Legge brasiliana X Legge americana

0
12
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
PDF

ARTICOLO ORIGINALE

MACHADO, Daniel Dias [1]

MACHADO, Daniel Dias. Legge brasiliana X Legge americana. Revista Científica Multidisciplinar Núcleo do Conhecimento. Anno 06, Ed. 03, Vol. 14, pp. 98-104. marzo 2021. ISSN: 2448-0959, Link di accesso: https://www.nucleodoconhecimento.com.br/legge/legge-americana

Il presente lavoro cerca su tutti i suoi argomenti di promuovere una verifica della legge applicata alla società brasiliana e americana, consolidando quali aspetti sono presentati in modi divergenti o simili. L’obiettivo generale è quello di evidenziare i punti costitutivi del diritto brasiliano e americano, riguardanti obiettivi secondari, che consistono in: evidenziare le caratteristiche del common law, presentare lo sviluppo di procedimenti penali ai sensi del diritto brasiliano, evidenziando le basi per la costituzione della legge con i due paesi. Per una migliore base dei contenuti presentati, è stata condotta una ricerca bibliografica, presentando i concetti e l’analisi di autori rinomati in ambito giuridico, consolidando sempre più l’importanza o la pertinenza della ricerca presentata.

Parole chiave: Legge, Brasiliano, Americano.

1. INTRODUZIONE

Il diritto può essere considerato uno dei campi più analizzati e studiati nel corso degli anni, cercando di comprendere i contesti e le basi per il suo sviluppo con la società. Analizzando la legge brasiliana, si può vedere che ha una relazione con alcuni processi del diritto americano.

Il presente lavoro cerca su tutti i suoi argomenti di promuovere la comprensione degli aspetti presentati dal diritto brasiliano in relazione al diritto americano, promuovendo una verifica degli aspetti più simili e divergenti tra loro.

L’obiettivo generale del lavoro è quello di evidenziare i punti costitutivi del diritto brasiliano e americano, riguardanti obiettivi secondari, che consistono in: evidenziare le caratteristiche del common law, presentare lo sviluppo di procedimenti penali con il diritto brasiliano, evidenziando le basi per la costituzione della legge con i due paesi.

Nel processo di sviluppo del lavoro è stata condotta una ricerca bibliografica, presentando i principali concetti, analisi e osservazioni sull’evoluzione e l’applicazione del diritto con la società brasiliana e americana. Inoltre, consolidare l’importanza del common law nello sviluppo della legge applicata insieme alle routine sociali americane.

2. RIFERIMENTO TEORICO

2.1 LEGGE BRASILIANA

Affinché la vita nella società sia armoniosa, c’è un bisogno latente di norme che disciplinano le relazioni interpersonali e che sono presenti quotidianamente nella vita delle persone. Così, secondo Lopes Júnior (2017) nasce il diritto penale, proprio come mezzo per mantenere la vita sociale e proteggere i beni legali fondamentali, come la vita, la libertà e la dignità.

In questo senso, l’autore Jardim (1992, p. 01) menziona che “così, come la legge, lo Stato è una creazione dell’uomo, essendo eminentemente sociale. Lo Stato è un’istituzione necessaria e naturale, uno strumento utilizzato dall’uomo per raggiungere scopi di suo interesse, in una certa fase del processo di civilizzazione.” Sinteticamente, l’autore si riferisce al fatto che lo Stato sorge per l’uomo, non il contrario.

Pertanto, il diritto penale è il ramo del diritto che mira a caratterizzare le comportamenti che più addolorato per i beni legali protetti per la società. Pertanto, l’obiettivo primario del diritto penale è soddisfare l’interesse pubblico e mantenere il mantenimento della pace sociale.

I rami del diritto, sono guidati da principi, e il diritto penale ha come uno dei suoi principi più latenti il riferimento all’intervento minimo, che secondo Greco (2015) si occupa della possibilità di applicazione penale, solo quando si nota che gli altri rami del diritto non sono riusciti a proteggere beni legali che sono prominenti per il mantenimento della società nella pace sociale.

2.1.1 AZIONE PENALE AI SENSI DELLA LEGGE BRASILIANA

L’azione penale, secondo CRFB / 88, art. 5, punto XXXV, è un diritto che riguarda “la legge non escluderà lesioni o minacce alla legge dalla valutazione della magistratura”. Pertanto, il diritto di azione è un diritto costituzionale, attraverso il quale, secondo Suxberger (2018), viene avviato un procedimento penale. E aggiunge, affermando che il diritto all’azione penale è “[…] strumentalmente connesso a una situazione concreta, cioè a una determinata pretesa (in ambito extrapenale) oa un interesse socialmente rilevante (in ambito penale)”.

