A base di erbe disposizioni nell'assistenza sanitaria primaria

0
208
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

NASCIMENTO, Thalita Silva [1] MARCHTEIN, Rachel [2]

NASCIMENTO, Thalita Silva; MARCHTEIN, Rachel. Ricette a base di erbe in cure primarie per la salute. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. 01 anno. Vol. 09. pp 659-670. Ottobre/novembre 2016. ISSN:2448-0959

Riepilogo

È notevole l'uso aumentante di medicina di erbe al giorno d'oggi.  Lo studio presente di tipo esplorativo, basato su ricerca di letteratura, studia l'importanza delle erbe con decisione professionale inserito nel servizio sanitario pubblico. Lo sviluppo dei rimedi di erbe può essere trattato come una strategia importante per il servizio sanitario pubblico. L'uso corretto delle piante medicinali nelle cure sanitarie primarie rappresenta un'opzione per essere offerti alla popolazione per cercare di migliorare la salute e la qualità e la vita. Il posto più sicuro per l'individuo di ottenere queste informazioni è nell'unità di salute.  È necessario che l'operatore sanitario è in grado di trasmettere queste informazioni. Il Ministero della salute svolge diverse azioni con altri organismi governativi e non governativi per l'elaborazione delle politiche pubbliche per l'inserimento di piante medicinali e fitoterapia del SUS e lo sviluppo del settore. Professionisti della salute devono essere abilitati per la prescrizione di farmaci a base di erbe, basato su conoscenze scientifiche e tecniche e principi etici, in modo che possono diffondere la conoscenza e fare un uso sicuro degli stessi, cercando in questo modo, riempire in modo razionale e qualificati per le esigenze della popolazione che cercano cure del SUS. È possibile realizzare, quindi, che la decisione della fitoterapia da iscritta nel servizio sanitario pubblico deve avvenire insieme alla vostra formazione.

Parole chiave: Fitoterapia, sistema sanitario, cure primarie.

1. INTRODUZIONE

La fitoterapia è un portmanteau delle parole di origine greca phito (piante) e therapia (trattamento). Lei migliora gli Stati di malattia mediante l'utilizzo di substrati naturali come piante, fresche o secche, o i suoi preparati, al fine di prevenire, alleviare o curare una malattia. Per questo, diverse parti della pianta sono usati in diverse preparazioni per uso profilattico o terapeutico come: radice, corteccia, fiori o foglie (KALLUF, 2008).

Durante il vostro processo evolutivo, uomo imparato a distinguere i vari tipi di piante e ha continuato a dominare l'utilizzo sia per il cibo e per il sollievo dei disturbi e malattie (FERREIRA; Pinto, 2010). Le piante e le erbe sono utilizzate come farmaci dell'essere umano dall'inizio della tua storia. Ci sono rapporti che fin dal 5000 A.C.. trattamento con piante era già noto (KALLUF, 2008).

Ha provocato questo processo, l'uso di erbe medicinali per molte persone. Tuttavia, è importante notare che diverse volte, questa funzionalità viene utilizzata a causa della mancanza di accesso a medicina e indiscriminatamente (MELO et al. 2012).

Secondo RDC n. 26/14 – ANVISA, "sono considerate erbe medicinali ottenuti con unico lavoro di impianti attivi materie cui sicurezza ed efficacia sono basate su evidenze cliniche e sono caratterizzati da Costanza del tuo qualità. ”

Proprio come qualsiasi medicina le erbe medicinali dovrebbero offrire una garanzia di qualità, dimostrare i loro effetti terapeutici e garantire la sicurezza per la popolazione. Questo avviene attraverso indagini di etnofarmacológicos, tecnocientíficas documentazione nella bibliografia e/o indicizzati pubblicazioni e/o studi farmacologici e tossicologici, preclinici e clinici. Di là del controllo delle materie prime, prodotto finito, imballaggio materiali, formulazione farmaceutica e studi di stabilità.

Al giorno d'oggi lo sviluppo dei rimedi di erbe può essere trattato come una strategia importante per il servizio sanitario pubblico. Si presentano come un'opzione per aumentare le risorse terapeutiche, preservare la biodiversità, lore, promuovere l'educazione ambientale e popolare, agroecologia e sociale di soccorso lo sviluppo.

Si inserisce poi discutono l'uso della medicina di erbe nella cura base e preparazione di questi professionisti per questa pratica.

