L'impatto dell'esperienza di leader nell'information technology Governance

0
358
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

FONTÃO, Henio [1], LOPES, Eloisa de Moura [2]

FONTÃO, Henio; LOPES, Eloisa de Moura. L'impatto dell'esperienza di leader nell'information technology Governance. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. anno 03, Ed. Vol 05, 01, pp. 21-35, maggio 2018. ISSN:2448-0959

Riepilogo

L'obiettivo di questa ricerca era di verificare il significato di certi fattori inerenti alle competenze di leader nella tecnologia dell'informazione (esso) per alle organizzazioni di ottenere migliori pratiche con la governance dell'informazione tecnologia-TI. Il metodo era la statistica inferenziale, sperimentale e analisi quantitativa e qualitativa. Gli informatori erano leader di un universo di 100 società che operano in Brasile. Lo strumento di raccolta dati è stato un questionario con domande chiuse strutturate. La valutazione delle risposte si incontrano i canoni e i livelli di maturità nella governance, fondata nel manuale "COBIT". Utilizzando Progettazione di tecniche di esperimenti, attraverso una matrice di Plackett-Burman N = 8. Come una forma di dati supplementari, i risultati ottenuti sono stati confrontati con il profilo del leader di aziende, con riferimento ai livelli più alti di maturità nella governance. I risultati hanno mostrato che l'esperienza dell'it leader, delimitato dalla formazione, esperienza professionale, accademico pay grade e tempo investimenti nella formazione non hanno significato per le aziende di raggiungere la maturità e le migliori pratiche in esso governo.

Parole chiave: governance, competenza di esso leader, COBIT, disegno degli esperimenti.

Introduzione

Questa ricerca ha studiato la Governance dell'it (information technology), concentrandosi sulle competenze di condurvi a un centinaio di aziende operanti in Brasile. Questo tema è stato scelto perché, in questa età delle informazioni è sempre più rilevante per l'uso delle tecnologie dell'informazione. Si consente alle organizzazioni di allineare le loro strategie e ricevere dati strutturati per le decisioni manageriali e, di conseguenza, per il raggiungimento degli obiettivi di business. In questo modo, studio leader profilo, si può rivelare se fattori come: esperienza di formazione, professionale, accademico pay grade e tempo investimenti nella formazione sono significativi per le aziende a realizzare le migliori pratiche di governance di voi.

La governance di termine è definita come una struttura di relazioni e processi per deviare e controllare le organizzazioni, in ordine, per raggiungere obiettivi di valore aggiunto per il business, attraverso la gestione equilibrata del rischio e ritorno sull'investimento in (SYMONS, 2009).

Per strutturare i processi che portano a pratiche migliori nel governo, ITGI (2005) suggerisce gli obiettivi di controllo per informazioni e Related Technology (COBIT) che è un manuale che propone la misura pratiche migliori nel governo, attraverso livelli di maturità. Il COBIT sottolinea che governance dipende direttamente l'organizzazione leader, perché è lui che sosterrà per il senior management rendono l'investimento, guidando come l'organizzazione può essere strutturato per raggiungere i loro obiettivi di business (ITGI, 2009).

Weill, Ross (2006) descrivere, chi può spiegare empiricamente e governance sono amministratori responsabile della leadership. Nice et al. (2006); McLean; Smits; Tanner (1996); Garcia et al. (2009) e la Moschea (2009) sottolineano l'importanza di alcune variabili relative ai profili di esso leader per la gestione. Secondo questi autori, queste variabili possono essere: pagare grado, esperienza professionale, istruzione e formazione. Basato su questa ipotesi, è il problema dell'indagine, lo stesso cercato di verificare che il profilo del leader di voi, davvero, ha significato per le migliori pratiche nella governance.

Pertanto, l'obiettivo generale di questo studio è di verificare l'influenza di determinate variabili inerenti ad esso i leader per le organizzazioni a raggiungere le migliori pratiche in esso governance. Gli obiettivi specifici sono: per misurare i livelli di maturità nella governance, dalla visione di esso i leader delle aziende che operano in Brasile e, identificare il profilo del esso leader che sono rilevanti per la governance, confrontando i risultati con un standard predefiniti del COBIT leader.

Dimensioni esaminato e analizzato i

Per studiare la governance, concentrandosi sul profilo del esso capi in società brasiliane, cercarono di soddisfare innanzitutto i concetti relativi alla governance e i profili di esso leader. A tal fine, la descrizione del profilo del leader in voi può rivelare quali fattori influenzano le migliori pratiche aziendali. A tal fine, abbiamo usato i livelli di maturità nella governance, secondo COBIT e imprenditori brasiliani come uno spazio di analisi e informatori. In questo contesto elaborò il modello concettuale per questa ricerca rappresentato in figura 01.

Figura 1 — modello concettuale della ricerca. Fonte: preparato dagli autori.
Figura 1 — modello concettuale della ricerca. Fonte: preparato dagli autori.

