Famiglia progetto di alfabetizzazione: uno sguardo Docente

0
227
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI [ SOLICITAR AGORA! ]
Famiglia progetto di alfabetizzazione: uno sguardo Docente
5 (100%) 1 vote
ARTIGO EM PDF

MENDONÇA, Fernanda Nayara da Silva [1]

MENDONÇA, Fernanda Nayara da Silva. Famiglia progetto di alfabetizzazione: uno sguardo Docente. Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center. Edizione 08. Anno 02, Vol. 01. pp 149-160, novembre 2017. ISSN:2448-0959

SOMMARIO

Sperimentiamo, attualmente molti cambiamenti educativi, in particolare per quanto riguarda le attività educative, storicamente ci muoviamo in avanti, in modo che decentrare l'energia del maestro.  La ricerca riportata qui sta lavorando con progetti di alfabetizzazione, il cui scopo è una scuola aperta per le famiglie e la comunità con il intuita, attraverso il linguaggio, di intervenire nella società. Questa proposta è in fase di sviluppo con gli insegnanti delle scuole comunali situate nella regione rurale di grande Natale, che ha lo scopo di sensibilizzare i docenti circa l'importanza della famiglia nella scuola e li guida nei confronti di lavorare con progetti di alfabetizzazione. Durante questo processo ci troviamo di fronte alla relazione generi questionario e l'esperienza come consapevolezza di alternativo e motivazione degli insegnanti. Per ulteriori ricerche riportiamo negli studi di alfabetizzazione offerti da Kleiman (1995; 2001; 2005) su progetti di formazione degli insegnanti e di alfabetizzazione per Oliveira (2011), Tinoco (2008) in materia di alfabetizzazione famiglia Brice (2010) , il sesso e l'agenzia via Bazerman (2006). Per questo usiamo una metodologia qualitativa di natura collaborativa. Questa ricerca porta collaborazioni per studi di alfabetizzazione così come la ricerca sulla formazione degli insegnanti, dal momento che, nel contesto della ricerca, ha trovato generi che ha premiato gli insegnanti agenzia per il problema della scuola chiusa.

Parole chiave: Motivazione Docente, Educazione Continua, Alfabetizzazione Projects Agency.

INTRODUZIONE

Con l'emergere del movimento della scuola con John Dewey, creato al contrario di tradizionalismo, si vede che lo studente cessa di essere una passività e deve essere un individuo autonomo, colui che costruisce la propria conoscenza, mentre l'insegnante svolge un ruolo complementare in questo rapporto, diventando un "mediatore".

Il ruolo dell'insegnante in classe è cambiato nel corso degli anni, ma ha continuato a svolgere un ruolo essenziale nella vita scolastica degli studenti, dal momento che è promotore di un ambiente che favorisce la costruzione della conoscenza, cioè, è diventato un agente esser[2]e. Allied a questi ruoli, si distingue anche la funzione della famiglia, che non si limita solo a prendere i figli a scuola, ma è anche necessario per partecipare alla loro vita scolastica, anche in attività didattiche.

Un modo per cambiare questa realtà sociale nelle scuole è stato favorito con la pedagogia di progetti, nel nostro caso, i progetti di alfabetizzazione che consentono le modalità di lettura e scrittura per uno scopo particolare. Tuttavia, tali pratiche di lettura e scrittura non sono delimitano le classi portoghesi, ma l'ampiezza del programma di studi della scuola primaria, anche se è frammentato. Dovremmo quindi in relazione la conoscenza scolastica con la conoscenza sociale.

Lavorare con progetti di alfabetizzazione, implica necessariamente una riflessione sui generi e il loro ruolo nella società, perché è attraverso di loro che siamo in grado di agire socialmente. Con che il progetto in questione mira a sensibilizzare gli insegnanti per la pratica di literacy della famiglia, la presenza è ancora in perdita nella comunità. E 'necessario che l'insegnante incoraggia la partecipazione di questi genitori di essere in ambito scolastico esseri trasformatori idee e costruttori di nuovi atteggiamenti, ma spetta al docente di incoraggiare e promuovere uno spazio di socializzazione tra le famiglie all'interno dello spazio della scuola.

