Educazione fisica come metodo Inclusive per bambini con bisogni speciali

0
786
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
Classificar o Artigo!
ARTIGO EM PDF

DINIZ, Rakel Pereira [1]

VIANA, Fabiana Cury [2]

DINIZ, Rakel Pereira; VIANA, Fabiana Cury. Educazione fisica come metodo inclusiva per bambini con bisogni speciali. Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. Anno 1. Vol. 9. pp. 235-253, ottobre/novembre 2016. ISSN. 2448-0959

RIEPILOGO

Attualmente ci è brasiliano in realtà una lotta intensa delle persone con bisogni speciali, principalmente fisici, per garantire il loro diritto all'uguaglianza, alla ricerca di un'istruzione Fiera e realtà meno pregiudizi. L'insegnante deve capire i fattori limitanti ai loro studenti, l'assistenza nella trasposizione delle barriere che possono sorgere. I bambini speciali dovrebbero essere accolti nel nucleo educativo, perché i centri di apprendimento sono l'ambiente iniziale dove l'essere umano si sviluppa socialmente. Gli agenti sono di primaria importanza nel processo educativo educatori. Attraverso vari metodi adattate è possibile lo sviluppo fisico e psicosociale di allievi speciali, che sono aumentate loro potenziale nel perseguimento della loro autonomia.  L'obiettivo di questo studio è quello di capire le forme di inclusione delle persone con disabilità in lezioni di educazione fisica di istruzione regolare. La revisione di letteratura è stata usata come una metodologia, con articoli e lavori di ricerca della conclusione naturalmente pubblicato in dati online basi.

Parole chiave: l'attività fisica. Istruzione regolare. Inclusione.

INTRODUZIONE

In Brasile, c'è un'intensa lotta sociale dei gruppi di minoranza per i loro diritti. Il mondo non è ancora completamente adattato per persone con esigenze speciali possono avere una vita normale, essendo supportata nelle loro difficoltà attraverso le proprie persone e dello stato.

La scuola è la base introduttiva nel mondo sociale. I bambini speciali dovrebbero essere abbracciati, se possibile, attraverso gli istituti di istruzione regolare. Il sistema educativo brasiliano passa attraverso una serie di modifiche, intese a conseguire la vera educazione inclusiva.

La realtà, come gran parte dei professionisti dell'istruzione degli studenti, è segnata da relativismos e paure. Ricevere un'istruzione equa e realtà che meno pregiudizi è il primo passo per inclusione educativa.

La scuola e l'insegnante ha un ruolo fondamentale nei processi formativi della vita di ogni persona, soprattutto per i bambini con bisogni speciali, in particolare fisiche esigenze. Vi è, però, che se avete un distinto 'guardare', un'attenzione maggiore di solito ha. Attraverso l'uso di metodi efficaci, adattati al caso particolare, è possibile fornire capacity building, entrambi al settore cognitivo e fisico, favorendo la socializzazione e l'autonomia degli studenti speciali.

L'obiettivo generale dello studio era di capire le forme di inclusione delle persone con disabilità in lezioni di educazione fisica di istruzione regolare. E, come obiettivi specifici: esporre circa il processo storico e sociale dell'integrazione scolastica, sottolineando il suo impatto sul sistema educativo brasiliano; comprensione del ruolo dell'educazione fisica come promotore dell'inclusione di bambini e adolescenti eccezionali, analizzando le pubblicazioni sul tema.

È notevole l'interesse di molti ricercatori di tema, che dimostra l'importanza di scrittura circa l'inclusione di scuola. Lo studio scientifico proposto che circonda questo argomento, cercando l'amplificazione della ricerca e lo scambio di esperienze tra scuole sull'integrazione dei diversamente abili al loro nucleo sociale, soprattutto durante la pratica sportiva.

La revisione di letteratura è stata usata come una metodologia, con articoli e lavori di ricerca della conclusione naturalmente pubblicato in dati online basi. Lo sfruttamento letterario tenuto in questi materiali era di massima importanza per il completamento del lavoro.

Le fonti considerate per svolgere tali ricerche erano articoli scientifici nel database di Google Scholar e Scielo, pubblicati tra il 2008 e il 2014. È stato utilizzato come parole chiave: inclusione; disabilità; bisogni speciali; bambino; Educazione fisica. Per la selezione delle fonti sono stati considerati come criteri le bibliografie che si avvicinava la palestra come metodo inclusiva per i bambini con disabilità. I materiali sono stati raccolti tra febbraio e ottobre 2016.

