Audit Infermieristica la sanità pubblica Care Quality

0
404
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

MARTINS, Amanda Juliana Lopes [1]

OLIVEIRA, Ciane Martins de [2]

MORAIS, Elisângela Claudia de Medeiros [3]

FECURY, Amanda Alves [4]

DIAS, Cláudio Alberto Gellis de Mattos [5]

DENDASCK, Carla Viana [6]

OLIVEIRA, Margaret de [7]

OLIVEIRA, Euzébio de [8]

MARTINS, Amanda Juliana Lopes; et.al. Audit Infermieristica la sanità pubblica Care Quality. Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center. Edizione speciale della Salute. Anno 02, Vol. 04. pp 96-113, novembre 2017. ISSN:2448-0959

SOMMARIO

Questo studio mira a comprendere l'importanza dei controlli di cura nei servizi sanitari pubblici e la comprensione della loro influenza diretta sulla qualità delle cure, nella riduzione delle perdite finanziarie, l'uso improprio delle risorse e un migliore controllo della spesa. Questo articolo è stato fatto attraverso una revisione della letteratura, dove le produzioni sono state consultate in base al periodo corrispondente degli ultimi quindici anni. Il perseguimento di questo materiale è stata effettuata nella Biblioteca virtuale della salute (VHL), con il database: lo Scientific Electronic Library Online-Brasile (SciELO), il giornale telematico di assistenza infermieristica e Google Scholar, in cui sono stati utilizzati i seguenti descrittori: revisione contabile , infermieristica di revisione, audit sulla salute pubblica e la qualità delle cure. La ricerca ha avuto i seguenti criteri di inclusione: articoli in portoghese e inglese, pubblicati tra il 2000 e il 2014 e con il testo completo sul tema in questione da analizzare 23 articoli. L'analisi degli articoli ha dimostrato l'importanza della revisione contabile nel settore sanitario come strumento per essere utilizzato non solo nella gestione delle risorse umane e finanziarie, ma anche nella cura fornito e come tale riflette positivamente nel settore dei servizi di cura e, in particolare, sulla salute pubblica. Si è concluso che i dati ottenuti mediante processi di audit nei servizi sanitari sono di fondamentale importanza per la qualità dei servizi nella sanità pubblica.

Parole chiave: Audit, Audit di cura, audit in sanità pubblica un'assistenza di qualità.

INTRODUZIONE

Il termine ha origine nella parola audire revisione contabile, in latino, significa ascolto. Tuttavia, può anche essere spiegata con la revisione parola, di origine inglese, che significa esaminare, correggere, certo. In questo senso Pereira e Takahashi (1991) definiscono audit una valutazione formale e sistematica di un'attività e indica se questa attività viene svolta all'interno degli obiettivi proposti. Anche se la verifica viene utilizzato da diverse professioni, tra i quali si possono citare di cura, si tratta di una parte della contabilità, che ha lo scopo di valutare l'efficacia e l'efficienza del servizio, così come il controllo degli asset. (REMOR, 2008).

Secondo Santi (1988), l'audit è apparso in materia di contabilità tra i secoli XV e XVI, in Italia, al fine di tener conto del reddito e le spese di un business particolare. Secondo Camacho e Rubin (1996) solo nel XX secolo di revisione è stato introdotto nella sanità per valutare la qualità delle cure attraverso l'analisi dei record in record. Per Pereira (2011) di salute in materia di revisione si tratta di un'area di conoscenze connesse alla qualità delle cure, beneficiando delle istituzioni per quanto riguarda la progettazione di utilizzo delle risorse e degli ingressi.

In Brasile, l'audit di cura è emerso nel 1970. E nel 2001, la revisione della cura è stato approvato con delibera 266/01 da parte del Nursing Consiglio federale (COFEN, 2001). La conoscenza pratica della revisione di cura in grado di migliorare l'utilizzo di materiali e risorse fisiche disponibili in materia di salute, lo sviluppo personale, la pianificazione e l'esecuzione delle tecniche di lavoro e conveniente per coloro che utilizzano i servizi sanitari. Quando viene utilizzato come un processo educativo, la revisione contribuisce alla gestione e l'attuazione di un'assistenza di qualità (PINTO; MELO 2010).

Secondo Santos e Merhy (2006), prima della creazione dello stato di salute Unified Health System (SUS) è ​​stato incentrato sulla private equity e nella figura del medico. Dopo la sua attuazione, nel 1988, la priorità deve essere l'assistenza primaria per garantire l'accesso universale e paritario ai servizi sanitari. Garcia et. al. (2012) afferma che è importante conoscere le azioni del Sistema Sanitario unificata e soprattutto per conoscere il ruolo del revisore nell'ambito delle varie attività intraprese.

Per Camel et al., (2009), l'audit è essenziale per garantire il diritto alla salute, deve essere intesa a valutare la qualità della prevenzione, la promozione e l'assistenza sanitaria. L'audit è diventato di primaria importanza per la valutazione della qualità delle cure, in particolare nella SUS, contribuendo a garantire l'accesso degli utenti, lavorando come uno strumento di gestione e favorire l'uso delle risorse (CAMEL et al., 2009).

Così, questo articolo si propone di analizzare la produzione scientifica sul ruolo dell'infermiere revisore nella fornitura di servizi negli articoli pubblicati salute pubblica nel periodo 2000-2014 e cerca di mostrare il riflesso del ruolo del revisore in termini di qualità delle cure in salute pubblica fornita da infermieri.

METODOLOGIA

Questo studio di tipo qualitativo descrittiva è stato realizzato attraverso una revisione della letteratura integrativa, che è una ricerca alternativa che si propone di ricercare e analizzare le conoscenze già pubblicato su un particolare argomento in profondità.