Così anche il governo dovrebbe contribuire a questa articolazione, la creazione di politiche pubbliche per incoraggiare il rispetto e questo atto anche proposto il PCN. Tuttavia, ci sono fattori esterni alla classe che contribuiscono notevolmente al rallentamento nel progresso delle politiche educative; LDB e PPP, sono diventati incapaci e inadeguati a cooperare con le situazioni scolastiche vari e complessi. Si tratta di lavoratori "caduto" in istituzioni educative e lì dimenticati dalle autorità.

Date queste considerazioni possiamo sollevare le seguenti questioni: Ha fatto l'insegnante ha ricevuto la motivazione necessaria per intraprendere una proposta pedagogica 'nuovo' (come nel caso dei docenti coinvolti nel progetto)? Come la relazione generi questionario e esperienza può collaborare a questa consapevolezza del processo di insegnamento?

Così, questo articolo si propone di analizzare le implicazioni dei generi al questionario e rapporto esperienza prodotti dagli insegnanti delle scuole comunali di São Gonçalo do Amarante, regione metropolitana di Natal, durante lo sviluppo iniziale di un progetto di alfabetizzazione famiglia. Tale analisi comprenderà le considerazioni discorso di genere come l'aggiunta Sócioretorica ad osservare i contributi di queste riflessioni al processo di insegnamento-apprendimento e quindi il cambiamento di attività lavorative della professione docente.

situando RICERCA

Questo articolo include le analisi dei generi ai questionari e la relazione di esperienze sviluppate a metà di 2.015,2 in una scuola comunale di SGA (São Gonçalo do Amarante), regione metropolitana di Natal, attraverso il progetto "L'habitus di studio: costruttore di una nuova realtà di istruzione di base nella regione metropolitana di Natal "UFRN, finanziato da CAPES.

Ci concentriamo su Famiglia Literacy Studies promuovere sessioni riflettente con i maestri della scuola in questione, al fine di promuovere il dialogo e riflessioni sulla loro pratica, e far loro conoscere la pedagogia con progetti di alfabetizzazione, come un modo di portare la scuola-famiglia- comunità.

Si tratta di un istituto situato nella zona rurale della città, la scuola opera nei turni di mattina e sera, con 9 classi da 1 ° a 9 anni, cioè io fondamentale e II. Si tratta di una classe di loro multisseriate (1 °, 2 ° e 3 ° anno), un gruppo di 4 ° anno e una classe di 5 ° anno di mattina e pomeriggio lezioni di lavoro dal 6 al 9 di grado, con il supporto di 10 insegnanti in totale.

PROGETTO ALFABETIZZAZIONE

Come Smith (2009), in Brasile, il termine di alfabetizzazione è stato usato per la prima nel libro "Nel mondo della scrittura: Una prospettiva psicolinguistica," per autore Mary Kato, nel 1986. Anni dopo, quella parola torna a essere utilizzato sulla copertina del libro "L'alfabetizzazione e l'alfabetizzazione" nel 1988 da Leda V. Tfouni, e "I significati di alfabetizzazione," Ângela Kleiman nel 1995. A causa della necessità di coniare una nuova nomenclatura per questa nuova visione dell'educazione che il paese è venuto a vedere, la parola di alfabetizzazione, che, etimologicamente, è una traduzione di alfabetizzazione di prova, termine inglese. Questo, a sua volta, deriva dal latino littera, che può essere tradotto da lettera.

Secondo Kleiman (2005) non possiamo trattare come sinonimi di alfabetizzazione e l'alfabetizzazione, dal momento che un è contenuta nell'altra. L'atto di insegnare a leggere e scrivere è una delle pratiche di alfabetizzazione che i bambini esperienza, se si considera che codifica e decodifica le parole possono essere uno dei processi di agire nella società, impegnandosi in,,, discussioni educative sociali economiche politiche, tra le altre azioni civica. Così, in questo documento si suppone che il concetto di alfabetizzazione come "un insieme di pratiche sociali che utilizzano la scrittura come un sistema simbolico e come la tecnologia, in contesti specifici per scopi specifici" (Kleiman, 1995).