1. SVILUPPO DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI CON BISOGNI SPECIALI

L'apprendimento è un processo di cambiamento comportamentale, derivanti dall'esperienza costruita da aspetti emotivi, ambientali e neurologici. "L'apprendimento è il risultato dell'interazione tra strutture mentali e l'ambiente." (1)

Apprendimento, nel suo aspetto globale, è identico per ogni apprendimento; nel tuo aspetto particolare, deve essere tradotto dall'eterogeneità dei dotti osservato di apprendimento, vale a dire, che ognuno ha le proprie peculiarità nel tempo di imparare in aula. Esercizi di apprendimento, come memorizzare e consolidare hanno subito trasformazioni, e attualmente, la base educativa è formata dalla riflessione, dalla ricerca, sollecitando per creare nuove procedure. (2)

Formazione, assimilati come una comunità di pratica e inserita in un contesto sociale, economico e politico, non è un'attività neutra. La pratica pedagogica, quando effettuate entro i valori dominanti, riduce l'esclusione sociale. Questa modifica produce benefici per tutti, garantire i diritti fondamentali in vari livelli. (3)

Così, gli esseri umani che sono incompleti nella loro struttura biologica sono considerati disabili. Storicamente, sono determinati a essere incapace e inefficiente sul mondo del lavoro, formazione e socializzazione con altre persone. Oggi, attraverso il nuovo paradigma di inclusione educativa e sociale per il salvataggio di integrazione, al fine di costruire una società più giusta e meno discriminatoria. (4)

Integrazione scolastica è un movimento contemporaneo, che cerca l'integrazione di tutti nella rete di istruzione regolare, parità di condizioni per l'accesso e la permanenza nella scuola e includono non solo inserire lo studente con bisogni speciali nella scuola normale, ma lui tecniche fornisce entrambi insegnamento specifico monitoraggio, mirando sempre alla ricerca per la conoscenza. (5)

Integrazione scolastica, dunque, significa educare tutti i bambini in un contesto scolastico. L'opzione per questo tipo di formazione non significa negare le difficoltà degli studenti. Al contrario. Con l'inclusione, le differenze non sono visti come problemi, ma come diversità. È questa varietà, dalla realtà sociale, è possibile ingrandire la vista del mondo e sviluppare le opportunità di convivenza di tutti i bambini. Preservare la diversità presentata a scuola, trovato nella realtà sociale, rappresenta opportunità per soddisfare le esigenze educative con enfasi sulle competenze, capacità e potenzialità di educare (6)

Lo studioso Mazzota determina tre atteggiamenti sociali che hanno segnato la storia del processo educativo delle persone con disabilità: emarginazione, assistenza e formazione/riabilitazione:

L'emarginazione è caratterizzata come un atteggiamento di incredulità nella possibilità di cambiamento per le persone con disabilità, che conduce ad un'omissione completa della società in relazione alla organizzazione dei servizi a questa popolazione. L'assistenza è un atteggiamento caratterizzato dal senso filantropico, paternalistico del cambiamento individuale, accompagnato da principio cristiano della solidarietà umana, quali ricerche solo dare protezione alle persone con disabilità. Educazione/riabilitazione è un atteggiamento di fede nella possibilità di cambiamento per le persone con disabilità e le azioni derivanti da questo atteggiamento sono concentrate sull'organizzazione dei servizi educativi. [grifo dos autores] (3)

Indipendentemente da qualsiasi caratteristica che lo studente deve, ha il diritto all'istruzione di forma uguale, sia assicurato un accesso, permanenza e l'utilizzo all'interno della scuola. (5)

L'ideale dell'inclusione delle persone con disabilità ottenuto lo stato attivo dopo la promulgazione della costituzione della Repubblica federativa del Brasile, del 1988, principalmente negli articoli 205 e 206, prescrivere, vale a dire:

Art. 205. Istruzione, diritto di tutti e dovere dello stato e della famiglia, sarà promosso e incoraggiato con la collaborazione della società, finalizzata allo sviluppo completo della persona, la sua preparazione per l'esercizio della cittadinanza e la qualifica per il lavoro.

Art. 206. L'insegnamento sarà condotta sulla base dei seguenti principi:

I – parità di condizioni per l'accesso e la permanenza nella scuola;

II-libertà di imparare, insegnare, ricercare e diffondere il pensiero, l'arte e la conoscenza;

III-il pluralismo delle idee e concezioni pedagogiche e coesistenza di istituti scolastici pubblici e privati;

IV-libero pubblica istruzione negli istituti ufficiali;

V-valore dei professionisti dell'istruzione, garantita, conformemente alla legge, piani di carriera, con biglietto esclusivamente per la gara d'appalto pubblica e titoli, a reti pubbliche;

Ho visto la gestione democratica della pubblica istruzione, sotto forma di legge;

VII-garanzia di standard di qualità.

