Controllo interno e la revisione contabile: Attuazione proposto nella polizia militare di Maranhao

0
364
DOI: ESTE ARTIGO AINDA NÃO POSSUI DOI [ SOLICITAR AGORA! ]
Controllo interno e la revisione contabile: Attuazione proposto nella polizia militare di Maranhao
5 (100%) 1 vote[s]
ARTIGO EM PDF

RATES, Talita Cutrim [1]

RATES, Talita Cutrim. Controllo interno e la revisione contabile: proposta di attuazione della Polizia Militare di Maranhao. Rivista scientifica multidisciplinare Knowledge Center. Edizione 08. Anno 02, Vol. 03. pp 88-101, novembre 2017. ISSN:2448-0959

SOMMARIO

Il tema per il controllo interno, non è oggetto di studi approfonditi in Brasile, così abbiamo realizzato uno studio per la Polizia Militare di Maranhao sull'importanza di attuare la proposta di un sistema di controllo interno – SCI, sostenuto dal metodo deduttivo attraverso la ricerca analisi bibliografica e documentaria di esplorativo e qualitativo. Così, si discute la possibilità di creare un sistema di controllo interno sotto il Maranhão- PMMA polizia militare allo scopo di applicare i risultati di ottimizzazione delle risorse e dei servizi pubblici forniti alla società, riducendo il rischio di sistemi di intervento controlli esterni esistenti, cercando di adeguamento legislativo e il miglioramento continuo di tutti i processi amministrativi e operativi del Corporation sovvenzionare il processo decisionale. Pertanto propone la creazione di una commissione per preparare la diagnosi della realtà istituzionale e di proporre la creazione e la forma di realizzazione del Centro per il Controllo Interno di PMMA.

Parole chiave: polizia militare del Maranhão, sistema di controllo interno, efficienza ed efficacia nella Pubblica Amministrazione.

1. INTRODUZIONE

L'importanza di questo lavoro è quello di contribuire al progresso della legittima, legale e tecnica senso di coerenza amministrativa più ricca e più solida di efficienza istituzionale e l'efficacia della Polizia Militare di Maranhao, quindi, si è impegnata a presentare la ricerca per affrontare gli aspetti pertinenti il processo di controllo interno, intervallati con le proprie leggi e la Costituzione federale.

La polizia militare del Maranhão, un istituto dedicato essenzialmente l'uso operativo delle risorse umane e materiali, rimane sotto le attività di supporto amministrativo volte a raggiungere il suo obiettivo primario, il mantenimento dell'ordine pubblico e della tranquillità.

In quanto organo dell'amministrazione diretta della Polizia di Stato militare di generare una notevole parte delle risorse finanziarie a fianco del materiale e delle risorse umane richiede la continua specializzazione delle attività di controllo interno.

È interessante notare che l'istituzionalizzazione e l'attuazione del Sistema di Controllo Interno sono esigenze che sono giustificata non solo dal fatto derivano dai principi di moralità ed efficienza costituzionale, come danno luogo alla Pubblica Amministrazione l'adozione di strumenti che consentono la tutela del patrimonio, ottimizzando l'applicazione di risorse, e garantire la legalità delle loro attività.

D'altra parte, le esigenze sociali sempre più importanti, richiedono gli enti pubblici, un impegno costante nella ricerca di una maggiore efficienza e produttività in uno scenario in cui le risorse esistenti non seguono l'evoluzione di queste richieste.

Considerato quanto sopra, il presente studio ha lo scopo di:

  • Essa presenta i concetti di base che coinvolgono il tema;
  • Suggerire l'implementazione di un sistema di controllo interno all'interno della polizia militare che ottimizzare, coordinare e sistematizzare le attività di controllo esistenti.
  • Dimostrare che l'adozione di un Sistema di Controllo Interno ha messo il PMMA in prima linea delle istituzioni di polizia militare come la sua pionieristica decentramento finanziario e di bilancio dei suoi principali unità operative, fa riferimento al sistema esistente nell'esercito brasiliano.