La revisione integrativa comprende l'analisi di ricerca d'interesse che il supporto per il processo decisionale e il miglioramento della pratica clinica, permettendo la sintesi dello stato delle conoscenze di un determinato soggetto, pur sottolineando le lacune nelle conoscenze che devono essere riempiti con il fare nuovi studi. (Mendes et al. al., 2008, p.123).

Per lo sviluppo di questo prodotto è stata intrapresa una ricerca di studi nella Biblioteca Virtuale della Salute, Infermieristica Database (BDENF) e la Scienza latinoamericano in Health (LILACS), tra le altre librerie virtuali; la scelta della base è dovuto alla necessità di comprendere l'importanza di sindaco in assistenza infermieristica in pubblico. La ricerca è stata condotta da giugno a dicembre 2014; i criteri di inclusione di articoli determinativi, inizialmente per questa recensione sono: articoli pubblicati in portoghese e inglese con testi completi disponibili nel periodo 2000-2014. La selezione degli studi è stata condotta dai seguenti descrittori "Audit, di cura di audit, di revisione e di salute pubblica e la qualità delle cure." Il problema si trova ad affrontare la sfida della mancanza di controlli di cura e la loro influenza sulla qualità delle cure in salute pubblica. 23 produzioni sono stati utilizzati in materia, così come le leggi, decreti, manuali per verifica della salute pubblica finalizzate.

RISULTATI E DISCUSSIONE

Gli articoli sono stati analizzati singolarmente e sistematicamente tenuto conto del tema e divisi in quattro categorie in cui è stato possibile evidenziare i punti importanti sulla storia del ruolo del revisione in revisione contabile di cura, una revisione del sistema sanitario unificato e di auditing la qualità delle cure.

Un approccio storico della verifica.

In questa categoria, gli elementi che portano un approccio storico della verifica in tutto il mondo sono stati inclusi. In particolare l'introduzione della verifica in Brasile e in particolare nel settore sanitario. articoli di analizzati si può notare che dodici di essi si trovano ad affrontare un approccio storico della verifica.

Boynton (2002), anche se nessun record preciso nella storia l'uso di processi di audit nell'antichità in Egitto ha dichiarato che è stato necessario per confermare le attività praticate in grandi edifici, così come controllare i record di riscossione delle imposte. Secondo Scarparo et al. (2010) registri ospedalieri trovati in Egitto, che mostra l'esistenza di record per più di mille anni.

Già nell'antica Grecia sono stati trovati tracce di che sono simili ai record attuali, ma il primo record della malattia è stata attribuita a Ippocrate nell'anno 460 prima di Cristo (BC). Mentre nella Roma antica, revisori dei conti sono stati responsabili della supervisione finanziare le loro province. (SCARPARO et al., 2010).

L'audit ha avuto origine ufficialmente nel 1314 in Inghilterra, quando il paese ha stabilito i mari e le relazioni commerciali con la creazione della carica di revisore del tesoro inglese. (LUCE; MARTINS; DYNEWICZ, 2007).

Oliveira e Diniz (2001) affermano che era nel 1956, durante la rivoluzione industriale, con la crescita del capitalismo in Inghilterra, che gli elementi di sviluppo, come ad esempio l'emergere di grandi fabbriche, hanno contribuito alla reale necessità di utilizzare le attività l'audit, che inizialmente era una pratica di contabilità.

Secondo Duarte (2010) di revisione ha guadagnato più notorietà nel diritto del Regno Unito, durante la rivoluzione industriale, nel 1956, considerata come la fonte della revisione del modo in cui, come è noto oggi. Da allora, ha cominciato ad essere utilizzato in altri paesi, in particolare sviluppata nel Nord America, che, grazie allo sviluppo economico, il miglioramento delle tecniche di audit (Duarte, 2010).

Pinto e Melo (2010) afferma che la revisione è stata introdotta nel campo della salute nei primi anni del XX secolo, come un modo per controllare la qualità delle cure attraverso l'analisi di record in record. To Rock (2002) si è verificata questa introduzione quando il focus non è più solo la contabilità e divenne anche cercando amministrativa valutare l'efficacia e l'efficacia dell'attuazione dei controlli interni.

In Brasile, la storia di revisione contabile in salute cominciò nel 1923 all'origine della sicurezza per legge Eloy Chaves che ha creato la rotaia scatola di pensionamento, la protezione sociale la concessione di pensioni, indennità, assistenza sanitaria e farmaceutica (Brasile, 2007).

Sostiene Pereira (2010), le caselle di servizi e benefici per la salute catering ai propri soci e dipendenti a seconda della categoria professionale occupato il lavoratore. Nel 1967 ci fu l'unione di istituti, al fine di soddisfare la domanda di assistenza sanitaria, e quindi non c'era la necessità di acquistare servizi di terze parti, e la cura dei clienti organizzato individualmente per classe e il diritto di scelta delle cure . Così, il governo ha adottato misure di analisi, controllo e correzione evitando sprechi e le spese non autorizzate, oltre a mantenere la qualità dei servizi forniti. Così la creazione di un personale qualificato a bordo di controllo medico per assicurare il programma proposto e il funzionamento di tutto il sistema così è stato necessario, dando così il corpo funzionale dei revisori dei conti di sicurezza sociale (Pereira, 2010).