Governo societario

IT governance conduce nella corporate governance, che è definita come la creazione di strutture che determinano gli obiettivi organizzativi e monitorare le prestazioni per garantire il raggiungimento di questi obiettivi (OCSE, 2009).

L'organizzazione per la cooperazione economica e lo sviluppo economico-OCSE (2009) Stati che una buona corporate governance dovrebbe fornire incentivi ai gestori al fine di perseguire obiettivi coerenti con gli interessi dell'azienda e la sua azionisti e facilitare il monitoraggio efficace al fine di incoraggiare le imprese a utilizzare le proprie risorse in modo più efficiente.

Negli affari, è la responsabilità del garante Consiglio governance responsabile per la protezione e diritti degli azionisti e altri soggetti interessati, al fine di attuare i principi di governance per garantire l'efficienza dei processi di lavoro con un team di gestione senior (organizzativa WEILL; ROSS, 2006). La gestione del Consiglio stabilisce obiettivi strategici, con l'obiettivo di adattarsi orizzonti, cogliere le opportunità relative alla selezione e attuazione dei progetti e studi finalizzati all'espansione dell'azienda. Le aziende che desiderano competere a livello globale dovrebbero stabilire sistemi di governance aziendale efficiente (RAO; Mendes, 2004).

Ancora, secondo Rodrigues; Mendes (2004), il buon governo societario richiede che il Consiglio si limita a questioni strategiche, che dovrebbero essere costituiti da professionisti con esperienza nella gestione strategica aziendale, macrorrelacionamentos, conoscenza dell'ambiente macroeconomico e le tendenze del settore di affari. Il ruolo della governance è di fornire informazioni che sosterranno l'azienda nei suoi controlli, processi, procedure e metriche.

IT governance

Weill; Ross (2004; 2006) chiarire che la governance è responsabile della definizione dei diritti e responsabilità decisionale per incoraggiare un comportamento desiderabile nell'uso di esso nel business della struttura. Tale governance che determinerà chi prende le decisioni, ad esempio chi decide come e dove la società investirà in te.

Dall'aspetto comportamentale, che incorporano le credenze culturali e altri elementi dell'organizzazione, definito e rappresentato attraverso strategie, dichiarazioni dei valori aziendali, missione istruzione e principi aziendali, rituali e le strutture aziendali, governance definisce le relazioni formali e informali, dando poteri decisionali a individui o gruppi di individui; Po, lato normativo si impegna a definire meccanismi, formalizzare le relazioni e che stabilisce norme e procedure operative e garantire che gli obiettivi sono raggiunti (WEILL; ROSS, 2006).

Henderson; Venkatraman (1999) descrivono la governance come la selezione e l'utilizzo dei processi organizzativi per prendere decisioni su come ottenere e distribuire le risorse ed abilità. Luftman et al. (2004) lo descrivono come una struttura che prende le decisioni su di te, che definisce perché tali decisioni vengono prese e come essi vengono prese.

Forrester Research1 definisce la governance come il processo mediante il quale le decisioni sono prese su che cosa sono gli investimenti si, tra cui come vengono prese le decisioni, chi è responsabile e come i risultati delle decisioni sono misurati e monitorati (SYMONS, 2009 ).

Secondo Guldentops (2004), la governance come premessa, proteggere il valore delle parti interessate; rendono chiaro che rischia sono quantificati e mitigato e al diretto e controllo it investimenti. Secondo l'autore, è un generatore di opportunità e benefici, porta migliore comprensione sull'analisi del rischio; si allinea con il business, mentre, si accetta come un contributo critico alla pianificazione strategica; sostiene le operazioni, prepara l'organizzazione per il futuro ed è parte integrante della struttura nel complesso societario.

Weill; Ross (2006) sottolineano la difficoltà di spiegare la governance, e dicono, chi può spiegare empiricamente sono amministratori responsabile della leadership, ma pochi descrivere con precisione. Gli autori propongono una struttura finalizzati alla ricerca di comprensione, per progettare, comunicare e sostenere una governance efficace.

Symons (2009) suggerisce un processo di implementazione sequenziale e strutturato in modo che la governance raggiunge la vostra efficacia e garantire il supporto dei dirigenti; sviluppare la struttura di governance, tra cui la partecipazione del CIO a livello di senior management strategico dei processi; sviluppare processi e allineare i processi standard esistenti. L'obiettivo è quello di integrare le procedure appropriate con la cultura dell'organizzazione.

È in questo contesto, caratterizzato dal fatto delle aziende cercano una maggiore competitività in un mondo sempre più digitalizzato, che c'è una maggiore richiesta di pratiche di governo societario, che governo diventa un elemento critico per dare sostenere la sopravvivenza e la crescita dell'azienda.

