Pluri-premiato collaborazione: limiti e possibilità

0
2924
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

GARÇÃO, João Vasconcelos [1]

GARÇÃO, João Vasconcelos – Pluri-premiato collaborazione: limiti e possibilità .  Rivista scientifica multidisciplinare di nucleo di conoscenza. Anno 1. Vol. 8. pp. 210-227. Settembre 2016. ISSN. 2448-0959

RIEPILOGO

La collaborazione di pluri-premiato, noto anche come informatore o tipoff efficace, è un Istituto del criminale e penale dei diritti procedurali, in cui, un autore di reato che collabora con la giustizia, con la ricerca e denuncia i soci hanno diritto a ricevere alcuni benefici.  La collaborazione di pluri-premiato è un mezzo di prova per la responsabilità dalla parte superiore della gerarchia dell'organizzazione criminale. In questo studio, è possibile analizzare la forma fisica in avanti la necessità di cercare efficaci mezzi di prova per quanto riguarda questa organizzazione criminale, disinserire con maggiore precisione la paternità e la materialità della criminalità e in particolare sul ruolo del pubblico ministero come titolare dell'azione penale nei loro accordi. Questo articolo si propone di sottoporre sulle possibilità e i limiti della collaborazione premiato, che cercano di capire i precetti legali e i problemi di questo problema.

Parole chiave: test, il ruolo del pubblico ministero e la materialità e dell'autore del reato.

1. INTRODUZIONE

La nuova legge di innovazioni organizzazione criminale ha portato rispetto al contesto giuridico, in dettaglio i concetti delle procedure e strumenti investigativi. Nel 2013, la nuova legge è entrata in vigore delle organizzazioni criminali (legge: 12.850/13), che si occupava con la collaborazione di pluri-premiato con più dettagli. Quindi si pone la questione se la nuova legge era sufficiente per esaurire tutte le domande sull'argomento, la definizione, requisiti, benefici, la competenza e la procedura della collaborazione premiato.

Al giorno d'oggi, le istituzioni del sistema di giustizia brasiliana cercano vari modi per ridurre al minimo l'impatto negativo che causano la criminalità nel loro concittadini per renderla tollerabili livelli di deviazione funzionale da loro funzionari pubblici, soprattutto quelli di rango più elevato.

Questo lavoro da studioso si propone lo studio della legge. 12.850/13, che si occupa di organizzazioni criminali in Brasile, mezzi per ottenere prove, di reati penali e di procedura penale relative a notare in questo contesto, come pure di osservare recensioni attuali trovato nella dottrina, come il recente sanzione di legge (02.08.2013) e promuovere connessioni logiche tra i vari articoli, tra cui appartenenti alla precedente legislazione e altre leggi. Dall'approccio sistematico degli elementi della legge nr. 12.850/13 ha osservato che questo ha portato ai concetti giuridici, confini e chiarimenti circa le possibilità di azione del governo nella lotta alla criminalità organizzata nel paese.

Questo studio sulla legge. 12.850/13, che si occupa di organizzazioni criminali in Brasile, mira a costruire un'analisi sistematica di questo, considerando che la sua sanzione implica direttamente in concettuale del carattere più pratiche Notizie orientate all'azione dei poteri dello stato in difesa della sicurezza pubblica.

Notando le recenti critiche trovate la Dottrina e la promozione di connessioni logiche tra i vari articoli, tra cui appartenenti alla precedente normativa, ci si rese conto che il nuovo testo di legge è di fondamentale importanza per l'indagine e processuale anche azione, dove si fa il lavoro di poliziotti e pubblico ministero.

In primo luogo, sarà un breve contesto giuridico della normativa nazionale che aveva questo tema come focus principale. Quindi, sulla base delle osservazioni, come è strutturata la nuova legge delle organizzazioni criminali.

Ricerca con il contenuto di questo lavoro, consentono l'analisi critica della recente legislazione e così vedere quali percorsi che possono essere pizzicati dal lavoro di agenti dello stato per motivi di sicurezza pubblica.

L'ambito di questo studio è di analizzare e contestualizzare alcuni dei dispositivi trovati nella collaborazione premiato istituto, in particolare, trovati in n º di legge federale corrente 12.850/2013, che si occupa di organizzazioni criminali. In particolare, l'Istituto di collaborazione del pluri-premiato, precedentemente chiamato informatore e il suo ruolo nel procedimento penale. La collaborazione di pluri-premiato è stata utilizzata su larga scala oggi, come mezzo di scoperta di nuove prove, la comprensione del modus operandi delle organizzazioni criminali ed il criminality di nuovi elementi, soprattutto i capi della struttura dell'organizzazione.