Nel 1970 arrivò l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) e la seconda Camel (2009) la revisione è stata fatta solo valutando le cartelle cliniche dei pazienti e fatture ospedaliere, che sono ora chiamate guida dell'ospedale (GIH) dopo alto con controllo formale e tecnico. Anche nel 1970, lo sviluppo di un sistema di controllo e valutazione medica è stato richiesto dall'allora Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS), e il sistema supplementare. Questa necessità è dovuta alla nascita di frode e deviazioni gravi, con l'impiego di risorse finanziarie nel sistema pubblico e il sistema supplementare (PEREIRA, 2010).

et Camel. al. (2009) ricorda che nel 1978, ha istituito la segreteria medico, soggetto a l'Istituto Nazionale di assistenza medica e della previdenza sociale (INAMPS), e dopo aver visto che era la necessità di migliorare la GIH e come è stato creato per coordinare il controllo e la valutazione nelle capitali e dei servizi medicina sociale nei comuni e secondo Ferreira et al., (2009) finalizzato all'utilizzo di risorse in modo razionale, che fornisce l'accesso al meglio la popolazione cure alternative (Ferreira et al., 2009 ).

Nel 1984, la revisione è stata istituita in Brasile con la risoluzione 45 del 12 Luglio 1984, dall'ex Istituto Nazionale di assistenza medica e della previdenza sociale (INAMPS) che lo definisce, secondo Rocha (2002) come un insieme di azioni amministrativa, tecnica e di osservazione, cercando di impostare la caratterizzazione delle prestazioni delle cure, eseguite da membri di tutti i livelli di esecuzione, in particolare si fa riferimento a possedere unità mediche, imprenditori, hanno accordi e regime di cogestione.

Secondo Brito e Ferreira (2006), l'istituzione del Sistema di Controllo Nazionale (SNA) attraverso la legge 8080 del 19 settembre, 1990 è un'altra tappa importante perché è venuto con il ruolo di coordinare la valutazione tecnica e finanziaria del Sistema singolo salute (SUS) in tutto il paese, in collaborazione con gli stati, i comuni e il Distretto federale.

È stato osservato che nel corso della storia del processo di revisione appare costantemente come un importante strumento di gestione delle risorse finanziarie, che è stato successivamente introdotto nel settore della sanità mira anche la qualità delle cure.

è chiaro che in Brasile, inizialmente, la revisione è stata effettuata analizzando le cartelle cliniche e ha cercato di organizzare le risorse finanziarie e permettere un migliore accesso ai servizi sanitari. Tuttavia, solo nel 1984 la revisione è stata infatti introdotta in Brasile dall'Istituto Nazionale di assistenza sanitaria sicurezza sociale (INAMPS, 1984).

Audit Infermieristica

Per questa categoria sono stati selezionati sedici articoli che parlano la definizione di controllo di cura, lo scopo delle funzioni del revisore infermiera, normativa che disciplina il lavoro di cura nel campo della revisione contabile e l'uso di sistematizzazione di assistenza infermieristica come strumento di processo audit.

L'audit di professione d'infermiera, secondo Araújo (2001) è il processo attraverso il quale viene fatta una valutazione delle attività svolte dal infermieristico, concedetevi una rigorosa ricerca della qualità dell'assistenza infermieristica fornite ai pazienti. Per Scarparo e Ferraz (2008) per la revisione di ricerca infermieristica supervisionare il processo amministrativo, stabilendo una relazione tra gli obiettivi fissati ed i risultati ottenuti e l'assistenza. Per quanto riguarda Pereira et al., (2011) l'audit in infermieristica svolge una funzione amministrativa attraverso la conferenza e il controllo del conto di fatturazione ospedale, controlli eseguiti procedure e prove, e promuovere il miglioramento della qualità del servizio infermieristico fornito da evoluzione del record di cura.

Secondo Scarparo et al., (2009), alcuni autori definiscono la revisione della professione infermieristica come strumento di natura gestionale, che ha lo scopo di valutare la qualità delle cure, dei processi e dei costi. L'audit è uno strumento importante per evidenziare i problemi riscontrati nei registri, e permette anche una migliore valutazione e di orientamento per la squadra e l'istituzione, attraverso relazioni, per quanto riguarda la corretta registrazione delle azioni professionali e il supporto etico e giuridico prima della consulenza alle associazioni e giustizia. (Setz, D'Innocenzo, 2009).

servizi di revisione sono state effettuate in gran parte da infermieri, perché questo spettacolo maggiore coinvolgimento nell'analisi della qualità dell'assistenza offerta ai pazienti, questa attività regolamentata dalla Legge 7.498 / 86, che dice della pratica professionale di infermieristico e la risoluzione di COFEN 266/01 che prevede le funzioni di infermiere revisore. (COFEN, 2001). Inoltre, il codice etico di infermieri determina i principi, doveri e divieti che guidano il comportamento etico dei professionisti in questo settore, e revisori dei conti o meno, contribuiscono direttamente o indirettamente, al processo di revisione della professione infermieristica (COFEN 2007).

Melo e Vaitsman Stato (2008), che il revisore infermiera svolge attività di sua competenza in base agli aspetti tecnici di cui l'attuale legislazione del Ministero della Salute, Agenzia nazionale del Supplemental Salute, Salute Agenzia di sorveglianza nazionale, norme di audit Nursing, codice infermieristica etica, legge di assistenza infermieristica Consiglio federale, Consiglio regionale della cura, legge 9,656 / 1998, la legge del codice di tutela dei consumatori, accordi contrattuali e la copertura che cercano sempre di mantenere gli standard di qualità.

Cammello e Silva Junior (2006) sostiene che le funzioni del revisore infermiere si trovano ad affrontare una riduzione dei rifiuti, riducendo i costi e garantire che tutte le procedure e le attrezzature usate e che sono rimborsabili pagano in fatture ospedaliere.