Best practice in esso governance

Consigliata è una idea di gestione che asserisce che ci sono tecniche, metodi, processi, attività, incentivi o premi che sono efficaci ed efficienti quando vi consegneranno un risultato particolare. In questo modo, progetti possono essere iniziati e finiti con meno problemi e complicazioni impreviste. Secondo The IT Service Management Forum, (2006), consigliate sono il punto di partenza e non l'obiettivo; sono consigli, non regolamentari; promuovere un riorientamento; sono generici e indipendente dalla piattaforma ed è il fondamento per un ambiente più professionale.

Il ruolo e la responsabilità di esso zona in supporto al business e come una risorsa chiave globale delle imprese organizzative richiedono un elevato livello di qualità e competenza del esso organizzazione. È di fondamentale importanza per queste aziende adottano standard di altissimo livello di governance e di gestione, come: COBIT, Val IT, ITIL, ISO 17799, CMM/CMMi, PMBOK, SLM/SLA, BSC, tra molti altri disponibili. Queste metodologie e parametri di riferimento deve essere utilizzati e distribuito in conformità con le priorità stabilite nel piano strategico per voi e dovrebbero riflettere le priorità di business dell'organizzazione.

Questa ricerca ha usato il modello di governance di COBIT per definire le migliori pratiche.

COBIT-aspetti di governance best practice

Il COBIT (Control Objectives for Information and Related Technology) è un documento che presenta una struttura focalizzata sulla gestione. Il COBIT fornisce buone prassi attraverso una struttura basata su processi e domini e presenta attività in un quadro logico e gestibile. Fornisce inoltre un modello di gestione dei casi generici che rappresenta tutti i processi in genere trovati in esso funzioni, fornendo un modello di riferimento comprensibile per operational manager di it e business (ITGI, 2005).

Il COBIT è costituito da un insieme di 318 controlli, organizzati in 34 processi e che sono raggruppati in 4 aree. COBIT componenti vengono utilizzati per farvi essere orientato agli obiettivi di business e di svolgere il tuo ruolo in tale organizzazione (ITGI, 2005). Per entrambi, le metodologie di gestione di COBIT sono organizzate nei processi, ogni che mira a un controllo di destinazione.

La metotologia COBIT aiuta il business, una volta, attraverso l'analisi della maturità del esso elabora, assicura che le stesse rimangono allineate al business, guidarla e massimizzare i suoi benefici; ancora, assicurando che le risorse vengono utilizzate in modo responsabile e i rischi di essere gestiti in modo corretto (ITGI, 2005).

La capacità, prestazioni e governance definire le dimensioni della maturità di un processo, causando alle aziende di ridurre i rischi e consente di allineare gli obiettivi di business. (ITGI, 2005).

Il modello di maturità è un modo per misurare quanto bene sono processi sviluppati. Migliorare la maturità riduce il rischio e migliora l'efficienza, conduce alla riduzione degli errori, i processi più prevedibili e utilizzare le risorse in modo più efficiente, in relazione al costo.

I modelli di maturità sono utilizzati per gestire e controllare l'it ottimizzati processi basati su un metodo di valutazione dell'organizzazione, al fine di valutare i livelli di non-esistenza (0) a (5). L'obiettivo di queste valutazioni è quello di controllare i problemi e stabilire le priorità di miglioramento (ITGI, 2005).

Il COBIT si basa sull'armonizzazione delle norme esistenti di voi e consigliate, quindi, sono progettati per essere complementari ed essere utilizzata in un'implementazione di esso governance, insieme ad un altro standard o una serie di procedure consigliate. Il COBIT è orientato verso gli obiettivi e l'ambito della governance, assicurando che la struttura di controllo è solidale e in linea con i principi di corporate governance, alle esigenze di reparti degli ufficiali capo, gestioni (Executive, business e it), Oltre ai revisori e regolatori (ITGI, 2005).

Profilo di it leader

Per Smircich; Morgan (1997) azioni e dichiarazioni dei leader sta formando azione, in modo che in qualsiasi contesto che vengono immessi siano in grado di utilizzare questo senso come un punto di riferimento per la propria azione e la comprensione della situazione, essendo una delle più grandi sfide , gestione di senso della forma di condurre voi stessi e conseguire gli scopi desiderati.

Così, sono nati i leader in grado di sfruttare il cambiamento e dare risultati positivi per l'organizzazione. È il profilo che si adatta il capo di voi, in grado di proporre e realizzare progetti nel contesto competitivo e cambiamenti, peculiare alla zona in cui opera.

Cio è invitati a portare cambiamenti nella società, mentre, nel tempo, molti cercano di convertire la vecchia infrastruttura e inflessibile per moderno e flessibile. Sono essere responsabile per la fissazione di standard globali in applicazioni e processi, ma, a volte, senza l'autorità organizzativa per distribuire questi nuovi standard. Inoltre, in varie parti del mondo, CIO sono nella battaglia alla fine la percezione che tu e tutte le persone che compongono la squadra sono costi centri piuttosto che di creatori di valore e innovazione acceleratori (EVANS, 2009).

Metodi

Il metodo sperimentale, statistica inferenziale e analisi quantitativa.

Popolazione

Era un centinaio di aziende operanti in Brasile che avete e sono gestiti dal CIO.

