Profilo epidemiologico dei pazienti Chagasic frequentato nel riferimento cardiologia ospedale a Belém/PA

0
519
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

ANDRADE, Nívea Cristiane de Sousa de [1]

ANDRADE, Nívea Cristiane de Sousa de. Profilo epidemiologico di Chagasic pazienti hanno partecipato in riferimento cardiologia ospedale rivista scientifica Core Belém/PA-multidisciplinare della conoscenza. Anno 1. Vol. 9. pp. 118-135, ottobre/novembre 2016. ISSN. 2448-0959

Attualmente la fermata è responsabile per l’80% dei record dei casi di malattia di chagas in Brasile, ha visto un aumento crescente della malattia nella sua forma acuta causata dalla trasmissione orale tramite ingestione di cibo contaminato da feci di triatomine o urina di Skunk. Già i casi cronici della malattia di chagas, è stato documentato nei collettori di Palm estrattive della regione di Rio Negro, nell’Amazzonia brasiliana. Profilo di AIM di pazienti Chagasic acuti e cronici ha frequentato presso l’ospedale de Clínicas Gaspar a Betlemme nel periodo da gennaio a dicembre 2012; partendo dall’ipotesi che nella regione, le caratteristiche socio-economiche interferiscano con la modalità di trasmissione della malattia. Metodologia descrittiva, approccio quantitativo, come strumento documentario è stata utilizzata una sceneggiatura con domande chiuse in 163 grafici forniti dal servizio statistico (SAME) e cartelle mediche. Il campione era costituito da sette pazienti confermati di ferite. I risultati 86% erano maschii, 43% posuiam età oltre 50 anni sposato per cento.57. 71% ha avuto il colore marrone, 57,14% erano evangelici, 42,85%, circa il 57% hanno avuti nessun reddito e dalla regione nord-est di Tome Acu. discussione erano forniti con record di diagnostica principale dell’insufficienza cardiaca congestizia 163 e solo due record con diagnosi primaria di malattia di chagas Questa popolazione sette confermata in pazienti con le ferite.  Considerazioni finali sulla indisponibilità di informazioni questo studio diventa la base per esso essere espansi anche a reti di sanità privata.

Parole chiave: profilo epidemiologico. Malattia di Chagas.

INTRODUZIONE

In Stop l’associazione crescente di trasmissione orale della malattia agli esseri umani provoca preoccupazione. Dice Guimarães (2012), che dopo aver partecipato ad azioni di salute svolte da Pro pace, 2011, i[2]sola di Points2shop, vicino a Betlemme, per rilevare che oltre il 50% delle persone esaminate ha presentato i cambiamenti nella frequenza cardiaca è stato osservato anche che la gente del posto sapeva l’insetto barbiere, ma non so la gravità di tale “convivenza”; Che cosa abbiamo risvegliato il desiderio di studiare questa malattia nel nostro stato.

Per Hinrichsen (2006, p. 381), Mathew (2008, p. 123) e Nevis (2009, p. 142), malattia di chagas, tripanosomiasi americana, è un carattere endemico di malattia, causato da un protozoo flagellato, Trypanossoma cruzi (t. cruzi) che viene trasmessa agli esseri umani di infettato feces di insetti noti come eziologico. Malattia di Chagas e suo agente causativo sono stati scoperti e descritto dallo scienziato Carlos Ribeiro Justiniano das Chagas nel 1909, nella piccola città di Lassance, situati nella parte settentrionale dello stato di Minas Gerais.

Secondo vp/Panaftosa-PAHO/chi (2009, p. 19), Trypanosoma cruzi è un parassita di molti host e in grado di infettare decine di specie di mammiferi domestici e selvatici appartenenti a otto ordini diversi, con gli uccelli e i vertebrati a sangue freddo refrattari al parassita.

La maggior parte delle specie di eziologico conosciuto dal vivo in mezzo, associato a una diversità di flora e fauna e può diventare il domicilio quando ci sono cambiamenti ambientali causati dall’azione umana e migrazione umana in zone tradizionalmente endemiche e conseguente squilibrio ecologico

Pur essendo una procedura semplice, corretta pianificazione del sito dell’anastomosi, che dovrebbe essere nel preoperatoria e postoperatoria e impostazione del tempo per l’inizio della clip sono fondamentali per il successo dell’intervento chirurgico (TOREGLANI, 2008).

la disordinata deforestazione in Amazzonia (VP/PANAFTOSA-PAHO/OMS; 2009; p. 17; SESPA, 2009, p. 5).

