Accessibilità a Internet in Brasile negli anni 2008 e 2016

0
95
DOI: 10.32749/nucleodoconhecimento.com.br/tecnologia-it/accessibilita-a-internet
PDF

NUNES, Filipe Sales [1], FECURY, Amanda Alves [2], OLIVEIRA, Euzébio[3], DENDASCK, Carla Viana [4], DIAS, Claudio Alberto Gellis de Mattos [5]

NUNES, Filipe Sales. Et al. Accessibilità a Internet in Brasile negli anni 2008 e 2016. Revista Científica Multidisciplinar Núcleo do Conhecimento. Anno 03, Ed. 09, Vol. 08, pp. 47-54 settembre 2018. Sistema iSSN:2448-0959, Link di accesso: https://www.nucleodoconhecimento.com.br/tecnologia-it/accessibilita-a-internet, DOI: 10.32749/nucleodoconhecimento.com.br/tecnologia-it/accessibilita-a-internet

Internet è il nodo di più reti di comunicazione, su scala globale che interconnettono reti dai più diversi luoghi del mondo. È popolare in tutto il mondo, a cui accedono più di 2 miliardi di utenti. L’obiettivo di questo lavoro è dimostrare il cambiamento nell’accessibilità di Internet in Brasile durante gli anni 2008 e 2016. A tale scopo, è stata effettuata una ricerca nel database CETIC sul sito web (http://cetic.br/). La percentuale di persone che hanno avuto accesso a Internet negli ultimi 9 anni è quasi raddoppiata, raggiungendo il 69% nel 2016, con un aumento del 30% rispetto al 2008. Nel 2014 il governo del Brasile insieme alla maggioranza delle società di telecomunicazioni nel paese, hanno deciso di aumentare la copertura della banda larga fissa e di Internet mobile. Le classi sociali inferiori C e DE, negli anni 2008 e 2016, hanno ottenuto un aumento del 30% della percentuale di accesso a Internet. Il sud-est è una delle regioni che più contiene l’accesso a Internet in Brasile. Il telefono cellulare è anche uno dei mezzi considerati per l’accesso a casa, poiché più della metà della popolazione brasiliana utilizza questo dispositivo per accedere a Internet. È evidente che più brasiliani hanno la possibilità di accedere a Internet in Brasile. A causa di diversi fattori, come i piani creati dal governo per aumentare l’accesso nel paese, tale iniziativa può essere considerata di estrema importanza nel progresso di diverse aree del Brasile. L’accesso a Internet è in grado di migliorare l’economia e l’istruzione nel Paese, oltre alla vita della popolazione che può più facilmente godere di nuovi mezzi di interazione attraverso piattaforme virtuali. L’accessibilità all’accesso a Internet in Brasile è aumentata e ha generato migliori cambiamenti per la vita dei suoi utenti.

Parole chiave: Internet, accessibilità, accesso, comunicazione.

INTRODUZIONE

Internet è lo snodo di diverse reti di comunicazione, su scala globale, che interconnettono reti dai luoghi più distinti del mondo. La sua capacità di connettività aggrega già miliardi di utenti in tutto il pianeta, consentendo rapidamente l’accesso a servizi come la comunicazione e l’informazione (OLIVEIRA e PASQUALINI, 2014).

Internet ha avuto origine nella guerra fredda, dove gli Stati Uniti nei loro laboratori militari hanno ricercato un modo per migliorare la sicurezza dei loro dati contro possibili attacchi da parte dell’ex Unione Sovietica. In questa ricerca, il dipartimento della difesa di quel paese, nell’anno 1960, è stato in grado di sviluppare la prima rete che ha soddisfatto questi requisiti, chiamata ARPANet (Advanced Research Projects Agency Network). Conteneva un modello di decentralizzazione dei dati, che ha eato una migliore sicurezza di rete (BEZERRA e WALTZ, 2014).

Decenni dopo, nel 1989, lo scienziato Timothy John Berners-lee diede una grande svolta per formare Internet che conosciamo oggi, creò il protocollo World Wide Web, dopo aver riscontrato un problema di perdita di informazioni nella sua rete. Il suo scopo con la creazione di questo protocollo era quello di facilitare l’accesso di queste informazioni ad altri scienziati. Per questo ha creato un altro metodo di ricerca, con un nuovo linguaggio che aveva il modello ipertestuale, che ha permesso di consultare informazioni in formato digitale come audio, foto e video. Questa creazione ha affrontato anche un altro problema, che era l’incompatibilità tra i sistemi operativi dell’epoca, che non leggeva informazioni che non erano nel loro modello linguistico. Grazie al nuovo linguaggio creato dallo scienziato, questa interoperabilità tra i sistemi è diventata possibile (OLIVEIRA e PASQUALINI, 2014).