Campione

Il campione sperimentale era di otto aziende diverse, una delle 100 aziende intervistate, che sono state rappresentate dai loro capi (informatori). Il campione selezionato servita per fare studi osservazionali, che corrispondono agli esperimenti, in situazioni dove le variabili sono controllate dal ricercatore.

Selezione dei soggetti e degli informatori profilo

La selezione del soggetto è avvenuto attraverso la ricerca applicata nelle 100 aziende studiato. Tuttavia, per la selezione di una matrice N = 8 Plackett-Burman, tra questi 100 aziende, solo quelli che corrispondono alla struttura della proposta della matrice, considerando i seguenti fattori: formazione accademica, esperienza professionale, pista e mentre investendo nella formazione. Per quanto riguarda il profilo degli informatori erano selezionati fattori socio-economici, quali il livello di istruzione e formazione accademica.

Di conseguenza, otto erano definito leader con profili specifici (tabella 01).

Tabella 01 – profilo di informatori (leader).

Informatore Formazione accademica Esperienza professionale Pagare grado/anno Mentre gli investimenti in formazione
1 Si è laureato (informatica) Fino a 16 anni Fino a 200.000 Oltre 50 h/a
2 Post-laurea Fino a 16 anni Fino a 200.000 Fino a 50 h/a
3 Post-laurea Oltre 16 anni Fino a 200.000 Fino a 50 h/a
4 Graduata (amministrazione) Oltre 16 anni Sopra 200.000 Fino a 50 h/a
5 Post-laurea Fino a 16 anni Sopra 200.000 Oltre 50 h/a
6 Graduata (amministrazione) Oltre 16 anni Fino a 200.000 Oltre 50 h/a
7 Laureato (ingegneria) Fino a 16 anni Sopra 200.000 Fino a 50 h/a
8 Post-laurea Oltre 16 anni Sopra 200.000 Oltre 50 h/a

Fonte: preparato dagli autori.

Autori come bello; Figlio; Sandhu; Silva, (2006) e McLean; Smits; Tanner (1996), studiato circa le mie competenze di quelli professionali, mentre autori come Garcia; et al. (2009) ha studiato l'esperienza di esso leader. Già, Moschea (2009), nonché esperienza professionale, ricercato della formazione accademica e formazione coinvolti nella professione di Manager e leader.

Raccolta dei dati

Lo strumento di raccolta dati è stato un questionario strutturato con domande chiuse applicate ad esso i leader.

La misurazione delle risposte seguita la metodologia proposta da ISACA (2006) e ITGI (2009), cioè il COBIT, che suggerisce sei livelli di maturità numerico (0, 1, 2, 3, 4 e 5) per la valutazione delle pratiche migliori nel governo, vale a dire: (0 = processi sono inesistente); (1 = processi iniziali o anche disorganizzato); (2 = processi seguire un modello standard di esecuzione); (= 3 processi sono completamente documentati e diffusi); (4 = processi sono monitorati e misurati); (5 = le migliori pratiche sono misure automatizzate).

I capi di centinaia di aziende delimitata come uno spazio di analisi e, sulla base dei sei livelli della maturità COBIT, sarà con valori di processi, raggruppati in cinque blocchi: Panoramica di esso nell'impresa; allineamento di esso al business; Servizi IT di gestione; qualità dei servizi, la governance e la fornitura di servizi.

Le domande del questionario per la raccolta dei dati e i cinque blocchi utilizzati in questa ricerca sono state basate e adattato il modello suggerito da ITGI (2009), che raccomanda che lo studio su 34 casi, raggruppate in quattro aree.

Per garantire con 95% di confidenza, assertività e la qualità delle risposte, applicate statistica esperimenti inferenciais. Così, i dati per verificare se le competenze dei dirigenti sono significativi per le aziende di avere procedure consigliate nella governance sono stati condotti studi osservazionali.

Selezione di variabili indipendenti

Sono state selezionate quattro variabili indipendenti: formazione accademica, esperienza di lavoro, pagare grado e tempo investimenti in formazione.

Selezione dei livelli di variabili di controllo

Attraverso i risultati ottenuti nella ricerca applicata due segmentato gruppi di spesso e si è prefissa due livelli ("+") e ("-") per ciascuna delle variabili indipendenti, come il modello sperimentale, Foto 02.

02 le variabili indipendenti del telaio e livelli di controllo.

Fattori Livello
Alta (+) Basso (-)
1 Il Formazione accademica. Si è laureato. Post-laurea.
2 (B) Esperienza professionale. Fino a 16 anni. Più di 16 anni.
3 (C) Grado di pagare. Fino a 200.000 Oltre 200.000
4 (D) Mentre gli investimenti in formazione. Fino a 50 h/a. Oltre 50 h/a.

Fonte: preparato dagli autori.