VIII-professional retribuzione nazionale per professionisti nella formazione della scuola pubblica, secondo la legge federale. (7)

Il bambino sviluppa la socializzazione di lingua, il pensiero, l'iniziativa e l'autostima attraverso l'inclusione, che costituiscono essi stessi come cittadino in grado di risolvere i conflitti, costruire un mondo migliore, indipendentemente dalle differenze. (8)

L'inclusione di scuola, non è un processo facile, ma piuttosto una sfida. La scuola si occupa di un tema nuovo, lasciando da parte il tuo carattere selettivo. Scuole di qualità sono quelli che propongono contesti educativi in cui tutti gli studenti hanno la possibilità di imparare, sempre nel rispetto della pluralità delle culture, la complessità dell'interazione umana e l'ideale che ogni ragazzo ha la stessa capacità di intelligenza. (9)

Centri educativi, luoghi dove sono i valori aggregati, principi e conoscenza, tutti gli studenti imparano, se questi portatori di bisogni speciali. La Comunità in generale, le impostazioni familiari e altri attori sociali devono essere sviluppo Booster e inserimento delle persone disabili, sia nella scuola e nel mercato del lavoro e nella vita sociale. (10)

Includono le persone con bisogni educativi speciali nella corrente principale scuola assume un'importante riforma del sistema educativo. Ciò implica la flessibilità o l'idoneità del curriculum, con modifica delle forme di insegnamento, metodologia e valutazione; Essa implica anche lo sviluppo del lavoro in gruppi in classe e nella creazione e adattamento delle strutture fisiche che facilita l'ingresso e la circolazione di tutte le persone. È una sfida, per rendere l'inclusione, senza perdere di vista il fatto che oltre l'opportunità, dobbiamo garantire non solo lo sviluppo dell'apprendimento, come pure lo sviluppo globale di individui con bisogni educativi speciali. (11)

I componenti del curriculum educazione fisica hanno subito modifiche nel corso del tempo, in corso di attuazione allo stesso tempo come la giochi, sport, wrestling, danza e ginnastica. All'interno di queste prassi opportunità ci sono diversi modi di approccio da parte dell'educatore professionale, lavorando secondo le esigenze, potenzialità e aspirazioni degli studenti. In questo contesto, l'inclusione degli studenti con bisogni speciali richiede un programma di educazione fisica pianificazione, rispettando i principi dello sviluppo umano e le caratteristiche delle persone con disabilità. (12)

L'integrazione scolastica ha come fondamento la ricerca di un'istruzione di qualità per tutti, nel rispetto della diversità degli studenti, costruire un profondo cambiamento nel sistema educativo. Un ottimo contrappunto con esperienza in realtà è l'impreparazione degli insegnanti a trattare con gli studenti con bisogni speciali. (11)

La particolare necessità di uno studente non è causa per lui di essere escluso dalle varie pratiche di insegnamento. È necessario che l'insegnante abbia in mente che lo studente è un mutevole, che hanno bisogno di libertà di imparare e di produrre conoscenza liberamente. La scuola inclusiva mira alla costruzione di una pedagogia che soddisfa tutti gli studenti e capisce la diversità umana. (9)

Le attività svolte in questo tipo di lavoro devono essere aperta e diversificata, oltre rilassato all'approccio in diversi livelli di comprensione, comprensione, proprietà e prestazioni in queste attività. Si dovrebbe mai mostrare o confrontare gli studenti che hanno competenze e potenziale, l'ideale è di lodare e incoraggiare l'aspetti positivi costruiti da tutti, ma queste attività può essere arricchito da dibattiti, gruppo di ricerca, scritto e parlato, record dinamici, film, musica e gruppo esperienze. Il contenuto dovrebbe essere funzionato gradualmente senza oneri e limitazioni. (8)

Come sopra, il professore ha un ruolo fondamentale all'interno del processo di inclusione. Egli è il Mediatore nel processo di insegnamento/apprendimento. Tuttavia, questo compito non è facile e dovrebbe essere fornito fondamentali bisogni educativi per quel professore lavorano efficacemente con gli studenti con bisogni speciali, il vettore che richiedono di conseguenza nel loro soggiorno presso il centro di insegnamento. (11)

2. ATTIVITÀ ADATTATA A BAMBINI CON HANDICAP FISICI

Per concettualizzare disabilità, possiamo dire che sono diverse condizioni che colpiscono le persone motore commettere la mobilità, capacità motorie generali e discorso, a seguito di lesioni neurologiche, neuromuscolari, ortopediche, malformazioni o congenita o acquisita. (3)

Storpio è l'individuo che presenta compromissione delle capacità motorie, modelli considerati normali per la specie umana, può essere definito come uno svantaggio, perché il risultato di una disabilità, che limita o impedisce le prestazioni del motore di una parte specifica del corpo. Tipi di disabilità fisica sono: emiplegia, che è la paralisi del lato destro o lato sinistro del corpo, paraplegia, che è la paralisi degli arti inferiori, vale a dire le gambe, e la quadriplegia che è la paralisi di tutte e quattro le membra, le braccia e le gambe. (13)

La disabilità fisica può avere numerose cause problemi durante la gravidanza o nascita, insufficienza respiratoria così come l'arresto cardiaco, infezione nosocomial, trauma causato da forte caduta o azione di malattie infettive. (13)

