Sorveglianza epidemiologica di Dengue: educazione preventiva per i non udenti attraverso la ricerca-azione

0
725
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI SOLICITAR AGORA!
Classificar o Artigo!
ARTIGO EM PDF

FREITAS, Heldimar Soares de [1]

VIEIRA, Silvio Santiago [2]

OLIVEIRA, Euzébio de [3]

FREITAS, Heldimar Soares de; VIEIRA, Silvio Santiago; OLIVEIRA, Euzébio. Sorveglianza epidemiologica di Dengue: educazione preventiva per i non udenti attraverso la ricerca-azione Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center, anno 1, vol. 4, pp. 60-74 – luglio 2016 – ISSN:0959-2448

RIEPILOGO

La febbre dengue è una malattia causata dalla zanzara Aedes aegypti, che colpisce la società e costituisce un problema serio di sanità pubblica in Brasile e nel mondo. Questo articolo cerca di capire la persona con perdita uditiva sulla dengue need-to-know in brasiliano lingua dei segni (Libras) nel comune di Marituba, situato nella regione metropolitana di Belém, Pará-Brasile. Al fine di aumentare la consapevolezza dell'importanza del tema proposto per i non udenti, attraverso lezione consapevole lo stesso con soggetto tradotto, interpretato e anche interpretato in una lingua di origine a una destinazione lingua lingua portoghese i chili attraverso visual usando la letteratura sordo come un modo per insegnare, rendendola una migliore comprensione per il tema in discussione e avendo come scopo principale prendere queste informazioni sono di fondamentale importanza per la persona con perdita dell'udito, permettendo che i sordi conoscere la febbre dengue e porvindouro relè loro apprendimento alla comunità sorda.

Parole chiavi: sorveglianza. Epidemiologia. Febbre dengue. Sordi. Formazione.

1 INTRODUZIONE

Dalla fine del secolo scorso, il mondo ha restituito il suo sguardo ai gruppi speciali. Tali gruppi rappresentano quegli individui con disabilità, cioè le persone con qualche tipo di disabilità che impedisce in tutto o in parte a partecipare pienamente regolari attività sociali. La società è piena di esempi di carenze (RUN, 2013).

Attualmente, gli individui con sordità sono sempre più incoraggiati a includere le attività e sicuramente nei servizi che il sistema fornisce a tutti. Così, nuovi modelli di inclusione sono proposto e testati tutto il tempo, come specifici posti vacanti nelle scuole e appalti pubblici. Rinaldo (2003) afferma che "La Comunità dovrà imparare che, quando uno dei suoi membri è nato con disabilità, tutti i membri devono assumere insieme l'impegno a costruire un ambiente inclusivo". Persone con sordità rappresentano un segno che siamo tutti diversi, e che questa differenza prima di qualcosa di negativo, ci può portare a termini di atteggiamenti più tolleranti con tali difficoltà.

Così, il sistema sanitario pubblico, non può rinunciare a misura le esigenze di questa clientela, ciò richiede un grande chiarimento per la persona sorda sui siti dove gli insetti utilizzano come terreno di coltura, affinché ogni persona possa contribuire più attivamente in azione, promozione e mantenimento della loro salute e la persona sorda o ascoltatore (AB 1998).

Pertanto è necessario impegnarsi come un monito contro una possibile epidemia di febbre dengue, anche se l'azienda ha preoccupazione con la malattia, c'è ancora molto da fare, specialmente nelle contee che hanno un sistema inadeguato di garbage collection e la mancanza di servizi sanitari di base (DONALISIO; GLASSER, 2002).

Veicoli di comunicazione quotidiana, circolano informazioni che esprimono numerosi episodi, che sono considerati di grande importanza per la persona sorda e ascoltatore. Uno dei fatti che vengono trattati dai media, sono quelli relativi ai problemi nel settore della salute pubblica, soprattutto nel momento attuale, possiamo citare la febbre dengue. Fin dai tempi antichi, la società aveva un interesse a stabilire rapporti tra fattori ambientali e salute, per prevenire l'insorgenza e la diffusione di nuovi casi di malattie come la dengue (AB, 1998).