Selezione della matrice sperimentale ("osservazionali")

Il metodo Plackett-Burman, N = 8 (tabella 03), in quanto, secondo Barros Neto et al., (2003) questa tecnica è consigliata per soddisfare l'esigenza per la ricerca in situazioni esplorative e con ottimizzazione dei costi e la raffinatezza dei processi. La matrice N = 8, perché i dati disponibili ha permesso solo questa combinazione.

Secondo Barros Neto et al. (2003) e Montgomery (2004), il metodo sperimentale saturato frazionario fattoriale Plackett-Burman, lascia lo sguardo dei fattori N-1, oltre all'utilizzo di colonne di inerti o "fantasma", che sono usati per fare la stima dell'errore sperimentale. Seguendo questo metodo, messo a punto un accordo sperimentale (osservazionale) con sette fattori (N = 8 – 1), quattro variabili reali con due livelli di controllo ("+") e ("-") e tre fantasmi, Foto 04.

Telaio 03 – matrice sperimentale.

Esperimenti (commenti) Il (B) (C) (D) E (F) G
01 + + + +
02 + + + +
03 + + + +
04 + + + +
05 + + + +
06 + + + +
07 + + + +
08

Fonte: adattato da manuale di ingegneria statistiche (2007); Plackett; Burman (1946).

La matrice sperimentale, per avere colonne ortogonale permette che i fattori selezionati sono studiati, affinché ci sia un livelli di studio simmetrico stabilito. In questo senso, viene selezionata la combinazione dei due diversi livelli di ogni fattore che definisce il profilo degli informatori.

04-cornice disposizione delle variabili indipendenti.

Fattori Livello
Alta (+) Basso (-)
1 Il Formazione accademica. Si è laureato. Post-laurea.
2 (B) Esperienza professionale. Fino a 16 anni. Più di 16 anni.
3 (C) Grado di pagare. Fino a 200.000 Oltre 200.000
4 (D) Mentre gli investimenti in formazione. Fino a 50 h/a. Oltre 50 h/a.
5 E Fantasma.
6 (F) Fantasma.
7 G Fantasma.

Fonte: preparato dagli autori.

Attraverso la matrice N = 8, i dati sono stati elaborati direttamente e le variabili relative all'oggetto di studio.

Selezione della variabile dipendente o risposta

Bonduelle S.a. (2000) propone e Vergara (2000), il metodo sperimentale consiste di una ricerca empirica, in cui presentare lo studio all'influenza delle variabili indipendenti per osservare i risultati in variabili dipendenti e aiuto processo decisionale. A questo proposito, è stato trovato l'influenza dei fattori relazionati alle competenze di it leader (variabili indipendenti) in una variabile dipendente (livello di maturità nella governance), come la tabella 05.

Processo di frame 05-isolato per studio.

Variabili indipendenti (X ´ s) La variabile dipendente (Y)
Fattori Livello Livello di maturità nella governance
Alta (+) Basso (-)
1 Il Formazione accademica. Si è laureato. Post-laurea.
2 (B) Esperienza professionale. Fino a 16 anni. Più di 16 anni.
3 (C) Grado di pagare. Fino a 200.000. Oltre 200.000.
4 (D) Mentre gli investimenti in formazione. Fino a 50 h/a. Oltre 50 h/a.
5 E Fantasma.
6 (F) Fantasma.
7 G Fantasma.

Fonte: autori.

La simmetria e l'ortogonalità del modello sperimentale utilizzato ammessi che gli otto esperimenti (commenti) rappresentano sedici/business leader, nel contesto di un'analisi fattoriale con due livelli di controllo e quattro fattori reali, vale a dire 24 = 16.

Telaio 06 – scala di misura, come manuale "COBIT".

Rispondere alle domande facendo attenzione a come i sei livelli di maturità:
· 0 = inesistente processi;
· 1 = processi iniziali o disorganizzato;
· 2 = processi seguire un modello standard di esecuzione;
· 3 = processi sono completamente documentati e diffusi;
· 4 = processi sono monitorati e misurati;
· 5 = le migliori pratiche sono misure e automatizzati.

Fonte: preparato dagli autori.

La valutazione delle risposte si incontrano i canoni e i livelli di maturità nella governance, fondata nel manuale "COBIT", foto 06.

Analisi dei dati

I dati erano quantitativamente attraverso procedure statistiche. È stato usato all'interno del gruppo di test statistici parametrici, test t di Student per osservare la distribuzione delle variabili. Il trattamento dei dati è stato fatto attraverso il foglio di lavoro di Excel calcoli per pacchetto di computer Windows XP da Microsoft.

Risultati e discussione

La misurazione delle risposte attraverso la somma dei valori assegnati da informatori. Vi presentiamo le risposte dei otto delatori (ogni uno degli informatori che rappresenta la vostra azienda rispettivo) usate come campione in studi osservazionali, come la grafica 01 02 03, 04 e 05. Ogni risposta della domanda è stato valutato da 0 a 5, secondo i livelli di maturità COBIT.

I valori del grafico corrispondono ai 01 somma dei valori assegnati da esso ai leader di 48 domande concernenti panoramica di voi nel business.