L'utilizzo di processi di audit, secondo Silva et al. (2001) anche indietro benefici per il personale infermieristico come rafforzare gli elementi che stimolano la riflessione professionale a condizione che non viene utilizzato come una minaccia. Secondo Kurcgant (2006), la revisione della cura non ha un carattere punitivo per i professionisti, ma una valutazione di cura, analizzando gli errori per cercare di fornire modelli di base o tendenze, nonché eventuali modifiche alle procedure e tecniche amministrative.

Per Paulino (2006), la comprensione di infermieri che sono uno del contributo dei principali attori del processo di revisione contabile rende la cura del paziente più efficiente.

Uno degli strumenti utilizzati dalla revisione in infermieristica per valutare la qualità dei servizi è la sistematizzazione di assistenza infermieristica (SAE) utilizzato come una componente importante di valutare la qualità delle cure fornite ai pazienti (galante, 2005). La SAE è utilizzato come strumento per avere una verifica della qualità con il miglioramento delle cure e anche attraverso l'uso di basso costo per le istituzioni (Brasile, 2011). L'attuazione del SAE, assiste la comunicazione di infermieri con il team multidisciplinare e tuttavia, secondo Setz e D'Innocenzo (2009) fornisce la sicurezza del paziente, la qualità delle cure e una maggiore autonomia degli infermieri.

L'infermiera revisore ha piena autonomia a svolgere le loro funzioni senza fare affidamento sulla presenza di altri professionisti o la preventiva autorizzazione di un altro revisore, e la seconda Faraco e Albuquerque (2004) ha anche il diritto di accedere a qualsiasi e tutta la documentazione e le visite e interviste i pazienti, la loro funzione primaria la valutazione del processo di qualità, carenza nel servizio, la pianificazione e la soddisfazione degli utenti dei servizi sanitari.

L'audit di cura hanno tutti schienali giuridico che contribuisce a questo è un settore in crescita con molte prospettive nei prossimi anni, anche se attualmente pochi professionisti ad agire in questo settore, e ancora necessari un migliore orientamento degli infermieri circa l'importanza della revisione contabile nel campo infermieristico così come i benefici che la revisione porta a questo servizio (BERTI, Almeida, 2005).

Per quanto riguarda la revisione della professione infermieristica, gli autori sottolineano che questo non solo valuta le risorse materiali utilizzati in assistenza così come la qualità dei servizi forniti. Si può osservare che, in generale, l'audit è effettuato da infermieri per questi forniscono una cura più diretta del paziente di essere regolato dalla legge della pratica professionale e il codice etico di cura, tra le altre normative (BERTI; ALMEIDA 2005 ).

Si può anche notare che l'audit mostra anche importante per lo sviluppo professionale dal momento che fornisce una riflessione sulla qualità delle cure e non è in alcun caso una misura punitiva.

Audit nel Sistema Sanitario

Per la composizione di questa categoria sono stati utilizzati 12 articoli che trattano con l'uso di revisione contabile per la salute di un singolo sistema attraverso la Legge Organica della Salute, e le leggi che regolano il Sistema nazionale di verifica (SNA) e l'Agenzia sanitario nazionale (ANS) (OLIVEIRA, 2009).

Il controllo negli Unified Sistema Sanitario (SUS) ha lo scopo di contribuire alla qualità delle cure fornite al pubblico nella ricerca di efficaci universalità, equità e integrità, che sono principi fondamentali della SUS, al di là del principio di economia nell'utilizzo delle risorse finanziarie coinvolte secondo Klustchovski (2009 apud Oliveira, 2009).

Legge n 8.080 del 19 dicembre 1990 regola le azioni ei servizi sanitari in tutto il paese. (Brasile, 1990) Questa legge istituisce il sistema di revisione nazionale (SNA) come mezzo di controllo tecnico e finanziario sotto la giurisdizione del Sistema Sanitario e in collaborazione con gli Stati, i comuni e il Distretto Federale. Ma è stato il 27 luglio 1993 la SNA è stato istituito con l'art. 6 della legge n. 8689 (Brasile, 1993) e con la sua regolazione con il decreto n. 1651 del 28 settembre 1995 (Brasile, 1995).

Regolata dalla legge n 9961/2000, l'Agenzia sanitario nazionale (ANS) cerca di controllare le azioni e servizi per la salute di operatori e altri enti pubblici (Brasile, 2000) al fine di mantenere la qualità dell'assistenza sanitaria.

Il SUS pone come obiettivo la trasformazione del modello di assistenza sanitaria, eliminando la condizione di salute dei beni di stabilire come un diritto di cittadinanza. Il consolidamento SUS implica l'accesso universale, qualità dei servizi e controllo sociale. A sua volta, lo SNA era regolato obiettivo di controllo sistematico della struttura e dei processi e dei risultati nel contesto di SUS (Melo e Vaitsman, 2008).

Una sfida importante per le istituzioni pubbliche hanno sviluppato misure per garantire il miglioramento sempre più la qualità delle cure. L'audit consente di creare borse di studio per lo sviluppo di nuove proposte e metodi di gestione delle attività e delle risorse correlate all'assistenza (Cunha et al., 2003).

Secondo Camel et al., (2009), il decentramento e l'integrazione dei servizi di audit sono alcuni dei principi e delle linee guida stabilite dal Dipartimento di revisione nazionale al fine di garantire le prestazioni su tutto il territorio nazionale, con i suoi compiti specifica divisa e definita per ogni sfera gestione NHS.

C'è un sacco di responsabilità e gli interessi quando audit nel settore della sanità, per il lavoro in SUS è molto complesso a causa della necessità di gestire con cura un sacco di informazioni estratte, analizzati e interpretati (BERTI; ALMEIDA, 2005).