Di fronte alle sfide del tema, la metodologia applicata in questa ricerca utilizzato è un descrittiva obiettivi esplorativi con procedure tecniche basate su ricerche di letteratura …

Per quanto riguarda l'approccio, è il metodo induttivo, perché questo punto di vista, l'esercizio metodico di sapere, dice una posizione induttivo del soggetto con l'oggetto, in cui la ricerca scientifica è una questione di probabile generalizzazione dai risultati ottenuti dalla osservazioni ed esperienze.

Secondo Silva (2003, p. 25) "significa Metodologia per lo studio del metodo nella ricerca di una conoscenza certa." Per preparare questo progetto di completamento del corso, l'approccio metodologico da utilizzare sarà di carattere applicazione che secondo Vergara (2011, p.42) "è motivata dalla necessità di risolvere i problemi concreti, più immediato, o meno. Si ha quindi scopo pratico. "

Per quanto riguarda la parte teorica, la ricerca bibliografica con una polarizzazione documentario stati usati, consentendo l'esemplificazione della ricerca e all'applicazione del soggetto, che unisce teoria e pratica in una singola ricerca.

Vergara (2011, p.43) definisce letteratura come "studio sistematico sviluppato sulla base di materiale pubblicato in libri, riviste, giornali, reti elettroniche, vale a dire il materiale accessibile al grande pubblico."

2. CONCETTO E SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO PRESTAZIONI

Come notato da Prof. Amarildo Magalhães nel suo articolo L'importanza della logistica per le organizzazioni militari. […]"Nel 2003, una nuova versione di C100-10 Logistica Military Road è a cura[…]," Da questa nuova LM manuale EB diventa definito come "l'insieme delle attività legate alla previsione e alla fornitura di risorse umane, materiali e gli animali, se del caso, e dei servizi necessari per svolgere le missioni delle forze armate. " (C – 100 – 10, 2003)

Il manuale si divide funzioni militari logistica logistica, in modo di fama: Si sta incontrando sotto un unico nome, una serie di attività di logistica correlate, legati o della stessa natura. E adotta a scopo didattico sette funzioni logistiche così definito: Equazione Logistica Risorse Umane; Funzione Salute logistica; Funzione di offerta logistica; Funzione Logistica Manutenzione; Funzione logistica dei trasporti; Equazione Logistica Ingegneria; Logistica funzione Rescue". (Enfasi aggiunta).

Nella concettualizzazione del sistema di controllo interno è di solito considerare normalmente solo gli aspetti finanziari che comportano l'applicazione delle risorse nelle istituzioni pubbliche. Tuttavia, come la logistica militare comprende i sette retromencionadas funzioni, controllo interno e audit relativi ad esso deve tener conto del monitoraggio, la valutazione e la correzione di tutti i processi relativi all'attuazione di queste funzioni, allora possiamo parlare di controlli di rendimento e risultati nel contesto del personale (risorse umane); revisione contabile del patrimonio netto (che controlla le funzioni di offerta, la manutenzione e l'ingegneria), ecc

Come possiamo vedere, il consiglio di amministrazione si occupa di tutti i processi amministrativi e operativi e non solo quelli di natura finanziaria, di solito soggetti a controlli finanziari.

Come osservato da Moreira (2008) il concetto di controllo della pubblica amministrazione è l'assegnazione di supervisione, l'orientamento e la correzione di alcuni organi o pubblico ufficiale sulle prestazioni di un altro o la propria prestazione, puntando confermarlo o annullarlo, come è o non è cool, comodo, puntuale ed efficiente. Nel primo caso ha il controllo esterno; il secondo sé, o rispettivamente controllo esterno e controllo interno.

Lo scopo di questo studio è quello di suggerire l'istituzione all'interno della Polizia Militare di Maranhão di un Sistema di Controllo Interno coordinata da un centro o nucleo, con subordinazione diretta al Comando generale della Corporation (la natura in quanto la loro azione ha carattere supervisione più guida e correttiva, e può occasionalmente essere punitiva) che costituisce un organo consultivo ad esercitare la realizzazione di autocontrollo dell'istituzione.