2. MATERIALI E METODI

Lo studio presente è di tipo esplorativo, basato su ricerca di letteratura, indaga l'importanza delle erbe con decisione professionale inserito nel servizio di sanità pubblica. La ricerca degli articoli scientifici si tenne nei database MEDLINE, lillà, SCIELO. Le parole chiave utilizzate sono state la medicina di erbe, sistema di piante medicinali, SUS, salute, cure primarie. Sono stati utilizzati anche in riferimenti citati in questi articoli i manuali del Ministero della salute e libri pertinenti all'argomento. La revisione è stata condotta tra i mesi di gennaio e aprile 2016.

3. RISULTATI E DISCUSSIONE

3.1.  CURA A BASE DI ERBE MEDICINA E BASIC

L'attenzione di base è conosciuta come la "porta" del sistema sanitario unificato (SUS), è il primo contatto tra l'utente e il sistema di rete di assistenza sanitaria.  L'attenzione di base si basa sui principi di universalità, accessibilità, continuità di cura, link, completezza di attenzione, di responsabilità, di umanizzazione, di equità e di partecipazione sociale (Brasile, 2011a).

È strategica per risolvere i problemi di salute che si trovano nella più alta frequenza e rilevanza. Sono essenziali all'assistenza sanitaria per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Alla conferenza internazionale su assistenza sanitaria primaria in Alma-Ata nel 1978, era la prima volta che l'organizzazione mondiale della sanità raccomanda che i paesi membri dovrebbero identificare e che permettono di migliorare le pratiche di salute tradizionali nel loro territorio, Riconoscendo il "uso di erbe medicinali con scopo profilattico, correttivo e terapeutico" (Brasile.2012.

La decima conferenza nazionale sulla salute nel 1996 raccomandato l'inclusione di pratiche di salute come medicina di erbe, agopuntura e omeopatia del Sus, contemplando le pratiche popolari e terapie alternative.  Inoltre è stato suggerito che il responsabile della città della salute stimolano la medicina di erbe di cura farmaceutica con ampia partecipazione del pubblico nello sviluppo di standard per il vostro uso (Brasile, 2006a).

Oggi, decine di comuni in Brasile, sviluppare programmi nella base attenzione ed erbe nella strategia di salute della famiglia.

Si è osservato in alcuni comuni in Brasile sempre più crescente interesse dei professionisti della salute per essere preparato in questo settore. I professionisti vedono questo complemento di pratica come una possibilità per migliorare il vostro lavoro giorno per giorno nel servizio pubblico, ampliando la portata della tua prescrizione e innovazione nella cura della salute (Brasile, 2012).

L'uso corretto delle piante medicinali nelle cure sanitarie primarie (PHC) rappresenta un'opzione di più da offrire alla popolazione per cercare di migliorare la salute e la qualità e la vita (SILVA et al. 2006). Tuttavia, è importante notare che questo uso deve essere razionale, comprendere una corretta prescrizione, una tempestiva disponibilità, prezzi accettabili, la dispensazione in condizioni appropriate, consumo nelle dosi consigliate, rispettando gli intervalli di pre-definiti e nel periodo di tempo indicato (Brasile, 2001).

Per promuovere l'uso razionale delle piante medicinali e rimedi erboristici del SUS è necessario sviluppare strategie di comunicazione e informazione per gli operatori sanitari, come utenti. Oriente correttamente circa il trattamento, dosaggio, dosaggio e possibili interazioni riduce malintesi e facilita il raggiungimento di uso razionale delle piante medicinali e rimedi erboristici (Brasile, 2012).

L'uso della medicina di erbe per la rete di sanità pubblica in Brasile intende salvare la cultura tradizionale dell'uso di piante medicinali dalla popolazione, prevenzione delle malattie, aumentare il vostro accesso, promozione, manutenzione e recupero della salute, incoraggiando Così, il rafforzamento dei principi fondamentali della SUS (Guarino et al. 2013).

Antonio, domatore e Moretti-Pires programmi analizzati (2013) e azioni di fitoterapia in APS. I motivi principali per l'attuazione delle azioni o programmi di fitoterapia su APS trovato per esse illustrano la foto 1 e 2.