Dato che il contesto di ricerca si verifica in una comunità in cui tanto i genitori non hanno imparato questa pratica di alfabetizzazione "literacy", questo si caratterizza come una delle giustificazioni in cui i genitori danno perché non si sentono in grado di aiutare i loro figli a scuola, o di sentirsi a proprio agio nell'ambiente scolastico.

Per vivere nella società non è abbastanza per essere in prima persona, ma per giocare in mezzo, e la lettura e la scrittura è il modo in cui siamo in grado di intervenire, e come questo processo di apprendimento è stabilito è radicata nella nostra cultura. Gran parte della popolazione crede che le parole che dicono, la separazione sillaba, copiare il testo, isolate studi grammaticali, saggi ecc sono modi per effettuare la pratica di lettura e scrittura, e se alcuni di questi processi non si verificano è la prova che le scuole stanno insegnando sbagliato.

Ribeiro e Maimoni (2006) spiccano come la lettura e la scrittura era pezzo fondamentale per le grandi rivoluzioni e come intensificato gerarchicamente detenzione del potere da parte di coloro che hanno governato. Lo stesso è vero nella società di oggi, in cui la parola è l'elemento di potere, che si avvale di lettura e scrittura di esprimere il loro parere eccelle altri.

Prova questo fatto motiva i genitori e gli insegnanti a credere di più nelle potenzialità dei loro bambini e studenti, dal momento che gli studenti proposta di alfabetizzazione cessano di essere messa a tacere e ha cominciato ad avere una voce nella società, che prima era riservato alle classi superiori.

Ma tali azioni e risultati sono possibili solo quando si utilizzano strategie di persuasione che promuovono la consapevolezza degli insegnanti che diventerà più autonomi e le loro lezioni più critici, mostrando i loro studenti lo spazio di apprendimento non è limitato alla classe.

Pertanto, qualsiasi individuo, anche prima che siano leggere e scrivere, sono già soggetti alfabetizzati perché vivono in una società e interagiscono in questo ambiente, influenzando ed essendo influenzata dalla cultura, questa personalità definizione. Bisogna rendersi conto che non è sufficiente per imparare a leggere con la lettura, la scrittura o per la scrittura, ma la lettura e la scrittura di partecipare socialmente. Molte scuole ancora non riconoscono l'importanza dell'insegnamento riformulazione, e soprattutto le pratiche di lettura e scrittura. Questo dimostra la difficoltà di sradicare questo aspetto tradizionale ancora che culturale.

GENERE E AGENZIA

Negli studi di alfabetizzazione si parla anche del carattere agentiva delle pratiche in cui tutti gli attori coinvolti nelle azioni sono agenti di alfabetizzazione. Secondo Bazerman (2006, p. 11), l'agenzia "fornisce il mezzo con cui raggiungiamo gli altri attraverso il tempo e lo spazio, per condividere i nostri pensieri, di interagire, di influenzare e collaborare." Dal momento che gli autori sono agenti, che attraverso i suoi scritti hanno aumentato e cambiato l'azione pensiero e della comunità. Pertanto, tali azioni vengono effettuate tramite i generi discorsivi (concezione di Bachtin).

Bachtin, al contrario di studi saussuriani visto che il linguaggio non è limitato a un fatto sociale che parte del bisogno di comunicazione, si parla anche, non la natura individuale legato a strutture sociali. Così, il linguaggio fornisce una trasformazione sociale, dal momento che stabilisce relazioni di potere e di conflitto. Dato tendenze sociali, le ideologie delle persone vivono in costante cambiamento, in modo da questa influenza e cambiare la lingua. Da queste concezioni primari e fondamentali, si osserva che gli studi di alfabetizzazione molto di loro si avvicinano, in quanto presuppone che il linguaggio (orale o scritta) è in grado di trasformare la realtà sociale dell'individuo.