Pertanto, la presente ricerca tesa a sensibilizzare la persona con perdita dell'udito per il tema sono in media e che è di estrema importanza per il vostro alfabetizzazione al salvataggio di un moltiplicatore del dovere di cittadino della comunità dei non udenti.

At prima ha cercato di fornire per questi individui la stessa precisazione della malattia e causare il vettore Aedes aegypti, gli altri.

Il secondo ha mostrato il modo di utilizzare la traduzione di lingua portoghese per il brasiliano lingua dei segni (Libras) per interpretare il soggetto per una migliore comprensione della persona con perdita uditiva.

La terza volta, fornito come accaduto la febbre di dengue nella città di tema Marituba-PA da letteratura sordo con lezione usando la produzione di immagine (classificatori) alla comprensione dei sordi.

2 METODOLOGIA

Per lo sviluppo di questo articolo, abbiamo utilizzato l'approccio qualitativo con un focus sulla ricerca-azione, come dice:

Il metodologia di ricerca azione-partecipante si articola, radicalmente, la produzione di conoscenza con azione educativa, vale a dire, indaga su una mano, produce conoscenza circa la realtà oggetto di studio e, d'altra parte, esegue allo stesso tempo un processo educativo per il contatore di questa realtà. Un altro fattore importante da ricordare che questo tipo di ricerca conduce alla ricerca qualitativa. (TOZONI-re, 2006, p. 7).

Febbre rompiossa azione ricerca-comprensione-si è tenuto presso la escola Municipal Paulo Freire nel comune di Marituba, situato nella regione metropolitana di Belém-Pará, dove i materiali utilizzati per una migliore comprensione del tema come: banner, volantini e video relativi al tema, dove la produzione letteraria è stata utilizzata in modalità di conferenza su dengue in lingua portoghese (L2) per traduzione/interpretazione per il Quid (L1). Informare sulla malattia e la cura per l'eliminazione dell'insetto del aegypti di Aedes che causano febbre rompiossa.

3 risultati e discussione

3.1 febbre di febbre ROMPIOSSA comprensione

Dengue è una malattia con infezione non contagiosa causata da un virus (BOSCHILIA, 2003). L'Istituto clinico riconosciuto la malattia da 1779 (LOYOLA, 2000).

La Aedes aegypti è un vettore di dengue ed è una specie di zanzara originari dell'Africa, si ritiene che ha raggiunto il continente americano con le barche grandi, portando gli schiavi al tempo della colonizzazione del XVI secolo. E il virus che causa la malattia dal continente dell'Asia e solo ammesso in America dopo (NAIR, 2003).

La relativa eziologia si stabilì a 40, quando ha sviluppato tecniche di laboratorio appropriati per consentire l'isolamento del virus e la sua porvindoura. Per Teixeira (1999), nel corso della storia si può vedere che l'incidenza dell'epidemia è raggruppato con l'arrivo di nuovi sierotipi inserendo in quelle zone.

Ci sono 4 sierotipi del virus della dengue, chiamato sierotipo 1, 2, 3 e 4. Durante l'anno 1954, il virus del sierotipo 2, è stato isolato per la prima volta in America, sull'isola di Trinidad Tobago & ma il virus dengue solo intensificato dopo il decennio di 60. Il sierotipo 1, ha presentato la sua apparizione nel 1977, in Giamaica, probabilmente provenienti dal continente africano. Da allora in poi i paesi del Sud America, che erano liberi di dengue sono stati colpiti da un'epidemia causata da questo sierotipo. Già il sierotipo 2, proveniente dall'Asia, è stato responsabile per il primo focolaio di febbre emorragica si è verificato all'esterno di tale posizione (BRAGA; VALLE, 2007).

Durante l'anno 1981, ci sono state diverse epidemie con l'introduzione del tipo 4 nelle Americhe credendo provenienti da isole del Pacifico. Il sierotipo 3, che non è stato trovato dal 1978, riemerse nel 1994 nei paesi del Nicaragua e Panama. E durante l'anno 1995 la febbre di febbre rompiossa era già la malattia virale zanzara più importante al mondo (BARNES; VALLE, 2007).