Tutti hanno qualche tipo di difficoltà nelle faccende quotidiane e c'è il portatore di bisogni speciali inseguimento: vedere le difficoltà di loro fa persone ripensare le loro difficoltà, li nasconde. La cultura della società contemporanea discrimina i disabili, poiché è sinonimo di debolezza, essere "rimosso" socialmente. Questa proposta per la rimozione è il feltro bias dai poveri e di tutta la sua famiglia, che deve essere combattuto in tutti i suoi aspetti. (13)

Dobbiamo tenere a mente che il concetto di efficienza include la relativa incapacità parziale o totale, per lo svolgimento di attività all'interno lo standard considerati normali per un essere umano. La persona con disabilità può sviluppare attività del lavoro, purché si disponga di un adeguato sostegno e le sue caratteristiche. (13)

Gli studenti con disabilità fisiche hanno difficoltà nello svolgimento delle attività di routine all'interno della scuola, che richiedono l'aiuto di una terza persona. È importante che lo studente è autore del processo di sviluppo, conoscere e scoprire nuovi percorsi. Integrazione scolastica hanno come principali caratteristiche il rispetto, l'accettazione e la fiducia nel potenziale di ogni studente, fornendo un'istruzione di qualità, senza pregiudizi. (14)

Per uno studente che presenta motore sequel hanno accesso alla rete di istruzione regolare è necessario trasporto per la scuola se la famiglia non ha proprio guida e lui non può prendere l'autobus; attrezzature che necessarie per frequentare le lezioni, come una sedia a rotelle; Eliminazione delle barriere architettoniche e pregiudizio dell'insegnante in relazione la persona disabile, il requisito di un caregiver che accompagna lo studente in aula, dove la famiglia è in grado di partecipare ad essa. Per gli studenti di avere accesso all'istruzione regolare rete è essenziale per calcestruzzo degli studenti comprensione che sono seguiti. Non c'è nessuna possibilità di questo studente di frequentare un'aula senza essere soddisfatte queste esigenze, che non sono speciali e fanno parte della lotta per l'accesso e la permanenza. (13)

Sport per persone con disabilità ha cominciato dopo la seconda guerra mondiale, come trattamento dei soldati feriti. In Brasile, questa categoria di sport è stato introdotto alla fine degli anni 50. Questa evoluzione nel settore dello sport ha influenzato direttamente l'ambiente scolastico. Spesso gli studenti con bisogni speciali sono stati esentati dall'attività fisica, ma devono cercare delle alternative a questa realtà. (15)

I progetti di sport adattati sono importanti per lo sviluppo di atleti ad alte prestazioni con disabilità. Tuttavia, l'educazione fisica si sta trasformando in una visione inclusiva, che presuppone la convivialità e la partecipazione di tutti gli studenti le stesse attività. Questo punto di vista riguarda le attuali convenzioni internazionali in materia di diritti umani. (15)

Educazione fisica, visto in design moderno, porta l'idea di educazione omogenea, basata sulla concorrenza e l'efficienza di auto. Così, per molti anni, le persone disabili sono stati esclusi dalla pratica. Attualmente, ricerca di educazione fisica, come pure il sistema educativo in generale, essere inclusiva, che comprende tutti gli studenti (persone con disabilità o non) nella stessa attività. (15)

Educazione fisica ha molto da contribuire a persone con disabilità, promuovere una maggiore integrazione dei disabili con l'ambiente sociale, stimolando l'interesse nelle attività fisiche, o anche attraverso la formazione professionale nell'area. Educazione fisica inclusive coinvolge non solo i cambiamenti nelle pratiche fisiche esistenti, ma anche la creazione di nuove attività. (15)

Persone con bisogni speciali dovrebbero essere chiaramente riconosciuti i loro diritti e formazione. Educazione fisica, in questo contesto, dovrebbe introdurre materiali formativi e non complementari, sostituendo il tradizionale curriculum della competitività degli obiettivi della cooperazione e della solidarietà. (16)

La persona disabile è bisognosa e porta con sé una serie di no, che nella vita quotidiana. Così, vengono mantenute da azione e aspetti di pensiero e affettivi. Abbiamo bisogno di dare a questi studenti sviluppano pienamente le proprie capacità di capacità creativa e spontanea. (17)

Il fatto di equitazione in una sedia a rotelle o stampelle o fare una passeggiata lenta, non si può evitare di stare fuori l'attività sportiva che viene eseguita. L'insegnante di educazione fisica deve sapere come modificare gli stili di insegnamento in modo che ci è no eliminato. (16)

Le persone con particolari esigenze devono acquisire e padroneggiare il movimento, nello stesso modo come gli altri bambini. Così, le attività proposte durante le lezioni di educazione fisica sono visti come forme positive di sviluppo e professionisti ottenere mezzi tecnici a tutti di partecipare negli esercizi proposti. (16)

Per portatori di handicap, gli esercizi eseguiti forniscono agilità nella gestione della carrozzina, sviluppo dell'equilibrio statico e dinamico, ha aumentato la forza muscolare, la coordinazione motoria e il favoritismo loro riabilitazione fisica. La scelta di uno sport dipende da un sacco di opportunità offerte alle persone con bisogni speciali, loro condizione economica e sociale, le barriere formate dal suo aspetto fisico e la sua potenziale, posizione e materiale adatto, oltre che di stimolo di comunità e famiglia:. (17)