L’eziologico hanno tre cicli di vita secondo l’adattamento delle specie all’ambiente: natura ciclo, la peridoméstico e per la casa, questi sono i cicli biologici che forniscono la trasmissione della malattia di Chagas (Miles et al….. 19…). Malattia di Chagas può essere trasmessa tramite la trasfusione, congenita, vector, orale e accidentale.

Nei casi sintomatici, il periodo di incubazione varia secondo la forma di trasmissione: vector (da 4 a 15 giorni); trasfusione (30-40 giorni); congenita (senza periodo specifico) e orale (3 a 22 giorni).

Malattia di Chagas ha due fasi: acuta e cronica. La fase acuta, che può essere apparente o invisibile, è il periodo in cui sono in grado di rilevare i parassiti nel sangue periferico per l’esame diretto, e la fase cronica è caratterizzata dalla mancanza o dall’assenza di parassiti nel flusso sanguigno. Nei bambini la fase acuta è altamente letale e adulti possono sviluppare in fase cronica o asintomatica, che può essere irreversibile (FERNANDES, 2005, pag. 26).

Le manifestazioni cliniche iniziali sono simili a tutti i fotogrammi, in cui la febbre infettiva se accompagnati di malessere, affaticamento, anoressia e mal di testa, che complica la diagnosi (HINRICHSEN, 2006, p. 384). Altre manifestazioni come adenopatia, epato e splenomegalia, edema generalizzato, la miocardite acuta e segni di meningoencefalite, effusione pericardica, tachicardia, pallore, dispnea e dolore addominale possono essere rilevati nella fase acuta della malattia (Pinto et al., 2008).

Sono inoltre importanti a causa di gravità, le lesioni cardiache, malattia del Chagas’ a causa della relativa alta mortalità e l’espansione delle fodere che colpiscono principalmente il tratto digestivo (megaesofago, megacolon) (REY, 2008, p. 295).

Quando il trattamento specifico non è effettuato nella fase acuta, la riduzione spontanea si verifica la parassitemia e l’evoluzione di forme croniche che possono essere indeterminato, cardiaco, gastrointestinale, o associati forma (cardiodigestiva) (BRASILE, 2010, p. 144).

In caso di trasmissione trasmesse da vettori, c’è presenza di porta di ingresso del segnale come il complesso di oftalmoganglionar (segno di romaña) e cutaneoganglionar (inoculazione chagoma) (CHOY 2005, p. 570).

Valente et al (2011, pag. 18) afferma che l’aumento dei casi avviene aumentando il riavvicinamento tra i vettori, i serbatoi e l’uomo a causa della deforestazione e dell’espansione della gente alle zone potenzialmente endemiche.

La conoscenza di Chagas malattia è necessaria agli operatori sanitari, infermieri soprattutto chi deve identificare i primi casi in unità sanitaria di base, triage di casi acuti e cronici e indirizzare il paziente ad un medico per ricevere il trattamento adeguato. In questo contesto lo studio epidemiologico retrospettivo, descrittivo e quantitativi, identificare il profilo dei pazienti Chagasic servita nella regione.

METODOLOGIA

L’epidemiologia descrittiva è inteso per evidenziare le caratteristiche umane sulla ricorrenza della malattia. Lo studio di queste caratteristiche consente di stabilire la correlazione tra la malattia e determinati attributi personali, ad esempio: età, sesso, occupazione, stato civile, stato socioeconomico e altri; o la distribuzione nel tempo e nello spazio (CAMPOS et. Al., 2000, pag. 29).

TIPO DI STUDIO

Secondo Parker (2007, p. 271) lo studio descrittivo, ha lo scopo di informare circa la distribuzione di una popolazione in termini quantitativi e la popolazione utilizzati in questo tipo di studio può essere composto solo di pazienti, può anche essere esclusivamente da persone sane.