Tabella 1. Obiettivi e motivazioni per la distribuzione di fitoterapia su APS

Azioni/programmi con enfasi professionale prescrizione di farmaci a base di erbe e piante medicinali scientificamente standardizzate
Motivazioni Obiettivi
Diversificare le opzioni terapeutiche Dispensare farmaci vegetali trattati
Politiche pubbliche Stabilire le politiche pubbliche nella zona di conservazione, ricerca e uso delle piante medicinali
Educazione sanitaria scientifica Guida all'uso "corretti" piante
Riduzione dei costi Offrire alla popolazione un farmaco alternativo sicuro, efficace ed economico

Fonte: (ANTONIO, TAMER, MORETTI-PIRES, 2013) adattato

Tabella 2. Obiettivi e motivazioni per la distribuzione di fitoterapia su APS

Azioni/programmi per la Comunità con prospettiva educativa, sociale e ambientale
Motivazioni Obiettivi
Identificazione botanica Guida l'uso delle piante per professionisti e utenti
Desmedicamentalização Ridurre l'uso inutile di sostanze psicotrope
Fatti in casa orti per impedire il terreno libero Evitare le zanzare e animali velenosi
Solidarietà e qualità della vita Promuovere il dialogo fra saperi e solidarietà
Bond, umanizzazione Stimolare lo scambio di esperienza con la comunità di collegamento di squadra
Educazione ambientale Stimolare l'educazione ambientale
Agricoltura familiare  Incoraggiare l'agricoltura familiare come un modo per migliorare la qualità della vita
Interculturalità Preservare la diversità culturale brasiliana

Fonte: (ANTONIO, TAMER, MORETTI-PIRES, 2013).

Anche in questo studio abbiamo valutato i programmi e le azioni della fitoterapia nelle cure sanitarie primarie. Nella letteratura esaminata c'erano varie forme di lavoro con rimedi di erbe sotto i servizi APS (ANTONIO; DOMATORE; MORETTI-PIRES, 2013).

Tabella 3. Modi di lavorare con i rimedi di erbe su APS

Forme di lavoro Descrizione Supporto tecnico
Farmacia-vivo Svolgere attività che eseguono la coltivazione, raccolta, lavorazione, stoccaggio, movimentazione e distribuzione di piante medicinali ed erbe medicinali gestito. Farmacista, agronomo, tecniche agricole e/o di erba
Farmacia compounding di rimedi erboristici Manipolazione della zona derivati da materie prime vegetali trattate secondo la legislazione dell'agenzia di vigilanza sanitaria nazionale (ANVISA). Farmacista
Dispensazione di farmaci a base di erbe Il cast di erbe medicinali è parte del componente base del rapporto nazionale di assistenza farmaceutica dei medicinali. Farmacista
Dispensazione della pianta asciutta (droga vegetale) Si intendono le attività legate alla essiccazione e dispensazione della pianta asciutta sotto forma di tè. Farmacista
Giardini di insegnamento  Aree per la coltivazione di piante in natura, botanica identificazione, conservazione delle specie minacciate e studi, insegnamento sulle piante. Agronomo, tecnico agricolo e/o di erba
Orti comunitari Aree destinati all'agricoltura biologica, asciugatura artigianato, Exchange o donazione di piantine di specie di piante, nella stragrande maggioranza, senza identificazione botanica, ma basato sulla cultura popolare e tradizionale. Agronomo, tecnico agricolo e/o di erba
Workshop di rimedi casalinghi Aree ed interventi volti alla preparazione e distribuzione di medicina di erbe tradizionale formule e piantine da istituzioni non governative. Con o senza la partecipazione degli operatori sanitari

Fonte: ANTONIO, domatore, MORETTI-PIRES, 2013, adattato.

Ogni forma può essere sorvegliato o contare sul supporto tecnico da un professionista qualificato. I rimedi casalinghi sono iniziative familiare, popolare e tradizionale, basati sulle proprie conoscenze, in modo che può o non può verificarsi con la partecipazione di professionisti della salute. Tali possibilità permettono di verificarsi diversi modi che includono e andare oltre il carattere terapeutico di erbe medicina come un rimedio prescritto, tuttavia tutti hanno bisogno per gestire, in qualche modo, almeno in ambiente di servizi pubblici salute, sicurezza, efficacia e qualità (ANTONIO, TAMER, MORETTI-PIRES, 2013).