L'articolo di strand, basato su regola di diritto prevalente legale, in particolare, nella legge federale 12.850/13, viceversa, in particolare, nonostante la collaborazione di premiati e dei suoi sviluppi: prove, il ruolo del pubblico ministero e la materialità e la paternità del delitto.

2. ANALISI della collaborazione AWARD-WINNING legge: 12.850/13

Il giudice, su richiesta delle parti e in conformità con i requisiti di legge, può concedere perdono giuridico, la riduzione della pena o la sostituzione con pena restrittiva diritti se il dipendente imputato contribuisca efficacemente e volontariamente con l'indagine e azione penale (art. 4 della legge di organizzazione criminale).

Questo dispositivo è il diapason stesso della legge No. 9.807/99 (legge di protezione delle vittime, testimoni e imputati collaboratori) per quanto riguarda i requisiti per la concessione del beneficio, tenendo conto, in ogni caso, la personalità del dipendente, la natura, circostanze, gravità e l'impatto sociale della tuta criminale e l'efficacia della cooperazione. Inoltre, i diritti dello sviluppatore sono stati configurati anche come questa legge.

Come conseguenza l'efficacia della collaborazione previsto uno o più di quelli elencati negli elementi dell'arte. In quarto luogo, essi sono: l'identificazione degli altri co-autori e partecipanti dell'organizzazione criminale e reati commit da loro; la rivelazione della struttura gerarchica e divisione dei compiti dell'organizzazione criminale; la prevenzione di reati penali derivanti dalle attività dell'organizzazione criminale; il recupero totale o parziale del prodotto o vantaggio delle infrazioni penali commit dall'organizzazione criminale; la posizione di qualsiasi vittima con la loro integrità fisica conservato. Questi sono i requisiti per la collaborazione essere considerato utile ed efficace dal punto di vista della ricerca e processo.

È interessante nota che nessuna sentenza esecutiva sarà reso esclusivamente sulla base delle dichiarazioni rese dall'imputato, come previsto dall'art. Quarto, comma 16, della legge.

Per quanto riguarda il diritto al silenzio garantito costituzionalmente sono gli sviluppatori di dichiarazioni non costituisce rinuncia a tale diritto, le istruzioni sono necessari e date da un'azione volontaria, fatti che la possibilità di rinuncia a destra, dopo tutto lo sviluppatore convenuta assunto una forma di testimonianza di essere vostre informazioni.

3. LA PROCEDURA PROBATORIA

Incontra esamina, preliminarmente, il concetto di prova, che può essere definita come strumento attraverso il quale il giudice formano la propria convinzione riguardo l'occorrenza o la inocorrência dei fatti in questione nel processo.

La procedura probatoria, a sua volta, può essere definita come un'attività è composto da una serie di atti successivi e coordinati, per cui il giudice cerca di ricostituire i fatti riportati nel processo dalle parti.

Secondo de Guilherme Souza Nucci-11a edizione – fl. 1.021, in verbis:

"Problemi probatori è costituito da cinque fasi distinte:

 -L'assunzione delle prove consistenti in cerca di prove;

 -Deposito di prova mediante il quale indica il magistrato i mezzi di prova utilizzato dalle parti;

 -Ammissione delle prove coerenti in concessione o non, da parte del giudice, le prove presentate;

 – Produzione di prova che è configurata come il mezzo mediante il quale l'oggetto della gara è stato introdotto nel processo;

 – Valutazione delle prove per cui il giudice valuta le prove. ”

 

 

3.1. VALUTAZIONE DI PROVA IN PROCEDIMENTI RELATIVI ALLA COLLABORAZIONE AWARD-WINNING

Come si può vedere, analizzando le dichiarazioni incriminanti il corréu, si deve osservare che la convenuta non ha pagato l'impegno per la verità nel suo interrogatorio e si trovano nella situazione del beneficiario, beneficiario può essere procedurale.

In linea con le accettate, il magistrato prende in considerazione i seguenti elementi per la valutazione di questa prova: la verità della confessione, l'assenza di odio in qualsiasi delle manifestazioni, l'omogeneità e la coerenza delle loro dichiarazioni, la mancanza di scopo di attenuare o addirittura eliminare la propria responsabilità penale e la conferma della collaborazione di altri elementi di prova.

Qualora il giudice ritenga, sulla valutazione dell'istruzione fornita da persona protetta, le seguenti ipotesi:

-Se le indicazioni non ingannare il testimone;

-Se il testimone non per ingannare la mente.