Lo studio è l’indagine epidemiologica dei dati esistenti in tabelle, record di forma per caratterizzare gli indici, con vista al consolidamento e all’analisi dei dati esistenti per valutare il comportamento epidemiologico di una popolazione di campionamento (CAMPOS et. Al., 2000, pag. 47).

Questo studio è il tipo epidemiologico retrospettivo e descrittivo.

LUOGO DI ESECUZIONE DELLA RICERCAR

L’indagine è stata condotta su Public Foundation Hospital de Clínicas Gaspar Vianna, riferimento in cardiologia, psichiatria e ostetricia, ambulatorio di Nefrologia e ospedale cura di media e alta complessità, con supporto per l’insegnamento e la ricerca nel settore della sanità, riferimento in nefrologia, cardiologia e ostetricia, oltre la diagnostica di supporto servizio.

COLLEZIONI STRUMENTO E DATI

Gli oggetti degli studi erano record aperti nell’ospedale pubblico di Betlemme, da gennaio 2012 a dicembre 2012, fornito dagli archivi medici (SAME).

In base a Pereira (2007, p. 63) questa indagine stick per le variabili riguardanti le persone, il luogo e il tempo come segue:

  1. Per quanto riguarda la persona: sesso, età, stato civile, religione, reddito, occupazione, istruzione,
  1. Sul posto: quartiere, città e stato di origine.
  2. Periodo: mese di servizio e un’ulteriore conferma.
  • Analisi dei dati

I coefficienti per ogni variabile sono stati espressi in percentuale ottenuta mediante la formula: frequenza della variabile è uguale al numero totale dei dati ottenuti circa il numero totale di popolazione volte 100 costante (PARKER, 2007, p. 62).

Per la valutazione statistica e rappresentazione grafica dei risultati è stato utilizzato il programma di Microsoft Office Excel 2007.

POPOLAZIONE E CAMPIONE

Lo scopo di questo lavoro era la popolazione totale dei pazienti con diagnosi confermata di malattia di Chagas, iscritti e servito in ospedale pubblico di riferimento di cardiologia a Belém/PA, da gennaio 2012 a dicembre 2012.

  • Criteri di inclusione

Il presente studio ha avuto come criterio per l’inclusione pazienti grafici leggibili, equo e completo oltre 18 anni di età, iscritto all’ospedale pubblico di riferimento di cardiologia a Belém/Pa, con la diagnosi di malattia di chagas da gennaio 2012 a dicembre 2012.

CRITERI DI ESCLUSIONE

Sono stati esclusi da questa ricerca sotto l’età di 18 anni e cartelle cliniche incomplete, illeggibili e malsana a oltre 18 anni, pazienti che non sono stati registrati nell’ospedale pubblico riferimento cardiologia a Belém/PA, non diagnosticata o dubbia la diagnosi della malattia di Chagas e di fuori del periodo stipulato nei criteri sopra descritti.

  • Rischi e benefici

Questo studio ha presentato i rischi diretti ai pazienti, così come visualizzati non sono stati contattati e le loro identità rimasero segrete. Anche in uguale proporzione all’ospedale pubblico e per i ricercatori, perché si è svolto in un ambiente sicuro e con restrizioni di forma consultiva senza la presenza di persone non autorizzate alle informazioni dei pazienti. Convenientemente, i benefici erano analisi dati a basso costo, con destinazione importante per la salute pubblica dello stato, con divulgazione e chiarezza della regione para Chagasic pazienti.

  • Aspetti etici

La ricerca si è basata sulla risoluzione del Consiglio sanitario nazionale 196/96 servizio che “incorpora dal punto di vista dell’individuo e delle collettività, i quattro principi fondamentali della bioetica: autonomia, non maleficialità, beneficenza e giustizia, tra gli altri e mira a garantire i diritti e doveri che si riferiscono alla comunità scientifica, il soggetto della ricerca e dello stato” (BRASILE, 2004, pag. 1).

In conformità con gli aspetti etici di questo studio, sono state soppresse tutte le informazioni che potrebbero identificare i pazienti e loro cartelle cliniche, così come i professionisti di assistenza e la loro condotta.