Alcune di queste forme di lavoro citato nella figura presente legislazione specifica. La farmacia vivente, per esempio. Il decreto ministeriale n. 886, del 20 aprile 2010 impostazione la farmacia vivo all'interno del SUS e RDC n ° 18, del 3 aprile 2013 offre le migliori pratiche di lavorazione e stoccaggio di piante medicinali, preparazione ed erogazione di prodotti magistrali ed officinali del piano medicinali ed erbe farmacie TAS vivo sotto il SUS. La realizzazione di programmi come questo sono un incentivo per il corretto utilizzo delle erbe medicinali selezionati dal sicurezza ed efficacia come una sostituzione per uso quotidiano basato unicamente su comunità vegetali di esperienza (SILVA et al. 2006).

3.2.   LA DECISIONE DI MEDICINA DI ERBE

Nei paesi dove la principale forma di medicina è allopatica, ancora altre forme di assistenza sanitaria sono chiamate complementari o alternative (KUREBAYASHI; FREITAS; OGUISSO, 2009).

Il Brasile ha la più alta biodiversità del mondo e aggiunto a un'etica ed eterogeneità culturale ha una preziosa conoscenza tradizionale connessa con l'uso di piante medicinali, così ha un enorme potenziale per lo sviluppo della medicina di erbe ( Brasile, 2006b).

Nonostante la ricca diversità di piante in Brasile, specie circa 55000, c'è il report di indagine di composti bioattivi in solo 0,4% della flora (SILVA; ALBIERO, 2014). Ancora, la maggior parte dei farmaci disponibili nel mondo di oggi, hanno o hanno avuto origine negli studi sviluppati dalla cultura popolare che rendono la grande biodiversità brasiliana un ampio campo di ricerca scientifica (Brasile, 2011a).

Alcuni aspetti nella scelta di questo supporto terapeutico come: migliorare la sanità, uso sostenibile della diversità vegetale, incoraggiamento del brasiliano dell'agricoltura familiare, generazione di reddito e di occupazione, sviluppo tecnologico e industriale con l'inclusione sociale e prospettiva regionale (Brasile, 2006b).

L'espansione del settore delle piante medicinali e rimedi erboristici indicati come strategia per affrontare le disuguaglianze regionali che esistono nel nostro paese. È un'opportunità di inserimento socio-economico delle popolazioni che vivono in aree con indicatori sociali precari. Strutturazione di catene di produzione dirette all'agricoltura commerciale e rimedi erboristici possono contribuire alla riduzione delle concentrazioni differenti di reddito tra le regioni del paese (Brasile, 2006b).

Sta crescendo l'interesse popolare e istituzionale, ma diversi problemi derivano dal momento in cui se si desidera utilizzare una terapia a base di erbe: come e quando prescrivere? Per chi? E che utilizzano erbe medicinali? Questi possono essere alcune delle domande che sorgono quando si definisce la medicina di erbe come trattamento. Per agevolare la decisione del professionista della salute, Fintelman e Weiss (2010) ordinati per le erbe medicinali in quattro diverse categorie terapeutiche. Questo quadro può servire come una decisione clinica di guida per guida e delucidare le opzioni di trattamento possibili fitoterapici.

Tabella 4. Categorie terapeutiche dei rimedi di erbe

Categoria 1 Indicazioni per le quali le piante medicinali sono l'opzione terapeutica di prima scelta e per il quale, come un'alternativa, non ci sarebbero nessun farmaci di sintesi, o se esistono, non sarebbe efficiente come i fitoterapici. Esempi: epatite tossica, iperplasia benigna della prostata, tra gli altri.
Categoria 2 Indicazioni per le quali farmaci di sintesi possono essere sostituiti con erbe medicinali. Esempio: luce di Stati di ansia e/o depressione reattiva, non-neoplastico dispepsia ulcerosa, infezioni urinarie, non specifico, tra gli altri.
Categoria 3 Indicazioni in cui erbe rimedi possono essere utilizzati come aggiunte alla terapia di base. Esempio: altre malattie del fegato e delle vie respiratorie, tra gli altri.
Categoria 4 Indicazioni in cui l'uso di erbe medicinali non è adatto, dotato anche di malpractice medica, la possibilità di ritardare o prevenire una terapia razionale con farmaci di sintesi. Esempio: trattamento primario del cancro.

Fonte: FINTELMANN; WEISS, 2010, p. 17, che si è adattato.

Questa classificazione è un'importante guida nella decisione clinica e può aiutare a chiarire se ci sono possibilità, o per non essere un trattamento fitoterapico, che sia esclusivo o combinato.