In relazione alla percezione e la trasmissione del bando di gara, dovrebbe essere analizzato lo sviluppo e la qualità delle facoltà mentali del testimone, il funzionamento dei sensi dei testimoni, le condizioni in cui ha prodotto la percezione, sotto il piano fisico e psicologico, le caratteristiche dell'oggetto percepito, percezione del tempo, distanza e volume, oltre alle condizioni di trasmissione del bando di gara.

Per quanto riguarda la sincerità dell'istruzione, dovrebbe essere notato la presenza o meno di qualsiasi interesse che può influenzare cosciente o incosciente sulla volontà del testimone, l'esistenza di rapporti di dubbie e considerazione specifica di ogni singolo testimone.

La valutazione della testimonianza di polizia, a sua volta, deve soddisfare due elementi: la mancanza di interesse per allontanare possibili illegittimità nei loro sforzi e la prova della sua dichiarazione di altre prove, a meno che sia impossibile farlo. Tali requisiti devono essere rispettati dalla possibilità del timore l'influenza di indagine l'imparzialità delle parole degli ufficiali coinvolti.

Sostengono che, negli ultimi anni, in un procedimento per la determinazione della criminalità organizzata, una spiccata tendenza per quanto riguarda la valutazione delle prove indiziarie.

Il primo dei requisiti per essere considerato dal giudice è l'esistenza che di fatto indiciante. La seconda, si occupa con l'esclusione della possibilità, perché non c'è la possibilità di un falso collegamento tra gli elementi di prova e il fatto determinato, il giudice deve motivare la loro persuasione. Eppure, si ha la possibilità di manomissione del fatto. È inoltre necessario prestare attenzione all'analisi della mancanza di prove. Infine, il giudice deve considerare l'esistenza del nesso di causalità tra il fatto e indicata, la pluralità di indizi e la convergenza o accordo di questi.

4. L'ACCORDO STIPULATO CON IL MINISTERO

Secondo la legge/12.850 13, art. 4 e in seguito i rappresentanti del pubblico ministero devono soddisfare i seguenti requisiti per la presentazione degli accordi:

1-disponibilità dell'iniziativa dev-convincente è la necessità di agenti dello stato di rispettare la libera volontà dell'indagato in relazione a un possibile tipoff nella fase pre-trial discovery.

2-pertinenza delle dichiarazioni di indagato-deve mantenere un nesso di causalità con i risultati positivi prodotti in indagini penali in corso.

3-cooperazione fatta accusata efficacemente-la necessità di collaborare permanentemente con le autorità, mettendosi a vostra completa disposizione per la delucidazione dei fatti indagati.

Di 4-sviluppo personalità, natura, gravità e ripercussione sociale della tuta penale sono compatibili con l'Istituto.

Registrare che la proposta per l'applicazione della collaborazione premiato dovrebbe essere riservata per un soggetto che si sviluppano funzioni simili a quelle oggi sviluppato da procuratori nei procedimenti penali.

4.1 – diritto dell'accordo di collaborazione AWARD-WINNING

La competenza giuridica per intraprendere per conto dello stato dell'accordo di collaborazione premiato è solo il pubblico ministero (MP), anche se soggetti a controllo giurisdizionale. Questo deriva dal fatto che, secondo la costituzione, la competenza costituzionale per promuovere (o) azione penale nei confronti di chiunque. Questa giurisdizione è prevista all'articolo 129, paragrafo I, della Costituzione, secondo cui la funzione istituzionale del pubblico ministero è di "promuovere, privatamente, il pubblico ministero, in conformità alla legge".

Di conseguenza, solo chi può presentare l'accusa della magistratura contro qualcuno e chiedere l'esecuzione della pena è che può anche chiedere che la pena di essere applicata o non essere, in misura minore, a causa dell'accordo di collaborazione del pluri-premiato.

La polizia e altri organi inquirenti (quali le commissioni parlamentari di inchiesta (Pics) e gli organi amministrativi quale processo fatti eventualmente penali, come la ricetta, agenzie ambientali, campi di conti ecc.) non hanno autorizzazione legale a stabilirsi spia per gli stessi motivi sopra esposto. Se la polizia e questi corpi non hanno il compito di promuovere un'azione penale, non può impegnarsi per concessione di vantaggi allo sviluppatore.

L'unica legittimità del Ministero pubblico di formalizzare l'accordo di collaborazione assegnato deriva anche dal semplice fatto che, se l'accordo è stato firmato con il ratto da un altro ente pubblico e il MP non era d'accordo con lui, questo potrebbe rendere il boccino senza prendere in considerazione i vantaggi che offriva. Inoltre, come l'accusa è l'autore dell'azione penale e come elementi di prova raccolti dalla polizia e altri organi inquirenti sono destinate principalmente al MP, è lui che deve valutare l'utilità delle informazioni del ratto e la rilevanza di loro per chiarimento dei fatti.