Risposte di grafico 01-informatori, come la valutazione di COBIT maturità livelli-blocco i: Panoramica di esso nelle imprese. Fonte: preparato dagli autori.
Risposte di grafico 01-informatori, come la valutazione di COBIT maturità livelli-blocco i: Panoramica di esso nelle imprese. Fonte: preparato dagli autori.

I valori del grafico corrispondono ai 02 somma dei valori assegnati da esso ai leader di 17 domande relative alla gestione di esso servizi.

Le risposte dei 02-informatori, del grafico come valutazione di maturità COBIT livelli-block II: gestione dei servizi it. Fonte: preparato dagli autori.
Le risposte dei 02-informatori, del grafico come valutazione di maturità COBIT livelli-block II: gestione dei servizi it. Fonte: preparato dagli autori.

I valori del grafico corrispondono ai 03 somma dei valori assegnati da esso leader per 20 domande relative alla qualità dei servizi e governance.

Le risposte dei 03-informatori, del grafico come valutazione di livelli di maturità COBIT – blocco III: qualità di servizi e di governance. Fonte: preparato dagli autori.
Le risposte dei 03-informatori, del grafico come valutazione di livelli di maturità COBIT – blocco III: qualità di servizi e di governance. Fonte: preparato dagli autori.

I valori del grafico corrispondono ai 04 somma dei valori assegnati da esso leader per 27 quesiti riguardanti la consegna di esso servizi.

Le risposte dei 04-informatori, del grafico come valutazione di COBIT maturità livelli-blocco IV: Servizi di consegna di esso. Fonte: preparato dagli autori.
Le risposte dei 04-informatori, del grafico come valutazione di COBIT maturità livelli-blocco IV: Servizi di consegna di esso. Fonte: preparato dagli autori.

I valori del grafico corrispondono ai 05 somma dei valori assegnati da esso leader per 30 domande facendo riferimento per l'allineamento dell'it al business.

05-le risposte di informatori, del grafico come valutazione di COBIT maturità livelli-blocco v. Fonte: preparato dagli autori.
05-le risposte di informatori, del grafico come valutazione di COBIT maturità livelli-blocco v. Fonte: preparato dagli autori.

I valori del grafico 06 corrispondono alla somma dei valori assegnati da esso leader per i cinque blocchi: panoramica, gestione, qualità del servizio di esso dei servizi it governance, servizio di consegna e allineamento di esso al business. Questi blocchi, una volta compilati, definiscono il livello di maturità nella governance.

Il grafico 06 – somma delle risposte degli informatori chiave, come la valutazione di livelli di maturità COBIT-blocchi I, II, III, IV e v. Fonte: preparato dagli autori.
Il grafico 06 – somma delle risposte degli informatori chiave, come la valutazione di livelli di maturità COBIT-blocchi I, II, III, IV e v. Fonte: preparato dagli autori.

Il 07 Frame viene illustrato le rispettive risposte degli esperimenti effettuati in relazione ai profili degli informatori definiti da matrice (osservazionali) sperimentale.

Telaio matrice 07-sperimentale e risposte degli informatori, secondo la stima di livelli di maturità COBIT.

Esperimenti Il (B) (C) (D) E (F) G Risposta
01 + + + + 317
02 + + + + 334
03 + + + + 385
04 + + + + 385
05 + + + + 529
06 + + + + 383
07 + + + + 449
08 429

Fonte: preparato dagli autori.

I calcoli sono stati ripetuti in ciascuna combinazione di livelli, rappresentati da fattori selezionati, quindi hanno gli effetti dei fattori rappresentati dalle lettere "A" a "G", come tabella 08.

Foto 08-calcolo degli effetti dei fattori, varianza globale, errore sperimentale.

Effetto = R (+)-R (-) (EFANTASMAS) 2 Scostamento globale Errore sperimentale
S2P = 8 (EFANTASMAS) 2no fantasmi SP = √ S2p
E -35.75 1708.3958 41.3327
EB 11.75
CE -93.25
ED -26.25
EE 5,25 Fantasma 27.5625
EF 12.75 Fantasma 162.5625
AD ESEMPIO 70.25 Fantasma 4935.0625
Proiettore (EFANTASMAS) 2 5125.1875

Fonte: preparato dagli autori.

Attraverso i valori degli errori sperimentali, i valori calcolati di "t" o "t" calcolato, che successivamente sono stati confrontati con il valore del modello "t critico" "t di Student, ottenuta attraverso la tabella di valori critici del t di Student e quindi Di conseguenza definito il significato dei fattori studiati, come illustrato nella tabella 09.

Per test di significatività, se il fattore di "t" calcolato è maggiore o uguale a "t critico", poi, è stato il fattore in questione significativa nel processo con un grado di fiducia pari o supera al 95%. D'altra parte, se la "t" è minore di calcolato "t critico", quindi il fattore studiato non ha significato nel processo. Così, i dati elaborati hanno mostrato l'importanza degli effetti dei fattori della variabile dipendente.