All'inizio della seconda metà del XX secolo, celebre siero positivo alla malattia in Amazzonia, la prima epidemia è stato registrato solo nel 1982 in Roraima nella città di Boa Vista, prodotto dal sierotipo del virus 1 e 4. C'erano anche casi di febbre dengue all'inizio del 1980, con epidemie di dengue classico negli Stati di Rio de Janeiro, Alagoas, Ceará, Pernambuco, São Paulo, Bahia e Minas Gerais (TEIXEIRA et al., 1999).

L'epidemia di Boa Vista, capitale dello stato di Roraima, nel 1982, è stata una pietra miliare nella storia medica del Brasile e ha mostrato la carenza di sorveglianza di Aedes aegypti. Con questo, l'epidemia è stata rilevata solo quando la curva epidemica era in declino e non sapeva il tempo che boa vista è stata dominata dalla zanzara. I sierotipi responsabili circa 11.000 casi di infezione erano sierotipo 1 e sierotipo 4 (FACACCIO, 2010).

In stato di Pará, due piccoli focolai nello stato sono stati segnalati nel 1995 nei comuni di redenzione e Rondon do Pará, cui sierotipo 1 è stato isolato. In stato di Tocantins epidemie si sono verificate ogni anno mostrando persone infettati con febbre di febbre rompiossa del sierotipo 2 (Leone, 1997).

La Aedes aegypti è il trasmettitore principale della febbre gialla urbana e la febbre dengue in tutto il mondo, è venuto dall'Africa in America durante la colonizzazione e schiavitù, prima diffusa in ogni traccia tropicale in vista alla sua peculiare modalità di riproduzione ed oggi è considerata cosmopolita. Le femmine eseguono la deposizione delle uova sulla parete di qualsiasi contenitore, vicino al livello di acqua (NAIR, 2003).

In Brasile la Aedes aegypti ha come suo allevamento preferito siti i più svariati contenitori di acqua della famiglia e peridomiciliares: pneumatici inutilizzati, lattine, bottiglie, piatti con la felce in vaso, serbatoi d'acqua, piscine senza uso, tra gli altri (Figura 1).

proliferazione della zanzara dengue
Figura 1: Allevamento per la proliferazione della zanzara dengue.

Figura 1mostra alcuni dei contenitori dove può verificarsi la proliferazione degli insetti. Il sangue-alimentazione, accoppiamento e deposizione delle uova sono diurni. Si credeva che questa zanzara ha dispersione attiva e piccoli, raramente supera i 200 metri, ma la ricerca recente mostra che la capacità di volo di femmine gravide è 700 m/giorno questo vettore vive nei dintorni di 20 giorni (NAIR, 2003).

Tenendo l'ematofagia, sia all'interno che all'esterno delle case, per lo più in 07 ore a 10 ore e dopo 16 a 19 ore. Predisposizione a succhiare l'essere umano, specialmente nelle gambe, ma anche i feed su altri animali. Questo comportamento ha grande importanza poiché una femmina epidemiologica infettata possa essere più breve sangue feed in host diversi, prendendo così il virus dengue. Queste particelle virali vengono inoculate attraverso la saliva dell'insetto (NAIR, 2003).

Nel evolutiva ciclo della zanzara dengue (Figura 2), le uova sono resistenti alla essiccazione e può rimanere per più di un anno, dopo il contatto con l'acqua, le larve possono nei primi 15 minuti. La capacità di essiccazione delle uova è considerata uno degli ostacoli per il controllo. Perché in questo modo che queste uova vengono trasportate su lunghe distanze in ambienti asciutti.

Figura 2: il ciclo evolutivo della zanzara dengue.
Figura 2: il ciclo evolutivo della zanzara dengue.

Figura 2 evidenzia il ciclo evolutivo dell'insetto vettore. Da qui l'aumento della popolazione di Aedes aegypti durante la stagione delle piogge. Il bug può essere riconosciuto facilmente da generali colore castano medio, mostrando una curva a gomito, bianco e nero striscia su ogni lato del torace (mesonoto) e un altro sottile, dritto, longitudinale, centrale, che formano la figura di una lira (NAIR, 2003).