Secondo Pacelli (2015) l’accusa diventerà un’azione penale, quando soddisfa i seguenti requisiti obbligatori:

a) Interesse ad agire;

b) Legittimità e

c possibilità giuridica della domanda.

Nell’ambito penale, l’interesse ad agire è legato alla preoccupazione, secondo l’autore, che il procedimento penale sia effettivamente efficace, utile e in grado di svolgere le varie ambiti di competenza. Pertanto, affinché il procedimento possa essere avviato, deve essere rispettato un minimo di redditività della domanda futura.

L’attuale ordinamento giuridico adotta il cosiddetto sistema processuale penale accusatorio. Così, secondo Alves (2018) il processo può essere avviato dalla Procura, o dal privato, a seconda dell’analisi del caso. Pertanto, le azioni penali sono suddivise tra azioni pubbliche e azioni private: “Il criterio dell’attribuzione della legittimazione attiva per l’azione penale, vale a dire, il criterio per definire la natura dell’azione, pubblica o privata, deriva dalla legge” (PACELLI, 2015, p. 130).

L’accusa, secondo Pacelli (2015) è ancora suddivisa in: a) pubblico ministero incondizionato e; b) pubblico ministero condizionato. D’altro canto, l’azione penale privata è suddivisa in: a) azione penale privata esclusiva; b) azioni penali private personali e; c) filiale dell’azione penale privata del pubblico.

2.2 LEGGE AMERICANA

L’origine dell’istituto prevista dall’art. 76 della Legge 9.099 / 95 è la legge anglosassone, nota anche come common law. Denominata negli Stati Uniti d’America come plea bargain, la transazione raggiunge uno spettro più ampio nella soluzione delle leggi penali di quel paese, poiché di fronte ai tribunali statunitensi, il 90% dei casi penali viene risolto con l’applicazione dell’istituto, al fine di trasformare i famosi processi mediatici rappresentati nei film e in televisione in un’eccezione, come un modo per risolvere i procedimenti penali.

Secondo Almeida (2012) una delle principali procedure applicate al diritto americano è il common law, che evidenzia alcuni principi e valori da osservare nel processo di sviluppo di leggi o norme applicate alla società. Pertanto, gli individui iniziano a comprendere meglio le procedure applicate insieme alle loro routine e l’importanza di tale postura con le società.

La common law può essere definita un sistema giuridico importante e di impatto ed è applicata in più di 54 paesi in tutto il mondo. Qualcosa che consolida il modo in cui la loro visione e metodologia di sviluppo diventa applicabile e allineata con varie realtà sociali, notando che molti paesi presentano una diversità culturale o addirittura sociale nella loro formazione (SOARES, 2000).

Nel Common Law, prima di una legalizzazione del lide, esiste una fase di comunicazione tra gli avvocati delle parti. Questa comunicazione prevede l’esposizione delle loro affermazioni e persino delle indicazioni delle prove che hanno o che saranno prodotte, il che consente il distanziamento dei rischi da parte dei pubblici ministeri, prima di andare in tribunale per finanziare un processo estenuante, dispendioso in termini di tempo e denaro. A causa di questo destino, molti accordi finiscono per essere firmati fuori dal tribunale.

La legalizzazione del lide, una fase di comunicazione tra gli avvocati delle parti è evidenziata, attraverso la quale espongono le loro affermazioni e indicano persino le prove che hanno o produrranno, il che consente una sintesi dei rischi da parte dei pubblici ministeri, prima di andare in tribunale per permettersi un processo costoso, estenuante e dispendioso in termini di tempo. Naturalmente, molti accordi finiscono per essere firmati fuori dal tribunale.

3. CONCLUSIONE

Lo sviluppo della legge americana e brasiliana presenta alcune somiglianze e differenze, una delle più impeccabili della visione di common law, qualcosa che ha concesso al diritto americano un’applicazione differenziata e più focalizzata su questioni culturali e sociali, cosa che non si verifica ancora con i processi legali brasiliani.

Alla luce dei dati e dei contenuti esposti, si conclude che il sistema di common law è uno dei principali sistemi giurisprudenziali applicati all’ambiente americano, garantendo una panoramica della postura, delle misure e delle procedure che devono essere eseguite durante un processo legale. Inoltre, evidenzia gli aspetti che guideranno tutto il comportamento dei professionisti o dei responsabili della procedura legale con la società.