Come si può vedere, prescrivere erbe medicina non è così semplice come potrebbe suggerire il buon senso. Ci sono parecchie implicazioni in questa scelta. Quindi c'è una scelta consapevole, formazione professionale, che renderà tale decisione.

3.3.  FORMAZIONE DI PROFESSIONISTI PER FITOTERAPIA

Anche se fitoterapia essere sviluppato ogni giorno di più nel Brasile, la disponibilità di prodotti a base di erbe sul mercato, dalla produzione alla commercializzazione e all'uso da parte della popolazione è ancora abbastanza preoccupante, poiché la formazione di professionisti in quest'area non è ancora soddisfacente (CALIXTO, 2000).

Anche se molti studi dimostrano che la cura della salute con prodotti a base di erbe è benefico per la salute umana, è necessario che l'utente ha conoscenza circa il vostro scopo, rischi e benefici. Il posto più sicuro per l'individuo di ottenere queste informazioni è nell'unità di salute (FATIMA et al., 2015).

Il problema è che la popolazione Cerca, in molte occasioni, informazioni all'esterno dell'unità di salute ambiente, in loco la commercializzazione di piante medicinali, per esempio. La preoccupazione in questi casi è che le persone che vendono queste piante, chiamate erboristi, ottenere la conoscenza della tradizione orale senza basi scientifiche. Questo è stato dimostrato in uno studio nella città di Campina Grande, nel Paraíba, dove alcuni erboristi che associati conoscenza acquistati con la tradizione orale alla letteratura sull'argomento (Francia et al., 2008). Questo fatto conferma la necessità di formazione degli operatori sanitari su questo argomento.

Anche con il riconoscimento delle erbe consigli salute professionale quali farmacia, medicina e nutrizione, molti professionisti non sentono al sicuri affrontare l'argomento. Sottolinea, pertanto, la necessità di spazi per la discussione del tema, sia in ambito accademico come nel lavora, in più per il d. Lgs. per garantire la vostra offerta (ascia; CZERMAINSKI; LEE, 2012).

Dopo studio osservazionale con 27 medici del programma salute della famiglia (PSF) nel comune di Canoas (RS), Rosa e Beria (2011) trovato che l'uso previsto della medicina di erbe era maggiore tra coloro che avevano una maggiore conoscenza del soggetto. Questo fatto dimostra l'importanza della formazione dei professionisti e l'investimento nel programma di educazione permanente. I professionisti intervistati ha rivelato una preoccupazione con criteri scientifici contemporanei di questa terapia.

Lo sviluppo di materiale tecnico per comporre un programma tra cui pre-clinici e studi clinici e la validità dell'uso di piante medicinali e/o erbe medicinali sarebbe un facilitatore per l'uso di questa terapia del SUS (rosa; Camera; BERIA, 2011).

Alcuni professionisti non riescono a prescrivere a causa della mancanza di informazioni sull'argomento. Ma tra coloro che prescrivono c'è anche una necessità per capacità, dato che spesso si associa l'uso di erbe medicinali con farmaci allopatici e ignari che questa pratica può generare rischi. Ciò che spesso ignorano è che varie sono state descritte interazioni tra erbe medicinali e droghe chimicamente definiti, alcuni legati alla modulazione dell'attività dell'enzima presso il luogo di adempimento (SANTOS et al., 2011).

Professionisti della salute che prescriveranno erbe medicinali dovrebbero essere attenti a diversi fattori che interferiscono nelle prestazioni del complesso attivo ottenuto attraverso le verdure. Ogni individuo ha una malattia genetica aspetto può esprimere diverse attività di sostanze bioattive presenti. Queste sostanze bioattive possono essere compromessa anche dovuta agli agenti atmosferici come pioggia, luminosità, condizioni del suolo e altri fattori. È essenziale, pertanto, di conoscere la tassonomia delle materie botaniche che verrà utilizzata come erbe medicinali possono presentare un elevato rischio di tossicità e di effetti collaterali (Francia et al., 2008).

Svolgere il suo ruolo istituzionale, il Ministero della salute svolge diverse azioni con altri organismi governativi e non governativi per l'elaborazione delle politiche pubbliche diretto per l'inserimento di piante medicinali e fitoterapia in SUS e lo sviluppo l'industria. La filiera delle piante officinali e rimedi erboristici permea molte aree della conoscenza, che richiedono azioni multidisciplinare, quindi. I risultati attesi nel campo della salute dipendono dalle norme che disciplinano i passaggi e le azioni dei partner (Brasile, 2006a).