Attualmente internet è già popolare in tutto il mondo, essendo accessibile da oltre 2 miliardi di utenti (Klinger, Silva, Marinho, Miranda, & Reis, 2017). È la più importante tecnologia dell’informazione e della comunicazione (ICT), per la sua grande capacità di implicazione in settori come politico, economico e sociale, che sta cambiando il modo in cui le persone interagiscono nel mondo (BEZERRA e WALTZ, 2014).

La banda larga fissa consente l’accesso a Internet su larga scala. Infatti, il termine “Banda larga” significa Internet ad alta velocità (FERREIRA e AMARAL, 2012).

Internet è accessibile anche in dislocamento, tramite internet mobile. Più comodamente rispetto alla banda larga fissa, è possibile accedere a Internet mobile da vari luoghi utilizzando dispositivi portatili come notebook, smartphone e tablet. Questi dispositivi utilizzano una tecnologia wireless, che consente la connessione di diversi dispositivi senza la necessità di filo, il che di conseguenza causa una notevole facilità nell’accesso a Internet (LUNARDI et al., 2013).

Internet mobile è diventato più praticabile e popolare nel mondo dopo l’avanzata della tecnologia 3G, che ha avanzato rapidamente raggiungendo decine di milioni di telefoni cellulari in pochi anni (SOUZA et al., 2015).

In Brasile, la maggior parte dell’accesso a Internet viene eseguito tramite Internet mobile, che genera diversi utenti vantaggiosi, come la facile comunicazione, l’informazione, l’accelerazione per i lavori e molti altri (KLINGER et al., 2017).

gol

Dimostrare il cambiamento nell’accessibilità di Internet in Brasile negli anni 2008 e 2016.

metodo

Una ricerca è stata effettuata nella banca dati CETIC sul sito web (http://cetic.br/), e i dati sono stati rimossi seguendo i seguenti passaggi: in “Sondaggi e indicatori” è stata selezionata l’opzione “Famiglie ICT”, quindi è stata scelta l’opzione “Visualizza i dati di ricerca”. Dopo aver caricato la nuova scheda, in “Unità di analisi” cliccato su “Utenti” e, nelle opzioni elencate di seguito, che sono modi di visualizzare i dati, è stata utilizzata la forma di “Tabella”. Poi in “Filtri”, “Anno” è stato selezionato dal 2008 al 2016 per tutti gli indicatori, e in “Indicatori” sono state utilizzate le opzioni “C1 – INDIVIDUI CHE HANNO GIÀ EFFETTUATO L’ACCESSO A INTERNET” e “C4 – UTENTI INTERNET, PER POSIZIONE DI ACCESSO INDIVIDUALE”. Per il primo indicatore (C1) è stato selezionato nelle categorie “Sì” e “No”, e per il secondo indicatore (C4) abbiamo usato “A casa”, “Al lavoro”, “A scuola o istituto di istruzione”, “A casa di qualcun altro”, “Centro pubblico di accesso gratuito”, “Centro pubblico di accesso a pagamento” e “Moving”. I dati sono stati compilati all’interno dell’applicazione Excel, un componente della suite Microsoft Corporation Office. La ricerca bibliografica è stata condotta in articoli scientifici, utilizzando computer del laboratorio informatico dell’Istituto Federale di Educazione, Scienza e Tecnologia di Amapá, Macapá Campus, situato a: Rodovia BR 210 KM 3, s/n – Bairro Brasil Novo. CAP: 68.909-398, Macapá, Amapá, Brasile.

Risultati

La figura 1 mostra la percentuale di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile tra il 2008 e il 2016. I dati mostrano che la percentuale di persone che hanno avuto accesso a Internet in Brasile è aumentata nel corso degli anni menzionati.

Figura 1: Percentuale di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile tra il 2008 e il 2016.