Prendendo la proprietà di questa visione di interazione verbale nella lingua, abbiamo notato l'importanza della comunicazione e accanto ad essa la dichiarazione, che per Bachtin è l'unità di base della lingua ideologica, cioè, non può essere compreso di fuori del suo contesto sociale. Ci rendiamo conto che uno dei pregiudizi degli studi di alfabetizzazione è quello di sensibilizzare l'altro e questa pratica viene fatto attraverso dichiarazioni, e queste dichiarazioni, ovviamente, vengono caricate le ideologie in quanto è dalla argomento che ci incoraggiamo a vicenda per riflettere sui problemi si trovano comunemente nei loro contesti sociali e di incoraggiarli a sviluppare strategie nel tentativo di cambiare questa realtà.

Tutti i ceti sociali sono collegate da enunciati (orale o scritto), cioè, essi sono permeati per lingua, finalizzata al raggiungimento di obiettivi specifici facendo uso di stili, contenuto tematico e costruzioni compositive che sono embrincados nel prospetto e in vista della necessità di comunicazione. Ogni lingua utilizza fino campo per costruire le sue affermazioni che sono relativamente stabili e questi sono chiamati generi di discorso.

Data la molteplicità di genere, anche dobbiamo riconoscere la pluralità (s) dell'alfabetizzazione (s). Viviamo in una società in continuo cambiamento, così come la ridefinizione delle pratiche di lettura e scrittura, Rojo (2009) ci fa riflettere su questa importante osservazione:

Possiamo dire che l'effetto della globalizzazione, il mondo è cambiato molto negli ultimi due decenni. In termini di requisiti di nuove alfabetizzazioni, è particolarmente importante per precisare le variazioni relative ai media e la circolazione delle informazioni (ROJO, 2009, p. 105).

Così, vediamo questa esigenza di 'nuove alfabetizzazioni' nella formazione degli insegnanti, che, nella nostra ricerca, sostengono di non essere a conoscenza di lavoro con progetti di alfabetizzazione '' e non hanno la motivazione a intraprendere questo progetto 'nuovo'. Tale motivazione non viene da gestione della scuola, né la città né il suo partner chiave, le famiglie.

Chiaramente con le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) nuovi generi, nuove pratiche e gli eventi di alfabetizzazione emersi ed emergono per tutto il tempo, per questo motivo le scuole, e, quindi, gli insegnanti dovrebbero regolare le loro pratiche dal suo contesto . Ci siamo resi conto nei nostri incontri con gli insegnanti, il genere più usato da loro è il resoconto di un'esperienza, un modo per sfogare. Siamo giunti alla conclusione che è attraverso questo tipo che possiamo cambiare la realtà degli insegnanti della scuola, che la realtà è locale, ma assomiglia a molti altri.

Pensate a alfabetizzazioni è quello di considerare la miriade di pratiche sociali che coinvolgono la lettura e la scrittura, possono essere la scuola e non-scuola. Per Rojo (2009, p. 107), si lavora con più literacies non significa "ignorare o cancellare i alfabetizzazioni delle culture locali dei loro agenti (insegnanti, studenti, comunità scolastica) e la loro messa in contatto con literacies stimati, universale e istituzionale".

Quindi, "g[…]eneri modellano i pensieri che ci forma e comunicazione attraverso il quale interagiamo" (Bazerman 2006. p. 23). La situazione descritta dal Bazerman mostra le situazioni di discussioni in incontri tra docenti che promuoviamo nel nostro progetto, il genere rapporto è qualcosa di cognitivo, tutti i posizionamenti di insegnanti si basano sulle loro esperienze, sia aspetti aula o salvataggio i tuoi ricordi scuola.

Progetti di alfabetizzazione FAMIGLIA

Studi di famiglia literacy pioniere sono in fase di sviluppo in paesi come Stati Uniti, Australia e Canada, con i programmi di Family Literacy. Secondo Caspe (2003) il termine "literacy della famiglia" è in fase di studio da parte di alcuni pregiudizi, che sono:

(1) per descrivere lo studio di alfabetizzazione in famiglia, (2) per descrivere una serie di interventi relativi allo sviluppo dei bambini di alfabetizzazione, e (3) per fare riferimento a una serie di programmi progettati per migliorare le capacità di alfabetizzazione più di un membro della famiglia (Britto & Brooks-Gunn, 2001;. Handel, 1999; Wasik et al, 2000) "

Siamo consapevoli che lo sviluppo di uno qualsiasi di questi aspetti è necessario osservare insegnanti più sensibili, in quanto questi sono gli agenti responsabili per effettuare la presenza di queste famiglie nella scuola.