Stabilire meccanismi per la qualificazione dei professionisti del sistema sanitario locale è una responsabilità del gestore della città. Secondo la politica nazionale di Integrative e complementari pratiche (PNPIC) per la SUS, nella sezione di "medicina a base di erbe e piante medicinali" deve essere impostato localmente su formazione permanente e l'educazione in medicina di erbe e piante medicinali per professionisti Servizi sanitari di agire.  Questa formazione sarà in tre livelli (Brasile, 2006c).

Tabella 5: livelli di educazione permanente

Livello 1 Base interdisciplinare comune a tutta la squadra: contestualizzazione PNPIC, contemplando la cura generale con piante medicinali e rimedi erboristici.
livello 2 Specifico ai professionisti della sanità livello college: dettagliare gli aspetti della manipolazione, uso e prescrizione di piante medicinali e rimedi erboristici.
Livello 3 Specifiche per i lavoratori agricoli: dettagliare gli aspetti collegati alla filiera produttiva delle piante medicinali.

Fonte: adattato 2006c.

Secondo il PNPIC (Brasile, 2006 c) è necessario per "incoraggiare lo sviluppo di materiale educativo e informativo per assistere i gestori del SUS nello sviluppo di progetti locali di istruzione e la formazione permanente". Anche per seguire le raccomandazioni del PNPIC del Ministero della salute ha incoraggiato l'inclusione delle discipline con contenuti mirati a piante medicinali e fitoterapia in corsi di laurea e corsi di laurea, coinvolti nella zona.

Secondo Michiles (2004) c'è la necessità di un maggiore impegno dei gestori di rispettare le linee guida ufficiali sul tema della medicina di erbe. L'autore evidenzia anche che la maggior parte dei gestori non considerano che le azioni a sostegno di programmi di medicina di erbe possono collaborare per lo sviluppo tecnologico e l'indipendenza economica del nostro paese nel campo dei medicinali.

4 CONCLUSIONI

La conoscenza della medicina di erbe è necessaria come pratica supplementare nella cura degli individui al fine di guidarli sul modo corretto di identificazione, preparazione e uso delle piante, che li rende circa l'uso razionale degli stessi. L'uso della medicina di erbe è riconosciuta come una pratica che può aiutare i professionisti della salute nella vostra condotta professionale.

La pratica della medicina di erbe a SUS permette di diversificare le opzioni terapeutiche che conduce ad una riduzione della medicalizzazione, crea un ambiente di salute istruzione, aiuti a ridurre i costi, genera solidarietà e qualità della vita, incoraggia lo scambio di esperienze stabilire collegamenti tra la Comunità e i professionisti, promuove l'educazione ambientale, incoraggia la famiglia agricoltura come un modo per migliorare la qualità della vita e preservare la diversità culturale brasiliano.

Interessi istituzionali e popolari vengono crescendo per rafforzare la fitoterapia a SUS, poiché da primi anni 1980 sono stati elaborati diversi strumenti normativi come delibere, ordinanze e rapporti.

Anche se la flora brasiliana è di un'immensa ricchezza e grande uso di piante dalla popolazione, c'è un consenso sulla mancanza di studi scientifici sull'argomento.  È necessario stimolare la consapevolezza dell'importanza del completamento di questi studi, considerando il valore dei risultati sia individuali che sociali.

Professionisti della salute devono essere abilitati per la prescrizione di farmaci a base di erbe, basato su conoscenze scientifiche e tecniche e principi etici, in modo che possono diffondere la conoscenza e fare un uso sicuro degli stessi, cercando in questo modo, riempire in modo razionale e qualificati per le esigenze della popolazione che cercano cure del SUS.

Attualmente la crescente formazione in università e della ricerca centri, rende possibile lo sviluppo di piante medicinali brasiliani per l'uso nei programmi di sanità pubblica. Tuttavia, c'è la necessità di una maggiore integrazione tra istituti di ricerca e industria.

È possibile realizzare, quindi, che la decisione della fitoterapia da iscritta nel servizio sanitario pubblico deve avvenire insieme alla vostra formazione.