TERMINE DEL CONSENSO INFORMATO (TFCC)

Perché non c’era nessuna intervista o questionari ai pazienti e non per i professionisti, non ci sarà nessuna assistenza per questo studio il FICS. Così è stato sostituito con l’approvazione di questo progetto dal comitato etico dell’ospedale pubblico interessato.

RISULTATI

Il 163 record analizzati STESSO dell’ospedale de clínicas Gaspar Viana, sette erano da pazienti diagnosticati con i vettori della malattia di Chagas.

Come il sesso variabile, la maggioranza (86%) apparteneva al genere maschile (Figura 4) e 14% del genere femminile.

Frequenza delle ferite per il sesso
Figura 4: frequenza delle ferite per il sesso

Informazioni sul gruppo di età 20-30 aveva già 14 > pazienti %, 29% erano 30-40, 14 > % appartiene alla fascia d’età 40-50 e > sopra 50, essendo il più alto tasso al 43% (Figura 5).

Età dei pazienti di Chagas.
Figura 5: età dei pazienti di Chagas.

Sullo stato civile, 57% dei pazienti sono sposati e 43% sono single, e l’altro come un vedovo, divorziato e con la scuderia non ha mostrato frequenza (Figura 6).

Stato civile dei pazienti affetti da Chagas
Figura 6: stato civile dei pazienti affetti da Chagas.

Il colore della pelle spicca il colore marrone con il 71% e in misura minore con il 29% ha dichiarato di essere bianco (Figura 7).

Colore della pelle dei pazienti chagasic
Figura 7: Colore della pelle dei pazienti Chagasic

La figura sottostante mostra il livello di scolarizzazione variabile, dove la prevalenza di segnalati dati con 43%, 29% apparteneva alla incompleta analfabeta base 28% e 0% per i livelli intermedio e superiori.

Livello di istruzione dei pazienti delle ferite
Figura 8: educazione dei pazienti delle ferite.

Come l’occupazione 42,85% dei pazienti Chagasic erano agricoltori seguito le altre professioni di driver, muratore, barbecue con 14, 28% e di coloro che non erano informati 14,28% (Figura 9).

Livello di istruzione dei pazienti delle ferite
Figura 8: educazione dei pazienti delle ferite.

Circa 57% non hanno reddito familiare, 29% ricevere 1 o 2 stipendi e 14% non è stato informato delle classifiche dei pazienti (figura 10).

Reddito familiare dei pazienti di Chagas
Figura 10: reddito familiare dei pazienti di Chagas.

Leggermente più di metà pratica 57,14% religione evangelica e 42,85% di questa variabile sono cattolici e coloro che sono musulmani, la religione buddista e altre religioni menzionato nel grafico non c’era nessun dato tra pazienti veduti presso l’ospedale de clínicas Gaspar Viana (Figura 11).

Distribuzione secondo la religione
Figura 11: distribuzione secondo la religione

Nella zona di alloggiamento 57% sono urbani, meno frequentemente la campagna con il bosco ripariale 43% seguito e non ottenere alcun dato. (Figura 12).

Distribuzione secondo la religione
Figura 11: distribuzione secondo la religione.

Per quanto riguarda la città di provenienza dei pazienti non c’era nessuna ripetizione nello stesso comune, 14,28% nei comuni poi che si verificano citati nella (Figura 13)

Figura 13: Origine dei pazienti Chagasic
Figura 13: Origine dei pazienti Chagasic

DISCUSSIONE

In questo lavoro, abbiamo segnalato il profilo epidemiologico dei pazienti Chagasic frequentato presso l’ospedale de clínicas Gaspar Vianna, iscritto nel 2012, essere reso disponibile 161 record con una diagnosi di scompenso cardiaco principale e solo due record con diagnosi primaria di malattia di chagas, sette pazienti confermati popolazione con ferite.

Tuttavia, l’indagine epidemiologica è diventato fragile sulla mancanza di informazioni incomplete record medici nel servizio del dossier medico, causando l’esclusione di elementi epidemiologici questionario. L’indisponibilità di informazioni sui pazienti si sono riferiti all’ospedale, ha incontrato nel servizio ambulatoriale nascosto questo lavoro altri possibili record dei pazienti con le ferite.