Un approccio alternativo per la scuola e la famiglia è attraverso progetti di alfabetizzazione, che è stato istituito Kleiman (2000) come:

[…] una serie di attività che deriva da un genuino interesse per la vita degli studenti e la cui attuazione comporta l'uso della scrittura, cioè la lettura dei testi che, di fatto, che circola nella società e la produzione di testi che verrà letto in un lavoro collettivo di studenti e insegnanti, ognuno secondo le sue capacità. Il progetto di alfabetizzazione è una pratica sociale in cui la scrittura viene utilizzato per ottenere qualche altro scopo che va oltre il semplice apprendimento della scrittura (l'apprendimento degli aspetti formali solo), rendendo gli obiettivi circolari come "la scrittura per imparare a scrivere" e " leggere per imparare a leggere "in lettura e scrittura per capire e imparare ciò che è rilevante per lo sviluppo e la realizzazione del progetto (Kleiman, 2000, p. 228).

Così, i progetti di alfabetizzazione partono da una situazione di problema rilevato nella comunità, e questo, alla ricerca di modi per intervenire, attraverso i generi discorsivi, nella comunità, al fine di contribuire alla soluzione del problema. Questo modo di guidare il processo di apprendimento richiede la flessibilità insegnante, cioè, che è sempre disposto ad ascoltare gli altri agenti coinvolti nel progetto, e di accettare i vari cambiamenti che possono verificarsi nel corso del progetto.

Crediamo che lo studio di questi concetti e applicarli nel nostro progetto di alfabetizzazione famiglia porterà un grande contributo allo sviluppo dello stesso, dal momento che siamo immersi in una comunità rurale la cui cultura è quello di credere che solo la scuola è responsabile per educare i loro figli, non ci vista che i genitori analfabeti o ignoranti "si sentono in grado di collaborare con una certa conoscenza. Ma in prospettiva di alfabetizzazione pratiche di lettura e la scrittura a casa e le esperienze dei genitori sono fondamentali per migliorare il processo di apprendimento.

Insegnanti, studenti e famiglie coinvolte in un lavoro il cui scopo è quello di partecipare attivamente i problemi affrontati dalla comunità nel tentativo di risolverli, ci fa intervenire nel modello dittatoriale ancora residenti di questa comunità che vive, privi di spontaneamente volontà.

GENERE QUIZ

Per la realizzazione del progetto di alfabetizzazione in Guanduba, abbiamo bisogno di coinvolgere la comunità scolastica nel suo complesso, quindi, era necessario applicare inizialmente un questionario con gli insegnanti. Abbiamo avuto un ritorno di 7 questionari, presto si rese conto di una carenza di personale docente.

Dei 7 questionari, 6 insegnanti sono sposati e hanno figli, solo di essere una sola. Quindi, c'è un interesse e l'ansia degli insegnanti per partecipare al "progetto di famiglia di alfabetizzazione", dato che riconoscono l'importanza della famiglia e tutta la comunità nella scuola, descritto da un insegnante come un "legame necessario per la lo sviluppo soddisfacente degli studenti "(JN).

Grafico 1 - insegnanti Residence. Fonte: collezione del ricercatore
Grafico 1 – insegnanti Residence. Fonte: collezione del ricercatore

Sulla base del grafico si può vedere che la maggior parte del personale docente non risiede nella comunità, quindi si tratta di una semplice comunità e con po 'di studio, dato che la principale fonte di reddito per i suoi abitanti sono le fabbriche ceramiche, tessuto e agricoltura. Inoltre, essendo una piccola città, molti insegnanti hanno parenti che vivono nella comunità, e quindi hanno una stretta relazione con molte famiglie.