RIFERIMENTI

-ANTONIO, Gisele Damian; TAMER, Charles Dalcanale; MORETTI-PIRES, Rodrigo Otávio. Contributi delle piante medicinali per la cura e promozione della salute nelle cure primarie. -Interfaccia di comunicazione, salute, educazione, Botucatu, v. 17, n. 46, p. 615-633, lug/set 2013.

-BRASILE. Ministero della salute. Fitoterapia in SUS e il programma di ricerca a base di erbe medicinali. Brasilia: Ministero della salute, 2006. Disponibile a: <http: bvsms.saude.gov.br/bvs/publicacoes/fitoterapia_no_sus.pdf="">.</http:> Letta il 9 febbraio. 2016.

– _______. Ministero della salute. L'agenzia di vigilanza sanitaria nazionale. Modulo a base di erbe della farmacopea brasiliano. Brasilia: Ministero della salute, 2011.

– ______. Ministero della salute. Segretario delle politiche sanitarie. Formulazione di politiche del Ministero della salute. Politica nazionale di farmaci. Brasilia: Ministero della salute, 2001. Disponibile a: <http: bvsms.saude.gov.br/bvs/publicacoes/politica_medicamentos.pdf="">.</http:> Letta il 10 febbraio. 2016.

– _______. Ministero della salute. Politica nazionale di piante medicinali e rimedi erboristici. Brasilia: Ministero della salute, 2006.

– _______. Ministero della salute. Segretariato per l'assistenza sanitaria. Dipartimento di base attenzione. Politica nazionale di integrativa e pratiche complementari a SUS: atteggiamento di espandere l'accesso. Brasilia: Ministero della salute, 2006. Disponibile a: <http: bvsms.saude.gov.br/bvs/publicacoes/fitoterapia_no_sus.pdf="">.</http:> Letta il 9 febbraio. 2016.

– _______. Ministero della salute. Ordinanza n. 886, 20 aprile 2010. La farmacia vivono all'interno del sistema sanitario unificato (SUS). [Diário Oficial da União], Brasilia, DF, 22 aprile 2010. Disponibile a: <http: bvsms.saude.gov.br/bvs/saudelegis/gm/2010/prt0886_20_04_2010.html="">.</http:> Letta il 17 febbraio. 2016.

– _______. Ministero della salute. Decreto ministeriale n. 2488, del 21 ottobre 2011.  Approva la politica nazionale di assistenza sanitaria primaria stabilendo la revisione delle linee guida e norme per l'organizzazione di base attenzione per la salute della famiglia strategia (FHS) e il programma di agenti di salute di comunità (PACS). [Diário Oficial da União], Brasilia, DF, 24 ottobre 2011. Disponibile a: <http: bvsms.saude.gov.br/bvs/saudelegis/gm/2011/prt2488_21_10_2011.html="">.</http:> Letta il 17 febbraio. 2016.

– _______. Ministero della salute. Segretariato per l'assistenza sanitaria. Dipartimento di base attenzione. Pianificazioni di base attenzione. Le pratiche integrative e complementari: piante medicinali e fitoterapia nella cura dei fondamentali. Brasilia: Ministero della salute, 2012.

– _______. Ministero della salute. L'agenzia di vigilanza sanitaria nazionale. Risoluzione RDC 18 del 13 aprile 2013. Offerte sulle migliori pratiche di lavorazione e stoccaggio di piante medicinali, preparazione ed erogazione di prodotti magistrali e officinali, di piante medicinali ed erbe medicinali nelle farmacie vivi all'interno del sistema sanitario unificato (SUS). [Diário Oficial da União], Brasilia, DF, 14 aprile 2013. Disponibile a: <http: bvsms.saude.gov.br/bvs/saudelegis/anvisa/2013/rdc0018_03_04_2013.html="">.</http:> Letta il 26 febbraio. 2016.

– _______. Ministero della salute. L'agenzia di vigilanza sanitaria nazionale. Risoluzione RDC 26 del 13 maggio del 2014. Regolamento relativo alla registrazione delle erbe medicinali e la registrazione e notifica dei prodotti a base di erbe tradizionali. [Diário Oficial da União], Brasilia, DF, 14 maggio 2014. Disponibile in:

<https: www.diariodasleis.com.br/busca/exibelink.php?numlink="227191">.</https:> Letta il 26 febbraio. 2016.