I risultati per quanto riguarda il genere dell’86% dei maschi sono stati eventualmente collegati con scarsa igiene nella preparazione dei cibi, poiché normalmente l’attività nelle zone rurali, in cantieri edili e stradali transiti sono attività che sottoporre i lavoratori a condizioni minime di igiene e cattive abitudini.

La fascia di età dei pazienti come dimostrato nella figura 2, non mostra alcuna rilevanza epidemiologica a questa variabile, essendo l’individuo suscettibile di qualsiasi età 18 anni, sottolineando che lo studio è stato limitato ai pazienti sopra questa età.

Come per lo stato civile, non c’era nessuna occorrenza di vedove, divorziate o stabile Unione e singolare e limitare gli individui erano percentuale legata, che suggerisce che non esiste alcuna rilevanza epidemiologica a questa variabile, tuttavia, come gli individui era di posizioni diverse significa che la patologia non è stato essere diagnosticata il loro coniugi. È possibile che l’infezione si è verificato di fuori del contesto familiare, quali ambienti di lavoro.

I risultati relazionati al colore sono coerenti con i dati del censimento IBGE 2010, dove la maggioranza della popolazione del Pará (69,5%) si dichiara e così questa variabile epidemiologica è diventata irrilevante della pell[2]e.

I dati riportati nei grafici dei pazienti relative al reddito e istruzione, che mostrano il profilo dei pazienti veduti presso l’ospedale de clínicas Gaspar Vianna a Belém, sono poveri pazienti, basso livello di istruzione, coerenza con il pubblico che di solito cerca il sistema unificato di salute. Nonostante questa attenzione è necessaria quando è sicuro di dire che questo è il profilo dei pazienti Chagasic.

Più frequentemente l’occupazione del lavoro di un contadino è relativo alla zona di alloggiamento, rurale, dove i pazienti erano abitanti di queste zone secondo giorni (2007, p. 14) quando essa sottolinea che la malattia di chagas ha caratteristiche rurali e tradizionalmente colpisce persone di origine centrale che abitano o case. Tuttavia c’era una frequenza più alta di pazienti provenienti da aree urbane e il significato a causa del piccolo campione.

Origine dei pazienti non c’era nessuna ripetizione (figura13), ma i comuni di pesci angelo e Thomas Açú fanno parte della microregione di Tome Acu (figura 14), rendendo la zona di frequenza più alta. I comuni di São Miguel do Guamá, Acará Açu, Thomas e Abaetetuba fanno parte del nord-est della mesoregione di Pará, concentrandosi su questa regione come spesso, seguita da Belém Metropolitan (Regno) e Brasile (Muaná) e una delle città di Annapolis.

Microregione di Tome Acu
FIGURA 14: il nord-est di Tome Acu fonte: Google (2016)

CONCLUSIONI E RACCOMANDAZIONI

È concluso che il profilo dei pazienti Chagasic frequentato presso ospedale di riferimento di cardiologia a Betlemme-PA durante l’anno del 2012, gli uomini, ha età superiore a 50 anni, sposato, colore marrone, pratica la religione evangelica è agricoltore, non ha reddito ed è parte della microregione di Tome Acu. La variabile ecolaridade non è stato informato sulle forme. Essendo di fondamentale importanza per apesquisa.

Come l’ipotesi che nella regione, le caratteristiche socio-economiche interferiscano con la modalità di trasmissione della malattia, sì, una delle variabili analizzate hanno mostrato influenze, dal momento che i pazienti che cercano il sistema unificato di salute di solito sono poveri.

Vale la pena ricordare che la dimensione del campione era piccola, rendendo questo lavoro la base per esso per essere ampliato anche sulla rete privata per ottenere un profilo coerenza con la regione.

RIFERIMENTI

J.A. ANDRADE. et al. Società brasiliana di cardiologia. Latino-americano linea guida per la diagnosi e trattamento della cardiologia Chagasic. ARQ Reggiseni Cardiol 2011; 97 (2 Suppl. 3): 1-48.

BRAGA, Julius Cezar Vieira. et.al. Aspetti clinici e terapeutici dell’insufficienza cardiaca di malattia di chagas. File di cardiologia brasiliana. Volume 86, numero 4, aprile 2006. Articolo originale. Universidade Federal da Bahia-Salvador.