RIFERIMENTI

ALMEIDA, Sidney Silva de. O Supremo Tribunal Federal e os efeitos de suas decisões no controle difuso de constitucionalidade. Revista da Esmese, Aracaju, n.16, p.91-150, 2012.

ALVES, Jamil Chaim. Justiça Consensual e Plea Bargaining. In: CUNHA, Rogério; BARROS, Francisco Dirceu;  OUZA, Renee do Ó; CABRAL, Rodrigo Leite Ferreira (Org.). Acordo de Não Persecução Penal: Resolução 181/2017 do CNMP, com as alterações feitas pela Res. 183/2018. 2ª edição revista, ampliada e atualizada. Salvador: Juspodvim, 2018.

GRECO, Rogério. Curso de Direito Penal. Parte Geral. Volume I. 17ª edição revista, ampliada e atualizada. Niterói: Impetus, 2015.

JARDIM, Afrânio Silva. Direito Processual Penal. 4ª edição revista e atualizada de acordo com a Constituição de 1988. Rio de Janeiro: Forense, 1992.

LOPES JUNIOR, Aury. Direito Processual Penal. 14ª edição revista e atualizada. São Paulo: Saraiva, 2017.

PACELLI, Eugênio. Curso de Processo Penal. 19ª edição revista e atualizada. São Paulo: Atlas, 2015.

SOARES, Guido Fernandes Silva. Common Law: introdução ao Direito dos EUA. 2. ed. São Paulo: Revista dos Tribunais, 2000, p. 86.

SUXBERGER, Antonio Henrique Graciano. O Acordo de Não Persecução Penal: reflexão a partir da inafastabilidade da tutela jurisdicional. In: CUNHA, Rogério; BARROS, Francisco Dirceu; SOUZA, Renee do Ó; CABRAL, Rodrigo Leite Ferreira (Org.). Acordo de não persecução penal: Resolução 181/2017 do CNMP, com as alterações feitas pela Res. 183/2018. 2ª edição revista, ampliada e atualizada. Salvador: Juspodvim, 2018.

[1] Tecnologo del commercio estero presso il Brazilian Institute of Business Management (IBGEN) a Porto Alegre, Paralegal in Conciliation, Mediation and Arbitration presso Crown University of Bradenton, Bachelor of Foreign Legal Sciences presso Crown University of Bradenton, Technologist in Legal and Notarial Services presso Instituto Brasileiro Istituto di formazione (IBF) di Joinville e laurea in psicologia presso la Escola Superior Batista do Amazonas (ESBAM). Allo stesso modo, ha completato due specializzazioni, in Criminologia presso Faculdade Famart de Itaúna e in Etica e giustizia presso l’Università di Harvard nel Massachusetts. Ha conseguito un Master in Amministrazione con una Menzione in Gestione Organizzativa presso l’Universidad Nacional Experimental de Los Llanos Occidentales Ezequiel Zamora de Santa Bárbara, un PhD in Scienze Giuridiche presso la Crown University of Bradenton e un Post-Dottorato in Application of Ontologies to Knowledge Gestione della Crown University di Bradenton in condizione di doppia laurea con il programma postdoctoral in Knowledge Ontology e la sua trascendenza dal punto di vista educativo e la sua applicazione nella gestione organizzativa dall’Università Fermín Toro de Lara.

Inviato: Gennaio, 2021.

Approvato: Marzo, 2021.

Tecnologo del commercio estero presso il Brazilian Institute of Business Management (IBGEN) a Porto Alegre, Paralegal in Conciliation, Mediation and Arbitration presso Crown University of Bradenton, Bachelor of Foreign Legal Sciences presso Crown University of Bradenton, Technologist in Legal and Notarial Services presso Instituto Brasileiro Istituto di formazione (IBF) di Joinville e laurea in psicologia presso la Escola Superior Batista do Amazonas (ESBAM). Allo stesso modo, ha completato due specializzazioni, in Criminologia presso Faculdade Famart de Itaúna e in Etica e giustizia presso l'Università di Harvard nel Massachusetts. Ha conseguito un Master in Amministrazione con una Menzione in Gestione Organizzativa presso l'Universidad Nacional Experimental de Los Llanos Occidentales Ezequiel Zamora de Santa Bárbara, un PhD in Scienze Giuridiche presso la Crown University di Bradenton e un postdoc in Application of Ontologies for Knowledge Management presso la Crown University di Bradenton in condizione di doppia laurea con il programma Postdoctoral in Knowledge Ontology e la sua trascendenza dal punto di vista educativo, e la sua applicazione nella gestione organizzativa dall'Università Fermín Toro de Lara.

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here