Il virus dengue appartiene al gruppo B di arbovirus, famiglia Flaviviridae, genere Flavivirus. Questo tipo di genere ha una copertura di 60 virus, 21 delle quali sono stati descritti come essendo patogeni per gli esseri umani. Include 4 (quattro) immunologicamente distinti: dengue febbre rompiossa 1, 2, 3 e 4 di febbre dengue febbre dengue. Dopo il tempo di incubazione di 4-6 giorni e questo periodo può variare anche da almeno 3 e un massimo di 10 giorni, il virus dengue è presente nel sangue dei pazienti nella fase acuta della malattia. L'infezione di questi sierotipi nell'uomo produce immunità permanente contro un nuovo sierotipo che causano l'infezione, ma l'infezione si verifica solo una parziale immunità contro gli altri sierotipi, cioè una temporanea immunità contro altri tipi (VERONESSI, 1991).

La Aedes aegypti è un vettore che agisce come un serbatoio, perché una volta infettato, gli insetti rimarrà per tutta la vita con il virus. La Aedes più importante è la Aedes aegypti che forse è l'unico vettore di dengue nelle Americhe (Leone, 1997).

L'uomo tutti i sierotipi possono causare febbre o forma emorragica di dengue classica con o senza shock, non so che un tipo è più patogeno rispetto gli altri (Brasile, 2006).

Infezione dal virus dengue provoca una malattia cui aspetto varia dal modo unapparent o asintomatico, ma può essere un'evoluzione per il letale (FUNASA, 2002).

La febbre dengue, nel suo classico è caratterizzata da febbre, dolori muscolari, dolori articolari, macchia rossa sulla pelle e piccole manifestazioni emorragiche. Questo è il modo, ma blando della malattia, i cui sintomi regrediscono circa sette giorni, la forma più grave, febbre rompiossa ha sintomi simili alla febbre dengue, ma in giorni di terzi e quarto, cominciano a verificarsi emorragie interne, la pressione sanguigna diminuisce, la porpora di Disabilita labbra, influenzare il dolore addominale, tra gli altri sintomi che conducono alla morte (AMABIS, 2006).

Febbre emorragica di dengue probabilmente si verifica quando un paziente che ha avuto la febbre rompiossa è esposto all'infezione da un altro sierotipo del virus. E con che la reciproca influenza di fattori individuali, epidemiologia e il virus stesso può promuovere questa condizione per l'emergere di questa nuova malattia (AB, 1998).

La diagnosi di laboratorio ha importanza principale specifica nelle aree senza e con la presenza dell'insetto, Aedes aegypti nelle localizzazioni con trasmissione stabilito, ma con pochi casi. Il risultato per la conferma del laboratorio può essere fatto da isolamento del virus, le prove sierologiche, rilevazione del genoma e gli antigeni virali (Leone, 1997).

Per la febbre dengue classica ancora non esiste un trattamento specifico, ma il farmaco è solo sintomatico con l'uso di analgesici e antipiretici, e per evitare l'uso di salicilati e anti non-ormonali, che utilizzando le manifestazioni emorragiche può apparire e acidosi, il paziente deve essere istruito per stare a casa e cominciare un'idratazione orale (FUNASA, 2002).

Tuttavia, Ab (1998) ci riporta al fatto che dobbiamo avvertire che idratazione solo orale, il più delle volte non è sufficiente, e che nei casi più gravi, se impiegare l'idratazione endovenosa con soluzione fisiologica e destrosio, fino alla diminuzione di ematocrito e la normalità di diuresi e la stabilizzazione del sangue pressione, pertanto , i pazienti DHF dovrebbero essere osservati con attenzione per identificare i primi segni di (Figura 3).

Figura 3: valutazione medica sui sintomi della malattia-dengue.
Figura 3: valutazione medica sui sintomi della malattia-dengue.

Figura 3 rappresenta la valutazione medica sui sintomi della malattia – febbre dengue. Il periodo più critico si verifica durante la transizione di fase febbrile per afebrile, che solitamente si verifica durante il terzo giorno della malattia. Nei casi meno gravi il vomito di pazienti minacciano di causare disidratazione o acidosi, o ci possono essere segni di hemoconcetração, la reidratazione può essere fatta a livello di laboratorio (FUNASA, 2002).