La valutazione del processo di revisione, secondo Vaitsman e Andrade (2005), attraverso la pianificazione sanitaria, consente l'organizzazione dei servizi sanitari modo più umano. In SUS, auditing di ricerca sanitaria gestire e controllare i fondi pubblici con azioni per la costante attenzione e il monitoraggio della qualità delle cure collaborare con l'umanizzazione degli interventi di salute nei limiti delle risorse finanziarie disponibili nel SUS (Scarparo, 2010).

Santos e Merhy (2006) fa notare che uno degli scopi della revisione è focalizzata sulla contabilità di valutazione che assiste la direzione per quanto riguarda il controllo finanziario dei fondi pubblici. Pertanto, la valutazione e il controllo delle risorse finanziarie per la salute pubblica, sono strumenti importanti per il monitoraggio delle politiche pubbliche attuate, al fine di stabilire obiettivi dell'ente, il rinnovamento delle risorse e delle azioni in materia di salute risoluto e centralmente sul patrimonio netto ( SANTOS; MERHY, 2006).

Si tratta di un sistema di gestione, Camel et. al. (2009) afferma che la revisione rafforza il NHS e agisce come uno strumento di gestione importante attraverso la progettazione di pratiche di cura, l'organizzazione e la supervisione di assistenza sanitaria all'interno dei parametri finanziari. Così, l'audit valuta l'assistenza sanitaria fornita agli utenti del SUS.

Gli articoli rivisti hanno mostrato che l'audit nel contesto della salute pubblica, cerca di mettere in pratica i principi del Sistema Sanitario unificata (SUS) mira principalmente la qualità delle cure nel settore pubblico.

Il controllo negli SUS permette inoltre di gestire le risorse finanziarie pubbliche che impattano direttamente sulla migliore attuazione delle politiche pubbliche e di conseguenza la qualità delle cure.

Audit e qualità delle cure

In questa categoria è possibile vedere l'importanza della revisione della cura nella qualità delle cure per quanto riguarda la revisione come un modo di valutare la qualità, l'efficacia e l'efficienza dei servizi offerti dal assistenza. Abbiamo utilizzato 10 elementi per comporre questa categoria.

Per il Ministero della Salute (2011) la qualità dell'assistenza sanitaria cerca di ridurre i rischi, aumentare il livello di competenza professionale per essere efficace nell'utilizzo dei servizi mirati alla soddisfazione del cliente che associano un effetto favorevole sulla promozione della salute.

Nella ricerca di qualità delle cure per gli utenti di standard sanitari sono stabiliti gradualmente attraverso gli studi presso l'istituto, secondo Abdon et al., (2009). Così, l'audit si presenta come un mezzo per valutare la qualità delle cure in salute di una determinata popolazione. Secondo Camel et al., (2009) l'audit è uno strumento chiave per misurare la qualità delle cure, l'aggiunta di valori finanziari e qualitativi, fornendo modi per lo sviluppo delle attività sanitarie, al fine di migliorare l'assistenza. Così, le funzioni di audit come un metodo sistematico di valutazione di un processo o di un'attività, che forniscono informazioni per indagare la qualità del servizio sanitario fornito da un'istituzione.

In Brasile, secondo Scarparo e Ferraz (2008), v'è un'idea sbagliata che verifica la salute è legata solo alle attività burocratiche, si è concentrata sulla contabilità e la zona finanziaria. Ora notiamo che l'audit è un alleato della efficienza ed efficacia dei servizi e la soddisfazione del cliente.

Lo sforzo per garantire una migliore qualità delle cure, lo sviluppo di nuove proposte e metodi che consentono processi di lavoro e le risorse concentrate sull'assistenza è stata una grande sfida per i servizi di cura. In questo contesto, l'audit contribuisce strettamente con le funzioni burocratiche e amministrative, tuttavia, v'è un cambiamento graduale con l'attenzione per l'assistenza. In infermieristica, l'audit consente lo sviluppo di indicatori di salute, consentendo lo sviluppo di criteri e la formazione di nuove conoscenze, che permette di valutare i problemi affrontati dal personale infermieristico, la condotta stabilito per ciascuno di essi e la soluzione proposta per la valutazione ogni problema (SCARPARO et al., 2010).

Nella zona di salute, quando si tratta di qualità, Camel et al., (2009) afferma che dobbiamo essere attenti al livello di soddisfazione del cliente, fattori variabili per l'ambiente sanitario e dei possibili effetti sulla credibilità dell'istituzione. Per questo motivo, alcuni servizi di assistenza sanitaria stanno facendo uso della verifica come strumento di miglioramento continuo della qualità delle cure. Al fine di ridurre al minimo gli errori di volte a qualità delle cure, servizi sanitari fanno uso della verifica attraverso l'ispezione dei servizi e delle procedure, revisione dei conti, a beneficio della promozione della qualità della salute del paziente (MELO; Vaitsman , 2008).

Secondo Faraco e Albuquerque (2004), la revisione prevede sovvenzioni per infermieri a riorientare le loro attività. Per Mota (2003) il processo di audit di cura dovrebbe avere obiettivi chiari in modo da rivelare i punti deboli del servizio e dice anche che nel corso degli anni, la revisione del infermieristico sta guadagnando nuove dimensioni e rivelando la sua importanza all'interno delle istituzioni.

Secondo Riolino e Kliukas (2003), di cura ha bisogno di competenti e preparati professionisti che possono dare con i progressi nel settore sanitario, perché è direttamente collegata con la qualità delle cure per essere responsabile della cura. Nella ricerca di qualità delle cure, la competenza è la capacità di sviluppare funzioni che cercano in primo luogo la qualità del servizio.