Analizzando la situazione attuale dell'educazione brasiliano, è chiaro che le scuole non hanno ambienti preparati a incontrare gli studenti con disabilità fisiche. Sono necessari adeguamenti e innovazione in risorse educative per gli studenti con esigenze speciali sono davvero fisico integrato in istruzione regolare. (14)

Tuttavia, il rapporto di educazione fisica inclusive con bisogni speciali fornisce alla Comunità l'osservazione delle disuguaglianze esistenti nel suo nucleo; e, da questa visione, tutte le persone a capire che i disabili se Excel, dimostrando che l'uguaglianza è possibile. (17)

3. STRATEGIE E CONCETTI PER L'INCLUSIONE DEI BAMBINI CON BISOGNI SPECIALI

Cambiamenti nella standardizzazione e la nuova politica educativa garantite che il diritto delle persone con speciale ha bisogno di accedere a scuole regolari. Tuttavia, la teoria non è sufficiente. È necessaria l'esistenza di strategie per garantire l'efficace inclusione di queste persone, soprattutto durante la pratica di attività fisiche. (18)

Ogni studente presenta peculiarità, cioè specifici bisogni speciali; Così, i metodi e le risorse pedagogiche devono essere legate alla situazione di apprendimento in cui si trovano. Ci vuole flessibilità per soddisfare le aspirazioni di ogni studente, come varie metodologie di insegnamento, valutazione differenziata e modifiche nella struttura e organizzazione dell'ambiente educativo. La proposta di educazione inclusiva sottolinea che "le scuole che hanno per adattarsi a servire tutti gli studenti e non studenti che devono essere pronti ad adattarsi a scuola." (19)

Tuttavia, la realtà dell'educazione brasiliano crea ostacoli. L'apertura dell'offerta di slot implica una maggiore diversità di studenti in centri educativi. Una maggiore diversità presuppone una maggiore varietà di strumenti di insegnamento, che non si verifica nel sistema educativo attuale. I processi pedagogici esistenti adottano un atteggiamento omogeneo, non prendendo in considerazione le esigenze specifiche di ogni studente. Pertanto non esiste un grande contenuto di disapprovazione e assenze ingiustificate, che interessano gli studenti in una molto significativa a proposito e quasi irreversibili. (19)

Un altro ostacolo è che la difficoltà trovato che la facoltà richiede per accettare le modifiche; così come la mancanza di interesse per lo studio e il dialogo con altri insegnanti per creare nuove idee e metodi. Non ci sono aggravanti per questa condotta professionale, quali la mancanza di supporto della direzione, la mancanza di tempo durante la giornata lavorativa per elaborare attività inclusive e l'inadeguatezza della struttura dell'ambiente scolastico. (20)

L'aggiunta include il diritto all'istruzione, pari opportunità e partecipazione. Tuttavia, più di garantire l'accesso delle persone con disabilità nelle scuole o altri spazi sociali è necessario per rendere il loro soggiorno e apprendimento attraverso la costruzione di proposte pedagogiche che può soddisfare le esigenze specifiche degli studenti ed educarli in e per la […]diversità della società, infatti, inclusive, ci deve essere un cambiamento di atteggiamento generale dalla comprensione che la disabilità o qualsiasi altra condizione non riprendere qualsiasi personalità atipica di una persona, né può essere determinante della loro opportunità esistenziali, sociali ed educative. (19)

Gli insegnanti hanno bisogno di "aprire la loro mente" per il lavoro. Il riconoscimento della vulnerabilità e le potenzialità di ogni studente, trattamento rispettoso ed efficace, oltre il reale e l'affabilità che lo studente la comprensione è fondamentale per la costruzione di un'educazione veramente inclusiva, basata sulla concezione dei diritti umani. (21)

"Le differenze contengono grandi opportunità per l'apprendimento. Essi offrono una risorsa gratuita, abbondante e rinnovabile". La diversità può rafforzare tutti i centri educativi, come faranno a reinventarsi per garantire pari godimento per tutti. "L'inclusione sociale, quando si verifica, si rafforza l'idea che le differenze sono accettate e rispettate dalla società." (21)

Per quanto riguarda lo sviluppo dei disegni compreso, deve tener conto che la categorizzazione delle persone con disabilità è indipendente della diagnosi medica, determinazione delle loro caratteristiche fisiche e comportamentali. La contestualizzazione di queste persone deve andare oltre la loro disabilità, del disordine o disturbo. L'essere umano cambia continuamente, trasformando il contesto in cui è inserito. Tutto dipenderà l'ambiente socio-culturale, nonché le opportunità e risorse disponibili. (19)