Ciò non significa che la polizia e gli organi che non hanno alcun ruolo importante nel panorama del pluri-premiato collaborazione. Al contrario, in condizioni ideali, polizia e pubblici ministeri devono lavorare insieme al fine di raccogliere quante più prove possibile per il chiarimento dei crimini. La polizia può aiutare a individuare la possibile collaboratore, contribuendo a convincerlo ad eseguire il tipoff (attraverso la prova della sua partecipazione al reato) e, soprattutto, deve collaborare alla scoperta di altre prove per confermare e garantire le informazioni fornite dall'informatore. In modi diversi, lo stesso vale per altri enti pubblici che possono scoprire i crimini. Ognuno deve agire al fine di difendere la società armonica, in obbedienza alle leggi.

Pertanto, la legge stabilisce in 2013/12.850 arte. 4, comma 6, che la negoziazione di cooperazione con l'inchiesta e il suo avvocato può avere la partecipazione di polizia e pubblici ministeri.

La legge 12.850/2013 conferma questa comprensione, per garantire che la collaborazione di premiati sarà portata all'analisi del giudice "su richiesta delle parti" (art.. 4), e solo il procuratore è una festa per il procedimento penale contro l'imputato. Paragrafo 2 del presente articolo consente la polizia propone l'applicazione dei benefici della collaborazione al giudice, ma la proposta (che la legge chiama "rappresentazione") deve essere approvata dai pubblici ministeri.

Va sottolineato, il ruolo del MP in collaborazione il pluri-premiato è fecondo e indispensabile.

4.2. IL RUOLO DELLA PUBBLICA ACCUSA IN SERVIZIO-MP GLI ACCORDI DI COLLABORAZIONE AWARD-WINNING

Pluri-premiato collaborazione, ecco il tema caldo. Anche se può essere analizzata sotto diverse prospettive, ora cerca verificare i limiti di azione di accusa e difesa nel contesto della collaborazione premiato ai fini della lotta alla organizzazione criminale, preparato nella legge n. 12.850/2013.

L'Istituto è prevista tra gli articoli 4 e 7 della legge. È, nelle parole di Ronaldo Batista pinto (2013, pag. 25), il "(…) possibilità che detiene l'autore del reato per ottenere perdono giudiziario o riduzione della frase (o la sua sostituzione), da allora quello efficacemente e di volontariato, aiutare a ottenere i risultati stabiliti nella legge ".

Anche se diversi problemi della legge n. 12.850/2013 può essere oggetto di critiche, non c'è dubbio suo sforzo nel portare una bolletta più dettagliata quando si tratta di oggetto di collaborazione premiato (per quanto riguarda la forma e il contenuto), con la previsione di una sezione dedicata all'argomento.

Così innegabile che spia tutto legale, il più completo e dettagliato è la legge delle organizzazioni criminali (paragrafo. 12.850/13, arti. 4 a 6).

Il legittimato per l'accordo di collaborazione premiati è indicato nell'articolo 4, paragrafo 6, della legge n. 12.850/2013.

Il giudice non parteciperà ai negoziati tra le parti per la formalizzazione dell'accordo di collaborazione, che avrà luogo tra il capo della polizia, indagato e il difensore con la manifestazione del pubblico ministero, o, eventualmente, tra il ministero e l'inchiesta o imputato e suo sostenitore.

Le norme citate hanno ancora, le probabilità di tipoff ed i suoi principali conseguenze, ma caratteristica poco o nulla circa la forma di negoziazione, i suoi partecipanti e limiti. Da qui le difficoltà incontrate da entrambi l'accusa e la difesa quando loro prestazioni pratica nella negoziazione di accordi per la formalizzazione dell'accordo collaborazione assegnato.

Per quanto riguarda la difesa, i primi ad essere realizzati per quanto riguarda l'interesse stesso alla conclusione dell'accordo, spiegando agli imputati. Una volta confermato l'interesse accennato, resta inteso che sua interpretazione in chiavi negoziati con il procuratore per quanto riguarda i termini dell'accordo deve essere concluso.

In questo senso, David Teixeira de Azevedo (1999, pag. 7) insegna:

 "Incontra, ma l'avvocato di scegliere il mezzo migliore e l'esercizio di difesa più formidabile modalità del cliente, prendendo cura di applicare tutte le vostra formazione, talento, intelligenza e conoscenza legale – tanto più nel caso di tipoff – che l'accordo di collaborazione sia chiaro, rigoroso e limitata come possibile e approvato allo scopo di impegnare i firmatari e l'autorità giudiziaria che la ratifica garantire i benefici legalmente, nella sua migliore e più estesa espressione."