In effetti, dice Moreira (2008) che uno dei compiti principali del dovere di controllo del pubblico ufficiale. Il server, oltre a svolgere bene i loro compiti – atto con efficienza, diligenza e dedizione – ha il dovere di condurre il controllo dei servizi in cui opera, così come i materiali, i beni e le attrezzature messi a loro disposizione per l'anno attività pubbliche. Informazioni sul controllo di questo server del superiore gerarchico, che ha il controllo del supervisore e questo regista. Questo è il controllo che deriva dal potere gerarchico).

E 'innegabile, quindi, che nell'ambito delle procedure di controllo PMMA esistenti sono sistematizzate e coordinate da una centrale, come già avviene in Esercito brasiliano con le Province di contabilità e finanza (ICFEX), si vede nel sito ICFEX prima in cui la linea guida per il biennio 2011/2012 sostiene di essere il comando ICFEX unità dell'esercito del controllo interno, che termina dichiarando come visione del futuro: di essere l'eccellenza dell'organizzazione armata brasiliana del sistema di controllo interno e aiutano a mantenere ad alto livello credibilità della force Land nella società; e come MISSIONE PANORAMICA: ORIENT – MONITOR – CONTROLLO.

2.1 Base giuridica

Il governo dello Stato del Maranhão ha creato il Sistema di Controllo Interno della Giunta con la legge n ° 6895 del 26 dicembre 1996, che all'articolo 2, stabilisce la sua composizione come segue:

Art. 2 – ha creato il Sistema di Controllo Interno del ramo esecutivo.

Paragrafo Unico. Compongono il sistema:

I – il revisore generale dello Stato, come il corpo centrale;

II – gli organi centrali e settoriali dei sistemi finanziari, contabilità, pianificazione e gestione;

III – audit interni, Comptroller o unità similari degli organi di amministrazione indiretta. (Enfasi aggiunta)

È interessante notare che tale creazione compie precetto registrato agli articoli 50 e 53 dello stato di diritto, nonostante lo stato revisore generale ottenere il loro assegnazioni di esercizio di attività tipiche di controllo interno nell'ambito del PMMA, come ad esempio gli audit; registrare eventuali scostamenti rispetto della normativa e raccomandare le misure necessarie per la regolarizzazione delle situazioni osservate (voce II del suddetto art.4º legge); verificare l'efficacia dei controlli contabili, di bilancio, finanziaria, proprietà e le operazioni delle agenzie controllati e le entità (VII Articolo) tra gli altri.

Nulla osta a che la PMMA, creare con decreto ministeriale un Centro di controllo interno (CCR) stessa, come l'Esercito brasiliano esistente che, nonostante l'esistenza di Controllo Generale che esercita il controllo interno degli organi esecutivi, e le Province finanziaria ispeziona solo senza però correre, creato con il decreto n 7299 del 10 settembre 2010, che ha modificato la struttura organizzativa del comando dell'esercito, di entrare nel Centro di controllo interno dell'Esercito (CCIEx) come Autorità di assistenza diretta e immediato (OADI) il comandante dell'esercito, "essere responsabile della pianificazione, coordinamento e realizzazione delle attività di controllo interno sotto il comando dell'esercito."

Il CCR in PMMA come organo consultivo, può apparire nell'organigramma del Capo di Stato Maggiore della società.

3. aspetti concettuali

Con l'entrata in vigore, il 17 marzo del 1964, la Legge supplementare. 4320, che stabilisce norme generali del diritto finanziario per la preparazione e il controllo dei bilanci e dei bilanci, è stato stabilito che il controllo dell'esecuzione di bilancio e finanziaria dell'Unione, afferma, i comuni e Distretto Federale dovrebbe essere esercitata dal potere legislativo ed esecutivo, per mezzo di controlli esterni e interno rispettivamente. Questa comprensione è stata ribadita dall'art. 70 della Costituzione federale del 1988.

Con l'obiettivo di adeguarsi al nuovo sistema contabile introdotto dalla suddetta normativa, i tre livelli della pubblica amministrazione brasiliana sono stati necessari per creare in quel momento una certa forma di controllo interno.