Tuttavia, vale a dire che ci sono molte somiglianze, come persone con sordità, con disabilità fisiche o mentali. È possibile causare il lavoro disabilità dallo sviluppo dei gruppi come esempi di soddisfano le esigenze dei non udenti, che hanno una limitazione nel comunicare; delle persone disabili adattando la struttura architettonica della scuola per una maggiore mobilità dello studente. Tuttavia, questo lavoro non può essere un fine in sé, è necessario per vedere gli studenti nella loro particolarità, come pure l'handicap globale e di fornire loro il miglior modo possibile. (19)

Nel libro "strategie di classe per l'inclusione della persona con disabilità" (21) sono elencati una serie di procedure di base per il processo educativo efficace delle persone con disabilità. Il seguenti sono alcuni esempi di comportamento che devono essere effettuate da insegnanti:

  • Stimolare l'integrazione sociale;
  • Unire diverse attività che hanno obiettivi diversi motori, affinché siano incluse situazioni in cui tutti possono partecipare;
  • Bastone per l'età del discente, in modo che le situazioni sociali e psicomotorie scelte rispettare e connesso con la sua realtà;
  • Stimolare attività sia giochi collettivi e come singoli;
  • Guidare gli studenti in modo che chi lo indossa di bisogni speciali è confortevole in compagnia di altri studenti e viceversa.
  • Proporre esercizi che incoraggiano la fiducia in se stessi e la risalita del potenziale individuale;
  • Utilizzare elementi visivi, con la spiegazione successiva, chiaramente e con precisione;
  • Incoraggiare la cura di base e descrivere come è la prevenzione degli incidenti durante le pratiche sportive;
  • Stimolare il lato artistico dell'allievo, e questo è uno strumento molto positivo. Caratteristiche come attività ritmica, musica e Teatro sono strumenti efficaci per lo sviluppo del linguaggio del corpo;
  • Utilizzare pratiche giocose come giochi che stimolano l'aspetto cognitivo e la memoria; attività sensoriali che comprendono la stimolazione visiva, tattile, ecc.
  • Comprendere le disabilità dello studente, conoscendo le caratteristiche della loro disabilità, in modo che l'insegnante può elaborare attività valide e sicuro;
  • Stimolare lo studente sempre, evidenziando il potenziale;
  • Offrire aiuto agli studenti, chiedendo prima se questo è necessario e il modo migliore per farlo;
  • Sempre trattare tutti con cortesia, pazienza e sincerità, fornendo così un ambiente di sostegno scolastico;
  • Utilizzando il proprio corpo per comunicazione e di espressione;
  • Sviluppare abitudini che favoriscono la salute e l'igiene;

Anche se si rivolgono agli studenti con disabilità, tale condotta si applica a tutti gli studenti. Che cosa dovrebbe operare durante la scuola è uguale, viene offerto l'opportunità a tutti, se portatori di handicap o non. (21)

Attraverso questi cambiamenti, studenti con esigenze educative ha bisogno, che sono stati segregati ed esentati dall'educazione fisica, si può praticare. Ovviamente, è necessario che l'insegnante non lascia esserci svantaggi durante la pratica. Sport dovrebbe essere una sfida per tutti i partecipanti, dando loro la possibilità di superare. Per superare gli ostacoli di cui sopra, come la mancanza di supporto dal Consiglio e la cattiva gestione del tempo, diverse scuole hanno adottato il tutoraggio, l'apprendimento collaborativo e la consulenza. (18)

Attraverso il tutoraggio, l'insegnante prepara un collega per accompagnare e aiutare gli studenti con bisogni speciali. Il rapporto tra lo studente e il tutor è un intenso scambio di esperienze, conosciuto attraverso un lavoro di squadra e individualizzato. (18)

A sua volta, la strategia di formazione collaborativa conduce in un'opportunità per tutto il lavoro degli insegnanti come una squadra, migliorare le sue abilità attraverso lo scambio di lezioni apprese ed efficace supporto del settore amministrativo. "Quando c'è collaborazione e il sostegno a scuola, gli insegnanti migliorare le loro abilità con visibili effetti sull'apprendimento degli studenti." (18)

Infine, la consulenza comprende il coinvolgimento della famiglia nel processo educativo. I genitori sono chi conosce meglio le difficoltà e le potenzialità dei loro figli, essendo parti chiave per lo sviluppo dello studente. All'interno c'è anche consulenza scambio di conoscenze con altre istituzioni ed enti, sempre alla ricerca di modi per migliorare. (18)

Lavoro di squadra, l'ambiente di apprendimento organizzato e curriculum adattamenti possono trasformare le particolari esigenze degli studenti in temporanea o persino fornire il successo di scuola integrale. Non si può dire che la carenza è stata curata o condizioni psicosociali degli studenti sono stati modificati. Tuttavia, l'emendamento consentirà l'insegnamento persone con particolari esigenze hanno una buona prestazione e un'integrazione scolastica efficace. (19)

4. CONSIDERAZIONI FINALI

Il professore, dall'inizio della sua formazione accademica, deve capire i limiti dei loro studenti, aiutandoli a superarle. All'interno della disciplina di educazione fisica, possono presentarsi diversi ostacoli, essendo parte dell'educatore per stimolare i suoi studenti, per lo più in sviluppo individuale.