Galante (2005) afferma che la pratica dei risultati degli audit di cura in benefici per i pazienti, che possono usufruire dei servizi in modo più efficiente e di conseguenza una migliore qualità delle cure. Questi benefici non sono limitati solo per gli utenti dei servizi, ma anche per fornire assistenza, come ad esempio il personale infermieristico. Quando si esaminano le attività svolte, si può traduce con successo nelle procedure future, che porta i professionisti a riflettere, che porta ad un maggior interesse per la scienza, che stabilisce gli elementi per cure di qualità migliore.

Gli studi esaminati qui mostrano un rapporto diretto tra il processo di audit e la qualità delle cure. Anche se inizialmente lavorare a sorveglianza essere di fronte a zona burocratici e amministrativi in ​​grado di concludere che esso influenza direttamente l'assistenza sociale.

In questi studi, gli autori sottolineano che per la revisione da utilizzare in modo efficace è necessario che gli operatori sanitari siano consapevoli dell'importanza di utilizzare l'audit in materia di salute e la qualificazione dei professionisti che operano nella revisione.

FINALE

Questo studio ci ha permesso di analizzare l'importanza della verifica nel corso degli anni, che nel tempo ha cessato di essere esclusivamente un ramo di contabilità e ha iniziato ad essere utilizzato da altre professioni, tra cui infermieristica, applicato in salute, con un orientata visione non solo per il controllo delle spese e le perdite finanziarie, ma soprattutto preoccupato come un'assistenza di qualità.

L'audit della salute è un settore che richiede un alto grado di qualificazione del professionista, in quanto le azioni eseguite nel settore sanitario richiede un sacco di responsabilità e fornisce le informazioni necessarie per orientare le attività svolte dai revisori.

Nel settore sanitario, l'infermiere è il miglior professionista qualificato per eseguire ed eseguire le azioni di controllo, perché è direttamente collegato alla cura del paziente. Questo professionista nello svolgimento delle loro attività in materia di revisione, dovrebbe cercare di ridurre i costi, evitare sprechi e garantire cure di qualità.

Nel campo della salute pubblica, l'audit serve come un importante strumento di gestione, se usato correttamente fornisce sovvenzioni a sistema sanitario singolo (SUS) per pianificare, organizzare e supervisionare le migliori pratiche di assistenza sanitaria, valutando il miglior uso dei fondi pubblici e soprattutto qualità delle cure fornite agli utenti, garantendo in tal modo i principi fondamentali di universalità, equità e integrità garantita dalla legge e la promozione della salute, che, secondo la costituzione federale, è un diritto di tutti e dovere dello stato di fornirle.

Quindi, possiamo concludere che nella cura della salute di revisione infermieristico svolge un ruolo fondamentale nella valutazione della qualità delle cure, l'efficienza e l'efficacia dei servizi in aggiunta alla valutazione e controllo delle risorse finanziarie, che sono elementi essenziali per la costruzione una qualità della salute pubblica assicurando gli utenti del sistema sanitario pubblico e l'accesso universale umanizzato.

RIFERIMENTI

ABDON, Jessica Bentes; Dodt, Regina Claudia Melo; Vieira Danielly Ponti; MARTIN, Neudson Johnson; ARIES, Elioneide Paulo; XIMENES, Lorena Barbosa. Audit dei primati in Infermieristica consultazione in seguito alla crescita del bambino e lo sviluppo. Journal of Northeastern Network Nursing. Fortaleza, v. 10, n. 3, p. 90-96, jul./set.2009.

ARAUJO, Inaldo Passione Santos. Introduzione a revisione contabile. 2.ed. Rio de Janeiro: FGV 2001.

Boynton, William C.; JOHNSON, Raymond C.; KELL, Walter G. Audit: traduzione autorizzata. 7 ° ed. Sao Paulo: Atlas; 2002.

BRASILE. Ministero della Salute. Legge n. 8080, al 19 settembre 1990. Esso prevede le condizioni per la promozione, la protezione e il recupero della salute, l'organizzazione e il funzionamento dei servizi relativi e le altre misure. Gazzetta Ufficiale, Brasília, DF, n. 182, parte I, pag. 18 055, 20 settembre. 1990.

______. Gazzetta Ufficiale della Repubblica federativa del Brasile. Legge n. 8689, al 27 luglio 1993. Esso prevede l'estinzione dell'Istituto Nazionale di assistenza medica e della previdenza sociale (INAMPS) e altre misure. Brasília, DF, p. 10 573 28 luglio 1993b. Disponibile in: http://www.planalto.gov.br/ccivil_03/leis/L8689.htm. Consultato il 19 gennaio 2015

______. Senato Federale. Decreto n. 1651, del 28 settembre, 1995. Regola il sistema di revisione nazionale sotto il SUS. Gazzetta Ufficiale, Brasilia, DF 28 settembre 1995. Disponibile all'indirizzo: <http://www.t.senado.gov.br/decreto1651.html> Accesso: 19 gennaio 2015.

______. Gazzetta Ufficiale della Repubblica federativa del Brasile. Legge n. 9961 del 28 gennaio 2000. Crea l'Agenzia Sanitaria Nazionale – ANS e altre misure. Brasilia, DF 28 gennaio Del 2000. Disponibile in: http://www.planalto.gov.br/ccivil_03/Leis/L9961.htm. Consultato il 19 gennaio 2015

______. Ministero della Sicurezza. Panorama della sicurezza sociale del Brasile. 2nd Ed. Brasilia: MPS, SPS, SPC, ACS. Del 2007. Disponibile in: http://www.inss.gov.br/arquivos/office/3_090126-092058-729.pdf. Acesoo: 21 maggio 2015

______. Ministero della Salute. Audit SUS: linee guida di base. Segreteria di strategica e partecipativa di gestione. Sistema di Controllo Nazionale. Dipartimento nazionale di controllo del SUS. Brasilia (DF), 2011.p.48. Serie A. Norme tecniche e manuali.