L'accusa, per parte sua, deve anche analizzare interesse alla conclusione dell'accordo, soprattutto i risultati che possono essere ottenuti per azione penale con l'effettuazione della collaborazione premiato. Dovrebbe anche limitarne l'utilizzo ai casi gravi e, per non banalizzare l'applicazione dell'Istituto.

= Con la divulgazione degli accordi conclusi nel quadro della cosiddetta "operazione Carwash", una delle disposizioni ha chiamato abbastanza attenzione, di relazionarsi con la "rinuncia" sollevamento materiale sulla competenza e caducités. A titolo di esempio, diamo un'occhiata la sotto clausola del contratto ' operazione autolavaggio "– fl. 09, in verbis:

"Clausola 12-09 foglio-the AWARD-WINNING collaborazione di PAULO ROBERTO COSTA (autolavaggio). La difesa dovrà rinunciare tutti habeas corpus impetrados entro 48 ore, rinunciare esercizio anche delle difese procedurale, comprese le discussioni sulla competenza e caducités. ”

Si pone, quindi alla seconda domanda, sarebbe possibile accusa e difesa chancelarem "dimissioni" di tali diritti? Sarebbe tali questioni nell'ambito della discrezione dello sviluppatore?

Per rispondere ad una domanda, la dottrina ha circa il caducités, ed è importante differenziare tra i procedimenti di nullità relativa e assoluta:

Come regola del procedimento di nullità assoluta, la gravità delle sfide atipiche ha presentato nel corso del procedimento che porta all'annullamento dell'atto, indipendentemente da qualsiasi reclamo della parte interessata e può essere riconosciuta dal giudice d'ufficio o in qualunque grado di giurisdizione. Essere sostenuto dal partito, non necessita di dimostrazione del pregiudizio, sono manifeste o assunto, come alcuni preferiscono. Gli esempi di solito portano alla violazione dei principi costituzionali, soprattutto il diritto alla difesa e al contraddittorio. In questa linea, è null il processo senza difensore; l'assenza di un argomento di chiusura (o dei dibattiti orali); Quando il conflitto si verifica tra diversi imputati tesi, ma con lo stesso avvocato; Forensics fatta da un singolo ecc esperto non ufficiale. Entra anche nel campo del procedimento di nullità assoluta la frase (e tutti gli atti) emesso dal giudice assolutamente incompetente.

In particolare circa l'assoluta caducités, Julius Fabbrini Mirabete (2008, p. 57). Spiega: (...) Sono caratteristiche del procedimento di nullità assoluta: un) una delle due parti maggio aveva intenzione di loro, indipendentemente dal fatto che o non interessano; b) il giudice stesso deve dichiararli, indipendentemente dalla provocazione; c) sono insanáveis; d) le parti non possono averli.

In questo modo, l'unico modo per rendere tale clausola è teoria penale procedura dalla sua applicazione in relazione agli aspetti di politica pubblica che non rientrano nell'ambito della discrezione dello sviluppatore.

Infatti, sorprendente che i procuratori, fiscale legge, cercano anche la conclusione della clausola come visto sopra.

In questo senso, è la legge il limite della difesa e l'accusa, dovrebbe prendere in considerazione l'intera carcassa mai costruita dalla dottrina. L'inosservanza di questi precetti è inaccettabile e non dovrebbe portare a loro approvazione dal magistrato o successiva invalidazione dell'accordo così concluso dalla magistratura.

5-l'importanza della collaborazione nel chiarimento della paternità e MATERIALITÀ

La collaborazione di premiato istituto, attualmente stabilita all'articolo 4, "caput" e seguendo la legge federale, 12.850 2 agosto 2013 è il risultato di una maturazione innegabile dal legislatore, infra, riconoscendo che il "persecutore stato da solo, è in grado di svelare le circostanze, materialità o la paternità di alcuni reati, in particolare quelli legati alla criminalità organizzata.

Questo non è ora, perché come migliore dottrina, esistito già nella pianificazione della patria, altri istituti, quali il boccino, previste una serie di leggi speciali, che sempre ha cercato di migliorare la sanzione da assegnare al personale membri che volontariamente aiutano lo stato giudicare nel risolvere alcuni conflitti.

