Esquisse lo scenario epidemiologico della malattia di Chagas in Brasile

0
433
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

BRASILEIRO, Maykon Ramos

BRASILEIRO, Maykon Ramos. Esquisse lo scenario epidemiologico della malattia di Chagas in Brasile. Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center. Problema 05. Anno 02, Vol. 01. pp 34-40 luglio 2017. ISSN:2448-0959

SOMMARIO

Attraverso i dati del Ministero della Salute / SVS – malattie soggette a denuncia Information System – SINAN sono stati identificati casi positivi segnalati per il periodo gennaio 2001 al dicembre 2014, al fine di ottenere una descrizione quantitativa dei casi da federativa Unit (UF ) e regione del paese. L'analisi dei dati ha portato il maggior numero di casi di Nord-Est, con una percentuale del 42,5% dei casi in un totale di 3.827 casi segnalati in Brasile entro 14 anni. E 'stato possibile vedere un passo avanti nella lotta contro la malattia di Chagas nel paese, con una significativa riduzione del numero di casi annuali di regioni ad eccezione della regione settentrionale che ha mostrato un aumento nell'incidenza annuale di casi.

Parole chiave: malattia di Chagas, tripanosomiasi americana, Trypanosoma cruzi, Parassita zoonosi.

INTRODUZIONE

Carlos Chagas in una missione di controllo per l'epidemia di malaria nei lavoratori Strada Brasile Central Railway nel 1907, ha preso atto di un insetto succhia-sangue, comunemente chiamato "barbiere", è stato descritto come vettore cruzi Trypanosoma protozoo (Chagas, 1908). Da allora gli studi che affligge la scoperta di Contamines aspetti infettive, il controllo, lo stile di vita e altre specie che causano parassiti e vettori di malattia di Chagas.

La malattia di Chagas cause, flagellated protozoo T. cruzi appartiene ordine kinetoplastea, famiglia tripanosomi. A differenza di altre malattie trasmesse da vettori succhia-sangue, la trasmissione non avviene mediante inoculazione agente con la saliva, ma il morso, seguito dalla chiarificazione nell'atto o dopo il pasto di sangue, tali feci contengono le forme infettive del parassita che penetrano sia ferite e mucose, nonché il foro vettore puntura stessa (GALVÃO, 2014).

malattia acuta di Chagas' (CVD) o tripanosomiasi americana è un'anthropozoonosis unica delle Americhe, è la quarta più grande impatto sociale delle malattie infettive e parassitarie in America Latina (SHMUNIS, 2000). La trasmissione vettore dipende da tre fattori fondamentali, e la presenza di T. cruzi, triatomines sede e ospiti mammiferi in ambiente domestico (DIAS, 2001). Questa forma di infezione, chiamata classica, colpisce l'80% delle infezioni ed è direttamente collegato al fattore umano e le condizioni socio-economiche (Dias, 2001).

Un'altra via di infezione avviene per trasfusione di sangue, trapianto di organi e la placenta, sia partecipare a un paziente infetto può verificarsi anche per ingestione accidentale insetti triatomine o feci di infetti (Galvão, 2014).

vettore

Il "barbiere" è un artropode della classe Insecta, ordine Emitteri, famiglia Reduviidae e Triatominae che si nutre esclusivamente di vertebrati a sangue caldo, chiamati vampiro (SUCEN, 2015). Di solito casa a molto vicino al sito di origine alimentare e può essere trovato nei boschi in nidi di uccelli, animali toccano, corteccia del tronco di albero, pali di legno e sotto le rocce, hanno una vita media di uno o due anni, con un incremento di uovo, ninfa e adulto. Hanno grande capacità riproduttiva e, a seconda della specie, grave resistenza inedia (VERONESI, 1991).

Ciclo di vita

Uova: La femmina si accoppia una sola volta e sono state sottoposte circa 20 a 30 giorni comincia a postura. Ogni ovipõe femminile circa 200 uova. La schiusa avviene in media 25 giorni dopo la posa (Benenson, 1992; VERONESI, 1991).

Ninfe: Le uova si schiudono in ninfe, che foraggiano 2 o 3 giorni dopo nati. Dopo il primo pasto della ninfa subirà la perdita della sua pelle. Il "barbiere" passa tutto per 5 piantine per raggiungere lo stadio adulto (Benenson, 1992).

Adulti: L'adulto vive un paio di mesi, raggiungendo un anno o più. Le femmine eseguono la prima postura per circa 2 mesi. Dopo la posa, tendono a migrare e formare nuove colonie. Il ciclo di vita dura mediamente da 1 a 2 anni (Benenson, 1992).

la distribuzione ecologica delle triatomine

118 sono noti specie triatomine e 105 nel Nuovo Mondo, entrambi i potenziali vettori per T. cruzi (VERONESI, 1991), che è il vettore più importante nel nord-est del Brasile, spesso trovato in habitat selvatici e case fuori dove è fortemente associato con capre, polli e sotto ecotipi rocciosi, e nel medio casa ha gli uccelli e gli esseri umani come una delle principali fonti di cibo (SUCEN, 2015).

E diagnosi clinica

La forma acuta della malattia di solito si verifica nei bambini, con la presenza di manifestazioni in ritardo cronico. Le manifestazioni cliniche sono rari, caratterizzati da diversi gradi di febbre, malessere, e linfoadenopatia, epatosplenomegalia (REY, 1999).