Si noti che nel corso del tempo, il concetto di controllo interno è stato inteso come un controllo e non come un insieme di funzioni integrate.

Nello scenario attuale in Brasile è ancora discutibile posizione e indefinito del Sistema di Controllo Interno nella Pubblica Amministrazione Governo, raggiungendo confondere il prestazioni del controller, il commercialista e revisore dei conti.

Per comprendere meglio il funzionamento del sistema di controllo interno, è importante registrare inizialmente i seguenti concetti fondamentali:

3.1 CONTROLLO INTERNO

a) controllo

È tutto sistematica attività di verifica di un disco, è portata costantemente o periodicamente, sulla base di documenti o altri mezzi, che esprime un'azione, una situazione e / o un risultato, al fine di verificarne la conformità con lo standard stabilito o con il risultato atteso, o anche per determinare quali leggi e regolamenti.

b) per il controllo interno

Oltre a garantire il pieno rispetto della legge e salvaguardare proprietà e delle risorse pubbliche, il controllo interno, intesa nel contesto della pubblica amministrazione dovrebbe promuovere l'efficienza operativa, assicurando che le risorse siano utilizzate in modo efficiente nelle operazioni quotidiane, con l'obiettivo di economia invocata da art. 70 della Costituzione.

Il processo di controllo interno dovrebbe preferibilmente avere carattere preventivo, essere esercitato in modo permanente ed essere indirizzato alla correzione di eventuali deviazioni dai parametri stabiliti, come gestione dell'aiuto. Pertanto, è necessario che ci sono le norme amministrative chiaramente definite e che questi siano soddisfatti e, allo stesso modo, sono i sistemi di contabilità, gestione operativa e di essere efficiente e affidabile.

4. SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO

a) Sistema

Si tratta di un insieme di parti ed azioni in modo coordinato, competono per lo stesso scopo.

b) Sistema di Controllo Interno

 Esso può essere inteso come la somma delle attività di controllo svolte nel giorno per giorno in tutta l'organizzazione per garantire la salvaguardia del patrimonio, l'efficienza operativa e il rispetto delle leggi e dei regolamenti. Ciò rende chiaro che il controllo interno alla pubblica amministrazione, dovrebbe essere distribuito nei diversi segmenti del servizio pubblico, che vanno dal livello più basso della gestione per l'amministratore principale, dal momento che tutte le attività della pubblica amministrazione devono essere adeguatamente controllati .

Per i server a cadute protagonismo controllare l'esecuzione dei programmi relativi alla loro area di responsabilità e garantire il rispetto delle norme di legge e regolamentari che disciplinano le loro attività. Per assegnare questa responsabilità è necessario per la struttura, la ripartizione delle competenze e dei compiti di ciascuna unità sono chiaramente definiti e approvati.

Il problema fondamentale è la necessità che le attività che si verificano in modo sistematico, coordinato, guidato e controllato, assumendo, quindi, l'esistenza di un nucleo o corpo centrale del sistema. Queste sono le basi tecniche e la base giuridica per gli stati e comuni per strumentalizzare sistema di controllo interno, consolidando un'attività da svolgere sotto il coordinamento di un'unità centrale in un tale sistema.

5. PRINCIPI DI CONTROLLO INTERNO

I principi di controllo interno generalmente citati nella letteratura corrispondono alle misure da adottare in termini di politiche, sistemi e organizzazione, che mira a raggiungere gli obiettivi di cui sopra.

se elenchiamo, i seguenti sono i più citati:

a) ragionevole sicurezza: le strutture di controllo interno dovrebbero fornire una ragionevole certezza di conseguire gli obiettivi generali. ragionevole certezza equivale a un soddisfacente livello di fiducia, considerando il costo, la tempestività, l'utilità e rischi;

b) L'impegno: i dirigenti e gli agenti / dipendenti pubblica e mantenere, in ogni momento, un atteggiamento positivo e di sostegno ai controlli interni;

c) L'etica, integrità e competenza: i dirigenti ed i funzionari / dipendenti devono eccellere in un comportamento etico, attraverso la loro integrità personale e professionale;