Il controllo vettoriale più efficace è ancora la prevenzione, poiché la trasmissione coinvolge il ciclo uomo-insetto-uomo. La femmina di zanzara Aedes aegypti, essere vampiro si nutre di sangue umano e che morde una persona infetta, il virus inizia a moltiplicarsi all'interno l'insetto, a sua volta passa per contaminare gli altri. Non c'è nessuna trasmissione tramite il contatto diretto di una persona infetta con le loro secrezioni, trasmettere la malattia ad una persona sana, nemmeno attraverso il cibo (AB, 1998).

Il miglior metodo ancora più efficace per ridurre l'incidenza di febbre di febbre rompiossa è ancora nel controllo della zanzara Aedes aegypti. Intendendo così di eliminare il terreno fertile, dal momento che è un problema di igiene domestica. La grande sfida è di sensibilizzare la persona/ascoltatore sordo allo sterminio degli insetti per il controllo della dengue. (AMABYS, 2006)

3.2 traduzione/interpretazione della lingua portoghese (L2) a libbre (L1)

Imparare la lingua portoghese come L2 (L2-è la seconda lingua parlata. L1-Mother lingua, cioè la prima lingua) per la persona sorda deve tener conto che è un processo diverso per gli ascoltatori, che imparare la lingua portoghese a casa, nei rapporti familiari.  La maggior parte delle persone non udenti viene a scuola senza una lingua. Fermo restando che, per la perdita dell'udito, comprendano l'interagire con il mondo attraverso esperienza visiva, esprimendo la sua cultura utilizzando principalmente la lingua dei segni brasiliane-libbre, il decreto n. 5.226 federale, del 22 dicembre 2005, afferma che gli studenti non udenti sono sottoposti ad un'educazione bilingue, in cui la lingua portoghese, in modalità di scrittura , è la seconda lingua (L2).

Il fatto che il processo di essere compiuto attraverso il linguaggio visivo-spaziale, assicurando che la scuola di lingua se si sviluppano in bambini sordi, richiede un cambiamento nei modi in cui questo processo è stato gestito nel contesto dell'insegnamento della lingua dei segni come L1 (STOKOE, 1965, p. 02).

L'autore commenta che i chili come L1, sviluppa competenze comunicative della persona con perdita dell'udito, così che essa può svolgere una visione del mondo così ingrandita e contestualizzata. Tutti umano linguaggio simil-segno lingua parlata dai sordi – soddisfa i criteri di creatività, flessibilità e versatilità. Pertanto, come lingua è i chili non è superficiale, è una lingua naturale, che emerge dalla Comunità e si trasforma nel tempo, è dinamico e con contenuti assolutamente illimitato. Si può dire nulla in libbre-poiché il sinalizante hanno creep-perché anche in assenza di parole comuni tra libbre e portoghese lingua, non c'è possibilità di trasmissione (traduzione/interpretazione) del concetto della parola.

Per quanto riguarda la possibilità di trasmissione del concetto della parola, durante la ricerca di una lezione riguardante la dengue. Tenendo conto che tra i partecipanti c'erano persone sorde, per poter utilizzare oltre alla lingua orale, la lingua indicata: dettagli dei linguaggi naturali con canale trasmettitore-ricevitore differenziato. Per una migliore comprensione di quello che stai cercando di spiegare, ha illustrato una parte del testo della conferenza sulla prevenzione della febbre dengue. Si osserva in tabella 1, dove punti della presentazione del lavoro frammento eseguite:

Testo in lingua portoghese (L2) Testo in libbre (LI).
Dengue è una malattia che se non trattata può condurre alla morte, la persona sta causando la zanzara "Aedes aegypti. DENGUE MALATTIA CURA-NO, ESSERE IN GRADO DI MORTE. FEBBRE ROMPIOSSA NAME-E-D-E-S-E-G-Y-P-T-I.

Tabella 1: testo in lingua portoghese (L2) e testo in libbre (LI).