BRASILE, Consiglio sanitario nazionale. Risoluzione n º. 196 del 10 ottobre 1996. Brasilia: 1996 disponibile presso: ˂ http://dtr2004.saude.gov.br/susdeaz/legislacao/arquivo/Resolucao 196 del 10 ottobre 1996.pdf ˃. Acceduto a sopra 23 ottobre 2012. Ora: 10:40

BRASILE, ASPETTI EPIDEMIOLOGICI DI M.S./MS, 2012. Disponibile presso: ˂ http://portal.saude.gov.br/portal/saude/profissional/visualizar_texto.cfm?idtxt=31454 ˃. Accesso a: 14 luglio 2012. Ora: 20:00.

BRASILE, Ministero della salute. Segreteria nazionale della sorveglianza sanitaria. Sistema di notifica delle malattie segnalabile (SINAN). Manuale pratico di notificabili aiuti a SINAN. Testo base del John Carlos. 2004. Disponibile presso: ˂ http://portal.saude.gov.br/portal/arquivos/pdf/manual_chagas.pdf ˃. Acceduto a sopra 23 settembre 2012. Ora: 11:45

Brasile. Fondamento nazionale di salute. Guida per la sorveglianza epidemiologica. 5. Ed. Brasilia: FUNASA, 2002,842 p.

Brasile. Guida per la sorveglianza epidemiologica. Ministero della salute. Sorveglianza sanitaria segreteria: Dipartimento di sorveglianza epidemiologica. Brasília-DF. 2009.

Brasile. Indagine dei due focolai della malattia di Chagas acuta nella regione delle isole di Marajó, stato del Pará, Brasile, nel 2007. Bollettino epidemiologico elettronico. Sorveglianza sanitaria Segretariato. Anno 08 n ° 04, giugno 2008. Disponibile presso: ˂ http://portal.saude.gov.br/portal/arquivos/pdf/ano08_n04_surtos_dchagas_aguda_pa.pdf ˃ acceduto a sopra: 13 giugno 2012. Ora: 17:10  

Brasile. Ministero della salute. Sorveglianza sanitaria Segretariato. Dipartimento di sorveglianza epidemiologica. Malattie infettive e parassitarie: Guida tascabile. 8 ed. Rev-Brasília, 2010. 448p. (numero di testi di base).

Campi, Juarez de Queiroz. et.al. Epidemiologia e ambiente. São Paulo: editora ADEKUNLE, 2000.

CHOY, J.R. dinamica delle malattie infettive e parassitarie. Rio de Janeiro, Guanabara Koogan, 2005. p. 569.

CHOY, J.R. et al. Laboratorio delle malattie parassitarie, Istituto Oswaldo Cruz – Fiocruz Av. Brasile, 4365 – Rio de Janeiro-RJ-21040-360. Disponibile presso: ˂ www.paho.org/cdmedia/manualchagas2012/pdf/modulo1.pdf ˃ acceduto a sopra: 12 luglio 2012. Ora: 16:00.

FERNANDES, R.M. L’evoluzione nella conoscenza e nel controllo della malattia di Chagas in Brasile: un caso di studio sull’interazione tra scienza, tecnologia, salute ed economia. 133f. Tesi di laurea (master in economia)-facoltà di scienze economiche dell’Università federale di Minas Gerais, 2005.

Guida per la sorveglianza, prevenzione, controllo e gestione clinica della malattia di Chagas acuta trasmessa attraverso il cibo. -Rio de Janeiro: VP/PANAFTOSA-PAHO/chi, 2009. p. 92: il. (Serie di manuali tecnici, 12).

GUIMARÃES, HÉLOÏSE. Simposio sulla malattia di chagas. Discorso tenuto presso l’ospedale de Clínicas Gaspar Viana, para-Belém, 21 agosto 2012. Disponibile presso: ˂ http://www.gasparvianna.pa.gov.br/? q = nodo/˃ 301. Acceduto a: 26 agosto 2012. Ora: 19:00.

HINRICHSEN, s. malattie infettive e parassitarie. Rio de Janeiro, 2006.

Leone, Raimundo Nonato de Queiroz di Betlemme: UEPA: Instituto Evandro Chagas, 1997,886 p.