d) Obiettivi di controllo dovrebbero essere identificati o sviluppare obiettivi di controllo specifici per ogni attività dell'istituzione. Questi dovrebbero essere adeguati, tempestivo, completo, ragionevole ed essere integrate nel quadro degli obiettivi generali dell'ente;

e) analisi costi-benefici: la creazione e il funzionamento dei controlli interni dovrebbero fornire un costo inferiore a beneficio netto;

f) monitoraggio dei controlli: i leader dovrebbero continuamente monitorare e verificare le sue operazioni e immediatamente prendere le misure adeguate nei confronti di alcuna prova di irregolarità o di agire in contrasto con i principi di economia, efficienza ed efficacia;

g) Documentazione: la struttura di controllo interno e di tutte le transazioni e gli eventi significativi devono essere chiaramente documentate e la documentazione devono essere disponibili per la verifica. Un istituto deve avere il record della sua struttura di controllo interno, compresi i suoi obiettivi e le procedure di controllo e tutti gli aspetti delle loro operazioni e fatti significativi;

h) la registrazione tempestiva e appropriata delle operazioni e degli eventi: Le operazioni e gli eventi significativi devono essere segnalati immediatamente e essere adeguatamente classificato. Le informazioni di registrazione immediato e pertinente è un fattore essenziale per garantire la tempestività e l'affidabilità delle informazioni che l'ente gestisce le sue operazioni e decisionale;

i) l'autorizzazione e l'esecuzione di operazioni e fatti: i fatti e le operazioni rilevanti possono essere autorizzati ed eseguiti dalle persone che agiscono nell'ambito della loro autorità unica;

j) Ripartizione dei compiti (separazione delle funzioni): compiti essenziali e le responsabilità connesse ad autorizzazione, l'elaborazione, la registrazione e le transazioni e gli eventi revisione dovrebbe essere assegnato a persone diverse. Al fine di ridurre il rischio di errori,

rifiuti o atti illeciti, o la probabilità che questi tipi di problemi non vengono rilevati, è necessario mantenere tutti gli aspetti fondamentali di un rapporto o dell'operazione sono concentrate nelle mani di una sola persona o sezione;

k) Supervisione: ci deve essere un controllo competente per garantire il rispetto degli obiettivi di controllo interno;

l) L'accesso alle risorse e le registrazioni e le responsabilità di fronte alla stessa: l'accesso alle risorse e le registrazioni dovrebbe essere limitato a persone autorizzate a farlo, che sono tenuti a fornire conti di deposito o l'uso.

6. CONTROLLO INTERNO CENTRO DI UNITA '

La Costituzione federale del 1988 si riferisce al sistema di controllo interno, che dovrebbe essere istituzionalizzato dalla legge in ciascuna sfera di governo. proporzioni salvati, il modo di funzionamento dei sistemi di controllo interno dell'Unione, stati e comuni non mostra differenze. Nei tre livelli, comporta una serie di attività di controllo svolte internamente l'intera struttura organizzativa, coordinato da un corpo centrale (o carica debitamente formalizzata).

Le responsabilità di base di queste unità sono per promuovere il funzionamento del sistema, eseguire comandi essenziali e valutare l'efficienza e l'efficacia di altri controlli, sostenendo controllo esterno nell'esercizio della sua missione istituzionale.

6.1 del personale del Centro dell'Unità di Controllo Interno – UCCI

Secondo la Guida di orientamento sull'attuazione del Sistema di Controllo Interno nella Pubblica Amministrazione, pubblicato nel 2001 dalla Corte dello Stato di Espirito Santo:

Il controllo interno di uno stato o comune non sia esercitato da una persona o anche da un membro della struttura organizzativa reparto, ma piuttosto da coloro che svolgono o rispondere da varie attività, in particolare quelli che prendono le funzioni di controllo. L'esistenza del tutore legale o UCCI, formalmente costituita, non esime qualsiasi funzionario o dipendente del rispetto delle norme costituzionali e legali applicabili alla pubblica amministrazione. "(TCEES, 2011).