La frase in lingua portoghese è stato tradotto in sterline, per una migliore comprensione del lavoro che è stato sviluppato durante la lezione. Per visualizzare questo processo di traduzione, previsto, fare un piccolo campanello d'allarme per quanto riguarda le differenze nelle strutture grammaticale di queste lingue.

Secondo frame (2004):

Una traduzione sempre coinvolge una lingua scritta. Così, possiamo ottenere una traduzione di una lingua dei segni alla lingua scritta alla lingua parlata, lingua scritta alla lingua parlata, la lingua scritta per la lingua dei segni, linguaggio dei segni alla lingua scritta, lingua dei segni di scrittura per la scrittura della lingua parlata e la lingua scritta per scrivere la lingua dei segni. L'interpretazione sempre coinvolge le lingue parlate/contrassegnati, cioè in uditiva e Visual-orale-spazio. Così, possiamo avere l'interpretazione del linguaggio dei segni alla lingua parlata e viceversa, la lingua parlata alla lingua dei segni. Vale la pena notare che il traduttore di termine è usato in una più diffusa e comprende l'interpretazione del termine. (Telai, 2004, pag. 9).

Importante se vi segnalo che l'interpretazione può essere soggettiva, perché si può trasmettere le informazioni in vari modi, anche attraverso l'uso di classificatori sono un tipo di morfema utilizzato impostando le mani e alcune proprietà fisiche, può avere diversi significati, anche se presenti classificatore e rapidi per la migliore comprensione dei sordi (SUPALLA 1982).

Il tema "dengue sapendo", proposta in questo articolo per i non udenti, è un tentativo di combinare informazioni tracciate da diverse fonti bibliografiche e in pratica, che generosamente si rivela, in forma di scambio di esperienze, in cui spiccano i sordi, consapevoli della loro performance sociale nella promozione della cultura dei sordi e gli ascoltatori di docenti/ricercatori, fornendo informazioni sulla questione educativa dei sordi.

Infine un contributo da persone che non molto tempo fa siamo tornati il look per i non udenti, a fronte di un professionista denominato, che ben presto trasformato in entusiasmo e il desiderio di saperne di più e partecipare a discussioni e azioni a favore della comunità di sorda, il compito di costruire una società multiculturale e fraterna (SALLES, 2004).

C'è un insieme di pratiche ed eventi all'interno della cultura sorda che attivano la lingua di segnale e le sue forme di interazione producono entrambe individualmente e alfabetizzazione sociale che rivelano un effetto dinamico e interagire socialmente. Guardando giocose esperienze producerat con il linguaggio dei segni, realizzando la spontaneità nella creazione presentare testuale nelle associazioni dei sordi hanno una struttura particolare che culturalmente e viene rappresentato attraverso le narrazioni sorde.

Inoltre analizzando le esperienze che si verificano negli spazi della scuola dove c'era la possibilità di riunione sordi-sordi Mostra anche una metodologia che mette in prospettiva una forma di creazione per quanto riguarda gli aspetti di un linguaggio visivo, immaginario, corpo espressione e rappresentazione artistica.

3.3 SORDO LETTERATURA

La letteratura non udenti ha una proposta simile per quanto riguarda la letteratura brasiliana al listener in materia di opere e autori.

Sordo letteratura ha una memoria differente, prossimo le culture che trasmettono la loro presenza e storie orali. Che si manifesta nelle storie narrate nei segni, ma il record di storie raccontate in passato rimane in memoria di alcune persone o sono stati dimenticati. "Per riflettere letteratura visuale deve pensare che questa modalità testo è venuto in un momento quando le persone sorde sono appropriati la conoscenza circa la potenza di produzione di immagini la lingua." (DO, 2011, p. 169).

In questo contesto che la conferenza sulla febbre dengue nasce dall'esigenza di fornire alla comunità sorda, conoscenza circa la prevenzione della febbre dengue e per entrambi, ancorata nei precetti della letteratura sordo.