La figura 2 mostra la percentuale di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile per area. I risultati mostrano che in entrambi i settori si è registrato un aumento della percentuale di persone che avevano accesso a Internet.

Figura 2: Percentuale di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile per area.

La figura 3 mostra la percentuale di persone che hanno già avuto accesso a Internet in Brasile tra il 2008 e il 2016 per classe sociale. I dati presentati mostrano che in tutte le classi sociali si è registrato un aumento della percentuale, ma nelle classi sociali inferiori come C ed ED si è registrato un aumento maggiore rispetto alle classi superiori come A e B.

Figura 3: Percentuale di persone che hanno già avuto accesso a Internet in Brasile dal 2008 al 2016 per classe sociale.

La figura 4 mostra la percentuale media annua di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile tra il 2008 e il 2016 per regione. I dati del grafico mostrano che le regioni del sud-est e del midwest sono quelle con la più alta percentuale di individui che avevano già avuto accesso a Internet in Brasile.

Figura 4: Percentuale media annua di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile tra il 2008 e il 2016 per regione.

La figura 5 mostra la percentuale di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile per posizione di accesso. Per gli accessi della casa e in un luogo di accesso a pagamento i dati sono stati resi disponibili dal 2008 al 2016, e per l’accesso in sfollamento sono stati resi disponibili solo i dati degli anni dal 2009 al 2016. I risultati mostrano che gli accessi eseguiti dalla casa e dallo spostamento sono aumentati considerevolmente (grafico A), mentre quello nei luoghi di accesso a pagamento è diminuito a meno della metà (grafico B).

Figura 5: Percentuale di persone che hanno già effettuato l’accesso a Internet in Brasile tra il 2008 e il 2016 in base alla posizione di accesso individuale, alla casa e allo spostamento (A), alla posizione di accesso a pagamento (B).

Discussione

La percentuale di persone che hanno avuto accesso a Internet negli ultimi 9 anni è quasi raddoppiata, raggiungendo il 69% nel 2016, con un aumento del 30% rispetto al 2008. La diminuzione dei prezzi delle ITC (Tecnologie dell’informazione e della comunicazione) come telefoni cellulari, computer, banda larga fissa e Internet mobile, ha causato un forte aumento degli utenti di Internet (CGI.BR, 2015). Questo è un motivo considerevole per aumentare la percentuale di individui che avevano già avuto accesso a Internet in Brasile (BARBOSA, 2015).

Nel 2014, il governo del Brasile e la maggior parte delle società di telecomunicazioni del paese hanno concordato un impegno ad aumentare la copertura della banda larga fissa e di Internet mobile nell’area rurale, con l’obiettivo di raddoppiare il numero di accessi in quest’area. Questo è un possibile fattore per il forte aumento dell’accessibilità a Internet nel Brasile rurale (BRASIL, 2014).

Le classi sociali più basse C ed ED, negli anni 2008 e 2016, hanno ottenuto un aumento del 30% della percentuale di accesso a Internet. Il consumo di servizi e le nuove tecnologie sono inizialmente meglio utilizzati dalle classi sociali più elevate, ma nel tempo vengono distribuiti alle classi sociali più basse a causa della diminuzione dei loro prezzi (EARP e PAULANI, 2014).

Il sud-est è una delle regioni che più contiene l’accesso a Internet in Brasile. È la regione che ha il maggior numero di famiglie con accesso a Internet nel paese (BRASIL, 2016).

L’accesso alla casa era il più diffuso oggi (figura 5). Studi dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (ITU) hanno sottolineato che questo aumento delle famiglie in Brasile con accesso a Internet è dovuto alla crescita del Piano nazionale per la banda larga creato dal governo per migliorare l’accesso a Internet nel paese (BRASIL, 2013).

Il mobile è anche uno dei mezzi considerati nell’accesso domestico, poiché più della metà della popolazione brasiliana utilizza questo dispositivo per l’accesso a Internet, attraverso la banda larga fissa, le tecnologie cablate e Internet mobile come 3G / 4G. I piani creati dal governo, e l’aumento dell’uso del telefono cellulare, sono possibili motivi per aumentare la percentuale di accesso a Internet in casa e in dislocamento (BRASIL, 2016).