Sul grado di responsabilità della UCCI e la portata delle attività da sviluppare, spetta al gestore per garantire l'indipendenza delle competenze e delle risorse umane, materiali e tecnologie necessarie per il corretto svolgimento della funzione.

La struttura del personale della UCCI da ciascuno dei rami e organi dipende dalle dimensioni della gestione e attività di volumi da controllare. E 'possibile che in un'organizzazione solo server sarà in grado di svolgere le attività. In altri, il team creativo può essere richiesto.

In ogni caso, la complessità e la grandezza dei compiti richiederanno conoscenze, adeguate, la postura tecnico indipendente, responsabile e identificata con la natura della funzione.

Così, la designazione dei server efficaci con la formazione a livello universitario per lo svolgimento delle attività è di maggiore efficacia. Questa comprensione è applicabile anche nei casi in cui, senza la necessità di personale da nominare un solo server per rispondere alla UCCI.

Questa posizione deriva dal buon giurisprudenza amministrativa e della Corte suprema e le pratiche del Tribunale federale di controllo. Nonostante il legame diretto di questa unità con la testa del ramo o organo, il supporto deve essere la fiducia di gestione e non solo il responsabile principale. In caso contrario, l'efficacia dell'azione di controllo sarebbe limitato alla visione e la volontà dell'amministratore, a rischio di diventare morti. E 'essenziale, quindi, che il sistema è immune ai cambiamenti del controllo di gestione.

Un altro aspetto da considerare in questa valutazione è la necessità di mantenere per lungo possibile, il link a questo organismo professionale che fornisce servizi. Questa condizione fornisce una visione sempre più ampia e in evoluzione organizzazione, garantendo l'efficienza e la continuità nella proposizione di azioni di controllo interno.

La raccomandazione in questo caso è che, con il personale, il supporto è scelto tra i revisori pubblici interni (o denominazione equivalente), con una formazione a livello di college e provata conoscenza per l'esercizio della funzione di controllo, che richiede la padronanza dei concetti relative al controllo interno e di revisione. I revisori pubblici interni sono selezionati in un concorso pubblico.

Tali criteri sono rilevanti, anche a causa del fatto che UCCIs rappresentano sostegno operativo di controllo esterno nella sua missione istituzionale. Pertanto, l'esistenza nel loro comando professionale appartenente al telaio stesso aumenta la possibilità che il controllo, per quanto riguarda le competenze di esecuzione del controllo interno, è effettivamente esercitata.

7. SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO CASE polizia militare Maranhão

La creazione di un sistema di controllo interno in PMMA dovrebbe coinvolgere partenariati tra istituzioni governative Maranhão che cercano la guida del revisore generale dello Stato – (AGE) per l'attuazione del sistema settoriale nella società.

La cooperazione tecnica, l'EGM sarà maggiore enfasi sugli aspetti del controllo interno finalizzato alla contesto finanziario dell'amministrazione in quanto questo è lo scopo principale dei suoi membri. Tuttavia, è da notare che il modello gestionale della pubblica amministrazione previsto dalla legge complementare n 101/2000 (legge sulla responsabilità fiscale), ha creato la necessità di sviluppare controlli di rendimento e risultati, che sotto la Polizia Militare può essere tradotto in attività monitoraggio; la valutazione e la correzione di tutte le sue attività amministrative e operative di misurazione di utilizzare l'efficienza della logistica militare in tutte le sue funzioni come C-100-10.

FINALE

Le informazioni che ha costituito la base per lo sviluppo di questo articolo ci permette di trarre alcune conclusioni per quanto riguarda la possibilità di implementare il sistema di controllo interno della Polizia Militare di Maranhao – PMMA, come vettore di sviluppo degli organi di amministrazione di controllo interno, del risparmio , finanziaria e operativa, come di seguito sintetizzato:

Il sistema di controllo interno in PMMA può essere usato come un corpo di supporto per il sistema di consulenza e supervisione dell'ente polizia. Pertanto, non solo organizzare come strumento di controllo facilitatore o come standard di vigilanza pianificati orientati individualmente per supportare processi di controllo di stato.