Secondo Faria (2011):

Oggi possiamo considerare tre tipi di produzioni letterarie. Il primo è relativo alla traduzione in lingua dei segni di testi letterari scritti; il secondo è il risultato di adattamenti di testi classici la realtà dei sordi e, infine, il tipo che rappresenta davvero la letteratura non udenti che è la produzione di testi in prosa o in versi fatta da persone sorde. (DO, 2011, p. 169).

Era circa il secondo aspetto che ha rotto se questa ricerca perché ritiene che la conoscenza preventiva su dengue febbre, è un classico studio sulla società in generale e in questo caso, la realtà dei sordi, inserito in quel contesto.

I sordi sono parte di un gruppo visual, una comunità dei non udenti che può estendersi oltre la sfera nazionale, a livello mondiale. È una comunità che attraversa le frontiere. "In modo che fanno parte di una società nazionale, con un proprio linguaggio dei segni e culture ha condiviso con persone vostri ascoltatori di paese". (Tabelle; SUTTON-SPENCE, 2006).

Questa copertura tende ad essere maggiore, dal momento che insegnare scrittura segno lingua diventa una parte del curriculum scolastico e circolare in produzioni letterarie.

[…] Si è notato che sordi narratori cercano il percorso della rappresentazione di sé nella lotta per l'istituzione della che riconoscono come propria identità attraverso la legittimità della loro lingua, loro modi di narrare le storie delle loro forme di esistenza, delle sue forme leggere, tradurre, design e giudicare i prodotti culturali che consumano e producono. (KARNOPP, 2010, p. 172).

Oltre all'importanza delle annotazioni in sterline, trova anche diverse letterature, presenti nelle associazioni dei sordi, nelle scuole, nei locali della comunità sorda.

Queste mostre sono di grande importanza per comprendere la produzione letteraria in segni. Persone con sordità, che vivono con le persone, gli ascoltatori nel loro posto di lavoro o con la vostra famiglia, se del caso di mezzi di comunicazione visiva per coprire la conoscenza e si riferiscono agli ascoltatori di persone (Figura 4).

Presentazione della dengue tema in sterline.
Figura 4: presentazione della dengue tema in sterline.

Figura 4 Visualizza l'interpretazione di febbre rompiossa tema libbre con il ricercatore/docente di interazione e Comunità (sordi e ascoltatori), utilizzo di materiali audiovisivi per una migliore comprensione di tutti.

C'era interesse per il tema in sterline, dove il ragazzo sordo è capitato di essere inserita nel contesto sociale e aveva una partecipazione attiva nel cercare di conoscenza, dove rafforzato l'esigenza di disciplina libbre nelle scuole. Le persone che hanno frequentato gli ascoltatori di conferenza hanno dimostrato interesse per il soggetto e il linguaggio dei segni. E i sordi di febbre di febbre rompiossa comprensione diventa questa intermediazione per la comunità di sordi cui è inserito. Perché la cultura dei sordi si riferisce ai sordi se stessi, le loro lingue e organizzazione. I non udenti coinvolti con la cultura dei sordi si identifica come partecipante (SKLIAR, 1998).

Tuttavia portare informazioni su dengue entro la cultura dei sordi, la stessa deve saggezza ne o anche informare con proprietà in libbre e rendendo così l'agente moltiplicatore delle informazioni per le altre persone sorde.

4 CONSIDERAZIONI FINALI

La lezione sulla dengue a persona con sordità in Paulo Freire a Marituba scuola nella regione metropolitana di Belém-Pará, viene a sottolineare l'acuità di lingua dei segni brasiliana per il traino della persona sorda e ascoltatore, vedi atto gli studenti sordi sono stati in grado di capire l'importanza di conoscere la zanzara e la malattia, e ha cominciato ad includere in tema con autonomia. Le dimostrazioni degli studenti insegnanti e ascoltatori circa l'interesse per imparare i chili per avere un contatto diretto con la persona sorda ha solo rafforzato la necessità di ottenere più conoscenza. La persona non udente conoscere tali informazioni alla dengue, passa a moltiplicatori sull'argomento e portare alla vostra comunità (Sordi) prevenzione e conoscenza della malattia. Dato che è proprio di avere tutte queste informazioni.

RIFERIMENTI

AGUIAR, Adriana Chandra. Sorveglianza epidemiologica di testo di sostegno. Editore: Cruz, Rio de Janeiro, 1998.