Tra i docenti che hanno già figli, segnalano tutti la propria attività con i bambini, come il monitoraggio a scuola, durante le attività di casa, il lavoro di ricerca e incoraggiante per gli studi. Tuttavia, essi sembrano "mancanza di tempo" per andare a scuola partecipare alle riunioni di genitori e insegnanti, così diventano contraddittorie nei loro conti, dal momento che pensano essenziale a ridurre i legami tra la famiglia e la scuola.

Da questionari di lettura degli insegnanti abbiamo notato che la partecipazione delle famiglie nella scuola è limitata, limitata, spesso solo la loro presenza al momento dell'arruolamento. Quei genitori che si impegnano limitata a frequentare le vacanze scolastiche e la maggior parte dei doni sono madri, dato l'ambiente familiare ancora arcaica, sono loro che si occupano della casa e dei figli, mentre i genitori lavorano fuori. Come insegnanti fanno le loro osservazioni sul loro questionari, diventano "ricercatori maestro".

RELAZIONE ESPERIENZA DI GENERE

Essi sono coinvolti in questa facoltà di ricerca con il tempo molto carriera, 32 anni, e per i principianti, con 4 anni di esperienza. Il tempo non misura la capacità di ogni professionista, al contrario, le loro esperienze li rendono ancora meglio in grado di aiutare gli studenti a costruire le loro conoscenze. Nell'insegnamento, considerare l'insegnante di storia di vita la dice lunga sul professionista che è, e di conseguenza, il professionista può diventare, in quanto per rispecchiare la sua storia di vita e la sua recitazione è un modo per ripensare le loro pratiche.

Professor A.S. racconta la sua vita difficile, prendersi cura dei suoi fratelli e la casa come un bambino, questo è diventato un fattore importante nella oggi garantire la figlia una vita incentrata sullo studio: "Molte persone vogliono farmi firmare la mia figlia di questi progetti governativi che inserisce i giovani nel mercato del lavoro, ma ben presto rimproverano dicendo quanto duro lavoro per mia figlia appena studiare. " Per questo motivo, anche con tante difficoltà, come la mancanza di tempo, l'insegnante cerca di aderire alla maggior parte delle attività scolastiche figlia.

partecipare attivamente alla vita scolastica dei bambini è merito di alcuni, alcuni insegnanti hanno riferito che necessità o bisogno di lavorare più di un turno per garantire una formazione di qualità per i loro figli, e quindi è limitata la loro partecipazione a scuola. Così, si osserva che, nonostante la predicazione l'ambiente familiare come un aspetto importante per il successo scolastico degli studenti, non riescono ad applicare questo concetto in casa propria.

"Ho avuto uno studente che non hanno interagito con nessuno e nessun progresso in lettura e scrittura, ma era ora, 'desarnou' e reading're meglio di chiunque altro … Ho conosciuto sua madre e lei mi ha detto che ora il ragazzo parla su facebook e goin di datazione. Quindi … Quindi … Si vince i primi studenti e quindi questo risultato si estende a casa … lei era felice con il cambiamento del ragazzo. "(V.A.)

Possiamo osservare che l'affermazione, che si tratta di un resoconto di uno dei membri docenti di 'progetto di alfabetizzazione famiglia', piacere e senso di realizzazione del docente per ricevere il riconoscimento di una madre, che è venuto dalla costruzione di un'amicizia tra insegnante e studente. Ci sembra che la situazione descritta dal maestro aveva perso la memoria, e ricordare che si sente compiuto e ammirato da altri insegnanti.

Ciò significa che il coinvolgimento della famiglia nella scuola non fornisce solo lo studente, ma anche per l'insegnante, che si sente più sicuro, più stimolata e più gratificati dal feedback positivo da tanta dedizione, e le relazioni di rinforzo.

FINALE

Istruzione è in continua evoluzione, sempre cercando di migliorare il processo di insegnamento e apprendimento, non solo per gli studenti, ma anche per gli insegnanti, dato che non solo insegnare, ma imparare dai loro studenti e le loro esperienze. Presto, progetti di alfabetizzazione che promuovono l'ambiente lo scambio di conoscenze.