09-telaio Test di significatività.

 t calcolato   t critico Risultati del test di significatività
Tcalc il 0.86 < 3.182 NON SIGNIFICATIVO
Tcalc B 0.28 < 3.182 NON SIGNIFICATIVO
Tcalc C 2.26 < 3.182 NON SIGNIFICATIVO
Tcalc D 0,64 < 3.182 NON SIGNIFICATIVO
Tcalc e 0.13 < 3.182 NON SIGNIFICATIVO
Tcalc F 0,31 < 3.182 NON SIGNIFICATIVO
Tcalc G 1.70 < 3.182 NON SIGNIFICATIVO

Fonte: preparato dagli autori.

I risultati ottenuti mostrano che i fattori selezionati e studiati non hanno significato per l'isolato in questo processo di indagine, cioè non sono significativi per che le aziende intervistate hanno la tendenza a possedere la competenza dei capi selezionati pratiche migliori nel governo.

In particolare in questa ricerca, si deve considerare la possibilità che specifici profili di esso leader non sono realmente importanti per le migliori pratiche di esso governo. In questo senso, le aziende devono utilizzare loro peculiari criteri istituzionali per la selezione di questi professionisti. I risultati non significativi effetti hanno portato anche a domande circa la possibilità dei leader del campione hanno significato in altri processi manageriali importanti organizzazioni. Inoltre, uno può rendersi conto che nel caso di livelli di controllo del "accademico", cioè "universitari o postuniversitari", alcun significato per il processo non è indipendente dal grado di informatori, considerando che il campione sperimentale incluso professionisti laureati in informatica, ingegneria e business administration.

Ch; Stato di Silva (2006) che la remunerazione fissa funziona generalmente come WC e fattore non può motivare i dipendenti per migliorare le attività. In questa linea di ragionamento, i risultati dell'indagine ha mostrato che anche il fattore totale di salario annuale non rivestono un'importanza per pratiche migliori nel governo.

Considerando che il disegno di esperimenti è un meccanismo che aiuta il processo decisionale, seconda (FONTÃO, 2008); così, questo strumento può essere utilizzato anche in altri processi strutturali di governance, perché, secondo Luftman; et al. (2004), il governo deve definire come e perché le decisioni vengono prese.

Considerazioni finali

Il problema con questa ricerca si basa sull'importanza di sapere che i profili di leader che aiutano le aziende a realizzare procedure consigliate in esso una governance. In questo modo, l'obiettivo era di verificare il significato di certi fattori inerenti al profilo di esso leader per le organizzazioni per avere le migliori pratiche nella governance. Sì, si è creduto che selezionare il professionista con il profilo che aggiungerà valore ai processi di maturità nella governance, consente alle aziende di evitare sprechi e minimizzare i costi.

In questo senso, si ritiene che le risposte trovate frequentato le proposte metodologiche della ricerca, perché, attraverso l'applicazione di un strumento esplorativo, ottimizzazione e raffinatezza, i ricercatori sono in grado di identificare il profilo del leader di te stesso che può contribuire a pratiche migliori nel governo.

I risultati hanno mostrato che nessuno fattore selezionato non ha alcun significato per il processo studiato, tuttavia, in considerazione di questo fatto e le limitazioni del metodo applicato, potrebbe generare possibili opportunità e considerazioni per i lavori futuri dare continuità a questa ricerca, come: verifica l'importanza di altri fattori e livelli di controllo inerente il profilo di esso leader per il processo delle migliori pratiche nella governance; considera la diversità tra le aziende, i segmenti e le regioni delimitate per un'indagine di questa natura.

Riferimenti

BARROS NETO, B.; SCARMÍNIO, I.S.; BRUNS, R.E. come esperimento di ricerca e sviluppo scientifici e industriali. Campinas: Universidade Estadual de Campinas, 2003. 401 p.

BELLA, GIÀ. C. S.; FIGLIO, J. G. A. T.; SANDHU, R. P. C.; SILVA, m. m. aspetti che coinvolgono il profilo professionale di è / e il tuo livello gerarchico e processo decisionale nell'organizzazione-an esplorativo studio sulla regione metropolitana di Recife. XXVI ENEGEP-fortezza, 2006.

BONDUELLE S.A., applicazione m. g. di progettazione di esperimenti per controllare la produzione di fibre di legno. UFPR. 2000.

CARVALHO, A. M.; SCOTT, B. V. M. La motivazione per il lavoro di messa a fuoco sull'aspetto finanziario. XIII SIMPEP – Bauru, 2006.

MANUALE DI STATISTICHE DI INGEGNERIA. Disponibile a: http://www.itl.nist.gov/div898/handbook/pri/section3/pri335.htm. Accesso a: 07 gen. 2007.

EVANS, b. leader stanno cambiando il mondo delle imprese. Le informazioni settimana. Disponibile a: http://www.itweb.com.br. Accesso a: 20 luglio 2009.