Berti H.W; ALMEIDA, E. S. La percezione di dirigenti sanitari locali circa la qualità delle cure e di controllo sociale. rivista infermieristica, São Paulo, v. 8, n. 88, p. 425-431, set.2005.

BRITO, Magnolia Fernandes; FERREIRA, Leonardo Nunes. L'importanza di ospedale di controllo interno nella gestione strategica dei costi ospedalieri. 2006 (il completamento del lavoro del corso). Università Cattolica di Brasilia; Goiás (GO): 2006.

CAMACHO, Luiz Antonio Bastos, RUBIN, Haya Rahel. L'affidabilità del controllo medico nella valutazione della qualità delle cure mediche. Cad. Sanità pubblica: Rio de Janeiro, V. 12, n. 2, p. 85-93,1996

CAMEL Tatiana Vasquez.; SILVA JUNIOR, Osnir.Claudiano. Trattare con il database di cura argomento di revisione. Journal Environmental Health. Manhuaçu (MG), vol. 1, n. 1, p. 7-12, 2006.

CAMEL, Silvia Helena Henriques; Pinheiro, Aline; CAMPI, Domitilla; OLIVEIRA, Tatiana Lentz. Audit infermieristiche e qualità dell'assistenza sanitaria: una revisione della letteratura. giornale telematico di cura. Ribeirao Preto: v. 14, n. 4, p. 1018-1025, 2009.

COFEN. Consiglio federale of Nursing. Risoluzione 266 del 25 ottobre 2001. Caratteristiche sulle attività del revisore infermiera. Brasilia; 2001. Disponibile all'indirizzo: <http://www.novo.portalcofen.gov.br/resoluo-cofen-2662001_4303.html> Accessed on: 05 fev.2015

______. Consiglio federale of Nursing. Codice etico di infermieri. Rio de Janeiro 8 febbraio Del 2007. Disponibile in: http://se.corens.portalcofen.gov.br/codigo-de-etica-resolucao-cofen-3112007. Consultato il: 5 febbraio 2015

COSTA, Maria Suêuda; FORTE, Benedicta persona; ALVES, Maria Dalva Santos; VIANA, Jamille Strong; Oria, Monica Oliveira Batista. Audit in infermieristica come una strategia di marketing professionale. Journal of Nursing. Brasilia: v. 57, n. 4, p. 497-499, luglio / agosto Del 2004.

CUNHA, Ana Paula; Orofino, Claudia Luiza Fonseca; COSTA, Arigelinda Pereira da; JR, Giuseppe Donato. Servizi di assistenza: un passo decisivo verso la qualità. Nursing Journal. Sao Paulo: v. 6, n. 60, p. 25-30, mai. 2003.

DUARTE, Lara Raquel Santos. Audit finanziario. 2010. Tesi di laurea (Master in Management), Facoltà di Economia, Università di Coimbra. Coimbra, 2010.

Faraco, Michel Maximiano. De Albuquerque, Gelson Luiz. Audit del metodo di assistenza infermieristica. Brazilian Journal of Nursing, Brasília, v. 57, n. 4, p. 302-305. Luglio / Agosto Del 2004.

FERREIRA, Tanya S.; SOUZA-BRAGA, André Luiz de; CAVALCANTI-VALENTE, Geilsa Soraia; SOUZA, Deise Ferreira; OAK-ALVES, Enilda Moreira.

Audit in infermieristica: l'impatto di record di cura nel contesto di glosse ospedalieri. Aquichan Magazine, vol. 9, n. 1, aprile 2009, p. 38-49.

GARCIA, Emerson Gomes et al. L'audit e l'infermiera come strumenti di miglioramento SUS. Rivista di sanità pubblica di Bahia. Salvador V.36, n.2, p.539-559. Apr / giugno. 2012.

Galante, servizio ospedaliero di cura in corrente alternata Audit. Goiania: AB, 2005.

Kurcgant, P. Nursing Administration. Sao Paulo: EPU 2006

LUCE, Alessandra; MARTINS, Andreia Perreira, DYNEWICZ, Ana Maria. Caratteristiche delle note di cura trovato al controllo. Elettronica Journal of Nursing, [Internet]vol. 9. n. 2, p. 344-361, maggio-agosto 2007.

MELO, Marilene Barros; Vaitsman, Jeni. Audit e valutazione nel sistema sanitario pubblico. Rivista di San Paolo in prospettiva. Sao Paulo, v. 22, n. 1, p. 152-162, Giugno, nel 2008.

MENDES, Karina Dal Sasso; Silveira, Renata Cristina Pereira Campos; GALVAO, Maria Cristina. revisione integrativa: un metodo di ricerca di incorporare elementi di prova e di assistenza sanitaria e infermieristica. contesto Text – infermieristico, Florianopolis v. 17, n. 4, dicembre Del 2008.

Motta, Ana Leticia Carnevalli. revisione infermieristica negli ospedali e assicurazioni sanitarie. Sao Paulo: Latria; 2003.

OLIVEIRA, Luiz Martins; Diniz Filho, André. Il corso base di revisione contabile. Sao Paulo: Atlas 2001.

OLIVEIRA, Valter Luiz. resoconto storico della revisione contabile e la sua applicazione in sus e le compagnie di assicurazione sanitaria integrativa. 2009 37 f. Monografia (laureato in Audit e gestione della salute), educativo Tuiuti Università di Paraná. Curitiba 2009

PAOLINO, Almeida Emmanuela. La conoscenza degli infermieri circa di revisione ospedale. Joao Pessoa: Atlas, 2006.