Tuttavia, ciò che vediamo con l'istituzione della collaborazione premiato, è in realtà una qualifica per il boccino. Questo è perché, come legale la fornitura, la collaborazione di premiati, a seconda della situazione, si può anche spegnere il criminality del ratto attraverso il perdono giudiziario, ai sensi dell'articolo 107, IX, del codice penale, che mai prima contemplata dalla dottrina e dalla giurisprudenza fuori della patria.

In questo senso, che cosa questo articolo tenta di ottenere, è infatti, attirare l'attenzione per gli altri colleghi che lavorano in campo penale, circa l'importanza che dovrebbe essere erogato alla collaborazione premiato, non solo per essere un diritto per l'indagato/principalmente denunciato per aver esaltato la partecipazione dell'avvocato, tenendo nella debita e guadagnato valore, come una figura centrale nella realizzazione dell'accordo prima della realizzazione del pubblico ministero , così come alla autorità di polizia.

Si può dire quella vecchia idea che l'avvocato deve a tutti i costi di negare i fatti o la partecipazione a favore del suo cliente, essere retrogrado. Vedete, in un contesto attuale di diritto preventivo e responsabile, in particolare nel settore penale, l'avvocato, anche in caso di dovere previste all'articolo 6, III, della legge 8.078/90 (codice di consumatori), dando il vostro client, tutti gli strumenti e le possibilità offerte dalla legge, per la sua difesa efficace, che cosa mai sarebbe dire, miracoloso.

Così, quando il legislatore obbliga, in tutti gli atti, conferma e implementazione della collaborazione, partecipazione e assistenza legale, come mettere l'arte. In quarto luogo, nel suo paragrafo 15 (quindici), rappresenta nient'altro che un vero tributo all'arte. 133 della costituzione della Repubblica federativa del Brasile, emanata nel 1988, che prevede la figura dell'avvocato come essenziale e insostituibile per l'amministrazione della giustizia.

Che è in linea con quello che ho già avuto la lettera corrente repubblicana, la nuova legge (12.850/13), che offerte con la collaborazione di premiati, a differenza del vecchio informatore, capisce chiaramente che la figura dell'avvocato non solo rappresenta gli interessi del presunto contraffattore, ma principalmente riconosce la legittimità dell'accordo stesso, chancelando cosa stati giudice, rappresenta un'eccezione all'obbligo di dovere punire.

È non meno, che attualmente stiamo assistendo, in vari media, lo smantellamento delle organizzazioni criminali, in virtù della tipoff di un singolo membro, che contribuisce in modo efficace sul negozio chop "qualificato gang", dal momento che, con l'aiuto del suo avvocato, ha riconosciuto il beneficio conferito dalla legge.

Così, la collaborazione del pluri-premiato, potrebbe servire a beneficio l'assistito in vari modi ed estinzione sua incriminazione, riducendo la pena detentiva fino a 2/3 (due terzi), sostituendolo con restrittive dei diritti, sospendendo per fino a 6 (sei) mesi il termine per l'offerta di denuncia, o anche lasciare l'accusa di offrirlo, in totale deroga al principio di azioni criminali comuni che disciplinano obbligatorie come esplicito Art. 4, "caput", § 3, paragrafo 4 e paragrafo 5, della legge che definisce regole e organizzazione criminale sull'indagine penale.

Si noti che, come richiesto dalla legge, prima che fosse l'organo dell'applicazione dei procuratori privati, quando osservato sotto l'aspetto di vero e proprio "affare", al fine di concedere alcuni benefici, fra loro, la propria transazione penale, previste all'art. 76 della legge 9.099/95, oggi, passando attraverso il setaccio del possedere studiati, tutti la "polarità" del rapporto giuridico di retromarcia.

Anche come riconoscere il loro diritto a concedere al ratto, particolarmente, il tempo e il modo di usarlo, compreso, se quindi meglio capire, consegnare modo frazionario, informazioni al titolare dell'accusa o della polizia di autorità, secondo le proposte, ai sensi dell'art. 4, § 2 e § 6 della legge 13/12.850, configurando, in definitiva, vero "trading desk".

Per tutto questo, non si può non sottolineare, anche se in modo succinto, circa l'importanza della figura dell'avvocato riceve con l'edizione della legge 13/12.850, ricevuto con i nuovi strumenti che porteranno cambiamenti inevitabili le vecchie concezioni dello studio legale contenzioso nell'ambito penale, come pure, ressaltarão il ruolo di passaggio di gestione assume la direzione il barrister di perseguimento penale in particolare la fase di pre-trial discovery ", che è nient'altro che un'eccezione positiva il vecchio processo adversarial adottato dalla sistematica puro e dovrebbe essere" applaudito "dalla classe degli avvocati.