Con questo, ci rendiamo conto che gli insegnanti della scuola in questione sentono il bisogno di imparare a lavorare con i progetti, dal momento che non hanno il supporto da parte delle autorità superiori di fornire, ad esempio, per la formazione continua. Una tale situazione comporta la motivazione di questa classe. Tuttavia, l'assenza di un supporto autorità e tecnologica non implica l'impossibilità di progettazione.

Applicando il rapporto generi questionario e l'esperienza ci siamo resi conto che questi testi hanno favorito questa motivazione, l'indagine proietta un senso di ricercatore, l'apertura di una serie di idee e iniziative per un possibile cambiamento; e reporting esperienza è già parte del discorso di questa classe professionale, sia essa analizzare le situazioni in aula o salvare i loro ricordi di scuola, senso così guidato attraverso generi discorsivi.

Come facciamo uso di questi generi stanno emergendo il ruolo di "agente" del potere civico che la lettura e la scrittura può emergere all'interno della loro comunità, dando voce al docente prima di sordina.  È in questo ambiente di costante trasformazione che deve essere inserito genere. Naturalmente non possiamo standardizzare queste pratiche e testi, ma dobbiamo regolarle a situazioni che sono oportunizados.

RIFERIMENTI

Bazerman, C. di genere, Agenzia e la scrittura. Sao Paulo: Cortez, 2006.

CASPE, M. (2003). Famiglia Literacy: una revisione dei programmi e prospettive critiche. Disponibile all'indirizzo: <http://www.hfrp.org/publications-resources/browse-our-publications/family-literacy-a-review-of-programs-and-critical-perspectives>

Kleiman B. A. (ed.) Il significato di alfabetizzazione: una nuova prospettiva sulla scrittura della pratica sociale. Campinas: Le lettere di mercato, 1995.

(Eds.). La formazione degli insegnanti. Campinas: Le lettere di mercato 2001.

Ho bisogno di "insegnare" l'alfabetizzazione? Non basta leggere e scrivere? Campinas: Cefiel / UNICAMP; MEC 2005.

Oliveira, M. S.; Kleiman B. A. (eds.). più alfabetizzazioni: Agenti, pratiche e rappresentazioni. Natale: EDUFRN 2008.

OLIVEIRA, M. S. progetto: una pratica di alfabetizzazione nella lingua madre insegnante di tutti i giorni. In: OLIVEIRA, Maria do Socorro e Kleiman, Angela B. (Eds.) Alfabetizzazioni multiple: agenti, pratiche, rappresentazioni. Natal / RN: EDUFRN 2008.

Oliveira, M. S .. Testuali e di alfabetizzazione generi. Journal of Applied Linguistics, vol. 10, p. 325-345, 2010.

Oliveira, il ruolo di M. S. insegnante nella zona di literacy: l'agente mediatore all'alfabetizzazione. In: SERRANI, Silvana (ed.). Alfabetizzazione, la parola e l'insegnamento. Vigneto: Editora Horizonte, 2010b.

Oliveira M. S.; TINOCO, G. A.; SANTOS, I. B. di progetti di alfabetizzazione A. e la formazione di insegnanti madrelingua. Natal / RN: EDUFRN 2011.

B.V. Literacy in teoria e pratica. Cambridge: Cambridge University, 1984.

SOARES, Magda. Alfabetizzazione: un tema in tre generi. 3a ed. Belo Horizonte: Authentic 2009.

TINOCO, Glícia M. A. M. progetti di alfabetizzazione: azione e la formazione di insegnanti madrelingua. Tesi (PhD). Istituto di Studi Linguistici. State University of Campinas. Sao Paulo, 2008.

[1] Laureato in Lettere, inglese qualificazione lingua e letterature UFRN e studente post-laurea di PPgEL.

[2] Adottiamo la concezione Agenzia di autore Charles Bazerman. Questo progetto sarà dettagliato in seguito.

Como publicar Artigo Científico

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here