PEREIRA, Samira Aiuto; MIRANDA, Nubia Rodrigues Ramos; COSTA, Regiane Ferreira. Audit in infermieristica e le sue interfacce con attenzione: una revisione della letteratura. percorso accademico, Belo Horizonte, v. 1, n. 2, p. 287-306, Luglio / Dicembre 2011

PEREIRA, LL. TAKAHASHI, RT. Audit in infermieristica. In Kurcgant:. P organizzatore. amministrazione di cura. Sao Paulo: EPU, 1991. P. 215-222.

PEREIRA, Adriana Aparecida. Il ruolo dell'infermiere revisore in ospedale e nel sistema sanitario integrativo. 2010. Monografia (Undergraduate Audit e Gestione della Salute). Tuiuti Università di Paraná, Curitiba, 2010.

PINTO, Karina Araújo; MELO, Maria Meira. L'infermiera pratica di controllo della salute. Magazine scuola per infermieri USP. Sao Paulo, vol.44, n. 3 Set. 2010.

REMOR, Lourdes Costa. Audit SUS a Santa Catarina. Journal of Public Health. Santa Catarina, Forianópolis: v.1, n.1, p.71-83. Gen / jun.2008.

RIOLINO, Angelina Nagy; KLIUKAS, Gabriela Brunetti Vellego. Di infermieri esperienza nel campo di record di controllo: un'azione innovativa. Nursing Journal. Sao Paulo, v. 65, n. 6, p. 35-39, maggio. 2003.

ROCK, Enock Emmanoel Moreira; Silveira Filho, Ilbanez Bonfim; SANT'ANNA, Thomas Roberto Ferreira. L'importanza della verifica del sistema unico di salute – SUS. 2002 (il completamento del lavoro del corso). Università Federale di Bahia; Salvador nel 2002.

SANTI, Paul Adolpho. Introduzione a revisione contabile. Sao Paulo: Atlas; 1988.

SANTOS, Fausto Pereira dos. MERHY, Emerson Elias. regolamentazione pubblica della salute, nello stato brasiliano – A Review. Magazine Interfaccia – comunicazione, salute, educazione. Sao Paulo, v.10, n.19, p.25-41, Gennaio / Giugno 2006.

SCARPARO, Ariane Fazollo. FERRAZ, Clarice Aparecida. Audit Infermieristica – Identificare le loro concezioni e metodi. Journal of Nursing. Brasilia: v. 61, n. 3, p.302-305, giugno Del 2008.

SCARPARO, Ariane Fazzolo; FERRAZ, Clarice Aparecida; CHIAVI, Lucieli Giorni Pedreschi; ROTTA, Carmen Silva Gabriel. metodi di approccio concettuale e scopo di audit di cura. Magazine nord-est della rete di cura. Fortaleza: v.10, n. 1, p.124-130, 2009.

SCARPARO, Ariane Fazzolo; FERRAZ, Clarice Aparecida; CHIAVI, Lucieli giorni Pedreschi e Gabriel, la funzione Carmen Silva.Tendências dell'infermiere revisore nel mercato della salute. infermieristico contesto Testo, Florianopolis v. 19, n. 1, 85-92. Gen / Mar 2010

Setz, Vanessa Grespan; D'Innocenzo, Maria. la qualità delle registrazioni di cura nella revisione delle cartelle dal controllo. Acta Paulista Nursing, San Paolo: v. 22, n. 3, p. 313-17, febbraio 2009.

SILVA, F.P. FP Silva, Silva MAG. Concezione, SM. Nascita, EJS. Audit infermieristica: la burocrazia o necessità. Porto Alegre Università Federale di Rio Grande do Sul; 2001

Vaitsman Jeni.; ANDRADE, Gabriela Borges Rieveres. Soddisfazione e responsabilità: modi per misurare la qualità e l'umanizzazione delle cure sanitarie. scienza della salute pubblica. Rio de Janeiro: v. 10, n. 3 luglio / settembre 2005.

[1] Infermiera Post-Laurea in Management and Audit nei servizi sanitari dalla Technology Facoltà Machado de Assis – FAME.

[2] Biologo. Dottorato di Ricerca in Scienze Biologiche – Genetica Concentrazione Area. Professore e Ricercatore presso CESUPA – Pará State University Center.

[3] Psicologo. Master in Teoria e comportamento di ricerca. Dottoranda in malattie tropicali di Medicina Tropicale Centro di UFPA (NMT-UFPA). Professore di Pará State University – Uepá.

[4] Biomedica. Dottorato di ricerca in malattie tropicali. Docente e ricercatore presso l'Università Federale di Amapá, AP. collaboratore ricercatore presso il Centro di Medicina Tropicale UFPA (NMT-UFPA).

[5] Biologo. Dottorato di ricerca in Teoria della comunicazione e comportamento di ricerca. Professore e Ricercatore presso il Politecnico federale di Amapá – FIPA.

[6] Dottorato di ricerca in psicoanalisi clinica, ricercatore presso il Centro per la Ricerca e Studi Avanzati.

[7] Registered Nurse e Diploma di laurea in Scienze Infermieristiche. Stati Uniti d'America – California

[8] Biologo. Dottore in Medicina / Malattie Tropicali. Docente e Ricercatore presso l'Università Federale del Pará – UFPA. Ricercatore nel Umana e Ambientale Laboratorio di Tossicologia e lo stress ossidativo Laboratorio del Centro di Medicina Tropicale UFPA (NMT-UFPA).

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here