Quando si parla in inclusive educazione è necessaria per lo stato di lavorare con una politica pubblica che assicura la diversità e il rispetto per le persone con bisogni speciali, dando loro il diritto all'istruzione, preferibilmente nel sistema scolastico regolare.

I bambini speciali dovrebbero essere accolti nel nucleo educativo, dal momento che la scuola è il punto di partenza per lo sviluppo dell'essere umano nella società. La scuola e l'insegnante sono essenziali per il processo educativo e, attraverso metodi efficaci e adeguati, è possibile lo sviluppo di abilità cognitive, sociali e motore di speciale studenti, stimolando la loro autonomia.

RIFERIMENTI

1 HAMZE, Amelia. Che cosa è l'apprendimento? Scuola di Brasile, 2009. Disponibile a: <http: educador.brasilescola.uol.com.br/trabalho-docente/o-que-e-aprendizagem.htm="">.</http:> Accesso a: 25 ago. 2016.

2 RANA, Jiten Blanco. I quattro pilastri di un'educazione per il XXI secolo e le sue implicazioni sulla pratica pedagogica. Editorialisti, 2016. Disponibile a: <http: www.educacional.com.br/articulistas/outroseducacao_artigo.asp?artigo="artigo0056">.</http:> Accesso a: 25 ago. 2016.

3 SILVA, da Adilson Florentino; CASTRO, Ana Lourdes Basile; Bianco, Maria Cristina Mello castello. L'inclusione di scuola degli studenti con bisogni educativi speciali: disabilità fisica. Dipartimento di educazione speciale. Brasilia: Ministero della pubblica istruzione, 2006. Disponibile a: <http: portal.mec.gov.br/seesp/arquivos/pdf/deffisica.pdf="">.</http:> Accesso a: 24 ago. 2016.

4 MAHMOUD, stuoia Garcia; SILVA, da Renata Vanessa; SILVA, Rita de Fatima. Attività inclusive in educazione fisica. Efdeportes.com Digital Magazine, anno 13, n. 119, Buenos Aires, Apr. 2008. Disponibile a: <http: www.efdeportes.com/efd119/atividades-inclusivas-na-educacao-fisica-escolar.htm="">.</http:> Accesso a: 30 mar. 2016.

SARTORIUS 5, Fabiani. L'importanza dell'integrazione scolastica nella scuola. Viva l'inclusione, 2011. Disponibile a: <http: vivaainclusao.blogspot.com.br/2011/10/importancia-da-educacao-inclusiva-na_07.html="">.</http:> Accesso a: 16 ago. 2016.

6, Daniela ALONSO. Le sfide dell'integrazione scolastica: concentrarsi su reti di sostegno. Nuova scuola, Feb. 2013. Disponibile a: <http: acervo.novaescola.org.br/formacao/palavra-especialista-desafios-educacao-inclusiva-foco-redes-apoio-734436.shtml="">.</http:> Accesso a: 25 ago. 2016.

7 BRASILE. Costituzione (1988). Costituzione della Repubblica federativa del Brasile. Brasilia, DF: Senato, 1988.

8 SHANKAR, Aline di Gesù; et al. L'inclusione dei bambini con disabilità e le sfide dei docenti nel trattare con esso. Cairu recensione – formazione, la società e la gestione della sostenibilità, anno 1,/nov.2011… Disponibile a:<http: www.cairu.br/revista/arquivos/artigos/inclusao_criancas_port_nec_especiais.pdf.="">.</http:> Accesso a: 23 ago. 2016.

9 STEMPEZYNSKI, Emanuele; SILVA, Monica Telli brunetta. Inclusive educazione fisica, bisogni speciali educativi (SEN) nella scuola normale nel comune di Getúlio Vargas. Giornale di formazione di IDEAU (RE), v. 9, n. 19, gen/giu. 2014. Disponibile a: <http: www.ideau.com.br/getulio/restrito/upload/revistasartigos/6_1.pdf="">.</http:> Accesso a: 17 ago. 2016.

10 ONOFRE, Joelson Alves. Educare a una società inclusiva. Scuola di Brasile, 2008. Disponibile a: <http: meuartigo.brasilescola.uol.com.br/educacao/educar-para-uma-sociedade-inclusiva.htm="">.</http:> Accesso a: 11 ago. 2016.

11, Elzabel Maria Alberton; MARK, Mary Christine Berdusco. Scuola dell'inclusione dell'alunno con bisogni educativi speciali: contributi all'insegnante scuola regolare. 2008. Disponibile a: <http: www.diaadiaeducacao.pr.gov.br/portals/pde/arquivos/1462-8.pdf="">.</http:> Acceduto a: 24 agosto 2016.