La collaborazione di pluri-premiato è adottata dove la procedura incontra difficoltà non solo nella fase di ricerca, a causa della complessità dei crimini, ma, soprattutto, perché spesso è legato alla politica, un fatto che rafforza la complessità nello svolgimento delle indagini di polizia.

La legge prevede che gli informatori devono identificare gli altri co-autori dell'organizzazione criminale e, di conseguenza, i crimini da loro commessi e bisogno di restituire il denaro sottratto. In cambio, l'indagato che collabora con le informazioni pertinenti possa ricevere benefici, quali la riduzione della pena o addirittura un perdono.

È importante sottolineare che l'Istituto trattati in questo articolo essere di fondamentale importanza per la società brasiliana che sta vivendo una serie di ingiustizie. Così, questo ufficio non deve essere banalizzato, perché è uno strumento efficace per combattere i reati gravi.

Dovrebbe essere notato che l'Istituto sarà valida solo dopo l'approvazione della dichiarazione, e dal momento che il topo può aggiungere informazioni pertinenti che le autorità non hanno posseduto. Secondo l'accusa, questa collaborazione porterà informazioni al processo, che le autorità non avrebbe mai accesso al o forse avrebbe preso tempo per ricevere. Avendo una peculiarità più necessaria ed estremamente importante per la società e specialmente per ignorare in modo efficace la paternità e la materialità del reato.

Il boccino potenziato le indagini. Informatori sono impegnati a raccontare tutto quello che sai sui crimini che hanno partecipato e anche di fornire la prova, oltre la restituzione dei fondi ottenuti illegalmente.

Il beneficio, avrebbe ricevuto una riduzione della pena alla fine del procedimento in tribunale. Alcuni sono rimasti intrappolati fino a collaborare e gli altri ha collaborato con il boccino anche se in libertà. Seconda lettura del telegiornale della televisione e del giornale, rivista, sembra che i delatori principale era l'ex direttore dell'approvvigionamento Paulo Roberto da Costa, Petrobras, in cui descritto il funzionamento del regime di corruzione e citato politici e imprenditori coinvolti con deviazioni. Per quanto riguarda le risorse che dovevano essere restituite erano circa $ 26.000.000 e immobiliare.

Un altro ratto è Nestor Cerveró, ex direttore dell'area internazionale di Petrobras e BR distribuidora, denuncia che pagato $ 6.000.000 al Presidente del Senato Renan Calheiros e – senatore Jader Barbalho. Anche accusato il senatore Delcídio Amaral, per il quale egli sarebbe stato con altri 2.000.000 $ e il banchiere Andre Esteves, proprietario del BTG.

Include inoltre, Júlio Calderon, che ha ammesso di aver pagato tangenti per mantenere il business con Petrobras, che indica i trasferimenti per il PT e il PMDB. Questo è stato il primo ad accusare il sindaco, Eduardo Cunha, ricevuto $ 5.000.000.

Queste sono le informazioni registrate derivanti da interpretazioni di notizie quotidiani, entrambi leggere come (televisione) e in particolare delle letture dei rapporti con il rappresentante del pubblico ministero e della Corte decisioni già emesse. Così, deduce, irretorquivelmente, l'ufficio del pluri-premiato collaborazione è estremamente importante nel chiarire la paternità e la materialità del reato.

6-FINALE PENSIERI

È chiaro e anche del previsto, la diversità di opinioni sulla struttura delle dottrine di diritto, la legittimità e anche della relativa costituzionalità. L'assenza di giurisprudenza solidificato è un altro elemento che ostacola un'analisi pratica sicura rispetto agli effetti concreti della legge. Tuttavia, è innegabile l'ampio uso della legislazione ha studiato, in uno sforzo per una maggiore chiarificazione e comprensione delle strutture delle organizzazioni criminali operanti nel paese. Più grande esempio di applicazione di legge di cui al è nel caso di "car wash operazione" condotto dal Tribunale federale. In questo, il procuratore federale e la polizia federale, in diverse occasioni, fece uso della collaborazione premiato come un mezzo per raggiungere nuovi

Fatti e prove.

È necessaria un'analisi meticolosa della legge in questione, al fine di correggere i possibili errori o lacune lasciato dal legislatore, in considerazione i principi costituzionali che disciplinano i procedimenti penali. Comunque, il diritto delle organizzazioni criminali è stato un grande assist autorità pubbliche nella lotta contro la criminalità organizzata, e suo miglioramento è importante obiettivo nella lotta contro la criminalità.