Si dovrebbe cercare di espandere l'area di copertura del controllo interno in termini spaziali e settoriali, raggiungendo ogni istituzione della polizia militare del Maranhão, ed estendere i suoi benefici per gli altri non ancora gestire le unità militari sotto l'influenza del controllo interno.

Ciò è possibile attraverso interrelazioni tra il sistema di controllo interno nella capitale e diverse regioni dello Stato, coinvolgendo i settori dell'amministrazione, le attività, finanziari e operativi, in quanto v'è una tendenza naturale per privilegiare di questi settori a scapito della altro.

Questa interrelazione dovrebbe essere già evidente nella pianificazione integrata la creazione di progetto, in cui le caratteristiche delle unità di polizia possono essere attaccati alle proposte progettuali.

RACCOMANDAZIONI

In un primo momento, le raccomandazioni per il breve e medio termine – fino a due anni, sarebbero stati rispettati come segue:

a) Dovrebbe essere attribuito al governo, la missione di centralizzare la pianificazione e lo fa come parte del stato del progetto di controllo interno e le azioni per ridurre al minimo le interferenze di controllo negativo e la sua area di influenza dei mezzi istituzionali di i suoi organi. Il sistema di controllo interno dovrebbe essere integrata anche ad altri progetti realizzati da vari attori pubblici e privati.

Questa integrazione dovrebbe cercare una convergenza iniziale di interessi, massimizzare le possibilità di successo, dobbiamo anche cercare di distribuire le opportunità ampiamente ed equamente per il controllo accessi, permettendo ai giocatori di diversi luoghi diventano consapevoli delle possibilità e delle opportunità create dal sistema, anche così può trarre beneficio da esso. Inoltre dovrebbe-lavoro per i rapporti sulla convergenza delle decisioni emesse dai sistemi e la compatibilità degli obiettivi micro e macro di PMMA.

b) Dopo aver definito la squadra e il campo di applicazione della pianificazione, si dovrebbe prestare particolare attenzione alla capacità di gestione del progetto. Non c'è bisogno di fare una formazione completa la pianificazione di tutte le risorse umane coinvolte nelle diverse funzioni che verranno creati, questa qualifica la pianificazione del lavoro, il lavoro dovrebbe essere aperto a diverse unità di polizia che operano nel settore dell'istruzione e della formazione professionale;

c) Dopo la pianificazione e definizione delle varie aree specializzate che compongono il sistema di controllo interno deve essere impostato un centro di controllo per monitorare l'attuazione del progetto, si tratta di aree in forma di centri di controllo, che stabilisce procedure amministrative tra mantenere nucleo stretto controllo la qualità dei servizi forniti.

Altre misure Control Center, nel contesto gestionale vogliamo sottolineare quanto segue:

a) Al fine di promuovere le interazioni tra i vari componenti del sistema di controllo interno, la condivisione di esperienze e la valutazione delle prestazioni in riunioni; simposi e workshop al fine di ricercare un alto livello di qualità dei servizi offerti;

b) Regolare routine amministrative e operative tenendo conto delle realtà di ciascun settore per stabilire la portata di obiettivi di controllo interne senza compromettere l'efficienza e l'efficacia richiesta per ogni attività;

c) Creazione di un sistema di valutazione delle prestazioni del personale coinvolto nelle attività di controllo delle unità di polizia, al fine di concedere distinzioni meritorie che mirano promuovendo in tal modo la qualità nell'uso delle attrezzature, tecnologia e personale;

d) Mantenere le attività di pianificazione, monitoraggio continuo e la misurazione dei risultati.

A medio termine, tra il primo e il secondo anno, il Centro di controllo del sistema deve aver consolidato un sistema di controllo interno della progettazione di alto livello, in grado di creare e suggerire politiche integrate che indirizzano l'impiego operativo della società, e monitorare e migliorare il controllo strategico e interno e la loro area di tutta la logistica funzioni direttive;

Mantenere il controllo rigoroso delle unità di polizia, osservando l'impegno di pianificare le azioni che riducono al minimo l'interferenza negativa del consiglio di sorveglianza esterna e la sua area di influenza, una caratteristica che permette al sistema di essere affidabile.