AMABIS, José Mariano. Fondamenti di biologia moderna. 4a edizione, Editora Moderna, São Paulo, 2006.

BOSCHILIA, Anghel. Mini dizionario, compatto di biologia. 2a edizione. Ed. Rideel. São Paulo, 2003.

BRAGA, Ima Aggarwal; Valle, Denise. Aedes aegypti: storia del controllo in Brasile. 2007.

Brasile. Ministero della salute. National Health Foundation, Dengue: epidemiologici aspetti, diagnosi e trattamento, Brasilia, 2002.

Brasile, Geraldo Son. Patologia. 7 ° edizione, Ed. Guanabara. Belo Horizonte. Anno 2006.

ESEGUIRE, Rinaldo. Disabilità e inclusione sociale: costruzione di una nuova comunità. L'editor dell'Università del Sacro cuore. São Paulo. 2003.

DONALÍSIO, Maria Rita, GLASSER, Carmen Moreno. Sorveglianza entomologica e controllo dei vettori della Dengue. Rev. Bras. Epidemiologia. Vol. 5, n. 3, anno 2002.

FACACCIO, Roberto. Nel caso di malattie infettive, vol. 1, Atheu. São Paulo, 2010.

Faria, Evangeline Mary Brito di et.al. Lingua portoghese e chili: teorie e pratiche 3. João Pessoa: Università editore UFPB, 2011.

KARNOPP, Lodenir. Letteratura di sordo. Corso laurea e laurea di lettere-libbre in lontananza. Università federale di Santa Catarina, 2010.

_________. Letteratura di sordo. Florianópolis, 2008.

Leone, Raimundo Nonato Queiroz. Malattie infettive e parassitarie malattie-amazzonica approccio, Cejup editore, Betlemme-Man, 1997.

LOYOLA, Carlos Prates Pratão. Dengue nelle Americhe. Simposio sulla dengue. Università di São Paulo. Collegio di sanità pubblica. 2000. p. 48-56.

NEVE, David Parker. Parassitologia umana, editore Atheneu 10 edizione. São Paulo. 2003

TABELLE, Shana Muller. La lingua brasiliana traduttore e interprete di segni e di lingua portoghese: programma nazionale per sostenere l'educazione dei sordi. Brasília, 2004.

SALLES, Heloisa Maria Maurice. Lingua portoghese di insegnamento per i sordi: percorsi di pratica educativa.  Vol. 1. Brasilia. 2004.

SILVEIRA, Rosa Maria h. testo e differenze. In: 03 rivista di lettura. anno 02,

Gennaio-giugno, 2002. p. 19-22.

SKLIAR, C. Sordità: uno sguardo alle differenze. Porto Alegre. Mediazione, 1998.

STOKOE, w. c. / Casterline, d. c. / Croneberg, c. g. (1976): un dizionario di lingua dei segni americana sui principi di linguistica. Nuova edizione. Silver Spring, Md: Listok Press.

SUPALLA, t. struttura e acquisizione dei verbi di movimento e posizione in lingua dei segni americana. PH. D. dal titolo tesi di laurea, Università di california, San Diego.

Teixeira, Maria da Glória; BARRETO, Mauricio Lima; GUERRA, Zouraide. Epidemiologia e prevenzione della febbre Dengue. 1999, vol. 8, n. 4,

TONOZI-re, metodologia di ricerca c. f. de Marilia. Curitiba: IESDE, 2005.

VERONESI, Ricardo; Malattie infettive e parassitarie. Ed. 08. Editora Guanabara Koogan, Rio de Janeiro-1991.

[1] Biologo. Specialista in microbiologia. Ben versato in sterline. Collegio UNISABER. E-mail: heldyfreitas@gmail.com;

[2] Specialista di £, master in e. matematica. Collegio UNISABER. E-mail: heldyfreitas@gmail.com;

[3] Biologo. Dottore in medicina tropicale/malattie. Docente e ricercatore presso l'Università federale del Pará – UFPA. E-mail: euzebio21@yahoo.com.br (autore corrispondente).

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here