MAIA, DECESSO et al. Sieroprevalenza di tripanosomiasi americana negli adulti per identificare della regione amazzonica brasiliana occidentale. Giornale della società brasiliana di medicina tropicale 40 (4): 436-442, luglio-agosto, 2007.

MATHIAS, R.G. et al. Parassitologia e micologia umana. 5a ed. Rio de Janeiro: Guanabara Koogan, cultura medica: 2008.

NEVES, D.P. parassitologia. 3 ed. São Paulo, Atheneu, 2009.

VP/PANAFTOSA-PAHO/OMS. Guida per la sorveglianza, prevenzione, controllo e gestione clinica della malattia di Chagas acuta trasmessa attraverso il cibo. – Rio de Janeiro, 2009. p. 92: il. (Serie di manuali tecnici, 12).

PEREIRA, M.G. epidemiologia teoria e pratica. Rio de Janeiro. Koogan di Guanabara. 11 ° ristampa: 2007.

PATHAK, Ana Yecê. et al. Fase acuta di malattia di Chagas. Studio di 233 casi del Pará, Amapá e Maranhão osservato tra il 1988 e il 2005. Giornale della società brasiliana di medicina tropicale. 41 (6): 602-614, nov-dic, 2008

REY, l. parassitologia: parassiti e malattie parassitarie nei tropici. 4 ed. Rio de Janeiro: Ganabara Koogan, 2008.

REZENDE, j.m. clinica: manifestazioni digestive. A BRENNER, Z.; ADNAN z. a. Trypanossoma cruzi e malattia di Chagas. Rio de Janeiro: Guanabara Koogan, 1979-.

Segretario di STATO per la salute pubblica (SESPA), disponibile presso: ˂ http://www.saude.pa.gov.br/index 2012. PHP/notizie/197-Simposio-avviso-per-ulteriormente coronarica ˃ disease-associated-to-evil–of-wounds. Accesso a: 6 settembre 2012. Ora: 15:30

SESPA. Manuale di stock di sorveglianza e di controllo della malattia di chagas per gli agenti di salute di comunità e di malattie endemiche in stato di Pará. Belém-Pará, p 26, 2009.  

SESPA. Guida di riferimento rapido per i professionisti della salute. Aspetti epidemiologici malattia acuta chagas, diagnosi e trattamento. Governo dello stato del Pará, Segretario di stato per la salute pubblica, 2007.

SILVA & T, Tiago persona. Eliminazione della trasmissione della malattia di Chagas di Triatoma infestans in Brasile: un fatto storico, Gazzetta del brasiliano società di tropicale medicina 39 (5): 507-509 Sept-Oct, 2006.

Coraggioso, V.C. genotipica studio di Trypanosoma cruzi: epidemiologia e caratterizzazione molecolare di isolati, eziologico e mammiferi selvatici di Amapá, Pará e Maranhão. 164F. (Tesi di dottorato in biologia di agenti infettivi e Parasitological)-Istituto di scienze biologiche dell’Università federale del Pará, 2011.

VERONESI, R.F. trattato delle malattie infettive. 3 ed. São Paulo. Atheneu editore, 2005.

VERONESI, R.F. trattato delle malattie infettive. 4 ed. São Paulo. Atheneu editore, 2009.

sono www.propaz.PA.gov.br/quem-we, letta data di accesso: 18 giugno 2012. Ora: 09:30

[1] Paper presentato al Graduate Center (CPO ´) di Amazon (ESAMAZ). Lato Sensu studi Laurea in infermieristica in Nefrologia e urologia/infermiera.

[2] Programma del governo dello stato del Pará, creato nel 2004, nel primo mandato di governatore Simão Jatene, con l’obiettivo di articolare, promuovere e allineare le politiche pubbliche concentrate sull’infanzia, adolescenza e gioventù, al fine di garantire i diritti umani, la lotta e la prevenzione della violenza e la diffusione di una cultura di pace. Le azioni accadere in collaborazione con i diversi settori della società, governo e organizzazioni non governative. www.propaz.PA.gov.br/quem-we sono

[3] http://www.Brasil.gov.br/noticias/arquivos/2012/07/02/censo-2010-shows-the-differences-between-General caratteristiche del popolazione-brasiliano

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here