La diagnosi di fase acuta è stabilita dimostrando cercando il parassita nel sangue, o cultura immunodiagnostico (REY, 1999).

controllo 

A causa del ciclo di trasmissione di misure di controllo delle infezioni sono dirette generalmente vettore combattimento attraverso controllo chimico e biologico (SUCEN, 2015), e il controllo della qualità del sangue trasfuso alla sorveglianza delle unità trasfusionali controllo qualità del sangue da trasfondere mediante screening sierologico di tutti i donatori di sangue, con almeno due tecniche sensibili (SUCEN, 2015; FUNASA, 2015).

L'obiettivo principale era quello di esporre la situazione epidemiologica della malattia di Chagas del Brasile 2001-2014, succedendo nella quantificazione dei casi confermati nelle regioni e identificare le regioni con la più alta percentuale di casi.

MATERIALI E METODI

L'indagine è stata condotta esente dalla approvazione della Ricerca Etica Consiglio animali (CEUA) perché non calibrata uso di animali, ma una piattaforma del Ministero della Salute / SVS – Malattie del sistema di notifica Informazioni – SINAN on-line che permette la raccolta delle informazioni tabulati e rivisto.

Con raccolta dati sulla piattaforma, è stato possibile identificare la quantità totale dei casi ogni anno e ogni stato (UF), presentando così la percentuale di casi nel periodo specificato.

RISULTATI E DISCUSSIONE

regioni del Brasile più colpite dalla malattia sono stati Nord-Est (42,5%) e dal Nord (41,3%), come indicato nella tabella 1. Per quanto riguarda l'incidenza dei casi, si osserva che nel periodo dal 2001 al 2007, il Nord-Est ha avuto il maggior numero di casi nel paese in seguito nel periodo 2005-2014 c'è stata una diminuzione significativa del numero di casi nella regione suggerendo un impatto controllo positivo e le misure di sensibilizzazione presumibilmente adottate dalle agenzie di salute pubblica.

TABELLA 1 – numero di casi confermati a DCA in Brasile – 2001-2014

Anno / Regione nord nord-est sud-est a sud Midwest Totale / anno
2001 5 37 7 12 0 61
2002 38 114 36 48 10 246
2003 49 436 33 46 15 579
2004 38 264 42 58 17 419
2005 52 426 57 78 16 629
2006 132 299 44 45 24 544
2007 151 3 0 0 1 155
2008 96 8 0 0 0 104
2009 214 5 0 0 1 220
2010 104 10 0 1 15 130
2011 166 16 0 0 8 190
2012 186 2 0 1 0 189
2013 157 2 2 1 1 163
2014 192 3 1 1 1 198
I casi totali
(%)
1580
(41,3%)
1625
(42,5%)
222
(5,8%)
291
(7,6%)
109
(2,8%)
3827
(100%)
caso medio 113 / anno 116 / anno 16 / anno 21 / anno 8 / anno 273 / anno

Fonte: Ministero della Salute Dati / SVS – malattie soggette a denuncia Information System – Sinan. Nota: i dati lavorato dall'autore.

malattia di Chagas è una delle principali malattie tropicali, la trasmissione è relativamente semplice, possiede una grande varietà di vettori e ospiti mammiferi (Galvão, 2014). Sapendo che i vettori sono inclusi nella peridomiciliary mezzo, occupando aree di attività umana, che soddisfa i tre requisiti descritti da Dias (2001) attraverso la linea di infezione e di trasmissione.

Dal momento che presumibilmente misure di prevenzione e di controllo adottati nel Nord-Est nel corso del periodo 2005-2014 avuto effetto significativo successo sulla quantità di casi, è coerente di effettuare studi epidemiologici con particolare attenzione sia per la descrizione quantitativa dei casi, i per monitorare la regressione evoluzione della malattia nel paese.

CONCLUSIONE

C'era una elevata incidenza del numero di casi di regione settentrionale del Brasile rispetto ad altre regioni, che misurato il secondo posto nel totale dei casi del paese. Al contrario, non vi era un controllo significativo nell'incidenza dei casi in altre regioni del paese nel corso degli anni, in particolare nel Nord-Est. Questo suggerisce che il controllo e di sensibilizzazione misure applicate alla popolazione sono essenziali per prevenire e combattere le malattie.

RIFERIMENTI 

GIORNI JCP Vinhaes MC, Silveira AC Schofield CJ, B Cardoso, et al. la ricerca di priorità piegare la malattia di Chagas in Amazzonia: breve-medio termine agenda. Ufficiale della Società Brasiliana di Medicina Tropicale 2001.

Galvão C. vettori di malattia di Chagas in Brasile. Società Brasiliana di Zoologia, Curitiba, Brasile, nel 2014.

MINISTERO DELLA SALUTE / SVS – acuta di Chagas Malattia: Confermato casi segnalati nel sistema d'informazione di notifica delle malattie – SINAN – BRASILE 2014. Disponibile in: http://tabnet.datasus.gov.br/cgi/deftohtm.exe?sinanwin/cnv/chagasbr.def. Consultato il: 20 novembre 2016.

PROGRAMMA R. versione 3.3.1. Copyright (C) 2016 La Fondazione per la R Compuing statistica.

Schmunis, G.A. La Reforma del settore salud, il decentramento, prevención y enfermedades controllo del trasmesse da vettori. In sanità pubblica, 2000.

VALENTE AS, VALENTE VC. Situazione della malattia di Chagas in Amazzonia. Ufficiale della Società Brasiliana di Medicina Tropicale, 1993.

Organizzazione Mondiale della Sanità. Controllo della malattia di Chagas'. Seconda relazione del Comitato di Esperti dell'OMS. WHO Technical Report Series No. 905, Ginevra, 2002.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here