FONTAO, disegno di h. di esperimenti: applicazione di uno strumento di Lean Six Sigma per la gestione aziendale in piccoli negozi di alimentari. Taubaté: UNITAU, 2008. Tesi di p. 110 (master)-corso di laurea del dipartimento di economia, contabilità e gestione aziendale, Università di Taubaté, Taubate, 2008.

GIL, Bc come elaborare progetti di ricerca. São Paulo: Atlas, 1996. 159p.

GARCIA, F. R. F.; LO DUCA, A.; OLIVEIRA, H.; OLIVEIRA, P. A. G.; RAMALHO, b. a. profilo di it Manager – un'analisi del nuovo amministratore. Disponibile a: www.ead.fea.usp.br/Semead/10semead/sistema/resultado/…/86.pdf. Accesso a: 05 ago. 2009.

GREMBERGEN, W.  V., DE HAES, s., GULDENTOPS, e. strutture, elaborare i meccanismi relazionali per la governance di tecnologia di informazioni: teorie un pratiche. In: VAN GREMBERGEN, w. strategie per la governance delle informazioni tecnologia, Hershey: Idea gruppo editrice, 2004.

HENDERSON, J. C.; VENKATRAMAN, n. allineamento strategico: sfruttando la tecnologia informatica per trasformare le organizzazioni. IBM Systems Journal, 1999.

ISACA-Information System Audit & Control Association. È standard, linee guida e procedure per professionisti di audit e controllo. Illinois: ISACA, 2006.

ITGI. COBIT 4.0: Controllo di obiettivi, orientamenti di gestione, modelli di maturità. It Governance Institute. Rolling Meadows, IL, U.s.a. 2005.

ITGI, IT Governance Institute. Pensione Briefing sulla Governance IT. 2a edizione. Information Technology Governance Institute. Disponibile presso http://www.itgi.org. 2009.

ITMSF. La gestione del servizio IT Forum. Brasile, 2006. ITSMFUSA, una panoramica introduttiva di ITIL® V3. Versione 1.0. Gestione dei servizi IT: Un'introduzione. Il capitolo di UK di itSMF, 2009.

LUFTMAN, J. N.; LEWIS, R. P.; OLDACH, s. h. trasformando l'impresa: l'allineamento delle informazioni commerciali e strategie di tecnologia. IBM System Journal, 1993, v. 32, n. 1, p. 198-220.

McLean, R. E.; SMITS, N. I.; TANNER, j. r. importanza dello stipendio sugli atteggiamenti di lavoro e la carriera dei professionisti di sistemi di informazioni. Informazioni gestione Vol. 30 &: p. 291-299.1996.

MARSH, r. chi sono e cosa pensano it leader. São Paulo: Rivista elettronica per la carriera, Editore: IDG Brasile Limited. Disponibile a: http://cio.uol.com.br/2005/08/career/23/idgnoticia. 23/08/2005.1669013482 /. Accesso a: 05 ago. 2009.

MONTGOMERY, d. c. Introduzione al controllo statistico della qualità. Rio de Janeiro: LTC, 2004.

DELL'OCSE. Organisation for Economic Co-operation and Development. Disponibile a: <http: www.oecd.org="">letta su 2009.</http:>

PLACKETT, R.L.; BURMAN, J.P. La progettazione di esperimenti multifattoriale ottimale. Biometrika, 1946. p. 305-325.

RAO, A. J.; Mendes, g. m. Corporate Governance: strategia per la creazione di valore. Rio de Janeiro: Thorsons, 2004.

SMIRCICH, L.; MORGAN, leadership di g.: l'amministrazione di senso. In: BERGAMINI, W. C.; CODA, r. psicodinamica della vita organizzativa: motivazione e leadership. São Paulo: Atlas, 1997.

SYMONS, c. IT Governance e la Balanced Scorecard. Forrester Research. Disponibile in <http: www.forrester.com="">2009.</http:>

SYMONS, c. IT quadro di Governance, di struttura, di processo e di comunicazione. Forrester Research. Disponibile in <http: www.forrester.com="">2009.</http:>

SYMONS, c. tendenze nella gestione delle prestazioni IT. 2005. Disponibile a: http://www.forrester.com./research/document/excerpt.  Accesso: 21 luglio 2009.

VERGARA, S.C. progetti e rapporti di ricerca in economia aziendale. São Paulo: Atlas, 2000. 92 p.

WEILL, P.; ROSS, j. w. IT Governance – come Top performer e gestire i diritti di decisione per risultati superiori. Harvard Business School Press. Boston, Massachusetts, Stati Uniti, 2004.

WEILL, P.; ROSS, j. w. governance, tecnologia dell'informazione. São Paulo: m. libri del Brasile, 2006.

[1] Facoltà di tecnologia di Pindamonhangaba; Centro di ricerca in economia e sociologia delle organizzazioni, Lisbona, Portogallo

[2] Facoltà di tecnologia di Pindamonhangaba

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here