il bambino a rendersi conto che c'è un altro oltre il doppio rapporto madre-figlio, e questo impedisce la piena realizzazione dei desideri di questo bambino, metterla in faccia con la castrazione, questo porterà i moti del divieto, privazione.

Nella struttura perversa il bambino Visualizza i desideri della madre tra loro oltre ad essere la figura del padre che uno, il bambino si pone quindi nella posizione di non riconoscere questo altro mentre interditor vostri desideri o titolare dei desideri materni, essendo così, il bambino si troverà in grado di spostare la desideri materni, rivaleggiando con la legge, essere paterno, la legge o la legge sociale.

Strutture cliniche sopra discorridas, l'ingresso della figura paterna sulla relazione duale madre-bambino avrà un ruolo fondamentale, perché la forma e l'intensità come lo stesso è inserito nel rapporto madre-figlio, se nella cartella predefinita, assenza o presenza determinerà la decisivo per la strutturazione clinica movimento del soggetto.

5. Nel ruolo di Kevin alla luce della teoria psicoanalitica

In questo argomento abbiamo intenzione di effettuare l'analisi del film che abbiamo bisogno di parlare di Kevin, che cercano di interpretare il film dalla base teorica della psicoanalisi. Il film utilizza il flashback di rimontare Khatchadourian, storia di famiglia, composta da Eva, la madre, Franklin, il padre, Kevin (16 anni), figlio e personaggio principale e Celia (6 anni), figlia e sorella.

Eva (nome suggestivo, ricordando alla vigilia biblica, del paradiso in Eden) in mezzo a loro ricordi cominciano a ricordare la tua storia, accompagnandoci per incontrare la famiglia Khatchadourian, da un elemento fondamentale per lo sviluppo della storia e che si accende il passato e presente, il design del vostro primogenito Kevin.

Kevin è nato in un momento quando Eva è all'apice della tua carriera professionale. Eva dimostra apatia con l'evoluzione della gravidanza, Franklin è il ragazzo che si desidera e accoglie il Figlio risuscitato. Eva resiste dando vita a Kevin durante il parto.  Nei primi mesi di vita che Kevin dimostra pianto intenso, Eve dimostra esaurimento e non saper soddisfare il chiamato Kevin, che dimostra la difficoltà nell'esercizio della funzione materna.

Con il corso del film ci rendiamo conto che il rapporto madre-figlio diventa denso, il dialogo tra Eva e Kevin porta chiaramente e detto come la madre non ha voluto questo figlio e quanto lo stesso era felice prima della tua nascita.  Kevin a sviluppare dimostra imposizione (domanda) ai desideri materni, che cercano l'attenzione di Eva seguendo il percorso opposto richiesto degli stessi, con un atteggiamento come se voleva rivendicare il look e il desiderio materno. Lacan scrive:

Che cosa si desidera che il soggetto? Non si tratta di semplice appello di attenzione, il contatto o la presenza della madre, ma l'appetito del vostro desiderio. Da quel primo simbolizzazione che afferma il desiderio del contorno bambino-se tutte le complicazioni successive di simbolizzazione, nella misura in cui il vostro desiderio è il desiderio del desiderio della madre. (LACAN, 1957-1958, p. 188).

C'è una scena durante il film a cui visualizziamo il rapporto tra madre e figlio, Kevin di essere malato è la cura materna, dove è coccolato e amato da Eva, che quindi leggere una storia di arco e freccia, oggetto a cui Kevin si pratica durante la vostra infanzia e dolescência e che sarà lo strumento che Kevin utilizzerà durante il massacro.

Celia, la sorella di Kevin è generata in un altro momento della vita, desiderio materno e i bisogni fondamentali del bambino sono soddisfatti, c'è un legame madre-figlia prodotto da Celia ed Eva, in opposizione alla costituzione di Kevin. La voce di questo nuovo essere nei film mette in evidenza l'importanza della posizione materna durante la costituzione del soggetto, visualizziamo la posizione di questa mamma nello sviluppo di Celia e Kevin, in momenti e diverse posture ed entrare in soggetti con strutture e posizioni diversi.  Secondo Lacan (1957-1958, p. 186) "la prima interfaccia di realtà progettare tra madre e figlio, e che è dove il bambino sperimenta la realtà del vostro primo contatto con il mezzo.

Nel tuo atto finale, Kevin si aspetta la madre fuori di casa, e l'arco e la freccia (regalo da tuo padre) uccide il padre e la sorella; poi va a scuola e per raggiungere che l'istituzione scuola uccide alcuni dei suoi colleghi.  L'unico superstite del massacro commit da Kevin sarà la figura di madre che durante il film ha portato Kevin tuoi dilemmi più grandi durante la costruzione e la costituzione. Qual è il punto di Kevin? Ci rendiamo conto che finalmente ha avuto l'aspetto che rivendicavano entrambi nel vostro sviluppo.  Quando si passa la legge, per commettere omicidi, egli richiama l'attenzione della madre, potete collegare il vostro look.

Dopo gli atti commit da Kevin, Eve è giudicata e collocata al posto di un essere che non poteva essere una madre, che soffre di aggressione fisica e psicologica da trascurare la costruzione e lo sviluppo di Kevin, essendo visto come prendendo la colpa o anche avere un maggiore peso della colpa per atti di s commit da tuo figlio. Visualizziamo che Eva riceve le aggressioni al fine di sanzionare e presuppongono che se qualcosa è perso Kevin.