CONCLUSIONE

Dati i dati trovati, è evidente che più brasiliani hanno la possibilità di accedere a Internet in Brasile. A causa di diversi fattori come i piani creati dal governo per aumentare l’accesso nel paese, tale iniziativa può essere considerata estremamente importante per l’avanzamento di diverse aree in Brasile. L’accesso a Internet è in grado di migliorare l’economia e l’istruzione nel paese, oltre alla vita della popolazione che può godere più facilmente di nuovi mezzi di interazione attraverso piattaforme virtuali. L’accessibilità all’accesso a Internet in Brasile è aumentata e ha generato cambiamenti migliori per la vita dei suoi utenti.

RIFERIMENTI

BARBOSA, A. F. Pesquisa sobre o uso das tecnologias da informação e comunicação nos domicílios brasileiros: Tic domicílios 2014. São Paulo: Comitê Gestor da Internet no Brasil 2015.

BEZERRA, A. C.; WALTZ, I. Privacidade, neutralidade e inimputabilidade da internet no Brasil: avanços e deficiências no projeto do marco civil. Revista Eptic Online, v. 16, n. 2, p. 161-175, 2014.

BRASIL. Domicílios com acesso à internet no Brasil crescem de 38% 2011 para 45% em 2012., 2013. Disponível em: < http://www.brasil.gov.br/governo/2013/10/domicilios-com-acesso-a-internet-no-brasil-crescem-de-38-2011-para-45-em-2012 >. Acesso em: 21 de novembro, 2017.

______. Internet e telefonia na zona rural terão expansão este ano. 2014. Disponível em: < http://www.brasil.gov.br/infraestrutura/2014/02/internet-e-telefonia-na-zona-rural-terao-expansao-este-ano >. Acesso em: 21 de novembro, 2017.

______. Pesquisa revela que mais de 100 milhões de brasileiros acessam a internet. 2016. Disponível em: < http://www.brasil.gov.br/ciencia-e-tecnologia/2016/09/pesquisa-revela-que-mais-de-100-milhoes-de-brasileiros-acessam-a-internet >. Acesso em: 21 de novembro, 2017.

EARP, F. D. S.; PAULANI, L. M. Mudanças no consumo de bens culturais no Brasil após a estabilização da moeda. Nova Economia, v. 24, n. 3, p. 469-490, 2014.

FERREIRA, L. M.; AMARAL, L. Taxa de Penetração da Banda Larga. CISTI, p. 679 – 684, 2012.

KLINGER, E. F. et al. Propensão à dependência da internet: um estudo com acadêmicos de um centro universitário. Rev. Cereus, v. 9, n. 2, p. 75-91, 2017.

LUNARDI, G. L.; DOLCI, D. B.; WENDLAND, J. Internet Móvel nas Organizações: Fatores de Adoção e Impactos sobre o Desempenho. RAC, v. 17, n. 6, p. 679-703, 2013.

OLIVEIRA, F.; PASQUALINI, K. C. Os dependentes de internet no Brasil: realidade ou mito entre os universitários. Mimesis, v. 35, n. 1, p. 95-140, 2014.

SOUZA, M. A.; ZAMBON, E. P.; PINHEIRO, G. E. N. 3G Technology as Cost Determinant: the case of a mobile phone operator. Contabilidade, Gestão e Governança, v. 18, n. 2, p. 27-44, 2015.

[1] Studente delle superiori. Corso tecnico in Reti Informatiche. Università Federale di Pará (UFPA)
[2]
Biomedica. Dottorato di ricerca in Malattie Tropicali. Professore ricercatore presso l’Università federale di Amapá (UNIFAP). Biologo. Dottore in malattie tropicali. Professore ricercatore presso l’Università federale di Pará (UFPA).

[3] Biologo. Dottore in malattie tropicali. Professore ricercatore presso l’Università federale di Pará (UFPA).

[4] Theologian. Dottorato di ricerca in Psicoanalisi Clinica. Ricercatore presso il Center for Research and Advanced Studies, San Paolo, SP.

[5] Biologo. Dottorato di ricerca in Teoria e Ricerca sul Comportamento. Ricercatore professore presso l’Istituto federale di istruzione di base, tecnica e tecnologica di Amapá (IFAP)

Teologo, dottore in psicoanalisi clinica. Ha lavorato per 15 anni con la metodologia scientifica (metodo di ricerca) nell'orientamento alla produzione scientifica di studenti di master e dottorato. Specialista in ricerche di mercato e ricerche sulla salute.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here