12 DALVI, Marcia da Silva; BRUZI, Alessandro. Integrazione scolastica e il ruolo dell'educazione fisica nel contesto scolastico. Prolungamento della rivista delle idee, Università federale di acri, 2008. ISSN: 1982-7768. Disponibile a: <http: www.ufac.br/portal/unidades-administrativas/orgaos-complementares/edufac/revistas-eletronicas/revista-ramal-de-ideias/edicoes/edicao-1/caminhos-da-educacao/="">.</http:> Acceduto a sopra: 18 ago. 2016.

13 SHAH, Eliza Martins; Tavares, Melanie Marie. Accessibilità dei bambini con disabilità a scuola. 2010. 12P. Lavoro della conclusione del corso (Graduate Education) – Faculdade Católica de Uberlandia, Uberlândia, 2010. Disponibile a: <http: catolicaonline.com.br/revistadacatolica2/artigosn4v2/19-pedagogia.pdf="">.</http:> Accesso a: 30 mar. 2016.

SILVA 14, da Flavia Natalia Ramos; VOLPINI, Maria Neli. L'inclusione degli studenti con disabilità fisiche della scuola: risultati e sfide. Termini di educazione: educazione e società, UNIFAFIBE, acqua di raffreddamento, p. 18-29, 2014. Disponibile in:<http://www.unifafibe.com.br/revistasonline/arquivos/cadernodeeducacao/></http://www.unifafibe.com.br/revistasonline/arquivos/cadernodeeducacao/>
Summary/31/04042014073755.pdf >. Accesso a: 31 mar. 2016.

15 MENDES, Rodrigo Hubner; CONCEIÇÃO, Luiz Henrique de Paula; GALERY, Augusto. Il caso dell'educazione fisica-Brasile compreso. Vario, 10. 2013. Disponibile a: <http: www.diversa.org.br/estudos-de-caso/caso/o_caso_de_educacao_fisica_inclusiva_brasil="">.</http:> Accesso a: 31 ago. 2016.

16 MELERO, Miguel Lopez. Educazione fisica e le persone con disabilità. Canna legal.com, 2007. Disponibile a: <http: www.bengalalegal.com/educafisica="">.</http:> Accesso a: set di 2. 2016.

17 in noce, Dilma. L'importanza dell'educazione fisica a quelli con disabilità fisiche. Pedagogia alla lettera, Apr. 2013. Disponibile a: <http: pedagogiaaopedaletra.com/a-importancia-da-educacao-fisica-para-os-portadores-de-deficiencia-fisica/="">.</http:> Accesso a: set di 2. 2016.

18 BIANCONI, Elizabeth de Cássia; MUNSTER, Mey Daniel van. Educazione fisica e le persone con disabilità: considerazioni sulle strategie di inclusione nel contesto scolastico. In: IX Congresso nazionale dell'educazione, 26 al 29 ottobre 2009, PUCPR. Anais… Paraná, 2009. Disponibile a: <http: www.pucpr.br/eventos/educere/educere2009/anais/pdf/1995_991.pdf="">.</http:> Accesso a: 20 insieme. 2016.

19 GLAT, Rosana; et al. Inclusione delle persone con disabilità e altre esigenze speciali a scuola e al lavoro. Rio de Janeiro, Aug. 2011. Disponibile a: <http: www.sjp.pr.gov.br/wp-content/uploads/2013/04/ciee_texto_glat_et_all_versao_final_agosto_2011.pdf="">.</http:> Accesso a: 30 insieme. 2016.

20 FIORINI, Maria Luiza Salzani; MANZINI, Eduardo José. L'inclusione degli studenti con disabilità in classe di educazione fisica: individuando le difficoltà, azioni e contenuti per fornire la formazione degli insegnanti. Rev. Bras. Ed. Specialmente, Marília, v. 20, n. 3, p. 387-404, / insieme…, 2014. Disponibile a: <http: www.scielo.br/pdf/rbee/v20n3/05.pdf="">.</http:> Accesso a: 28 ott. 2016.

21 PENYAFORT, oro di Jacqueline. Strategie di aula per l'inserimento della persona disabile: la reception dello studente povero nei nuclei che offrono educazione fisica adattata per la scelta delle attività/classi.  Corso di formazione per le pratiche di educazione fisica per persone con disabilità. Segreteria speciale della persona con disabilità e a mobilità ridotta. Città di São Paulo, São Paulo, 2006. Disponibile in:<http://www.prefeitura.sp.gov.br/cidade/secretarias/upload/chamadas/></http://www.prefeitura.sp.gov.br/cidade/secretarias/upload/chamadas/>
apostila_curso_capacitacao_SP_1267713703.pdf >. Accesso a: 25 set. 2016.

[1] Corso accademico di educazione fisica di College Patos de Minas (FPM).

[2] Insegnamento nel corso di educazione fisica della facoltà di Patos de Minas (FPM). Specialista in salute pubblica e fisioterapia in trauma-Ortopedia e neurologia, di passaggio 1

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here