-CALIXTO, J.B. efficacia, sicurezza, controllo qualità, orientamenti normativi e di marketing per erbe medicinali (agenti fitoterapici). Giornale brasiliano di Medical una ricerca biologica, v. 33, n. 2, p. 179-189, 2000.

-FÁTIMA, Christiane; GENTILUOMO, Claudia Angelica Nunes; MOLIN, Gislaine Tisott Dal; CAVINATTO, Aline Wiliens; SCHIAVO, Morgana; SAMUELS, Karin Hepp; OLIVEIRA, Karla Renata. Uso delle piante medicinali da parte degli utenti del servizio sanitario pubblico della città di Ijuí/RS. Rivista brasiliana della famiglia e medicina di comunità, Rio de Janeiro, v. 10, n. 36, pagg. 1-13, 2015.

-FISHER, Vitor F.; Pinto, Angelo C. Fitoterapia nel mondo di oggi. Nuova chimica, vol. 33, n ° 9, pp. 1829-1829, 2010.

-FINTELMANN, Volker; WEISS, Rudolf f. manuale di fitoterapia. Rio de Janeiro: Guanabara Koogan, 2010.

-Francia, Le Hong Satiro Xavier; Souza, Geova Adams; BAPTISTA, Rosilene Santos;  BASSETT, Virginia Rossana de Sousa.  Medicina popolare: benefici e nuoc di piante medicinali. Giornale brasiliano di professione d'infermiera, v. 61, n. 2, p. 201-208, 2008.

-GONÇALVES, Maria Tavares Dion et al. Criteri di integrità per fitoterapia in Brasile. Revista Cubana de Plantas Medicinales, l'Avana, v. 18, n. 4, p. 632-637, 2013.

-KALUFF, Steph. Medicina di erbe funzionale: i principi attivi per la prescrizione di farmaci a base di erbe. São Paulo: Editora, VP di 2008.

-KUREBAYASHI, Riza Fumiko Sato; FREITAS, Genival Fernandes; OGUISSO, Taka. Malattie trattate da agopuntura e trattabile secondo la percezione degli infermieri. Giornale della scuola di professione d'infermiera dell'Università di São Paulo, São Paulo, v. 43, n. 4, p. 930-936, 10.2009.

-ASCIA, Dani agnello; CZERMAINSKI, Silvia Beatriz Costa; LEE, Edyane Cardenas. Percezioni dei coordinatori delle unità sanitarie sulla fitoterapia e altre pratiche integrative e complementari. Nel dibattito di salute. Rio de Janeiro, v. 36, n. 95, p. 615-623, / dez… 2012.

-MELO, Denise Barrie et al. Medicina di erbe, perché no? Rivista brasiliana della famiglia e medicina di comunità, Florianópolis, v. 7, giugno 2012.

-MICHILES, Elizabeth. Diagnosi della situazione dei servizi di medicina di erbe nello stato di Rio de Janeiro. Giornale brasiliano di farmacognosia, Curitiba, v. 14, Suppl. 1, p. 16-19, 2004.

-SILVA, Alzira Denski di Durga; ALBIERO, Adriana Lenita Meyer. Programmi di medicina di erbe nelle cure sanitarie primarie: ci sono esperienze di successo? Giornale brasiliano di farmacia, Rio de Janeiro, v. 3, pag. 889-908, 2014.

-SILVA, Maria Isabel g. et al. Uso dei rimedi di erbe nelle unità di assistenza sanitaria di base della famiglia nella città di Maracanaú (CE). Giornale brasiliano di farmacologia, São Paulo, v. 16, n. 4, p. 455-462, 2006.

-SANTOS, R.L.; GUIMARÃES, G.P.; NOBLE, M.S.C.; PORTELA, A.S. analisi sulla fitoterapia come pratica integrativa nel sistema sanitario. Giornale brasiliano delle piante medicinali. Botucatu, v. 13, n. 4, p. 486-491.2011.

Rosa, Caroline; FOTOCAMERA, Sheila Gonçalves; BERIA, Jorge Umberto. Rappresentanze e destinazione d'uso della fitoterapia nella cura dei fondamentali per la salute. Scienza e salute pubblica, v. 16, n. 1, p. 311-318, 2011.

[1] Nutrizionista specializzata in dietista personale in clinica, sport e medicina di erbe "da UBM.

[2] Nutrizionista, coordinatore di nutrizione di UBM

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here