12.850/2013 legge è stata emanata con lo scopo di iniziare la lotta contro le organizzazioni criminali che operano in Brasile. Nel corpo del testo si trova la definizione dell'organizzazione criminale, oltre i mezzi di indagine penale relative a tali reati, le procedure da adottare e i mezzi di assunzione delle prove. Questo ultimo argomento è la collaborazione di pluri-premiato, chiamata spia dalla legge 9.034/1995, che è stato abrogato da quello che è il soggetto di questo pezzo.

La collaborazione premiata è stata un mezzo di assunzione delle prove in alcune delle più grandi e più rilevanti azioni penali nel processo nel paese. Tuttavia, c'è ancora grande divergenza dottrinale e giurisprudenza, per quanto riguarda la corretta attuazione della legge nel processo. Questo studio si esce per soddisfare questa esigenza, discutendo la Dottrina e il check-out i punti di accordo e contesa tra gli autori che finora pori nello studio di questa legislazione. Più specificamente, i paragrafi sono stati dissecati sesto al decimo articolo della sala di legge, che vanta della collaborazione di premiato.

L'approccio al tema, premiato collaborazione, attuali e rilevanti, considerando che prima che l'aumento della criminalità organizzata è evidenziato importanza e urgenza allo studio e alla ricerca su una prova di raccolta essenziale dei crimini commit dai potenti organizzazioni.

Evidenziare inoltre che questo argomento, premiato collaborazione, è fattibile, sì, con enfasi, contribuisce al sistema di giustizia penale della risposta rapida ed efficace in caso di complessi reati commit da organizzazioni criminali, che spesso soltanto con la collaborazione di corréus e partecipare è possibile avanzare nella chiarificazione di alcuni reati.

È estremamente importante analizzare il contributo che le autorità competenti stanno raggiungendo attraverso la collaborazione di premiati, in particolare, come prova e alla ricerca della verità reale. Un istituto che è stato avviato da Filippine e le ordinanze che è venuto su media attuali, guadagnando spazio.

Fu attraverso il "operazione car wash", già definito come il più grande caso di corruzione che il Brasile ha affrontato, sospettoso di persone di impronta importante e coinvolto con il riciclaggio di denaro, frode a gare d'appalto e sovrapprezzo. L'indagato ha deciso di collaborare con la giustizia, è la possibilità di ricevere una frase più indulgente o per paura di essere arrestati preventivamente per un po'. Secondo il giudice federale Sergio Live, responsabili dei processi derivanti dall'operazione, le collaborazioni di premiati sono il modo migliore per risolvere finanziario e affari crimini.

Nelle parole di un maestro: Ronaldo Batista Pinto "premiato collaborazione è efficaci mezzi di prova ed è lotta contro la criminalità dell'arma. "Quinta edizione-fl. 18.

7-BIBLIOGRAFIA

CUNHA, Roger Sanches. Pluri-premiato collaborazione-osservazioni sulla nuova legge sulla criminalità organizzata-legge n º 12.850/2013-Ed. Jus podio, 2a edizione, 2014.

FIGLIO di GRECO, Vicente. Commenti alla legge di organizzazione criminale – legge n. 12.850/13-Vicente Greco figlio. -São Paulo: Saraiva, 2014.

Lima, brasiliano Renato. Procedura penale manuale-singolo Volume, 2 ° edizione .3rd, Salvador, 2014.

NUCCI, Guilherme de Souza. Penale e processuale penale ha commentati. 8th Ed. Rio de Janeiro: forensics, 2014.

Brasile. Costituzione della Repubblica federativa del Brasile, del 1988.

Decreto n. 5.105, del 12 marzo 2004.

Legge n. 7.492, 16 giugno 1986

Legge n ° 8.072, del 25 luglio 1990.

Legge n ° 8.137, del 27 dicembre 1990.

Legge n º 8.884, dell'11 giugno 1994.

Legge n. 9.034, del 3 maggio 1995.

Legge n ° 9.080, 19 luglio 1995.

Legge n ° 9.269, del 2 aprile 1996.

Legge n º 9.613, del 3 marzo 1998.

Legge n ° 9.807, del 13 luglio 1999.

Legge n. 10.149, del 21 dicembre 2000.

Legge n. 11.343, 23 agosto 2006.

Legge n ° 12.529, del 30 novembre 2011.

Legge n ° 12.683, del 9 luglio 2012.

Legge n ° 12.850, del 2 agosto 2013.

OLIVEIRA, Eugenio Pacelli. Corso del procedimento penale. 18. Rev a cura. e ampl. Corrente. Secondo la legge n ° 12.830, 12.850 e 12.878, tutti del 2013.

[1] Avvocato, post-laurea in diritto penale e procedura penale presso Universidade Tiradentes. Contatto: [email protected]

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here