RIFERIMENTI

ALMEIDA, Marcelo Cavalcanti. Audit: una moderna, corso completo: testi, esempi ed esercizi risolti. 7. ed. Sao Paulo: Atlas 2010. 517 p.

ATTIE, William. Audit interno. 2. ed. Sao Paulo: Atlas 2009. 281 p.

ATTIE, William. Audit: Concetti e applicazioni. 6. ed. Sao Paulo: Atlas, 2011. 674 p.

BRASILE, Ministero della Difesa. Campo Manuale C – 100-10 – Logistica Military Road. Brasilia: EGGCF. 2003.

BRASILE, Ministero della Difesa. pagina ufficiale. Rio de Janeiro 2012. Disponibile all'indirizzo: <http://www.1icfex.eb.mil.br/index.php/seg/diretriz>. Consultato il: 28 maggio. 2012.

CREPALDI Silvio Aparecido. Revisione contabile: teoria e pratica. 7. ed. Sao Paulo: Atlas, 2011. 770 p.

GIORNI, Sergio Vidal Dos Santos. Manuale di controllo interno: sviluppo e implementazione, esempi e processi organizzativi. Sao Paulo: Atlas 2010. 149 p.

SPIRITO SANTO. Corte dei conti dello Stato. Guida di orientamento sull'attuazione del Sistema di Controllo Interno nella Pubblica Amministrazione / Corte dei Conti. Vitória / ES: TCEES 2011

FRANCO, Hilary; MARRA, Ernesto. revisione contabile: principi di revisione, procedure e documenti di lavoro, programmi di audit, le relazioni di audit. Sao Paulo: Atlas 2001. 607 p.

GRAMLIN, Audrey A.; Rettenberg, Larry E.; Johnstone, M. Karla Audit. 7. ed. Sao Paulo: Cengage Learning 2012. 743 p.

IMONIANA, Joshua Onome. Audit dei sistemi informativi. 2. ed. Sao Paulo: Atlas, 2008. 207 p.

MAGALHÃES, José Amarildo Dias. L'importanza della logistica per le organizzazioni militari. Accademia colonnello Walterler. Natale 2012.

MOREIRA, Silvana de Castro Araujo. Controllo interno. Fortium, Legal Studies Center. Brasília, 2008.

Rezende, Denis Alcides. informazioni e sistemi informatici di pianificazione: guida pratica per la pianificazione della tecnologia di informazioni integrate per la pianificazione strategica delle organizzazioni. Sao Paulo: Atlas 2003. 185P.

SILVA, Antonio Carlos Ribeiro da. Metodologia della ricerca applicata alla contabilità: linee guida di studio, progetti, articoli, relazioni, monografie, tesi di laurea, tesi. Sao Paulo: Atlas 2003. 181 p.

SILVA, Celso de Assis Garden; PINTO, Maurílio Claudino.  Il controllo interno della Polizia Militare di Maranhao. (Paper presentato al colonnello all'Accademia Walterler in occasione del corso per il controllo interno e la logistica militare). Natale 2012.

SILVA, di Nelson Peres. Analisi e strutture dei sistemi informativi. 1. ed. Sao Paulo: Erica, 2007. 172 p.

UNION CONTI TRIBUBAL. Criteri generali per il controllo interno nella pubblica amministrazione: uno studio di modelli e standard disciplinari nei diversi paesi. Disponibile in: http://portal2.tcu.gov.br/portal/pls/portal/docs/2056688.PDF accesso: 25 ottobre 2012.

VERGARA, Sylvia Constant. Progetti e rapporti di ricerca per la gestione. 13. ed. Sao Paulo: Atlas, 2011. 94 p.

[1] Laurea in Giurisprudenza presso l'Università Federale di Maranhão (UFMA); Corso di Pubblica Sicurezza per l'Università di Stato del Maranhão (UEMA); Capitano della Polizia Militare di Maranhão (PMMA).

Download PDF
Como publicar Artigo Científico

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here