Nelle sue scene finali, il film presenta momenti quando Eve tenta di riunire in dettagli camera di Kevin, come se la stessa ricerca-se si ricostruisce qualcosa in questa relazione. Eva conduce le visite alla prigione dove Kevin è, durante le prime visite, non c'è nessun dialogo o sguardi, e alla vigilia di due anni dall'evento, c'è il dialogo finale dove Eva chiede: "non sembri felice?" Kevin risponde: "Un giorno ho usato per essere felice?" Eva: "che cosa è il punto della tua legge?" Kevin: "Pensavo che lo sapessi, ora non sono sicuro".

Considerazioni finali

Il presente articolo ha avuto come obiettivo principale quello di discutere su come farsi la costituzione del soggetto alla luce della teoria psicoanalitica. Cerchiamo di tracciare i percorsi, dal punto di vista teorico, che ci porta a diventare oggetto del nostro desiderio, il desiderio di ciò che proviene da un altro, con questo, visualizziamo come il contesto familiare struttura questo uno e sarà allenatore di questo soggetto desiderato.

La costituzione del soggetto alla luce della psicoanalisi cerca di apprezzare i vari fattori che passano attraverso la costruzione del soggetto, i legami madre-figlio, la figura del padre, il contesto familiare, questi elementi verranno spostati al bambino della cultura e della comunità che appartiene, questo complesso background familiare sarà di fondamentale importanza per il soggetto in costruzione può essere in interazione con l'altro e con gli altri.

Utilizziamo come strumento per espandere e applicare la costruzione teorica psicoanalitica che serviva questo articolo, analisi del film che abbiamo bisogno di parlare di Kevin, che cerca di comprendere attraverso estratti che coinvolgono, in particolare, i caratteri centrali il dramma tragico, in caso di Kevin (il figlio) ed Eva (tua madre), al fine di comprendere meglio ciò che agisce (sulle dinamiche familiari) e quali fattori indicano come questo ragazzo (Kevin) se strutturato e si mise al mondo. Tuttavia, non era nostra intenzione di rispondere il perché Kevin (s) nel tuo atto finale ucciso loro schoolmates, tua sorella e tuo padre, lasciando come unico superstite tua madre; Ciò che cerchiamo, viaggiando i percorsi della costituzione del soggetto, dalla teoria, prendendo il lettore a mettere in discussione le seguenti domande prima di tali atti: come era la vita di questo soggetto? Ciò che il contesto familiare che è stato costituito come soggetto? La questione che stiamo cercando non trovarci colpevole o innocente, tracciare solo i percorsi di comprensione e costruzione del soggetto che commettono tali atti.

Infine, possiamo chiedere, quale sarebbe la posizione strutturale di Kevin, alla luce di discorrida teoria psicoanalitica sopra questo articolo? In quale struttura incorniciarlo? Anche se il rischio di un'analisi di un film, come stiamo facendo una psicoanalisi rigorosamente applicato, abbiamo trovato importante stand o proporre qualche possibilità. E la nostra ipotesi sono che il personaggio di Kevin davanti a suoi rapporti familiari e i loro dilemmi, può essere inquadrata come una struttura perversa, dove visualizziamo che Kevin, mentre avvisi o dimostra la più tenera infanzia poiché l'oggetto di desiderio di mamma è di là di se stesso, d'altra parte, dà chiaramente dimostra che non riconosce, tuttavia, la figura del padre come il interditor oggetto dei suoi desideri, né la legge, Kevin nel tuo atto finale infrange la legge.

Riferimenti

FREUD, Sigmund. L'interpretazione dei sogni. Leipzing: Standart, 1900. 226 p.

FREUD, Sigmund. Il futuro di un'illusione, il malessere nella civiltà e altre opere. Standart, 1927-1931.

FREUD, Sigmund. L'ego e l'Id e altre opere.  Standart, 1923-1925.

LACAN (1957-1958). Seminario, libro 5: le formazioni dell'inconscio. Rio de Janeiro: Jorge Zahar, 1999.

Tope Lima Gomes. Madre donna: i circuiti di desiderio di amore e di godimento. 2006. 434 f. Tesi di laurea (dottorato)-corso di psicologia, Istituto di psicologia, Università di Sao Paulo, Sao Paulo, 2006.

Moreira, Jacqueline de Oliveira. Edipo in Freud: il movimento di una teoria. 2004. 9 f. Tesi di laurea (dottorato)-laurea in psicologia, psicologia, Puc-sp, 2004.

Scarcelli, Gloria; MARTIN, Maria Helena. La struttura in psicoanalisi: un'enunciazione da Freud. Agorà (Rio J). Vol 14, numero 2. Rio de Janeiro, 2011.

[1] Paper presentato all'Università Rn-UnP, come parte dei requisiti per ottenere il titolo di psicologo.

[2] Si è laureato in psicologia presso l'Università Brasile

[3] Si è laureato in psicologia presso l'Università Brasile

[4] Advisor master studio della lingua. Professor presso Universidade Potiguar

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here